Draghi bacchetta Berlusconi: «Bisogna diminuire le tasse»

«Nel 2008 i conti peggioreranno»

.
«Nel 2008 i conti pubblici peggioreranno per il rallentamento dell’economia e le misure di bilancio». Non è l´opposizione a Berlusconi ha dirlo, ma il governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, nel corso dell’audizione in Parlamento per il Documento di programmazione economica e finanziaria. Draghi fa anche di più: dà al governo alcuni consigli su manovre che andrebbero fatte, invece di pensare solo agli interessi del premier. Il governatore ha suggerito di pensare al bilancio dello Stato e ad abbassare le tasse: «La politica economica – ha detto – deve ora abbattere il debito e contribuire alla ripresa della crescita con servizi pubblici migliori e una riduzione del carico fiscale». In particolare, secondo l’inquilino di Palazzo Koch, «la riduzione delle aliquote d’imposta gravanti su lavoratori e imprese rafforzerebbe gli interventi volti a dare sostegno alla crescita». Questo intervento «diminuirebbe le distorsioni dell’attività economica e migliorerebbe la posizione competitiva delle nostre imprese». Draghi ha chiesto anche, «qualora si delineasse un andamento congiunturale più favorevole di quello atteso» di «restituire il drenaggio fiscale per sostenere il reddito disponibile delle famiglie».

Ma nel mirino di Draghi c´è anche la famigerata “Robin Hood Tax” di Tremonti. «L’inasprimento del prelievo a carico delle banche – ha poi rilevato il governatore della Banca d’Italia – potrebbe riflettersi sulle condizioni offerte ai depositanti e ai prenditori di credito e in minori risorse per gli intermediari da accantonare a patrimonio». Guarda caso, è lo stesso concetto che la Corte dei conti che aveva avvertito, sempre durante un’audizione sul Dpef, come la Robin Tax «rischia di pesare troppo su un singolo settore d´impresa e di avere effetti negativi per i consumatori attraverso un aumento dei prezzi praticati sui prodotti, o su altri soggetti economici, con un effetto ad esempio sui salari reali dei lavoratori impiegati nei settori colpiti».

Draghi ha poi definito «ambizioso» il programma di contenimento della spesa del governo. «È positivo che la riduzione della spesa svolga un ruolo preponderante nel processo di consolidamento dei conti pubblici». «Gli interventi sul pubblico impiego – ha detto il governatore circa la limitazione del turn over – appaiono sostenibili solo in presenza di una incisiva riorganizzazione del lavoro pubblico che ne innalzi la produttività. L’introduzione di nuovi sistemi di valutazione del personale, la valorizzazione del merito e la maggior responsabilizzazione dei dipendenti pubblici che il governo intende perseguire con apposita legge delega, vanno in questa direzione».

Il governatore della Banca d´Italia ha poi chiesto nuovi interventi a lungo termine sulla previdenza: «Occorre proseguire nella rimozione dei vincoli e dei disincentivi che tengono lontana dal lavoro un’ampia quota della popolazione meno giovane». Per contenere la spesa e assicurare ai pensionati futuri pensioni adeguate, andrebbe aumentata «nel medio-lungo periodo l’età media effettiva di pensionamento. L’abolizione del divieto di cumulo muove nella direzione di aumentare il tasso di attività dei cittadini e di 60 e più anni, che in Italia è ancora relativamente basso».

Pubblicato il: 02.07.08
Modificato il: 02.07.08 alle ore 17.46

fonte: http://www.unita.it/view.asp?idContent=76806

Una risposta a “Draghi bacchetta Berlusconi: «Bisogna diminuire le tasse»”

  1. Franca dice :

    Ho letto un articolo che parlano del DPEF triennale di Tremonti sostiene che la pressione fiscale non scenderà fino al 2013…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: