B., Craxi e il Bunga Bunga senza fine..

BRIATORE E SANTANCHÈ -INTERCETTAZIONI – BERLUSCONI MALATO

Caricato da in data 11/giu/2011

L’ottavo nano: Trombolo – fonte immagine

Continua il bunga bunga
all’ombra di Craxi

.

berlusconi santanchè
.

Dunque il bunga bunga continua. Ha solo cambiato sede: “Non più ad Arcore, ma nell’altra villa”. Parola di Flavio Briatore, uno che se ne intende visto che la difesa di Berlusconi l’ha citato come testimone. Ma questa è una telefonata di poco più di due mesi fa, intercettata dalla Guardia di Finanza che indagava su Briatore per evasione fiscale. Una telefonata con un’altra persona di sicura fede berlusconiana, Daniela Santanché.
.

http://www.unita.it/polopoly_fs/1.303143.1307804957!/image/1997687150.jpg_gen/derivatives/box_304/1997687150.jpg

.

A leggerla (è sul numero odierno di Repubblica) si resta di stucco. Briatore e Santanché sono sinceramente preoccupati per l’incoscienza di Berlusconi. Preoccupati come possono esserlo due persone amici che assistono impotenti alla rovina di un amico. A un certo punto Briatore dice: “Ha ragione Veronica, è malato”. E racconta di una confidenza ricevuta da Lele Mora, anche lui disperato perché si trova costretto a “organizzare tutto”. Come se niente fosse successo.

“Vabbè, ma allora crolla tutto”, è il commento di Daniela Santanché. La stessa Santanché che qualche settimana dopo questa telefonata si è presentata davanti al tribunale di Milano per denunciare la persecuzione di Berlusconi da parte della magistratura. E ha definito Ilda Boccassini “una metastasi”.

Adesso, molto probabilmente, dirà che i giudici hanno violato la sua privacy e che la intercettazioni sono una barbarie. In effetti il contenuto di alcune di esse lo è per davvero. Svela un mondo senza lealtà, senza onore, senza pudore che sta acquisendo la consapevolezza della propria fine: “Ma allora qua crolla tutto”, commenta a un certo punto Daniela Santanché”. E Briatore: “Il problema è che poi la gente comincia a tirare le monete…”

E’ curioso come ricorra sempre più spesso il ricordo della fine di Bettino Craxi.
.
11 giugno 2011
.
______________________________________________________

TANGENTOPOLI: CRAXI CONTESTATO CON LANCIO DI MONETINE

Caricato da in data 20/giu/2009

http://news.illecito.com/ – 1993: Bettino Craxi contestato e bersagliato di monetine – La storia è ciclica

______________________________________________________
.

Una risposta a “B., Craxi e il Bunga Bunga senza fine..”

  1. gianni tirelli dice :

    BERLUSCONI: IL NARCISIMO LETALE DI UN MITO DI CARTA PESTA
    (La pompetta magica del Cavaliere – Ultimo atto)

    Cosa c’è di virile e di macho in un essere basso e chiatto che trascorre la gran parte del suo tempo al chiuso di cliniche di bellezza, fra estetiste e truccatori, chirurghi plastici, parrucchieri e miracolosi calzolai? In verità, quest’uomo, è al di fuori, di ogni tentazione, che sia di natura umana.
    E’ evidente, anche ai più sprovveduti, che la volgare cagnara imbastita intorno alla sua virilità e sostenuta a spada tratta da tutta la corte scodinzolante, é solo una grande bufala propagandistica; risultato ultimo di un mostruoso Ego malato e relativa al tormento di un narcisismo paranoide immotivato e infondato.
    In verità, l’ometto, fa uso di una pompetta elettronica impiantata sotto cute, nell’area inguinale, (meraviglie della tecnologia), per stimolare il flusso del sangue all’interno dello scroto e assicurare così, una dignitosa erezione. In questo caso, il vecchiardo, fa la sua porca figura, ma nessun reale piacere sessuale, pervade il suo corpo. Cornuto e mazziato! Alla fine dell’esibizione deve anche pagare.
    Sull’onda di tali comportamenti, è più verosimile pensare all’armamentario carnevalesco di un anziano transessuale al tramonto, che di un Primo Ministro. Un uomo triste e solo, che nella luce soffusa della sua alcova, si appresta a calare il sipario sull’ultimo atto di una commedia, tragica e grottesca, fra i glutei in affitto di una giovincella depravata, nella spasmodica ricerca, di quell’orgasmo tradito che sancirà, per sempre, la sua sconfitta umana e morale.

    Gianni Tirelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: