ANDRIA – Banchi a scuola, cercasi sponsor privati

fonte immagine

L’INIZIATIVA ANTI-CRISI nel territorio di barletta-andria-trani (Bat)

Banchi a scuola, cercasi sponsor privati
La Provincia: 69 euro per kit completo

.

Pubblicato il bando per trovare soggetti disposti
a finanziare gli arredi. Prevista targhetta con il nome

Banchi da rinnovareBanchi da rinnovare

.

ANDRIA – A scuola come in chiesa: i banchi possono essere comprati da volenterosi privati e il loro nome sarà impresso per sempre sugli stessi, su un’apposita targhetta. E’ quanto previsto da un apposito bando, «Dedicare i banchi», con cui la Provincia di Barletta-Andria-Trani invita i privati, interessati a «sponsorizzare» banchi e sedie delle scuole superiori, a presentare un’apposita domanda. Il tutto entro e non oltre il 30 novembre prossimo, attingendo le informazioni necessarie sul sito dell’ente (www.provincia.bt.it).

Costo della sponsorizzazione completa è 69,80 euro più Iva per banco e sedia. Ma, ovviamente, si possono sponsorizzare anche più di un completo banco-sedia. L’idea è venuta all’assessore all’Istruzione della Bat, Pompeo Camero, che si è trovato a fare i conti con un numero di iscrizioni imprevedibili. «Soprattutto nelle scuole professionali – spiega Camero – c’è stato un incremento delle iscrizioni rispetto agli anni precedenti. Così che a Bisceglie, ad esempio, si è formato un istituto autonomo.

Quindi, occorre comprare arredi ex novo che non sono solo banchi, ma anche lavagne, scrivanie, armadi e altro materiale necessario per le segreterie amministrative. Abbiamo già fatto partire il bando». Ma l’idea di recuperare qualche soldo, e soprattutto poter sostituire arredi vecchi di decenni, ha fatto meditare l’idea di permettere alle aziende di sponsorizzare banchi e sedie. «Dobbiamo garantire ai ragazzi – sostiene l’assessore – la migliore qualità possibile della vita nelle scuole. Consideriamo che ci sono tanti problemi negli istituti, compresa la mancanza di aule. Invitare la società a dare una mano, mi è sembrata una buona idea. Del resto – conclude – ci sono diversi Comuni in Italia, ma credo nessuno in Puglia, ad aver sperimentato con successo questo sistema innovativo».

.

Carmen Carbonara
05 ottobre 2010

fonte:  http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/notizie/scuola/2010/5-ottobre-2010/banchi-scuola-cercasi-sponsor-privatila-provincia-bat-69-euro-kit-completo-1703883937992.shtml

3 risposte a “ANDRIA – Banchi a scuola, cercasi sponsor privati”

  1. gianni tirelli dice :

    IL MATTINO DEI MAGHI

    Gli uomini sulla terra, oggi, sono come le cellule di un tumore che moltiplicandosi e ingrossandosi a dismisura (ipertrofia e iperplasia), compromettono irrimediabilmente il funzionamento di un organo o di una qualsiasi parte, del nostro corpo.
    Quello che sta succedendo oggi, sul pianeta, è lo stesso meccanismo che produce un tumore. Il Sistema Liberista Relativista è il cancro e noi (gli individui), le cellule cancerogene.
    Ritenere un fattore tecnico la causa di tutto ciò e, imputabile alla sola azione dell’uomo, è estremamente riduttivo, poiché sottintende la possibilità di una soluzione altrettanto tecnica, in grado di riconvertire la situazione.
    In verità, c’è qualcosa di più, di molto più serio e inquietante; l’intervento del maligno.
    Il maligno, è un’entità astratta, occupante, fatta della stessa sostanza del nulla che, subdolamente, si insinua e dimora nella mente dell’uomo, e che oggi, diversamente da un tempo, possiede il suo cuore e la sua anima. Il male avanza e si fa spazio quando il bene retrocede.
    In un passato (e neanche troppo lontano), il maligno, era circoscritto all’individuo e le possibilità di contagio erano inesistenti se non improbabili eccezioni, relegate all’interno di un gruppo.

    Tutto ha avuto inizio con la rivoluzione industriale: le prime scoperte, le macchine, la tecnologia e la scienza più in generale. Un tale mutazione e degenerazione socio-culturale, ha rimosso ogni preesistente regola, parametro e impianto etico, azzerando ogni individualità, personalismo e slancio rivoluzionario. E’ stato facile, in questa condizione, commercializzare, mercificare e imporre la nuova dottrina del male! Tutto questo, in breve tempo, ha prodotto omologazione, appiattimento e immobilità, relativizzando le scelte dell’individuo e i suoi comportamenti.
    E’ a questo punto che, il maligno, trova terreno fertile per attuare il suo progetto necrofilo di sterminio, occupando quello spazio vuoto, un tempo, destinato alla ragionevolezza e al libero arbitrio.
    La prima e seconda guerra mondiale sono state le prove prima del debutto ma, per il momento, neppure il piano demoniaco del nazismo era stato in grado di contrastare l’ultimo avamposto etico e i suoi irriducibili anticorpi.
    “Quel giorno colonne di demoni si incamminarono sulla terra poiché qualcuno aveva aperto i sigilli…” – Il Mattino dei Maghi –

    Tutto, però, si é rivelato inutile. Le metastasi del maligno, avevano già intaccato i gangli vitali della società occidentale. Con l’avvento, poi, dei mezzi di comunicazione mediatici (radio, televisione e seducente propaganda), e con la loro capacità invasiva e di plagio, si è prodotto quello che, oggi, é il Capital Liberismo Relativista, coronamento di una vittoria senza precedenti nella storia del male.
    Non esistono, oggi, efficaci tecniche e strategie (vista la sua virulenza e la moltitudine di seguaci, potenti e dominanti), in grado di combattere e contrastare il male. Dobbiamo potere riconvertire il maligno, in benigno.
    Rinunciare al Sistema, alle sue dipendenze e seduzioni; alle sue invitanti ed effimere promesse di felicità e di immortalità – recuperare la perduta consapevolezza, l’auto sufficienza e autonomia. In breve, dobbiamo fare un passo indietro, e riassorbire tutti quei valori e principi etici che abbiamo svenduto e barattato con il maligno (il Sistema Liberista Relativista), rinunciando per sempre al vero senso della vita, alla spiritualità e alle sue ragioni.
    Oggi, Il nostro futuro è nel passato.

    Gianni tirelli

  2. weight dice :

    i see what you did there

  3. solleviamoci dice :

    Thx for visiting us, Weight… but let me say (sorry for being so rude) that your comment looks more like an attempt of self-advertising than a real comprehension and appreciation of our work. I wonder how much you did understand of our post: if you’d like to have an English version – a very short one – pls let us know. Bye!
    elena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: