L’INCIUCIONE – Ipotesi Amato premier, ed è subito scontro

https://i2.wp.com/sphotos-a.xx.fbcdn.net/hphotos-ash3/p480x480/558785_532555560119886_507897220_n.jpg
fonte immagine

Ipotesi Amato premier, ed è subito scontro

L’ipotesi governissimo Pd-Pdl prende quota, con Enrico Letta e Angelino Alfano vicepremier. Vendola annuncia: saremo all’opposizione. Renzi e Monti: sul governo decida Napolitano. Berlusconi pone le condizioni del Pdl. Terremoto nel Pd: si dimette la segreteria, partito verso il congresso. Lacrime di Bersani a Montecitorio

.

Roma, 21-04-2013

Il toto-premier e’ gia’ cominciato: i nomi piu’ gettonati sono quelli di Giuliano Amato (gia’ considerato da Napolitano un ottimo candidato per il Colle) ed Enrico Letta. Ma nessuno si spinge a prevedere che grado di connotazione politica Napolitano vorra’ dare al ‘suo’ governo.

“Avro’ modo di dire quali sono i termini con cui ho accolto l’appello ad assumere di nuovo la carica di presidente”, si limita a dire Napolitano, che luned giurera’ e pronuncera’ il discorso di insediamento di fronte al Parlamento in seduta comune.

La partita sul governo si aprira’ domani, ma innanzitutto occorre capire lo ‘schema’ da adottare. Sul nome di Amato c’e’ la forte opposizione della Lega, con Roberto Maroni che ha gia’ detto di non essere disponbile ad appoggiarlo.

Vista la difficolta’ del Pd e la conflittualita’ tra le forze parlamentari, Berlusconi vuole che ci sia un esecutivo di ‘alto profilo’, che fornisca ampie garanzie (e non solo sulla Giustizia) e che rispetti alcune condizioni.

Il presidente della Repubblica in ogni caso ha gia’ messo in cima alla lista delle riforme da portare avanti la modifica del sistema di voto. La legge elettorale, ma anche la riduzione del numero dei parlamentari e dei costi della politica sono alcuune priorita’ indicate alle forze politiche che hanno condotto l”operazione Napolitano’.

I due maggiori artefici sono stati proprio Monti e Berlusconi. Raccontano che si sia registrato un vero e proprio ‘disgelo’ tra il premier uscente e il Cavaliere. Entrambi hanno promesso di impegnarsi per contrastare la ‘deriva’ di Grillo.

L’opzione Amato, la prima scelta di Napolitano, per ora si ‘scontra’ con il no della Lega ma anche con alcune perplessita’ proprio nel Pd. Lo stesso ‘dottor Sottile’ avrebbe manifestato dubbi sulla possibilita’ di presiedere un esecutivo con forze parlamentari cosi’ divise. La valutazione riguarda proprio l’agibilita’ politica in un momento cosi’ delicato.

“Il governo? Aspettiamo cosa dira’ il Presidente della Repubblica”. Risponde cosi’ Matteo Renzi, ai giornalisti che gli chiedevano di commentare un eventuale incarico di presidente del Consiglio per Giuliano Amato.

.

fonte rainews24.it

PRINT – EMAIL – PDF

Advertisements

3 responses to “L’INCIUCIONE – Ipotesi Amato premier, ed è subito scontro”

  1. Alessandro Castelli says :

    Ho visto la soddisfazione di Berlusconi che “gondolava” visibilmente alla rielezione di Napolitano e quella di Bersani, che dava pacche sulle spalle e abbracci ad Alfano e altri, prima e dopo le votazioni per il Presidente della Repubblica…Ho visto con quanta veemenza hanno applaudito i deputati al raggiungimento della rielezione di Napolitano e come tanti di loro si sono rivolti ai Cittadini deputati del Movimento 5 Stelle, quasi per dire, “avete visto, ce l’abbiamo fatta noi ancora una volta, cosa pensavate di fare?” Non ho visto le lacrime di Bersani che sicuramente soffrirà per le sue dimissioni, ma probabilmente ancor di più perché sperava di completare la sua carriera politica come Primo Ministro e invece non ce l’ha fatta,,,,Il suo “compare” Berlusconi si è dimostrato persona “per bene” perché ha anteposto (dice) gli interessi di partito a favore di quello nazionale (sperando ora di ricevere in dono quella riforma della Giustizia che vuole lui…a favore di chi, dei “semplici” Cittadini o dei Deputati come lui???)..Ma questo Paese ha bisogno di Riforme vere, si di riduzione dei costi della politica (il Presidente Italiano guadagna all’anno, se non sbaglio, 4 o 5 volte più di quello U.S.A.tanto per dire) e dovrebbero essere fatte a favore delle Nuove Generazioni, per la Ricerca, per l’Occupazione vera, per la Risoluzione dei Conflitti che assillano il nostro Paese e le Famiglie! Vorranno fare questo oppure mascherare ancora buoni propositi in una “semplice” deriva autoritaria per azzittire il dissenso e la Politica Nuova di cui abbiamo realmente bisogno?

    • solleviamoci says :

      “…oppure mascherare ancora buoni propositi in una “semplice” deriva autoritaria per azzittire il dissenso e la Politica Nuova di cui abbiamo realmente bisogno?”
      E’ proprio questo che fanno, caro Alessandro, e l’indicazione di Amato premier ne è la riprova. Siamo in piena ‘restaurazione della Prima Repubblica’.
      mauro

  2. Alessandro Castelli says :

    Infatti….spero solo che se ne rendano conto i Cittadini tutti e i parlamentari che si illuminino!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: