Adro, maestre e bidelle si tassano per pagare la mensa a 15 bambini

ma chi ha votato ‘sto energumeno?
Adro, maestre e bidelle si tassano per pagare la mensa a 15 bambini
Il sindaco Oscar Lancini

Adro, maestre e bidelle si tassano per pagare la mensa a 15 bambini

E’ accaduto nella stessa scuola in cui il sindaco leghista del comune bresciano aveva fatto riprodurre
dappertutto il Sole delle Alpi. La Cgil: “Il primo cittadino aveva dato ordine di escluderli dalla mensa”

.

di LUCIA LANDONI

.

Le maestre si autotassano per consentire ai loro alunni di usufruire della mensa: la scuola elementare di Adro, in provincia di Brescia, già nota per i simboli del Sole delle Alpi che ne caratterizzavano l’arredamento prima che il tribunale bresciano imponesse al sindaco leghista Oscar Lancini di farli rimuovere, torna alla ribalta delle cronache. Questa volta per un episodio di solidarietà: dato che il primo cittadino ha stabilito che tutti gli studenti del polo scolastico “Gianfranco Miglio” (comprendente asilo, scuola elementare e media) non possano mangiare in mensa nel caso in cui le famiglie non versino la retta di 30 euro mensili, il preside Gianluigi Cadei, due bidelle e le insegnanti dei 15 bambini che verrebbero esclusi dai pasti hanno deciso di pagare di tasca loro.

«Si tratta di un gesto molto significativo, di cui vale senz’altro la pena rimarcare l’importanza – spiega Damiano Galletti, segretario generale della Camera del lavoro di Brescia – Già nel corso dell’anno scolastico 2011-2012 il sindaco Lancini aveva imposto alla dirigenza scolastica l’adozione di questo provvedimento e noi di Cgil, insieme con Caritas, privati cittadini e altre associazioni, avevamo dato il via a una raccolta di fondi per garantire il servizio mensa e trasporto a scuola per tutti i bambini. Poi un imprenditore di Adro si era addirittura fatto carico dei debiti delle famiglie in difficoltà, dando prova di grande umanità e venendo nominato a seguito del gesto Cavaliere della Repubblica dal presidente Giorgio Napolitano».

Quest’anno la situazione non è cambiata e il personale scolastico è intervenuto: «Da settembre è partita questa autotassazione, che proseguirà fino al termine delle lezioni, a giugno – continua Galletti – Chiaramente l’adesione è libera, ma l’intero corpo docente ha approvato l’iniziativa, sostenuta anche dal dirigente scolastico e dal personale ausiliario». (16 gennaio 2013)

.

fonte milano.repubblica.it

Annunci

One response to “Adro, maestre e bidelle si tassano per pagare la mensa a 15 bambini”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: