CRISI – Case, crollano le compravendite. Roma, prezzi giù: -15%. Perugia al top

https://i0.wp.com/www.ilmessaggero.it/MsgrNews/MED/20130215_case_mutui_ansa.jpg

Case, crollano le compravendite
Roma, prezzi giù: -15%. Perugia al top

Il Report immobiliare urbano Fiaip: «Nel primo semestre 2013 continuerà la discesa. Nel 2012 invenduti 1.200.000 immobili»

.

ROMA – Calano dell’11,98% i prezzi delle abitazioni nel 2012 e crollano le compravendite dell’11,22%. È quanto emerge dal Report immobiliare urbano Fiaip 2012. La federazione degli agenti immobiliari registra dall’inizio della crisi, nel 2008, una diminuzione del volume degli scambi immobiliari del 40% e un calo dei valori medio del 25%.

Nel primo semestre 2013 continuerà pressione ribassista, secondo le stime Fiaip, la ripresa potrebbe arrivare nel secondo semestre a condizione di una svolta nelle politiche per la casa. L’anno è previsto chiudere agli stessi livelli del 2012.

Sono 1.200.000 gli immobili invenduti nel 2012, che esclude in ogni caso una bolla immobiliare. Il tempo medio per la vendita del residenziale resta fermo tra i 6-9 mesi mentre la forbice tra prezzi richiesti e prezzi offerti si riduce del 5% rispetto al 2011, dal 20 al 15%. Tra gli ostacoli alla firma dei contratti, il presidente della Federazione degli agenti immobiliari Paolo Righi ha citato, oltre alla crisi e alla stretta creditizia, «la pressione fiscale sul mattone più alta d’Europa», «un costante e coordinato terrorismo mediatico» e «aspettative di prezzo di gran parte dei venditori ancorate ai valori del 2007, oggi assolutamente irrealizzabili».

«Ma la bolla immobiliare in Italia non c’è stata e non ci sarà – ha garantito il presidente del centro studi Fiaip, Mario Condò – perché la propensione all’acquisto resta alta e c’è una fortissima domanda di locazioni». A medio lungo termine il mattone rende, secondo la Fiaip, il 4%. «Batte qualsiasi altro tipo di investimento», ha concluso Condò.

I prezzi delle case calano del 15% a Roma e del 14,23% a Milano. Il report 2012 Fiaip registra nel centro della capitale un prezzo tra i 4.500 e i 10 mila euro al metro quadro, in estrema periferia tra i 1.900 e i 3.200. È a Perugia il calo di valore più marcato (-17,13%), mentre Taranto si limita a un -2%. Avellino segna un calo dei prezzi del 5,75% mentre Palermo registra un -14,36%. Firenze segna -8%, Venezia- 8,43, Salerno -11,11%, Genova – 12%. Napoli segna un calo del 13% dei prezzi, Bologna del 13,74, Torino del 13,75, Cagliari del 14%.

La domanda per le case in affitto è «fortissima», secondo il rapporto della Fiaip che registra contratti in aumento del 3,21% nel 2012 a fronte di prezzi in calo del 5,6%. «La locazione viene scelta soprattutto da giovani e famiglie che non sono in condizione di comprare, per metterli in condizione di acquistare si potrebbe tornare a contratti di affitto con riscatto dopo 30 anni», ha proposto il presidente della Federazione agenti immobiliari, Paolo Righi. La maggior parte delle locazioni riguarda bilocali (37%) o trilocali (36%), tipologia in forte crescita. Si trovano prevalentemente in zone centrali (32%) o semi centrali (32%) e sono in buono stato di conservazione.

Città storiche e industriali, piccoli e grandi centri, Nord e Sud, la crisi del mattone colpisce duro in tutta Italia secondo il report 2012 Fiaip. Cadute dei prezzi sopra la media si registrano sia a Roma che a Milano, ma è a Perugia che la flessione è la maggiore (-17,13%). Sorprende Taranto con l’aggiustamento più basso in assoluto (-2%). Ecco una tabella con i cali dei prezzi delle abitazioni nel 2012 città per città. Fonte: Report immobiliare urbano Fiaip 2012.

—————————————————-
Città Variazione % prezzi
2011-2012
—————————————————-
Perugia -17,13
Roma -15,00
Palermo -14,36
Milano -14,23
Cagliari -14,00
Torino -13,75
Bologna -13,74
Napoli -13,00
Siena -12,86
Udine -12,83
Genova -12,00
Salerno -11,11
Venezia -8,43
Firenze -8,00
Avellino -5,75
Taranto -2,00
—————————————————-
Italia -11,98
—————————————————-

Venerdì 15 Febbraio 2013 – 16:27
Ultimo aggiornamento: 16:28
.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: