Cuba, la nuova rivoluzione: ora guadagni quanto produci

https://i2.wp.com/www.bedincuba.com/photo/fca3.jpg
.
«Socialismo significa giustizia sociale ed eguaglianza, ma eguaglianza dei diritti e delle opportunità e non dei salari». Raul Castro, dopo aver dato la possibilità ai cubani di possedere telefonini e computer, rompendo così la lunga lista dei divieti per i cittadini dell’isola, ora rivede uno dei pilastri su cui si è retta l’economia di Cuba: l’uguaglianza dei salari. Ora anche a l’Avana si guadagnerà in base alla produttività.

Castro, che ha preso il posto del fratello malato, Fidel, quando parla di lavoro pensa soprattutto alla terra: l’isola – ha spiegato – deve «invertire definitivamente la tendenza al decrescere dell’area della terra coltivata», che tra il 1998 e il 2007 è diminuita del 33 per cento.

Anche qui, nessun limite alla proprietà: Raul si rivolge a «chiunque produca con efficienza, indipendentemente da fatto che sia una grande impresa, una cooperativa o un campesino individuale: tutte queste – ha sottolineato – sono forme di proprietà e produzione che possono coesistere armonicamente, perché nessuna è antagonista al socialismo».

Pubblicato il: 12.07.08
Modificato il: 12.07.08 alle ore 18.10

https://i0.wp.com/www.bedincuba.com/photo/fca1.jpg

.

fonte: http://www.unita.it/view.asp?idContent=77104

altre immagini di cuba su: http://www.bedincuba.com/cuba_foto_campos.htm

4 risposte a “Cuba, la nuova rivoluzione: ora guadagni quanto produci”

  1. il Russo dice :

    Cambia tutto, anche a Cuba. Un modello ammette definitivamente i suoi limiti ed i suoi fallimenti, almeno una socialdemocrazia dal volto umano, ma non un socialcapitalismo di regime come in Cina, per pietà!

  2. Val dice :

    Ma oggi, il vero problema per la sinistra è quello di ribaltare la concezione e la messa in pratica di chi tra comunismo e capitalismo deve essere al servizio dell’altro.
    Sinceramente credo che i modelli di società del novecento siano decisamente sorpassati perchè è terminata la loro funzione,così come tranquillamente possiamo lasciare alla storia la teoria marxista o almeno,per ben spiegarsi, l’esaltazione politica della stessa teoria.
    Si è dovuto ,ma a volte anche voluto, contrapporre muro contro muro al padrone e la strategia dell’intelligenza pianificata supportata da furbizia ,disonestà e strapotere economico ha indicato chiaramente (come era ovvio grazie allo stravolgimento dato e voluto dalla nazione guida all’ideale comunista) chi è stato il vincitore .
    Ora,piangere non serve a nulla e bisogna decisamente voltare pagina per spostare nel campo della democrazia politica lo scontro tra noi e il liberismo.
    Bene,tu vuoi fare questo per protezione verso chi lavora?
    Bene e io invece propongo questo per difendere chi rappresento e così via
    Invece a proposta,agire inteliggente leggo (come preferenza o addiritura rassegnazione) di partiti nuovi ,anzichè di rinnovo della classe dirigente,
    Leggo dipartiti elitari e maggioritari,miriadi di galassie che si dovrebbero unire non in nome del pro ma del contro o unirsi delle difese di disuguaglianze croniche che creano cittadini e popoli di serie A e di serie B, quasi come un partito fosse associazione d’interesse ,magari condominiali,S.P.A. e stop.
    Leggo di forme obsolete come ultima speranza di una sofferenza meno brutale, ma che ormai sono decisamente deficitarie nel rappresentare la parte di società che produce con il proprio sudore e,quel che è peggio sono ancora più inutili nella difesa dei diritti,doveri(sissignori doveri) e della dignità degli ultimi ,dei diversi per problemi fisici motori o mentali, per scelta sessuale e religiosa e degli umili della terra.
    Senza dimenticare con quanta capacità strumentale si sono erti a paladini difensori dei periodi più brutti dela storia italiana che ha fatto strage di vittime innocenti senza pretendere,ma che dico pretendere ESIGERE, mai la verità come forma di giustizia assoluta nei confronti dei superstiti.
    Dopo tanta vergogna dico che a noi serve riconoscere cos’è stato a dare origine al fallimento,e una volta per tutte piantarla di incolpare ,infangando nuovamente e senza volerlo ‘ideale e la bandiera,ma invece,di accusare chiaramente lo stesso uomo che per potere personale o ristretto ai suoi cari,incapacità di proposta,comunicazione o guida,volontà insensata di difesa ad oltranza dell’indifendibile, esaltazione del mito e del proprio interpretato ideale, è riuscito ad insozzare e distruggere i veri non solo i veri valori del socialcomunismo ma,in molti casi, pure quelli dell’etica e dell’onestà della vita quotidiana che badate bene non sono soltanto comunisti.
    Spiace leggere scorrendo il web e i tanti blog, tanti jaccuse meritati o meno nei confronti di una classe dirigente che ha dovuto lottare ad armi impari contro poteri che definire forti e pure eufemismo.
    Spiace pure che certi di loro, pur capendo che serviva cambiare non abbiano saputo fare quel passo necessario ad incontrarsi sulle cose reali dei bisogni della gente fomentando per il proprio tornaconto le diversità non per il bene comune e per la sinistra ma per i loro interessi,propri ,di partito o movimento che sia.
    Il rubare è diventato legittimo ma la sinistra non ha,non deve e non può avere in se questo peccato.
    Così è successo che l’intera disunita sinistra,incurante delle grida d’allarme del suo popolo, ha permesso la caduta di un governo davvero emblematico e incomprensibile già all’inizio del suo percorso nella primavera del 2006,fomentando mille frammentazioni che portano il capitalismo più becero che ,nonostante la sua lenta agonia dovrà per forza portarlo alla sua completa estinzione,potrà maramaldeggiare per il proprio profitto ancora per molto, infischiandosene altamente di noi dopo che ,nel corso dei secoli ci ha reso schiavi,sudditi della corona imperiale e poi sporchi ebrei,zingari,comunisti,terroni,polentoni, ,rom,straccioni extracomunitari,ecc ecc.
    Pensate che soddisfazione compagni:
    nessuna, per avere fatto cadere noi quel governaccio dei propri interessi personali da piccoli borghesucci,dove il rappresentante dei consumatori ti raccontava che,con i suoi 24000 baci 🙂 ,pardon voti, era stato determinante per la vittoria ( che miseria umana!!!!);esclusi dai posti utili dove si rappresenta il proprio popolo e primi fautori causa comportamento, nel dar ragione a chi parlava di casta e di destra o sinistra che non esistono più o per queli che ci vogliono più bene trasversali o meglio ancora complementari.
    E adesso ancora stento a credere quandio sento discutere tra chi è più rosso dell’altro e sempre per le stesse cose che ho scritto sopra.
    No,siamo noi che dobbiamo avere pietà di noi stessi per poter ripartire nel 2008 da veri e pratici marxisti , perchè è veramente difficile che socialismo e comunismo italiano degli ultimi 25 anni possano esere in grado di servire la politica e convincere chi rappresentano,anzi dicono di rappresentare.
    E,sinceramente di trovarmi un Blair per di più “binettato” nel 2016 0 nel 2021 (il 2011 è pura chimera:scordatevelo)dopo lo sfascismo bianco non è che mi alletti molto.
    Nell’attesa meglio fare quello che è di un comunista:
    dare ed essere e basta.
    Suerte
    Val

  3. Val dice :

    Parlato di ruberie?
    Ed ecco a voi siori e siori l’ABRUZZO e la cmpagnia delle opere o meno(tanto ormai xe la stesa cosa) di Servo Quintilio Ottaviano Del Turco & co con buona pace di tutti noi e della diversità del comunismo e del socialismo!
    😦

  4. Franca dice :

    Io credo che a causa dei decenni d’embargo non sia possibile giudicare Cuba, un paese che si è sempre dovuto difendere da solo dalla più grande potenza imperialistica…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: