Tanti ragazzini tra i migranti soccorsi nel Canale di Sicilia

Tanti ragazzini tra i migranti  soccorsi nel Canale di Sicilia
Uno sbarco di immigrati

Tanti ragazzini tra i migranti soccorsi nel Canale di Sicilia

Erano in 78 a bordo di un barcone di 20 metri, con il motore in avaria. Tra loro 44 minori. Sono stati soccorsi dalla Guardia costiera. Nelle ultime due notti sbarchi anche in Puglia e Calabria

.

Settantotto migranti, tutti uomini, oltre la metà, quarantaquattro, ragazzini. Erano a bordo di un barcone di 20 metri, con il motore in avaria. L’imbarcazione era stata avvistata ieri pomeriggio da un elicottero della guardia di finanza in servizio di perlustrazione nel Canale di Sicilia. Si tratta dell’ultimo sbarco avvenuto nelle ultime due notti: oltre che in Sicilia si sono registrati arrivi di migranti anche a largo delle coste calabresi e pugliesi.

Sicilia.
A Siracusa “un’imbarcazione da pesca con scritte arabe, è stata avvistata da un velivolo della Guardia di finanza”, ha spiegato il portavoce della locale capitaneria di porto. Scattato l’allarme, l’imbarcazione è stata intercettata dalle due unità navali della guardia costiera “circa 25 miglia a largo delle coste di siracusa”.

Il barcone con a bordo i migranti “era alla deriva a causa di un’avaria al timone” e “date le condizioni del mare è stato impossibile il trasbordo, pertanto l’imbarcazione è stata rimorchiata da due unità navali della guardia costiera insieme ad altre due della finanza fino all’interno del porto grande di siracusa”, è la ricostruzione dell’operazione di salvataggio coordinata dal comando generale della Guardia costiera e dal sottocentro di soccorso di Catania. E’ qui che verranno trasferiti i minori i quali, in prima battuta, sono stati condotti stanotte, insieme ai maggiorenni in buone condizioni di salute, “presso l’istituto Umberto primo di Siracusa, un centro di accoglienza”, ha indicato il portavoce, spiegando che delle quasi 80 persone soccorse “alcune sono state ricoverate presso l’ospedale civile di siracusa, mentre altre attenzionate in quanto disidratate e spossate”. “Probabilmente – ha aggiunto – i tre scafisti si nascondono tra i migranti soccorsi, mentre il barcone è stato posto sotto sequestro e verrà poi demolito in base alla legge vigente”, ha concluso.

Calabria e Puglia. Sempre nella notte un gruppo di altri 12 migranti è stato salvato dai carabinieri a largo delle coste calabresi, mentre due notti fa la guardia costiera di Gallipoli, in provincia di Lecce ha soccorso 32 persone – 10 uomini, 7 donne e 15 bambini di cui un neonato di appena 2 mesi – lasciate ancorate in mare su una barca a vela di 10 metri: gli scafisti erano, intanto, fuggiti a bordo di un’imbarcazione secondaria, poi ritrovata dagli inquirenti poco distante.

“Non conosciamo il luogo di partenza dell’imbarcazione, ma i migranti sono di nazionalità afgana e siriana e sono tutti in buone condizioni di salute”, ha indicato Achille Selleri, comandante in seconda della capitaneria di porto di Gallipoli della Guardia costiera.

.

fonte palermo.repubblica.it

PRINT – EMAIL – PDF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: