Borse, Milano crolla in apertura. Cipro riporta la paura, vola lo spread

https://i0.wp.com/www.ilmessaggero.it/MsgrNews/MED/20130318_borsa_ansa1.jpg

Borse, Milano crolla in apertura
Cipro riporta la paura, vola lo spread

Verso rinvio del voto del Parlamento cipriota sulla richiesta Ue di tassare i depositi bancari in cambio degli aiuti. Corsa ai bancomat per evitare prelievi forzosi

.

MILANO – Cipro torna a far tremare i mercati europei. Milano affonda in avvio di seduta, con il Ftse Mib che perde nei primi minuti quasi 3 punti percentuali , per poi ripiegare attorno a un rosso di due punti percentuali. Banche colpite da un’ondata di ordini in vendita. Il Banco Popolare non riesce a fare prezzo (teorico a quasi -6%), Intesa Sanpaolo cede oltre quattro punti percentuali, così come Unicredit e Fiat.

Pesano i timori sulla situazione finanziaria di Cipro, sull’orlo del fallimento. Potrebbe slittare di due giorni il voto del Parlamento cipriota, previsto per questo pomeriggio, sulle condizioni poste dalla Ue: una “una tantum ” sotto forma di prelievo forzoso sui depositi bancari in cambio della concessione di aiuti per 10 miliardi di euro per il salvataggio dell’economia dell’isola. Secondo la tv privata cipriota Sigma il rinvio sarebbe stato deciso per far sì che i 56 parlamentari, fra i quali molti sono contrari all’accordo, trovino un’intesa che porti all’approvazione del piano.

L’Europa. Partenza in ribasso per tutte le Borse europee. Londra, Parigi e Francoforte cedono in avvio tra uno e due punti percentuali. Crolla Madrid, che in apertura perde quasi tre punti percentuali.

CONTINUA A LEGGERE: Fuga di capitali, Cipro chiude tutte le banche

Lo spread. Lo spread Btp-Bund, dopo aver toccato i 337 punti, torna sotto i 330 (venerdì aveva chiuso a 315), con il rendimento del 10 anni italiano in calo al 4,66%. Per i timori sugli sviluppi della crisi di Cipro oggi il rendimento del Bund a 10 anni è sceso ai minimi dal 2 gennaio fino all’1,35%, per poi risalire all’1,39%, mentre il tasso dei titoli biennali tedeschi è tornato negativo (-0,003%) per poi riportarsi a +0,017%. Il differenziale tra i decennali di Spagna e Germania è a 362,5 punti base con il tasso dei Bonos sopra il 5% (5,02%).

Putin. «Ingiusta, non professionale e pericolosa». Così il presidente russo Vladimir Putin, ha definito la condizione di una tassa forzosa sui conti correnti bancari a Cipro posta dalla Ue. Lo ha riferito il suo portavoce Dmitri Peskov, durante un vertice al Cremlino.

Lunedì 18 Marzo 2013 – 09:27
Ultimo aggiornamento: 12:31
.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: