Test Invalsi alle scuole medie: Ecco le prove e le soluzioni / Test delle medie “difficile” anche per i professori

La prova per 580mila ragazzi

Test Invalsi alle scuole medie
Ecco le prove e le soluzioni

https://i0.wp.com/skuola.tiscali.it/news_foto/test_italiano_terza_media.jpg

Gli studenti: matematica troppo difficile. Gelmini: una prova moderna e che garantisce serietà

.

MILANO – Non solo maturità. Martedì prossimo, con la prova di Italiano, comincia l’esame di Stato per gli studenti delle superiori, ma intanto anche alle scuole medie gli alunni hanno il loro bel test. Non facile, soprattutto dal punto di vista psicologico. Circa 580 mila ragazzi delle medie hanno sostenuto il «test nazionale», una sorta di super quiz sulle varie materie che ha sollevato qualche insegnanti e studenti. Secondo i pareri di questi ultimi, matematica era «difficile». «Anche perché- ha raccontato Alessia, 13 anni, della scuola media Morandi di Roma- non potevamo usare la calcolatrice, così come era bandito il vocabolario. E comunque le prove che avevamo fatto durante l’anno erano diverse, più semplici». Più facile il test di italiano, anche se, sottolineano alcuni docenti, «c’erano domande a trabocchetto che potevano ingannare gli studenti. Infatti i punteggi alti sono stati scarsi anche tra i super bravi». Comunque nessuno prenderà meno di 4. Anche chi ha totalizzato zero punti non avrà un 2 o un 3. Lo ha deciso l’Invalsi, l’Istituto che predispone la prova, proprio per non penalizzare i ragazzi visto che il quiz incide per un sesto sul voto finale. Il quizzone prevedeva 47 domande di italiano, tra comprensione del testo e grammatica, e 25 di matematica, dalla geometria all’aritmetica. Ora restano gli orali al via già da l giorno successivo il test se non è in programma la seconda prova di lingua.

.

Test Invalsi 2010: Matematica (pdf)

Test Invalsi 2010: Italiano (pdf)

Test Invalsi 2010: griglia di valutazione e soluzioni (pdf)

.

IL MINISTERO Il test Invalsi modernizza l’esame di terza media e contribuisce a garantire una preparazione più «seria» degli studenti. Lo dice il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, in una nota di commento alla prove che si è svolta oggi in tutta Italia. «Da quest’anno la prova nazionale Invalsi partecipa a pieno titolo alla valutazione degli studenti. Si tratta di una prova oggettiva- commenta il ministro- realizzata secondo criteri internazionali per stabilire la preparazione reale dei ragazzi. La prova contribuisce così a modernizzare il sistema su basi internazionali ed a garantire agli studenti una preparazione più seria e rigorosa». (Fonte Dire/ Ansa)

.

17 giugno 2010

fonte:  http://www.corriere.it/cronache/10_giugno_17/esame-medie-invalsi_3ca8556a-7a41-11df-b10c-00144f02aabe.shtml

____________________________________________________________

Test delle medie “difficile” anche per i professori

Ragazzi in tilt, stranieri in crisi per il lessico

La  prova impegnativa ha creato il panico anche tra i più braviLa prova impegnativa ha creato il panico anche tra i più bravi

.

di MARIA TERESA MARTINENGO
.

TORINO – I genitori possono cimentarsi con qualche assaggio qui (e sentirsi promossi o bocciati). I figli impegnati nell’esame di terza media, invece, la prova Invalsi nazionale di italiano e matematica, che per la prima volta concorre con pari dignità delle altre prove al voto finale, l’hanno trovata difficile. Un’ora per italiano, piccola pausa, un’ora per matematica. Lettura di «Le estati del rancore» di Francesco Piccolo, test, poi «Foreste e desertificazione», test, quindi test di grammatica, poi equazioni, problemi di logica, figure. Risultato? Parecchio stress, in qualche caso veri e propri attacchi d’ansia (anche in ragazzi con ottimi voti), test non completati. Una protagonista della mattinata, Bianca, studentessa della media «Matteotti» di corso Sicilia racconta che «tutti eravamo in palla. Italiano era fattibile, ma matematica era complicata, con troppe risposte simili». Alla «Frassati», Catalina, arrivata dalla Romania tre anni fa, ha una sensazione opposta: «Difficile italiano, molto meglio matematica. In netrambi i brani c’erano parole che non conoscevo. La parte grammaticale invece era facile». Il suo compagno Antonino si aspettava «italiano più difficile, con più trabocchetti. Come quando abbiamo fatto le prove…».

I commissari d’esame? Anche loro non sono d’accordo. «Ben calibrata, a noi docenti è piaciuta. Un giusto equilibrio tra conoscenze e competenze», dice la dirigente Giulia Guglielmini (presidente di commissione alla «Nigra»), che fa anche notare come in uno dei uesiti di matematica gli studenti italiani abbiano dovuto ragionare su una porzione di centro storico di Torino, tra via Pietro Micca e via XX Settembre per capire quanti metri percorre un certo signor Carlo scendendo dal tram…

Per il preside Ugo Mander, presidente alla «Frassati» dove c’è una delle classi campione, accuratamente «osservate» dal ministero, «matematica era complessa. Si doveva sviluppare un pigreco, con ragionamenti spaziali delicati, c’erano equivalenze che potevano trarre in inganno. I ragazzi di livello medio-basso hanno avuto difficoltà. Alcune professoresse hanno notato che il test usciva spesso dal programma». Anche per Antonio Palmas presidente di commissione all’IC di Moncalieri-Testona gli esperti dell’Invalsi hanno esagerato un po’. «Anche il titolo del brano “L’estate del rancore”… “Rancore” è un vocabolo che non molti ragazzi usano. Comunque, italiano era meglio di matematica».

Lorenza Patriarca, presidente di commissione all’IC Manzoni di San Salvario ieri si è confrontata con alcuni colleghi. «In ogni scuola – spiega – c’è una sensazione diversa: in una matematica è stata più impegnativa, in un’altra italiano. Dovremo riflettere su queste differenze. Il fatto è che non abbiamo un curricolo nazionale, abbiamo le “indicazioni” che ognuno interpreta autonomamente e che alla fine portano a reazioni molto diverse. Io penso che questa prova ci costringerà a cambiare il nostro modello di offerta».

Laura Arossa, dirigente della media Calamandrei: «Per i ragazzi stranieri il lavoro di decodifica del significato dei brani è stato lungo e gli ha impedito di concludere la prova. Ma da quanto ho sentito dai colleghi, l’esito della prova conferma la loro percezione degli allievi».

____________________________________________________________

+ Chi sa fare il test di terza media? di FLAVIA AMABILE

____________________________________________________________

.

18 giugno 2010

fonte:  http://www3.lastampa.it/scuola/sezioni/news/articolo/lstp/248552/

Annunci

5 responses to “Test Invalsi alle scuole medie: Ecco le prove e le soluzioni / Test delle medie “difficile” anche per i professori”

  1. antonella says :

    prova invalsi: come si fa a rispondere con calma e ragionando a 57 domande in 60 minuti?? e come fare 22 questi di matematica con calma in 60 minuti?? difficile per un adulto, se poi parliamo di un ragazzo di 13/ 14 anni al primo vero esame.
    Stiamo passando da un estremo ad un altro .
    queste prove necessitano di almeno 3 ore di tempo , allora forse si puo’ far funzionare la testa, altrimenti si tira ad indovinare. scuola= tv??

  2. giacposon says :

    tutto e giusto proff..ri

    • aurora says :

      mia figlia, ammessa con 10, si è cimentata nelle prove invalsi oggi. Tutti i ragazzi(ed anche i professori) sono usciti sconvolti ed amareggiati perchè nessuno di loro era contento del risultato. Anzi erano amareggiati ed anche schifati. Mi spiegate, scusate la mia ignoranza , il senso di queste prove assurde? Sa cosa ha detto oggi uno di loro? L’Italia va da schifo e vogliono che anche la scuola faccia lo stesso. ……
      ……Mi pare che si commneti tutto da solo!!!

  3. Celsa says :

    Thanks for your personal marvelous posting! I certainly enjoyed reading
    it, you will be a great author.I will be sure to bookmark your blog and may come
    back someday. I want to encourage you continue your great work, have a nice weekend!

Trackbacks / Pingbacks

  1. Test Invalsi alle scuole medie: Ecco le prove e le soluzioni … - giugno 18, 2010

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: