CASO MIRAFIORI – Landini (Fiom): “Con questo sistema il dissenso non esiste”

24/12/2010 (8:27) – AUTO – LE REAZIONI

Landini (Fiom): “Con questo sistema il dissenso non esiste”

«Qui non si tratta più solo di Mirafiori: tutte le aziende vorranno questo modello»

https://i1.wp.com/www.lastampa.it/redazione/cmssezioni/economia/201012images/landini01g.jpg

.
di MARINA CASSI
.
A sera il segretario della Fiom, Maurizio Landini, è lapidario: «Si tratta di un imbarbarimento sociale: non è accettabile che per fare automobili si arrivi a questo».
.
A che cosa si riferisce?
«Al fatto che si voglia impedire a un sindacato, la Fiom, di rappresentare i lavoratori che la votano».
.
Questo significa, per lei, la non applicazione da parte della Fiat dell’accordo del ’93 che prevedeva l’elezione delle Rsu?
«Per me quella scelta ha un solo significato: chi dissente non esiste».
.
Non esagera?
«No. E’ evidente che la Fiat vuole un sindacato corporativo e aziendale che sia parte integrante delle gerarchie di fabbrica».
.
E adesso che cosa farete?
«Voglio che sia chiaro che questa scelta della Fiat riguarda tutti e non solo la Fiom o Mirafiori. E’ ovvio che le aziende dell’indotto vorranno applicare lo stesso schema. E poi che sarà emulato da altre categorie. E’ un problema che riguarda la Cgil».
.
E allora?
«Tra tutte le iniziative che metteremo in campo chiedo esplicitamente che non si escluda lo sciopero generale. E aggiungo anche che chiedo a tutti di non lasciare soli i lavoratori di Mirafiori. Lo chiedo a Torino, alle forze politiche».
.
Voi però avevate deciso di non firmare comunque. Perché?
«Si deve sapere che non c’è mai stata trattativa. Noi abbiamo fatto proposte per garantire l’investimento dicendo che nel contratto collettivo già sono disponibili flessibilità come i 15, 16, 17 turni e lo straordinario. Ma non si è voluto discutere. La pagina bianca di cui parlava Marchionne non c’è mai stata».
.
Non crede che dal tavolo tra Federmeccanica e Fim, Uilm, Fismic possa uscire uno schema contrattuale in cui vi sia possibile rientrare?
«La Fiat ha detto chiaro al tavolo che considera quel tavolo inutile».
.
Ma voi avete una proposta o dite solo no?
«Certo. Propongo un contratto collettivo nazionale per l’industria con un secondo livello aziendale o di sito o di filiera che tenga conto delle specificità. E’ una proposta o no? Ma qualcuno l’ha mai voluta discutere?».
.
Si farà il referendum quando la fabbrica riaprirà. Che cosa direte ai lavoratori?
«Intanto dico che è indecente firmare a fabbrica chiusa. Poi trovo singolare che i referendum si facciano quando li chiede la Fiat. In ogni caso diremo che il referendum è illegittimo perché è su materie indisponibili come il diritto all’associazione sindacale garantito dalla Costituzione».
.
Allora i lavoratori dovrebbero non andare a votare?
«Non chiediamo loro di farsi schedare o di fare gli eroi. Faremo come a Pomigliano».
.
E’ governabile una fabbrica senza la Fiom?
«Noi pesiamo alle Carrozzerie per il 22%. Credo che con l’autoritarismo non si governi bene».
.
E ai sindacati firmatari che cosa dice?
«Che questo è un attacco a tutti: o si dice sì all’azienda sempre o si è fuori. Ci pensino».
.

Una risposta a “CASO MIRAFIORI – Landini (Fiom): “Con questo sistema il dissenso non esiste””

  1. gianni tirelli dice :

    LETTERINA NATALIZIA A TUTTI I BAMBINI

    Cari bambini di tutto il mondo, è Natale; siate felici. Ho buone notizie per voi!
    Gli scienziati e i ricercatori, ci dicono che l’aspettativa di vita media si è ulteriormente alzata. Wow!!
    Peccato però che non tutti potranno approfittare di questa opportunità. Come i trentamila bambini che muoiono ogni tre secondi, per malnutrizione e altrettanti per mancanza d’acqua potabile. Quelli dilaniati dalle bombe intelligenti, quelli affetti dall’Aids e dalla Lebbra, i piccoli migranti finiti in fondo al mare, i bambini sfruttati, abusati, espiantati, i bambini combattenti – i neonati affetti da patologie tumorali indotte dall’amianto, diossina e metalli pesanti, e una moltitudine di adolescenti devastati dalle droghe, dall’alcol, dagli psicofarmaci e da un’infinita lista di malattie neurologiche – bambini anoressici, bulimici, celiaci, vittime di messaggi mediatici deliranti ed altri ancora, asserviti alle ingannevoli seduzioni e lusinghe di un benessere inanimato.
    Comunque, in alto i cuori e buona fortuna!

    Gianni Tirelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: