CRISI – Cassa integrazione, Cgil: “In due mesi persi redditi per 650 milioni”

https://i0.wp.com/img.ibtimes.com/it/data/images/full/2012/08/07/18195-produzione-industriale.jpg

Cassa integrazione, Cgil: “In due mesi persi redditi per 650 milioni”

La crisi occupazionale italiana continua ad aggravarsi mentre la politica rimane paralizzata all’interno delle aule parlamentari. È quanto emerge dall’ultima elaborazione della Cgil su dati Inps

.

Di Dario Saltari | 16.03.2013 12:46 CET

.

Secondo il report del sindacato italiano, infatti, in soli due mesi, ovvero gennaio e febbraio, i lavoratori in cassa integrazione a zero ore sono già 490mila. La perdita economica equivalente è enorme. In fumo, infatti, vanno ben 650 milioni di euro calcolati ipotizzando una perdita mensile di 1.319 euro per ogni lavoratore.

In due mesi le ore di cassa integrazione autorizzate sono state ben 168 milioni (79 milioni nel solo mese di febbraio) con un aumento percentuale del 22,71% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

“Prosegue senza sosta il deperimento del tessuto produttivo e il progressivo processo di deindustrializzazione del paese” ha dichiarato Elena Lattuada, segretario confederale della Cgil “Centinaia di migliaia di lavoratori si trovano in una condizione di grandissima sofferenza, acuita dalle complicazioni e dai mancati pagamenti della cassa integrazione in deroga che vanno assolutamente risolti e superati”.

Secondo il sindacato italiano dal gennaio del 2009 ad oggi la media delle ore di cassa integrazione autorizzate è stata di circa 80 milioni. “I numeri dimostrano che la priorità da affrontare, l’emergenza alla quale dare risposta, è sempre il lavoro” ha poi concluso la Lattuada “Il Parlamento e il prossimo governo devono, in fretta, dare priorità assoluta al tema della crescita e del lavoro, anche con interventi straordinari altrimenti il conflitto sociale e i livelli di povertà diventeranno entrambi insostenibili”.

Secondo la Cgil, inoltre, mentre sono in costante aumento la cassa integrazione ordinaria e straordinaria, nei primi due mesi dell’anno è in forte calo la cassa integrazione in deroga (-46,2% rispetto allo stesso periodo del 2012). Secondo il sindacato il crollo è dovuto a “problemi procedurali” e “mancati pagamenti”.

.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: