Dal Mali minacce islamiche alla Francia: “Ci ha attaccato, la colpiremo al cuore”

Dal Mali minacce islamiche alla Francia: "Ci ha attaccato, la colpiremo al cuore"
Un aereo francese si prepara all’attacco (afp)

Dal Mali minacce islamiche alla Francia: “Ci ha attaccato, la colpiremo al cuore”

Oltre 60 miliziani uccisi nei bombardamenti notturni sulla città di Gao. Dalla Somalia, dopo il fallito blitz per liberare un ostaggio, Shabaab annuncia la morte di un secondo militare francese

.

BAMAKOGruppi di jihadisti basati nel nord del Mali, le cui posizioni sono sotto attacco dalle forze francesi, hanno annunciato oggi che colpiranno il “cuore della Francia”. Lo ha reso noto un responsabile del gruppo armato Mujao, Abou Dardar. “La Francia ha attaccato l’Islam. Colpiremo il cuore della Francia”, ha detto.

Stando al racconto di alcuni testimoni, gli intensi bombardamenti dell’aviazione francese hanno provato ieri oltre 60 jihadisti nella città di Gao, nel nord del paese. “Oltre 60 islamici sono stati uccisi a Gao e in basi situate non lontano dalla città. Durante la notte i miliziani sono usciti per recuperare i corpi dei loro compagni”, ha detto per telefono un residente. “Gli integralisti sono stati sorpresi durante una riunione”, ha aggiunto.

Intanto dalla Somalia i terroristi di Shabaab hanno annunciato che mostreranno nelle prossime ore il cadavere di un secondo soldato francese morto in seguito alle ferite riportate sabato nel tentativo di liberare un ostaggio. “Il secondo agente è morto in seguito alle ferite. Mostreremo i corpi dei due francesi”, ha detto il portavoce Sheikh Abdiasia Abu Musab per telefono.

Nella notte tra venerdì e sabato i soldati francesi hanno compiuto un blitz nella Somalia meridionale per liberare un agente dei servizi segreti, Denis Alex, tenuto prigioniero dagli Shabaab dal 2009. La missione ha incontrato una forte resistenza da parte dei miliziani islamici e, secondo quanto dichiarato dalle autorità di Parigi, l’ostaggio è morto insieme a due soldati. Secondo gli Shabaab invece, un soldato ferito sarebbe stato fatto prigioniero e l’ostaggio sarebbe vivo. (14 gennaio 2013)

.

fonte repubblica.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: