Incidenti sul lavoro, morti due operai. Astorre: “Sono tragedie da segnalare”

Un uomo di 27 è deceduto folgorato dalla linea elettrica nella stazione Livorno Ferraris (Vercelli)
A Pomezia un 42enne è precipitato da una scala mentre riparava un palo dell’illuminazione

Incidenti sul lavoro, morti due operai
Astorre: “Sono tragedie da segnalare”

.

//
Incidenti sul lavoro, morti due operai  Astorre: "Sono  tragedie da segnalare"
.

ROMA – Triste bilancio di morti sul lavoro oggi. Questa mattina verso le 10:30, un operaio di 27 anni è morto folgorato mentre stava effettuando la manutenzione sulla linea elettrica della tratta ferroviaria Torino-Milano nella stazione Livorno Ferraris, in provincia di Vercelli. Il segretario regionale dell’Ugl del Piemonte, Armando Murella, nell’esprimere cordoglio e vicinanza alla famiglia della vittima, ha denunciato come “in questo periodo siano aumentati gli incidenti che avvengono sulle linee ferroviarie”.
.
A Pomezia, comune alle porte di Roma, un operaio italiano di 42 anni, è morto verso le 11 precipitando da una scala. L’uomo, dipendente di uno stabilimento di serigrafia, l’Edigraf, di via Honduras, doveva riparare un palo dell’illuminazione all’interno dell’azienda. Mentre stava lavorando, la scala si è rotta facendolo precipitare da un’altezza di otto metri. E’ morto sul colpo. Oltre i carabinieri della stazione di Pomezia, sono intervenuti anche i tecnici dell’Ispesl e della Asl Rm H di Albano.
.
“La morte dell’operaio di 42 anni, non può e non deve passare sotto silenzio. Questa tragedia va segnalata, stigmatizzata, come un fatto che dobbiamo imparare a prevenire e non a celebrare nel dolore”, ha detto il presidente del Consiglio regionale Lazio, Bruno Astorre. “Come uomo, come rappresentante delle istituzioni, non sono disposto a cedere alla logica della fatalità: la vita di chi lavora merita il massimo delle tutele, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente – ha concluso Astorre – nel rispetto di una società che si dica civile”.
.
15 marzo 2010
.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: