Cura con le staminali, protesta (nuda) a Roma contro il ministro Balduzzi

https://i1.wp.com/images2.corriereobjects.it/Primo_Piano/Cronache/gallery/2013/03/femen/roma/img_roma/vit_01_941-705_resize.jpg

La nuova protesta per la prosecuzione delle cure «compassionevoli»

Cura con le staminali, protesta (nuda) a Roma

Genitori e pazienti a Roma contro il ministro della Sanità Balduzzi. Fuori programma «senza veli» a Piazza del Popolo

.

La protesta per le staminali in piazza del Popolo (Benvegnù - Guaitoli - Cimaglia)La protesta per le staminali in piazza del Popolo (Benvegnù – Guaitoli – Cimaglia)
.

«Salviamo i bambini con la ricerca», «Balduzzi, qui si cura tutti», «La salute non ha colori e chi non lo capisce deve vergognarsi». Sono solo alcuni dei cartelli esposti sabato a piazzale Ostiense a Roma da genitori, parenti, amici e gente comune scesa in piazza per manifestare contro il decreto Balduzzi che ha concesso la prosecuzione dei trattamenti con staminali solo per i pazienti che hanno giá avviato questo tipo di terapie. C’è stato anche un fuori programma «colorito» nel pomeriggio a Piazza del Popolo, al termine del comizio del leader Pdl Silvio Berlusconi, con una ragazza che ha protestato nuda contro il decreto del ministro.

Nuda per le staminali Nuda per le staminali    Nuda per le staminali    Nuda per le staminali    Nuda per le staminali    Nuda per le staminali

PIAZZA OCCUPATA Al mattino, invece, circa 400 persone hanno occupato pacificamente la piazza per manifestare il loro dissenso nei confronti della chiusura ministeriale. Tra loro anche Davide Vannoni, ideatore della cura a base di staminali, docente all’università di Udine e presidente della Stamina Foundation, e Giulio Golia, l’inviato delle Iene, il programma televisivo che nelle scorse settimane ha portato sul piccolo schermo il dramma di molte famiglie italiane con persone affette da gravi malattie non curabili. Sono arrivati in mattinata da tutte le parti d’Italia, da Trento a Cosenza, passando per Grosseto e Napoli, uniti dall’invito partito sui social network. Alcuni genitori hanno raggiunto la capitale anche con i loro figli malati, tutti accomunati dalla voglia di difendere lo stato di salute di Sofia, Celeste e di tanti altri bambini che soffrono situazioni di patologie definite ‘non curabili’.

CURE COMPASSIONEVOLI – «Sono qui perchè mi sembra il minimo»: è la battuta con la quale il padre di Celeste, la bimba veneziana di 2 anni alla quale nell’agosto scorso il Tribunale aveva consentito di riprendere le cure con il metodo Stamina, spiega le ragioni che lo hanno portato a essere a Roma per la manifestazione a favore del diritto alle cure compassionevoli. «Non dobbiamo pensare solo a Celeste – ammonisce – ci sono tantissimi bimbi che rischiano di non poter accedere alle cure. Anche oggi ho abbandonato la mia famiglia, ma è per una causa giustissima». Alla manifestazione, durata due ore, erano presenti, tra gli altri, la senatrice Anna Cinzia Bonfrisco del Pdl e l’onorevole Carla Ruocco. «Speriamo che questa manifestazione popolare – commenta il pediatra Marino Andolina, che ha in cura i piccoli pazienti a cui sono effettuate le infusioni di staminali presso gli Spedali di Brescia – convinca il ministro a non modificare il decreto Turco. Sarebbe una tragedia».

Redazione Online

23 marzo 2013 | 19:49

.

fonte corriere.it

PRINT – EMAIL – PDF

One response to “Cura con le staminali, protesta (nuda) a Roma contro il ministro Balduzzi”

  1. pd valdengo says :

    L’ha ribloggato su CIRCOLO PD VALDENGO.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: