Caso Ruby, alla Camera sì al conflitto: Proposta approvata per 12 voti

Caso Ruby, alla Camera sì al conflitto
Proposta approvata per 12 voti

Subito polemica. Bindi: offesa a intelligenza e Costituzione
Sit-in del Popolo Viola a pizza Montecitorio

https://i1.wp.com/www.ilmessaggero.it/MsgrNews/HIGH/20110405_day2.jpg

.

ROMA – L’Aula della Camera ha approvato la proposta avanzata dalla maggioranza di sollevare un conflitto di attribuzioni tra poteri dello Stato sul caso Ruby. Banchi del governo al gran completo nell’Aula della Camera per la votazione sul conflitto di attribuzioni sul caso Ruby. In Aula c’erano praticamente tutti i ministri tranne il presidente del Consiglio: alla poltrona da lui usualmente occupata c’era il ministro Michela Vittoria Brambilla, tra i ministri Umberto Bossi e Franco Frattini. I banchi erano talmente pieni di ministri e sottosegretari che i ministri La Russa e Meloni non hanno trovato posto ed hanno dovuto accomodarsi ai banchi da deputato. La proposta di sollevare il conflitto di attribuzioni sul caso Ruby è stata approvata nell’Aula della Camera per 12 voti di scarto.

Il conflitto di attribuzione è passato nell’aula della Camera per 12 voti di differenza tra il voto di maggioranza (314) contro quello delle opposizioni (302). «I 330 – commenta il capogruppo Pd Dario Franceschini – Berlusconi se li è sognati di notte. Sono arrivati a 314 e quindi i 330 sono un miraggio del premier che come tutti i miraggi si allontana».

«Oggi abbiamo assistito ad un’altra pagina davvero vergognosa. È straordinario come i banchi del governo erano pieni e un ministro degli Esteri che, in piena crisi internazionale, passa le sue giornate a votare in difesa del premier». Così il capogruppo Pd alla Camera Dario Franceschini commenta il voto sul conflitto di attribuzioni, appena conclusosi a Montecitorio.

«Le leggi ci sono e si applicano. Saverio Romano, ministro per contratto, non sa di cosa parla. Il giudice naturale di Berlusconi non lo decide nè lui nè il Parlamento e, nonostante le frottole, neanche i telegiornali e i parlamentari asserviti. Il giudice naturale di Berlusconi è il tribunale di Milano». Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario secondo il quale «la buffonata tragicomica che è andata in onda alla Camera serve soltanto a gettare fumo, perchè le cene innocenti altro non erano che orge di regime». «Romano cominci a occuparsi dell’agricoltura italiana in difficoltà e di quote latte, indegna compravendita del consenso targato Lega» conclude Belisario.

«Non hanno stravinto, ma hanno avuto i voti sufficienti per offendere l’intelligenza umana, oltre al Parlamento, le leggi e la Costituzione». Lo ha detto la presidente del Pd, Rosy Bindi, commentando il voto della Camera sul conflitto di attribuzione per il processo Ruby.

«Il Parlamento è in ostaggio dei problemi giudiziari del premier. Ma le bandiere di Fli in piazza in segno di protesta e impegno civile sono un importante segnale di vita». Il deputato finiano Fabio Granata commenta così il voto di oggi sul conflitto di attribuzioni per il caso Ruby. «Torniamo così – aggiunge – allo spirito antagonista alla deriva di illegalità che tiene bloccata l’Italia e costruiamo l’alternativa al Pdl e a questa maggioranza».

Un’ovazione accoglie il leader dell’Idv che, pochi minuti dopo la votazione della Camera
che ha scelto di sollevare alla Consulta il conflitto di attribuzione sul caso Ruby, è uscito da Montecitorio per incontrare il popolo viola. «Il Parlamento un minuto fa ha deliberato che Ruby è la nipote di Mubarak. Il problema è: bisogna mandarli a casa». La soluzione più efficace per fare questo, secondo Di Pietro, consiste nell’andare a votare i referendum, «uno dei quali è proprio un referendum politico, su questo tema, sul legittimo impedimento. Per non essere complici di Berlusconi gli italiani, il 12 e 13 giugno, non devono andare al mare. Solo andando a votare si può evitare la rivolta sociale». Quanto al voto di oggi Di Pietro ha spiegato ai manifestanti che «anche nell’opposizione qualcuno aveva male al ditino e non ha votato. Abbiamo chiesto al presidente della Camera di sapere i nomi di quelli presenti che non hanno votato».

«L’udienza di domani è solo di smistamento. Noi non ci saremo perchè siamo legittimamente impediti anche se non lo faremo valere. Domani, alla presenza delle parti, si definirà solo la data del rinvio per cui ci sarà un collega. Ovviamente se ne discuterà in udienza e poi vedremo». Lo afferma Niccolò Ghedini, avvocato del premier Berlusconi, conversando con i cronisti alla Camera e rispondendo a chi gli chiede se il voto di Montecitorio sulla sollevazione del conflitto di attribuzione sul cosiddetto caso Ruby avrà ricadute sul processo. A chi gli chiede se a questo punto il processo debba essere sospeso, Ghedini, riferendosi ai giudici di Milano risponde: «Faranno come sempre quello che vogliono».

Sit-in del Popolo viola in Piazza Montecitorio «contro le leggi ad personam». La manifestazione apre la giornata della democrazia, organizzata in concomitanza col voto in Aula sul conflitto di attribuzione. «Dopo Mubarak Silvio Berlusconi» urlano in coro i manifestanti ripetendo: «Vergogna, vergogna». In piazza qualche centinaio di persone che sventolano bandiere tricolore, dell’Italia dei Valori, del Partito Comunista ma anche di Fli. Alcuni manifestanti indossano casacche nere con su scritto: «Casa = per tutti». Dalla folla anche cori: «E dopo il faraone il farabutto». Tra i politici scesi a portare solidarietà ai manifestanti il leader dell’Italia dei Valori, Antonio di Pietro.

.

Martedì 05 Aprile 2011 – 16:13    Ultimo aggiornamento: 17:42
.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: