Monti inaugura Porta Susa. Scontri No Tav-polizia / DOCUFILM: Fratelli di TAV

Fratelli di TAV

diegozndiegozn

Pubblicato in data 14/gen/2013

Effetti collaterali del “treno ad alta velocità” (documentario, colore, 2008).
Una video-inchiesta sull’impatto della TAV lungo la penisola italiana. Lo scenario che si dipana analizzando l’impatto che questa “Grande Opera” esercita sui territori che attraversa – in termini ambientali, sociali ed economico/finanziari – è sorprendente.
Altrettanto sorprendenti ed esemplari le proteste delle popolazioni che quell’impatto, inevitabilmente, subiscono. “Fratelli di Tav” combina il racconto di queste lotte ad una spinosa inchiesta sui rapporti tra criminalità organizzata, imprese e corruzione politica – rapporti anch’essi ad “Alta Velocità” – intercorsi nella realizzazione della Tav.
Un’analisi scomoda che svela quali inquietanti dettagli siano sepolti tra cemento e binari sotto ogni tratto della ferrovia che, lentamente ed a costi esorbitanti, viene portato a termine.

Un documentario di Manolo Luppichini e Claudio Metallo
info: http://fratelliditav.noblogs.org/

**

https://i2.wp.com/www.notav.info/wp-content/uploads/2013/01/monti-720x450.jpg


fonte immagine

Monti inaugura Porta Susa
Scontri tra No Tav e polizia

All’esterno della stazione la protesta dei tassisti contro le misure fiscali volute dal governo. I No Tav cercano di sfondare i cordoni di protezione

.

massimo numa
torino

12.15 L’ARRIVO DI MONTI  

Il presidente del Consiglio, Mario Monti, è arrivato poco a bordo di un treno Freccia Rossa da Milano. Il premier, insieme ai vertici di Fs, il presidente Lamberto Cardia e l’ad Mauro Moretti, dopo gli interventi istituzionali taglierà il nastro della nuova stazione e inaugurerà una stele commemorativa. E’ stato accolto dal presidente della regione Piemonte Roberto Cota e dal sindaco di Torino Piero Fassino. Sono presenti numerose autorità, tra cui i ministri Fornero e Profumo.

 

12.10 MANIFESTAZIONI E CARICHE DI POLIZIA  

Scontri questa mattina, nella giornata dell’inaugurazione della nuova stazione di Porta Susa alla presenza del presidente del Consiglio Mario Monti. Una delegazione di una cinquantina di No Tav ha lanciato slogan ed ha cercato successivamente di sfondare il cordone di protezione. Immediata la reazione delle forze di polizia che hanno effettuato delle cariche di alleggerimento, mettendo in fuga i manifestanti lungo via Cernaia. Ci sarebbe un fermato e un manifestante sarebbe stato soccorso e medicato in seguito alle cariche.

Un centinaio di autonomi con una delegazione di operai della De Tomaso ha intonato slogan di protesta e mostrato striscioni all’esterno della stazione. Un presidio di tassisti ha protestato in silenzio, esponendo striscioni polemici contro le misure fiscali volute dal governo Monti.

Sull’area di Porta Susa si sentono volare gli elicotteri delle forze dell’ordine in pattugliamento di sicurezza. Intanto i vigili urbani hanno chiuso per precauzione tutte le traverse di piazza 18 Dicembre.

.

fonte lastampa.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: