Berlusconi: “Bersani premier e Alfano vice”. I sindacati al n.1 Pd: “Governo a tutti i costi”

https://i2.wp.com/photo.parismatch.com/media/photos2/actu/monde/silvio-berlusconi14/5409268-1-fre-FR/Silvio-Berlusconi.jpg
fonte immagine

Berlusconi: “Bersani premier e Alfano vice”.
I sindacati al n.1 Pd: “Governo a tutti i costi”

Le richieste di Cgil, Cisl e Uil al premier incaricato: “No al voto, priorità al lavoro e tagli a costi politica”. Sul Quirinale e sul governo il Cavaliere ripete le sue ‘condizioni’. Consultazioni, oggi il leader democratico incontra anche numerose associazioni; da domani i partiti. In serata direzione Pd

.

APPROFONDIMENTI

.

ROMA Nel giorno del nuovo allarme dei sindacati, che gridano all’urgenza di fare un governo, Berlusconi lancia una nuova proposta al Pd: “Siamo pronti a un governo Bersani, con Alfano vicepremier e un presidente della Repubblica moderato”. Nella riunione dei gruppi parlamentari, il Cavaliere avrebbe detto “diremo a questi signori della sinistra che ci sediamo a un tavolo solo se si parla di un governo insieme”.

Come ieri Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, oggi a rilanciare un grido d’allarme sull’emergenza sociale ed economica del Paese sono i sindacati, incontrati da Pier Luigi Bersani nel terzo giorno di consultazioni nelle vesti di presidente del Consiglio incaricato. I leader di Cgil, Cisl, Uil e Ugl sono apertamente contrari a un ritorno alle urne e auspicano la formazione di un governo “a tutti costi” e in tempi brevi, come ha sottolineato il leader Cisl, Raffaele Bonanni, onde evitare “il rischio che l’Italia somigli alla Germania di Weimar”. I problemi dell’Italia non possono aspettare: sul tappeto l’abbassamento della pressione fiscale e delle tasse sul lavoro e la riduzione dei costi della politica, proposte dal leader della Uil, Luigi Angeletti, l’abolizione dell’Imu sulla prima casa fino a un valore di 1000 euro chiesta da Susanna Camusso, segretario della Cgil.

Anche le piccole e medie imprese manifestano la propria preoccupazione sulla situazione economica italiana. Carlo Sangalli, rappresentante di Rete imprese Italia, parla di “aziende al collasso” e invoca la necessità di “ridurre la pressione fiscale, evitare l’aumento dell’Iva e ridurre progressivamente l’Irap”.

Il segretario Pd è ben consapevole della drammaticità della situazione italiana: “Avete visto quello che ha detto Confindustria?”, dice Bersani ai cronisti in una pausa delle sue consultazioni. Secondo il leader democratico la crisi non è “ancora davanti” e per questo serve un governo: “Anzi – sorride – servirebbe un governo che fa miracoli”.

Le consultazioni. Il programma di Bersani è intenso anche oggi: dopo i sindacati e Rete Imprese, sarà la volta di una rappresentanza del mondo ambientalista. Nel pomeriggio incontrerà Don Luigi Ciotti e la delegazione del Forum delle associazioni giovanili e del Consiglio nazionale degli studenti. In serata, alle 19, è prevista invece la direzione nazionale del Pd, che i lettori di Repubblica.it potranno seguire in diretta streaming.

Le minacce del Cavaliere. Intanto Silvio Berlusconi, ospite a La telefonata di Maurizio Belpietro, torna a chiedere un governissimo Pd-Pdl e annuncia lotta dura se il centrosinistra dovesse eleggere un esponente di parte al Quirinale: “La linea è assolutamente chiara. Noi, come ho detto a piazza del Popolo, chiediamo due cose: o il Pd cambia linea a 180 gradi e apre alle uniche cose da fare, cioè disponibilità a un governo con il Pdl e le altre forze responsabili per fare ripartire l’economia e contemporaneamente dichiara il proprio impegno per eleggere un moderato e liberale alla presidenza della Repubblica, visto che occupano tutte le cariche, oppure andare al voto per non fare perdere al Paese un solo giorno di più”.

Pronti al voto. A Canale 5 il Cavaliere ha ribadito: “Noi siamo pronti al voto e sabato credo si possa dire che sia stata la prima manifestazione pubblica. La nostra è una posizione chiara che non cambia di una virgola. Lo chiediamo visto che le elezioni hanno determinato un risultato di due forze sostanzialmente alla pari”. E dice che sarebbe meglio evitare un nuovo incarico esplorativo dopo questo di Bersani, se dovesse fallire. “Credo sia colpevole perdere tempo in queste attese, perché la situazione economica è tragica. Serve un governo solido e forte per attuare quei provvedimenti che noi abbiamo indicato nel nostro programma dopo il disastro del governo Monti. Non vedo la possibilità di un altro giro, anche perché Bersani che è persona responsabile, dovrebbe capire che come si è sempre fatto si faccia un governo insieme con tutte le forze responsabili di centro”.

Il Colle. Sull’elezione del Quirinale: “La sinistra ha occupato tutte le cariche e se farà lo stesso per il Quirinale noi con i nostri senatori bloccheremo il Senato e quindi il Parlamento e porteremo la protesta in piazza perché questo sarebbe un golpe in Italia”.

Lega. Infine sull’alleanza con la Lega, smentisce che ci possano essere intese solo tra il Carroccio e il Pd: “La Lega è con noi come è logico che sia ed andremo insieme alle consultazioni con Bersani”.

Incontro con Bersani. “No, non è stato ancora deciso, non posso dare una risposta”. Silvio Berlusconi, nel risponde così alla domanda se andrà lui ad incontrare il leader del Pd Bersani nell’ambito delle consultazioni per la formazione del governo.
(25 marzo 2013)

.

fonte repubblica.it

PRINT – EMAIL – PDF

2 responses to “Berlusconi: “Bersani premier e Alfano vice”. I sindacati al n.1 Pd: “Governo a tutti i costi””

  1. how to deal with grey hair men says :

    If you zoidberg white hair like, I’ll cook this evening. Add half the sugar zoidberg white hair to the egg white and water. She turned up in the air, sailing feet-first through the empty rooms.

  2. Spotify Premium Code Generator says :

    Hello, I think your website might be having browser compatibility issues.
    When I look at your blog in Chrome, it looks fine but when
    opening in Internet Explorer, it has some overlapping.
    I just wanted to give you a quick heads up!
    Other then that, terrific blog!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: