Gran Bretagna, massiccia protesta contro la ‘stretta’ sulle pensioni / VIDEO: UK public servants protest pension changes

UK public servants protest pension changes

Caricato da in data 30/giu/2011

Tens of thousands of civil servants are protesting in London as part of a general strike over job losses and pension cuts designed to cut government debt.

Fermate 26 persone

Gran Bretagna, massiccia protesta contro la ‘stretta’ sulle pensioni

.

In sciopero dipendenti pubblici, insegnanti e impiegati sono scesi in piazza nel Regno Unito contro i tagli alle pensioni. Centinaia di migliaia i manifestanti secondo fonti della polizia metropolitana. Intanto il governo insiste nel dire che tutti devono condividere gli effetti del taglio di 80 miliardi di sterline (circa 88 miliardi di euro) della spesa pubblica, destinato a ridurre l’enorme deficit del Paese. Il debito del Regno Unito è aumentato drasticamente dopo che il governo ha speso miliardi di sterline per salvare le banche dal fallimento

Il corteo a LondraIl corteo a Londra

.

Londra, 30-06-2011

Sarebbero 26 i fermi effettuati finora dalla polizia britannica nel corso dello sciopero generale indetto dai sindacati del pubblico impiego contro la stretta sulle pensioni voluta dal premier, David Cameron. Lo riferiscono fonti della polizia metropolitana.

I fermi sarebbero per danni, disturbo della quiete pubblica e droga. La tv riporta anche di sei feriti, un poliziotto e cinque manifestanti.

A rispondere all’appello di quattro diversi sindacati, sono stati centinaia di migliaia di lavoratori mentre più di diecimila scuole sono rimaste chiuse o hanno dovuto cancellare le lezioni: cifra, quest’ultima, confermata da Downing Street, secondo cui, tuttavia, il 75 per cento degli impiegati pubblici non ha aderito allo sciopero.

E proprio sui numeri dei partecipanti si è aperto il consueto balletto, con il Public and Commercial Services Union che ha affermato che l’84 per cento dei suoi aderenti ha incrociato le braccia. I sindacati hanno anche comunicato che nella sola Londra sono scese in strada 20mila persone mentre 5mila hanno marciato a Manchester e altre 4mila a Brighton.

Disagi si sono verificati in quasi tutti gli uffici pubblici, dai centri per l’impiego ai musei, sino ai tribunali.

Il premier Cameron ha definito “sbagliato” lo sciopero mentre il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha invocato una legge restrittiva sulle agitazioni che coinvolgono il settore pubblico. I lavoratori contestano l’innalzamento dell’età pensionabile, che entro il 2020 dovrebbe salire da 65 a 66 anni, e l’aumento della contribuzione, pari al 3,2 per cento dal 2012.

.

fonte:  http://www.rainews24.it/it/news.php?newsid=154246

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: