Ingroia: «No patti dietro le quinte con Pd. Monti? Più insidioso di Berlusconi»

https://solleviamoci.files.wordpress.com/2013/01/ingroia_dylandog_.jpg?w=280

Dylan Dog ‘arruolato’. Malgré lui. – fonte immagine

Ingroia: «No patti dietro le quinte con Pd
Monti? Più insidioso di Berlusconi»

L’ex pm: «I democratici guardano troppo al Professore». Ilaria Cucchi capolista nel Lazio. E Borsellino lo scarica

https://i2.wp.com/www.ilmessaggero.it/MsgrNews/MED/20130117_ingroia.jpg

.

ROMA – «Smentisco patti dietro le quinte con il Pd». Lo dice Antonio Ingroia intervenendo a Radio Anch’io. Sulla desistenza, il leader di Rivoluzione civile spiega:«Si è parlato di un’ipotesi di una valutazione unilaterale di desistenza per il Senato nelle regioni dove non c’è la sicurezza di avere seggi. Ora le liste le abbiamo fatte, ma una volta raccolte le firme ragioneremo su questo».

«Monti è più insidioso di Berlusconi, ed è preoccupante che il Pd strizzi l’occhio al premier, preoccupa quel che il partito di Bersani potrebbe fare stringendo accordi con Monti, che vuole continuare a servire i grandi poteri economici e finanziari europei», ha aggiunto Ingroia.

«Non mi sento affatto alleato di Berlusconi. Se dovesse arrivare un pareggio la responsabilità non la porteremmo noi ma il centrosinistra, che non ha risposto all’appello al dialogo che io ho subito fatto», sottolinea poi Ingroia. «Il Pd – sottolinea – ha continuato a guardare dall’altra parte, dalla parte di Monti. Forse i sondaggi recenti stanno preoccupando il Pd ma potrebbe essere troppo tardi».

Il confronto. «Non vedo l’ora»: risponde così il candidato leader di Rivoluzione civile Antonio Ingroia alla domanda se accetti il confronto radiofonico con Berlusconi e Bersani. «Noi vogliamo ricontrattare il Fiscal compact, Monti vuole continuare a servire i grandi poteri economici europei. La vera anomalia italiana? Non un magistrato in politica. Ricordo che ce ne sono già stati e che hanno dato un apporto importante al Paese. Penso a Cesare Terranova, a Oscar Luigi Scalfaro che in un certo modo la toga non l’ha tolta neanche da Capo dello stato. A Rudolph Giuliani, che ha fatto un lavoro straordinario. La vera anomalia italiana è la candidatura di un imputato che ha utilizzato la pubblicità delle sue televisioni per entrare in politica. Per questo, appena entreremo in Parlamento, lavoreremo rapidamente a una legge seria sul conflitto di interessi».

Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, deceduto nel 2009 nel reparto giudiziario dell’ospedale Pertini a pochi giorni dal suo arresto, sarà capolista, subito dopo Antonio Ingroia, per Rivoluzione civile nella circoscrizione Lazio 1. Lo ha annunciato lo stesso Ingroia. Una candidatura, ha spiegato, «che rappresenta la battaglia per un carcere più giusto».

Salvatore Borsellino, fratello di Paolo, leader delle «agende rosse», rompe col movimento “Rivoluzione civile”. Antonio Ingroia avrebbe messo in lista i due candidati indicati da Borsellino, Lidia Undiemi e Benny Calasanzio, dopo altre persone più note o indicate dai partiti. Nella sua pagina Facebook – che piace a 36.405 persone, Borsellino scrive: «I due rappresentanti del mio movimento che, insieme a tanti altri giovani, mi avevamo dato la disponibilità ad essere candidati nella lista di “Rivoluzione Civile” e che io avevo indicato come elementi di punta per il loro curriculum, per le loro qualità intrinseche e per l’impegno e la passione sempre profusa nelle attività del nostro movimento, non hanno trovato posto nella lista di Antonio Ingroia se non posposti, e non di poco, ad altri nomi sia di politici che della società civile. I primi in base alle contrattazioni di vecchio stampo tra i partiti componenti la lista, i secondi scelti in base alla notorietà ed alla visibilità mediatica che non sempre coincidono con l’impegno civile». «A questo punto – prosegue – difficilmente potrò confermare il quell’appoggio che, dopo alcune perplessità iniziali, avevo dato alla lista».

Giovedì 17 Gennaio 2013 – 12:44
Ultimo aggiornamento: 12:51
.

.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: