Rinasce il Partito Fascista?

Intanto che in Italia Chiesa e Parlamento gigioneggiano sui DICO qualcuno ha ben altri programmi

Schiaffi alla memoria

di Pino Sgobio*

Da fonti internet (www.partitofascistarepubblicano.it) si apprende che è in via di ricostituzione il Partito Fascista Repubblicano (PFR), sciolto nel 1943, la cui riorganizzazione è espressamente vietata dalla nostra Carta Costituzionale Repubblicana. La notizia finora non ha ancora trovato spazio né sui giornali (solo il quotidiano “Libero” ne ha parlato) e né sugli altri organi di informazione.

Tale sedicente partito, secondo quanto si legge nella scheda di presentazione del sito, fa dichiaratamente riferimento alla tragica e nefasta esperienza mussoliniana, sposandone in tutto e per tutto l’ideologia complessiva. Il programma, accanto a formali dichiarazioni di rispetto della legge e della democrazia politica – oltre a prevedere, tra i suoi obiettivi, il ripristino del corporativismo in economia e dei lavori forzati in ambito giudiziario e oltre a varie ‘proposte’ di chiara matrice oscurantista e antidemocratica – chiede specificatamente l’abolizione della dodicesima norma transitoria contro la ricostituzione del Partito Nazionale Fascista. Il sito, inoltre, alla voce ‘contatti’, indica un recapito telefonico di un cellulare e una posta elettronica, cui fare riferimento per le adesioni.

Sull’argomento ho presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro dell’Interno, Giuliano Amato, con la quale gli chiedo di adoperarsi, presso i soggetti interessati, per una rigorosa applicazione della legge Mancino, che, per inciso, vieta, sotto qualunque forma, la rinascita di organizzazioni di stampo fascista, provvedendo quindi all’immediato scioglimento della suddetta organizzazione e alla sollecita individuazione delle responsabilità singole e collettive.
E’ preoccupante che, in uno dei momenti più delicati della vita politica nazionale, rifioriscano, sotto mentite spoglie o apertamente, gruppi e organizzazione di chiara matrice fascista. Gli ultimi fatti riguardanti la violenza negli stadi, dove e in più occasioni un manipolo di tifosi non ha avuto alcun pudore nel mostrare pubblicamente vessilli e icone del ventennio fascista, ne sono stati una prima avvisaglia. Non solo: la formazione di estrema destra, omofoba e razzista, “Forza Nuova” sta ramificando la propria struttura in importanti città del Paese, anche in zone di provata e consolidata tradizione democratica e antifascista. Basti pensare alla città di Firenze, dove tra polemiche infuocate, è stata inaugurata una nuova sede di tale movimento. Tutto ciò rende bene l’idea del pericoloso crinale che sta attraversando l’attuale situazione politica. Ad aumentare lo sconcerto e la preoccupazione interviene, adesso, questa vicenda, che, in qualche modo, possiamo considerare l’ultimo e più evidente segno di rigurgito fascista che sta germogliando nelle pieghe della nostra società.

Di fronte a questi rischi di involuzione del sistema culturale e politico, il governo non può far finta di niente e girarsi dall’altra parte. Gli strumenti per contrastare questi fenomeni basta ricercarli nella nostra Costituzione, la cui scrupolosa applicazione, per quanto concerne il divieto di ricostituzione del partito fascista, pone così fine allo schiaffo alla storia e alla memoria antifascista del nostro paese. Senza memoria non c’è futuro. La tragedia della dittatura fascista ha insegnato moltissimo: il valore della libertà, la necessità continua di giustizia sociale e l’amore per democrazia. Quei valori sono nel nostro Dna. E’ ora che si facciano rispettare e che non si infanghino.

* Presidente dei deputati del PdCI alla Camera

fonte: http://www.aprileonline.info/2410/rinasce-il-partito-fascista
………………

stralcio del delirante programma rintracciabile sul sito in questione:

Il Partito è stato regolarmente iscritto e registrato presso gli uffici competenti, quindi il fondatore ha l’esclusiva su nome e simbolo.
Il nome del Partito non ha subito alcuna modifica, vale a dire che è il medesimo Partito Fascista Repubblicano che nacque nel 1943, con Pavolini segretario provvisorio.

Tutto ciò premesso, il Partito Fascista Repubblicano indica quali obiettivi immediati di azione politica:

1. Il controllo della immigrazione di mano d’opera, per contenere il fenomeno dilagante della immigrazione clandestina e della criminalità extracomunitaria.
2. Rimpatrio immediato per gli stranieri che raggiungono le nostre coste, vigilanza continua nei mari da parte delle forze di polizia.Chiusura immediata dei centri di accoglienza, veri e propri serbatoi per la criminalità.In questo modo si dà un duro colpo alla malavita nostrana, che spesse volte si serve di “manovalanza” straniera per loschi traffici.
3. Tutte le donne che hanno bambini di età compresa tra 0 e 5 anni, hanno il diritto di lavorare con contratti part-time, in modo tale da poter dedicare gran parte del proprio tempo alla cura e assistenza dei figli.
4. Nella scuola ripristino delle quattro ore giornaliere per gli scolari delle elementari, unica insegnante nell’arco dei cinque anni formativi.Abolizione della lingua inglese e maggior approfondimento nello studio della Lingua italiana.Per le scuole medie e superiori, orario unico di 5 ore.
5. L’intensificazione della lotta alla droga ed al crimine organizzato, con aggravi effettivi delle pene per i sequestratori di persone, gli spacciatori di droga e dei consumatori stessi che non dovessero accettare programmi di recupero.
6. Abolizione del quantitativo minimo di droga definito per “uso personale”.
7. L’introduzione dei lavori forzati per taluni crimini particolarmente gravi.
8. La soppressione delle norme costituzionali transitorie e delle legislazioni speciali.
9. La pacificazione effettiva, con il riconoscimento del servizio milit¬are prestato dai Combattenti della RSI e con il ristabilimento, a tutti i livelli, dalla Istruzione pubblica alle attività dei mezzi di comunicazione, di quelle verità storiche che da più di mezzo secolo vengono sistematicamente deformate, ignorate, falsate.
10. La chiusura di tutti i cosiddetti “centri sociali” italiani finanziati, difesi e sostenuti dai partiti di estrazione comunista. Riteniamo, infatti, tali “centri” il braccio armato del comunismo ed il nucleo dissolutore della morale e della civiltà del popolo italiano. Criminalità, spaccio di droga, degrado ambientale ed illegalità di ogni genere sono spesso localizzati in questi “centri” difesi dalla sinistra. Essi in realtà rappresentano lo squadrismo comunista incontrastato ed intoccabile, anche a causa delle collusioni di ampi settori della Magistratura.
11. Divieto ai minori di anni 21, di far uso di bevande alcoliche.Per gli over 21 la quantità massima consentita sarà comunque inferiore al limite che potrebbe creare uno stato confusionario.In questo modo si prevede una drastica diminuzione degli incidenti mortali che si verificano nei fine settimana.Coloro che saranno sorpresi a bere alcolici più del consentito, svolgeranno servizio di pubblica utilità per mesi 1.
12. Chiusura delle discoteche entro l’una di notte.
13. Non saranno tollerati gli spacciatori ed assuntori di sostanze stupefacenti.Chiunque verrà trovato in possesso di droga, sarà processato e condannato immediatamente, indipendentemente dalla quantità in suo possesso.
14. La religione dello Stato è la Cattolica Apostolica Romana, tutte le altri fedi che non contrastino con le nostre tradizioni, verranno rispettate

……….. Possiamo tollerarlo?
mauro


88 risposte a “Rinasce il Partito Fascista?”

  1. Skeight dice :

    Ti dirò, a Foggia di tanto in tanto appaiono sui muri manifesti di un gruppo chiamato “Nuovo Ordine Nazionale”, rigorosamenti neri con scritte bianche, e con un bel fascio nel simbolo, che di volta in volta attaccano il comunismo, attribuiscono ai partigiani la responsabilità delle Fosse Ardeatine, commemorano Mussolini. La cosa interessante non è tanto questa, ma che tali manifesti appaiano in spazi regolarmente pagati al comune, e l’amministrazione comunale (di centrosinistra) glie li concede…

  2. Francis Drake dice :

    !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    http://controcopertina.blogspot.com

  3. Stefano dice :

    meglio niente

  4. skakkina dice :

    Ah sì? Mo’ i partigiani sono responsabili pure delle Fosse Ardeatine? Se non fosse un tema drammatico, ci sarebbe da ridere.
    Non posso credere che non si parli su nessuna testata di una cosa così grave!
    Io finora i fascetti li avevo visti in azione, per modo di dire, solo allo stadio, dove sventolando le loro belle croci celtiche, – quando non svastiche – si giravano un bel cannone intonando “me ne frego”….questo per dire la coerenza! Altrimenti ho visto loro tracce solo da scritte varie nei dintorni di casa mia, perché abitavo vicino a un loro “covo”…ma non si fanno vedere tanto: dove si nascondono, i sorcetti?
    Non li ho presi mai sul serio, mi sembravano solo squallidi soldatini di piombo, ma se “Il Partito è stato regolarmente iscritto e registrato presso gli uffici competenti” (cito dallo stralcio) mi pare sia il caso di cominciare a preoccuparsene…ma com’è possibile che sia stato regolarmente iscritto?

    Nota sdrammatizzante: ma l’avete visto “Fascisti su Marte”? A me ha fatto morire dal ridere quel tipo di ridicolizzazione….

  5. Anonymous dice :

    Il solo fascista buono è il fascista morto.

    jack696

  6. Camicia Nera dice :

    Davvero non avete meglio da fare che parlare del Partito Fascista Repubblicano?
    Non capisco il vostro stupore, in Parlamento abbiamo 2 partiti comunisti, che sulle spalle hanno 85 milioni di morti e vi scandalizzate per il PFR…
    Inoltre non mi va che scambiate quattro teppisti da stadio per fascisti.Il Fascismo è ben altra cosa, i “cannoni” li lasciamo volentieri ai rossi, a noi l’erba non serve, la lascio ai bovini per ingrassarsi.

  7. elena dice :

    Camicia nera: ognuno è libero di pensare che ci sia qualcosa di meglio da fare che vigilare per proteggere i valori, per i quali tante persone sono morte, sanciti dalla Costituzione.
    I 2 partiti comunisti che hanno sulle spalle 85 milioni di morti non stanno nel parlamento italiano (per il semplice fatto che 85 milioni di cittadini l’Italia non li ha ancora mai raggiunti, tra l’altro), mentre i vari Gobetti Matteotti Gramsci sono opera dei fascisti nazionali. Innegabilmente. Certo se parliamo di “comunismo” di di “fascismo” in generale, allora la lista si allunga anche per i fascisti… Pinochet e Franco ad esempio.
    Ma, come ho già detto altrove, un’ideologia si giudica per i valori che esprime, non per gli uomini che dicono di rappresentarla. Altrimenti persino i cattolici è meglio che se ne stiano rigorosamente zitti.
    Non è colpa nostra se “quattro teppisti da stadio” hanno deciso di rifarsi a determinati simboli ampiamente usati dai nazisti… forse loro ci trovano qualche punto di contatto, tra la loro attività ed il nazismo: ma è a loro che devi rivolgerti per dissentire o fargli cambiare simboli…
    Quanto ai “cannoni”, me lo diceva sempre anche mio nonno: “tra burro e cannoni, bisogna scegliere i cannoni”… quelli veri, ovviamente. Questione di punti di vista… Non posso dire di scegliere il burro per motivi strettamente personali (sono allergica), ma questo non mi fa propendere per i cannoni, con o senza virgolette.

  8. Piper dice :

    Innanzitutto ringrazio “camicia nera” per essere presente su questo blog… giusto alcuni giorni fa parlavo con Elena a proposito del fatto che sarebbe bello e opportuno scanbiare idee anche con gente che la pensa diversamente rispetto a quella che è l’impostazione del blog. Certo non mi sarei mai aspettato una “camicia nera” così all’improvviso 🙂

    Ad ogni modo “camicia nera” sappi che siamo nel 2007 e, direi, sarebbe ora di fare il bucato. Omino Bianco (che poi in realtà è nero! 🙂 saprà darti sicuramente una mano.

    Invito tutti, neri, rossi, gialli e ciclamini a non fare la conta dei morti perchè è solo una cosa ridicola. Chiunque si metta a ragionare in termini cazzoidi, qui e adesso, dimostra solo immaturità.

    Non esiste nessun nuovo partito fascista e non esisterà più così come non esisterà più nessun vero partito comunista. Di sedicenti fascisti e comunisti (che si rifanno all'”origine”) certo ce ne sono, ma sono solo ominidi sparsi che non sanno quello che dicono e che non sono nientaltro, appunto, che teppistelli o delinquenti e sarebbero i primi a essere purgati, tritati e smaltiti in un regime comunista/fascista.

    “Camicia nera” riprendi contatto con la realtà: se hai quindici anni fai come tutti i bimbi sani e tirati le tue belle seghe. Se ne hai trenta fatti curare (perchè è probabile che tu abbia perso il contatto con la realtà… io alle camice nere ci pensavo a quindici anni, appunto, quando non capivo un cazzo). Se sei più avanti con gli anni sei solo patetico, e molto meno interessante di un teppista da stadio.

    Ad ogni modo non c’è da indignarsi per una notizia simile. Ogni tanto compaiono partiti fascisti, nazisti… Ma poi non è vero mai niente. E’ solo l’avvistamento di un UFO, non facciamo i ragazzini creduloni. E’ come negli anni novanta quando c’era il fenomeno dei nazi skin e in televisione sentivo gente che diceva che la cosa era preoccupante e che dietro doveva esserci “una mente”. Ma per favore! Erano solo ragazzi sbandati poveretti che non sapevano quello che dicevano e facevano e trovandosi insieme potevano godere di un surrogato della vita di gruppo. Io ne ho anche conosciuti di nazi skin nella mia costante “ricerca di storie”… Vi assicuro che il pericolo non esiste. 🙂

  9. elena dice :

    Piper, non ti sembra di avere un modo quantomeno bizzarro di invitare alla discussione? Prima ringrazi camicia nera per essere intervenuto, poi gli dai dei consigli che io troverei offensivi… se poi ti risponde per le rime non ti lamentare!
    Però io spero di poter mantenere il dialogo a livelli civili e che ti/ci risponda sui contenuti e non sulle “battute” (ne abbiamo già parlato diffusamente altrove, mi pare…) perché – lo ribadisco – un blog alla Beppe Grillo non mi interessa.
    Quanto al “vero” partito comunista – o fascista, come dici tu: quale sarebbe quello vero?
    E per quel che riguarda il pericolo di rinascite varie, mi ricorda tanto altre storie: state tranquilli, va tutto bene… che quando vi risveglierete sarà tropo tardi!

  10. Piper dice :

    Oh no Elena… Non è bizzarro! Anzi! Infatti “camicia nera” se non è un povero disadattato come penso saprà sicuramente rispondere in maniera intelligente senza rispondere a quelle che sembrano delle provocazioni… ma che non lo sono! E’ quello che realmente penso, in base a ciò che io ho visto di persona, delle persone che dicono di essere fascisti fino al punto di firmarsi “camicia nera”, appunto. L’invito al dialogo da parte mia non è un invito a cena…

    “Quanto al “vero” partito comunista – o fascista, come dici tu: quale sarebbe quello vero?”

    Quello di Mussolini e quello di Stalin. Questo in riferimento agli estremisti che mettone le bombe in giro pensando di essere gli eredi dei personaggi sopracitati.

    “state tranquilli, va tutto bene… che quando vi risveglierete sarà tropo tardi!”

    Che intendi dire Elena? 🙂
    Guarda che la ninna nanna te la canto io adesso! Stai tranquilla, non c’è nessun pericolo. Anzi a dire il vero un pericolo c’è… ma nessuno dice nulla. Il pericolo non sono i fascisti… perchè non esistono! Il vero pericolo è la Lega Lombarda/Nord. Infatti per essere fascisti/razzisti/nazisti non basta dire “sono fascista” o chiamarsi “camicia nera”. Così come per essere comunisti (nel senso “ampio” del termine) non basta mettersi la maglietta con la faccia di Che Guevara.

  11. skakkina dice :

    Confesso la mia soddisfazione nel vedere Piper che finalmente sistema a dovere un fascetto anziché me… 🙂

    Comunque, camicetta, uno che anziché intervenire col proprio nome o anche con un nick che sia “personale” si identifica con un capo d’abbigliamento (che poi con tanti bei colori che ci sono…) rappresenta molto bene lo “squadrismo” da cui invece i tuoi amici mettono in guardia, e che fiorirebbe nei “cosiddetti centri sociali” (che poi perché “cosiddetti”? Mah!).
    Poi dici che il fascismo è ben altra cosa: ce lo puoi spiegare? Perché a me i teppistelli da stadio con la manina alzata e le loro bandierine mi sembrano incarnare bene il tipo, ma se puoi dirci di più, ti prego: illuminaci!
    Dico sul serio, perché come ho detto sopra, gli unici fasci che ho visto erano allo stadio, mentre fuori lasciavano solo tracce nei loro bei manifestini di Casapound (un centro sociale di destra: lo chiudiamo, che dici?).
    Mi chiedevo dove fossero, infatti, e ora ne spunta uno proprio qui dove non avrei mai immaginato di trovarne! Non voglio perdere quest’occasione: dai, entra un po’ nello specifico, commentaci questo bel programma!

  12. elena dice :

    ..”per essere fascisti/razzisti/nazisti non basta dire “sono fascista” o chiamarsi “camicia nera”. Così come per essere comunisti (nel senso “ampio” del termine) non basta mettersi la maglietta con la faccia di Che Guevara”.

    Piper, condivido ampiamente quest’ultima parte. Quanto ai temi accennati negli interventi è giusto discuterne se se ne sente il bisogno (perciò dico a “camicia nera” di continuare pure a scrivere in questo blog se si sente tirato in causa da qualche nostra affermazione).
    Tuttavia spero che questo spazio sia usato da chiunque (come è stato fatto sinora) con toni di confronto e non di “scontro”. Ok?
    Io ho vissuto con un padre fascista fino al midollo, italiano di Fiume scacciato dalla sua terra da una dittatura certo non gentile (ma quando lo è mai?), che ha conosciuto gli orrori perpetrati dagli ustascia e che, per slancio giovanile o incoscienza, ha fatto la guerra come guastatore arruolandosi nelle SS italiane e aderendo alla Repubblica di Salò.
    Potete immaginare quanto fossimo agli antipodi. Abbiamo litigato, a volte, e alzato anche i toni rabbassandoli subito, però, perché capivamo che in quel modo stavamo andando da nessuna parte.
    Ed io non è che fossi più tenero di lui: militavo in Democrazia Proletaria, sono stato anche in lista alle elezioni comunali della cittadina di provincia in cui vivevo, avevo una solida base culturale (oltre che 21 anni compiuti). Ci conoscevamo tutti, rossi e fascisti; non ci si parlava, ma io ero l’unico che veniva abbordato per strada da camerati che mi chiedevano conto delle mie scelte, visto il padre che avevo. Ebbene, non mi sono mai sottratto al confronto, e ribadisco confronto, finché questo sembrava esserci.
    E poi, Piper, anch’io a 15 anni sono stato ammaliato da certe sponde: per ignoranza, per ingenuità, quello che vuoi, stavo per aderire alla Giovane Europa, cosa che non ho fatto per essermi intelligentemente informato sulla natura di questa organizzazione e dopo avere letto i loro opuscoli. La violenza, tout court, non è nella mia natura, la lotta per la difesa dei diritti e per la giustizia sì!
    Quindi, niente sopraffazione. In ogni caso.
    mauro

  13. Anonymous dice :

    Qualcuno leggendo il post avrà notato la domanda finale: Possiamo tollerarlo?
    A prima vista sembra provocatoria con la risposta scontata, mentre essa è aperta ad ogni interpretazione. Leggetela in senso letterale. E, se vi va, parliamone.
    mauro

  14. elena dice :

    Certo che non basta dire “sono comunista” o “sono fascista” per esserlo automaticamente… Fosse così facile, non avrei nemmeno risposto a camicia nera (sapete tutti come la penso). Invece volevo capire… anche se per ora non sembra disposto a “raccogliere la sfida”. Ma è domenica e magari ha altro da fare. Vedremo.
    Quanto alle ninna-nanne, grazie piper ma ne faccio a meno: preferisco tenere le antenne dritte… se poi per te solo la lega cerca di riproporre discorsi di superiorità di razza et similia, per me non è da sola. E come non mi stanno bene lì, non mi stanno bene altrove.
    Quanto al partito comunista di Stalin o al partito fascista di Mussolini, non è così semplice… perché puoi anche sceglierli per rappresentare i due schieramenti (ma qualcun altro potrebbe scegliere altri nomi) e comunque loro erano due uomini e non le idee che dicevano di avere. “Se potessi mangiare un’idea…”

  15. Anonymous dice :

    Io ho trovato per caso il sito del quale parlate e domandandomi sulla reale possibilità che si possa fondare un partito fascista (cosa che mi sembrava impossibile) sono arrivato in questo blog.
    Bè, dalle risposte date, e dal sito, credo che prima di tutto sia stato fatto da una collettività di persone piuttosto immature.
    Hanno fissato dei punti utilizzando un linguaggio banalissimo, privo di contenuti, scarno, generalizzando.
    Ridicolo, semplicemente.
    Non mi aspettavo riferimenti al Die Diktatur, al Polische Theologie, ma quanto meno una linea guida di Partito seria.
    Non basta chiamarsi Partito Fascista per creare consensi, sperando che qualche nostalgico nonnetto o qualche quattordicenne con il poster in camera si unisca alla lotta politica.
    Non basta.
    Evidentemente lo scopo del sito era proprio questo, o forse, dato che per il tesseramento servono 40 euro, si può parlare di truffa?
    Non lo so, credo che questo pseudo partito fascista sia un grosso gigante con i piedi di argilla.

  16. Anonymous dice :

    A me sembra più un’operazione “nostalgica” di qualche “bischero”, come direbbe Vauro, obnubilato da chissà quali fantasie.. Quanto alla frode, mi sembra più scherzo da preti (hanno il nero in comune, pare..), ma con certi tipetti piuttosto rissosi è meglio non indulgere in simili arti.. Certi giovanottoni non hanno il senso dell’umorismo. Mai avuto.
    No, il fascismo moderno percorre strade ben più sofisticate, perché il controllo delle masse si fa con sistemi più moderni (e più renumerativi). E si continua a reprimere le voci dissidenti, con i mezzi più disparati. Solo che se ne parla di meno.
    mauro

  17. skakkina dice :

    Certo, è vero che i contenuti sono piuttosto banali e anacronistici (non che certe cose molti non le pensino davvero, ma si periterebbero di esporle in questo modo), però a me il fatto che il partito sia stato regolarmente iscritto inquieta un po’….ma sarà vero? E com’è possibile?
    Inoltre non prendere sul serio i buffoni, anche se sembra l’atteggiamento più intelligente, non paga sempre: guardate la Lega…non sembrava un fuoco di paglia dieci anni fa? Non che abbia instaurato alcuna ditattura, ma qualche danno l’ha fatto…

  18. Camicia Nera dice :

    A parte il solito spaccone da tastiera, rispondo volentieri ai vostri post.
    Si, ho 30 anni, sono fascista da tanto tempo ormai e non mi considero nè segaiolo nè megalomane.Il partito è una realtà, mi spiace per quelli che ci rimarranno male, ha degli iscritti in varie parti d’Italia, gli è stato dedicato ampio spazio nei mesi scorsi sul quotidiano “Libero”.Non abbiate paura, qui nessuno vuole uccidere o fare del male, ho sentito il bisogno di tornare alle origini, di sentirmi fiero di essere italiano, ed in tutto questo non ci vedo nulla di mostruoso.Qualcuno potrebbe dire che è anacronistica la cosa, e perché mai?Il Cristianesimo si rifà ad una dottrina di 2.000 anni fa, ma non mi risulta che questo venga considerato anacronistico o fuori moda.Purtroppo il “fascismo” portato avanti da qualche ragazzetto gasato, fa si che il vero fascismo venga sputtanato.
    Saluti

  19. elena dice :

    Camicia nera, sono contenta che tu sia tornato a trovarci. Perché vorrei capire… dici che senti il bisogno di tornare ad essere orgoglioso di essere italiano e questo lo posso condividere. Anzi, lo condivido proprio. Anche a me non fa piacere essere catalogata immediatamente ed automaticamente come “pizza e mafia”. Ma… COME ritieni di poterlo essere ancora? E’ questo che vorrei sapere… Da quello che so io (fonte attendibile: un nonno gerarca) per come la vedo io ai tempi del fascio c’era ben poco di cui essere fieri… Io perlomeno non mi sarei sentita tale – né degli alpini mandati con le suole di cartone in Russia, né delle bastonate e dell’olio di ricino propinati ai dissidenti (altrettanta fonte certa, l’altro nonno, socialista e picchiato).
    Cosa c’era dunque di tanto bello da meritare di essere recuperato? Hai voglia di spiegarmelo? Grazie… 🙂

  20. Camicia Nera dice :

    Cara Elena, innanzitutto il Fascismo non era solo bastonate ed olio di ricino, altrimenti non si spiegherebbe l’immenso consenso che durò per 20 anni.Ti confido una cosa, io mi sarei sentito più al sicuro sapendo che c’erano persone pronte anche a picchiare qualche maleintenzionato;oggi invece, per il troppo buonismo, siamo arrivati al punto che ammazzano una poveraccia con l’ombrello in metrò.Cioè attenzione, io sto parlando di ordine e quieto vivere, tutte cose che c’erano durante il Fascismo e, purtroppo ahimè, non riscontro oggi.Poi non dimentichiamo che il Fascismo ha introdotto le 8 ore giornaliere per gli operai, mentre prima si spaccavano la schiena 12 ore al giorno; sono state introdotte le pensioni, la cassa integrazione, gli assegni di maternità, è stato instituito l’Inps e l’Inail.Cioè qui stiamo parlando di una vera e propria rivoluzione in campo sociale.Come non ricordare poi i campi estivi per i bambini che non potevano permettersi le vacanze al mare.Vedi Elena, purtroppo la storia è scritta dai vincitori e non dai vinti; e questo ha fatto sì che, per 60 anni, esistesse una sola verità a cui credere ciecamente.

  21. elena dice :

    Mi aspettavo questo tuo commento… non per nulla, l’ho già detto, avevo un nonno gerarca. Che mi ha riempito la testa di “meglio un giorno da leoni…” (cosa su cui sono tuttora d’accordo, anche se sono un leone “sui generis”).
    Parli di ordine… vero, quando c’era lui non rubavano le biciclette. Ma ordine per chi? L’unico ordine che io concepisco è quello che riguarda tutti, non quello che difende i diritti di una classe a scapito di tutte le altre… Non credo che massacrare di botte gli avversari politici sia un buon metodo per “mantenere l’ordine”… Dici che il buonismo è responsabile, ad esempio, dell’uccisione di quella poverina in metrò. Per me si tratta di menefreghismo, di ipocrisia, di mancanza di senso di responsabilità e di senso etico. Ma scusa, il fatto che non hai parlato di razza è una dimenticanza o è solo una mia illazione perfida? Mi rendo conto che può sembrare una pura provocazione – invece mi interessa davvero…

    Quanto al consenso, attenzione: radunate oceaniche e sabati fascisti non significano automaticamente che tutti quelli che ci andavano erano felici di farlo e convinti… significa solo (e questo sempre da fonti attendibili) che se non lo facevi ti rendevano la vita difficile, quando non impossibile. Anche mio padre ci andava. S’è perfino dovuto comprare la divisa. Da marinaio, che era meno nera delle altre. Ma questo ordine coatto non mi piace. Certo, posso criticare il fascismo senza tema di smentita perché sto dicendo cose reali, mentre il comunismo alla stalin in Italia non c’è stato e nessuno può dire cosa sarebbe successo qui. Ma non è nemmeno quello che voglio!
    Parli di INPS, di colonie estive, di riduzione dell’orario di lavoro. Cose giuste (la riduzione dell’orario lavorativo se non sbaglio è del 1923). Però non dici che per accedere alle colonie estive bisognava che i genitori fossero iscritti al partito… infatti mio padre non c’è mai andato, e sì che una vacanza proprio non se la potevano permettere… Hai ragione sul fatto che molte cose nei libri di storia sono trascurate, omesse o riportate come fa comodo a chi ha vinto. Ma la guerra non l’hanno vinta i comunisti, bensì gli americani – che non mi sembrano un bell’esempio di comunismo!
    Non voglio banalizzare o “tapparti la bocca”; ritengo solo che la nostalgia per un periodo di “ordine” non basti per rispolverare un’ideologia che, quanto a pacificazione nazionale, per me ha fallito in pieno…
    Vediamo se riesco a spiegarmi: perché devo aver diritto a certe cose se ho la tessera giusta? Certi diritti – la salute, lo studio, il lavoro ad esempio – sono di tutti. Se mia figlia è intelligente, merita di diventare quello che riuscirà ad essere, indipendentemente dal fatto che io sia straricca o una povera crista, che abbia convinzioni comunistanarcoidi o di qualsiasi altro genere, non credi? Alla nascita siamo tutti uguali. Dovrebbero essere i nostri meriti a farci diventare quel che saremo, non i soldi di papà o la tessera del partito…
    Lo so, potresti ribaltarmi contro tutte le affermazioni che ho fatto con esempi dei paesi “comunisti”. E’ vero, ma quello per me non è comunismo – è quello che gli uomini l’han ridotto ad essere, e poi stiamo parlando dell’Italia ed in Italia abbiamo avuto un regime fascista e basta.

    E se, dopo la tua risposta se vorrai darmela, spostassimo il dibattito sul piano delle idee? Se ci confrontassimo su quelle? Così magari evitiamo uno sterile “il duce ha fatto questo” “sì ma stalin ha fatto quest’altro”?

  22. skakkina dice :

    Ieri sono andata sul sito del PFR. A proposito della razza, nella presentazione si dice:

    “Il Partito fa propria tutta l’ideologia Fascista Mussoliniana escludendo dal contesto politico, sociale e civile ogni qualsiasi forma di violenza fisica, morale e/o psicologica rivolta nei confronti dei cittadini appartenenti a qualsiasi nazione, razza, ceto e religione che non si riconoscono ideologicamente nel pensiero politico del PFR.
    Il PFR considera fondamentale, nella sua attività, il confronto con altri soggetti politici, sindacali e sociali ispirati ad analoghi principi democratici.”

    Quindi almeno nelle intenzioni, o a parole, sembrebrebbe voler accettare le regole della democrazia.

    Comunque non finisco di interrogarmi sull’esistenza di questo presunto partito, poiché inoltre alla fine della presentazione si legge:

    “Il Partito Fascista Repubblicano, opererà nel pieno rispetto delle attuali Leggi vigenti in Italia ed in maniera democratica; parimènti auspica l’abolizione della XII norma transitoria della Costituzione, vero e proprio atto anti-democratico, che vieta a dei liberi cittadini di esprimere un proprio credo politico.”

    …magari qualcuno si sarà pure iscritto, ma non credo che per ora possa essere di più di un dominio..

  23. Camicia Nera dice :

    No Elena, non credo che avevamo una potenza tale da trovare gli assenti ingiustificati in quelle masse oceaniche.Avete un concetto sbagliato di Fascismo, siete convinti che chi non aderiva veniva punito, niente di più falso.Gli afascisti erano tollerati, se poi andavi a fare casini era normale che ti mettevano dentro.Hai parlato di categorie protette, ma guarda che noi predichiamo la Socializzazione delle imprese da 60 anni; ovvero auspichiamo che gli operai possano gestire l’azienda insieme all’imprenditore, in modo tale da dividere gli utili della medesima azienda.Per quanto riguarda le razze, ti ricordo che durante la Marcia su Roma, c’erano decine di ebrei in corteo con i nostri; inoltre durante il Ventennio molti Ebrei coprivano alte cariche all’interno del regime.In Africa avevamo reparti della “Gioventù Araba del Littorio”, quindi non vedo dove sia questo fantomatico razzismo.La stessa canzone “Faccetta nera”, tutto mi sembra tranne che un richiamo al razzismo.Anzi, fu grazie a noi che in Etiopia venne abolita la schiavitù, infatti saprai certamente che negli anni 30 in quei paesi c’era ancora la schiavitù di medioevale memoria.
    Quindi smettiamola con questi luoghi comuni dai, il Fascismo è materia complessa, da discuterne a voce, altrimenti si provocano solo equivoci.

  24. elena dice :

    Guarda, che i dissenzienti avessero libertà di azione e di vita – se non facevano casino – è una bella favola. E la dovresti andare a raccontare al mio nonno socialista (peccato sia morto) ma pure a quell’altro, al gerarca. Che non ha mai fatto mistero di certe belle imprese che i suoi “colleghi” compivano. Un po’ come certi giovinastri di oggi (che, chissà come, si richiamano allo stesso fascismo di cui parli tu) che al sabato sera vanno a far retate di trans o prostitute extracomunitarie e si divertono a picchiarle. Non me la sono inventata: se ne vantano al bar!
    Quanto poi agli ebrei che hanno appoggiato il fascismo, chi lo nega: l’hanno fatto pure in Germania… tranne poi finire in un lager. E per favore non dirmi anche tu che non sono mai esistiti e sono propaganda dei vincitori!
    Comunque, il razzismo non è fantomatico. Mai sentito parlare di “leggi razziali”?

    «È tempo che gli Italiani si proclamino francamente razzisti.
    Tutta l’opera che finora ha fatto il Regime in Italia è in fondo del razzismo.
    Frequentissimo è stato sempre nei discorsi del Capo il richiamo ai concetti di razza.
    La questione del razzismo in Italia deve essere trattata da un punto di vista puramente biologico, senza intenzioni filosofiche o religiose.
    La concezione del razzismo in Italia deve essere essenzialmente italiana e l’indirizzo arianonordico.»

    (Da “La difesa della razza”, direttore Telesio Interlandi, anno I, numero1, 5 agosto 1938, p. 2)
    (tratto da Wikipedia)

    Come mai, se la razza non impediva il ricoprire alte cariche governative, a molti docenti fu tolta la cattedra?
    E poi scusa, ma se davvero siete dei benefattori dell’umanità, come mai ad un certo punto la gente si è ribellata e ha fatto la Resistenza? Se avete una visione così “aperta” dell’economia ed il vostro scopo ultimo è la socializzazione delle imprese, come mai vi volete definire fascisti (quando l’idea di divisione dei profitti sembra più di ispirazione socialista/comunista) e vi rifate ad una dottrina che in un ventennio non mi risulta abbia mai operato in tal senso? Davvero c’è qualcosa che mi sfugge… e non vorrei fosse che a parlare siamo bravissimi tutti (mi ricordo ancora di Almirante, peraltro firmatario del manifesto della razza…) ma poi nei fatti le teorie sono un po’ meno facili.
    Quanto al parlarne a voce… lavori forse alla Telecom? 🙂 Perché potremmo pure fare notte… e il mio stipendio non me lo permette (non al telefono quantomeno).
    E poi scusa, ma, se ti va, preferisco – almeno per ora – rimanere nel virtuale. Non mi piacciono i cosiddetti dibattiti cui più o meno giornalmente assistiamo (politici che si accapigliano, non si ascoltano e non si lasciano parlare). Qui almeno tu sei costretto a leggere tutto quello che scrivo, e io pure, ovviamente… senza prevaricazioni.

  25. Camicia Nera dice :

    Beh, io ho parlato spesso con mio nonno di ste cose, e non ha mai parlato male del Duce e del fascismo, anzi.Inoltre lui non è Fascista, nel dopo-guerra ha militato nel P.L.I. quindi non è di parte o fazioso.
    Gli ebrei iniziarono ad essere perseguitati già a partire dal 1917 dai comunisti, quindi un ventennio prima dei nazisti.Caso strano però voi rammentate sempre i lager tedeschi, ignorando forse che nei Gulag sovietici e tuttora nei Laogai cinesi, ci sono morte circa 20 milioni di persone.Il resto è leggenda.
    Ciao, a stasera

  26. elena dice :

    Aspetta un momento: stiamo parlando dell’Italia, non della Cina o della Russia o della Germania… in questo contesto ricordiamo i lager tedeschi solo perché ci finivano anche gli Italiani (ebrei, comunisti o omosessuali che fossero), non per tirare in ballo tutto il mondo… ed era proprio per evitare uno sterile rinfacciarsi errori che ti proponevo di parlare di idee.
    Quanto al non parlar male del duce, non lo faceva neanche il mio, di nonno… quello fascista almeno. L’altro temo che qualcosa da dire l’avrebbe… Ma mi sembra piuttosto ovvio che chi non ha subito danni (se non vere e proprie persecuzioni) da una determinata parte, non possa parlarne male!
    A stasera!

  27. Piper dice :

    Piccolo problema di connessione… e ritrovo “camicia nera”. Ma continuo a non capire. Ringrazio Mauro per il suo primo intervento e cerco di raccogliere il suo invito.

    Detto ciò esprimo la mia perplessità in merito ad una cosa. Non capisco perchè alla nascita di un nuovo partito nazista o fascista (che poi finisce sempre non si sa dove, insomma sparisce) le persone che aderiscono all'”iniziativa” parlano sempre in un modo così “semplice”, “lineare”, convincente e razionale… tanto che, quasi quasi, ti viene da chiederti “ma perchè non mi iscrivo anch’io?” Ecco quello che non capisco, ad un certo punto, è perchè sia necessario fondare un nuovo partito fascista. Se le idee sono in pieno rispetto della legge, etc. etc. che cosa ci appiccica chiamarsi partito fascista? Mi ricorda la “First Churh of Satan” che nel tentativo di spiegare che i satanisti non sono dei tipacci brutti razionalizzava tutto fino al punto di far sembrare una messa nera una giusta alternativa alla scampagnata domenicale… solo che alla fine rimaneva la parola “Satan” e tu tu dicevi “Ehi!: sono bravi, buoni, dicono un sacco di belle cose… ma sono pur sempre la chiesa di Satana!”. Ecco con questo voglio dire, francamente, che il tuo tentativo di spiegare le cose belle del fascismo, “camicia nera”, è un fallimento. Perchè “fascismo” forse non significa solo olio di ricino, ma significa ANCHE quello! Non significa “solo” LEGGI RAZZIALI, ma significa ANCHE quello! E così via… anche se mi rendo conto che per te contano poco questi “appunti” perchè sono convinto, aldilà del tentativo di essere ragionevole, che chi si dice “fascista” lo fa soprattutto per accogliere appieno le idee più violente. Altrimenti ti basterebbe aver vissuto l’evoluzione del MSI per arrivare ad AN e a determinati gesti di coraggio di Fini che, anche se evidentemente non rinnega completamente le origini, sicuramente ridimensiona la visione storica.

    E poi, francamente, a me pare una cosa talmente bislacca (non lo dico in tono offensivo) far riferimento ad “episodi storici” che non hanno portato a nulla e che nel confronto con la realtà di oggi ci stanno come il cavolo a merenda. Se vuoi “camicia nera” ti posso dire che determinate cose si possono mettere anche in discussione… sai io sono uno che dice ad esempio che il nazismo, da un punto di vista storico, viene considerato in modo sbagliato: sono convinto che il nazismo sia stato la forza di propulsione del ventesimo secolo; il nazismo ha dato il via allo sviluppo del mondo moderno così come lo conosciamo (ammesso che tale sviluppo serva a qualcosa). Questo lo penso e me ne frego di parla del nazismo solo mettendo in luce solo gli aspetti negativi… Però un attimo “camicia nera”… Se da una parte la “rivoluzione” nazista ha portato certi “benefici” non si può far finta dell’immane tragedia che è stata per il mondo. Quindi ok guardare alla storia con occhio critico, ma proprio per questo è necessario non prendere parte e valutare le cose per quello che sono. Perchè io posso anche essere il migliore costruttore di ferrovie del mondo, ma se poi il pomeriggio me ne vado in giro a stuprare i bambini al parco sfido chiunque a rivalutare la mia persona…

    Il fascismo aveva dei buoni ideali? Boh, diciamo di si… Ma, camicia nera, il fascismo ha fallito, il fascismo è stato violento, il fascismo ha ucciso. Ma la differenza con il comunismo sai qual è? Che mentre del comunismo è ancora possibile trovare idee valide che possono essere applicate per migliorare la società, il fascismo non ha lasciato nulla. Mentre il pensiero comunista si è evoluto per molte strade e ha prodotto dialogo e confronto nel tentativo di affrontare i temi “attuali” che via via si proponevano, il fascismo non si è evoluto in nulla. Solo ogni tanto qualche gruppetto di persone fà capolino e si pronuncia a proposito dei problemi di ordine pubblico pensando di risolverli secondo i criteri del fascismo, senza tenere conto della realtà attuale…

  28. elena dice :

    Ma poi c’è un’altra cosa, che mi era sfuggita: dici “gli afascisti erano tollerati”. Be’, io NON VOGLIO essere tollerata! Voglio essere uguale agli altri! Non è che chi non è fascista deve essere considerato una specie di mosca, fastidiosa sì, ma che per vostra bontà e TOLLERANZA viene lasciata campare… a te piacerebbe sapere che, in un regime in cui (poniamo) comando io, ti tollero??? Non penso proprio!

    Ciao piper, cominciavo a temere per te… bentornato! 🙂

  29. Camicia Nera dice :

    Piper, mi hai lasciato un sermone mostruosamente lungo.
    Tu dici che il comunismo ha lasciato teorie valide?Io del comunismo vedo solo segni di sterminio e terrore; prova a parlare con qualche persona dell’Istria e chiedigli cona ne penda “delle valide idee” di cui tu parli.
    Elena, per tollerare intendevo dire che nessuno ti rompeva le scatole, scusa non mi sono spiegato.

  30. Piper dice :

    No scusa Camicia Nera… Ripeto: il comunismo ha lasciato delle idee valide che nel corso del tempo sono state utilizzate e applicate e ancora oggi sono utili, o potenzialmente utili, per il bene della collettività.

    Lascia stare l’Istria e i morti. Abbiamo già detto che è inutile fare la conta dei morti; siamo tutti assassini, colpevoli e complici.

    Dal comunismo è nata una cultura di sinistra che si è espansa nell’arte, nella cultura, nel sociale… I centri sociali di sinistra offrono spesso dei servizi per la gente che ha bisogno (che puoi essere anche tu, perchè non ti chiedono per chi hai votato…) e in quello che fanno trovi che c’è una continuità con certi principi; vedi che qualcosa è rimasto. Capisci quello che voglio dire?

    Di contro il fascismo è stato una cosa fine a sè stessa (“Il fascismo sono io, è nato con me e morirà con me”, Mussolini) non ha prodotto NULLA! Se i semi fossero stati buoni ne sarebbe venuta fuori una pianta di qualche tipo. Dico: nel concreto chi è un fascista? Cosa fa per la società uno che si sente fascista? Picchia gli extracomunitari e i transessuali la notte?

    Spiegami “camicia nera” qual è la realtà “fascista” che ti immagini. Per questo dicevo che secondo me manca un contatto con la realtà… Perchè non riesco ad immaginare una “realtà fascista” diversa da quella che è stata e di conseguenza non riesco ad immaginare quella realtà catapultata nel 21esimo secolo, sopratutto in ragione del fallimento storico delle dittature.

  31. Giu dice :

    Non ha senso creare il Fascismo ora.
    Prima di tutto perchè da quanto dice il sito sembra ci siano una miriade di partiti solo comunisti, mentre di egual numero possiamo vantare partiti più o meno fondati dagli stessi aderenti del Partito Fascista Repubblicano del ’43 che poi hanno fondato il Movimento Sociale Italiano, dal quale oggi abbiamo Azione Sociale della Mussolini, Forza Nuova, Fiamma Tricolore ecc ecc che rappresentano la nuova estrema destra italiana. Aggiungiamoci anche Alleanza Nazionale, sebbene abbia abbandonato da tempo la destra estremista.
    Allora perchè fondare il partito fascista?
    Per una mera operazione elettorale, tutto qui.
    Il programma, o il programmino, permettetemi di chiamarlo così quello schifo senza punti ben illustrati lasciando spazio più alla fantasia e alla fantapolitica che alla realtà, è simile ai concetti già espressi da Azione Sociale.
    In un Paese che si sta avvicinando al BIPOLARISMO è assurdo spendere tempo con i partitelli.

  32. elena dice :

    In effetti, giu, hai ragione: di partiti che si ispirano più o meno apertamente al fascismo ce n’è già abbastanza. Ma la cosa che ci ha colpito – e che ci ha spinto a fare il post – è stato apprendere che qualcuno ha, come dire, ufficializzato un partito con una denominazione che ritenevamo (forse a torto) incostituzionale – quindi inammissibile.
    Camicia nera: per quanto riguarda l’Etiopia, ci abbiamo fatto un altro post. Ma comunque resta, secondo me, la domanda di base: chi ce li ha chiamati gli Italiani in Africa? Perché ci sono andati? Perché tutti gli altri stati europei avevano le colonie? Bel motivo davvero… come dire che se uno si butta dalla finestra, gli andiamo tutti dietro… che è qualcosa che sto cercando di spiegare anche a mia figlia. Poi, certo, abbiamo (noi italiani) costruito strade eccetera… ma se gli Africani avessero voluto farle, chessò, di marmo? O non le avessero volute proprio? Con che diritto siamo andati là ad imporre la nostra civiltà? Il fatto che se non li avessimo “civilizzati” noi lo avrebbe fatto qualcun altro (tedeschi o inglesi o chiunque altro, cambiava poco) non mi sembra una giustificazione valida. Tu che dici?

  33. Piper dice :

    “Ma la cosa che ci ha colpito – e che ci ha spinto a fare il post – è stato apprendere che qualcuno ha, come dire, ufficializzato un partito con una denominazione”

    Oh Elena!!! Svegliaaaaaa!!! Ancora che credi a queste cose??? 🙂 Ma non è vero niente! Ma che ufficializzato… sono notizie cicliche, ogni tanto vengono fuori come gli avvistamenti di omuncoli verdi & UFO… Stai serena Elena, stai serena.

  34. Camicia Nera dice :

    Elena, stranamente inglesi, francesi, spagnoli, olandesi, portoghesi, si sono divisi il mondo nei secoli scorsi.Appena ci siamo mossi noi, giù con le sanzioni!Perchè loro si e noi no?
    L’unica differenza è che, la nostra colonizzazione, a differenza di quella delle nazioni suddette, non è stata di certon selvaggia.
    Mi fa piacere che Piper insista col dire che si tratti di una bufala, ma vedi, se fosse stato tutto un bluff di certo non avrei aperto un sito internet che ha dei costi, non avrei fatto fare volantini tessere ecc…Il quotidiano “Libero” diretto da Feltri, non mi avrebbe dedicato intere prime pagine, decine di persone non mi avrebbero chiamato per tesserarsi.Su via, siamo seri.

  35. elena dice :

    … quindi sei tu il “fomentatore” di tutto questo! Mica c’ero arrivata…
    Be’, dal mio punto di vista non cambia nulla. Sono solo lieta di saperlo, in quanto adesso ti posso fare la domanda che mi incuriosisce – e che credo interessi un po’ tutti: ma con tutti i partiti di ispirazione fascista che ci sono, c’era bisogno di fondarne un altro? Non potevano bastare la Mussolini, Rauti, Fini e simili?
    Quanto alla colonizzazione selvaggia, hai ragione: non hanno cominciato i fascisti. Ma questo non toglie che l’imitazione delle idee poco sagge (eufemismo) di altri non sia indice di grossa intelligenza, e nemmeno di distinzione. Anzi! Poi sì, le sanzioni: ridicole. Non solo perché fatte ad uno stato e non a chiunque, ma anche perché non sono state fatte sul serio. Era una “facciata” che alcuni stati si sono dati, ma sono state, proprio da quegli stati, bellamente aggirate. Hanno imparato bene da noi Italiani, tutti quanti: “fatta la legge, trovato l’inganno”…

    Poi per carità, ognuno la può pensare come vuole… ma io continuo a ritenere che sia proprio piper a doversi svegliare…

    Camicia nera, ti rinnovo l’invito: parliamo di idee? 🙂

  36. Piper dice :

    Oh Elena! Guarda che Piper sveglio LOL 🙂

    “Camicia Nera”: cosa vuoi che ti dica? Due messaggi fa ti ho scritto e chiesto determinate cose. Rispondimi oppure rispondi a Elena altrimenti non riuscirai a portare avanti il tuo progetto se non tra quei pochi che già credono di essere fascisti.

    I costi del sito internet (25 euro annuali con Aruba credo) e i volantini non è che significhino molto… lo SPAM è molto più costoso da gestire. Ad ogni modo “camicia nera”, detto in maniera semplice semplice, dove pensi di andare? Qual è il tuo obbiettivo politico? Lo sai che nella migliore delle ipotesi dovrai solo spendere dei soldi in avvocati vero? Per questo ti dico di guardare in faccia la realtà.

    Ad ogni modo, pensa un po’, io il tuo sito non l’ho manco guardato una volta. Adesso ci faccio un giro e, visto che sono sveglio, cerco di vedere cosa posso fare per far sparire il tuo partito fascista prima da internet (denunciando la cosa alla polizia postale) e poi in qualsiasi altra forma (volantini etc.).

    Ciao “camicia nera”!

  37. Anonymous dice :

    La contrapposzione fascismo-comunismo è sterile.

    Siamo tutti socialisti.

    Ricordate Bombacci. Fondatore del PCI ed esponente di spicco della RSI. Amico personale di Lenin e devoto collaboratore di Mussolini.

    SUPER-TRADITORE o… SUPER-COERENTE ?

  38. Piper dice :

    Ciao “camicia nera”. Dalle mie ricerche pare che tu sia A.C. di Isernia. Giusto? Non ti preoccupare non è violazione della privacy. I dati personali di chi registra un dominio internet sono di pubblico dominio a meno che non venga espressamente richiesto dal titolare (come l’elenco del telefono per intenderci).

    Ad ogni modo non credo sia un problema, se intendi portare avanti una campagna politica non potrai presentarti come “camicia nera” alle elezioni non credi!? 🙂
    Anche perchè finora mi pare che in pochi ti stiano dando retta e in giro per i forum l’ipotesi più accreditata sembra essere quella secondo la quale fornendo il tuo numero di cellulare nel tuo sito ti stai autoricaricando a manetta!

    Ad ogni modo ho provveduto a segnalare il tuo “progetto” politico (per avere chiarimenti in merito visto che tu dici che è tutto “a posto”) sia alla Polizia Postale (nel caso sussistano gli estremi per un’eventuale azione visto che la tua iniziativa è assolutamente fuori legge dal mio punto di vista) che al Dipartimento di Sicurezza del Ministero dell’Interno al quale mi sono rivolto nella speranza che venga chiarita la natura e la posizione della tua organizzazione/partito e dei suoi eventuali affiliati.

  39. Camicia Nera dice :

    Bene Piper, fa pure.Ma ti anticipo che è tutto inutile, datosi che io per primo sono stato alla Polizia Postale per fermare delle persone che mi rompevano le scatole.Inoltre sono in corso due interrogazioni parlamentari, da parte dei “democratici” di sinistra, gente che si vanta d’ispirarsi a princìpi democratici, per poi denunziare chiunque la pensi in maniera diversa dalle masse.Puoi contattare anche il Capo dello Stato, ma il mio Partito rimarrà al suo posto.Datosi che il tuo scopo è solo quello di fomentare polemiche, vi saluto con questo mio ultimo post.

  40. elena dice :

    Scusa, camicia nera, ma non sono d’accordo. A parte le motivazioni di piper (che se vuole ti dirà lui, o che magari sono davvero solo polemiche), non è escluso che sarei arrivata alle sue stesse conclusioni (di fare rapporto a qualche autorità preposta) e questo per il semplice fatto che, se esistono delle leggi, vanno rispettate. Se sono sbagliate, le si cambia – ma finché sono in vigore, magari controvoglia, le si fa valere. E’ per questo che volevo parlare di idee. Perché a me non basta sentire uno che dice “sono fascista”. Voglio (vorrei) sapere perché – e cosa vuole.
    Può non piacerti quello che affermo adesso (infatti, ci conto), ma se ti eclissi dài proprio l’idea di non saper condurre il gioco: sei un fuoco di paglia?
    Bada, non voglio istigarti a fare a botte, nemmeno a parole. Vorrei solo capire… e se ti chiudi nel silenzio adesso, mi rimarrà la sensazione (che peraltro potrebbe pure farmi molto più comodo) che a destra c’è il nulla. Vedi tu…
    Quanto alle interrogazioni parlamentari, non ne conosco i termini ma non mi stupisce che siano state fatte. Sempre sulla base del fatto che il partito fascista non può essere ricostituito per legge. Ma ti dirò di più: personalmente, non mi limiterei ad evitare che ne compaia il nome – metterei fuori legge tutti i partiti che ci si ispirano, se non ideologicamente, negli atteggiamenti più o meno evidenti… ma questo è un discorso talmente ampio che merita un altro post. Che farò non appena me ne viene l’estro.

  41. elena dice :

    Ska, m’è sfuggito un tuo commento… ti rispondo ora: ovvio che i Partigiani sono responsabili delle Fosse Ardeatine: se ne fossero stati a casa con la testa china, non sarebbe successo nulla… quantomeno, alle vittime delle fosse. A loro, ai Partigiani intendo, chissà… come se ci fosse stata la possibilità di scegliere. Mah!

  42. skakkina dice :

    Camicia nera, concordo con Elena: finora non sei stato capace di parlare in modo serio di contenuti, solo di quanto fosse bravo il duce o di quanto bene avremmo fatto all’Etiopia….ma per il presente? Vuoi davvero presentarti alle elezioni con quel programmino – scusami – delirante? Guarda che mi sa davvero che ti voteranno solo i teppistelli da stadio, che non ti piacciono affatto…Elena ti ha invitato un paio di volte a parlare di idee, e tu hai risposto picche. Se pensi che Piper stia solo facendo polemica sei libero – credo – di ignorarlo, no? Visto che altre persone qui ti hanno fatto delle domande dirette sui contenuti, credo che da “capo di un partito” sarebbe tuo dovere rispondere….non credo che guadagnerai qualche voto in questa sede, ma sappi che noi siamo sinceramente interessati a confrontarci con qualcuno che nel 2007 si fa chiamre “camicia nera” e dichiara senza mezzi termini di essere fascista mussoliniano. E’ una specie in via d’estinzione: persino Fini si è dato una ripulita ed è andato pure in Israele, questo traditore! 😉

    Se tutto è legale, non hai niente da perdere. Se invece non lo è, come noi pensiamo, te ne assumerai la responsabilità.
    Ma una cosa te la voglio chiedere: se dici che il partito esiste davvero, come mai l’appello per l’abrogazione della XII norma? Ricito:

    “Il Partito Fascista Repubblicano, opererà nel pieno rispetto delle attuali Leggi vigenti in Italia ed in maniera democratica; parimènti auspica l’abolizione della XII norma transitoria della Costituzione, vero e proprio atto anti-democratico, che vieta a dei liberi cittadini di esprimere un proprio credo politico.”

    ….forse difetto in logica, ma più che le parole del fondatore di un partito sembrano quelle di qualcuno che si augura di poterlo un giorno fondare. Dimmi dov’è che non arrivo…

    Elena: ah, sì! Mica l’avevo capito che si parlava di responsabilità indiretta! Che schifo, avevo dimenticato questo tipo di accuse! “Se si fossero fatti gli affari loro…” ….senza parole…

  43. Piper dice :

    Allora camicia nera: non c’è nessuna polemica. Semplicemente, in attesa di una tua risposta sui “contenuti”, dopo aver visto il tuo programma ho deciso di agire in maniera legittima, non polemica. Perchè se uno mi dice che è convinto di rifondare il partito fascista io personalmente mi attivo per cercare di contrastarlo come posso… perchè è illegale.

    Per quanto riguarda la democrazia… Camicia Nera qui siamo nella confusione totale! Sei tu il fascista, non puoi appellarti alla democazia! 🙂 La democrazia che cerca di bloccare i tuoi progetti lo fa perchè i tuoi fini sono antidemocratici. Quindi in democrazia sei libero di esprimerti ma entro i limiti della democrazia. Non puoi dire “siccome siamo in democrazia esprimo delle idee… antidemocratiche”. La rifondazione del partito fascista è vietata perchè è una minaccia alla democrazia e tu non puoi essere democratico e quindi non capisco di cosa ti lamenti. Punto.

    Bene ciò detto resta il fatto che ci proponi un partito fascista ma non ci spieghi nulla di interessante. L’unica cosa che ho capito è che ti interessa eliminare dalla costituzione la norma che vieta la rifondazione del partito fascista, che vuoi condannare ai lavori forzati i detenuti, e che vuoi bloccare l’immigrazione. Ma non capisco bene la cosa nell’insieme… cosa significa partito fascista nel 2007?

  44. Anonymous dice :

    OSSERVATORIO ANTIRAZZISTA
    IN DIFESA DEGLI ITALIANI

    Ricordiamo che le prime vittime dell’ immigrazione extracomunitaria sono i cittadini italiani, sempre più soggetti a vere e proprie discriminazioni razziste.
    Il pericolo è urgente!
    Nel nome di una solidarietà ipocrita e suicida, gli italiani sono quotidianamente sopraffatti nell’assegnazione delle case popolari e nella ricerca di un posto di lavoro, direttamente
    colpiti nella sicurezza del proprio quartiere ridotto a terra di nessuno dalla criminalità straniera e nella difesa della propria integrità culturale e religiosa.
    Per fronteggiare l’emergenza e porre un freno ai privilegi degli immigrati, che conoscono bene i Diritti ma non i Doveri , FORZA NUOVA ha deciso di creare un OSSERVATORIO ANTIRAZZISTA IN DIFESA DEGLI ITALIANI istituendo un numero verde gratuito (800-910263) per la denuncia di situazioni di discriminazione, per ottenere consigli ed eventuale sostegno legale.

  45. Piper dice :

    Beh mi pare un po’ esagerato. A proposito di questo posso dire che c’è del vero, caro anonimo… mia madre, che fa la Colf per intenderci, negli ultimi anni ha avuto grossi problemi con il lavoro perchè pare in effetti che ci sia una preferenza per gli stranieri… ma questo non basta per farmi diventare razzista perchè so anche il motivo per cui gli stranieri trovano più facilmente il lavoro nel settore domestico: perchè lavorano 14-16 ore di fila in nero per delle cifre vergognose.

  46. elena dice :

    Ho lasciato a tutti il tempo di meditare, mi sembra… adesso traggo le debite conclusioni.
    Deprimente.
    Prima arriva camicia nera e, a parte qualche “intemperanza”, cerchiamo di parlare. Ma quando viene invitato ad “alzare il tiro” e parlare di idee… silenzio.
    Poi arriva un anonimo (se proprio è così difficile crearsi un profilo, poteva almeno firmarsi, non dico con il suo vero nome, ma un nick in fondo… no, eh?) che parla di razzismo contro gli italiani e poi sparisce. Ovvio che non sono d’accordo con quanto scrive, ma gli era stato risposto da piper… vabbé.
    Io ho capito una cosa: non ci si può confrontare con il nulla.
    Suerte!

  47. skakkina dice :

    Sono d’accordo, Elena. I fasci hanno perso l’occasione di sembrare di più che teppistelli da stadio, mi dispiace. Il vuoto totale.
    E dire che, anche se nessuno di noi era disposto a cambiare idea, credo, la voglia di confrontarci e di ascoltare ce l’avevamo messa.
    Da una parte però vedere questo piattume è confortante, no? Ma dall’altra, comincio a credere anch’io che questi siano solo inoffensivi nostalgici e che il fascismo nuovo, moderno, abbia un viso molto più allettante….purtroppo.

  48. Piper dice :

    Beh io penso che sia inopportuno parlare di “fascismo nuovo e moderno”… Il fascismo è stato solo una manifestazione di un fenomeno che è insito nella storia dell’uomo (ed è una cosa morta e sepolta). Direi che in generale si può parlare di “apertura” e di “chiusura”; essere aperti e condividere con gli altri accontentandosi oppure fare i Berlusconi e voler possedere tutto. Ma in realtà in questo non c’è nulla di nuovo, cambiano i nomi e le facce ma la canzone è sempre la stessa. La cosa triste è che per cambiare le cose (quando si arriva al limite) bisogna sempre tirare fuori le ghigliottine. In un certo senso è anche per questo che c’è poco da preoccuparsi: è una cosa ciclica. Il bello sarebbe riuscire a mettere fine a questo girotondo.
    I faraoni hanno fallito, gli imperatori pure, i re anche, così come i sistemi totalitari tutti, e anche la cosìdetta democrazia non è uno strumento perfetto fintanto che all’interno di uno stesso stato esistono mille frammentazioni, sia a livello politico, sociale etc.

    A me pare di vedere “qualcosa” in America latina… Domenica c’era una signora peruviana ospite a casa mia che mi raccontava che da quando non c’è più il presidente comesichiama (quello giapponese) il Perù non ha nulla da invidiare all’Italia… Questo anche perchè sembra esserci una cooperazione molto interessante tra i vari paesi dell’america latina. Boh, sono solo pensieri sparsi… Certo che, per tornare al tema del post, pensare di tornare indietro anzichè andare avanti è una cosa davvero assurda.

  49. Anonymous dice :

    se il fascismo non fosse mai esistito, l’Italia fosse stata preda dal bolscevismo comunista e adesso fossimo come la Romania e la Bulgaria, e inoltre il Duce aveva dettato leggi sociali per il nostro sviluppo e progresso, il suo sbaglio fù l’alleanza con il nazionalsocialismo che pertanto fù scelta obbligata e le leggi razziali che lo porto alla capitolazione. e ai comunisti che portano bandiera rossa tinta dal sangue di molta gente dico VA FAN ….!!!!!!!!! ASSASSINI, DROGATI E ANIMALI.

  50. Anonymous dice :

    IL FASCISMO VIENE INTESO COME UNA IDEOLOGIA ASTRATTA E SANGUINARIA. NON E VERO, FALSITA DETTE DAI COMUNISTI. SE VI FACCIO ALCUNE DOMANDE RISPONDERETE, BOOOH! CMQ PROVIAMO!
    1) CHI MISE LA PENSIONE?
    2) CHI SCONFISSE LA MAFIA?
    3) CHI SOFFOCO LA DELINQUENZA COMUNE
    4)CHI FECE FARE LA PACE CON IL MIGNOLETTO TRA LO STATO ITALIA E LA CHIESA?
    5) CHI FECE LA FREQUENZA SCOLASTICA OBBLIGATORIA E GRATUITA?
    CI FERMIAMO QUA ALTRIMENTI MI DEVO PRENDERE TUTTO IL WEB.
    RISPOSTA!
    ——– BENITO MUSSOLINI———-
    IL DUCE

  51. Equo dice :

    Accidenti! Crea un po’ di tristezza leggere una persona che si richiama al fascismo e che massacra la lingua italiana! Insomma: un po’ di italica coerenza, che diamine! Fare l’elenco delle riforme del fascismo (hai dimenticato il risanamento dell’agro pontino) non cancella quella che è l’unica ed inaccettabile peculiarità del regime: lo scioglimento di tutti gli altri partiti od associazioni che non condividevano l’ideale fascista. E non venitemi a raccontare che lo hanno fatto anche i comunisti in Russia, perché se fossi nato allora in Russia mi ci sarei battuto contro e sarei finito in Siberia o con un piccone nella schiena, come è accaduto a tanti comunisti che osteggiarono la dittatura staliniana. In ogni caso l’immagine che rimandano questi “rifondatori fascisti” è pateticamente folkloristica e, a ben vedere, sono sociologicamente più interessanti i ragazzotti da stadio con la testa rasata…

  52. elena dice :

    Equo, sai che avrei condiviso la tua sorte anche se non ci fossimo mai incontrati… 🙂
    Anonimo, il tuo intervento non meritava nemmeno le risposte che otterrai, per il semplice motivo che tu non sei venuto qui a discutere e confrontarti, ma solo a fare casino.
    Non hai nemmeno letto tutti gli interventi precedenti (e se l’hai fatto, non li hai capiti: abbiamo già parlato di riduzione dell’orario di lavoro etc).
    Se e quando deciderai di comportarti in modo adulto, potremo parlare. Rispondere a commenti come il tuo a me mette solo tristezza.

  53. skakkina dice :

    “se il fascismo non fosse mai esistito, l’Italia fosse stata preda dal bolscevismo comunista e adesso fossimo come la Romania e la Bulgaria..”
    ahahaha!!!! 😀 ma davvero, anonimo, ti richiami anche tu all’uso esclusivo della lingua italiana? Se dovesse sevirti, ti DASSI qualche lezione di congiuntivo e condizionale.
    Oh, Elena, ma davvero, che gli vuoi dire a questo qua? A me certi personaggi mi rassicurano, sai?
    Poi non credo si tratti di camicia nera: benché a corto di argomentazioni, due parole in fila le sapeva mettere, ed era un bel po’ più educato. Sarà qualcuno che ha googlato “partito fascista repubblicano” ed è approdato qui.
    Un ‘altra occasione persa per dimostrare che c’è davvero qualcosa nel cervello di coloro che si dichiarano “fascisti”.

  54. elena dice :

    Se con qualche mia frase ho dato adito all’idea che Camicia Nera fosse tornato, me ne scuso: non penso proprio che sia lui l’ultimo anonimo scrittore. E me ne scuso innanzitutto proprio con camicia nera cui, se si fosse presentato come il suo “collega” anonimo, non avrei proprio risposto.

  55. Piper dice :

    Ah ah LOL 🙂 Oh Elena ma che è? Ti pare sia il caso di metterlo tra le notizie del giorno? 🙂

    Non credo che ci sia nemmeno da discutere. Quello che non capisco è perchè uno nel 2007 si deve bagnare pensando al duce. Anonimo hai mai sentito parlare di Attila o Gengis Khan o Nabuccodonosor? Potrebbero piacerti anche quelli.

  56. Anonymous dice :

    Se non ci decidiamo a pretendere che la storia dal 1848 ad oggi sia rispiegata come Dio comanda e cosa vuole dire dittatura senza tralasciare ne pregi ne difetti, avremo grosse difficoltà nello spiegare che il nazifascismo, e se vogliamo il socialismo nazionale camuffato da comunismo e la presunta o dichiarata superiorità democratica di taluni,non sono altro che ideali da delirio mentale e nefasti per la sopravvivenza della libertà stessa ci ritroveremo ben presto tutti fascisti.
    Che ci piaccia o no.
    Suerte
    Val

  57. Anonymous dice :

    Ho cercato di capire come si è snocciolato l’argomento, leggendo molto velocemente i vari post.
    Sono convinto che chi parla di partito fascista, non può essere affatto moderato.
    Anche se qualcuno ha confermato che questo nuovo partito è composto da persone tranquille.
    Non posso credere ad affermazioni del genere.
    Se ci sono ancora persone che si iscrivono ad un partito fascista, la situazione mi preoccupa molto, visto cosa sta succedendo a causa dei fascisti e dei nazisti sparsi in giro per il paese. Inoltre esistono anche alcuni leader di partiti della dx, che ultimamente stanno esasperando alcuni concetti che non dovrebbero assolutamente essere messi in piazza.
    Anzi andrebbero biasimati in maniera ferma e responsabile.
    Purtroppo le reazioni dei ns. politici sono troppo blande e danno a questi l’opportunità di continuare a sparare bordate, che stanno destabilizzando il sistema politico, già di per se in difficoltà a causa di alcune figure fuori posto, facenti parte della coalizione.
    Riepilogando, ritengo uno schiaffo alla democrazia ed un offesa a chi ha lottato ed ha sofferto e ha perso la vita, per un ideale di libertà, contro l’oppressione che ha provocato il fascismo. Inoltre, come qualcuno nei post ha ricordato, il partito fascista è anticostituzionale. Almeno per ora!!!!!
    RED58

  58. MyEcud dice :

    Signori, arrivo tardi a leggere e commentare una discussione assai interessante.
    Non no se avrò mai risposte o se i post termineranno qui. Avrei molto da dire, ma mi soffermo solo su alcuni punti che per tutti coloro che, come me, si dichiarano di indole fascita ci tengono vengano chiariti. OVVIAMENTE in una realtà sociale come quella odierna non si puo’ riportare in maniera speculare una dottrina politica risalente a quasi un secolo fa.
    L’italia del primo dopoguerra viveva in una realtà sociopolita assolutamente nefasta, dove a causa di scioperi, occupazioni, serrate e manifestazioni in piazza, l’ordine sociale era compromesso, e spesso prevaleva la legge del più forte.
    Lo stato (sopratutto durante il biennio rosso) si è dimostrato impotente e l’ordine assolutamente inattuabile, gli scioperi venivano repressi sparando sugli operai tumultuosi. Ci voleva una sferzata un colpo di reni per tirarsi fuori da quella situazione, Giolitti vide nell’allora movimento “san sepolcrista” o fascista un comodo strumento, convinto che sarebbe poi riuscito a riassorbirlo… cosa che ovviamente non successe.
    Il fascismo prese piede, dal disordine si fece ordine forse in maniera a volte brusca e violenta… ma non si arrivò a SPARARE sulla folla…
    I passi, i modi di operare, saranno assolutamente diversi, ma si manterranno le linee principali delle ideologie fasciste, quali il corporativismo.
    La fierezza di sentirsi appartenenti al popolo Italico.
    L’onore, la forza, avere il rispetto delle altri grandi potenze, e non essere visti, nella migliore delle ipotesi, come stilisti, amanti fenomenali, mangia pasta, mafiosi ecc..ecc…
    Le idee restano, il modo di attuarle sarà ovviamente diverso.
    Per quanto riguarda ciò che ho letto nei passati post, il fascimo ha lasciato molte cose, non è stato un fuoco che è bruciato è si è estinto per sempre. Non voglio elencare le cose che sono state fatte dal mio duce, non voglio elencare le riforme, le grandi opere, l’impegno sociale, non voglio neanche elencare i mali dello stesso fascismo.
    Non miinteressa fare nemmeno la conta dei morti, o delle persone che erano state inviate al confino (spesso con un mantenimento statale). Di Metteotti, dell’Avventino, del suo omicidio senza processo, ecc ecc… Il passato è passato ed ognuno lo legge e lo vede come diavolo gli pare.
    Io vedo un bicchiere, c’è chi scrutandolo lo vede mezzo pieno, chi mezzo vuoto, personalemnte io, ed il buon fascista, lo vede mezzo pieno e cerca di comprendere il modo migliore per poterlo nuovamente riempire con il consenso come lui fece.
    Elena parli dei tuoi nonni, a loro ed a te il mio rispetto, avrei avuto davvero tanto piacere nel poter parlare con loro ed attingere direttamente dalle loro labbra e non da libri faziosi, da leggere sempre tra le righe, il loro personale ventennio.
    Il vero fascista si rifà a ciò che legge nel testamento di una persona che è vissuta come socialista, Il nostro duce d’italia Benito Mussolini.
    Onore a lui.
    A NOI!

    MyEcud

  59. Anonymous dice :

    Trasporto il commento così come mi è stato richiesto da Elena perchè sia pià diretto e chiaro nello specifico.
    Purtroppo per mia incapacità non riesco a immettere il nome Val ,mi scuso e visaluto a tutti.
    Ma veniamo al dunque!
    “Rinasce il partito fascista”
    Elena, perchè stupirsi di quel commento?
    Ti ha scritto un idealista convinto che il fascismo era quello che diceva di essere e non di quello che era realmente.
    Potresti trovare simile commento in un comunista polacco,rumeno,bulgaro ecc ecc, e ,tirando le somme noteresti di quanto l’uomo sia permeabile e suscettibile ai propri feticci.
    Addirittura potresti trovarla ,questa convinzione ,in chi per oltre 45 anni ha menato le danze ,annichilendo e imbruttendo la democrazia attraverso il potere ininterrotto: del potere e dell’opposizione.
    Tutti colpevoli gli uomini politici,tutti colpevoli da più di 40 anni.
    Ancora oggi ci si snatura per governare contro e non per governare per,al tal punto da render i propri ideali spazzatura.
    Chissà mai quale nemico potrà mai cancellare i sentimenti, la passione,l’amore e le verità che dici di portare in te?
    Chissà mai perchè dovremmo temere lo sfascismo per i prossimi vent’anni e di conseguenza inciuciare per il potere a fronte di un vagheggiato pericolo liberista al quale manco serve più la democrazia?
    Chissà mai perchè ci si perde in misteriosi discorsi di poteri occulti o pericolo fascista di fronte alla crisi dell’antipolitica( ma che cosa cavolo è?) per mascherare le proprie incapacità e i propri fallimenti.
    Chissa mai perchè ci si ostina al non voler fare l’autocritica necessaria e liberarci per sempre da chi da un estremo o dall’altro ci ha letteralmente impedito di rispondere in modo efficace al nostro nemico storico (il liberismo)sulla conduzione del processo di globalizzazione in corso nel mondo.
    Vedi cara Elena,i deliri politici finiscono di essere tali quando la democrazie danno loro un senso e li fanno rimpiangere.
    Quando si nega la Giustizia e il primo a fare questo è lo Stato (cioè chi ci rappresenta con la scusa che i cittadini sono loro lo Stato),non si fa altro che aprire la strada al revisionismo della propria storia,e questo in ogni angolo dela terra e non soltanto nel nostro paese.
    Vedere il mio paese in ginocchio per colpa di una classe dirigente che non ha saputo interpretare il potere ,riallacciandolo alla propria parte competente, per condurre le danze contro il liberismo,che ha fatto molto bene la sua parte sulla globalizzazione e il nuovo ordine mondiale,non può che rattristarmi.
    Così come mi rattrista il dibattito politico,le strumentalizzazioni che si accendono intorno alle manifestazioni per i diritti (o presunti tali).
    Si riempiono le piazze di persone per dire che cosa?
    Che un ipocrita esalti il ruolo della famiglia tradizionale per far si che l’Italia torni al tempo dei separati in casa?
    Oppure che nasca il sospetto che la 194 sia portatrice invece che di grande conquista sociale(soprattutto per voi donne) di un metodo anticoncezionale di controllo delle nascite ,quasi eugenetico, o al contrario di proliferazione degli istituti per portatori di malformazioni fisiche,con evidente interesse di lucro da parte dei soliti noti?
    Allora vogliamo continuare con il buon senso e dire che andiamo in piazza chiedendo ai lavoratori(quali e quanti ci seguiranno?) per servire al governo,questo governo, che in questo modo ci governa a cambiare rotta in nostro favore?
    E questo il nostro fine ultimo della strategia politica,cioè dire agli operai ai lavoratori:scusate ma abbiamo sbagliato ma adesso che siamo al governo(con chi ha già deciso di sostituire la sinistra con la Lega e l’Udc)le cose cambieranno?
    Dimmi quale cinema proietta questa film è corro subito a vederlo.
    Con un quadro generale così composto,non si fa nemmeno fatica a comprendere come sia possibile che manchino le risposte.
    Ma per forza Elena: se l’altra parte che contende ,nella democrazia, il potere di dare delle linee guida e delle regole si appiatisce ai suoi estremi incapace di produrre quel che le compete,per rimirarsi più narcisista che mai ,il pericolo della sconfitta definitiva della democrazia e qui dietro l’angolo e fino a che nel propri deliri ci cadono i convinti di parte, allora i nostri anticorpi ci proteggeranno ma,quando questi deliri di parte faranno presa sulle masse, allora sarà la fine della libertà di ogni persona che aspira ad essere veramente libera.
    Quello che scrivi nella tua presentazione personale dovrebbe farti riflettere sul come sia di gran lunga preferibile leggere un ideale sbagliato e inaccettabile piuttosto che subire quotidianamente ed essere complici delle mille ipocrisie,delle mille falsità,dell’incopetenza e della sete di potere dell’uomo qualunque.
    Qualunque….appunto!
    Mai stupirsi dei ritorni a meno che non si voglia credere che un “poveraccio” possa placare la sete di “populismo fascista” nero o rosso che sia lasciando campo libero ai portatori di quelle belle qualità che menzionavo qui sopra cosi ben rappresentate in questo governo delle cento poltrone,delle commissioni antimafia dell’indulto ecc.ecc.
    Stranamente uguali a quelli che hanno fatto fallire la rivoluzione francese,quelle di Zapata,quella d’ottobre e ucciso i Che,i MLK e cosi via.
    Suerte
    Val

  60. Bruno dice :

    Schiaffo alla storia? Fatevi ricoverare..

  61. Anonymous dice :

    Il passato è passato, ed anche il fascismo ha fatto il suo tempo.
    Il fascismo è stato nefasto per troppi cittadini e lavoratori, che non si sono trovati d’accordo con i metodi di imposizione utilizzati da una politica dittatoriale, accompagnata da violenza attuata contro inermi.
    E’ stata troppa la gente che ha dovuto soffrire le persecuzioni attuate dagli squadristi fascisti.
    Non è possibile giustificare I comportamenti dispotici e quindi per nulla popolari e democratici, che hanno dato luogo a troppi errori sia dal punto di vista umano che da quello relativo alle decisioni militari assunte, che ci hanno portato alla rovina ed alla sconfitta nella guerra.
    In questo caso stiamo ancora pagando le conseguenze delle scelte errate!!!!!
    Cosa posso dire ancora? Ritengo che, in ultima analisi, la cosa migliore sarebbe che chi ha ancora velleità di fondare un partito fascista, peraltro vietato dalla costituzione, desista ed eviti di parlarne e/o addirittura evocarne la mancanza.
    Anche perché un partito del genere manca proprio a poche persone!!!!!
    RED58

  62. elena dice :

    Bruno: ti dò atto che ti sei firmato e questo è già qualcosa. Ma se vieni qui soltanto a darci consigli gratuiti, evita pure: non ci fai una gran bella figura e non ci fai neppure cambiare idea.

    MyEcud: come vedi andiamo anche a ritroso ed i commenti ai post “vecchi” non cadono nel nulla. Altri hanno detto cosa pensano, ora dico la mia.
    Io non discuto le iniziative lodevoli attuate dal fascismo nei confronti dei lavoratori (la riduzione dell’orario di lavoro e le colonie estive, per dirne due). Ma non accetto la parte coercitiva dello stesso. Nessuna ideologia che si imponga con la violenza mi è gradita. Anche perché la violenza è sintomo di paura. Se non temi che il tuo avversario politico dica cose diverse da quelle che dici tu e faccia presa sulle coscienze, che motivo hai di eliminarlo o mandarlo al confino (anche se gli paghi una specie di stipendio, cosa che peraltro dovrò verificare)? Lasci che parli e gli dimostri la sua pochezza nei fatti. Invece Matteotti, Gobetti, i fratelli Rosselli non hanno avuto questa possibilità. E, ovviamente, non sono stati i soli.
    E’ vero, il potermi confrontare con entrambe le versioni mi è stato utile. Anche dal punto di vista più “umano”: ho visto nel reale i risultati di un’educazione dei figli di stampo fascista e di stampo socialista. Non ho alcun dubbio su cosa scegliere.
    D’altra parte, i “komunisti” non sono stati particolarmente teneri con gli anarchici, o i liberi pensatori come io mi ritengo. Infatti, se fossi vissuta in URSS sotto Stalin non sarei durata molto: sarei finita in Siberia. Quindi non ho preconcetti “di colore”: non mi sta bene la dittatura e basta. E vedere che in Italia, dove una dittatura c’è stata, i giovani siano ancora affascinati da nostalgie che non dovrebbero appartenere loro mi dispiace e mi preoccupa. Mi ricorda tanto il Foscolo, quando all’assedio di Genova scriveva odi neoclassiche… come dire: non vedo un futuro, mi butto nel passato.
    Un’ultima cosa, per ora: parli di “fierezza di sentirsi appartenenti al popolo Italico”. Allora per favore dimmi, a che partito fascista ti rifai? Fini o Rauti? In base alla risposta potrò replicare a tono…

  63. Myecud dice :

    Elena, grazie per la replica. E come richiesto replicherò a mia volta. In italia il voto è rappresentativo, pertanto ci dovrebbe essere un partito che rappresenti la mia idea, il mio credo, la mia passione. NON esiste. La situazione politica è vergognosa e non mi sento assolutamente rappresentato da nessuno, pertanto nessuno di questi maiali incravattati è degno di ricevere il mio voto, e di rappresentarmi. Voto a destra?… quale destra??.. voto a Sinistra?… ancora peggio… c’è una sinistra?… tsk
    Ci sono solo due persone che hanno il mio rispetto nella politica italiana e che, come uomini, potrebbero ricevere il mio voto, Bertinotti e Di Pietro, ma anche se rispetto gli uomini non mi allineo a nessuno dei due pensieri politici.
    Nel commento che ho scritto in passato parlavo dell’ovvia inattuabilità di un regime in uno stato odierno.
    Baso il mio credo politico nel credo fascista, si. Sono fiero di sentirmi un vero fascista. Non mi vergogno di dire che ci vuole fermezza e non buonismo per raddrizzare il sistema. A tarallucci e vino non si è mai raggiunto nulla. Si ottiene di più con il bastone e la carota.
    Nessuno parla di dittatura, di un regime,o di annullare la separazione dei poteri.
    Se vuoi comprendere meglio cosa voglio dire dovresti leggere l’intera ultima intervista che fecero al duce. Dovresti leggere il testamento dello stesso.
    E poi nel caso potremo davvero intavolare una confronto costruttivo.

    http://www.italia-rsi.org/miscellanea/mussolintervista.htm (ultima intervista)

    http://www.piralli.it/testamento.htm (testamento le utlime 5 righe in special modo)

    Non mi interessa far cambiare idea a nessuno, ma vorrei che le mie venissero accettate per essere prese in considerazione.

    Quandi parli di omicidio Matteotti, dimmi ti prego che non pensi che sia stato il duce stesso a dare l’ordine… Ordine che oltre a non essere mai stato trovato (e le carte del fascismo sono venute tutte allo scoperto), si pensa che qualche suo fedelissimo sia partito di testa propria ed abbia fatto la cazzata… (ucciderlo il giorno dopo che aveva sparato a zero sul regime.. cosa troppo stupida…). E Cmq sia, ammesso e non concesso che sia stato un ordine del duce stesso, dopo quell’omicidio c’è stata la vera possibilità che il governo cadesse, il gruppo dell’avventino aveva il coltello dalla parte del manico, ma l’avventino PARLAVA PARLAVA PARLAVA, ed il governo lavorava, la cosa fu riassorbita e quei politicanti stupidi continuarono a starnazzare il loro quaquaraqua….
    Parli di confino…. hehehe… facciamo la conta di quanti fascisti vennero trucidati da i partigiani, gli stessi che poi ci hanno governato per 40 anni?… Quante persone sono state mandate al confino?… non milioni… non centinaia di miaglia… ne decine di migliaia… Non so perchè ci si rifiuta di dire che LUI HA GOVERNATO CON IL CONSENSO!!!…
    E per quel che mi riguarda è stato l’ultimo governo che ha davvero avuto il consenso delle masse.

    Quindi per una votla lasciamo perdere i numeri… i fatti o i misfatti… parliamo di idee.
    Parliamo per esempio del motivo per il quale Giovanni Genitle (filosofo liberale) venne messo a dirigere il ministero dell’istruzione. Spiegami perchè anche se sono stati i vincitori a scrivere i libri di storia ORA cisono molti che la pensano come me, molti che credono che la storia dovrebbe essere rivista, e che, se un uomo governa per 20 anni…forse forse… qualcos’altro c’era.

  64. elena dice :

    Myecud, credo sarà l’ultima volta che ti rispondo. Non perché mi rifiuto… ma perché siamo su due fronti talmente opposti che proprio non ne vedo il senso.
    Non è tanto (o solo) l’interpretazione dei fatti che ci divide… se anche l’ordine di far fuori (letteralmente) Matteotti non l’ha dato il duce, poco cambia. Mettiamo pure che non lo sapesse: vuoi forse sostenere che non ha MAI saputo nulla neppure di tutti gli altri??? Del fatto che Gramsci fosse in galera, i fratelli Rosselli massacrati, Gobetti pure e tanti altri zittiti, picchiati, incarcerati, costretti a bere l’olio di ricino? Ma per favore… sarebbe come se io mi mettessi a sostenere che Stalin, poverino, pensava che in siberia c’erano le colonie estive.
    Dopodiché, sul fatto di non avere un partito che ti rappresenti, sono abbastanza stupita. D’altra parte, potresti restare basito pure tu sapendo che nessuna sinistra mi rappresenta in toto… quindi sorvoliamo. Su Bertinotti personalmente ho parecchio da dire (anzi l’ho già detto in altri post) e per quel che riguarda Di Pietro, mi piaceva molto di più quando faceva il PM. Ma che piaccia ora a te non mi stupisce: è sempre stato di destra, lui.
    Queste distinzioni però, per me, non hanno più molto senso. Sentir dire che Veltroni è di sinistra a me fa accapponare la pelle, quindi…
    Però ci sono un paio di cosette su cui faresti bene a riflettere (sempre secondo me): se non c’è un partito che ti rappresenta magari dipende dal fatto che il partito che auspichi è incostituzionale…
    e per quel che riguarda il bastone e la carota, no grazie. Non sono una buonista: chi ha sbagliato deve pagare. La certezza della pena. Ma tenendo fermi elementari distinguo: c’è reato e reato, mi pare… e comunque nemmeno secondo la legge del taglione. La “pena” dev’essere alla Beccarla, insomma deve servire sia a chi ha sbagliato che alla società. Sono talmente poco buona che certa gente la spedirei nelle miniere di sale, altro che in galera… Dunque niente carota e siamo d’accordo. Ma nemmeno bastoni. Ho visto abbastanza risultati deprimenti dell’educazione che tu auspichi e non fanno altro che confermarmi che bastone e carota fanno solo danni. Sono molto più soddisfatta dei risultati che ottengo da mia figlia. Con l’esempio innanzitutto (anche se poi l’esempio sono io…), con il ragionamento e la responsabilizzazione.
    Non è sputando in faccia ad un figlio che fa una sciocchezza che ne fai un uomo… e nemmeno picchiandolo con la cinghia. E i fascisti lo fanno. Non per sentito dire: per visto fare e sentito raccontare da testimoni e/o vittime.
    Quanto al testamento di Mussolini, l’ho letto. Su certe cose sono perfino d’accordo (ma è lui che era socialista, non io che son fascista!). La grande borghesia ha voltato le spalle al fascismo, dopo averlo sostenuto e persino sfruttato, quando s’è resa conto che ci potevano essere metodi più… lucrativi per ottenere i propri scopi. D’altra parte, la televisione è arrivata dopo… Le ultime righe parrebbero quasi tratte dal mio “manuale del perfetto comunista” (anche se non l’ho ancora scritto), a parte le ultime due che ovviamente non metterei. Va bene lo studio critico del fascismo, ma non la revisione che da molte parti (anche nella cosiddetta sinistra) si sta cercando di fare. C’è un piccolo particolare, comunque – anche se già è stato sottolineato più volte: i morti ammazzati non resuscitano grazie al prosciugamento dell’agro pontino.
    E poi… diffido delle parole quando non sono seguite dai fatti. Anzi, preferisco i fatti e poi le parole. Ed i giovani “orgogliosi della loro italianità” che vanno in giro a sparare e picchiare non mi sembrano una gran smentita di quanto fatto dai loro padri/nonni. L’elenco delle bravate fasciste degli ultimi anni è interminabile: forse che quelli sono tutti “falsi fascisti” creati ad arte per gettare fango sull’ideale fascista? Ma dai…
    Quanto al fatto che un uomo governi per vent’anni, non ci vedo questa grossa straordinarietà: anche Franco, mi sembra che sia stato abbastanza longevo… anche Pinochet… bisogna solo vedere su che cosa si basa questo governo… “Chi non è con me è contro di me” l’ha detto un sacco di gente (compreso Gesù – stando a Luca e Matteo – che però, almeno lui, è stato l’unico a non ammazzare i suoi oppositori. E non mi dilungo perché ne verrebbe fuori un altro post), ma a me non piace. Come non mi piacciono i cannoni ed i boia.

  65. MyEcud dice :

    Non mi risponderai più, ma immagino leggerai la mia arringa conclusiva, nei post passati si parlava di esporre le proprie idee: in maniera lineare, non volgare, che qua si è disposti al dialogo al confronto a patto che si mantegga sempre la correttezza ed il rispetto.
    Credo che i miei post non siano ne irrispettosi, volgari o altro…
    Tu non mi risponderai….
    Tu non mi risponderai, perchè abbiamo due visioni diverse, o perchè non rispecchio i preconcetti legati a chi si definisce fascista??
    NOn sono un violento, rispetto il prossimo, amo la mia patria, credo nella forza ma non nella sopraffazione, credo nella fermezza e nella fierezza, litigo spesso con sedicenti fascistelli i quali credono che violenza sia sinonimo di fascismo… poveri stolti, poveri fessi che non gettano fango sulla purezza dell’ideologia fascista.
    Ma tu non risponderai….
    Le parole lasciano il tempo che trovano, io ti ho parlato di fatti, anche se alcuni passaggi sono stati letti ed ignorati e piu che rispondere a me ed a quello che ho scritto, hai risposto ai tuoi preconcetti, riguardo al fatto che, è incostituzionale rifondare il partito fascista, la cosa per te è GIUSTA…hehehe Ovvio che tu lo vedi come cosa giusta, ma perdona l’audacia, a me non lo sembra affatto, la mancanza della libertà di scelta, l’obbligo di vivere in un regime di stampo “ipocrita liberale”, non mi gusta, dici che odi le dittature… io penso che tu odi le dittature che non sono concordi alle tue idee…
    Sono fascista, ma sono al corrente di vivere nel 2007, e come ho già detto le idee di base sono le stesse, il modo di attuarle sarà diverso, nessuna violenza, forse per te fascsimo è sinonimo di violenza, per me di onore, forza, lealtà. IO sono un fascista coerente. Parli di educazione dei figli, e che con il ragionamento si ottengono piu cose che con una sberla, ilpiù delle volte è cosi, ma se mio figlio, prova a mettere le dita nella presa della corrente, uno schiaffo sulla mano glielo dò, lo punisco, lo colpisco, in maniera fisica, diretta.
    Scrivi “Non è sputando in faccia ad un figlio che fa una sciocchezza che ne fai un uomo… e nemmeno picchiandolo con la cinghia. E i fascisti lo fanno”… preconcetti, le stesse cose le fanno e le facevano comunisti, liberali, democratici, ecc ecc… I FASCISTI sono uomini, che hanno un credo, non sono bestie, sanguinarie alla ricerca di corpi da depredare….
    Ma a quanto pare più che a me, sarebbe meglio che rendessi conto a te stessa dei tuoi, preconcetti, e della tua intolleranza.
    Non voglio insegnare a vivere a nessuno, rispetto te come persona, come donna, come mamma, ma non le tue “NON idee”… non rispetto la tua ipocrisia “liberi di scrivere, il confronto è bello, rispondo a tutti a patto che…”… (a patto che non siate fascisti non violenti e con un cervello piu sviluppato di un sacripante)…
    Dici che, E’ Mussolini ad essere socialista non tu fascista, ma secondo te cosa significa essere fascista?
    QUesta è la mia preferita “i morti ammazzati non resuscitano grazie al prosciugamento dell’agro pontino” dimmi quale governo non ha inviato soldati a far guerre “inutili”, qale governo non ha i suoi scheletri nascosti, del ventennio sono uscite tutte le carte, i documenti e tutte le cose negative, poi ovviamente pubblicizzate dal governo partigiano… Il fatto che degli altri governi non se ne parli non significa che non siano successe, o non stiano sucedendo… Non so in quale paese di utopilandia tu viva, ma un governo perfetto non esiste e non esisterà mai, in compenso il mio si avvicina più alla concretezza che alle sole promesse/parole vuote….
    Mi spiace, sembravi aperta al dialogo, ed ora mi chiudi la porta in faccia.
    Vivrò bene lo stesso.
    Ti auguro cmq ogni bene. Onore a te.
    A NOI!

    MyEcud

  66. elena dice :

    MyEcud, scusa. Ho scritto “credo sarà l’ultima volta che ti rispondo. Non perché mi rifiuto… ma perché siamo su due fronti talmente opposti che proprio non ne vedo il senso” ed è esattamente quello che intendevo. Ma non era inteso come “chiuderti la porta in faccia”: potevo farlo anche prima, se fosse stata quella l’idea. Semplicemente ritenevo sterile continuare a ribadire le reciproche convinzioni. Ma la tua replica è troppo… invintante per non raccoglierla. Non stasera però (altri impegni). A presto.

  67. ROBERTO dice :

    VIVA IL FASCISMO E L’ORDINE E VIVA IL NAZIONALISMO !!!
    L’ITALIA HA BISOGNO DI ESSERE UNA POTENZA E NON UNA CACCA COME E’ ADESSO MESSA SOTTO I PIEDI DA TUTTE LE ALTRE NAZIONI GRAZIE AGLI INIETTI ALLA PRODI CHE STANNO AL POTERE . CHE SCHIFO E NOI AFFONDIAMO . CI VUOLE ORDINE IN TUTTI GLI STRATI O PACIFICAMENTE O RICORRENDO ALLA FORZA. VIVA LA NOSTRA LIRA ITALIANA SIMBOLO DEL NAZIONALISMO E NON UNA MONETA DA SERVI COME SIAMO COME L’EURO
    VIVA L’AUTARCHIA !!!!
    PROPORREI DI ABOLIRE LA NORMA TRANSITORIA DI DIVIETO DEL PARTITO FASCISTA E DI CANDIDARE TALE PARTITO METTENDO DENTRO PERSONE DI ALTA MORALITA’ SE CE NE SONO ANCORA.
    BASTA CON LE PORCHERIE DELLA DEMOCRAZIA , PIU’ DI 60 ANNI DI SCHIFO E DI MALVERSAZIONE.
    SPORCACCIONI !!!

    ROBERTO

  68. X Legio dice :

    Mi sono imbattuto casualmente in questo blog e devo dire che non sapevo se ridere o piangere per le cretinate STORICHE che vengono continuamente scritte. Insomma devo dire che il blog interpreta molto bene la vulgata resistenziale e le menzogne antifasciste! Mi sa che ci vorranno altri 10.000 Giampaolo Pansa e Renzo De Felice per riportare alla luce la realtà dei fatti negata dai vincitori al prezzo della morte di migliaja e migliaja di fascisti!
    Una domanda: Ma che gusto e divertimento provate a tenere ancora odio? Che divertimento provate a stare quì dentro a sparare notte e giorno centinaja di cretinate senza allargare i propri orizzonti mentali???
    Mah…

  69. elena dice :

    Myecud: finalmente ho postato la risposta per te (grossi problemi con il computer). La trovi qui:
    http://solleviamoci.blogspot.com/2007/11/i-partigiani-contro-spike-lee.html perché ho fatto un discorso unico, approfittando dell’intervento di xlegio.
    Ciao.

  70. attenzione dice :

    comunisti fate politica come cazzo volete ma ricorda che il fascista e sempre in agguato

  71. elena dice :

    @attenzione: prima studiati per benino l’italiano, poi esprimiti.
    E’ sconfortante: la maggior parte degli interventi di “fascisti” su questo post dimostra una conoscenza… diciamo precaria dell’italiano. A rigore, si potrebbe pensare che parlano quantomeno di cose che non hanno capito troppo bene… Per fortuna (soprattutto loro) esistono anche quelli che – per quanto io non ne condivida le idee – sanno argomentare senza strafalcioni madornali! 🙂

  72. ROBBY dice :

    da roberto :

    NON SI DEVE ACCUSARE IL PROSSIMO PERCHE’ NON SI PARLA BENE.
    CONFRONTIAMO IL NOSTRO LINGUAGGIO CON QUELLO DEI COMUNISTI CHE E’ DA SCHIFO ALLA PRODI O ALLA FASSINO !!!
    TANTI CIUCCI IGNORANTI CHE NON SANNO NEANCHE PARLARE !!!
    BASTA CON 60 ANNI DI MALVERSAZIONI DEMOCRATICHE !!!!
    VIVA IL FASCISMO E VIVA MUSSOLINI !!! CON LUI NON CI SAREMMO TROVATI IN QUESTO DISASTRO !!!!

  73. elena dice :

    E basta!!! Sono stanca di scriverlo e di ripeterlo…
    Se dovete venire qui a lasciare commenti scontati ed inutili, potete farne a meno. Io non cambio idea e voi fate una povera figura.
    Io non vengo nei vostri siti, voi state alla larga dal mio, se dovete solo esprimere concetti già detti e slogan vecchi e vuoti.
    L’italiano, per un fascista che si rispetti, dovrebbe essere il MINIMO della conoscenza, no? Quindi è assurdo prendersela se viene fatto notare a qualcuno che non lo conosce. Dopodiché, le inesattezze di comodo parlano da sole: Prodi non è MAI stato comunista e Fassino ha smesso di esserlo da anni – scelta sua, nessuno ce l’ha costretto. Inoltre, tanto per essere precisi, nessuno qui ha redarguito Fini o la Mussolini per il loro linguaggio (che, dacché non li ascolto, sarebbe stupido da parte mia criticare…), ma solo ed unicamente i cosiddetti “fascisti” che predicano da queste parti.
    Detto questo, preferisco non sapere in che situazione saremmo se il fascismo non fosse stato sconfitto. Certo l’Italia attuale non suscita la mia approvazione e c’è molto da cambiare… ma senza manganelli (anche senza De Gennaro, per quel che mi riguarda!)

  74. ROBBY dice :

    DA ROBBY :

    RISPONDO AL MESSAGGIO PRECEDENTE :
    CHI SI ALLEA CON I COMUNISTI CHE SONO I RESPONSABILI DI TANTI MILIONI DI MORTI IN TUTTO IL MONDO , CHE HANNO AMMAZZATO LO ZAR, NON PUO’ ESSERE CHE UN COMUNISTA ANCHE LUI E PRODI E’ UNO DI QUESTI E PERTANTO DEVE ESSERE STERMINATO ANCHE LUI. UN PARTITO COMUNISTA RESPONSABILE DI MOLTI MORTI ANCHE TRA I PRETI DURANTE LA FINE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE E DI NUMEROSI MORTI RELIGIOSE IN SPAGNA FINO A QUANDO NON E’ VENUTO IL CAUDILLO FRANCISCO FRANCO CHE HA STERMINATO PARECCHI DI QUESTA GENTE CHE SI POSSONO COSNIDERARE SOLTANTO PURO LETAME , IL CUI ODORE SI SENTE A MIGLIAIA DI MIGLIE DI DISTANZA NON MERITA NEMMENO DI ESSERE SCRITTA LA RELATIVA STORIA. LA STESSA COSA DICASI DI FASSINO UN GRANDE MAOISTA !!!

    IL FASCISMO HA FATTO SOLTANTO DEL BENE ALLA NAZIONE DIFFONDENDO ANCHE IL SENTIMENTO RELIGIOSO TRA I GIOVANI CHE QUESTA NUOVA IDEOLOGIA COMUNISTA PROPUGNATA DA PRODI E DAI SUOI ALLEATI STA SOFFOCANDO ANCHE NELLE SCUOLE.
    E’ UN AUTENTICO SCHIFO E MARCIUME !!!
    LO RIBADISCO ANCOR AUNA VOLTA :
    viva il fascismo !!!!

    ROBBY

  75. elena dice :

    … ed ecco a voi, dalla viva voce di un fascista (quindi non dalla parte avversa) il “nuovo” manifesto del PNF: insulti e tolleranza zero.
    Io non ho altro da dire a chi elogia uno che “…HA STERMINATO PARECCHI DI QUESTA GENTE…”, di qualsiasi parte sia.
    Quanto alla lingua italiana, non mi rassegno a farle il funerale.

  76. MyEcud dice :

    Signori, mi duole davvero leggere frasi strampalate scritte da sedicenti miei camerati. La lotta al comunismo è un dovere del buon fascista, e se in ialia il fascismo è stato sostituito da un governo partigiano e fazioso, il quale limita la libertà di pensiero e di azione, masacherando tale comportamento in maniera ipocrita e vigliacca.
    Elena, purtroppo non ho davvero tempo per poter rispondere al tuo commento, non lavorando più in campo informatico è ormai raro che mi possa collegare. spero tu possa scusarmi, avrei davvero tante cose da dire e molti argomenti da confrontare con te, ma purtroppo il tempo latita, giuro sul mio duce che quando avrò qualche ora a disposizione ti scriverò il mio pensiero.
    ricordo a tutti i camerati che solcano queste pagine di rispettare le idee altrui, il non condividerle non significa dover bastonare, noi come fascisti in questi anni abbiamo subito molte umiliazioni ed angherie da parte dei NONFASCISTI, ma come scrisse lo stesso Duce nel suo testamento non dobbiamo agire per risentimento ma per sentimento, un sentimento di amore e zelo per la nostra cara ed amata ITALIA.
    A NOI!

  77. Anonymous dice :

    A NOI !!!!

    SIAMO STUFI DI ESSERE GOVERNATI DA UN GOVERNO DI ESPRESSIONE MAOISTA !!! PRODI SE NE DEVE ANDARE O CON LE BUONE O CON LE CATTIVE !!!! NON POSSIAMO TOLLERARE PIU’ QUESTI MASCALZONI AL POTERE !!! E’ LA COSCIENZA CHE SI RIVOLTA !!! CI VUOLE UN’ALTRA REPUBBLICA DI SALO’ !!! E CON LE BUONE DI FRONTE A TANTI MASCALZONI CHE STANNO PORTANTO L’ITALIA ALLO SFASCIO NON POSSIAMO RIMANERE PIU’ IMMOBILI MA DOBBIAMO PASSARE DALLE PAROLE AI FATTI !!! OCCORRE UN’ALTRA MARCIA SU ROMA !!!! BASTA !!! VIVA MUSSOLINI ED IL FASCISMO !!!!

  78. ROBBY dice :

    DA ROBBY :

    IL COMUNISTA PRODI E’ STATO CACCIATO !!!! RESPONSABILE DELL’IMPOVERIMENTO DELLA NAZIONE !!!! DOVREBBE PAGARE PER I SUOI CRIMINI !!!!

    ORA SI APRE UNA VISIONE NUOVA DELLO STATO. CI VUOLE UN ALTRO MUSSOLINI CHE POTREBBE SALVARE QUESTA NOSTRA POVERA PATRIA ROVINATA DA UN BRANCO DI BRIGANTI !!!!

  79. elena dice :

    @myecud: non ti preoccupare, non ho intenzione di muovermi da qui.
    Nonostante non ci sia praticamente alcunché su cui possa dire di essere d’accordo con te, lo spazio te lo lascio.
    Invece Robby mi farebbe davvero un piacere a starsene un po’ zitto. Perché non si può parlare con uno che sa solo scandire slogan tipo disco rotto. Al contrario di lui, io sono tollerante e non cancello i suoi commenti. Ma se perfino uno della sua parte si sente in dovere di scusarsi…

  80. ROBBY dice :

    DICE ROBBY :

    DOBBIAMO ANCORA TOLLERARE IL MARCIO CHE STA IN PRODI CON MOLTE INDAGINI SULLE SPALLE TUTTE INSABBIATE. IL COMUNISTA DEVE ESSERE MESSO FUORI COMBATTIMENTO MI RIFERISCO AL COMUNISTA PRODI.
    CI VUOLE UNA PULIZIA GENERALE PERCHE’ IL MARCIUME SI SENTE A MOLTA DISTANZA !!!

  81. elena dice :

    @ROBBY ed i suoi amici di uguale indole: mi sono sforzata a risponderti finora perché non voglio che qualche giovincello ignaro possa pensare, transitando per questo blog, che la non risposta sia dovuta al fatto che hai in qualche modo ragione e non so come rintuzzarti. Ma parlare con i muri e con i dischi rotti non è il mio passatempo preferito.
    I tuoi commenti, alla fine, si commentano da soli. BASTA!!! Risparmiati!!! Fai fare una figuraccia anche ai tuoi camerati – pochi – che sanno argomentare, e te l’hanno detto pure loro…
    Sproloquia pure se ci tieni tanto, ma lo farai da solo.
    PS: lo sai che hanno inventato anche i caratteri minuscoli? O non è un caso, che usi solo le maiuscole?

  82. solleviamoci dice :

    riporto qui alcuni commenti che hanno continuato ad arrivare sul vecchio solleviamoci:

    Ave roma dice:

    la realta’ e’ che in italia sono state cresciute 4-5 generazioni,rincoglionite dalle finzioni dello strumento di massa per eccellenza:la televisione. siamo diventati un popolo invaso,dove gli altri fanno cio’ che vogliono,e gli stessi italiani ne devono aver paura…mentre voi pseudo buonisti di sinistra,comunisti,arcobaleni…insomma chiamatevi come volete continuate a difendere i presunti diritti di criminali,volete i campi nomadi,siete bombardati dalle droghe che servono per addormentarvi socialmente…..l’onore d’italia,nel mito di roma(culla della civilta’),e’ stato difeso ed esaltato solo da mussolini. non diamo per buono tutto,come la dittatura e taluni eccessi,pero’ da riportare ai tempi. le uniche basi sociali utili a questo paese le ha costruite il fascismo,e voi ne beneficiate tutti. ideali per lottare,non droga per morire! CAMMINARE,COSTRUIRE E SE NECESSARIO,COMBATTERE E VINCERE! AVE ROMA

  83. solleviamoci dice :

    Carda1989 dice:

    Sono perfettamente d’accordo in tutto!!!!
    Sarebbe l’ora di farle queste leggi!!!

    Solo 1 cosa… sul punto 5, la parte che riguarda l’inglese: dovrebbe rimanere!

    Una domanda, con il fascismo c’erano stupri, rapine, furti, zingari, pedofili, rom, … ???

    NO!

  84. solleviamoci dice :

    elena dice:

    Solo una domanda: con il fascismo, c’era la libertà?
    NO, se non la pensavi come loro!
    In compenso c’erano i confini, le carcerazioni, gli assassinii… quanto agli stupri, non ne sarei così sicura: non basta che una cosa non venga detta per non esistere…

  85. solleviamoci dice :

    Giordi dice:

    Salve, forse nn riceverò risp x qst post…io, non ho problemi a dirlo, sono un ventenne di centrodestra…non perché mi identifico completamente con tutte le loro idee ma, se mi permettete l’orrore ortografico, oggi rappresentano, secondo i miei standard, il meno peggio.
    Le mie idee si orientano molto di più verso le idee fasciste. Questo nel ventunesimo secolo, non vuol dire per forza seguire tutte le linee basse che hanno caratterizzato il movimento nel ventennio italiano. auspico in un partito fascista che prenda le basi dal vecchio(ordine, rivalutazione dell’immagine italiana, più unità nazionale, interventi social-economici rivoluzionari come ci sono stati solo nel ventennio); non dimentichiamoci che nel sud italia, e soprattutto in puglia, la mia regione, sono state bonificate terre, costruite scuole, creati impianti elettrici…tutte opere che ora ci sogneremmo di vedere pronte in meno di vent’anni…essere fascisti oggi, non vuol dire essere favorevoli in tutto e per tutto col regime…io non approvo la guerra in appoggio alla germania nazista, le leggi razziali e le repressioni sociali, che vedo come gli unici errori del regime. Per il resto approvo l’ideologia di base del fascismo; mussolini nel momento in cui fondò il partito disse:” il partito fascista non ha un’identificazione politica: non è un partito ne di destra ne di sinistra, non è monarchico ne repubblicano; è un partito che interviene secondo il tempo e le reali situazioni che si vengono a creare nella quotidianità della vita. Il suo unico motto è agire”. Forse è proprio questo che manca all’Italia di oggi.Il coraggio di agire decisamente, anche con scelte poco popolari. Spero che in questi 5 anni di Governo, le parole dette dal Presidente Berlusconi si avverino, non dico al 100%, ma almeno al 50%. Forse riusciremo a rialzare un pò la testa.
    Ps sulla disputa del nome, credo che voler scegliere per forza il nome fascista sia per lo più una scelta nostalgica, solo questo.
    Giordi

  86. solleviamoci dice :

    E perché mai non dovremmo risponderti, Giordi? Oltretutto sei stato molto più civile di altri che ti hanno preceduto…!
    Solo che non lo facciamo di qua. Per motivi tecnici che abbiamo spiegato in uno degli ultimi post, ci siamo trasferiti su wordpress: puoi trovare questo post – con anche il tuo commento, che mi sono permessa di ricopiare – qui:
    https://solleviamoci.wordpress.com/2007/05/11/rinasce-il-partito-fascista/#comment-9066

    la mia risposta però arriverà a breve… adesso devo assolutamente lanciare l’antivirus perché ho il computer sotto attacco… purtroppo.
    A presto!

  87. ladytux dice :

    @solleviamoci… come non ammirare la cultura e le argomentazioni degli italiani (robby ad esempio) di destra, sono formidabili.
    @Giordi, fossi in te mi dissocerei da certi cameratini di cui sopra perchpè vi fanno fare una pessima figura.

    Ti rubo la notizia… 😉
    besos rojos
    ladytux

  88. elena dice :

    Lady, sai che puoi fare quello che ti pare… solo tieni presente che non è molto fresca… 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: