Europa invoca sanzioni contro Israele: “Fermi la colonizzazione di Gerusalemme Est”

https://i2.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/05/Jerusalem_from_mt_olives.jpg
fonte immagine

Europa invoca sanzioni contro Israele: “Fermi la colonizzazione di Gerusalemme Est”

.
di Dario Saltari
.
“Se continua l’attuale politica israeliana, in particolare la colonizzazione, la prospettiva di Gerusalemme come futura capitala dei due Stati, Israele e Palestina, diventerà impraticabile”. È quanto si legge nella relazione annuale dei capi della missione europea a Gerusalemme Est e a Ramallah.

In altre parole, quindi, l’Unione Europea se la prende con Israele e la sua opera di colonizzazione delle periferie orientali della città, colonizzazione che è definita come “sistematica, deliberata e provocatrice”.In questo modo, secondo l’Europa, si mina “la fiducia tra le parti” e si mette “fisicamente a repentaglio la possibilità di creare uno Stato palestinese praticabile e contiguo e rendere i compromessi necessari alla pace tanto più difficili quanto più la popolazione delle colonie aumenta”.

Ad essere condannati, inoltre, sono anche i più recenti progetti israeliani di colonizzazione come, ad esempio, il cosiddetto progetto E1. Questo, autorizzato dal governo israeliano in risposta al riconoscimento della Palestina dall’assemblea generale delle Nazioni Unite, mirerebbe a creare una lingua di territorio israeliano all’interno della Cisgiordania dividendo il territorio palestinese in due parti separate, una meridionale ed una settentrionale.

L’euromissione sottolinea che le discriminazioni avvengono anche all’interno della stessa Gerusalemme. “Nonostante i palestinesi rappresentino il 37% della popolazione di Gerusalemme, la municipalità destini alle loro aree solo il 10% del suo bilancio” si legge nel rapporto.

La relazione addirittura arriva ad invitare i 27 paesi membri a “impedire e scoraggiare le transazioni finanziarie e di informare sulle loro conseguenze problematiche, anche riguardo agli investimenti stranieri diretti in favore di attività, infrastrutture e servizi all’interno delle colonie”.

La missione europea, inoltre, ricorda l’importanza di “assicurare la stretta applicazione dell’Accordo di associazione Israele-Ue, in particolare affinché i prodotti fabbricati nelle colonie non beneficino del trattamento preferenziale“.

.

One response to “Europa invoca sanzioni contro Israele: “Fermi la colonizzazione di Gerusalemme Est””

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: