E ADESSO LASCIATELO IN PACE – Ritrovato in Afghanistan un soldato Urss, era disperso da 33 anni

https://i0.wp.com/images2.corriereobjects.it/Primo_Piano/Esteri/gallery/2013/03/afghanistan_soldatorusso/reduce/img_reduce/1-211725-000001h_941-705_resize.jpg

Dopo 33 anni (questa è una sua foto del 1980) è ricomparso Bakhritdin Khakimov, soldato dell’ex Unione Sovietica all’epoca dell’invasione in Afghanistan. Da allora risultava disperso (Olycom)

https://i2.wp.com/images2.corriereobjects.it/Primo_Piano/Esteri/gallery/2013/03/afghanistan_soldatorusso/reduce/img_reduce/2-211725-000002h_941-705_resize.jpg

Eccolo ritratto ai nostri giorni (Olycom)

FERITO IN UNA BATTAGLIA DEL 1980, è STATO SALVATO DA UN CAPO TRIBU’ LOCALE

Ritrovato in Afghanistan un soldato Urss, era disperso da 33 anni

Le associazioni dei reduci di guerra russe sostengono che vi siano più di 200 soldati sovietici ancora dispersi nel Paese

.

di Silvio Majorino

.

L’incredibile scoperta è avvenuta casualmente qualche giorno fa, ma è stata comunicata solo martedì da Eson Khasanov, presidente della sezione regionale di Samarcanda dell’Associazione Uzbeka dei reduci di guerra. Proprio dalla leggendaria città situata lungo l’antica «Via della seta» proviene Bakhritdin Khakimov, soldato del 101esimo reggimento di fanteria di stanza nella provincia occidentale di Herat, in Afghanistan.

Soldato Urss ritrovato dopo 33 anni Soldato Urss ritrovato dopo 33 anni    Soldato Urss ritrovato dopo 33 anni    Soldato Urss ritrovato dopo 33 anni    Soldato Urss ritrovato dopo 33 anni    Soldato Urss ritrovato dopo 33 anni

LA VICENDA Nel 1980, poco tempo dopo l’inizio della campagna sovietica nel Paese, Khakimov venne gravemente ferito durante uno scontro a fuoco e pur essendo un nemico fu subito soccorso da alcuni autoctoni. Nonostante le gravi condizioni, il soldato riuscì a guarire grazie alla cure di un anziano capo tribù locale, esperto erborista. In seguito Khakimov, che da quel momento in poi si fece chiamare Sheikh Abdullah, decise di seguire le orme del suo salvatore diventando lui stesso un erborista e vivendo da semi-nomade in Afghanistan fino ai nostri giorni. L’Associazione Uzbeka dei reduci di guerra ha condotto le ricerche per anni fino a quando, qualche giorno fa, Khakimov è stato riconosciuto in una foto dal fratello. Sarebbe stato infatti impossibile identificarlo altrimenti, poiché l’uomo era sprovvisto di qualsiasi documento. Dopo 33 anni, dunque, l’ex soldato sovietico verrà accolto nella sua «nuova» patria: l’Uzbekistan, un Paese che alla sua partenza non esisteva. Al suo arrivo però sarà presente solo il fratello, essendo i genitori e la moglie morti da tempo.

ALTRI DISPERSI – Le varie associazioni dei reduci della guerra in Afghanistan sostengono che vi siano più di 200 soldati sovietici ancora dispersi nel Paese, metà dei quali russi. Fino ad ora ne sono stati trovati 29, sette dei quali hanno preferito rimanere a vivere sul posto. Ma le ricerche continuano.

5 marzo 2013 (modifica il 6 marzo 2013)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: