Si combatte a Brega e Yafran. Bombardamenti su Misurata / VIDEO: Libya rebels ‘confused’ as strike kills 13, more dead in Gaddafi attacks

Libya rebels ‘confused’ as strike kills 13, more dead in Gaddafi attacks

Da: | Creato il: 03/apr/2011

Pro-Gaddafi forces in Libya are attempting to recapture the country’s third largest city, Misrata. It’s the last rebel stronghold left in the west, and has been under attack for weeks. RT has been talking to opposition supporters in Benghazi, following the recent NATO air strike nearby that left 13 dead. RT correspondents Paula Slier and Yegor Piskunov have the details.

RT on Facebook: http://www.facebook.com/RTnews
RT on Twitter: http://twitter.com/RT_com

Circa 160 i morti in una settimana

Si combatte a Brega e Yafran Bombardamenti su Misurata

I cecchini di Gheddafi si sono asserragliati nel campus dell’Università del centro petrolifero

.

MILANO – Almeno una persona è rimasta uccisa e molte altre ferite all’alba durante un bombardamento delle forze fedeli a Gheddafi nella città ribelle di Misurata. Stamani sono ripresi i combattimenti a Marsa el Brega, terminal petrolifero a sud di Bengasi che i ribelli libici affermano di aver già riconquistato, mentre le forze di Gheddafi avrebbero bersagliato con l’artiglieria una città a sud di Tripoli. Secondo testimoni le forze governative avrebbero bombardato anche Yafran, una cittadina circa 100 km a sudovest di Tripoli: 2 i morti e 4 i feriti.

PETROLIO – Sono ripresi stamani i combattimenti a Marsa el Brega, terminal petrolifero a sud di Bengasi che i ribelli libici affermano di aver già riconquistato, mentre le forze di Muammar Gheddafi avrebbero bersagliato con l’artiglieria una città a sud di Tripoli. A Marsa el Brega, 800 km a est della capitale, gli insorti dicono di aver iniziato un’operazione per bonificare la città e metterla in sicurezza, ma incombe la possibilità che l’esercito libico riprenda i bombardamenti con l’artiglieria e i mezzi pesanti di cui dispone. All’ingresso della città, i ribelli controllano l’Università del petrolio, dove c’è un enorme campus. Intanto, secondo testimoni, le forze governative avrebbero bombardato stamani Yafran, una cittadina circa 100km a sudovest di Tripoli, in una regione montagnosa: «Ci attaccano da ieri, già due persone sono morte, altre quattro ferite», ha riferito un testimone ad Al Arabiya.

CADAVERI – Secondo fonti mediche sono circa 160 le persone rimaste uccise solo nell’ultima settimana nel corso degli scontri tra insorti e lealisti in corso da oltre un mese nella città. E circa 70 cadaveri di migranti morti durante la traversata verso l’Italia, sono stati recuperati davanti alle coste della Libia.

.

Redazione online
03 aprile 2011

fonte:  http://www.corriere.it/esteri/11_aprile_03/libia-cadeveri-morti-combattimenti_9118b02c-5dd5-11e0-9108-70e5ca927ebb.shtml

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: