LA DIRETTA – Fukushima, allarme nucleare. Ancora scosse, Giappone in ginocchio / VIDEO: Japan Historical Quake

Japan Historical Quake 1

Japan Historical Quake 2

Diretta

Fukushima, allarme nucleare
Ancora scosse, Giappone in ginocchio

.

Fukushima, allarme nucleare Ancora scosse, Giappone in ginocchio La devastazione del terremoto e dello tsunami

.

La terra ha continuato a tremare nell’arcipelago giapponese, ancora con epicentro la costa nord-est già devastata dal sisma di ieri e con un nuovo fronte a Nigata-Nagano, a ovest. Il giorno dopo la devastazione causata dallo tsunami, l’emergenza principale appare quella nucleare. L’area intorno alla centrale di Fukushima è stata evacuata nel raggio di 20 chilometri dopo un’esplosione al contenitore di un reattore. Le autorità temono che si sia verificata un incidente nucleare

(Aggiornato alle 19:00 del 12 marzo 2011)

____

23.08
Sisma Giappone, cala livello radiazioni
 

Il livello di radioattivita’ attorno alla centrale nucleare giapponese di Fukushima e’ diminuito nelle ultime ore. Lo ha reso noto stasera l’Aiea, l’Agenzia dell’Onu per l’energia atomica, dopo avere ricevuto una comunicazione dalle autorita’ di Tokyo, aggiungendo che sono circa 140 mila le persone evacuate dall’area in cui sorgono Fukushima 1 e Fukushima 2, le due centrali nucleari rimaste danneggiate dal violento sisma che ieri ha colpito il Giappone (fonte ANSA – aggiunto da Sollevimoci)

____

19:00
Nuova scossa da 6 gradi Richter al largo di Honshu 105
Una nuova scossa di assestamento, di magnitudo 6 della scala Richter è stata registrata in Giappone, al largo della costa orientale di Honshu, secondo quanto riferito dal Geological Survey (USGS) degli Stati Uniti.
18:22
A Sendai benzina razionata, in fila per ore 104
Solo nel centro di Sendai, la città costiera nel Giappone nord-orientale devastata dal terremoto che ha colpito ieri il Paese, arriva l’elettricità e si registra traffico lungo le strade, sebbene molti dei negozi siano chiusi. Ma appena fuori dal centro sono ancora più visibili le conseguenze del sisma. Lo riferisce la Bbc sul posto. Ci sono zone ancora completamente al buio mentre la benzina è razionata e sono lunghissime le file ai pochi distributori operativi: c’è chi ha atteso fino a cinque ore per i 20 litri di benzina previsti per ogni veicolo.
17:52
Agenzia nucleare giapponese, incidente a livello 4 su max 7 103
L’agenzia per la sicurezza nucleare del Giappone ha valutato l’incidente che si è verificato nella centrale nucleare giapponese di Fukushima, al livello 4 su una scala da 0 a 7.
17:40
Aiea, le autorità pensano alla distribuzione di iodio 102
Lo iodio può essere utilizzato per proteggere dal tumore alla tiroide in caso di esposizione alla radiottività in un incidente nucleare. Dopo il disastro di Cernobyl nel 1986 furono migliaia i casi di tumore alla tiroide registrati tra bambini e adolescento che furono esposti alle radiazioni.
17:25
Agenzia meteo giapponese: stop allarme rosso, ma resta rischio tsunami 101
L’Agenzia meteorologica giapponese conferma la revoca dell’allarme massimo per gli tsunami su tutto il territorio dell’arcipelago, quello con onde anomale oltre i tre metri, e mantiene l’allerta per quelle fino ai due metri.
17:17
Putin: “Pompare più gas per Tokyo” 100
E’ stato il Giappone, ha riferito il vicepremier Igor Sechin dopo un incontro con Putin, a chiedere l’aumento della fornitura fino a 150 mila tonnellate di gas liquido, cui si aggiungeranno anche maggiori trasferimenti di carbone. Gli aiuti saranno forniti “rapidamente”. Il Giappone, ha sottolineato Putin, “è nostro vicino, amichevole vicino, e – nonostante vari problemi, noi dobbiamo essere partner affidabili e fare del nostro meglio per aiutarlo con forniture energetiche”.
17:07
Ancora 17 italiani mancano all’appello, molto probabilmente già in salvo 99
L’ambasciatore italiano a Tokyo, Vincenzo Petrone, ai microfoni di Sky TG24: “Nella prefettura giapponese di Fukushima, dove si trova la centrale nucleare in cui è avvenuta un’esplosione, ci sono ancora cinque italiani ma dubito che i connazionali siano nel raggio di 10 chilometri dall’impianto. Siamo in contatto quasi con tutti gli italiani, mancano ancora all’appello 17 ma che potrebbero essere già andati via. La polizia, in ogni caso ci garantisce che nè tra i deceduti, nè tra i feriti ci sono stranieri”.
16:57
La Cina invia una squadra di soccorso 98
La Cina invia una squadra di soccorso nelle zone più colpite dal sisma e dallo tsunami. Lo ha annunciato oggi l’ufficio per le emergenze sismiche della Cina precisando che la squadra partirà domenica mattina. Intanto, è già arrivata oggi la squadra inviata dalla Corea del Sud
16:45
Per l’Oms le vittime sono 621 97
Per l’Organizzazione mondiale per la sanità, le vittime accertate al momento sono almeno 621, una cifra destinata a crescere.Stando ai dati provvisori dell’Organizzazione mondiale della Sanità, almeno 645 sono i dispersi e 1.040 i feriti.
16:38
I contaminati a Fukushima potrebbero essere più di tre 96
Tre sono stati scelti a caso per essere esaminati tra 90 pazienti di un ospedale nella città di Futaba-machi a circa 5 km dalla centrale nucleare. I pazienti avevano aspettato i soccorsi su un terreno vicino ad una scuola, passando molto tempo all’esterno, per poi essere trasferiti in elicottero quando l’esplosione ha colpito la centrale.
16:32
Putin ordina verifica piani emergenza nucleare nell’estremo oriente russo 95
Il primo ministro russo Vladimir Putin ha ordinato oggi di verificare i piani e i mezzi di soccorso d’urgenza nell’estremo oriente russo a seguito dell’incidente nella centrale nucleare di fukushima 1 colpita dal sisma in Giappone.
16:17
Tre contaminati da radiazioni a Fukushima 94
Tre persone che risiedono vicino alla centrale nucleare di Fukushima sono risultate contaminate da radioattività dopo l’esplosione che si è verificata nell’impianto in seguito al terremoto di ieri. Lo ha riferito l’agenzia Kyodo, spiegando che si tratta di persone che risiedevano nella zona che è stata evacuata.
16:16
Fukushima, in fila per l’acqua potabile 93
In più località nella zona di Fukushima, dove si teme per i danni provocati dal terremoto ad una centrale nucleare, i residenti formano lunghe file per ricevere acqua potabile che viene loro distribuita e che raccolgono in contenitori di fortuna, da teiere a contenitori di plastica.
16:08
Autorità francese: nube nucleare verso il Pacifico 92
La direzione dei venti in Giappone spingerebbe verso il Pacifico l’eventuale nube da inquinamento radioattivo che fuoriuscisse dalla centrale di Fukushima, secondo quanto affermato oggi dal presidente dell’Authority francese per la sicurezza nucleare (ASN). “Sembra – ha detto Andre-Claude Lacoste – che la direzione dei venti allontani verso il Pacifico un eventuale inquinamento”. “Chiaramente – ha aggiunto – la situazione è grave”. I servizi francesi, ha detto Lacoste, dispongono al momento “di un’informazione frammentaria, incompleta e quindi di mediocre qualità, dal momento che i nostri interlocutori sono concentrati sulla gestione della crisi”.
15:51
Tv giapponese, allerta possibili nuovi tsunami 91
In seguito alle numerose e forti scosse di assestamento, anche di magnitudo superiore a 6 della scala Richter, che si susseguono in Giappone, la tv pubblica ha avvertito che potrebbero verificarsi altri tsunami.
15:40
Forse 1700 vittime in tutto il Giappone 90
Sale la stima delle perdite, si temono 1.700 morti nel paese. Materiali radioattivi come cesio e iodio sono stati rilevati intorno il reattore 1 della centrale di Fukushima.
15:32
Inviata equipe di medici e esperti a Fukushima 89
Un’equipe di medici, infermieri e esperti in radiazioni dell’Istituto nazionale di scienze radiologiche è stato spedito a Fukushima in via precauzionale. La squadra è stata portata con l’elicottero in una base a 5 km dalla centrale nucleare Fukushima n1
15:31
Acqua di mare per raffreddare il reattore 88
Si sta utilizzando acqua di mare per raffreddare il reattore della centrale di Fukushima 1. Lo ha reso noto il portavoce del governo Yukio Edano, che ha inoltre confermato che il reattore non è danneggiato e che il livello di radiazioni non sta salendo. Secondo gli esperti di sicurezza nucleare questa procedura è prevista dalle norme di sicurezza delle centrali nucleari, a garanzia del funzionamento del sistema di raffreddamento di emergenza.
15:23
Autorità: “Oltre un milione senza acqua” 87
Almeno 1,4 milioni di case in Giappone sono senz’acqua. Lo riferiscono le autorità secondo quanto riportato dalla Bbc. Cinquantanove autocisterne sono state già inviate nelle zone più colpite. Circa 3 milioni di persone sono senza elettricità e le compagnie annunciano che ci vorrà un po’ per ripristinare il servizio.
15:22
Almeno tre persone contaminate da radiazioni 86
Almeno 3 delle persone evacuate tra le 210.000 intorno alla centrale di Fukushima risultano essere state esposte a radiazioni. Lo riferisce in un flash l’agenzia Kyodo News.
15:17
Si aggrava ancora il bilancio delle vittime 85
Si aggrava di ora in ora il bilancio assolutamente provvisorio del terremoto e del successivo tsunami. Secondo l’agenzia Kyodo News le autorità temono che si sia già raggiunta la cifra di 1.700 vittime. I dispersi sarebbero invece oltre 10.000. Intanto sono 210.000 le persone evacuate a titolo precauzionale intorno alle due centrali nucleari di Fukushima Daichi e Fukushima Daini (a meno di 12 km l’una dall’altra).
15:15
Zaccheroni torna in Italia dopo sisma 84
Alberto Zaccheroni, commissario tecnico della nazionale di calcio nipponica, ha lasciato il Giappone alla volta dell’Italia insieme ai suoi quattro collaboratori, per rassicurare i familiari dopo il sisma che ha devastato il paese. ”Prima di tutto desidero offrire le condoglianze più sincere per le vittime di questo terremoto – ha commentato il tecnico romagnolo in un comunicato diffuso dalla Federcalcio nipponica -. Le nostre famiglie in Italia sono preoccupate per la nostra sicurezza dopo i danni causati dal sisma. Con il permesso della federazione, abbiamo deciso di tornare in Italia per rassicurare i nostri cari”.
15:13
In Germania catena umana contro il nucleare 83
Circa 60mila persone hanno formato oggi in Germania una catena umana lunga 45 km per protestare contro l’uso dell’energia nucleare alla luce del disastro di Fukushima provocato dal terremoto in Giappone. La lunga fila di manifestanti antinuclearisti, organizzata da varie associazioni tedesche che si battono per la chiusura delle centrali atomiche nel paese, ha collegato la centrale di Neckarwestheim, nel Baden-Wuerttemberg (sudovest), con il palazzo del governatore del Land – Villa Reitzenstein – a Stoccarda.
14:58
Sfollate 21mila presone 82
Sono circa 21mila persone che sono sfollate nelle 1.340 tendopoli che le squadre di soccorso hanno realizzato nelle cinque provincie più colpite dal sisma e dallo tsunami. Le squadre di soccorso intanto hanno iniziato già la rimozione delle macerie.
14:56
Nuova serie di scosse, nessun allarme tsunami 81
Non si arresta la serie di scosse di assestamento che continuano ad investire il Giappone. Dopo quella devastante di ieri, di magnitudo 8,9, nell’ultima ora se ne sono registrate almeno 3: la prima di 6,6 gradi della scala Richter, la secondo di 6 e l’ultima, pochi minuti fa di 4,8. Tutte sono localizzate in mare a largo della costa orientale. Finora non è stato però diramato alcun allarme tsunami.
14:51
Musicista Maggio fiorentino: “Teniamo duro” 80
“La tentazione sarebbe quella di far le valigie, ma teniamo duro; siamo qua con un compito importante. Le istituzioni italiane monitorano costantemente il quadro generale. Per ora il tour continua, vediamo come evolve la situazione”. Lo ha detto Marco Salvatori, musicista del Maggio Musicale Fiorentino, in questi giorni a Tokyo per un tour, nell’ambito delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità. “Ambasciata, Farnesina e sindaco di Firenze – spiega Salvatori – seguono l’evolversi degli eventi, per capire se sale l’allarme e se è il caso di farci rientrare. Questo ci dà fiducia e coraggio. Per adesso la situazione appare relativamente tranquilla, anche le radiazioni, al momento, non sembrano preoccupare”.
14:49
Governo: “Depressurizzazione reattore 1 è riuscita” 79
I tentativi di depressurizzare il modulo di contenimento del reattore 1 a Fukshima hanno avuto successo. Lo scrive su Twitter Noriyuki Shikata, capo della comunicazione dell’ufficio del primo ministro del Giappone. A breve, aggiunge, saranno prese misure aggiuntive, come l’utilizzo di acqua di mare e acido borico.
14:42
Centrale Fukushima una delle più sicure 78
La centrale elettronucleare giapponese Fukushima-1, oggetto di preoccupazioni per i danni subiti in seguito al disastroso terremoto dell’11 marzo, è uno dei 25 maggiori impianti nucleari del modo, costruito su progetto di General electric, ed è considerato una delle strutture del genere fra le più sicure esistenti. È un impianto giunto ormai al termine della vita operativa, essendo ormai in funzione da quarant’anni: costruito alla fine degli anni sessanta, entrò in esercizio nel 1971, e doveva essere decommissionato questo stesso anno.
14:39
Singapore invia squadra di soccorritori 77
Singapore ha inviato una squadra di soccorritori in Giappone. Il team è formato da cinque ufficiali dell’unità della protezione civile e cinque cani da ricerca. Sono specialisti nelle operazioni di soccorso e hanno operato in seguito al recente terremoto a Christchurch, in Nuova Zelanda. Il presidente di Singapore SR Nathan ha inviato una lettera all’imperatore giapponese Akihito, nella quale ha espresso le più sentite condoglianze.
14:34
Presto iodio a popolazione attorno a centrali Fukushima 76
Le autorità giapponesi distribuiranno al più presto iodio alla popolazione che vive nei pressi delle centrali nucleari di Fukushima. Lo iodio, che fu distribuito anche a Chernobyl, protegge dalle radiazioni. La decisione è stata riferita dal governo giapponese all’Aiea.
14:32
Nuova scossa di 6,6 nel Nord Est 75
Una nuova scossa di magnitudo 6 è stata registrata nel nord est del Giappone. Lo riporta il sito dell’agenzia Kyodo. L’epicentro a 40 km di profondità. Lo annuncia l’Agenzia meteorologica giapponese.
14:30
Primo ministro Naoto Kan: “Più di tremila persone messe in salvo” 74
Oltre tremila persone sono state messe in salvo dopo il terremoto. Lo ha sottolineato il primo ministro Naoto Kan nel corso del summit straordinario con la protezione civile, secondo quanto riferito dai media locali.
14:25
Fukushima, la terra trema ancora 73
Continuano le scosse di terremoto in Giappone nordorientale. Alle 22.14 Locali (14.14 In italia), una nuova scossa di magnitudo 5. L’annuncia il Japan News Network. Le aree interessate sono le stesse colpite ieri da terremoto e tsunami. In particolare a Fukushima, la scossa è stata di magnitudo 5.
14:21
Ripresi regolarmente voli Alitalia verso Tokyo 72
Sono ripresi regolarmente i voli Alitalia verso l’aeroporto di Tokyo Narita. Lo ha riferito la compagnia aerea italiana. Il volo AZ 782 Roma-Tokyo è regolarmente decollato alle 10.40 e il conseguente volo di ritorno AZ 783 Tokyo-Roma è previsto per domani con partenza alle 10 (ora locale). Il secondo volo Roma-Tokyo di oggi, l’AZ 784, decollerà regolarmente alle 15 e la partenza del conseguente volo di ritorno AZ 785 Tokyo-Roma è prevista per domani alle 14.15 (ora locale). Il volo AZ 786 Milano Malpensa-Tokyo è decollato regolarmente questa mattina alle 9.55 e il conseguente volo di ritorno da Tokyo a Milano Malpensa partirà domani alle 9.25 (ora locale). Resta regolare il collegamento Roma-Osaka. In considerazione del continuo evolversi della situazione Alitalia invita i propri passeggeri dei voli da e per il Giappone a consultare lo stato del proprio volo contattando il sito Internet alitalia.it nella sezione ‘stato del volo’, chiamando il numero verde 800.65.055 o contattando il call center Alitalia al numero 06.2222. A tutti i passeggeri in possesso di prenotazione confermata e di biglietto emesso sui voli da e per Tokyo fino al 31 marzo è consentito, entro il 31 marzo, il cambio di prenotazione o di itinerario senza penale.
14:06
Nhk: “Mancano all’appello 10 mila persone” 71
Circa 10.000 Persone risultano disperse a Minamisanriku, cittadina portuale travolta dal violento tsunami che ieri si è abbattuto sul nord est del Giappone. I dispersi sono oltre la metà dei 17.000 abitanti della città portuale investita in pieno dallo tsunami
14:04
Immagini satellitari tedesche contribuiranno a operazioni soccorso 70
Anche le immagini satellitari raccolte da centri in Germania contribuiranno alle operazioni di soccorso in Giappone. Gli scienziati del Centro aerospaziale tedesco (Dlr) hanno lavorato fino all’alba di questa mattina per analizzare le immagini dall’area del disastro trasmesse dai satelliti dell’istituto di Oberpfaffenhofen, nei pressi di Monaco di Baviera (Sud).
13:56
Agenzia meteorologica giapponese annulla allarme massimo tsunami 69
L’Agenzia meteorologica giapponese ha annullato l’allarme massimo per gli tsunami su tutto il territorio dell’arcipelago, dove, a distanza di quasi un giorno e mezzo dal devastante sisma, non è più previsto l’arrivo di onde anomale giganti oltre i tre metri di altezza.
13:43
Ambasciatore italiano: “Cinque connazionali nella zona di Fukushima” 68
A Fukushima, dove si trova l’impianto nucleare in cui è avvenuta l’esplosione, ”in questo momento, ci sono ancora cinque italiani”. È quanto risulta all’ambasciatore d’Italia a Tokyo, Vincenzo Petrone, che però – ai microfoni di Sky Tg24 ha precisato di ”dubitare che i connazionali siano nel raggio di 10 chilometri dall’impianto”. Petrone ha confermato che la polizia giapponese garantisce che né tra i deceduti nè tra i feriti ci sono stranieri, pertanto neanche nostri connazionali. ”Tuttavia – ha osservato Petrone – ci sono alcune centinaia di dispersi per i quali, per definizione, non si può sapere di che nazionalità siano. ”Siamo in contatto praticamente con tutti gli italiani, ha spiegato il diplomatico. In questo momento ce ne mancano solamente 17 che stanno nell’area più pericolosa, quella di Miyagi. Però non possiamo ancora essere certi che i 17 siano lì potrebbero essere già andati via. Quello che è certo che non possono non aver ricevuto le email che gli abbiamo mandato.Non ci hanno risposto, questo – ha sottolineato – è il punto”.
13:37
Asi: “Nessuna evidenza di un movimento significativo dell’asse terrestre” 67
Non c’è nessuna evidenza di un movimento significativo dell’asse terrestre in seguito al terremoto: è quanto risulta dalle prime misure effettive fatte dal centro di riferimento mondiale in questo campo, il Centro di Geodesia Spaziale dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) a Matera.
13:37
Ue pronta ad assistere Giappone in qualsiasi modo 66
L’Unione Europea è “pronta ad assistere il Giappone in qualsiasi modo possibile”. Lo ha detto il responsabile della politica estera, Catherine Ashton, esprimendo “solidarietà al Giappone e sentite condoglianze al popolo giapponese per un evento che ha causato la perdita di numerose vite umane”
13:28
Un morto per tsunami nella provincia indonesiana di Papua 65
Lo tsunami originato dal sisma in Giappone ha fatto almeno un morto nella provincia indonesiana di Papua. Si tratta di Darwanto Odang, 35 anni, annegato in mare mentre cercava di salvare la propria famiglia dall’impatto con l’acqua. Numerose famiglie di Tobati, a Papua, hanno trovato rifugio in una chiesa sulla collina e da lì hanno osservato impotenti l’onda che distruggeva le abitazioni.
13:23
Toyota Motor Corporation sospenderà produzione in 12 fabbriche 64
La Toyota Motor Corporation sospenderà la produzione in tutte le sue 12 fabbriche in Giappone per garantire la sicurezza di tutti i propri dipendenti. Lo ha detto una portavoce del gruppo, Shiori Hashimoto in una intervista telefonica, secondo quanto riferisce l’agenzia Bloomberg. La società deciderà lunedì se riprendere la produzione il giorno successivo, ha aggiunto
13:12
Tepco: “Nessun danno al contenitore del reattore centrale Fukushima 1” 63
Il contenitore del nocciolo del reattore n1 della centrale nucleare di Fukushima 1 non è danneggiato. Lo ha assicurato il portavoce del governo nipponico, Yukio Edano, secondo cui l’esplosione di questo pomeriggio, che ha distrutto la gabbia di contenimento ma non ”il contenitore”, è dovuta all’idrogeno, reso instabile a causa della decompressione. ”I tecnici – ha aggiunto – sono riusciti ad abbassare la pressione all’interno del reattore”.
13:06
Cnr: “Con nuove esplosioni rischio di nuova Chernobyl” 62
Malgrado il pronto intervento sulla centrale nucleare giapponese di Fukushima, con la fuoriscita controllata di vapore per evitare nuove esplosioni, il rischio rimane, e se ulteriori esplosioni toccassero la parte interna del reattore, quella col nocciolo, “il rischio sarebbe quello di una nuova Chernobyl, un disastro epocale”. Lo ha detto il fisico Valerio Rossi Albertini, esperto di nucleare del Cnr.
12:57
Governo: “Radiazioni in calo dopo esplosione” 61
Le radiazioni alla centrale nucleare di Fukushima 1 sono diminuite dopo l’esplosione di oggi alla gabbia di contenimento di uno dei suoi reattori. Lo ha annunciato un portavoce del governo giapponese
12:54
Frattini: “Da contattare ancora ventina di italiani” 60
“Abbiamo ancora la necessità di contattare una ventina di italiani, ma per il resto non abbiamo persone scomparse o peggio ancora segnalate in incidenti in Giappone”: è quanto ha riferito il ministro degli Esteri, Franco Frattini, che oggi ha preso parte al Consiglio informale dei capi delle diplomazie della Ue a Budapest. “Le autorità giapponesi ci dicono per ora che nessuno straniero è coinvolto nei tragici fatti di ieri e comunque stiamo cercando di rintracciare tutti nostri concittadini”: ha aggiunto il titolare della Farnesina. In Giappone ci sono circa 3 mila italiani, “qualcuno di loro ha chiesto di rientrare”, ma non ci sono assolutamente “piani di evacuazione”.
12:52
Merkel convoca riunione straordinaria 59
La cancelliera tedesca Angela Merkel terrà questa sera a Berlino una riunione straordinaria con alcuni membri dell’esecutivo per valutare le conseguenze del terremoto in Giappone. Lo ha detto il portavoce del governo, Steffen Seibert, all’agenzia stampa Dpa. All’incontro parteciperanno anche i ministri degli Esteri, Guido Westerwelle, e dell’Ambiente, Norbert Roettgen.
12:50
Naoto Kan ai cittadini: “Sfida senza precedenti” 58
Il premier giapponese, Naoto Kan, si è impegnato a far sì che non ci saranno rischi per la salute degli abitanti di Fukushima. Il premier, che ha parlato alla televisione in diretta televisiva, ha sottolineato che il Paese ha dinanzi una sfida “senza precedenti” e che deve rispondere “con responsabilità”.
12:42
Frattini: “Abbiamo offerto aiuto, ci hanno detto di attendere” 57
L’Italia ha offerto al Giappone ”un sostegno immediato della Protezione civile e della cooperazione e il governo nipponico ha risposto di attendere. Forse lunedì potrebbe darci un quadro delle località dove potrebbe servire un team di assistenza”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Franco Frattini, che ha discusso con i 27 colleghi europei a Godollo, vicino Budapest, anche del terremoto di venerdì. L’Italia potrebbe contribuire all’emergenza con una squadra di ricercatori tra le macerie e aiuti medici. ”Si stanno organizzando, valuteranno loro se e dove c’è necessità di aiuti”, ha aggiunto il responsabile della Farnesina. Offerte analoghe sono arrivate anche da Gran Bretagna, Francia e Germania. ”Noi siamo pronti ma le autorita’ giapponesi appaiono molto ben organizzate. A Tokyo la situazione è tornata sotto controllo, l’aeroporto e funzionante”, ha concluso.
12:23
Primo ministro Naoto Kan: “Siamo pronti a evacuazione, popolazione mantenga la calma” 56
Il primo ministro giapponese, Naoto Kan, in una conferenza stampa, ha detto che il governo è pronto all’evacuazione dell’area di Fukushima e ha invitato la popolazione a restare calma. Naoto Kan ha detto di aver ricevuto la solidarietà di 50-60 Paesi.
12:17
Nazioni Unite inviano nove esperti 55
Le Nazioni Unite hanno inviato oggi nove esperti in Giappone, per aiutare le squadre di soccorso locali.Gli esperti, di cui due specilizzati in problemi ambientali, fanno parte del Disaster Assessment delle Nazioni Unite e del sistema di coordinamento, una rete di risposta rapida istituito per gli aiuti nei casi di calamità. “Siamo pronti a fornire qualsiasi aiuto chieda il Giappone”, ha dichiarato Elisabeth Byrs responsabile dell’Ufficio Coordinamento degli Affari umanitari delle Nazioni Unite a Ginevra.
12:16
Tsunami, danni a California e Hawaii 54
La California e le Isole Hawaii, colpite dall’onda anomala otto ore dopo il sisma in Giappone, hanno riportato danni a porti e imbarcazioni. Nessun danno è stato invece riportato in Alaska.
12:15
Non in pericolo di vita operai di Fukushima 53
Le quattro persone, rimaste ferite nell’esplosione del reattore n.1 dell’impianto nucleare di Fukushima, in Giappone, sono coscienti e non in pericolo di vita. Lo riferisce l’agenzia Kyodo News
12:09
Evacuato da isola Vancouver cast Twilight – Breaking Dawn 52
Kristen Stewart, Taylor Lautner e altri attori del nuovo episodio della saga Twilight, Breaking Dawn, sono stati costretti ad evacuare il set del film allestito su una spiaggia dell’isola di Vancouver, nella British Columbia (Canada) per misure di sicurezza in seguito all’allarme tsunami. Secondo quanto riferisce l’Hollywood Reporter, l’attrice Tinsel Korey, che fa parte del cast, ha mandato ieri via Twitter un drammatico messaggio informando amici e parenti dell’evacuazione. Non ci sono stati comunque feriti o incidenti, come del resto anche sul set di una serie della CBS che si girava alle Hawaii dal titolo Hawaii Five-O, dove le onde dello tsunami non hanno cusato danni rilevanti.
12:05
Ripresi a Fiumicino collegamenti con Tokyo 51
Dopo la sospensione di ieri del volo per Tokyo (AZ 784) a causa della temporanea chiusura dell’aeroporto di Tokyo ‘Narita’, sono ripresi all’aeroporto di Fiumicino i collegamenti per la capitale giapponese. Il primo dei due voli Alitalia per Tokyo in programma oggi è decollato intorno alle 11 con 291 passeggeri a bordo. Soppresso, invece, il volo AZ 785 Tokyo-Roma che sarebbe dovuto atterrare alle 19. Intanto la compagnia sta continuando a prendere contatti con i passeggeri dei voli interessati per fornire informazioni e assistenza.
12:01
Esperti: “Danni a centrale resterebbero confinati” 50
Anche nel peggiore degli scenari possibili, ossia quello della fusione del nocciolo della centrale nucleare giapponese di Fukushima, il materiale radioattivo – secondo quanto spiegano esperti di fisica nucleare che non vogliono essere citati – resterebbe quasi completamente confinato con una dispersione di materiale radioattivo limitata. Tuttavia questo materiale dovrebbe restare confinato all’ interno della struttura di contenimento, costituita da più strati, come una cipolla.
11:59
Trasporti Tokyo verso la normalità 49
La ramificata rete dei trasporti dell’area metropolitana di Tokyo sta tornando lentamente alla normalità, dopo il blocco totale causato dal sisma. Le principali linee ferroviarie e i servizi autobus della capitale hanno ripreso gradualmente a funzionare, anche se si segnalano ritardi e non tutte le tratte sono state ripristinate: la trafficata linea Yamanote, che circonda il centro di Tokyo, è tornata in funzione, così come le linee più utilizzate della rete metropolitana gestita da Tokyo Metro. Il servizio dei treni proiettile Shinkansen è stato ripristinato sulla tratta Tokaido, che connette la capitale all’area occidentale dell’arcipelago, mentre restano sospese le corse delle linee Tohoku, Yamagata e Akita, che operano nelle zone settentrionali, alcune delle quali fortemente colpite dal sisma. L’aeroporto internazionale di Narita, pienamente funzionante, è raggiungibile con la linea Yokosuka Line Sobu Rapid della JR (Ofuna – Yokohama – Shinagawa – Tokyo – Narita Airport), e con la Keisei Line per Narita (tuttavia solo con corse locali che richiedono lunghi tempi di percorrenza).
11:54
Si aggrava il bilancio delle vittime: 840 morti, 1.000 i dispersi 48
Continua ad aggravarsi il bilancio del terremoto e dello tsunami che hanno devastato ieri il Giappone nordorientale. Secondo una stima effettuata da Japan News Network, i morti sono 840 e i dispersi sono 1.500. Si tratta di una stima del tutto provvisoria, che secondo gli osservatori potrebbe essere destinata a gonfiarsi.
11:53
Improbabili gravi danni a reattore 47
Sono ”improbabili” gravi danni al reattore di Fukushima la cui gabbia di contenimento esterna è crollata. Lo riferisce l’agenzia Kyodo, citando l’Agenzia nazionale sulla sicurezza nucleare
11:50
Farnesina: “Al momento nessuna vittima italiana” 46
L’Ambasciata italiana a Tokyo continua ad operare a pieno ritmo, in costante contatto con il governo locale, per monitorare l’emergenza susseguente al sisma verificatosi nella giornata di ieri al largo delle coste nord-orientali del Giappone. Lo rende noto la Farnesina, specificando presso la sede continua il lavoro di una cellula di pronta risposta in funzione h24, attivata fin dal primo momento per garantire l’assistenza più rapida possibile alle segnalazioni di cittadini italiani in difficoltà. Al momento non si segnalano vittime straniere, ma non si può escludere una tale eventualità a seguito dei riscontri che saranno effettuati dalle autorità locali
11:49
Fukushima, livello radiazioni è 1.000 volte più elevato del normale 45
Il livello di radiazioni raggiunto attorno all’area dove è esploso il reattore 1 della centrale nucleare di Fukushima “è 1.000 volte più elevato del normale”. Lo fa sapere l’Agenzia per la sicurezza nucleare giapponese, come riportato dall’agenzia Kyodo news. Adesso il rischio è che il vapore radioattivo possa diffondersi tutt’intorno all’impianto.
11:24
Esercito trova 400 corpi nel porto di Rikuzentakata 44
L’esercito giapponese ha scoperto tra i 300 e i 400 corpi senza vita nel porto di Rikuzentakata, nel nord est del paese. Lo riferisce la televisione pubblica Nhk
11:20
Giappone chiede aiuti a Russia e Gran Bretagna 43
Il governo giapponese ha chiesto formalmente alla Gran Bretagna aiuti per affrontare le conseguenze del devastante terremoto di venerdi. Lo ha annunciato un portavoce del British Foreign Office a Londra. Le squadre di ricerca e soccorso partiranno già oggi verso il Giappone. Tra i soccorritori partono immediatamente medici, truppe di ricerca con cani addestrati per il ritrovamento di persone. Anche la Russia ha inviato circa 200 uomini, tra medici e psicologi.
11:17
Allargato a 20 km ordine evacuazione attorno a centrali Fukushima 42
Le autorità giapponesi hanno allargato l’ordine di evacuazione attorno alle centrali nucleari di Fukushima a 20 chilometri. Lo scrive l’agenzia di stampa Kyodo.
11:14
Confermati 703 morti, governo teme ce ne siano più di mille 41
Sono state confermate almeno 703 vittime dopo il terremoto. Il governo però, ha espresso il timore che il bilancio dei morti superi le 1000 persone.”Si ritiene che oltre mille persone abbiamo perso la vita”, ha detto il portavoce del primo ministro Naoto Kan, Yukio Edano.
11:12
Russia est: “Normali i livelli di radioattività” 40
Sono ”normali” i livelli di radioattività nell’estremo oriente della Russia, vasta area prospiciente il Giappone che è alle prese con l’incidente nucleare di Fukushima causato dal terremoto di ieri: lo ha comunicato il capo del Servizio di monitoraggio idrometeorologico e ambientale russo, Alexander Frolov, avvertendo però che la rilevazione non è pienamente tranquilizzante dato che il vento spira da ovest e potrebbe quindi impedire alla radiottività di raggiungere regioni come il Territorio del Litorale (la regione di Vladivostok), l’isola Sakhalin e la penisola della Kamciatka ”anche nei prossimi giorni”. Lo riferisce l’agenzia Interfax.
11:08
Nissan e Honda sospendono produzione 39
Due grandi case automobilistiche giapponesi Nissan e Honda hanno interrotto la produzione in tutte le fabbriche nel in Giappone. Lo ha riferito l’agenzia di stampa giapponese Kyodo.
11:05
Bertolaso: “Scossa così in Abruzzo avrebbe devastato Roma” 38
“Questo terremoto giapponese è circa 20 mila volte più potente di quelo dell’Aquila. Credo che dopo aver devastato tutte le province d’Abruzzo, un sisma di questa intensità avrebbe raggiunto Roma e l’avrebbe praticamente rasa al suolo”. Lo spiega, in un intervista al Corriere della Sera, l’ex capo della Protezione civile, Guido Bertolaso.
11:00
Governo invita alla calma: “Indaghiamo su cause esplosione” 37
Il governo nipponico ha confermato l’esplosione avvenuta all’impianto nucleare di Fukushima-Daiichi e fatto un appello alla calma: “Stiamo indagando la causa e cercando di capire la situazione. Ne parleremo al pubblico non appena avremo ulteriori informazioni”, ha detto il ministro portavoce, Yukio Edano. L’esplosione è avvenuta alle 15:36 ora locale (le 07:36 in Italia), quando un’equipe di addetti cercava di raffreddare il reattore nucleare dell’impianto n.1 di Fukushima.
10:58
Al momento nessun allarme emanato nella rete internazionale per la sicurezza 36
Al momento non è stato emanato nella rete internazionale per la sicurezza che fa capo all’Agenzia Internazionale per la Sicurezza Nucleare (Aiea) nessun allarme relativo a un’esplosione di tipo nucleare nella centrale giapponese di Fukushima. Secondo gli esperti l’esplosione di cui riferiscono i media giapponesi potrebbe essere di tipo convenzionale. Potrebbero essere esplosi, per esempio, serbatoi di gasolio, in conseguenza del sisma.
10:52
Abitanti Tokyo si preparano a lasciare la città 35
Gli abitanti di Tokio stanno facendo incetta di beni di prima necessità nei negozi, mentre lunghe code si segnalano davanti alle pompe di benzina. Molti residenti si starebbero preparando a lasciare la città dopo le notizie sull’incidente nucleare alla centrale Fukushima I. I pochi treni in funzione sono pieni di passeggeri.
10:39
Sfollati: 2Abbiamo bisogno di coperte” 34
Comincia la seconda notte per gli sfollati. I soccorsi sembrano andare a rilento. L’area colpito è una delle zone del Giappone in cui fa freddo e l’approvvigionamento degli sfollati è ancora a livelli bassi. “Oggi ci hanno distribuito per due volte onigiri (polpette di riso e alga, ndr.), banane e latte”, ha spiegato uno sfollato di un villaggio nella prefettura di Miyagi alla tv TBS. “Non ci manca cibo – ha continuato – ma abbiamo bisogno di medicine per il raffreddore, di pannolini e di coperte. Soprattutto di coperte”. Permane nell’area l’impossibilità di utilizzare i telefoni cellulare. Ieri la compagnia telefonica NTT ha annunciato d’aver reso gratuito l’utilizzo dei telefoni pubblici nelle zone colpite.
10:38
Aiea chiede informazioni urgenti a Tokyo 33
L’Agenzia internazionale dell’Onu per l’energia atomica (Aiea) sta chiedendo ”con urgenza” informazioni alle autorita’ nipponiche sull’esplosione avvenuta nell’impianto nucleare di Fukushima 1. ”Conosciamo i resoconti dei mezzi d’informazione e stiamo chiedendo con urgenza altre informazioni”, ha detto alla Reuters un funzionario dell’organizzazione basata a Vienna.
10:35
Farnesina: “Nessun italiano nella zona centrali nucleari” 32
Manca ancora all’appello una ventina di connazionali registrati all’Aire, l’anagrafe degli italiani all’estero: nessuno di loro si trova comunque nelle vicinanze dei reattori nucleari di Fukushima. Lo fanno sapere fonti della Farnesina: gli italiani più vicini alla centrale a rischio dopo lo tsunami “sono a un centinaio di chilometri” assicurano. È confermata per il momento anche la notizia che non ci sono connazionali nella zona di Sendai, il capoluogo della prefettura nordorientali di Miyagi, travolto ieri dall’onda anomala. Per l’ambasciata d’Italia a Tokyo entrare a contatto con gli italiani residenti nelle zone colpite dal disastro naturale è particolarmente difficile: le linee fisse sono spesso guaste, e il protocollo prevede che in casi simili le persone debbano lasciare immediatamente le proprie case per raggiungere i rifugi più vicini. Spesso non portano con sé neppure i cellulari, fanno notare le fonti diplomatiche. In ogni caso resta operativa h24 una cellula di crisi allestita in ambasciata e diplomatici italiani sono al lavoro anche nel consolato di Osaka per favorire le operazioni di ricerca. Per quanto riguarda gli italiani non registrati all’Aire, il discorso si complica: unità di crisi e ambasciata sono in contatto con agenzie di viaggio, compagnie aeree, e tutti i referenti utili in questi casi per stabilire chi si trovava in Giappone al momento del terremoto, ma per il momento non sono pervenuti allarmi particolari.
10:33
Estesa a 10 km area di evacuazione a Fukushima 2 31
Le autorità giapponesi hanno esteso da tre a 10 chilometri l’area di evacuazione attorno alla centrale nucleare di Fukushima Daini, nota anche come Fukushima II. Già era stata imposta una evacuazione entro un raggio di dieci chilometri dalla centrale Fukushima 1.
10:30
Allarme rosso tsunami scende a quattro prefetture 30
L’Agenzia meteorologica giapponese (Jma) ha abbassato l’allarme tsunami per le coste dell’arcipelago: secondo l’ultimo bollettino, diramato nel primo pomeriggio, sono scese a quattro le prefetture a rischio massimo di tsunami, con onde anomale potenzialmente oltre i tre metri di altezza. Le aree dove vige ancora l’allarme rosso sono quelle nord-orientali già colpite duramente dagli tsunami di ieri, seguiti al potente sisma di 8,9 gradi Richter: le prefetture di Iwate, Miyagi e Fukushima, e il tratto costiero della prefettura di Aomori.La maggior parte delle zone del Paese, compresa la baia della capitale Tokyo, presenta adesso l’allarme di colore giallo, corrispondente al pericolo di onde alte fino a mezzo metro.
10:28
Messico, partita per il Giappone prima squadra di soccorso 29
Una squadra di soccorso messicana è già partita alla volta del Giappone. Lo ha riferito il ministro degli Esteri messicano Patricia Espinosa . Il team è composto da 20 soccorritori professionisti, tre analisti di strutture edilizie oltre a 10 cani specializzati nell’individuazione di persone sotto le macerie. Il ministro ha assicurato che una seconda squadra è già pronta a partire.
10:25
Fukushima, in un’ora le radiazioni assorbite da una persona in un anno 28
Le radiazioni ricevute in un’ora da una persona che si trova nel sito della centrale nucleare di Fukushima corrispondono al limite di radioattività che non deve essere oltrepassato in un anno. Lo dice la tv pubblica giapponese Nhk citando esperti che hanno misurato il livello di radiazioni all’entrata dalla centrale
10:17
Governo manda super pompieri a Fukushima 27
Il governo giapponese ha disposto l’invio immediato di una squadra di ‘super pompieri’ a Fukushima, all’impianto n1. Lo ha annunciato il portavoce del governo, Yukio Edano, in una conferenza stampa
10:15
Turisti cinesi in Giappone tutti in salvo 26
I turisti cinesi in Giappone sono tutti in salvo. L’ente turistico cinese (NTA) ha rintracciato i 215 gruppi di turisti cinesi in Giappone e ha confermato che sono tutti salvi e non ci sono feriti. I turistici cinesi in Giappone al momento del sisma erano 4.578. Cina Cyts Tours, una delle agenzie di viaggi più importanti della Cina, rimborserà totalmente coloro che vorranno annullare il viaggio in Giappone.
10:07
Tepco conferma: “Crollato il tetto del reattore di Fukushima” 25
Il tetto del reattore di Fukushima con forti problemi di tenuta dell’impianto di raffreddamento è crollato. Lo conferma il gestore dell’impianto Tepco
09:48
Filippine, rientrate a casa 220 mila presone 24
Più di 220.000 abitanti della costa orientale delle Filippine sono rientrati nelle loro abitazioni, dopo la revoca dell’allarme tsunami e dell’ordine di evacuazione emessi ieri dalle autorità a seguito del violento sisma avvenuto in Giappone. Lo hanno reso noto le autorità, che ieri avevano fatto sgomberare 224.243 persone.
09:40
Agenzia Usa: “Cessato allarme tsunami” 23
Cessato allarme tsunami per la maggior parte delle aree che si affacciano sull’Oceano Pacifico, ad eccezione di Alaska, British Columbia e Stato di Washington: lo rende noto l’Agenzia americana per gli Oceani e l’Atmosfera (Noaa), diramando quello che considera il suo ultimo bollettino di aggiornamento sullo tsunami scatenato ieri dal terremoto di magnitudo 8,9 che ha colpito il Giappone. Lo tsunami ha attraversato tutto il Pacifico e il peggio è passato, tuttavia il Noaa avverte che nelle prossime ore forti correnti potranno continuare a provocare gravi danni sia alle imbarcazioni sia alle strutture che si trovano lungo le coste. A seconda delle particolari caratteristiche geologiche della costa, inoltre, in molte località potranno continuare a verificarsi variazioni nel livello del mare nelle prossime ore e perfino nei prossimi giorni.
09:36
Fukushima, tv invita la popolazione a tapparsi in casa 22
La televisione pubblica giapponese Nhk ha invitato coloro che abitano nelle zone vicine alla centrale nucleare di Fukushima, oltre la zona già evacuata, di tapparsi in casa e chiudere le finestre. La tv ha anche consigliato gli abitanti della zona vicino alla centrale nucleare di proteggersi contro le radiazioni. Secondo gli esperti, è necessario coprirsi naso e bocca con asciugami bagnati e lavarsi le mani non appena rientrati in casa. La gente deve inoltre evitare verdure, altri cibi freschi e acqua del rubinetto, prima del via libera delle autorità
09:29
Fukushima, crollati tetto e mura edificio che ospita il reattore, 4 feriti 21
Nell’esplosione nella centrale di Fukushima sono crollati il tetto e le mura dell’edificio che ospita il reattore. Nell’esplosione sono rimasti feriti quattro operatori.
09:28
Fukushima, esplosione distrugge gabbia del reattore 20
L’esplosione alla centrale di Fukushima è stata molto più potente delle iniziali stime, al punto che si sarebbe polverizzata la gabbia di esterna di contenimento di uno dei reattori. Lo riferisce la Nhk
09:21
Esplosione a Fukushima, distrutto un edificio della centrale 19
Uno dei quattro edifici che compongono la centrale di Fukushima è stato distrutto. Lo riferisce l’emittente giapponese Nhk.
09:19
Svizzera invia esperti e cani da catastrofe 18
La Svizzera invierà nel pomeriggio in Giappone una squadra di soccorso composta di 24 persone e nove cani da catastrofe. La decisione è stata presa durante la notte dopo colloqui con le autorita’ giapponesi e l’Onu, ha precisato il vice direttore della Direzione dello sviluppo e della cooperazione, Toni Frisch, ai microfoni della radio della Svizzera tedesca DRS.
09:16
Governo di Tokyo in seduta straordinaria 17
Il governo giapponese è in seduta straordinaria per valutare la situazione di emergenza alle due centrali nucleari di Fukushima 1 e 2. Le autorità nipponiche hanno avvertito l’Aiea, l’agenzia internazionale per l’energia atomica con sede a Vienna. L’Aiea riferisce che il suo centro Incidenti e Emergenze è stato pienamente attivato e monitora la situazione in coordinamento con le autorità di Tokio.
09:10
Fmi: “Solidarietà al Giappone” 16
”A nome del Fmi desidero rivolgere il mio più profondo cordoglio per il popolo del Giappone, dopo il devastante terremoto e maremoto”. Lo scrive in una nota il numero uno del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn, arrivato a Tokyo per una visita programmata, poche ore dopo il sisma. ”Sono profondamente addolorato per la perdita di tante vite – aggiunge -. Sono stato in contatto con il governo giapponese per esprimere il mio sostegno. Il modo in cui i giapponesi stanno rispondendo a questa tragedia mi ha colpito molto – conclude -, così come il chiaro senso di solidarietà nazionale che è emerso”.
08:57
Esplosione centrale nucleare Fukushima, feriti alcuni operai 15
Alcuni operai sono rimasti feriti nell’esplosione che si è verificata nell’impianto num.1 della centrale nucleare di Fukushima, in Giappone. Lo ha riferito l’emittente nipponica Nhk. La televisione di Stato giapponese sta mostrando le immagini del fumo bianco che si leva dal reattore. Non sono note le cause dell’esplosione. All’indomani del devastante terremoto, le autorità di Tokyo stanno fronteggiando l’allarme nucleare nell’impianto di Fukushima, situato a circa 250 km da Tokyo.
08:54
Cathay Pacific Airways riprende voli 14
Cathay Pacific Airways ha annunciato che oggi nel pomeriggio riprenderanno i voli di linea per l’aeroporto internazionale di Narita e Haneda a Tokyo. Gli aeroporti, infatti, stanno gradualmente tornando alla normalita
08:53
Fukushima, udita esplosione. Fumo da impianto 13
Un’esplosione è stata avvertita alla centrale nucleare Fukushima n°1. Lo riferisce l’agenzia di stampa Jiji. La televisione ha mostrato una nuvola di fumo bianco sopra la centrale. Secondo l’emittente, la radioattività nell’impianto è 20 volte superiore a quella normale.
08:52
Tsunami, nessuna conseguenza nel Pacifico 12
A quasi ventiquattrore dal devastante terremoto in Giappone, i timori di uno tsunami nel Pacifico si sono allentati: sulle coste di molte nazioni si è registrato solo un moderato aumento del livello del mare e numerosi Paesi hanno ormai ritirato l’allerta. L’allarme tsunami era stato lanciato nelle Hawaii, ma anche nelle Filippine, a Taiwan, in Russia, in Indonesia, in molte isole del Pacifico, sulle coste sudamericane, in Messico. Ma praticamente non è stato segnalato nessun danno serio e anche il Pacific Tsunami Warning Center ha fatto sapere che il peggio è passato.
08:42
Posticipata partenza missione italiana coordinata da Protezione Civile 11
È stata rinviata la partenza della missione italiana coordinata dalla Protezione Civile. “A seguito della nuova decisione delle autorità nipponiche di accettare nell’immediato esclusivamente aiuti provenienti da Stati Uniti, Nuova Zelanda e Corea del Sud, Paesi geograficamente più prossimi – si spiega in un comunicato della Protezione Civile -, è stata posticipata la partenza della missione italiana coordinata dal Dipartimento della Protezione Civile, in attesa di ulteriori comunicazioni del Ministero degli Esteri del Giappone sugli interventi dei Paesi europei – Italia, Francia, Gran Bretagna e Germania – pronti a partire con team specializzati”
08:35
Primo ministro giapponese visita area Fukushima 10
Il primo ministro giapponese Naoto Kan ha perlustrato in elicottero l’area di Fukushima, una delle più colpite dal terremoto e lo tsunami di ieri. Nell’area si trovano le due centrali- Fukushima 1 e Fukushima 2- dove si è bloccato il sistema di raffreddamento. Le autorità nucleari nipponiche hanno informato l’Aiea (Agenzia internazionale per l’energia atomica) di aver dichiarato una situazione di emergenza all’impianto di Fukushima Daiichi e di aver diramato un’allerta per l’impianto di Fukushima Daini.
08:33
Docente Università di Tokyo: “Nessun rischio Chernobyl” 9
Il Giappone non sarà una nuova Chernobyl. È quanto ha affermato il docente dell’Università di Tokyo, Naoto Sekimura, interpellato dalla televisione pubblica NHK sui problemi riscontrati nelle due centrali della prefettura di Fukushima, nel nord-est del Giappone. “Non è possibile nessuna Chernobyl in un reattore ad acqua leggera – ha sottolineato Sekimura – la mancanza di refrigerante comporta un aumento di temperatura, ma ferma anche la reazione”. Lo scenario peggiore, ha aggiunto, comporta una fuga radioattiva e danni alle attrezzature, ma non un’esplosione. “Invito la popolazione a mantenere la calma”, ha aggiunto.
08:20
Allarme per seconda centrale nucleare a Fukushima 8
Il terremoto di ieri ha bloccato il sistema di raffreddamento anche in una seconda centrale nucleare a Fukushima. Le autorità hanno ordinato l’evacuazione della popolazione entro un raggio di tre chilometri dall’impianto, noto come Fukushima 2 o Fukushima Daini.
08:19
Allentata pressione del reattore nucleare di Fukushima 7
Le nuove operazioni per ridurre la pressione del reattore nucleare di Fukushima n1 hanno avuto successo. Lo riferisce l’Agenzia nipponica sulla sicurezza nucleare, secondo cui la situazione è “sotto controllo”.
08:18
Rischio black out elettrico a Tokyo 6
L’azienda elettrica giapponese Tokyo Electric Power (Tepco) ha lanciato oggi l’allarme sul rischio di un black out elettrico a Tokyo e dintorni, a causa dei danni provocati dal sisma che ha colpito ieri il paese alle centrali che alimentano la regione. La società ha invitato i cittadini a ridurre il consumo di corrente elettrica, aggiungendo che la domanda potrebbe eccedere le sue capacità a fine giornata. Tepco ha chiesto aiuto alle altre società che alimentano il resto del Paese, stando a quanto riferito dall’agenzia Kyodo. L’azienda risente dei problemi registrati nelle due centrali nucleari della prefettura di Fukushima, duramente colpita dal sisma e dallo tsunami.
08:15
Più di 700 i morti finora 5
Le vittime della potente scossa ha superato quota 700. Secondo i media nipponici, infatti, sarebbero a quota 710 in base a un calcolo preliminare aggiornato a meno di un’ora fa.
08:12
Berlusconi: “Italia invierà aiuti” 4
“Abbiamo visto poche immagini, ma erano drammatiche”. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, lasciando a tarda sera il Consiglio europeo di Bruxelles, commentando il terremoto che ha colpito il Giappone. Berlusconi ha anche assicurato che l’Italia invierà degli aiuti: “certamente sì”.
07:59
Dei 55 reattori giapponesi, 11 colpiti dal sisma 3
Dei 55 reattori nucleari in funzione In Giappone in 17 siti, sono 11 quelli interessati dal violento sisma che ieri ha colpito il paese. Lo ha precisato l’autorità francese per la sicurezza nucleare, che sta seguendo l’evolversi della situazione. Le centrali di Fukushima Daichi (sei reattori) e Fukushima Daini (quattro reattori), situate nel nord-est del Giappone, sono quelle più toccate.
07:58
Cesio radioattivo a Fukushima 2
E’ altissimo l’allarme all’impianto atomico di Fukushima, nel nord del Giappone, dove le autorità giapponesi ritengono che il nocciolo potrebbe aver subito un processo di fusione dopo il forte terremoto di venerdì. Lo rende noto l’agenzia locale Kyodo. Secondo la Commissione per la Sicurezza Nucleare del Giappone, è stato individuato del cesio radioattivo vicino alla centrale, nelle cui vicinanze le autorità nipponiche devono evacuare 46.800 persone nel raggio di 10 chilometri. Il sistema di raffreddamento della centrale è stato danneggiato dal sisma. Migliaia di persone sono state evacuate dalle vicinanze di un secondo impianto, Fukushima, anch’esso danneggiato nel sistema di raffreddamento. Parti di barre del combustibile nucleare del reattore numero 1 sono state brevemente esposte all’aria stamane dopo il raffreddamento, il livello della temperatura dell’acqua è sceso per l’evaporazione e un camion dei pompieri ha pompato acqua nel reattore.
07:58
Nuove scosse 1
Sono almeno una ventina le scosse di rilevante entità (di magnitudo compresa tra 3-7) che sono state registrate nelle ultime dieci ore in Giappone, tra quelle sulla costa di nordest, già devastata ieri, e il nuovo fronte di Niigata-Nagano, sulla parte occidentale, che si è aperto a sorpresa durante la notte mostrando segnali di particolare vivacità. Il terremoto più potente è delle ore 10.46 (le 2.46 in Italia), ha riferito l’Agenzia meteorologica giapponese, con una magnitudo di 6.4 ed epicentro individuato di fronte alla prefettura di Fukushima, nelle acque del Pacifico alla profondità di 40 km.

.

12 marzo 2011

fonte:  http://www.repubblica.it/esteri/2011/03/12/dirette/diretta_giappone-13498085/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: