Berlusconi, “Restituiremo l’Imu” (in cambio del voto…). Vendola, “e’ come Vanna Marchi” / Chi dice la verità agli italiani?

http://liberthalia.files.wordpress.com/2012/10/il-grande-bigodino-ovvero-il-ritorno-di-wanna-marchi-gianfrancoabela-it.jpg?w=450&h=430
fonte immagine

Berlusconi, “Restituiremo l’Imu”
Vendola, “e’ come Vanna Marchi”

.

18:39 03 FEB 2013

(AGI) – Milano, 3 feb. – “Le famiglie italiane saranno rimborsate di quanto hanno versato per l’Imu sulla prima casa.
Lo ha annunciato Silvio Berlusconi durante la conferenza stampa a Milano. Nel primo Consiglio dei Ministri proporremo il risarcimento e la restituzione dell’Imu per la prima casa pagata dai cittadini italiani nel 2012″. La restituzione dell’Imu sara’ finanziata grazie al raggiungimento di un “accordo con la Svizzera per la tassazione delle attivita’ finanziarie detenute dai cittadini italiani”.
E’ quanto ha spiegato Silvio Berlusconi. L’operazione, ha stimato il Cavaliere, avra’ un valore “25-30 miliardi”. E sara’ quindi sufficientemente “capiente” a compensare la restituzione dell’Imu per la prima casa, valutata intorno ai 4 miliardi.

BERSANI: CHI HA FALLITO NON PROMETTA

“In attesa che questo accordo sia finalizzato”, ha spiegato, sara’ la Cassa Depositi e Prestiti ad anticipare la restituzione dell’Imu ai cittadini. L’operazione di restituzione dell’Imu sulla prima casa “vale 4 miliardi, un duecentesimo del costo della nostra macchina dello Stato”, quindi la copertura di questa operazione avverra’ “riducendo del 2% all’anno le spese dello Stato”. Lo dice Silvio Berlusconi. “Lavorando bene nella riorganizzazione della macchina dello Stato – aggiunge – potremo attuare questi risparmi”.

Dure le critiche degli avversari, talvolta anche sarcastiche. “Sono davvero choccato della proposta choc di Berlusconi. Era difficile immaginare che potesse ritornare come se fosse ritornata Vanna Marchi, come se si candidasse il Mago Otelma per governare l’Italia”. Lo afferma Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Liberta’ commentando le proposte del laeder PdL, a margine della manifestazione svoltasi a Roma e dedicata alle proposte del movimento sulla cultura e la scuola. “Ho qui davanti a me – ha proseguito il leader di Sel – alcuni titoli di giornale dal 1994 al 2010 che un elettore ha raccolto e mi ha inviato con una email. Sono i titoli dei giornali di tutte le campagne elettorali: ‘Berlusconi lancia la crociata contro le tasse, Berlusconi lancia la sfida fiscale, cosi’ ridurro’ le tasse per tutti, meno tasse dal 2003, Imprese tasse piu’ leggere dal 2004, Berlusconi conferma: meno tasse entro il 2005, Rispetteremo i patti: meno tasse entro il 2006, Berlusconi: vi taglio le tasse se lavorate tutti un po’ di piu””.

.

fonte agi.it

**

berlusconi_accordo

Vendola: Berlusconi come Vanna Marchi, si candida mago Oltelma?

18:36 03 FEB 2013

(AGI) – Roma, 3 feb. – “Sono davvero choccato della proposta choc di Berlusconi. Era difficile immaginare che potesse ritornare come se fosse ritornata Vanna Marchi, come se si candidasse il Mago Otelma per governare l’Italia”. Lo afferma Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Liberta’ commentando le proposte del laeder PdL, a margine della manifestazione svoltasi a Roma e dedicata alle proposte del movimento sulla cultura e la scuola. “Ho qui davanti a me – ha proseguito il leader di Sel – alcuni titoli di giornale dal 1994 al 2010 che un elettore ha raccolto e mi ha inviato con una email. Sono i titoli dei giornali di tutte le campagne elettorali: ‘Berlusconi lancia la crociata contro le tasse, Berlusconi lancia la sfida fiscale, cosi’ ridurro’ le tasse per tutti, meno tasse dal 2003, Imprese tasse piu’ leggere dal 2004, Berlusconi conferma: meno tasse entro il 2005, Rispetteremo i patti: meno tasse entro il 2006, Berlusconi: vi taglio le tasse se lavorate tutti un po’ di piu””. “In realta’ – prosegue Vendola – il livello della pressione fiscale nel nostro Paese ha raggiunto l’Everest grazie ai governi della destra. E’ grazie a loro che ha raggiunto livelli di strozzinaggio nei confronti dei pensionati, dei lavoratori dipendenti, delle partite Iva. La pressione fiscale operata per 15 anni dal centrodestra sul lavoro e sulle imprese ha messo a repentaglio la tenuta della nostra economia. Ma per tagliare le tasse a chi le paga forse e’ necessario da una parte tagliare le spese sbagliate come quelle per l’acquisto degli F35, bisgona forse bussare alla porta di quelli che posseggono quella ricchezza finanziaria che e’ esentasse, e’ li che bisogna fare una patrimoniale non sul ceto medio , che e’ gia’ stato stangato da Berlusconi prima e Monti poi”. “Forse – ha concluso Vendola – in questo Paese serve un po’ di giustizia sociale non la solita propaganda del mago di Arcore”.

.

fonte agi.it

_______________________________________________________

 fonte immagine

Chi dice la verità agli italiani?

.

https://i0.wp.com/st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/themes/carrington-blog/img/autori/APadellaro-thumb.jpg
di | 3 febbraio 2013

.

“Mi impegno a ridurre le tasse”, dichiara Mario Monti ed è come se al posto del Professore parlasse il Cavaliere. Colpa delle promesse elettorali che alla fine, in nome del dio voto, livellano i bocconiani ai berlusconiani ai bersaniani e al resto della truppa partitica.
Sembra passato un secolo da quando giornaloni e giornalini si dedicarono all’incensamento del sobrio premier tecnico esaltandone il portamento sobrio ed elegante, il sobrio ed essenziale eloquio, le battute sobriamente spiritose. Marco Travaglio immaginò che il cane di cotanto prodigio alla vista di un osso evitasse sobriamente di addentarlo.

Al di là dei soffietti in quell’Italia di fine 2011 reduce dalle follie del sultano di Arcore c’era il desiderio profondo di una guida competente e autorevole che ci restituisse un po’ di rispetto e di credibilità internazionale. Una normalità che è costata i sacrifici che sappiamo anche se nessuno poteva immaginare che la quaresima seguita al carnevale ci avrebbe al tal punto dissanguati. Dissero alcuni studiosi che Monti incarnava quella figura paterna, severa ma giusta, che per troppo tempo era mancata al Paese (dai tempi di De Gasperi sostenne qualcuno).

Un padre, perché di padreterni ce ne sono stati anche troppi: dagli indottrinatori sessantottini passando per le stanze del vecchio Pci fino a Bettino Craxi, l’omone degli incubi psicanalitici della sinistra, per arrivare al Berlusconi non ancora ridicolizzato dal bunga bunga. Come padreterno Monti è durato fino a quando, per imperscrutabili motivi, ha deciso di scendere dall’olimpo dei senatori a vita per mescolarsi ai venditori urlanti di promesse un tanto al chilo.

Ma ora che anche lui parla come gli altri chi ci dirà la verità? Perché è la verità che sommamente manca in questa campagna elettorale. La dimensione della crisi e il tempo che ci vorrà per tornare alla normalità. Un tempo che non prevede impossibili abolizioni dell’Imu, ma un lungo e faticoso percorso di rigenerazione. Il tempo della disciplina, dei sacrifici, della perseveranza non tradisce ma gratifica e salva. Sapete chi ha espresso questo concetto?

Il presidente Obama, pochi giorni fa all’atto dell’insediamento del suo secondo mandato. Così parla un vero un uomo di Stato con una visione nel futuro. Mentre qui da noi si spaccia il fumo delle illusioni.

.

fonte ilfattoquotidiano.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: