Ancora sangue in Algeria “Trucidati gli ultimi ostaggi” / VIDEO: Algerian crisis: Seven foreigners killed in “final assault”

Algerian crisis: Seven foreigners killed in “final assault”

EuronewsEuronews

Pubblicato in data 19/gen/2013

http://www.euronews.com/ Algerian special forces have killed 11 rebels in what is described as a final assault to retake the In Amenas gas facility.

The state news agency APS says seven foreign hostages have been killed by militants.

That brings to between 19 and 37 the number of hostages killed during the four-day stand-off.

The gas complex was seized by al-Qaeda linked gunmen on Wednesday.

Although hundreds of hostages were released, several people are still unaccounted for.

Find us on:
Youtube http://bit.ly/zr3upY
Facebook http://www.facebook.com/euronews.fans
Twitter http://twitter.com/euronews

**

https://i2.wp.com/www.agi.it/uploads/newson/BE/Jn/BEJnoaU-_ov5Y0BPYB9fiQ/img1024-700_dettaglio2_Algeria-ostaggi-1.jpg

Ancora sangue in Algeria
“Trucidati gli ultimi ostaggi”

.

15:32 19 GEN 2013

(AGI) – Algeri, 19 gen. – La crisi nell’impianto di Is Amenas avrebbe avuto un epilogo drammatico: secondo fonti riservate delle forze di sicurezza algerine, citate dall’edizione on-line del quotidiano ‘el-Watan’, vistisi perduti i miliziani islamisti che occupavano il complesso avrebbero giustiziato uno dopo l’altro gli ultimi sette ostaggi rimasti. A quel punto le unita’ speciali dell’Esercito di Algeri avrebbero tentato un estremo blitz, giungendo troppo tardi: le esecuzioni sommarie dei civili stranieri erano gia’ state completate. I guerriglieri superstiti, che sarebbero stati in tutto undici, si stavano preparando a un suicidio collettivo, ma sarebbero stati abbattuti dai soldati. Una conferenza stampa sugli ultimi sviluppi della vicenda e’ imminente.

La fallita incursione per salvare gli ultimi prigionieri sarebbe avvenuta a meta’ mattinata. Al momento mancano completamente conferme o smentite ufficiali, ma e’ un fatto che la notizia della morte di ostaggi e terroristi e’ stata rilanciata anche dall’agenzia di stampa statale ‘Aps’.

Poco prima altre fonti delle forze di sicurezza algerine sempre in forma anonima avevano fornito una versione molto diversa: a loro dire erano infatti appena stati liberati sedici ostaggi, un numero assai superiore a quello noto, appunto sette. Si sarebbe trattato, tra gli altri, di due cittadini statunitensi, di altrettanti tedeschi e di un portoghese; ignote le nazionalita’ dei loro compagni. Tali positive indiscrezioni sembrano peraltro smentite dai fatti.

MINATO IMPIANTO IN AMENAS, ESERCITO LO STA BONIFICANDO
Era stato interamente minato dai miliziani islamisti che se n’erano impadroniti all’alba di mercoledi’ l’impianto per l’estrazione del gas di In Amenas, nel deserto dell’Algeria sud-orientale.

Gli artificieri dell’Esercito stanno comunque attualmente provvedendo a bonificarlo: lo hanno reso noto fonti della compagnia petrolifera statale ‘Sonatrach’, che gestisce l’impianto in joint-venture con la britannica ‘Bp’ e con la norvegese ‘Statoil’. La scoperta degli esplosivi, la cui esistenza era peraltro stata gia’ resa nota dagli stessi ribelli, ha fatto seguito al blitz in cui sarebbero morti tutti gli ostaggi rimasti e i loro rapitori. (AGI) .

.

fonte agi.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: