CUI PRODEST? – Sigarette elettroniche, il Pm Guariniello attacca: vanno vietate nei locali pubblici


fonte immagine

Sigarette elettroniche, il Pm Guariniello attacca: vanno vietate nei locali pubblici

Il famoso Pm ha chiesto infatti al ministero della Salute una stretta sul loro uso alla luce dei dati scientifici: “Perché permetterne l’uso nei locali pubblici?”. Per il Pubblico ministero di Torino, Raffaele Guariniello, le sigarette elettroniche vanno vietate nei locali pubblici alla stregua delle comuni sigarette

.

Il famoso Pm ha chiesto infatti al ministero della Salute una stretta sul loro uso alla luce dei dati scientifici. “Perché permetterne l’uso nei locali pubblici?”, ha chiesto il magistrato. “Alla luce delle ultime scoperte e delle indagini tuttora in corso la norma sul divieto di fumo in bar e ristoranti dovrebbe essere estesa anche a questi apparecchi”, ha aggiunto.

E’ attualmente in corso un’inchiesta sulle sigarette elettroniche. Il pm torinese ha infatti fatto sapere di aver aperto nei giorni scorsi un’inchiesta sull’ipotesi di reato di violazione del commercio per il titolare di una ditta di importazione di ricariche per sigarette elettroniche.

Secondo l’accusa, i dispositivi recentemente introdotti per svapare (ossia atomizzare il liquido in forma atomizzata, che ricorda il fumo) non indicano sulla confezione i rischi che ha questo vapore per la salute degli utenti e di chi sta di fianco ad un fumatore di sigarette elettroniche. L’inchiesta è aperta da diverse settimane ed è iniziata col sequestro di circa 50 confezioni di ricariche destinate ai giornalai.  Il sequestro è stato effettuato da una squadra dei NAS, i carabinieri del nucleo antisofisticazione.

Ma il Pm Guariniello non è il solo a sospettare sulla pericolosità delle sigarette elettroniche. Anche l’Iss (Istituto superiore di sanità) ha espresso un parere che non esclude che le sigarette elettroniche possano essere dannose per la salute.

Il parere dell’Iss
L’Istituto superiore di sanità ha concluso lo scorso dicembre de che le sigarette elettroniche contenenti nicotina “presentano potenziali livelli di assunzione di nicotina per i quali non si possono escludere effetti dannosi per la salute umana, in particolare per i consumatori in giovane età”.

La nota dell’ISS fa riferimento a quanto affermato dall’OMS, che ritiene che “sebbene i produttori vendano gli ENDS (Electronic Nicotine Delivery System) come dispositivi efficaci che aiutano a smettere di fumare, ad oggi non esiste evidenza scientifica sufficiente a stabilirne la sicurezza d’uso e l’efficacia come metodo per la disassuefazione da fumo e andrebbero regolamentati come dispositivi medici o prodotti farmaceutici e non come prodotti da tabacco”.

Infine, il Ministero della salute sul suo sito ha dichiarato di star seguendo da vicino l’evoluzione delle conoscenze sulla materia ed ha emanato, nel febbraio 2010, prescrizioni per l’etichettatura di tutti i prodotti, in particolare relativamente alla concentrazione di nicotina, alla presenza dei simboli di tossicità e alla necessita di tenere tali prodotti lontano dai bambini.

PDF: Parere dell’Iss sulla sigaretta elettronica

.

fonte gaianews.it

Annunci

One response to “CUI PRODEST? – Sigarette elettroniche, il Pm Guariniello attacca: vanno vietate nei locali pubblici”

  1. pd valdengo says :

    Reblogged this on .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: