IL CASO DI STEFANO CUCCHI: MORTO PER UNA “CADUTA” IN CARCERE ECCO LE FOTO MOSTRATE DALLA FAMIGLIA

AVVERTENZA

Le foto pubblicate in origine mostravano lo stato del cadavere di Stefano, a quanto pare rimosse da CNRmedia e sostituite con altre.

TUTTO CIO’ E’ AVVENUTO IN AUTOMATICO, E SENZA LA NOSTRA VOLONTA’

___________________________________________

Le foto che abbiamo deciso di pubblicare in fondo all’articolo non sono lì per sensazionalismo – anche se indubbiamente piuttosto… “pesanti” – ma solo per far riflettere. Purtroppo sono assolutamente reali…

CNRmedia ha deciso di pubblicare le foto del cadavere di Stefano Cucchi, il 31enne romano morto nel carcere di Regina Coeli il 22 ottobre scorso. La famiglia di Stefano chiede giustizia. Per questo ha acconsentito alla pubblicazione. ATTENZIONE LE IMMAGINI POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITA’Queste sono le foto scattate al cadavere di Stefano Cucchi, il detenuto morto nel carcere di Regina Coeli, a Roma. È stata la stessa famiglia ad autorizzarci a pubblicarle. Sulla sua morte serve verità, così come chiede la sua famiglia. Stefano venne fermato il 15 ottobre scorso per droga al Parco degli Acquedotti di Roma. È morto all’ospedale Sandro Pertini il 22 ottobre dopo essere passato per gli ambulatori del Tribunale, del carcere di Regina Coeli e dell’ospedale Fatebenefratelli senza avere mai la possibilità di essere visitato dai parenti. Oggi, in una conferenza stampa organizzata al Senato dal presidente di ‘A buon diritto’ Luigi Manconi, a cui hanno partecipato anche l’avvocato dei Cucchi Fabio Anselmo e alcuni parlamentari, tra i quali Emma Bonino, Rita Bernardini, Felice Casson e Renato Farina, sono state distribuite ai presenti queste foto. Agli occhi dei genitori si e’ presentato, secondo la ricostruzione, con il volto tumefatto, un occhio rientrato, la mascella fratturata e la dentatura rovinata. ”L’atto di morte e’ stato acquisito dal pm – ha spiegato il legale Fabio Anselmo – per cui non abbiamo in mano nulla, se non le foto scattate dall’agenzia funebre e un appunto del medico legale. Non sono stati riscontrati traumi lesivi, a quanto appare, chepossono averne causato la morte. Si parla di ecchimosi ed escoriazioni e sangue nella vescica, per cui e’ difficile saperequando e soprattutto come e’ morto”. Stefano, a quanto confermail legale, soffriva di epilessia. Il Ministro Alfano ha parlato di “caduta accidentale dalle scale”. Ma non basta. E ora il padre di Stefano chiede la verità anche al ministro La Russa. “Mio figlio in quei momenti era sotto la tutela dello Stato – ha detto Giovanni Cucchi – dunque questa vicenda non può passare sotto silenzio. E dato che e’ stato preso in consegna dai Carabinieri chiediamo chiarezza anche al ministro della Difesa Ignazio La Russa”.

Sopra com’era Stefano, sotto come lo hanno rivisto dopo la morte.

.

.

.

.

.

Fonte: CNRmedia

Annunci

158 responses to “IL CASO DI STEFANO CUCCHI: MORTO PER UNA “CADUTA” IN CARCERE ECCO LE FOTO MOSTRATE DALLA FAMIGLIA”

  1. Giovanni carlini says :

    SE CI SONO COLPE,CHE PAGHINO!nn si può lasciare che qualcuno rimanga impunito se ha commesso questo orrore! Ho lavorato per otto anni in una stazione publica, ho visto tante persone con attachi di epilessia ma mai si son ridotti in queste condizioni. CHE DIO ABBI PIETA DI CHI HA COMMESSO TANTA CATTIVERIA Per la madre : ti auguro che venga a galla la verità e tu possa pregare la memoria di tuo figlio avendo avuto giustizia.

    • elisa says :

      sono mamma di un ragazzo come stefano.i pestaggi ci sono eccome.spero che la famiglia riesca avere giustizia e la gente si renda conto che questi ragazzi vanno aiutati non massacrati.povero ragazzo cosa ha fatto per meritarsi una fine cosi orrenda?????caro stefano che il signore aiuti la tua fam.andare avanti

    • Bolognese says :

      Domande a Giovanardi / Brunetta / La Russa / Garantisti vari al Governo / Difensori del valore sacro della Vita / Politici difensori del cittadino contro gli abusi della Pubblica Amministrazione / ecc .. : DOVE SIETE ?

      • Bolognese says :

        A voler pensare male ….

        … attorno al crimine girano interessi miliardari che potrebbero avere reso permeabile la divisione tra “guardie & ladri” …

        Forse non c’era l’ intenzione di uccidere il Cucchi, ma appare abbastanza evidente che gli si volesse impedire di parlare con una persona di fiducia …

        Perchè ? Cosa avrebbe potuto rivelare di così pericoloso ?

        Forse tra chi dovrebbe servire lealmente lo Stato qualcuno che ha accettato imbarazzanti compromessi con il mondo del crimine ?

  2. Gianpaolo says :

    Anche se non lo conoscevo, invito tutti voi a ricordare Stefano, e, se credenti, a dire una preghiera per lui. Un pensiero anche ai suoi famigliari, sappiate che non siete soli.
    Per il resto, spero che le bestie che lo hanno ucciso possano pagare ciò che hanno fatto, e al più presto.

    G.

  3. Incazzato says :

    ORA E’ IL MOMENTO DI DIRE BASTA AI SOPRUSI DELLE FORZE DI POLIZIA, DEI CARABINIERI, DELLE GUARDIE CARCERARIE. SOPRUSI DI PERSONE CHE, AGENDO NEL NOME DELLO “STATO2, UCCIDONO, MASSACRANO, STUPRANO, VIOLENTANO E RICATTANO I CITTADINI ITALIANI CHE NON GODONO DELLE LORO COPERTURE E DELLE LORO IMPUNITA’.

    STEFANO, TU SEI VITTIMA DI UNO STATO CHE NON DIFENDE E TUTELA I SUOI CITTADINI.

    GIUSTIZIA PER STEFANO, GIUSTIZIA PER I SUOI FAMILIARI, GIUSTIZIA PER TUTTI GLI ITALIANI…

    • manuel says :

      ma vai a lavorare incazzato che forse è meglio

      • solleviamoci says :

        Manuel, la tua replica è quanto di più stereoripato ed insulso potessi scrivere. Che ne sai di Incazzato, se lavora o se vorrebbe un posto che non trova? Se vuoi criticare, fallo almeno in modo costruttivo. A prescindere dal fatto che chiedere giustizia non ha molto a che vedere con la situazione lavorativa del richiedente.
        elena

      • antonio says :

        manuel sei un bastardo, ti auguro di subire un decimo della sofferenza che il povero SANDRO CUCCHI ha provato per un fatto inesistente,
        devi affogare nella tua stessa merda.

      • Tano says :

        Manuel, sei un poliziotto?
        Solo un poliziotto stupido e ignorante senza cervello che si fa manovrare da superiori e politici corrotti, uno come te insomma, può dire ciò che tu hai detto.
        Ma vai tu a lavorare, facendo produzione di qualcosa o dare un servizio a qualcuno, invece di continuare ad essere l’ignorante che sei

      • mattia says :

        MA VATTENE TU UOMO SNZ CUORE E SNZ SENTIMENTI! VERGOGNATI::::::::::: NEMMENO HAI TEMPI DEI LAGER SI VEDEVANO SCENE SIMILI!

      • incredulo says :

        manuel tu sei proprio un coglione fallito, non capisci proprio un cazzo. guarda che i soldati e carabineri morti per noi, come dici tu, hanno scelto loro di andare in guerra e non gliel’abbiamo mica chiesto noi.
        così è da conciare uno che stupra o un pedofilo non un ragazzino di 50 kg che manco stava in piedi. coglione arruolati che sei stupido come un carabinere!

      • Marco Bernabucci says :

        ma vai a lavorare te coglione le guardie fate schifo sto ragazzo non va fatto un cazzo fate vomidare fate schifo bastardi fatelo hai pedofili venite a citofona vi apro io come avete fatto a lui bastardi schifosi pezzi di merda e e se mi dicono qualcosa gli dico so cascati dalle scali a schifosi bastardi maiali senza corre dovete solo che da mori voi e la merda che ci avete dietro schifosi

    • Avvocato says :

      L’Italia è giudicato un paese garantista ma questo è vero solo per un certo tipo di persone per la massa ci sono gli Stefano Cucchi,quando un T.D.C. come Giovanardi dice era un tossico,anoressico drogato…e l’altro Alfano …è caduto…dovreste capire dove siamo.Ma non passerà , dobbiamo dire basta a questo modo di agire di chi fa del potere un uso personale,che è ben più grave dell’uso personale di que poco di cannabis che aveva Stefano Cucchi

  4. pippo says :

    E’ una vergogna, non sia in Argentina alla fine degli anni 70, dove facevano sparire la gente in questi modi orribili. Che si riesca a trovare il “colpevole o i colpevoli”, al più presto e che marciscano in galera. R.I.P Stefano

  5. sabrina MANCA says :

    ma come si può essere ridotti così?questo è quello che succede in italia VERGOGNA qualcuno dovrà pagare per questo poveri genitori povera famiglia…

  6. Nicoletta says :

    Polizia e carabinieri non ne posso più non mi fido di loro, io ho più paura delle forze dell’ordine che della malavita. E sottolineo “pagati” PAGATi sono poliziotti, e militi di vario ordine, STRAPAGATI e vale anche per l’esercito INUTILE e costosissimo del quale vorrei la demolizione, ECCO I SOLDI BUTTATI! §Non servono e non stanano i soprusi gli psichiatri alle assunzioni, meno protezione e meno privilegi ai militari! Togliete l’oltraggio al pubblico ufficiale ad esempio! Sono BULLI, in poliziotti in italia, tutti sanno di essere più omeno “intoccabili”, questo è l’orrore.
    Aldovrandi? Hanno preso SOLO 3 anni!!! Un ladro di polli ne prendeva 5! In Italia giustizia non ce n’è, e non c’entra questo governo c’entra semmai la costituzione così come è scritta o mal-scritta, di questo paesucolo del quale mi vergogno ogni giorno di più.

    • manuel says :

      Ma smettila di dire stupidaggini!!!!
      Se ti vergogni dell’Italia puoi anche andartene!
      Ci sono Poliziotti e Carabinieri che sono morti per gente come te!
      vergognati tu!

      • Nicoletta says :

        manuel, povero arrogante e impreparato alle cose e alla vita.
        la vigliaccheria dgli italiani mi porta a dubitare fortemente che anche un solo milite, aka imbucato, sia coscientemente morto, per gente anche “solo” come te.
        la maggioranza degli italiani voterebbe domattina per la chiusura di molte costosissime e perniciose impalcature militari italiani.
        A tal proposito: in nessun paese al mondo coesistono polizia e carabinieri, ovvero due corpi paralleli con gerarchie relative, in italia sì, siccome siamo pieni di soldi da buttare abbiamo due polizie, carabinieri e polizia di stato, e pletore di poliziz carceraria, polizia locale, guardia di finanza, guardie regionali, etc etc et.
        MIGLIAIA DI MILIARDI a sbruffoni più arroganti che utili.
        Ribadisco, metà dei militari italiani licenziati, e l’altra metà sia rieducata a SERVIRE VERAMENTE i cittadini e lo stato, o quel che ne resta.
        Con buona pace dei figli di carabiniere come manuel, orgoglioso non si per quale deviazione mentale.

      • Davide says :

        Manuel, sei proprio un povero decerebrato.
        La posizione dello Stato è assolutamente indifendibile in questa vicenda… Se proprio intendi prendere le parti delle istituzioni cerca almeno di farlo portando argomentazioni che abbiano un minimo di significato, invece di stronzate tipo “ma andate a lavorare” o simili.
        Quello che è successo è di una gravità MOSTRUOSA.. e questo è un FATTO e come tale va riconosciuto. Qui non è questione di posizione politica o culturale.. Qui è questione di aver compreso quali sono le basi elementari di una società che si proclama civile e democratica.
        Reagire con una generica apologia delle forze dell’Ordine significa non aver capito nulla, o peggio, far passare l’idea che tutto sommato quel ragazzo si meritava di morire così, o che comunque i Carabinieri siano al di sopra del rispetto di qualsiasi regola. Pura follia!
        Proprio le forze dell’ordine dovrebbero essere le prime a condannare con fermezza queste forme di violenza sadica e a cercare di fare chiarezza sull’accaduto.. mentre invece come al solito l’unica preoccupazione è quella di pararsi il culo e mettere tutto a tacere, pure in modo grossolano e infantile.
        Ora scusami, ma vado a lavorare, vado a prendermi cura dei miei bambini, sperando che non debbano mai aver a che fare con i Carabinieri.

      • stefi says :

        vai tu a lavorare e spero che sia in un posto dove esiste la sicurezza x i dipendenti visto che in italia un altro modo x morire è andare a lavorare e poi le forze dell ordine fanno la scelta personale di fare quel lavoro e la morwete in campo credo sia messa in conto nessuno li obbliga dovrebbero avere il compito di tutelare e non di uccidere

      • antonio says :

        vattene tu cretino, gli animali hanno un senso di civilta’ molto piu’ elevata della tua, forse sono tutte le tue insoddisfazioni quotidiane a farti parlare in questo modo, REPRESSO.

      • Tano says :

        Piantala Manuel, mi piacerebbe incontrarti per dirti in faccia ciò che penso di te e di quegli altri poliziotti stupidi e ignoranti come te e ne conosco tanti.
        Per fortuna ci sono altri poliziotti che hanno molto buon senso e sono molto più umani e professionali, tanto è vero che loro stessi si dissociano da alcuni colleghi per i loro modi di operare …….. e spesso si vergognano di loro.
        Taci e vergognati imbecille

      • Hardone says :

        veramente come si fa oggi a non vergognarsi dell’Italia? un paese governato da berlusconi? cosa vi aspettavate? un miglioramento?
        ogni miserabile senza un lavoro si butta in polizia senza neanche capire chi sta andando a servire, dopotutto alla mancanza di attributi fisici si sostituira’ una beretta che finalmene dara’ senso alla loro vita da lecchini…praticamente come mettere il cappello in testa a un porco

        Povera Italia

      • laura says :

        a manuel fai schifo,dovrebbe accadere a te una cosa come quello che ha dovuto subire la famiglia di stefano e sopratutto stefano che non ha potuto reagire contro delle merde come te a nfame.

    • Sonia says :

      Qualcuno ha sicuramente sbagliato ed anche di grosso ed e’ giusto che paghi e bene, pero’ fare sempre di tutta un erba un fascio non va bene.
      Non tutti i poliziotti o altre arme si comportano cosi’, non sono strapagati anzi prendono un salario da fame e rischiano la vita x poco piu’ di 1000 euro al mese.
      Quello che e’ successo al giovane Cucchi e’ vergognoso e sono la prima a dirlo.
      Ma dire che i ragazzi la fuori che hanno scelto un lavoro difficile come il carabiniere, il poliziotto ecc.. sono dei bulli o dei delinquenti questo no.
      Come in tutte le categorie ci sono le pecore nere purtroppo, ma non sono tutti cosi’ ho amici che sono morti servento la Patria morti ammazzati, che la gente non ricorda piu’.
      Io sono vicina alla famiglia di Cucchi.

  7. Mila says :

    questo e ciò che le istituzioni ci offrono, la violenza e la repressione per la lotta al potere. Italia mia come ti hanno ridotto? Eri un posto che regalava sogni invece oggi ci fai pagare a caro prezzo la morte e la sofferenza

  8. caterina says :

    sono veramente sconcertata x il ragazzo,sono in pensiero anche x tutti quei ragazzi che in questo momento stanno subendo lo stesso calvario di stefano.bisogna fermare tutto questo.siamo noi contribuenti che paghiamo questi balordi,spero che i colpevoli siano puniti severamente. genitori di stefano nn fermatevi siamo tutti con voi

  9. roberto says :

    e cè bisogni di chiedersi cosa sia successo?!?!?!
    polizzioti o carabinieri fascisti!!!! un ragazzo con un pò di fumo lo hanno ucciso di botte!!!
    non cè nessuna pieta per quelle merde!!!!

    • manuel says :

      sempre con il solito motivetto dei fascisti!
      fate pena moralisti da strapazzo!

      • marco says :

        purtroppo l’arma dei Carabinieri o la Polizia per troppo tempo sono divenuti la valvola di sfogo della disoccupazione. fa il Carabiniere dovrebbe essere un onore, spesso è solo un mestiere, meglio che quelli che hanno fatto questo vadano ad “alzare la cardarella” invece di fare altri danni

      • GP says :

        Il solito Manuel…
        Slogan per slogan…parrebbe tu ce l’abbia davvero piccolo.
        E non intendo il Suv.

      • lara says :

        caro manuel di merda ti auguro di passare un quarto di quello che ha passato STEFANO con tanta cattiveria perche tu sei una merda tanto grande da essere incalcolabile come quelli che l’hanno ridotto in queste condizioni.Fate questo ad un ragazzo per cosa?un po di droga merde!!!!!!!!!!con tutti i rumeni che ammazzano violentano ubriachi ci vengono addosso..e i poveri cretini che gli fanno addirittura gli sponsor per i jeans e li mettono nei residens..e tutti gli altri fatti accaduti.Li si che dovreste massacrarli di botte per cose serie e invece che fa l’italia?schifo..giustizia a tutti i famigliari diStefano Cucchi e a tutti noi che siamo con loro.. e caro manuel scavati una Fossa CON LA F MAIUSCOLA che fai piu bella figura.

      • alice says :

        Sono fascisti e basta!! a me…fanno paura… come dice prima quella ragazza…mi fanno più paura loro che i cosidetti “delinquenti”…! per l’abuso di potere, dovrebbero togliere la divisa…e farli subire tutto quello che loro fanno passare alla gente che non ha le loro idee…e questo cos’è? non è fascismo.???chi puniscia chi ha le idee diverse?!? chi manganella e prende a calci! chi alle manifestazioni ha strappato pircing con le mani!!! chi ha preso a calci nello stomaco ragazze incinta!!! chi ti prende a schiaffi perchè ti stai facendo una canna, o perchè hai la kefia…o in pantaloni larghi o solo perchè gli stai sul culo!!!!! se non ti sbatto in galera e poi ti fanno fuori!!!! cazzo che incazzatura ci vuole giustizia…ma non giustizia italiana!!! che non punisce chi ha un divisa e protegge chi stupra!!!!!!!! SCHIFO!!!!!! che imbarazzo!!!

      • arianna says :

        Manuel.. credo che tu sia un deficente.. fai parte delle tante persone che aprono bocca ma si dimenticano di accendere il cervello.. sempre che ne abbiate un pochino!!
        Non faccio di tutta un erba un fascio.. qui non è questione di forze dell’ordine ecc. è questione di civiltà e rispetto. a quel povero ragazzo sono stati negati tutti i diritti umani, nn ha potuto chiamare il suo avvocato, nn gli sono state date le cure necessarie ed è stato lasciato morire solo come un cane tra 1000 sofferenze, è vero, non sarà stato un santo.. ma è sempre una persona..
        a differenza tua, caro Manuel, che sei un irrispettoso sbruffone e montato puoi essere paragonato al… al NULLA, è questo quello che vali .. NULLA!!!
        QUINDI FA IL FAVORE UN PO A TUTTI, MANTIENI LE TUE INSULSE OPIIONI, MA CERCA DI USARE IL CERVELLO.. POTRESTI ANCHE TU ESSERE FERMATO PER UN PAIO DI GR DI FUMO.. MAGARI PORTATO IN QUESTURA CON L’ACCOMPAGNO DI QUALCHE SBERLA (che ti farebbe bene)..

    • antonio says :

      AUGURIAMO A MANUEL ….

      no, antonio, quello che auguri a manuel NON E’ accettabile
      solleviamoci

  10. Maurizio says :

    Be’ di fronte a queste immagini si puo’ dir poco.. sono terribili.. il ragazzo non e’ solo deperito ma anche martoriatto pesantemente…non mi va di puntare il dito come fanno tutti.. e’ troppo facile .. va scoperto chi ha conciato cosi questo ragazzo… e Punito PESANTEMENTE.. rimango dell’idea che odio la droga e se questo e’ successo e’ per colpa anche di quella… di sicuro non e’ la casua ma la concausa.. va scavato sia sul passato del ragazzo valutando eventuali vendette personali connesse e indagare pesantemente sul comportamento delle Forze dell Ordine che di sicuro hanno le loro colpe.. di certo ache se non fossero stati loro potevano impedirlo di certo… GIUSTIZIA SI FATTA.

  11. Lara says :

    no ragazzi veramente facciamo qualcosa, organizziamo una manifestazione veramente io non ci sto a queste ingiustizie!!!

  12. LUCA says :

    UNA FIACCOLATA PER STEFANO

  13. solleviamoci says :

    Adesso ci sdegnamo tutti per Stefano e la sua sorte. Ma Stefano, purtroppo, non è che la punta dell’iceberg. Come Federico, Aldo, Niki, Manuel ed altri ragazzi che sono morti in circostanze “misteriose”. Fonti bene informate (che non cito solo per proteggerle, non perché me le sono inventate) mi dicono che i pestaggi sono la prassi, e se ti ribelli è anche peggio.
    Allora: io posso anche capire che i poliziotti siano malpagati, posso capire che i carabinieri facciano un lavoro rischioso e che spesso sia la loro unica chance in tempi di disoccupazione coatta, posso capire che a fare la guardia carceraria ci incattivisca… ma allora la soluzione non è prendersela con i più deboli (troppo comodo!). Meglio sarebbe se tutte queste energie distruttive venissero utilizzate per ottenere salari più congrui e lavori più soddisfacenti… ma già, per fare questo bisogna avere la voglia di usare il cervello e di conservare la propria umanità.
    elena

    • stanco dellecazzate says :

      No io non capiso nemmeno questo, non esistono chance in tempi i disoccupazione coatta, uno puo’ sentirsi obbligato a fare qualsiasi lavoro per necessita’ ma quando sai che il tuo lavoro e’ di importanza basilare per la collettività se non sei convinto non ci vai o se ci vai te lo fai piacere e lo fai come va’ fatto.. e poi un’altra cosa prova a chiamarli per una rapina a mano armata sai quando arrivano quando i ladri hanno finito di ripulire i soldi rubati…esperienza personale riflettici.

      • solleviamoci says :

        Stanco, ci ho riflettuto. Anch’io penso che se decidi di fare un lavoro lo devi fare al meglio, ma se la gerarchia che ti sta sopra ti convince che “il meglio” sia menare i deboli e fare il servo con i forti… per quello mi richiamavo all’uso del cervello. Lo so anch’io che quando servono arrivano in ritardo, ma so anche che sono – situazione abbastanza generale – sotto organico. E’ difficile che una caserma che dovrebbe ospitare 8 carabinieri ed invece ce ne sono 4 riesca a gestire al meglio la sicurezza di un territorio di… diciamo 5000 abitanti. Il problema è che, per questa maggioranza, l’emergenza sono i clandestini (per la quale però pensano alle ronde, non a potenziare la polizia e/o dargli i mezzi) e non la gestione della sicurezza – in termini di garanzie sì per chi la dovrebbe tenere ma anche per chi la “subisce”. O no?

  14. pippo says :

    Un’altra vittima delle forze di Polizia. Ancora una volta solo i giudici potrano stabilire la verità e svergognare la polizia. A cosa serve questo “Governo” che difende i forti e umilia i deboli?

    • Nicoletta says :

      la colpa non è del governo presente che semmai ha cominciato a fare la cosa più giusta overo a non dare ancora soldi a questi fancazzisti, sai quanto costa la divisa da carnevale dei carabinieri per esempio? Ed è giusto che alle olimpiadi ci vadano finanza o carabinieri sciatori, pallavolisti, manco hanno mai fermato una macchina con la paletta, ma sono pagati come militari per? Per esercitarsi nello sport CHISSENEFREGA se saltano in alto! NOI li PAGHIAMO!! PER? per fare gli stronzi alle olimpiadi e percepire stipendi senza fare un caszo! Smettere di rifocillare questa gente, che è oggi l’unica cosca legalizzata in italia, è già qualcosa. Sai che alle festività presso lo spaccio militare cè la coda dei parenti dei generaloni? Prosciutti etc GRATIS, paghiamo NOI! E chiedi ai figli di un colonnello.. piscine gratis e non aperte ai comuni cittadini e migliaia di privilegi inteminabili, viaggi e biglietti omaggio dai treni agli aerei, e tutto questo NOI lo paghiamo per sentirci dire al bisogno, che in caserma non c’è nessuno!
      Fuori in pattuglia? Forse, magari come erano fuori a pestare Aldovrandi! O a derubare i tossici di coca da rivendere! Basta, si arrestassero tra loro, non c’è onestò nelle divise da due mila euro mentre la gente si interroga davanti a un chilo di pane!

      • Flò says :

        Cara Nicoletta,
        da premettere che stefano è stato ridotto davvero in condizioni pietose e questo merita giustizia, ma perchè non ci vai tu alle Olimpiadi? Poi quando ci fanno comodo i carabinieri non se ne parla mai bene e quando invece succedono cose del genere tutti a puntare il dito contro la politica, il fascismo, l’italia che non funziona e quant’altro. Ci saranno sempre persone che faranno queste cose (mi riferisco al sentirsi superiori, ad avere raccomandazioni, a sentirsi chissa chi), i politici, i professori (solo perchè magari sei figlio di.. ), non penso sia una questione di deboli o forti quando i carabinieri si trovano davanti ad un giovane ma è qualcos’altro…, molti di loro fanno il loro lavoro e altri invece se ne approfittano, ma non generalizziamo perchè gente così la trovi anche dietro l’angolo. Certo avrenno quel che si meritano, ma non facciamo di tutta un’erba un fascio!

  15. roberto says :

    Questo strano silenzio e torbito complotto delle parti invece di fare prevalere la giustizia, chi la rappresenta, e chi la esercita, si deve vergognare moralmente e civilmente e i familiari di coloro che hanno fatto questo..tacendo..sono peggio dei veri assassini ..solo bestie frustrate e malate.

  16. SARA says :

    La famiglia di Federico Aldrovandi si è trovata in una situazine simile…anzi avea meno possibilità per dimostrare la verità…LOTTATE e NON MOLLATE nessuno vi ridarà Stefano ma almeno non passeranno ingiudicati,la sua morte DEVE servire a qualcosa… FORZA!

  17. tiziano says :

    alfano mortacci tua…come fai a dire che sto ragazzo è caduto accidentalmente ed è morto…bastardo schifoso che non sei altro!!!sei manovrato coi fili da silvio come un pupazzo e quelle poche cose che dici sono stronzate…il peggior ministro della giustizia che questo paese abbia mai avuto(anche peggio di mastella…e ce ne vuole…)

  18. Franco says :

    Il grave è che storie come questa vengono fuori un po per caso o grazie a persone di sensibilità particolare. Dove stanno i grandi giornali?.
    Trovo vergognoso che a come si dice i ministri sposino immediatamente la soluzione più assolutoria come la caduta dalle scale…..
    Ci si aspetterebbe indignazione e assicurazione che la verrà accertata e soprattutto ricercata.
    Perché voler difendere questi ignobili comportamenti questo non me lo saprò mai spiegare ne accettare.

  19. sbirri infami says :

    senza parole.
    li ammazzerei uno a uno sti figli di puttana.
    fate schifo. siete la vergogna del nostro paese bastardi!

  20. Fight for Justice! says :

    Fight for Justice!
    This is our nation full of corrupt people!

  21. mm says :

    per manuel:Esitono signori delegati a difendere il territorio da crimini che non hanno paura e affrontano il servizio per quello che gli si richiede onore e rispetto!!!.Esistono vigliacchi stipendiati dall’irpef che smerdano davanti ad un camorrista e sfogano le loro frustrazioni di inetti contro un ragazzo di 35 kg. Mi spiace ; non hanno le palle e non hanno il diritto di essere chiamti uomini.auguro a quesa categria il peggio dalla vita.Come vedi,caro saccente, e sempre una questione di peso specifico.

  22. Franz says :

    Siete contenti vero comunisti del cazzo di avere il nuovo martire?appena udita la sorella parlare pronti subito a sparlare contro i “fascisti” senza un minimo di reticenza e senza neanche appurare le cose come realmente stiano, senza attendere quel minimo di luce che faccia chiarezza su un fatto.
    Mah si!!! CHIUDIAMO TUTTO IN QUESTA NAZIONE DI MERDA!mandiamo a casa tutte le forze di polizia e magistrati!A CHE SERVONO?solo per dare voce ai comunisti

  23. solleviamoci says :

    Non sono mai stata tanto fiera di essere un’incorreggibile sostenitrice della non-censura. Perché il commento di Franz – cui, non crediate, d’istinto risponderei ancora peggio di come mi costringo a fare – si commenta da solo per la sua pochezza e faziosità.
    Intanto perché di fascisti questa volta parla lui (nell’articolo si parlava di carabinieri, guardie carcerarie e, al massimo, personale sanitario. Se per lui i carabinieri e le altre categorie son fasciste, è una SUA opinione. Che probabilmente se ne intende…)
    Poi, ancora più importante: qui non si tratta di “far la conta dei martiri”, come sostiene. Si tratta di capire e VOLER SAPERE perché un ragazzo arrestato per motivi neanche troppo gravi (fosse stato omicidio, stupro o pedofilia che gli facevano?) viene reso alla famiglia in quelle condizioni. Se Franz è uno di quelli che usa i “suoi” morti per i suoi interessi, è un problema suo e della sua coscienza.
    Personalmente mi ricordo del caso di Emanuele Scieri, parà (di destra) misteriosamente “morto” mentre stava facendo il servizio militare. Era di destra, Emanuele, ma a noi – sito di dichiarati comunisti del c…o come dice Franz – questo non ha impedito di chiedere giustizia e chiarimenti per lui. FRANZ, TU HAI FATTO ALTRETTANTO? Non dico per Stefano o per gli altri ragazzi (Aldo, Federico, Niki, Manuel e potrei continuare) di sinistra, ma almeno per Emanuele?
    Rispondi!
    elena

  24. nicola says :

    sbirri di merda,stato di merda,fascisti a morte

  25. matteo says :

    Quanta stupida faziosità in alcuni commenti, un blaterare stupido che non tiene in alcun conto i fatti oggettivi di cui si discute.

    Imbecilli.

  26. matteo says :

    E trovo da idiota anche il generalizzare le colpe su intere categorie. Qualunque esse siano.

  27. thecrowridernews says :

    Signori tutti, vollei sollevare la vostra attenzione su ciò che da origine a questo tipo di insulse bestialità: il potere e lo sporco dio denaro.
    Una struttura piramidale di controllo e di controllori, nel quale ognuno è vittima di colui che sta sopra di lui e carnefice di chi sta sotto.
    Una situazione del genere porta a logorare le persone e perdere la bussola, e nel mezzo ci sono i sadici come questi schifosi che avendo una divisa pensano di poter fare tutto ciò che vogliono perchè hanno potere in quanto il potere logora chi non ce l’ha ma fa impazzire chi lo detiene!!!

    In Italia come nel mondo siamo schiavi del sistema attraverso il ricatto più bieco: il lavoro strutturato così come è.

    Purtroppo si evince che dalla punta della piramide necessiti una rapida modifica del sistema stesso e di chi c’è dentro, ovvero tutti noi in tutte le parti del mondo.

    Questo è un esempio lampante di questa “forzata ed improvvisa inversione di rotta” e vi esorto a vigilare tutti.

    Chi è bieco nell’anima riporta all’ordine con frasi del tipo: “Ma vai a lavorare” come qualcuno ha scritto.

    Una persona così, che di fronte a ciò scrive questo, è una persona a cui importa solo il suo proprio giardino e non quello dell’altro.

    E’ una scimmia che non vuole ne sentire ne vedere ne parlare ed evitare la verità accontentandosi delle falsità ufficiali che ci raccontano.

    Anche io sto strutturando un blog di controinformazione perchè “solo la verità ci renderà liberi!”

  28. augusto says :

    che schifo la mafia sono loro un caloroso abbraccio alla famiglia

  29. agatarobles says :

    Non prendertela: sto pensando ad alta voce.
    -Un tempo c’era la censura e queste foto nessuno avrebbe potuto mai neanche scattarle, anzi nessuno si sarebbe sognato di avanzare dubbi, i parenti forse non avrebbero rivisto neanche il cadavere.
    Contro la censura qualcuno ha combattuto e abbiamo vinto.
    -Oggi un episodio come questo, oscuro e inquietante, è ben documentato, denunciato e indagato.
    Ma ti aspetti che qualcuno pagherà? Che le violenze contro i detenuti cessino?

    Aspetta….mi viene un altro pensiero: questo è morto per le botte, i poliziotti si sa, a volte perdono la pazienza, ma come si fa a morire in carcere per overdose?

  30. spenkar says :

    Ma io ma è possibile essere ridotti così? Morire e non sapere neanche il perchè? Arrestato per 20 grammi di fumo ma cosa significa, la legge italiana dice che se la droga è per uso personale non si va in galera, è un reato amministrativo. O la famiglia nasconde che spacciava o si drogava o questo ragazzo aveva dei giri pericolosi,sennò che i caramba spieghino i verbali stilati e le denunce fatte a questo ragazzo per andare in galera ed essere processato per direttissima e ucciso. I rumeni che stuprano gli danno anche il premio e gli sconti di pena, e un ragazzo deve morire così? Ma chiunque sia stato spero che crepi all’inferno…

  31. spenkar says :

    art. 75 reato amministrativo, uso personale di droga.
    art. 73 detenzione ai fini di spaccio (galera)

  32. Franz says :

    da ciò che ho notato in questo forum posso esprimere il mio punto di vista personale: partire prevenuti con ogni sorta di pregiudizio su chicchessia è sbagliato. Non bisogna affatto demonizzare carabinieri o forze armate di ogni tipo. Purtroppo le mele marce sono onnipresenti e sono insinuate in ogni settore dello Stato, dalla Pubblica Amministrazione fino ai più alti vertici dello Stato stesso (aimè quante ce ne stanno).
    Purtroppo pochi di questi imbecilli infamano il sudore e l’onestà di tanti.
    Chi si è macchiato di questo crimine è lampante che deve pagare, chi ha ucciso Federico Aldrovandi deve pagare, chi ha ucciso Gabriele Sandri deve pagare. A me siniceramente ha lasciato basito l’affermazione di un Ministro della Repubblica Italiana tale Angelino Alfano , che se è uscito dicendo che il ragazzo era caduto. Ma cazzo , sei un ministro; prima informati (tu che puoi visto che la famiglia non ha potuto avere uno straccio di informazione) e poi rilascia dichiarazioni. Adesso con le inchieste interne ti ci puoi ……
    Saluti a tutti/e

  33. echoenitaly says :

    Oltre il danno anche la beffa

    Il fatto grave è l’atteggiamento beffardo delle istituzioni che tramite il loro rappresentante il Ministro Alfano hanno avuto la faccia tosta di pronunciare la fatidica frase “è caduto dalle scale”. I segni sulla schiena mi fanno pensare a stracci imbevuti nell’ acqua…
    Non so quale reato abbia commesso questo ragazzo…che sia spaccio di stupefacenti o altro….ma questo non legittima un comportamento tanto bestiale da parte delle autorità…per fare giustizia alla Far West. Ormai non c’è da meravigliarsi che tutto è diventato legittimo anche le azioni più deplorevoli…i cittadini prendono esempio al vertice costituito da politici, autorità giudiziarie, clero e classe medica….che nel bel paese non brillano certo per il loro comportamento etico e sociale, ma che stanno diventando giorno dopo giorno più corrotti, malati, deboli, irrsponsabili, ottusi e drogati.

  34. marisamoles says :

    Nonostante l’avvertenza, non credo proprio che lo scopo primario di pubblicare le fotografie sia quello di far rilfettere. Si può riflettere benissimo anche senza le foto.

    Ho scritto un post proprio su questo argomento:

    http://marisamoles.wordpress.com/2009/11/02/stefano-cucchi-la-morte-fa-notizia-ma-perche-quelle-foto/

    Grazie per l’ospitalità.
    Marisa Moles

  35. coscienzaGlobale says :

    Questo purtroppo é il risultato di un sistema profondamente infermo.
    In fisica quantica il campo influenza la materia, l’ambiente influenza gli elementi che lo compongono.
    Il sistema monetario stá cadendo a pezzi, il clima stá cambiando, conflitti, miseria, brutalitá…
    Cosa siamo disposti a fare per cambiare?
    Cosa siamo disposti a perdere per cambiare tutto questo?
    Il vero cambiamento dovrá avvenire prima all’interno di ognuno di noi, in tutto quello che facciamo, che pensiamo, che programmiamo, che desideriamo.
    Le nuove scienze stanno verificando che la forza prodotta dalle nostre emozioni puó cambiare l’ambiente.
    Movimenti come Zeitgeist e portali come facebook stanno riunendo decine di migliaia di persone che vogliono cambiare tutto questo.
    La comunicazione, l’insegnamento, internet… saranno le nostre armi.

    http://www.thezeitgeistmovement.com/
    http://coscienzaglobale.com/

    Rust in peace Stefano.

  36. fides says :

    dovemmo condividere con rispettoso silenzio il dolore dei familiari e SCEGLIERE DI DENUNCIARE SEMPRE…!!!!!!!

  37. alessiocadamuro says :

    … Da racconti che si sentono, si sa che sotto interrogatorio si ricevono schiaffi insulti etc etc, per avere nomi o altro…
    Penso che a volte scappino anche pugni.

    Ma questo ragazzo è stato DISTRUTTO di botte!

    Senza parole

  38. CURVA NORD ANCONA says :

    RAGAZZI E’ ORA DI AGIRE!!
    BASTA CHIACCHIERE…
    a.c.a.b.

  39. debs says :

    esistono delle teste di cazzo..e questa ne è la conferma….!!!! nn si può arrivare fino a questo punto!! ma vi rendete conto di k cosa state facendo all’umanità?? in k mondo vivrebbero crescendo i vostri figli!?!? ma la colpa è x tutta questa gente k si diverte a fare del male alle xsone!!io nn ci credo k abbia lrifiutato le cure & il cibo!! cm fai ad andare avanti in quelle condizioni!?!?ci stiamo rovinando giorno dopo giorno.. un abbraccio alla famiglia..

  40. don luca says :

    Può un essere umano ridursi così, essere ridotto da altri così?

    Forse stiamo smettendo di essere… umani e stiamo diventando altro…

  41. Francesco says :

    Vorrei solo esprimere brevemente la mia idea. Innanzitutto il mio pensiero è costantemente rivolto ai familiari di Stefano Cucchi, i quali hanno tutta la mia solidarietà e la mia ammirazione per la loro compostezza e loro signorilità in una situazione tragica come questa. Ritengo che non sia lecito infangare genericamente figure professionali come magistrati, medici e tutori dell’ordine, per l’eventuale condotta delittuosa posta in essere da alcuni di essi, ma sarebbe giusto che i responsabili pagassero. Sono fiducioso che la verità verrà a galla. Metaforicamente parlando, posso dire che, se fossi un fruttivendolo, non esiterei a gettare la mia frutta prima che cambi consistenza, anticipando di esporla marcia. Questo è ciò che dovrebbe fare ogni amministrazione nei confronti di coloro che sono responsabili per questa morte o che non sono riusciti ad evitarla.
    Buona serata a tutti e lasciamo perdere le solite strumentalizzazioni italiane.

  42. Alberto says :

    Sono indignato dopo la visione di quelle foto, ma più indignazione provo, quando sento le giustificazioni che danno, gli organi ufficiali, con la chiara ed evidente intenzione di occultare la verità, penso sia ormai chiaro che il povero Cucchi sia stato pestato a varie riprese, probabilmente avrà risposto male, o ha avuto atteggiamenti poco rispettosi nei confronti dei suoi carcerieri, e loro lo anno ridotto, nel modo in cui lo vediamo in quelle foto che coraggiosamente i familiari anno fatto pubblicare. anno detto che il povero Cucchi stava sotto le lenzuola e che il personale medico del Pertini non si era accorto del viso tumefatto, lo credo dopo tutte quelle botte ricevute il ragazzo era terrorizzato avrà avuto scatti di paura solo al movimento di una mosca, per questo stava sotto le lenzuola. Solo ad immaginare quello che ha passato questo ragazzo, mi prende l’angoscia, e pensare che tutto ciò fino a causarne la morte è stato lo Stato, e lo stesso cerca di gettare ombre per non far vedere nell’evidenza dei fatti la luce mi fa venire più angoscia. Mi chiedo ma dove sta la giustizia in terra, rientro in me e mi viene davanti Gesù il giusto colui che predicava la tolleranza, il rispetto, l’amore, quell’amore che salva e guarisce la gente, eppure lo abbiamo trafitto ed ucciso, . di certo il Cucchi non sarà stato perfetto, avrà commesso tanti errori, chi non è commette scagli la prima pietra, ma al povero Cucchi sono state scagliate queste pietre al punto di procurargli la morte. Cucchi ha chiesto una Bibbia, e quando pare gli è stata negata, se fosse vero, e un desiderio uno degli ultimi desideri della sua vita terrena la Bibbia che è parola di Dio e la parola di Dio è Spirito e Vita, il povero Cucchi ha cercato un conforto, una speranza che non ha trovato in questa vita, e mi sa tanto che con questo desiderio, e con quello che ha subito l’ha trovata, ha sofferto cosi tanto, tanto che credo il buon Dio lo abbia accolto tra le sue braccia e la Madonna lo ha accompagnato, in questo tragitto. Ti chiedo caro fratello Stefano di pregare per tutti noi che ancora siamo su questa terra, affinchè ci rendiamo conto che dovremmo volerci bene un pochino di più, ed in particolare prega il buon Dio che faccia capire ai tuoi carnefici della gravità di ciò che anno fatto affinchè si possano rendere conto in tempo, e non rischiare di andare in quel posto dove non si può uscire più per tutta l’eternità. Ciao fratello Stefano non mi rimane che dirti arrivederci.

  43. arturo says :

    IN ITALIA SI FA FINTA DI NON VEDERE NN AVETE ANCORA CAPITO CHE L’HANNO AMMAZZATO I CARABINIERI E SI VEDONO I COLPI DI MANGANELLO E I PUGNI IN FACCIA.UNA VOLTA ADDIRITTURA ME LO HANNO DETTO COME FANNO I POLIZIOTTI IN CERTE SITUAZIONI….SI VEDONO SCENE COSì ANCHE NEI FILM.BASTARDI

  44. Paola says :

    credo che sia impossibile che un ragazzo così magro possa ridursi cosìper un attaco di epilessia o per una caduta dalle scale.
    I colpevoli devono pagare! chiunque essi siano..
    Ma non per questo, anche se i colpevli sono carabinieri o poliziotti, punto il dito generalizzando sulle forze dell’ordine! il dito va puntato sui colpevoli e non si possono rendere colpevoli tutti solo perchè fanno lo stesso lavoro o indossano la stessa divisa, perchè come ci sono cittadini onesti ci sono anche cittadini delinquenti!
    E’ come se uno straniero dicesse che in Italia siamo tutti mafiosi!
    Le mele marce ci sono ovunque sia che portino la divisa o un paio di jeans !!!!
    Lo stato deve smetterla di nascondere i propri errori, così facendo i cittadini non avranno più fiducia in esso…. ed è quello che sta accadendo!
    Credevo che in Italia la pena di morte non esistesse più!
    CIAO STEFANO

  45. rossella.lattanzi68 says :

    tutti insieme per Stefano contro i colpevoli, perchè tutti sappiamo chi è stato, perchè è quasi routine, no? . Repressoni portano appunto una divisa per rifarsi con chi è un gradino sotto . dovrebbero mandarli in analisi prima di assumerli

  46. guido onnis says :

    ..che Dio possa avere pietà per tutti noi.
    Io fossi in lui non ne avrei più!!!!!

  47. paola fiorentino says :

    Denunciare sempre E disumano e vergognoso come lo hanno ridotto Povero Stefano ora sei un angelo

  48. cisseri says :

    seeh !
    e poi vogliono lasciare il crocefisso…
    certo, la più grossa bugia.
    hurry up people !
    hurry up !

  49. carboni. m. grazia says :

    per la madre di stefano: comprati una pistola, individua bene le persone giuste,aspettale all’uscita dalla loro casettadi merda e….. Non mirare subito alla testa, meglio, storpiali per tutta la vita…. ciao. Una mamma che soffre troppo per il tuo bimbo seviziato dai porci

    • carboni. m. grazia says :

      grande mammaaaaaaaaaaa! ti appoggio in pieno! (……….)

      maria grazia, non potevamo far passare ciò che hai scritto nel tuo commento. capiamo l’indignazione, ma deve avere sempre toni adatti alla convivenza civile, almeno noi usiamo così.
      solleviamoci

  50. Giulia says :

    Mah… morte misteriosa…
    se sono stati davvero i carabinieri o polizia che sia…. CHE SCHIFO… nn si può ridurre un ragazzo in questo modo…..
    hanno distrutto la vita di un ragazzo, ma sopratutto di una famiglia…..
    GIUSTIZIA

  51. Elisa says :

    Mi vergogno per loro.
    Tanti auguri a la famiglia di Stefano
    Che la vita vi doni cio’ che qualcun’altro vi ha tolto.
    Elisa

  52. ornella says :

    si deve fare luce su una vicenda cosi grave, nn possiamo pero’ dire ke tutti i carabinieri e i poliziotti sono cosi, queeli che hanno sbagliato tra di loro devono pagare assolutamente,ma nn possiamo dire ke tutti sono cosi

  53. mikela says :

    vorrei dire soltanto una cosa…purtroppo in italia non funziona niente…quello ke aveva addosso stefano non era nulla…la droga si è un pericolo ma xk la polizia tratta così la gente ke ha droga addosso e chi stupra donne o commette omicidi nn gli accade nulla…???me lo sapete spiegare???parlano tanto di mafia camorra e cazzi vari…ma allora qnd la mafia agisce contro politici carabinieri ecc… mi dispiace dirlo ma se lo vanno trovando….a me dispiace del povero stefano xk la fine ke ha fatto lui se la meritano quei bastardi ke l hanno ridotto cosi…

    • Sonia says :

      Giusto punire i colpevoli, ma dire che i poliziotti o le altre forze dell’ordine si meritano di morire ammazzati proprio no nessuno merita di morire ammazzato!

  54. TONINOGIOSTRAIO says :

    E ASSURDO MORIRE COSI !!! NON CAPISCO COSA NON FUNZIONI IN ITALIA ! ORA A QUESTI POLIZIOTTI SICURAMNTE NON FARANNO NIENTE POI MAGARI C’E GENTE CHE NON PUO METTERE IL PIATTO A TAVOLA E SE LO BECCANO A RUBARE UN PEZZO DI PANE LO SBATTONO DENTRO PER CHISSA QUANTO TEMPO E CHISSA QUANTE BOTTE GLI DANNO . E TRISTE CHE OGGI NEL 2009 ANCORA SI VERIFICHINO COSE DEL GENERE CHI HA SBAGLIATO DEVE PAGARE E A MIO AVVISO CERTI ERRORI DOVREBBERO ESSERE PUNITI CON LA MASSIMA DELLA PENA CIOE QUELLA DI MORTE ………. STEFANO CUCCHI RESTERAI SEMPRE NEI NOSTRI CUORI XCHE E LI CHE VIVRAI PER L’ETERNITA’………..

  55. monica says :

    NON VORREI ESSERE CRUDA ,NON CI SARÀ VERITÀ PER QUELLO CHE È SUCCESSO A STEFANO,CI SONO PASSATA IO CON LA MORTE DI MIO FRATELLO FABIO È SUCCESSO NEL 92 AVEVA SOLO 20 ANNI.QUELLI CHE DEVONO FAR RISPETTARE LA LEGGE SONO I PRIMI MASCALZONI STÒ PARLANDO DEI POLIZZIOTTI,IN 17 ANNI NE ABBIAMO VISTE E SENTITE DI TUTTI I COLORI CREDETEMI !!!!ISONO VICINA ALLA FAMIGLIA CUCCHI LI ABBRACCIO FORTE

  56. monica says :

    ancora esistono queste infamita…… dovrebbero uccidere pedofili. assasini eccc…………………………. un abbraccio forte alla famiglia cucchi sonia

  57. maycol says :

    io sottoscritto,qualche anno fà ero ad una partita d calcio e fuori dallo stadio ci sono stati degli scontri tra tifoserie,io me ne stavo andando tranquillamente a prendermi delle patatine fritte al classico chioschetto che si trova fuori da qualsiasi stadio,bhè mi son ritrovato 3 cellerini ed hanno cominciato con i manganelli a pestare chiunque trovavano davanti e li purtroppo mi trovavo anch’io,bhè mi hanno rotto la schiena nn riuscivo più a respirare avevo lividi in tutto il corpo e per fortuna che son riuscito a ripararmi il viso con le braccia…ho fatto un mese a letto e nn ho potuto denunciare nessuno perche nn ero nemmeno in grado di muovermi dal letto!!ad oggi porto ancora dolori e tanto odio per quel giorno ma sopratutto per quei farabutti che oportando una divisa pensano di poter far quel che vogliono..loro che dovrebbero dare esempio sono peggio dei delinquenti.io spero che a riguardo d quel che è sucesso a quel povero ragazzo in carcere(che sicuramente sono stati o i poliziotti o le guardie vengano puniti alla stessa maniera e se non peggio) giustizia sia fatta x stefano cucchi,mi dispiace da morire che nel 2009 accadano cose così cattive.

    • debs says :

      si quseto è vero!!!!!!nn è possibile k accadano cose cosi violente..!!!! in passato è successo una cosa molto ma MOLTO brutta (parlo di hitler)..xk bisogna continuare ad essere ignoranti..e rispondere ad ogni cosa con la violenza?!?! mi dispiace tanto x quello k ti hanno fatto….xò è stata colpa ank dei tifosi k li ha fatti arrabbiare cosi tanto!!perchè uno non può andare a vedere tanquillo una partita!!NO!! questo non è possibile..& la colpa di tutto questo è xk certa gente va allo stadio SOLO CON L’INTENZIONE DI FARE DEL CASINO!!& fregarsene della gente k potrebbe andarci di mezzo..

  58. eva says :

    stefano riposa in pace lassù e spero che tu ti possa trovare in un mondo migliore, perchè questo fa decisamente schifo, ma xke dobbiamo avere paura di tutti oggi perchè il mondo è così ingiusto se è vero che le leggi sono fatte x essere rispettate allora xke vengono infrante così facilmente…la risposta è che non sono leggi abbastanza rigide..povero ragazzo morire così giovane .
    che possano cessare un giorno tutte queste violenze e ingiustizie altrimenti vivremo nella paura sempre

  59. nocera inferiore says :

    x manuel!sei un brutto bastardo….solo i parassiti di merda cm te parlano cosi’….io spero che quello che hai scritto e solo una cretinata di uno stronzo perche’ nn dimenticarlo mai che la dignita’ umana va al di la’ di ogni cosa..e ti invito a chiedere scusa a stefano per le stronzate che hai detto!!!!

  60. ornella says :

    ki lha ucciso deve pagare assolutamente, e se sono stati i carabinieri a ridurlo cosi e’ una cosa ancora piu’ grave, vanno sollevati dal servizio, concedati, loro devono dare l esempio, la gente si destabilizza se nn puo’ nemmeno piu avere fiducia nelle forze dell ordine, qnd arrestano uno x stupro o altro e la gente lo vuol pestare fanno vedere nei vari tg
    ke vengono protetti dai cc x nn essere massacrati dalla gente, poi succede ke lo fanno loro….vogliamo luce ki sbaglia paga,ricordiamo pero’ x mettere nella bilancia tutto, ke nn tt i cc o forze dell ordine sono cosi, qlle sono teste calde ke vanno sollevate immediatamente dal servizio

  61. ornella says :

    vorrei precisare anke ke il mio ex marito e’ un carabiniere e mio cognato un poliziotto, ma sono persone bravissime ke nn abusano della divisa ma anzi fanno onore al merito e loro stessi sono indignati di qnt e’ accaduto….qst x dire…
    un forte abbraccio alla famiglia di stefano

    • massimo says :

      ma allora invece di andare e prendersela con i poveracci come capita quì a cagliari e dappertutto, perchè sanno dove sono i balordi, alzano la voce e le mani con i deboli?Io non accuso le forze dell’ordine, anzi molte volte loro arrestano e il giudice scarcera.però anche loro dicono in tv: anche tu cittadino collabora.E quando collabori poi vieni lasciato solo e alla mercè e loro stessi ti dicono:ma chi glielo ha fatto fare.questa è la giustizia?queste sono le forze dell’ordine?Bisogna spaccare le ossa ai criminali agli assassini ai mafiosi e camorristi, non ai rubagalline, altrimenti dimettiti.ù
      Io non vedo il fare il poliziotto o carabiniere come un lavoro qualsiasi, piuttosto una vocazione.Un qualcosa cui uno crede e a disprezzo della propria vitamolti sono caduti contro la mafia e la malavita e questo gli fà onore , non l’arrestare i rubagalline.Ma non sono neanche daccordo su chi sfonda un posto di blocco e investe i carabinieri o poliziotti.Allora aspettati che ti sparino.Ok ci siamo? io non sono schierato da nessuna parte.però anche ai G8 chi c’è passato sono una manica di persone indifese, ma lasciamo perdere

    • Sonia says :

      io la penso come te!

  62. romina says :

    POVERO LUI CHE GLI è STATA TOLTA LA POSSIBILITà DI DIFFENDERSI, E SOPRATTUTTO DI VIVERE…
    CI CREDO CHE NON MANGIAVA PERCHè CHISSà COME VENIVA TRATTATO…
    POVERI I FAMILIARI POI.
    ANCHE SE NON SERVIRà A RIPORTARE STEFANO IN VITA, I FAMILIARI DEVONO AVERE GIUSTIZIA…
    MALEDETTI LORO.
    MALEDETTI COLORO CHE NON CHE NEGANO LA VITA AGLI ALTRI, E SE NE SBATTONO ALTAMENTE POI.

  63. paola says :

    poveri voi! come sono contenta di aver lasciato l’Italia…..per un paese in guerra, ma voi siete piu’ in guerra di qui…e senza averla dichiarata, voluta, cercata.
    E tutto finira’ nel nulla; nessuna indagine, nessun colpevole o processi a non finire e mancate incarcerazioni.
    Mi dispiace per il ragazzo mi ci sento male e sono impotente. Ma voi che fate oltre che scrivere?
    State nella merda fino al collo ma come ci sguazzate bene.
    Che Stefano riposi in pace e si faccia tante canne perche’ i “GRANDI” che sniffano quelli non vengono toccati.
    Che schifo.
    Paola

  64. paola says :

    Che dovete moderare. Politically correct?
    I commenti sono pieni di parole forti…
    Anche lo scritto fa’ paura?!

  65. anna says :

    Ho visto le foto…mi hanno talmente scioccata..
    Non capisco come la forza dell’ordine si senta cosi potente e grande di fronte un ragazzo con un po di erba in tasca..da finirlo con quella brutalità!!!
    invece di battersi e concentrarsi e dimostrare palle (che non hanno) di fronte a cose molto pesanti che riguarda l’italia intera.
    Tipo Mafia, violenza, sfruttamenti, pedofilia e tante cose ancora….
    Anche chi ha l’uniforme e pensa di avere piu diritti verso il prossimo sbaglia e anche quelli devono pagare…
    La legge è uguale per tutti..
    Porgo le mie condoglianze alla famiglia di Stefano.
    Ci vuole giustizia e chiarezza…

  66. massimo says :

    Non ho mai visto un essere umano ridotto in questo stato, se non nell’olocausto(e io odio gli ebrei per quello che fanno da parecchio tempo, ma ancor di più chi durante il nazismo ne ha fatto un popolo da sterminare).Le immagini di questo ragazzo mi riportano a quel tempo, e posso immaginare così fin dove arriva la mente.Ma ogni volta che vedo queste foto mi sento male.Spero nel mio animo che alcuni del posto prendano chi lo ha arrestato e li torturi fino a farli parlare.Solo così potrò saltar fuori la verità.ora prima che gli animi e il tempo passi e poi ci si dimentichi di lui.Faccio le mie più sentite condoglianze a tutta la famiglia.Non saprei neanche io cosa fare in parte loro.Non è un umano per come lo hanno conciato.
    Ancor di più visto che aveva bisogno di cure avrebbe dovuto essere portato in clinica(visto:come dicono loroooo) che rifiutava il mangiare.E lasciano un poveraccio senza mangiare?Giuro che queste foto mi riportano al periodo degli ebrei durante il nazismo.
    E Berlusconi, maledetto schifoso?Niente.Io avrei fatto chiudere sospendere i poliziotti dottori e chiunque coinvolto e arrestati subito e minacciati: o parli o la tua famiglia pagherà uno ad uno.Mi spiace, ma provo solo questo sentimento ora come ora

  67. Lamberto says :

    PER MANUEL:
    VISTO CHE SEI UNA PERSONA POCO INTELLIGENTE PER PENSARE CIO’ CHE HAI SCRITTO, CERCHERO’ DI FARTI CAPIRE IL MIO MESSAGGIO IN MANIERA CHIARA E CONSONA AI TEMPI “NON DEMOCRATICI”CHE STIAMO VIVENDO:SE TI TROVO PER LA STRADA TI GONFIO DI BOTTE 🙂

  68. carla says :

    Stefano tesoro, riposa in pace e sereno. Spero che un giorno la tua Famiglia possa ottenere la giustizia che merita.
    Le tue foto ci raccontano tante cose, tanto dolore, tanta solitudine, tanta ignoranza. Ci raccontano che la Legge deve essere uguale per tutti.
    un abbraccio ai familiari

  69. teodoro ricci says :

    a coloro che parlano senza sapere. BRAVI
    a quelli che come il genio ignorante del forum, dicono che ci sono sbirri morti anche per me. BRAVI
    per tutti i difensori della giustizia e della legalità. BRAVI
    sapete perché siete così bravi? perché mi fate ridere. ho quasi le lacrime agli occhi, guardando queste foto. pensare che un ragazzo venga massacrato così per quattro canne o venti grammi di fumo che siano, fa orrore… intanto la polizia spaccia eroina, gestisce la prostituzione, e fa giusta guardia nei cortili del vile padrone. SVEGLIA??? un “BRAVI” a tutte quelle teste di cazzo che non credettero ai pestaggi di bolzaneto… un BRAVI, a tutti coloro che girano la testa dall’altra parte… BRAVI… vorrei solo staccarvi la testa per cagarci dentro. non posso guardare queste foto, mi piange il cuore. ah, i politici voteranno una specie di legge interna per contrastare la droga in parlamento… bene… BRAVI… possiamo pestarli noi??? da pazzi, l’italia è il manicomio del mondo… da pazzi…

  70. mattia says :

    dopo aver visto le foto mi sn sentita male! é davvero orribile ciò k gli hanno fatto,ma fa ancora più skifo leggere i commenti di un CERTO MANUEL……… Ti devi solo vergognare sia tu k qll k hanno ucciso STEFANO! Spero k sia fatta giustizia sia x Stefano e x i suoi familiari! Solo Dio può decidere k deve vivere e morire!

  71. mattia says :

    le foto di stefano somigliano a qll degli ebrei qnd venivano portati ai campi di concentramento!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!VERGOGNATEVI…………………………………………… E vergognati ank tu MANUEL! 6 un uomo snz cuore e privo di sentimento! Ti conviene andare da un buon pisikiatra xk ne hai bisogno!

  72. mattia says :

    VERGOGNATEVI::::::::::::::::::::::::::::

  73. A.C.A.B. ANCONA says :

    11/11/07

    11/11/09

    chi dimentica è complice!!

    GIUSTIZIA PER GABRIELE E STEFANO!!

  74. polveredasparo says :

    siamo arrivati a un limite!!! hanno troppo potere su di noi,piano piano stanno prendendo in mano tutto e questo nn va bene. invece che aiutarci ci rovinano la vita,e uccidono persone così!!! si è stufi di vivere cosi,se questo si puòl chiamare vivere,ma chi sono loro per fare questo?!?!? bisogna cambiare! l’unione fa la forza..

  75. martina says :

    ecco come rovinare la felicità, già turbata dall’arresto, di una famiglia che avrebbe sopportato il fatto e avrebbe ricominciato da capo quando tutto sarebbe ritornato come era prima.
    C’è solo una parola: VERGOGNA!!
    Aveva sbagliato ad avere lì la droga, ma anche un carcerato,qualunque cosa esso ha fatto, è pur sempre un essere umano!

  76. martina says :

    un’ultima cosa, merito ad alcuni carabinieri che anche se hanno la divisa non picchiano o pestano e sono molto più umili di altra gente.
    Voi sì che siete persone da invidiare

  77. angelo says :

    Volevo vedere voi fare i poliziotti, contate quante forze dell’ordine sono morte per pararvi il vostroculo, fate una proporzione e come disse Manuel…. andate a lavorare!

  78. SILVANA says :

    CREDO KE SI E’ DETTO DI TUTTO DI PIU’,IO VORREI DIRE SOLO UNA COSA, MI DISPIACE TANTO X STEFANO DI TUTTO CUORE……………. NN PUNTERO’ IL DITO CONTRO NESSUNO PERKE’ SONO SICURA KE CI SARA’ UNA GIUSTA SENTENZA X KI HA COMMESSO TALE ATROCITA’.UN’ULTIMA COSA NN METTIAMO AL ROGO TUTTI,PERKE’ NN E’GIUSTO PURTROPPO DI GENTE MALSANA CE N’è QUALSIASI LAVORO SVOLGA DAL SALUMIERE AL CARABINIERE ECT………………………DIRO’OGNI SERA UNA PREGHIERA X STEFANO,UN ABBRACCIO ALLA SUA FAMIGLIA.

  79. massimo says :

    o vorrei partecipare ad una marcia di protesta davanti al parlamento.Una marcia di protesta di condanna verso quei poliziotti carabinieri o chiunque siano.Non si stà colpevolizzando la categoria di poliziotti ocarabinieri o dottori visto che c’è o ci sono anche di medici.Quì non c’entrano categorie, ma di persone che sono fuori legge:killers.Vorrei partecipare ad una marcia di protesta affinchè il governo prenda atto di ciò e vengano condannati subitooooooooooo i colpevoli.Ora o mai più, altriment tutto si sfredda e finisce nel dimenticatoio.Il ferro và battuto finchè è ancora caldo.C’è un cadavere, un povero cristo, che non sò quale sia il motivo.ma chi ha fatto un orrore simile sia che siano detenuti o carabinieri, bene questi devono essere condannati.C’è qualcuno che possa organizzare una raccolta di firme contattare i famigliari afficnhè si possa fare qualcosa subito.Ora o mai più.Più tempo passa e peggio è.
    E la cosa che più mi dà fastidio è che hanno dato rilievo ad omicidi criminali tipo omar ed erika oppure alla franzoni difendendoli ed entrando in campo tutti i più grandi specialisti e avvocati d’italia, perchè? perchè sono persone influenti e quindi da difendere, tanto i morti più li calpestiamo meglio .
    L’orrore l’orrore, oggi viene premiato e passa come vittima chi ammazza e trucida e il morto?niente, non si può neanche difendere.Non basta la morte, le infamie che deve subire si lui che la famiglia per anni enza risolvere niente.Ma quì si è capovolto tutto quanto.E certo se io avessi un amico anche fraterno se fosse colpevole di unomicio, mi dispiacerebbe.ma non potrei mai trovare delle scuse per difenderlo se resosi colpevole di omicidio.Questo è un omicidio premeditato secondo me, proprio conoscendo la persona una persona così debole e si fisicamente che anche psichicamente.Ora comincio a pensare ad un omicidio premeditato, perchè mi stò arrabbiando.I carabinieri non sono i medici non sono.Allora chi è? Siamo noi? noi di questo forum?lì ci sono quelle persone.Visto che si adotta la stessa procedura, appunto per onorare l’arma e non disonorarla con questio atto da nazisti acciano il loro lavoro e in fretta.Perchè la gente ormai non crede più in niente e non fà neanche più denunce visto i risultati.uando arrivano è solo quando c’è il morto, altrimenti non arrivano.E’ mi sembra di vivere in un paese dove ormai non ci sono più regole.Ma allora vogliamo che l’italia come dice bossi si armi e faccia giustizia da sè?io non sono daccordo perchè mi è bastato vedere un film americano che ricalcava la storia vera di questo stato.tutti armati e come sempre ci passano sempre gli innocenti.Nò alle armi a nessuno, ma vogliamo i colpevoli.
    se qualcuno conoscesse un indirizzo email dei famigliare della famiglia avrei piacere di scrivergli a quella povera madre a quel povero padre a quella povera famiglia.Hanno bisogno di belle parole e di sostegno sopratutto morale.Mi piacerebbe sentirli scrivergli dargli conforto.Se qualcuno conoscesse l’indirizzo email se ne hanno qualcuno mi farebbe piacere che lo mettesse e che tutti noi gli scrivessimo.Sarebbe una bella cosa.E’ importante avere il sostegno da parte di parecchie persone.Fanno sentire vive le persone.Tanto ormai giustizia non cen’è mai stata e mai ce ne sarà

  80. iaio says :

    Sono vicino alla famiglia di Stefano.sono vicino a Stefano…spero che in quei momenti durante i quali i suoi “carnefici” improvvisati hanno sfogato le loro repressioni di mezzi uomini cornuti, lui abbia avuto un pensiero di coraggio e di amore di chi non lo aveva lasciato li solo col suo infame destino…..La politica non deve fare da padrona in questo….sappiate fascisti, comunisti e quant’altri… che non vanno strumentalizzati questi eventi…siete delle pecore …..solo pecore …….il fatto è che c’è merda anche dove non dovrebbe esserci…come in tutte le cose…c’e’ il bene e il male….purtroppo il male è anche in mezzi-uomini che dovrebbero professare bene…L’unica cosa che resta alla fine…è la ingiusta e infame morte di Stefano….un pensiero di amicizia ti raggiunga li ovunque tu sia….e non ti lasci piu’…. E PAGHI AMARAMENTE CHI DEVE PAGARE.

  81. anna says :

    Ragazzi, fatemi un favore
    quel Manuel ha ragiunto quello che voleva..
    Vuole che si parla, si scrive e si litiga solo per lui!
    Qui si tratta del povero Stefano…
    Manuel chi cazzo è????
    Ignoratelo….

  82. Lucia says :

    Padre nostro che sei nei cieli sia santificatoil tuo nome venga il tuo regno sia fatta la tua volonta come in cielo cosi in terra dacci oggi il nostro pane quotidiano rimetti a noi i nostri debiti e non ci indurre in tetazione ma liberaci dal male amen.Questa preghiera la rivolgo a tutti i nostri cari che ci sono stati srappati con violenza,io sono la sorella di Uva Giuseppe anche lui morto il 14/06/2008 dopo avere passato tre ore in caserma dalle 3:00 alle 5:55 successivamente portato in Ospedale il 14/06/2008 alle 11:10 ha smesso di vivere.Risultato lui era ubriaco e per i due carabinieri e i sei Poliziotti si picchiava da solo in poche parole si è massacrato da solo ,e due medici gli hanno soministrato quattro tranquillanti e in più un anestetico.Voi mi potete aiutare a capire perchè dei bravi medici abbiano fatto questo?? sono stati indagati per Omicidio Colposo,e il corpo di GIUSEPPE era massacrato la cosa peggiore è che questi signori, non voglio fare di un erba un fascio perchè rigraziando DIOnon sono come quei farabutti che hanno alzato le loro mani sudice su FEDERICO,STEFANO,MARCELLO ,ALDO,NICHI GABRIELE,GIUSEPPE, e tutte le altre VITTIME.Sono sicura che se siamo uniti riusciremo ad avere GIUSTIZIA e finche avrò un filo di respiro andro avanti ma voglio la verità!!!!!Un abbraccio forte a tutti.

  83. teodoro ricci says :

    ragazzi… fermatevi un attimo, e riflettete. le mura si chiudono in fretta, e lì, i carcerieri si trasformano in aguzzini. il provvedimento che vide il congedo dell’assassino di carlo giuliani, lascia ancora perplessi. le angherie di bolzaneto poi, sono tutto un programma. gli indagati della vicenda cucchi, sono in via di trasferimento. (trasferimento??? ma se hanno ucciso? bah). chi ha visto anno zero, è venuto a conoscenza anche di un altro fatto, dove per le stesse motivazioni, si è arrivati ad uccidere… oh, l’italia è uno scandalo, lo capite o no? conosco diverse giacche blu, e ciò che mi raccontano ha dell’incredibile. mafiosi che s’ingrassano in gattabuia, reietti che spacciano e comandano, senza che loro possano fare qualcosa. un povero disgraziato che invece si trova ad esser fermato con qualche cazzata, rischia di rimetterci la pelle… ma stiamo scherzando? le angherie sono all’ordine del giorno, ma sempre verso i “ladri di polli”… intanto il nostro beneamato premier, per togliersi dalle grane giudiziarie, smonta come se giocasse con i lego, la nostra giustizia… uniti e solidali alla famiglia cucchi, tutti coloro che hanno sete di VERA giustizia. buona vita a tutti, anche se minata da coloro che si dichiarano per la nostra sicurezza! assurdo.

  84. Emanuela says :

    Un componente della mia famiglia facente parte delle forze armate, medagliad’oro al valor militare, è stato barbaramente ucciso mentre eraall’inseguimento di due spacciatori. A lui continuano a dedicare giardini,caserme, navi ecc. è il nostro orgoglio. Ma io sto male, IO STO VERAMENTEMALE, da quando ho visto le foto di questo povero ragazzo, debole! (noncredo che a Cucchi fosse dispiaciuto essere un miliardiario dedito aldivertimento ai viaggi e alla bella vita ecc.), invece di dipendere da unasostanza tanto squallida. Povero, povero ragazzo, Dio santo, che pena lasua famiglia, io sto male pensando a quanto ha sofferto. DEVONO PUBBLICAREI NOMI E GLI INDIRIZZI DEI COLPEVOLI UNA VOLTA ACCERTATE LE COLPE. DEVONOPUBBLICARE I NOMI E GLI INDIRIZZI DEI COLPEVOLI UNA VOLTA ACCERTATE LECOLPE. PERFAVORE ILARIA CUCCHI FAI IN MODO DI PUBBLICARE INDIRIZZI E NOMIDEI COLPEVOLI, AFFINCHE’ VENGANO ETICHETTATI A VITA PER LA LORO VERGOGNA.TI SONO VICINA CON TUTTO IL CUORE, ANCHE SE SONO PARENTE DI UNA VITTIMA DELDOVERE NELLE FORZE ARMATE, che ora immagino tu ovviamente odierai, vorreiabbracciare tanto forte i genitori di questo bellissimo ragazzo. Midispiace, mi dispiace da morire, è uno strazio che mi pesa addosso ognigiorno da quando è accaduta la vicenda (tra l’altro il giorno del miocompleanno, che è lo stesso maledetto giorno in cui una vicenda similecolpì un’altra famiglia al nord italia, non ricordo i nomi). Continuerò ascrivere al blog e a qualunque altro forum su Stefano per tenere altal’attenzione. Se qualcuno conosce dei forum dove esprimere idee su questavicenda perfavore lo scriva, io ho trovato solo siti che riferiscono lavicenda. Io penso a quello che abbiamo passato noi, e so che purtroppo perquesta stupenda famiglia Cucchi, il peggio, il dolore deve ancora entrare,ancora più dentro, ancora di più fino a sfiorare la pazzia. Io vi abbraccioforte e mi permetto anche se manco di discrezione e umiltà, ma voglio lostesso dirvi “coraggio, Coraggio!”

  85. Giulia Gianni says :

    Questa orribile vicenda desta in ognuno di noi sconcerto e ribellione. Dopo questa ennesima storia tra un normale cittadino e le forze dell’ordine che, nella teoria dovrebbere garantire sempre e comunque la nostra sicurezza, il senso di smarrimento e inquietudine è oltre i limiti accettabili dell’essere umano. Io, che ho sempre rimesso nelle persone con le divise il mio conteitore di ansie , oggi , ho forte perplessità. Queste vicende rovinano e smantellano quei principi che abbiamo imparato a introiettare e a farne parte integrante come Io sostituto, colui che permette di farci vivere senza paure e con il senso di giustizia. A tutti i politici che con i loro discorsi, rendano burattini le nostre menti, io dico basta. Non è più il periodo del bisogno di credere ma l’era di mettere in atto almeno le fondamenta del vivere.

  86. Claudio says :

    Caro Manuel,
    ricordati che non bisogna mai giudicare nex tipo di persona, xchè chiunque,DICO CHIUNQUE DI NOI, POTREBBE RITROVARSI NELLE “SPOGLIE” DI STEFANO CUCCHI O DEI TANTI ALTRI CASI ANALOGHI, O PEGGIO ANCORA NEI PANNI DEI SUOI CARI….
    Sai quei vecchi detti ( chi sputa nel pozzo ci va a ribere, o in aria è lo stesso) bhè non puoi neanche immaginare quanto sono veritieri.
    Quindi pensa che chi ti scrive è anche di una fede politica di centro destra,ma quello che hanno fatto e fanno da sempre, alcuni,anzi tanti elementi delle forze di polizia, è ancora più CRIMINALE, di quello che fa chi delinque, proprio perchè infamante e contro ogni etica e buon senso civico e penale.
    Certo ci sono tanti tanti elementi perbene,ma di certo “NON MENO COLPEVOLI”solo perchè non partecipano, ma assistono alle malefatte dei loro colleghi, la COMPLICITA’ IN OMICIDIO, non è cosa da poco!!
    Pensaci, prima che nella vita prma o poi ti capiti!?!
    Saluti…

  87. Claudio says :

    Per tutti i Manuel che ci sono nel nostro paese, io conoscevo Stefano,ed era sicuramente un ragazzo con tanti problemi esistenziali non risolti,probabilmente perchè essere troppo sensibili a volte ci fa reagire nel peggior modo pssibile,in maniera autodistruttiva,e di conseguenza illecita e deradante x tutta la società, MA CREDIMI, un bravo ragazzo probabilmente incappato in cose più grandi di lui,dopo che da diversi anni era stato in comunità e ne era uscito pulito,lavorava,stava bene,chissà xkè questa ricaduta??!!
    Comunque Manuel,ricordati di non giudcare mai gli altri, xchè siamo tutti umani,e possiamo sbagliare,così anche tu lo sei,lo sono i tuoi figli,o i tuoi nipoti o persone care,e come si dice:CHI SPUTA NEL POZZO CI ANDRA’ A RIBERE etc…
    Pensaci?!?!?!!!!

  88. teodoro says :

    claudio… la rabbia ed il disappunto, giocano proprio nel campo che hai evidenziato. aver paura di chi sta lì per proteggerti??? ma stiamo scherzando??? a questo punto non penso che siano lì per me… ma per salvaguardare gl’interessi del padrone. indignazione e basta.

  89. massimo says :

    io non sono di quelli che quando muore un carabiniere travolto da un auto oppure sparato ci gode, anzi dico sempre:speriamo che lo prendano e gli diano una bella mazzolata a questi criminali, non una ma ogni giorno.Fatto stà che proprio i criminali incalliti in galera quando e se ci finiscono(colpevoli i giudici) nessuno li tocca, anzi i primi ad essere violentati e almenati sono sempre i più deboli con la complicità pure delle guardie carcerarie che se la ridono pure.Ma che bellooo
    Detto questo io non colpevolizzo tutti i carabinieri o poliziotti perchè purtroppo le leggi hanno le mani legate.Ma tornando a casi tipo cucchi ce ne sono stati vai e anche l’altro ragazzo che avevano pestato in 4 fino a rompere 2 manganelli e gli imputati i poliziotti naturalmente, in 4 a pestare un ragazzo figlio di uno che era guardia municipale continuavano a sostenere che era morto così di collasso forse dovuto a qualche sostanza presa(c’era anche una donna) e anche lì contiuavano a negare e spergiurare e infangare il povero ragazzo morto invece di dire:signor giudice la situazione ci è sfuggita di mano e durante il pestaggio purtroppo è morto.Non basta il giorno dopo sono andati sempre gli stessi poliziotti con altri nella palazzina per sapere se qualcuno aveva visto qualcosa:come intimidazione.Naturalmente nessuno aveva visto niente, ma poi la cosa finalmente si è sbrogliata.Finale:3 anni e 6 mesi mi pare per ogni imputato per l’omicidio del povero ragazzo.
    Posso dire che purtoppo i pestaggi da parte dei poliziotti avvengono?Che, non penseremmo che gli diano delle margheritine come arma di difesa.
    Ora racconto una cosa vera:
    Ero al mare quì a cagliari ed un ragazzo abastanza robusto che era tutto dipinto in faccia di vari colori e si era unito a questa compagnia teatrale.Fatto stà che questo ragazzo si è allontanato dalla mischia e ha cominciato a prendere parole con un signore anziono:improvvisamente gi ha dato una testata e il naso ha cominciato a sputare sangue come una fontana.Naturalmente il signore cade in terra svenuto.
    mi avvicino io e tutto un gruppo di persone(ma questo tizio era svitato) a questo tizio che parlava con un altro signore e gli diceva che non si fà così:improvvisamente gli dà una manata e pure a questo gli spacca il setto nasale:sangue a fiotti e il signore rimane per terra ache questo svenuto.
    Io parlotto con un gruppo di ragazzi ben mesi e alti dicendogli che io lo distraggo e loro però lo bloccano e gli legano le mani.Ma se all’inizio ci stavano la paura li prende e mi rispondono.Nò aspettiamo ancora.Si avvicina ad un chiosco e comincia a lanciare gli sgabbelli contro il chioschetto e verso chiunque gli capiti a tiro.Poi si avvicina nuovamente verso il tratto di mare vicino a me e mentre passa il gelataio cosa fà?si avvicina al gelataio e il gelataio impaurito scappa e questi dà un calcione e fà rotolare la carrozzella nel mare.Tutti i gelati con la carrozzella galleggiando in riva al mare.
    Si avvicina un carabiniere altissimo e mentre gli dice:buongiorno sono un carabiniere, questo ragazzo gli risponde chi sei tu? un cagabicchieee?(faccio in tempo a dirgli :attento che ti picchia, ma non faccio in tempo), come un fulmine gli dà una manata con una mano ed un altra.Il povero carabiniere sbanda cade sulla sabbia e se la dà a gambe(ahahahahahah, scusatemi).
    Perdo la testa nel mentre che un altro gruppetto gli si avvicina con paura e all’inizio prendo un’accetta e d’istinto mentre uno stà parlottando stò per assestargli un colpo da dietro, uno mi blocca e mi dice:sei pazzo?guarda ch finisci in galera.Contino a dirgli che se continuiamo ad aspettare la polizia questo continua a malmenare tutti.Niente da fare nessuno fà niente.
    Allora prendo un pezzo dell’ombrellone e mi avvicino a lui intimandogli di andarsene via o lo infilzo, ma questi molto più alto e più grosso mi dice:mettilo giù e continua ad avanzare, prende anche lui un pezzo di ombrellone di una signora, ma per fortuna la signora anziana gli dice:dài quì lombrellone.Il ragazzo violento incredibilmentente glielo torna e continua ad avanzare dicendomi:mettilo giù non ti faccio niente, ma io ringhio vài via o ti ammmazzoo.
    Si avvicina improvvisamente correndo un tizio di sant’elia(che è una zona di balordi) e gli dice in dialetto:adesso mi hai rotto il ca..o, si accapigliano ma il ragazzo grosso prende il ragazzo balordo ai capelli e lo sballotta da una parte all’altra.Agisco sul momento dandogli un colpo di ombrellone in testa(avrei voluto darglielo di punta, ma sarebbe morto si tronca l’ombrellone però accusa il colpo e rimane rintronato prima di decidere cosa fare.In quel momento di smarrimento gli vado addosso io e anche il ragazzo che stava bisticciando con lui e lo prendo per i piedi da dietro per farlo cadere, finalmene cade e mi vedo una valanga di ragazzi che gli vanno addosso.Riesce a sfuggire al linciaggio.Per fortuna arriva la polizia(2 pttuglie).e a questo punto è fatto.Seguitemi quì: i poliziotti mica pensano di fermarlo, ma li vendo che cominciano a manganellarlo in testa ai piedi alle gambe ai fianchi e sviene sulla sabbia mentre lo tirano sù per tirarlo in macchina, lo sollevano dalla parte della schiena(aiaaaa) ma è svenuto arriva una valanga di persone e pur io.Tutti cominciano a dargli calci mentre i poliziotti dicono e urlano basta che ormai è svenuto, ma la gente continua.Io cerco di dire basta perhè capisco che è u massacro.Quel che voglio dire è che la folla non la puoi controllare, quando esplode la folla inferocita non c’è niente che la può fermare se non le pallottole.Ma i poliziotti, non c’era bisogno di dargli una gragnuola di manganellate ovunque.
    L’indomani sò che il ragazzo è stato ricoverato e operato alla testa per via delle ferite riportate alla testa dovuto alle manganellate.Poi ho pregato che il tipo non mi riconosca più.Ma i poliziotti hanno picchiato al capo molto duro.Certo io non sono un poliziotto e neanche i ragazzi che lo seguivano per linciarlo.Ma 2 pattuglie di poliziotti:ossia 8 persone per immobilizzare una persona mi sembra eccessivo.Eccessive le manganellate ricevutein testa da otto poliziotti ben messi.

  90. massimo says :

    io non sono di quelli che quando muore un carabiniere travolto da un auto oppure sparato ci gode, anzi dico sempre:speriamo che lo prendano e gli diano una bella mazzolata a questi criminali, non una ma ogni giorno.Fatto stà che proprio i criminali incalliti in galera quando e se ci finiscono(colpevoli i giudici) nessuno li tocca, anzi i primi ad essere violentati e almenati sono sempre i più deboli con la complicità pure delle guardie carcerarie che se la ridono pure.Ma che bellooo
    Detto questo io non colpevolizzo tutti i carabinieri o poliziotti perchè purtroppo a causa delle leggi hanno le mani legate.Ma tornando a casi tipo cucchi ce ne sono stati vari e anche l’altro ragazzo che avevano pestato in 4 fino a rompere 2 manganelli e gli imputati i poliziotti (da un giorno in pretura domenica scorsa)naturalmente, in 4 a pestare un ragazzo figlio di uno che era guardia municipale continuavano a sostenere che era morto così di collasso forse dovuto a qualche sostanza presa(c’era anche una donna) e anche lì contiuavano a negare e spergiurare e infangare il povero ragazzo morto invece di dire:signor giudice la situazione ci è sfuggita di mano e durante il pestaggio purtroppo è morto.Non basta il giorno dopo sono andati sempre gli stessi poliziotti con altri nella palazzina per sapere se qualcuno aveva visto qualcosa:come intimidazione.Naturalmente nessuno aveva visto niente, ma poi la cosa finalmente si è sbrogliata.Finale:3 anni e 6 mesi mi pare per ogni imputato per l’omicidio del povero ragazzo.
    Posso dire che purtoppo i pestaggi da parte dei poliziotti avvengono.Che, non penseremmo che gli diano delle margheritine come arma di difesa e offesa.
    Ora racconto una cosa vera:
    Ero al mare quì a cagliari ed un ragazzo abastanza robusto che era tutto dipinto in faccia di vari colori e si era unito a questa compagnia teatrale.Fatto stà che questo ragazzo si è allontanato dalla mischia e ha cominciato a prendere parole con un signore anziano:improvvisamente gi ha dato una testata e il naso ha cominciato a sputare sangue come una fontana.Naturalmente il signore cade in terra svenuto.
    mi avvicino io e tutto un gruppo di persone(ma questo tizio era svitato) a questo tizio che parlava con un altro signore e gli diceva che non si fà così:improvvisamente gli dà una manata e pure a questo gli spacca il setto nasale:sangue a fiotti e il signore rimane per terra ache questo svenuto.
    Io parlotto con un gruppo di ragazzi ben messi e alti dicendogli che io lo distraggo e loro però lo bloccano e gli legano le mani.Ma se all’inizio ci stavano la paura li prende e mi rispondono.Nò aspettiamo l’arrivo della polizia.Lo svitato si avvicina ad un chiosco e comincia a lanciare gli sgabbelli contro il chioschetto e verso chiunque gli capiti a tiro.Poi si avvicina nuovamente verso il tratto di mare vicino a me e mentre passa il gelataio cosa fà?si avvicina al gelataio e il gelataio impaurito scappa e questi dà un calcione e fà rotolare la carrozzella nel mare.Tutti i gelati con la carrozzella galleggiando in riva al mare.
    Si avvicina un carabiniere altissimo e mentre gli dice:buongiorno sono un carabiniere, questo ragazzo gli risponde chi sei tu? un cagabicchieree?(faccio in tempo a dirgli :attento che ti picchia, ma non faccio in tempo), come un fulmine gli dà una manata con una mano ed un altra.Il povero carabiniere sbanda cade sulla sabbia e se la dà a gambe(ahahahahahah, scusatemi).
    Perdo la testa nel mentre che un altro gruppetto gli si avvicina con paura e all’inizio prendo un’accetta e d’istinto mentre uno stà parlottando stò per assestargli un colpo da dietro, uno mi blocca e mi dice:sei pazzo?guarda ch finisci in galera.Continuo a dirgli che se continuiamo ad aspettare la polizia questo continua a malmenare tutti.Niente da fare nessuno fà niente.
    Allora prendo un pezzo dell’ombrellone e mi avvicino a lui intimandogli di andarsene via o lo infilzo, ma questi molto più alto e più grosso mi dice:mettilo giù e continua ad avanzare, prende anche lui un pezzo di ombrellone di una signora, ma per fortuna la signora anziana gli dice:dài quì lombrellone.Il ragazzo violento incredibilmentente glielo torna e continua ad avanzare dicendomi:mettilo giù non ti faccio niente, ma io ringhio vài via o ti ammmazzoo.
    Si avvicina improvvisamente correndo un tizio di sant’elia(che è una zona di balordi) e gli dice in dialetto:adesso mi hai rotto il ca..o, si accapigliano ma il ragazzo grosso(lo svitato) prende il ragazzo balordo ai capelli e lo sballotta da una parte all’altra.Agisco sul momento dandogli un colpo di ombrellone in testa(avrei voluto darglielo di punta, ma sarebbe morto) si tronca l’ombrellone però accusa il colpo e rimane rintronato prima di decidere cosa fare.In quel momento di smarrimento gli vado addosso io e anche il ragazzo che stava bisticciando con lui e lo prendo per i piedi da dietro per farlo cadere, finalmene cade e mi vedo una valanga di ragazzi che gli vanno addosso.Riesce a sfuggire al linciaggio.Per fortuna arriva la polizia(2 pattuglie),e a questo punto è fatto.Seguitemi quì: i poliziotti mica pensano di fermarlocon un cordone, ma li vendo che cominciano a manganellarlo in testa ai piedi alle gambe ai fianchi e sviene sulla sabbia mentre lo tirano sù per tirarlo in macchina, lo sollevano dalla parte della schiena(aiaaaa) ma è svenuto arriva una valanga di persone e pur io.Tutti cominciano a dargli calci mentre i poliziotti dicono e urlano basta che ormai è svenuto, ma la gente continua.Io cerco di dire basta perhè capisco che è u massacro.Quel che voglio dire è che la folla non la puoi controllare, quando esplode la folla inferocita non c’è niente che la può fermare se non le pallottole.Ma i poliziotti, non c’era bisogno di dargli una gragnuola di manganellate ovunque.
    L’indomani sò che il ragazzo è stato ricoverato e operato alla testa per via delle ferite riportate alla testa dovuto alle manganellate.Poi ho pregato che il tipo non mi riconosca più.Ma i poliziotti hanno picchiato al capo molto duro.Certo io non sono un poliziotto e neanche i ragazzi che lo seguivano per linciarlo.Ma 2 pattuglie di poliziotti:ossia 8 persone per immobilizzare una persona mi sembra eccessivo.Eccessive le manganellate ricevutein testa da otto poliziotti ben messi.
    Non sò, forse c’è impreparazione, ma delle funi e oppure delle reti da pesa secondo me sono più efficaci.Perchè non delle reti?, anche dei manganelli, ma alle gambe se non cade.In rete ci finiscono tutti a parte i pesci.La rete la usavano anche i gladiatori.

  91. ROSSANO says :

    VOGLIO ESPRIMERE LA MIA SOLIDARIETA’ ALLA FAMIGLIA CUCCHI. ANCHE IO SONO STATO PICCHIATO DAI CARABINIERI LA MIA COLPA E’ STATA QUELLA DI ANDARE A PRENDERE I MIEI EFFETTI PERSONALI CON UN ORDINE DEL GIUDICE DOPO LA SEPARAZIONE DEL MATRIMONIO. SONO STATO SEQUESTRATO E PICCHIATO IN CASERMA… LI HO DENUNCIATI ALLA PROCURA, MA LA PROCURA NON E’ ANDATA AVANTI, SONO DI PARTE .. HO APPELLATO IL TUTTO ..
    SONO A VOSTRA DISPOSIZIONE PER QUALSIASI CHIARIMENTO…

  92. massimo says :

    io penso che siamo in un governo non diciamo fascista, ma quasi, dove il presidente della repubblica, il papaaaaaaaaaaaaa il papaaaaaaaaaa non ha detto una parola, il presidente del consiglio ride sempre e continua a rubare e mettere in rovina tutti e tutti hanno paura.Lui denuncia tutti per cazzate e un poveraccio trucidato o ammazzato dopo che ha sùbito l’onta le infamie(la famiglia) oltre questa morte che sà di nazifascismo, chunque sia e torno a dire chiunque sia:perchè i dottori non parlano(parlo di quelli del carcere, le guardie e i carabinieri o polizia niente.Allora bisogna mentire, perhè se uno mente su di me e cerca di farmi andare in galera anche io faccio la stessa cosa se nessuno interviene…..capitooooooooooo?Funziona così.Dicono agli altri che sono omertosi, in sicilia e a napoli quan do u giornalista sà bene che nessuno può aprire bocca altrimenti gli eliminano tutta la generzione.
    Ma la cosa più orribile sono il presidente del consiglo, quel medrdoso mafioso di berlusconi(pieno di denunce da parte di tutti e sempre assolto), e un presidente della repubblica che lo assolve sempre e firma tutto.
    Una parola o dell’uno o dell’altro possono smyuovere le montagne:Allora? nienteeeeeeee.Questi figli di puttana(io non ho niente di che scusarmi) questi carnefici, perchè chi tace acconsente e anzi niente è stato detto se non a porta a porta giusto per far vedere che si stavano occupando del caso.Ci vogliono delle raccolte di firme da parte di chi ha l’autorità e organizzare delle proteste non:tutti liberi che non c’entra niente, ma dare giustizia, un pochino almeno(visto le condanne formica) per dei poveri cristi come cucchi .I poveracci muoiono i delinquenti incalliti quelli resistono, e se la prendono con i poveracci ovviamente anche loro:come a dire e mò ti faccio pagare a te quello che ho subito io, con la complicità di tutto il penitenziario guardie comprese:affari loro o cosa nostra.
    Berlusconi che tu sia maledetto tu e il presidente della repubblica e il papa.Spero che tirerete le cuoia prima di tante persone che sperano almeno in una soddisfaziione per gioire almeno un pò.Cos come sorride e ride sempre il presidente del consiglio.Beh io aspetto di ridere e brindare alla sua morte

  93. MARIA says :

    IL POTERE CI TIENE TUTTI IN PUGNO COME BURATTINI ALTRO CHE MAFIOSI -MAFIOSI E POLITICA DOVE STA LA DIFFERENZA-NEI DECRETI LEGGE -O NELLE LEGGI NON SCRITTE DAI MAFIOSI E APPLICATE SECONDO LE LORO VOLONTA -CERTO CHE E SBAGLIATO -COME ANCHE FARE LEGGI CHE NON VENGONO APPLICATE CHE NON DANNO RISPOSTE CHE NON FANNO GIUSTIZIA DUE BINARI DIVERSI MA UN UNICA DIREZIONE-POTERE-EQUIVALE A COMANDARE A SOPRAFFARE UNO SCHIFO INSOMMA LA MERDA SI MESCOLA CON LA MERDA STOP A TUTTI LORO IN OGNI CASO SERVE X CONFONDERE I CITTADINI E FARSI STRADA ANCHE SULLE LORO DISGRAZIE SI PARLA BENE E SI RAZZOLA MALE QUEL RAGAZZO NON CE PIU BASTEREBBE PRENDERE QUEI 4 PEZZI DI MERDA A CALCI IN FACCIA 1 SU 4 DIREBBE PERCHE L HANNO FATTO E INVECE MAGARI POVERINI LI PROTEGGONO PURE MA CHE BELLA SOCIETA…..CIVILE…..SCUSATE MA HO I COGLIONI PIENI DI STE CAZZATE GUARDIE POLIZIA CARABINIERI ORMAI FANNO IL CAZZO CHE VOGLIONO PICCHIANO PERSONE X SRADA UCCIDONO GENTE IN CARCERE E PASSEGGIANO A SPESE NOSTRE ALTO CHE PERSONALE SELEZIONATO DELINQUENTI STIPENDIATI E SONO TANTI ECCEZIONE X QUALCHE PADRE DI FAMIGLIA CHE IL SUO LAVORO DA SBIRRO LO FA ONESTAMENTE

  94. Bruno says :

    Un’abbraccio forte alla famiglia del povero Stefano.
    Purtroppo devo constatare che qui qualcuno sta troppo generalizzando sulle forze dell’ordine, sinceramente leggere che se muore un carabiniere ammazzato si gode mi fà male, come farebbe male alla mamma di ogni carcerato sentire le guardie che il proprio figlio non merita di vivere.
    Siamo tutti esseri umani
    GIUSTIZIA SIA FATTA

  95. gio e marce says :

    Tutto ciò che è successo a STEFANO è indegno veramente,questo è uno stato di polizia che abusa di potere e bastona i poveri cristi invece di aiutare chi stà male e chiede AIUTO.Io credo, anzi noi crediamo in dio ,ma vogliamo che la GIUSTIZIA renda pace alla povara famiglia di STEFANO,come è giusto che SIA.Basta soprusi dei Giudici e delle combriccole degli sbirri che si parano il culo delle malefatte sui comuni cittadini che pagano sempre il caro prezzo sui soprusi GRATUITI.E L’ora che paghino anche le cosiddette forze dell’ordine che sbagliano….e che cazzo…giova e marce daLIVORNO.

  96. leandro olla says :

    sicuramente questo ragazzo è stato ammazzato o dai carbinieri oppure dalle guardie carcerarie, con l’aiuto dei medici del Pertini.
    Ma la magistratura cosa fa ? è vero che in Italia le istruttorie sono segrete, ma io credo che vogliano far passare tanto tempo prima di concludere, in modo che tutti si siano dimenticati dell’assassinio.
    E il ministro di Grazia e Giustizia che dovrebbe fare una inchiesta sul comportamento delle guardie carcerarie che fa ? se ne frega.
    Lo stesso il ministro della difesa dal quale dipendono i carabinieri.
    E l’ordine dei medici ?
    Siamo veramente mal messi. Come diceva Ugo la Malfa viviamo in un paese mezzo balcanico e mezzo sudamericano.

  97. mattia says :

    ce solo una cosa da dire e da pensare ACAB:all cops are bastard
    guardie n’fami

  98. irene says :

    vorrei far notare, se ancora nn l’aveste capito, che questo tizio era un DROGATO e SPACCIATORE, nel suo appartamento sono stati trovati 925 grammi di hashish e 133 grammi di cocaina. Inoltre pesava meno di 50 chili. La smettiamo di COCCOLARE I DELINQUENTI????????????

    • danielinO says :

      irene qui non si parla di coccolare i delinquenti qui si parla di omicidio di stato se al posto di stefano ci fosse stato un figlio tuo no avresti voluto avere chiarezza sulla vicenda?? il fatto che stefano era in possesso di quantitativi di hashish e cocaina non vuole assolutamente dire che era un tossicodipendente…. stefano era un ragazzo kome molti con tanta voglia di vivere il proibizionismo in questa nazione ci sta portando a l’uccisione di ragazzi questo non e un paese libero quando si parla di cocaina e puttane a casa di berlusconi e sempre tutto finto….e ci prendono per i fondelli sotto i nostri occhi solo per la gente come te cara che continua ad ignorare vicende di tale brutalità e menefreghismo….io frequento la classe 3° liceo ho 17 anni e credo che se la polizia i carabinieri e la finanza sono coloro che ci proteggono allora noi da loro come possiamo fare a proteggerci??? stefano vive in ognuno di noi!!! come gabbo e come ogni ragazzo con il sorriso stampato in faccia con ideali e con le sue debolezze e problemi ucciso dalle guardie bigotte…nn si parla di caduta per le scale gli venne cercata l’anima a forza di botte…

    • roberto says :

      Irene,vergognati quando ti guardi allo specchio,quando muovi le tue dita per scrivere certe cose,e vergognati tutte le volte che apri la bocca per dire certe cose!!!!!hanno ammazzato,un ragazzo di 31 anni rifletti,se haiun cervello!!!lo hanno condannato a morte,senza sentenza senza processo senza difesa,sua colpa,forse,di possedere cosa qualche canna?????e per questo si uccide,ti ricordo che per l’ignoranza della gente queste vengono definite droghe,ma solo perche lo stato non ha ancora messo il monopolio,e quindi nn ha guadagni!!!!!eper le persone come te,che dimostrano di nn sapere niente di come funzionano le cose fuori dalle 4 mura domestiche,darei un piccolo assagio di un po di ingiustizie commesse da chi indossa la divisa,da chi e messo li per dare un servizio a protezzione dei cittadini!!!!!!!!!sei una brutta persona,fai veramente schifo…rimani chiusa in casa perche quello e l’unico mondo dove le persone come te possono vivere donna di legno..

    • claudio says :

      Ma chi sei santa maria goretti???
      Vergognati, e stai attenta che non ti capiti mai di trovarti davanti uno sceriffo come quelli che uccidono tt le settimane qualche povero cristo… potresti ritrovarti in prigione o all’obitorio solo perchè (nel giusto o no),potresti rispondere male ad un carabiniere che ABUSA del potere che gli hanno conferito!!! E GUARDA CHE PARLO CON COGNIZIONE DI CAUSA E’…..
      PENSACI

  99. Teodoro Ricci says :

    Irene, tu come tanti altri, non hai capito una pluridecorata minchia. Qui non si sta coccolando delinquenti o altro, mi pare. La giustizia, se di VERA giustizia si parli, avrebbe dovuto fare il suo corso. Era stato imprigionato, mi sembra… a tuo dire, pare che l’abbiano adagiato sulla bambagia cristo santo! invece no: cazzo, è stato brutalmente pestato, fino al decesso. Complici i medici che hanno firmato “astuti” referti medici (mi pare che siano indagati), così come le guardie che si sono accanite su un povero disgraziato, reo di possedere dell’hashish che a poche centinaia di chilometri dal nostro confine, sono sostanze LEGALI. condivido pienamente il parere di alcuni che hanno fatto notare come in Italia l’erba o il fumo siano illegali, semplicemente perché la piovra statale non ancora ci mette il monopolio, di conseguenza non ne tira su un quattrino. Lo schifo di società in cui viviamo, governata da un pincopallino che si mise in politica semplicemente per fuggire ciò che tu chiami COCCOLE, se ne strafrega di noi cittadini, tutelando come sempre, la LEGGE DEL PIU’ FORTE. in italia non ci sono alcuni più forti di altri, ma semplicemente bastardi con le mani in pasta, che sfruttano in maniera illecita, il privilegio di POLTRONA ottenuto. Parlando così, mi fai credere che anche tu la mattina del 6 aprile scorso, alle 3.30 di notte, stavi beatamente ridendo… non aggiungo altro. Infine, a tutti quelli che rispondono al tentativo idiota dei vari manuel: se incontrate una merda per strada, sul marciapiede, che fate l’acciaccate? Direi di no… la saltate… fate lo stesso anche qui. Un saluto.

  100. mamimo says :

    Avevo già commentato questo omicidio premeditato tra l’altro.Io non ho mai creduto nella giustizia, e mi farei giustzia io da solo.Almeno uno o 2 li levi e non esistono più.
    E’ un crimine alla pari di quelli di cui ho sempre sentito parlare nelle carceri dal centroamerica al sudamerica:i diritti umani non esistono ma solo per i poveracci come cucchi.La stessa sorte aveva subìto mio frtellino bonanima, lasciato esanime e picchiato fino a perforargli gli intestini.Io pensavo fosse impasticcato invece gli avvano proprio fatto proprio un bel lavoro i poliziotti.
    Ringrazio pure la polizia e forze dell’ordine che senza di loro chissà quanti sarebbero morti(io per primo).
    Ma non è una vergogna che dei poliziotti o carabinieri abbiano macchiato e continuino a macchiare l’onore delle foze dell’ordine, casomai una liberazione.
    La devono fibnire una volta per tutti quelli che dicono:vogliono denigrare le forze dell’ordine.L’uomo è corruttibile sia chesia un magistrato(peggio ancora) che poliziotto o semplice cittadino.
    Detto ciò è inutile continuare a dire:noi non ne sappiamo niente(e che lo sappiamo noi?io?).
    I poliziotti in primis che erano responsabili e che ce lo avevano in custodia, il direttore del carcere e i medici non si sà, perchè i poliziotti accusano loro.attostà che una persona così invece di ridurlo come un ammasso di carne maciullata e ossa rotte devono pagare:dimissioni immediate da parte dei poliziotti direttore e scuse in diretta da prte del ministro dell’interno.Ma questo è uno stato all Mussolini come abbiamo visto altrochè komunisti

  101. mamimo says :

    scusate era solo per dire che i più grandi delinquenti criminali come Totò Riina Donto Bilancia quelli della uno bianca e tanti altri criminali non vengano sottoposti al rito di pestaggio, anzi più criminale sei e più vieni rispettato.Bisogna saper cosa si fà e parlo per i magistrati e i secondini:Cazzo ne locali di Briatore si tira di coca e si spaccia a più non posso, lo vediamo anche tra i più grandi attori, Morgan, Fiorello paola barale, però pr loro la galera non esiste.Giusto per precisare eh?

  102. andrea says :

    Ormai è ora che salti fuori la verità e chi ha sbagliato PAGHI!!! TANTO PER INSABBIARE CIÒ CHE È SUCCESSO NON BASTA TUTTA LA SABBIA DEL SAHARA. ALLORA CHE PAGHINO I PORCI CHE HANNO FATTO CIÒ.SE NON ESISTE IL FATTO TANTE SCUSE.IO PURTROPPO NON CREDO MA SPERO DI SBAGLIARMI E CHE CI SIA UNA GIUSTIZIA DIVINA CHE PAREGGI I . CONDIVIDO IL DOLORE DI CHI LO AMAVA. ANDREA

  103. massimo soddu says :

    quando gli faranno il processo dovremmo essere in tanti per linciarli, tanto giustizia non ce n’è-La polizia corrotta và a pestare a manganellate solo gli inermi, come i pastori sardi oppure gente che pacificamente protesta per il licenziamento e loro pestano-Però vorrebbero quando scioperano loro a prenderli a manganellate?e visto che sono sempre con mafia quì e mafia là-Non ho mai visto nessun poliziotto in disaccordo con i mafiosi, anzi sono i loro schiavetti, perchè lo sapete che dicono:eh non mi conviene altrimenti mi fanno saltare in aria, mi bruciano la macchina-Meglio pestare a morte stefano e altri poveracci come lui eh?prima mostravo un pò di rispetto, ma non ne ho più da quando ho visto manganellate sempre agli operai o chi protesta pacificamente-ma mica vanno dove ci sono i balordi, perchè li pestano-
    Altro che forze dell’ordine, fasci del tempo di mussolini-maledetti

  104. antonio marano' says :

    Vorrei invece elogiare la polizia penitenziaria e tt il personale medico della struttura carceraria di taranto i quali videro me arrivare appena resuscitato da una morte dovuta da un pestaggio della polizia di grottaglie(ta)…nn fosse x il loro tempestivo intervento ora Maranò Antonio sarebbe deceduto in carcere,per nn parlare del sostegno ricevuto dai detenuti….

  105. Andrea says :

    Stefano, non ti dimenticheremo mai. Spero che sia fatta vera giustizia, e che i criminali che ti hanno massacrato e umiliato paghino fino in fondo per quello che hanno fatto. L’abuso di potere da parte dei rappresentanti delle istituzioni è il delitto più atroce in assoluto. Non ci sono altre parole per descriverlo. Un pensiero anche a Roberto Franceschi, accomunato dalla stessa sorte ASSURDA.

  106. Zione says :

    Ostacolare la Civiltà che avanza, come in questa occasione del treno veloce in val di Susa, serve solo a dissipare le risorse dello Stato, perdere tempo e farlo perdere anche agli altri; evidentemente da quando il Popolo umile e povero, si impegnava e lottava (pagando in proprio …) per il lavoro e i benefici che derivano dal Progresso è passato del tempo, perchè buona parte di queste persone, forse perché ancora giovane, non discerne neanche ciò che ha Diritto di Priorità nelle rivendicazioni Sociali, per potersi schierare in una giusta e sacra Lotta di Popolo; questo fa specie, particolarmente in Piemonte dove hanno razzolato e impestano ancora certi spavaldi camorristi Togati, che hanno turpemente Assassinato prima il Tribunale e poi i Cristiani, facendo sparire misteriosamente, alcuni per poco o costretto altri a farlo in proprio, ma questi solo per sempre …; ragion per cui, come diceva il Cumpagn’Urs dell’Indes: “A cosa mi serve, che il Padrone mi chiama Signore, quando poi, subito dopo mi dice, ora vatti a buttare nella merda …”.

    Io adesso giro la domanda a qualche manifestante in buona fede e al di fuori della politica:”Sociu, a parte che la Rivoluzione si fa sulle Barricate e non cogli assalti … ma che fastidio ti dà se nella Valle passa il Treno invece del trenino; ma ci pensi che se tuo figlio o tuo padre, volente o nolente si trova a passare per una Cloaca tribunalizia o simile, in un niente e per buona ipotesi, può anche diventare un altro Stefano Cucchi, morto “per disgrazia”, perché durante il feroce Santantonio prima e nell’inadempienza dell’Umano Soccorso dopo, gli Scornacchiati e i Cornacopia all’opera, mica potevano sapere che il povero Cristo era “così delicato” e peggio ancora che alle spalle aveva una Famiglia a posto e Coraggiosa …; ma ancora, lo sai (e non te ne frega ?) che nel nostro Paese c’è tanta gente che vive in situazioni familiari disperate, per cui quello che state facendo è solo segno di menefreghismo degli altri, che seppure non sono Valligiani, comunque sono la maggioranza dell’afflitto e tartassato Popolo. http://www.alpcub.com/orso.htm

    Oltre alla crisi, agli Sfratti e Iniquitalia che butta sciabolate alla cieca e che fanno aumentare anche i Suicidi, c’è pure la grande Vergogna d’Italia che sta finendo di mandarci in rovina; perché il deleterio Giudiciume (al pari di certi Politici Mariuoli) mentre succhia peggio di una mortifera MIGNATTA la linfa vitale della Nazione con Privilegiati e superpagati Incarichi, spesso inutili o dannosi, ma sempre Prestigiosi e “discreti” (infra nos e Aumm, aumm; per sé e per i suoi …) continua pure a sperperare tempo e pubbliche risorse, che provengono in massima parte dai tartassati e poveri Cristi, che pur buttando il sangue tutti i giorni a Lavorare e fare il proprio Dovere, respirano con affanno, perchè stentano a portare avanti dignitosamente la Famiglia e in molte case c’è tanta SOFFERENZA e sfiducia nella vita, perché non si riesce nemmeno a comprare un paio di scarpe ai Bambini, a riscaldare i Nonni, a pagare il pigione o ad arrivare a fare la spesa fino alla metà del mese; mentre questi Infingardi, con stupidi e pretestuosi comportamenti delinquenziali di chiaro andazzo Politico e Mafioso dissipano milioni.

    Questi sciagurati Legulei invece, al contrario dei Magistrati seri e Onesti (e vigliaccamente defraudati proprio da chi invece dovrebbe tutelarli …) che fanno il loro difficile e delicato Dovere con Coscienza e abnegazione e senza riflettori, si sollazzano sadicamente con folli spese che includono pure schifose Intercettazioni di comodo; invece di pensare a lavorare almeno un poco, seriamente ed essere grati per il Lauto Stipendio che viene loro puntualmente, immeritatamente e peggio ancora, molto Immoralmente pagato da questo Sventurato Popolo, di cui brigantescamente ne Usurpano spesso il nome per personali vigliaccate da Fuorilegge, a danno di persone a loro “antipatiche”, trascinandole in Barbari, infiniti e prolifici Processi, dove assoluzione o condanna rispecchiano solo il loro porco comodo, in base a scellerati calcoli di convenienza per la loro Setta di appartenenza, come fecero criminalmente anche con l’Assessore (e altri a seguire …) Mario Longobardi di Orbassano (Socialista e Meridionale …).

    Ama la verità; mostrati qual sei, e senza infingimenti e senza paure e senza riguardi.
    E se la verità ti costa la persecuzione, e tu accettala; e se il tormento, e tu sopportalo.
    E se per la verità dovessi sacrificare te stesso e la tua vita, e tu sii forte nel sacrificio.

    http://www.moscati.it/Italiano/It_pensieri.html

  107. danilo d'antonio says :

    >Oggetto: sab 18/02 firenze: “DI STATO SI MUORE”
    >proiezione del film documentario su Stefano Cucchi

    E no, cado in ginocchio qui davanti a voi tutti, in lacrime di dolore e rabbia per quanto successo e per il ripetuto errore concettuale che ha finora impedito la presa di coscienza che:

    NON DI STATO SI MUORE, MA DI STATALI!

    Lo STATO in realtà siamo, anzi saremmo NOI TUTTI, cittadini del popolo italiano, compreso Stefano Cucchi, se non fosse che gli STATALI ci si sono fregati quel FONDAMENTALE BENE COMUNE che sono i POTERI della FUNZIONE PUBBLICA.

    Prendiamo coscienza che l’uso di assegnare a vita un pubblico potere ha origine in epoca monarchica per essere poi sviluppato appieno nella successiva epoca fascista, per meglio realizzare gli scopi del regime. C’è una CONTINUITA’ del FASCISMO nelle nostre Istituzioni che non può essere taciuta. Ecco perché poi avvengono episodi di un orrore così grande: perché, ad onta del nostro dichiararci una Repubblica e Democrazia, gran parte delle nostre Istituzioni sono ancora strutturate come ai tempi della monarchia e del fascismo. Mentre dovrebbe essere possibile per noi cittadini accedervi a turno per CONDIVIDERE i ruoli, i poteri, i saperi, del pubblico impiego!

    E’ proprio l’equivoco modo di dire, che usa la parola STATO a sproposito, ad impedirci di capire tante cose, ad esempio che quando si dice STRAGE di STATO, in realtà si tratta di una strage attuata da o per intervento di statali.

    Per questo è importante asserire la fondamentale verità contenuta nella Costituzione che lo STATO siamo NOI TUTTI, nessuno escluso. E’ proprio questo a differenziare una monarchia dalla Repubblica. In una democrazia la sovranità appartiene al popolo, il popolo è lo Stato!

    E si badi pure a non cadere più nella convinzione che vi siano statali buoni e statali cattivi. Quello dello STATALE è un figuro istituzionale di stampo fascista. Chiunque ricopre questo ruolo diviene quindi automaticamente fascista esso stesso, quanto meno complice nel mantenimento di una simile organizzazione finto-pubblica, davvero anti-partecipativa: di REGIME.

    Stefano Cucchi era anche lui parte dello STATO. Non di Stato è morto, ma di statali.

    danilo d’antonio

    http://www.hyperlinker.com/ars/evoluzione.htm

  108. Gaws says :

    E’ una storia triste.., se ci sono delle responsabilità che vengono a galla. Mi si permetta però, una nota, io sono un praticante di arti marziali (pare che lo fosse anche Cucchi, kick boxer), dagli esami e dalle foto si notano parecchie ferite lacero contuse sulle Nocche delle sue mani, questo mi fa pensare che anche lui abbia picchiato duro. Con certezza vi dico che quando tiri pugni a mano nuda contro una persona le nocche ti si aprono, come e successo a lui. Non vorrei che in preda ad una sua reazione aggressiva gli agenti hanno dovuto regire duramente ed è successo quello che non doveva accadere. Per l’amore del cielo la mia non è una giustificazione, dico solo che queste tristi storie fanno davvero male, non dovrebbero mai accadere. Immagino i poveri genitori davanti a queste terribili foto, un figlio morto e ridotto in quelle condizioni. E’ angosciante.

  109. enzo crisciotti says :

    Ma insomma lo volete capi che quello e’ morto pestato perche’ i carabinieri te massacrano e poi dicono che sei morto de freddo.Ma poi gli hanno rotto pure le dita e le hanno bruciate con l’ accendino.Insomma in Italia c’ e’ la condanna a morte

  110. Pippo says :

    Io sono contro la violenza e non doveva fare quella fine ma la cosa certa e’ che non era un bravo ragazzo… Chissa’ a quante persone e famiglie ha fatto del male spacciando droga

Trackbacks / Pingbacks

  1. Top Posts « WordPress.com - ottobre 31, 2009

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: