2012, Fine del Mondo? Forse. Ma salvarsi si può

http://blufiles.storage.live.com/y1pK7AX4NGc3u434flzEm51Xok5hP2AfJIoPvHJyDcaFjDOs0UuK5IKyH8zSbzJZ4Cvl0zBlpt1JF0

Profezie Maya, i 3 giorni di buio.. Internet è percorsa da un’onda di profezie più o meno catastrofiche. Si stanno pubblicando libri, a ritmo sempre più serrato, sull’argomento. La verità è che nessuno sa come andrà a finire, o, alla fine, chi avrà ragione. Ma c’è chi anche si sta preparando all’eventualità, con un progetto, Progetto2012, che ha comunque del buono, se non altro perché propone una visione dell’uomo ed a un ritorno ad uno stile di vita più sano e condivisibile. Leggete tutto. Poi riflettete.

solleviamoci

____________________________________________________________

NOTA INTRODUTTIVA: Visto il verificarsi di lievi malintesi da parte di alcune persone che ci hanno contattato, sentiamo la necessità di precisare che questo nostro sito NON è un’associazione di alcun tipo né un ufficio preposto a dare informazioni di alcun genere riguardo ai temi sotto riportati, ma è semplicemente l’esposizione chiara e dettagliata dei pensieri ed intenti di un gruppo di persone. Pertanto, per non incorrere in errori dovuti ad incomprensioni preghiamo, chi ne abbia l’intenzione, di leggere il testo riportato di seguito con la massima attenzione.

Grazie.

.

COSA ABBIAMO RACCOLTO A PROPOSITO DEL 2012

Nella precedente stesura esposta qui di seguito, facevamo riferimento a dati da noi raccolti in alcuni anni di ricerche riguardanti l’anno 2012. Si parlava ancora di eventi apocalittici, e serpeggiava tra le parole una sorta di paura per il futuro. Infatti ci siamo dati la libertà di eliminare alcuni passi che proprio non sopportavamo più.
Con questo non vogliamo rimangiarci le parole, ma il nostro approccio verso questa materia con il tempo è maturato, ora vediamo la cosa sotto una differente luce, con un approccio sicuramente meno allarmistico. Paura in effetti non ne abbiamo mai avuta, però siamo sempre più convinti che la vera salvezza si avrà probabilmente solo con una vita realmente serena al di fuori dai dogmi imposti dalla società del potere.
Ed inoltre, il motivo principale che ci ha spinti a fondare questo progetto è esposto molto chiaramente nell’ultimo paragrafo di questo scritto.

Molti di coloro che approdano su questo sito hanno già sentito parlare dei probabili eventi legati all’anno 2012. Un anno che vanta numerosi appellativi tra cui: “La fine del mondo”; “L’epoca dei cataclismi”; “L’anno del cambiamento materiale e spirituale”; “La fine di un’era ipotizzata dal popolo Maya”; e così via. E’ appunto a queste persone che principalmente ci rivolgiamo.
Agli altri che, per mezzo di qualche motore di ricerca ci sono invece capitati per caso e che per la prima volta si trovano di fronte a questo argomento, diamo l’invito a continuare a leggere. Potrebbero scoprire una nuova realtà.

Secondo ricerche da noi effettuate, ci risulta che il 21 dicembre del 2012 la rotazione della Terra sul proprio asse subirà una fermata che durerà 72 ore per poi riprendere a ruotare in senso inverso, con la conseguente inversione dei poli magnetici. Questa fermata darà probabilmente luogo a eventi climatici e sismici anomali di grandi proporzioni, e ne verrà coinvolta l’umanità intera.
Detta così sembra una di quelle notizie brutali da rotocalco per i fanatici dei cataclismi, ma senza inutili giri di parole i fatti dovrebbero essere questi.
Certo, parlare in questi termini e poi dire che di salvare “la pelle” non ce ne importa molto sembra una contraddizione. In effetti, se le cose dovessero stare veramente così, sarebbe del tutto inutile affannarsi nel tentativo vano di “fare qualcosa”, visto che di fronte a eventi di questo calibro non c’è proprio niente da fare, semmai ci sarebbe da approfittare di questo “regalo dall’universo” per cambiare decisamente approccio alla vita.

Infatti, uno dei principali motivi che ci ha spinti a fondare questo sito internet è che da troppo tempo ormai si sta parlando ovunque di questo possibile evento, ma da noi in Italia si sa ancora troppo poco e si fa ancora meno.

Sono ormai tante le persone che si stanno interessando a tutto quello che viene scritto sull’argomento 2012, sia su carta che su internet (dove molto è scritto in lingua inglese penalizzando purtroppo ancora tante persone).  Basta infatti digitare “2012” o qualcosa che riguardi “l’inversione magnetica” o ancora il “calendario Maya” su un qualunque motore di ricerca per vedere apparire una moltitudine impressionante di articoli al riguardo. Dai più allarmistici dove vengono enumerate dettagliatamente le varie catastrofi ambientali previste per i prossimi anni; a quelli di tendenza New Age dove si parla prevalentemente di cambiamenti spirituali; o ancora a una moltitudine di vere baggianate che è meglio neppure nominare. Insomma ce n’è per tutti, ma con pazienza, buon senso, perseveranza, e guidati anche un po’ dall’istinto, si riesce a prendere da parte solo il buono.

Pare che il fenomeno 2012 sia del tutto naturale per la nostra Terra e che, stando al computo del tempo del calendario Maya basato sulla “precessione degli equinozi”, si manifesti con regolarità ogni 12.960 anni  (a seconda dell’attendibilità delle fonti questa cifra risulta diversa, anche se poi tutte le interpretazioni sono concordi riguardo alla data del 2012, inizio dell’era dell’Acquario). E anche se a tutto oggi ci viene taciuto, sembrerebbe noto anche alla scienza ufficiale che sfrutterebbe, tra i numerosi metodi di datazione, proprio l’inversione magnetica terrestre.

La Terra avrebbe iniziato la sua fase di rallentamento già intorno agli anni ’60 del novecento (primi rilevamenti effettuati), un rallentamento iniziale che, anche se di portata sicuramente infinitesimale, è stato comunque taciuto. Questa lenta frenata avrebbe un andamento esponenziale e non lineare, perciò si avrebbe una fase iniziale del rallentamento quasi “nulla” ed una finale molto accentuata. In pratica, se disegnassimo su un piano cartesiano gli anni sull’asse x e la velocità di rotazione sull’asse y, otterremmo una linea retta che quasi repentinamente si dirigerebbe verso l’alto.  Dunque si noteranno visibilmente gli effetti di questo rallentamento soltanto in prossimità di questa ora X, cioè il 2012, cioè fino alla totale fermata. Questo giustificherebbe l’ignoranza dilagante. Per chi non è munito dei giusti mezzi di misurazione, un minuto in più o in meno nell’arco di un anno fa poca differenza. Nell’epoca attuale, però, ci troviamo a perdere ormai alcuni minuti ogni anno, ovvero i giorni si stanno allungando, ma la disattenzione umana unita al sofisticato sistema di occultazione, ne rendono difficile il rilevamento. Abbiamo provato a misurare con metodo empirico, non avendone altri a disposizione, il rallentamento della rotazione terrestre.  Dal luglio dell’anno 2004 al luglio dell’anno 2005, secondo le nostre osservazioni, la Terra ha rallentato di circa 3 minuti. E dal luglio dell’anno 2005 al luglio dell’anno 2006 di circa 5 minuti. Ma ripetiamo, il nostro metodo è veramente empirico e non fa di certo testo.

Le conseguenze più importanti nei due/tre anni che precederanno e seguiranno l’anno 2012, potranno essere soprattutto di carattere meteorologico e sismico. Per via dell’anomalo riscaldamento e raffreddamento della crosta terrestre, dovuto ai giorni e alle notti più lunghe, il clima potrà subire un temporaneo stravolgimento a causa del quale potremo avere piogge e venti di grande entità (cosa che in piccola parte si sta già verificando). I mari e gli oceani potrebbero straripare dai loro attuali confini in conseguenza alla repentina frenata della rotazione e all’assestamento della crosta terrestre, cosa quest’ultima che darà origine inoltre a eventi tellurici. Per il genere umano sarà un duro colpo, ma come è già avvenuto a cadenze regolari nelle epoche del passato, gran parte dell’umanità sopravvivrà.

Per quanto ci risulta le uniche notizie attendibili straordinariamente concordanti tra loro, e alle quali noi ci sentiamo di dare credito, ci vengono dagli antichi popoli e da tutti i messaggi che ci hanno lasciato. Da ogni civiltà progredita del passato, lontane tra loro anche migliaia di chilometri, ci arriva un preciso monito a metterci in guardia sul nostro destino legato a questo importante passaggio epocale.

“… Il secondo scenario, che la logica può aiutarci a ricostruire, è molto più cupo e forse meno accettabile, soprattutto da coloro i quali vedono nella nostra civiltà l’unica che abbia raggiunto un certo grado di sviluppo intellettuale e tecnologico. La mitologia e la tradizione sono stati il veicolo di trasmissione per un messaggio di avvertimento, una specie di S.O.S per la nostra civiltà, per metterci in guardia da qualcosa di ciclico, che a ritmi lontani, ma precisi, deve tornare a colpire la nostra cara Terra. L’antica civiltà umana, che abitò la terra ben 13.000 anni or sono, venne sconvolta da una serie di terrificanti e devastanti cataclismi, che colpirono il nostro pianeta in maniera repentina ed istantanea…” da: “Il codice degli dei” di Giorgio Terzoli.

Ma qui ci  fermiamo. Le informazioni che abbiamo riportato fino ad ora sono solo una piccola parte delle nostre personali ricerche, e oltretutto sono incomplete dal momento che questo complesso argomento non prevede soltanto avvenimenti di tipo puramente materiale. Probabilmente ci troveremo di fronte a qualcosa di cui tutta l’umanità ne conosce inconsciamente i risvolti spirituali e che sta ormai da tempo attendendo. Ci siamo documentati al massimo delle nostre possibilità e continuiamo a farlo, abbiamo anche interpellato alcuni esperti di varie materie legate all’evento e le opinioni sono molte e molto controverse. Non essendo noi scienziati o veggenti, non sappiamo né intendiamo dare spiegazioni a questioni storiche, spirituali, scientifiche o parascientifiche legate all’anno 2012. Rischieremmo di creare facili o falsi allarmismi, e poi il fine primario di questo sito è un altro. Inoltre siamo dell’idea che il percorso conoscitivo, giusto o sbagliato, debba essere personale, di conseguenza ogni informazione data da noi in proposito potrebbe essere fuorviante o lontana dal vero. Invitiamo dunque chiunque sia desideroso di approfondire l’argomento a informarsi per proprio conto attraverso gli innumerevoli e più autorevoli scritti e siti-web preposti a tale scopo.

CHI SIAMO

Il tutto è iniziato da un piccolo gruppo di persone. Da alcuni anni leggiamo e ci documentiamo sugli eventi del 2012 e possiamo assicurare che se in passato qualcuno di noi avesse ascoltato discorsi riguardanti spiritualità, profezie, cataclismi o cose di questo genere, avrebbe pensato che a farli erano dei fanatici, illusi, creduloni, insomma della “gente pericolosa”. Oggi, dopo aver letto, studiato, osservato attentamente le persone e la società in cui viviamo, ma soprattutto dopo esserci liberati dai pesanti fardelli del moralismo, della facile indignazione e del senso di colpa, il nostro pensiero è cambiato. Anzi, per ironia della sorte, oggi siamo noi che rischiamo di essere additati come quegli illusi e fanatici. Questo, però, non ci spaventa. Già solo la consapevolezza di lavorare per una così bella causa, ci ha dato una forza straordinaria che siamo pronti a condividere con chiunque si senta pronto.
Non apparteniamo a nessuna setta e non siamo legati a nessun credo religioso, anche se ognuno di noi ha già intrapreso il proprio percorso spirituale. Siamo esseri spirituali liberi in quanto riteniamo che ogni religione (= legare, vincolare dal latino religio, religare) possa essere limitante e a volte fuorviante per avere una giusta visione della completezza di un essere umano e di tutto ciò che lo circonda.
Crediamo inoltre che gli avvertimenti prospettati dalle molte profezie inviateci dal passato siano veri e in procinto di avverarsi. Il 2012 sarà con molta probabilità la “fine di un’epoca”, ma non la “fine del mondo”. Forse ci saranno momenti difficili per tutti, ma alla fine ci sarà un premio per coloro che avranno seguito l’unica strada possibile: la strada del buon senso e dell’amore.

GLI INTENTI

Lo scopo è di riunire tutte quelle persone che abbiano affinità di pensiero e che abbiano soprattutto lo stesso metro di misura verso i valori fondamentali della vita e del nostro futuro.

La storia ci insegna che riunire gruppi di persone in comunità, e in modo particolare per gli individui che abbiano sempre vissuto in società moderne come la nostra, non è cosa di facile impresa. E poi c’è la parola “comunità” che da sempre suscita le più disparate polemiche, e a volte non a torto.  In un luogo come il nostro, dove più che accomunarsi il genere umano tende sempre di più all’isolamento, parlare di comunità fa quasi venire i brividi.

L’immagine che la civiltà moderna è riuscita a inculcare nelle menti degli uomini è quella di una famiglia vista come un nucleo assolutamente staccato dal resto del mondo, barricato dietro le quattro mura di casa e plagiato dalle mille distrazioni tecnologiche e prodotti di consumo. Ecco che questo atteggiamento ha portato lentamente la persona ad essere mal disposta verso una genuina comunicazione con l’esterno, che anche quando si riesce ad instaurare è comunque filtrata da così tante infrastrutture e falsità da risultare addirittura dannosa.
E poi, anche la letteratura e il cinema non danno certo un aiuto con le loro rappresentazioni di comunità di confine fallimentari ridotte a nuclei disorganizzati di persone in balia della peggiore sorte.

A dispetto di tutto questo, crediamo fermamente che l’essere umano, per sua natura, sia invece in grado di convivere piacevolmente e soprattutto intelligentemente con altri membri della sua stessa specie. Anzi, questa è la sua più vera e più profonda natura, che poi nei millenni è stata (o ci è stata) talmente soffocata da essere dimenticata. Cito come banale esempio le tribù africane, amazzoniche, australiane e altre ancora (purtroppo quasi tutte ormai sterminate dalla società moderna), fondate sui principi della grande famiglia. Comunità per nulla retrograde, come invece ci hanno sempre fatto credere o insegnato fin da piccoli, ma progredite sia sotto l’aspetto spirituale che materiale. Società organizzate intelligentemente che vivevano senza farsi mancare le materie prime per la sopravvivenza ma senza per questo danneggiando l’ambiente circostante o peggio i loro simili. Probabilmente non conoscevano le comodità così come le intendiamo noi oggi, ma non dovevano neppure pagare il duro tributo che ci ha mutilato le parti migliori.

QUALI SONO LE PERSONE ADATTE AL PROGETTO

Nessuno è all’altezza di un simile giudizio. Ma nonostante la domanda possa sembrare apparentemente difficile, dà invece adito a risposte ovvie: la persona che vuole avvicinarsi a questo progetto deve avere l’animo pulito, non deve avere doppi fini, e deve saper affrontare qualunque problema con fermezza e allo stesso tempo con umiltà e buon senso; una persona pronta al continuo raffronto con gli altri, ma scevra dalla brama di supremazia.
Potrà avere capacità pratiche e teoriche in qualche specifica materia, ma non importa che abbia o meno titoli di studio. Chi avrà conoscenze specifiche le insegnerà a chi non le ha.

I MEZZI

Dovremo prepararci ad avere tutto il necessario per la sopravvivenza del nostro nucleo di persone e di tutti coloro che strada facendo si uniranno a noi. Dovremo avere animali da latte, da uova, da lana. Alcuni ettari di terra fertile da coltivare. Macchine e attrezzi agricoli per la semina, il raccolto e i trattamenti dopo il raccolto. A questo proposito bisognerebbe dare particolare attenzione agli insegnamenti di Rudolf Steiner sulla Agricoltura Biodinamica. Ci serviranno pompe sommerse eoliche, generatori di corrente fotovoltaici ed eolici (se ci sarà consentito vorremmo riuscire ad avvicinarci alle scoperte e agli studi di Nikola Tesla per poter avere energia libera e pulita), impianti termici a biomassa (combustibile biologico prodotto dallo scarto ad esempio del mais) e altro ancora. Abitazioni semplice e modeste costruite in modo robusto economico e nel pieno rispetto dell’ambiente circostante.

Sembrerebbe una meta ambiziosa dispendiosa e di difficile attuazione, ma non è così! Abbiamo già messo insieme un piccolo fondo comune che ci permetterà per lo meno di iniziare. L’unione fa la forza e se ognuno metterà quello che può non mancherà niente a nessuno.

IL LUOGO

? (il punto interrogativo non faceva parte del testo originale, ma in questo preciso momento siamo messi così).

CONCLUSIONE

Siamo determinati a proseguire il nostro cammino, già in parte descritto in queste righe, e se tutto ciò che si è detto o scritto sul 2012 non fosse vero (cioè se nel 2012 non accadrà proprio un bel niente di niente), continueremo per la strada intrapresa perché, sia spiritualmente che materialmente, sarà comunque migliore di quella offertaci da questa società agonizzante fondata su valori inesistenti e soprattutto sulla paura.

Grazie.

info@progetto2012.it

.

fonte: http://www.progetto2012.it/Pagina_Doc_Originale.htm

1.003 risposte a “2012, Fine del Mondo? Forse. Ma salvarsi si può”

  1. Mario dice :

    Ciao,sono entrato in questo blog,perchè da qualche tempo ho iniziato a leggere David Icke..ed ho cominciato a interessarmi a tutti questi argomenti,li trovo molto interessanti e vorrei approfondire di più.Vorrei saperne di più su questo gruppo e quante persone ne fanno parte. Grazie

    • alice dice :

      Io vivo su una piccola isola della laguna veneta. Ho una bambina meravigliosa che ha 19 mesi. Ho 22 anni.
      Sto pochissimo con mia figlia, perchè io e mio marito lavoriamo molto, nella speranza di darle una vita meno dura di quella che abbiamo avuto noi, io in particolare.
      Tra 3 anni mia figlia ne avrà 5 e non merita di morire.
      Lo so che muoiono centinaia di bambini ogni giorno, ma sfido qualunque mamma al posto mio, a dire ‘ se è destino che mia figlia muoia non ci posso fare niente’.
      Francamente fino a ieri di questo argomento non sapevo nulla, a parte che mio padre e sua moglie sono Testimoni di Geova.
      Chi ne sa qualcosa sa cosa intendo.
      Loro credono esattamente tutto ciò che riguarda la violentissima fine di un’epoca, per un nuovo luminoso inizio.
      Io non sono mai riuscita a credere in Dio, forse perchè a volte sono stata, e forse sono, troppo arrabbiata con Lui.
      Ragionando so che ho mille motivi e più per essere felice, ma a volte, quando non ho 10 minuti in una giornata da dedicare al mio piccolo angioletto, mi chiedo se sia questo il modo di vivere.
      Qualsiasi cosa succederà, credo che dovrei iniziare a credere per avere il diritto di pregare.
      Mi importa solo che mia figlia viva felice, e che sia lei a seppellire me, possibilmente quando sarà adulta e non cucciola come ora.
      Sono presa dal panico, questa faccenda rapresenta proprio gli incubi che ho da quando è nata:
      lei ha fame e sete, e io non ho nulla per lei se non il mio corpo.
      Nessuno in questi commenti mi sembra eccessivamente preoccupato.
      Possibile che solo io sia terrorizzata?

      • Enzuccio dice :

        Ciao Alice,
        beh, come dici te, è normale essere preoccupati…
        …purtroppo molti, come te, appunto a volte cadono vittima di sbagliate informazioni…
        …non sta scritto da nessuna parte che in quella ipotetica data dovremo morire, per cui stai sicuramente tranquilla…
        …probabilemente accadrà si, qualche cambiamento per l ‘ umanità, ma ninete di cattivo, a maggior ragione che te lo dicano i tuoi che sono testimoni di Geova, ma questo non c entra…
        …cè la versine Maya, secondo la quale sarà la fine dell età dell’ oro, e sarebbe pure ora, ma niente di cattivo…
        …cè la versione Cristiana, vedi il fenomeno Medjugorjie, quante volte siamo messi in guardia da possibili avvenimenti che dovranno accadere, da un momento all’ altro…
        …e noi non ci preoccupiamo mai!!!
        Ma, ora dico io, cè bisogno di aspettare che ce lo dica la scienza per iniziare a preoccuparci?? La religione non serve, che a differenza di altro, dà pure speranza??
        Sta tranquilla, cara alice, per tua figlia, perchè crescerà, se Dio vorrà avrà una famiglia e farà tanta strada…perchè tranquilla nell’ ipotetico 20/12/2012 non morirà proprio nessuno, a parte qualche poveretto che magari giungerà alla fine proprio quel giorno, come ogni giorno tra l altro…
        …non farti ingannare dalle cattive informazioni…leggi la bibbia!!!
        ciaooooo… ;P

      • Francesco dice :

        Ciao, i tuoi pensieri somigliano ai miei, e quando ho letto la risposta che ti hanno dato posso dire…. ma come fai ad asserire che non morirà nessuno? come puoi avere uesta certezza quando si sa per certo che in america stanno finendo di costruire un bunker dentro una montagna che a sentir loro serva solo per proteggere le piante a rischi di estinzione ahahahaha un bunker che contiene 1000 mini rifuggi???
        Credo che tu abbia tutto il diritto di essere preoccupata ma non fare che questo si trasformi in paranoia, io ci sto lavorando e sto almeno tentando di dare una soluzione logica alla cosa sia che si avveri l’inevitabile sia che non si avveri, ma almeno non posso dire di essere rimasto con le mani in mano.
        se vuoi maggiori notizie scrivimi info@orochiaro.net

      • claudio dice :

        ciao alice comprendo perfettamente le tue paure di madre, ho anch’io 2 bambini piccoli, 25 e 4 mesi e sento per loro la responsabilità di dare un futuro. per il memonto riesco a controllare l’anzia e sopratutto di mia moglie, anche se è difficile immaginare un futuro che ti costringe a prendere subito delle decisioni (restano solo 22 mesi), vendere tutto, comprare dove?, appunto dove andare, con chi? quali effetti personali portarsi dietro, che tipo di cibo portarsi?, io vorrei aggregarmi a qualcuno ma non conosco nessuno…..tuttavia penso che Dio ci illuminerà e ci porterà sulla giusta via.
        Cara Alice per pregare occorre solo farlo, nessun protocollo da rispettare, anche se per secoli la chiesa ci ha raccontato che per espiare i nostri peccati c’era bisogno di un prete, la verità è che siamo a tu per tu con Dio senza altri intermediari e tra poco ….. si renderà evidente…… io cerco qualcuno a cui aggregarmi….. l’email che mette il progetto2012 non riceve posta, l’ho mandata ed è ritornata indietro…… lancio un appello a chi volesse creare una comunità …. Claudio (clasol27@yahoo.it)

      • cynthia dice :

        Cara amica io ho tre figli alyce alessio ed yenia chi meglio di me può capirti…. sai se mi metto in un angolo a pensare a questa cosa mi sento già morire dentro i ns figli cosi piccoli non meritano questo.. e nemmeno noi.
        Poi credo in altre cose, credo in gesù che ha sacrificato la sua vita per noi e mi dico possibile arrivano i maya e decidono loro per tutti noi? allora gesù per chi si sarebbe fatto morire?…
        Poi diciamocela tutta, moriremo? E va bene ma che sia di morte fulminante senza sofferenza e che sia per tutti nella mia famiglia xche se davvero nell’aldilà qualcosa esiste noi saremo dinuovo insieme….

      • andrea dice :

        La fine di un epoca e l’inizio di un altra fa parte della storia del nostro pianeta…non è certo una novità.
        Cari amici la vita è evoluzione continua.L’umanità si è persa in cose inutili guardatevi in giro…la natura l’abbiamo insultata per anni in nome del potere e del danaro…non c’e più evoluzione… c’è involuzione e questo non fa parte dell’universo quindi? L’universo resetta si cura dalla sua malattia noi piccoli batteri.Chi sarà in sintonia con l’universo sarà preservato, chi avrà il cuore giusto verra salvato perchè necessario per la rinascita.
        Le religioni hanno fatto la loro parte non servono a nulla sono solo strumento di potere e di divisione fra i popoli.Esiste un solo Dio quello che dimora in noi dentro il nostro cuore e niente e nessun uomo si può arrogare di dire di essere il suo rappresentante.
        I poteri economici ci hanno portato a disastri di dimensioni gigantesche ci stanno portando alla schiavitù e all’impoverimento creando anche li divisioni ma pensate che questi signori sono fatti di cellule pure loro ma il loro pensiero è uno solo:il profitto… ma per fare che?Controllarci e farci diventare macchine da consumo.Loro avranno la loro giusta punizione proprio dal 2012.
        Solo elevando la nostra energia sul cuore e pensando giusto cambiando il nostro modo di pensare togliendo la nostra parte negativa potremo salvarci da tutto ciò per un futuro migliore.
        Ho rinunciato ai figli perchè sapevo di tutto ciò gia parecchi anni fa. Passato il 2012 allora se necessario mi concederò questa gioia felice di vederli vivere in un mondo migliore fatto di amore e rispetto reciproco.
        A voi che aspettate il 2012 fate attenzione ai vostri pensieri…vi amo

      • antonino dice :

        cara alice ,
        le cose che devono accadere non sono delle più felici , sono anche io padre di 3 bambini piccoli e io e mia moglia ci litighiamo perche io posseggo un dono vedo il futuro e quando gli racconto le cose che devono accadere lei si altera e mi dice che non voglio bene ai miei figli.
        tutte le cose che stanno accadendo nel mondo le ho previsto come il terremoto in abruzzo , in cile , in giappone ,in cina , il grande incendio in russia , le alluvioni in italia , in india ecc… quello che ti dico avvicinati alla chiesa anche se quello che ai passato in precedenza con tuo padre , ricordati che il signore affligge ma non abbandona e n on devi essere arrabiata con dio , ti consiglio di leggere la bibia e in particolare san giovanni e capirai tante cose, prega molto e stai di piu con tuo figlio perche ne ha bisogno .
        su quello che accadra non te lo posso dire ma chi ha fede in dio si salvera e chi morirà – vivrà
        ciao

      • Andrea P dice :

        Di storie su questo 2012 ce ne sono a milioni. Ci credo,non ci credo? all’inizio no.. poi ti informi,studi.. e alla fine ho cominciato a prepararmi da più di un anno. di tutte le informazioni raccolte,nel massimo rispetto anche di quelle in cui non credo neanche un po, ho dedotto, anche sulla base di informazioni non facili da reperire, che; non so se proprio in quel giorno, se già da prima, o fotrse un po dopo.. ma.. qualcosa succederà, anzi è già iniziato. Ho costituito un gruppo, poi una serie di gruppi.. ho approntato un kit, grazie alle mie esperienze di viaggiatore dei deserti, e trekker alpino. Un Total Survival Kit,ora adottato da alcuni reparti della protezione civile in volontariato, e da aziende private come la tactical Defense Agency. Bella soddisfazione certo e sperando che tutt’alpiù, possa servire per qualche giorno di sano trekking, io a chi ne fosse interessato, posso dare sia la lista che fornirlo.Posso inoltre fornire il protocollo che usiamo, e chi vuole può unirsi. Il protocollo a breve sarà pubblicato. Un augurio.. che Dio sia con noi !

    • urlo dice :

      ciao son una futura progettista che si vorrebbe specializzare nella progettazione di alloggi smontabili ecosostenibili e autosufficienti…fine del mondo o no dobbiamo ridurre emissioni di CO2 e di radioattività nell’atmosfera

      • sergio dice :

        salve io dovrei diventare un futuro idraulico, e sto studiando, in quanto all’idraulica le energie rinnovabili e a risparmio energetico, come caldaie a biomasa con meno emissioni di co2, pannellisolari, gronde con recupero h2o pivane… sfruttiamo le risorse che ci da la terra al meglio, senza farle del male, che di questo passo mi sa che madre natura si incazza, e l’affrica potrebbe rimanenre senza acqua e già ne hanno poca, l’ultimo ghiacciaio sta diminuendo sempre piu di proporzioni ogni anno che passa, se ce ne stiamo a guardare senza fare nulla anke a non volerlo ci saranno delle vittime.

      • Claretta dice :

        urlo, quello che dici nn ha nessun senso, cosa ce ne frega se sarai o sei una progettista? leggiti la domanda prima di rispondere

    • ilprofetamayaporatatoredellaverità dice :

      Voi siete tutti matti. Il mondo sta andando in rovina perchè ci sono persone come voi.
      1° teoria: SMONTATA
      Inversione dei poli.
      L’ inversione dei poli è un cambiamento che avviene in migliaia di anni e, come succede in queste situazioni, sarà così lento che le persone ci si abitueranno senza neanche accorgersene, fino a quando i poli saranno invertiti del tutto. E anche allora non succederà niente.
      2° teoria: SMONTATA
      Nibiru.
      Nibiru non esiste, quindi non sto neanche a sbiegare i motivi per cui non si dovrebbe abbattere sul nostro pianeta.
      3° teoria: “NI”
      Tempeste solari.
      Le tempeste solari sono comunque un fenomeno che si è ripetuto molte volte nella storia della Terra, di sicuro avrà delle conseguenze, ma non porterà di certo alla fine dell’umanità.

      Ci sono molte altre ipotesi, ma da quanto sono stupide non stò neanche a citarle.

    • gabriele dice :

      Ciao… io seguo questa cosa da molti anni, sono di mente aperta ma molto critico, in effetti c’è qualcosa che non va, qualcosa che non ci raccontano… Poi ti metti a indagare e se hai la fortuna di parlare qualche lingua straniera indaghi anche all’estero… Beh fatto sta che io ed alcuni amici ci stiamo preparando. Abbiamo una grande casa nel trentino situata da circa 800 mt, da dove si possono raggiungere facilmente dei rifugi di montagna situati sopra i 1600 mt. Un po alla volta stiamo stivando cibi a lunga conservazione e medicinali a largo spettro. Abbiamo comprato cisterne per raccogliere l’acqua (in internet se ne trovano fino a 5000 litri a prezzi accessibili) e sementi. Abbiamo pensato anche a come difenderci… Sappiate tutti che è importante formare un gruppo e piu il gruppo è grande piu possibilità ci saranno di riuscire a sopravvivere. Vigerà la regola del tutti per uno e uno per tutti. Per l’elettricità ci siamo affidati ai panelli solari trasportabili come valige. Ricordatevi che probabilmente il problema piu grande non sarà il “mentre” ma il dopo… Organizzatevi, se non accadrà niente avrete fatto una bella esperienza di vita… se invece accadrà qualcosa beh… ringrazierete Dio di aver voluto essere “creduloni”..

      Ciao e in bocca al lupo.

      Gabriele

      • bruno dice :

        Ciao, sono anch’io del trentino, abito a 600 metri ma ho una casa a mille metri con possibilità di arrivare in rifugi a quote molto alte nel giro di poco tempo…sono ai piedi del passo manghen tra Telve e torcegno…voi di che zona siete?

      • marcello dice :

        contattami ti prego

      • alessandro delprato dice :

        questo mondo merita di finire.al giudizio universale non ci sono raccomandazioni o politica che tengano

  2. MariaSerena dice :

    Sono interessata al Vostro progetto. Desidero ricevere maggiori informazioni per capire se poterlo condividere ed in che modo. Grazie. MariaSerena.

    • roberto dice :

      Sono interessato al vostro progetto. Desidero ricevere maggiori informazioni per capire se poterlo condividere ed in che modo.
      Grazie. Roberto

      • Paolo dice :

        Ciao, sono interessato al vostro progetto.desidero avere maggiori informazioni per capire se poterlo condividere ed in che modo. Grazie Paolo

  3. MAURO dice :

    SE C’è DA TROMBARE SONO DEI VOSTRI

  4. Davide dice :

    Ragazzi,ancora con queste storielle da bambini? Voglio ricordare a tutti voi questa storia del 2012 non ha fondamenta scientifiche, è un po come la storia del 2000, crush globale, millennium bug ecc tutte cazzate…scommetto che avete “raccolto informazioni” giusto per far visitare il sito..bella trovata, ma cercate di non prendere in giro le persone facilmente influenzabili.

    • Sergio dice :

      io invece credo che a te materialmente non ti manchi nulla, e credi di essere molto meno influenzabile a queste da te dette cazzate, cmq io non sottovaluterei i maya, perchè dicesi, che gli astronomi maya erano dei mostri che ad occhio nudo, senza nessun genere di macchinario, riuscirono a calcolare la durata del mese lunare di 29,53020 giorni con un errore di appena 34 secondi rispetto a quella che sappiamo oggi essere la lunghezza effettiva di 29,53059…. tutto ciò piu di 2000 anni fa caro il mio ragazzo che dice che sono cose da bambini…. è che hanno ragione questi ragazzi secondo me che l’essere umano stà, oltre al rovinare il nostro bellissimo pianeta, stà rovinando se stesso, anzi ci stiamo rovinando a vicenda perchè siccome la gente ha paura a guardare la realtà in faccia perchè la realtà brucia, si nascondono dietro coloro che sono, anzi si credono di essere potenti. Dietro coloro che hanno tutto non c’è niente! Ragazzi se un giorno leggerete questa cosa dovete sapere che vi stimo per le ricerche che state svolgendo

  5. solleviamoci dice :

    @MariaSerena: noi non siamo i promotori di alcun progetto. L’indirizzo e-mail cui rivolgersi x maggiori dettagli è nel testo – loro ne sanno decisamente più di noi!

    @Davide: analogo discorso vale x te. Noi ci siamo limitati a riportare l’articolo, non abbiamo “raccolto informazioni” personalmente. Quanto poi ad un’eventuale volontà di dare maggiore visibilità al nostro sito, niente di più falso. Chi vuole leggerci ci trova, magari anche per sbaglio. Ma faremmo troppa fatica a trattare di temi che di questi tempi interessano alla maggior parte dei lettori italiani. Pensaci: dovremmo prima di tutto fare sondaggi, poi metterci alla ricerca di materiale che, oltretutto, è lontanissimo dai nostri, di interessi… A noi nulla cala di gossip, pochissimo di calcio e di quanto passa in TV salviamo quasi nulla.
    Non si tratta di prendere in giro le persone ma di riportare curiosità -cosa che poi ha fatto anche la TV, mi pare in “Ulisse”. Che alcune culture del passato – tra cui i Maya – abbiano fatto profezie nel senso di una “fine del mondo” nel 2012 è innegabile, poi uno può crederci o meno, può dare un significato catastrofico o meno. Ma è come per un antico ebreo credere alle profezie di Isaia – almeno fintantoché non nacque Gesù!
    E cmq, se ti sfogli il nostro sito ti puoi render conto da solo che questo post, paragonato agli altri temi trattati, è una goccia nel deserto. Ciao.

    @Mauro: non abbiamo idea dei progetti nel senso che indichi tu di questo gruppo… prova anche tu a sentire i diretti interessati! 🙂

  6. Ale dice :

    Vorrei avere delle informazioni sui possibili luughi candidati all’attuazione del progetto,dicono che c’è un’isola…….

  7. faberspring dice :

    mancano 1300 giorni!
    quali sono i luoghi più sicuri dove trovare rifugio? quali caratteristiche devono avere tali luoghi? possiamo dire di essere sicuri in italia stando lontani dai vulcani e dalle aree maggiormente sismiche, o bisogna fuggire anche dalle coste per via di possibili inondazioni?

  8. STEFANO dice :

    RAGAZZI NON ABBIATE PAURA ABBIATE SOLO FEDE IN DIO,QUALUNQUE DIO VOI CREDIATE,L’IMPORTANTE E’ STARE BENE CON IL PROPRIO IO,PREGATE,PREGATE SEMPRE,OGNI GIORNO,RINGRAZIATE IL SIGNORE PER TUTTO QUELLO CHE VIA HA DATO CHE SARETE RICOMPENSATI.
    TUTTO QUELLO CHE DICONO SUL 2012 E’ QUASI TUTTO VERO,BISOGNA SCAPPARE PIU’ IN ALO POSSIBILE,MAGARI SULLE ALPI,RADUNARCI TUTTI ED AIUTARCI L’UN L’ALTRO SENZA FALSE IPOCRISIE E SENZA DOPPI FINI.
    TROPPI ARGOMENTI CONBACIANO CON IL 2012 DALLE PROFEZIE AD I STUDI SCENTIFICI,DALLA RELIGIONE CATTOLICA A QUELLA ISLAMICA,DAI METEREOLOGI AGLI GEOLOGI.
    NON ABBIATE PAURA, VI PREGO,FACCIAMO LAVORARE UN PO’ IL CERVELLO NON FACCIAMOCI PRENDERE DALL’ISTINTO.
    PREGATE IL VOSTRO DIO!

    • loris dice :

      STEFANO

      Io non capisco per quale motivo in un discorso del genere e con tali cataclismo possibili
      tu ti metta a dire di avere fede e sopratutto usare il cervello nel pregare
      e tralasciare l’istinto?
      perchè cosa credi? che è meglio starsene seduti e pregare piuttosto che farsi trascinare dall’istinto o la logica ?
      Io sono cristiano e certe cose le posso accettare
      ma certe idiozie proprio no!
      Se è come dici tu! che è tutto scritto che la chiesa sa
      perchè la maggiorparte delle cose vere sono nascoste????
      rispondimi a questo

  9. matteo dice :

    Siamo vicini al giudizio unicersale, a nulla servirà creare rifugi di sorta. Gli effetti sono devastanti e in quelle 72 ore di “fermo” la Terra rischia di essere attirata dal sole e quindi di perdere la sua orbita. Inoltre la forza di gravità perderà consistenza e potranno ballare anche i zoppi.
    La luna potrebbe dirci ciao ciao.
    Forza, tutti a fare buone azioni, meglio prepararsi per tempo. Avvisate anche Silvio, potrebbe dare qualcosa di suo ai poveri.

  10. nik---------bimba dice :

    noi siamo due ragazzi con diverse ipotesi…conosciamo una persona adulta che da qnd aveva 30 anni si è cominciato a porre domande e a fare ipotesi….noi nn sappiamo se crederci ma è smp meglio nn sottovalutare la cs anke xkè è scritto nella profezia dei maia e loro avevano previsto anke l’apocalisse di 3600000 di anni fa….qst persona afferma k gli alieni ci stanno facendo capire qll k succederà grz ai campi…afferma inoltre k tt le autorità politike sn al corrente di qst cs compreso il papa…lui dice k l’acqua arriverà a 60metri..se vogliamo vedere qll k succederà ci bastano qst due film:2012 e ultimatum alla terra……..

  11. michele lazio dice :

    salve a tutti,
    premettendo che il sottoscritto e’ una persona che segue con logica e matematica tutto quello che di particolare o comunque inispiegabile esista prima di arrivare ad una conclusione,nel mio piccolo acculturandomi sulla materia 2012 ho potuto effettuare modesti studi basandomi sullo studio del popolo maya,azteki,egizi e delle loro “profezie”,ho raccolto informazioni provenienti dalla rete,dai documentari e sopratutto mi e’ bastato aprire la mente e fare un’autopsia generale su tutti gli eventi catastrofici di grandi e piccole dimensioni che si stanno susseguendo dall’anno 2000 fino ai giorni nostri con il rispettivo aggravo.Ho tratto conclusione che i tre estinti (o quasi) popoli pur essendo lontani tra di loro moolti km e pur essendo di civilta’ e tradizioni diverse sono venute tutti e’ tre ad un conclusione scottante di un periodo di cambiamento radicale dell’umanita’ proprio nell’anno 2012.questi popoli sono sempre stati enormenmente precisi fino al punto che sopratutto i maya hanno preannunciato gia’ diverse migliaia di anni fa prima della loro scomparsa il giorno,l’ora e il SECONDO dell’esclissi solare avvenuta nel 1999 con soli 30 SECONDI DI ERRORE!!! I documentari che si possono trovare in giro su youtube o altro che parlano di questi avvenimenti sono sempre piu’ frequenti e la maggior parte degli scenziati (seri) che si interessano a questa materia sono tutti d’accordo con la stessa conclusione anche effettuando studi totalmente diversi tra loro.
    Per farla breve le conclusioni sono:un pianeta di grosse dimensioni piu’ o meno con massa 4/8 volte piu grande la terra schiamato ” nibiru”o meglio conosciuto come pianeta x sta entrando nel nosto sistema solare influendo con la sua enorme forza magnetica non solo la nostra amata terra ma su tutti i pianeti del sistema solare,COMPRESO IL SOLE!
    Le conseguenze dovrebbero essere queste:man mano che questo pianeta si avvicina l’influenza crescera’ a vista d’occhio,la terra subira’ a seguito di un rallentamento del suo giro su se stessa (gia’ attivo ma non visivo ad occhio nudo dell’uomo ) una fermata totale di 72 ore per poi reiniziare il suo giro nel senzo opposto (giro retrogrado)con la conseguente inversione dei poli magnetici.Totale risposta affermativa in verita’ di quanto aime’ a malincuore anche io oggi affermo mi e’ stata data dallo studio di alcuni eventi naturali/ambientali che ho potuto e voluto approfondire ultimamente:
    a causa di questa influenza il pianeta terra come daltronde ribadisco tutti i pianeti del sistema solare sta subendo un surriscaldamento a livello globale,i terremoti,le trombe d’aria,gli uragani,il cambiamento radicale del clima in pochi attimi dal caldo al freddo,la disorientazione degli animali che per emigrare sfruttano i campi magnetici perdono le loro rotte come gli uccelli emigratori,balene che attraccano a riva ed altro inerente alla mia personale ipotesi di scomparsa di veivoli trasporto personale di cui non posso assolutamente attribuirne le cause a causa della mia scarsissima conoscenza della materia..Tutto questo ovviamente sono le conclusioni mie e di tante altre persone che facendo un semplice studio con materiale rese al publico dalla rete e documentari, addizionando a questi le ultime novita’ e/o cambiamenti climatici visivi nell’ultimo periodo.
    Per quanto riguarda le conseguenze catastrofali materiali ..sono tutte quelle catastofi che comnporterebbe un’inversione dei poli magnetici:straripamento di mari/oceani che ricoprirebbero interi continenti,eruzioni vulcaniche a livello mondiale,terremoti in tutto il mondo,possibili zone portate a temperature glaciali,tempeste solari dovute ad un duello magnetico tra il sole e il pianeta x e chi piu’ ne ha piu ne metta.
    NB ogni singola persona puo’ crederci o no a seconda di come la pensa di quanto gli occhi della sua mente sono aperti e altro.
    Non per questo deve essere criticato colui che ci crede o non ci crede,colui che vuole prendere precauzioni anche non avendo il 100% della sicurezza che cio’ avvenga e chi no ..da che mondo e mondo il mondo e’ bello perche’ e’ vario.
    saluti e auguri da michele.

  12. Lucarlo dice :

    se voi dite stronzate e non succede nnt ti apro il mazzo e ci mett tutte le pale eoliche

  13. Carlu dice :

    ALLOR. x me qst è tt una mega ca..una grande gigantesca strepitosa cazza…..TA ! UAHAuhUHUAHAU Jàààà Ma x favore…allr io dovrei morire senza mai fare una kiavata? .-. ja.
    Cmq. tt stronzate k hanno scritto i MAYAli xD…. UAhuahUAH dai alr io mi metto a scrivere la mamma di licio dv morire nel 2045 ..lei muore davvero? .-. ja ma nun m romb e talp cià

    • Bruna dice :

      dalle tue risposte sei proprio un bamboccio!!
      e inizia a kiavare se nn l’hai mai fatto-.- almeno x come dici tu nn muori verginello!
      mamma mia quanta ignoranza!
      ognuno ha la sua opinione e proprio x questo
      NON HAI DIRITTO di parlare in questo modo!
      e se nn ti vanno bene lo opinioni di questo sito SMAMMA no?

  14. rita dice :

    Ma siamo veramente convinti di vivere in eterno. Il mondo finirà nel 2012? e allora? Per molti è già finito e cioè per tutti coloro che per un motivo o per l’altro sono morti finora. Se moriremo tutti insieme, pazienza. ricordiamoci che andremo in un mondo migliore, a godere della presenza di Dio. Viviamo serenamente finchè sarà possibile e il Signore ci lascia. Poi qualunque cosa accada si fatta la Sua volontà. pace e bene a tutti.

  15. nina dice :

    non sapremo mai la verità, è inutile che ci preoccupiamo tanto. mi sembra strano che ci siano teorie che vanno nella direzione completamente opposta di altre.. nel 2000 è successa la stessa cosa. sono più propensa a credere che sia una bufala e comunque se dovesse succedere qualcosa, non credo che potremmo imporci sugli eventi che dicono accadranno. c’è gente che sostiene che in seguito a questa catastrofe ci saranno 400 anni di pace ma che non moriremo tutti: bhe’, se la razza umana sopravviverà, è impossibile che ci siano 400 anni di pace.
    godiamoci la vita perchè in ogni caso, non possiamo farci assolutamente nulla e mi raccomando, non spendete i vostri soldi in kit di sopravvivenza ma utilizzateli come meglio vi piace.
    saluti

  16. PINA dice :

    la stessa cosa del 2000….io ero una povera bambina idifesa, mi fecero cacare sotto dalla paura….x poco nn mi ammazzavo io sola!!!!!

  17. Francesco dice :

    Penso di avere la certezza che qualcosa di veramente grosso e inaudito succederà e non sto a spiegare il perché di questa mia sicurezza, ma vorrei fare un paio di precisazioni per aiutare questo gruppo, che anche se non rispecchia a pieno i miei valori e pensieri è comunque un gruppo di esseri umani un filo più lungimiranti della media, e per questo merita rispetto e considerazione.
    1) La data dicembre 2012 è un simbolo, non è detto che proprio il 21 dicembre alle ore xx succeda tutto, questa credo sia chiaro per chiunque abbia un po’ di sale in zucca.
    2) MOLTO importante. Attenzione amici, sarà totalmente inutile organizzare una comunità senza dare una struttura gerarchica. Non parlo di eleggere un capo o un re o cose del genere, ma parlo del fatto che in un momento di crisi come quelli che potrebbe affrontare una comunità come quella che avete in mente potrebbero essere necessarie scelte veloci e drastiche. Tornare alla natura ha i suoi risvolti poetici, ma anche le sue dure leggi. Ci saranno pericoli, malattie, scelte da fare, e voi vi illudete che di ogni problema potrete discutere con calma in una pacifica assemblea che duri quanto? Quanto tempo in una struttura democratica è necessario, per esempio, decidere che il luogo che avete scelto non è più adatto alla vita e dovete trasferirvi subito. Ore di discussione. Vi consiglio di eleggere capi per competenze. Es: Un medico che COMANDA per quanto riguarda le scelte di salute. Un esperto di coltivazioni che COMANDA per le scelte che riguardano cosa coltivare come stivarlo, ecc. E infine, UNA PERSONA CHE COMANDA UN GRUPPO NUTRITO DI UOMINI E DONNE che abbiano il compito di difendervi. Si lo so già immagino l’orrore di alcuni di voi. Ma come??? questo cambiamento avviene proprio per eliminare nel mondo le logiche di potere. No, non è così. La natura, la vita è una continua lotta. E se voi pensate di essere portatori di valori umani dovrete difenderli, oltre al fatto che dovrete difendere i vostri amici, cari, e figli. Scenario: Arriveranno un centinaio di persone che sono semplicemente sbandate e che hanno imparato a vivere semplicemente saccheggiando (saranno quasi probabilmente una selezione di uomini piuttosto giovani e forti e senza la minima ombra di scrupolo). Cosa pensate di fare? Gli spiegherete che le porte della vostra comunità sono aperte, ma solo se fanno i bravi? Gli spiegherete che questa è un’occasione mandata da….(chi?) per cambiare il mondo in meglio? Ora se foste Cristiani vi direi che rimane il martirio piuttosto che cedere alla violenza, ma non mi sembrate in quell’onda di pensiero. Auguri comunque. Davvero

  18. sabina dice :

    se non sarà il 2012, lo sarà un’altro anno….. prima o poi qualcosa fermerà il mondo perchè gli esseri umani si ricordino che sono solo e temporaneamente ospiti….

  19. lucia dice :

    tutti dicono che nel 2012 ce la fine del mondo ma allora dio non estiste? tutto quello che e scritto nella bibbia e falso?vi voglio ricordare che GESù disse che riguardo a quel giorno cioè alla fine del mondo disse neanche io che sono il figlio so il giorno e l’ora della fine ma solo colui che il padre.quindi non esiste DIO o i maye?

    • DEA dice :

      inutile provare salvare la propria vita,in quelli momentiBIBIA! il giorno,lo sa sollo DIO!,cmnque,due saranno in letto,uno si salvera,uno sarra nell campo,uno si salverra,l”altro,morirra…e cosi,via…E ARRIVATO IL MOMENTO DI SEPARARRE LE CAPRE DELLE PECORE!!!50% MORIRRANO!!!

  20. fabrizio dice :

    ragazzi prepariamoci con intelligenza cerchiamo di parlarne all amico e metterlo almeno alcorrente senza creare panico inutile continuamo le nostre vite in maniera serena ma iniziamo a mettere via qualcosina magari nella cantina della casa in montagna io personalmente farò cosi…inizierò tra un annetto a mettere via scorte nella cantina nella casetta vicino ad arona a 500 metri dal tezza, zona lago maggiore li ho un pezzo di terra e a mali estremi andrò a caccia il fucile ce l ho e lo tengo sotto il letto…il 18 dicembre 2012 faro andare la mia family a 1400 metri di altitudine in un albergo vicino al lago e la faro stare una settimana se nn succedera nulla si saranno fatti una vacanzina…cmq ognuno crei u n piano b per quei giorni e nn credete che i potenti nn lo stiano facendo

    • febry dice :

      condivido anch io ,ho pensato la stessa identica idea,dovete fare tutti cosi ! a proposito sono molto forte mentalmente e matematica…mente………. apritevi……!!!!!!!!!!!!!!

    • mari 71 dice :

      beato te che hai un pezzettino di terra!!!!! io, mio marito e i miei 4 figli non abbiamo nulla neanche la casa e abbiamo perso il lavoro, per noi la fine del mondo è già arrivata!!!!!!

  21. fabrizio dice :

    fatima nostradamus i maya e altre civilta antiche compresa la nasa ci indicano tutti la stessa data…date un occhiata su internet, io credo che per sopravvivere a tutto quello che indicano questi signori ci voglia fortuna in primis spirito di sopravvivvenza cultura ambientale animale e botanica da oggi informatevi iniziate a leggere libri per sopravvivere in situazioni estreme preparate il vostro corpo e cosa piu difficile la vostra mente…incazzatevi meno per una multa o per i proble mi legati alla nostra societa finiranno e il ricordo ci fara ridere…nn all ontanatevi troppo dall italia essa sarà la notra salvezza l italia è un piccolo fortino sopratutto il nord le zone montuose ..fidatevi ci saranno terremoti maremoti e uragani usate la testa andate per intuizione per strategia…nn tutti ce la faremo magari io sarò il primo…io faccio una vita bellssima vivio a milano ho una bella casa una bella family mille amicizie un bel lavoro e c ecc nn sono un frustrato che nn vede l ora della catastrofe ma so che tutto questo finira..io ho 24 anni e fisicamente forse ho qualche carta in più di anziani e bimbi…bene l hi dovremo capire il motivo di tutto ciò…il motivo è l altruismo cosa estinta la vera sopravvivenza sarà l altruismo..se uscira forse tutto ciò avra avuto un senso e forse ce la faremo…se dovessimo comportarci come facciamo quotidianalmente bè li saranno pochi a farcela solo i piu forti…ma cè sempre qualcuno piu forte e il piu forte rimarra da solo e si sara creato da solo la peggiore punizione..la solitidine…scappo boys vado ad un aperitivo..in gamba

  22. been dice :

    ragazzi ricordatevi che fu detto: tutti quelli che cercheranno di salvare la vita….la perderanno.
    Quelli che penseranno di perderla la troveranno.

  23. Jane dice :

    io ho molta paura…intorno a me nessuno vuole credere alle previsioni x il 2012…non so davvero cosa potrei fare in una situazione di pericolo così grave…ho un nipote piccolo che all’epoca avrà 13 anni…dei nonni molto anziani…come faremo?e soprattutto sarò egoista ma io non voglio morire…io spero che qualche popolo extraterrestre ci salvi…

  24. federico dice :

    ma siete stupidi o cosa?????vi disperate di cosa? che sono cazzate e basta;)

  25. MARCO dice :

    Ragazzi…questa storia del 2012 la possiamo interpretare “COME FINE DEL MONDO”, ma penso che abbia un significato di rinascita della civiltà e l’inizio di una nuova condizione psicologica orientata verso la pace. L’umanità, l’uomo, non può finire già adesso, ha ancora molto da dare e tanto da imparare.

  26. alessandro dice :

    rgazzi la fine dell mondo puo essere vera ma forse ci si puo salvare speriamo però ke nn accada io o una vita davanti nn la voglio perdere io vorrei fare il calciaotore e o solo 11 anni

    raga teniamoci stretti e ke dio ci
    protegga

  27. grazia dice :

    siamo noi ke decidiamo tutto nel bene nel male

  28. nina dice :

    allora, appello a tutti i catastrofisti:
    vi do il mio codice IBAN, mi donate tutti i vostri averi perchè tanto siete convinti che moriremo tutti, così se succederà quello che dite, darli a me o lasciarli in banca non cambia nulla ma se non succederà… mi godrò la vita con i vostri soldi!!
    scherzo, però non create allarmismi, non c’è nessun fondamento in quello che dite, sono tutte supposizioni.
    saluti a tutti

    ciao

  29. alessandro dice :

    questo e un argomento interessante credo che tutta l’umanita dobbiamo unirci con le nostre forze x riuscire a sopravvivere a questa catastrofe che si sta avvicinando non volevo crederci ma purtroppo e la realta l’unica cosa da fare in questo momento preghiamo tutti uniti grazie

  30. alessandro dice :

    tutti uniti

  31. Hotempodaperdere dice :

    Ok, mettiamo che il 2012 sia l’anno in cui tutto finirà. Bene. Ma riflettiamo, ora siamo nel 2009, di cambiamenti radicali e catastrofici in 3 anni non ne potrebbero accadere molti. Per altro non si ha nemmeno la certezza che sia questa la data “prefissata” per la fine del mondo, si pensa siano solo congetture, o meglio bugie. Credete che se ci fosse un reale pericolo i mass media o i politici o chiunque altro ora non l’avrebbe annunciato al mondo intero? O credete che da un giorno all’altro vi svegliate e bum, non ci siete più. Ragionate una volta ogni tanto, senza spaventare coloro che sono davvero sensibili e potrebbero essere certi che entro quella data moriranno.. Ma siamo seri dai, io ho 14 anni, non sarebbe nemmeno giusto che certe persone abbiano vissuto 10 volte la mia vita e che io debba finire così in un attimo. Ragionate prima di scrivere, pensate prima di agire, ma soprattutto vivete la vostra vita tranquillamente, senza farvi troppi problemi. La fine del mondo arriverà, questo è certo, ma di sicuro non sarà una data tramandata da popolo vissuti milioni di anni fa a farci letteralmente “crollare il mondo addosso”. Ripeto, avrò anche 14 anni, Ma sono abbastanza maturo per riflettere su questi problemi.

    Vivete la vostra vita, non fatevi condizionare, tranquilli.

  32. andrea dice :

    comunque vada sia vero o no, preparasi al 2012 non da la certezza di sopravvivere.
    per preparasi al 2012″ la vita attuale(lasciare il lavoro, trovare una nuova abitazione, imparare a fare tutto da soli senza energia ), con quali spiegazione ai parenti ed amici?ci prenderanno per folli
    speriamo bene
    andrea

  33. vallie dice :

    ma che cazzata… come se da un giorno all’altro potessero esplodere i vulcani e straripare gli oceani… e poi stiamo credendo a una cosa detta da una popolazione “così avanzata” ke è stata distrutta dai primi invasori ke sono arrivati nella loro terra… a questo punto possiamo credere anke alle magie di harry potter -.- cazzaaaaataaaaa

  34. sara dice :

    beh se devo dire la verità un pò ci credo però non mi sembra il caso di spaventare così la gente!!!!! questo è un mondo di merda è fino a qua ci arrivano tutti però magari non succederà un bel niente..cioè bisogna anche solo immaginare la povera gente che il 21 dicembre 2012 trema di paura perchè da un momento all altro potrebbe succedere qualcosa!!!! dobbiamo pensare in positivo!! forza ragazzi……………ciauuuuuu

  35. federico dice :

    Mamma mia non ho mai letto tante cazzate tutte assieme! Ma studiate un po’ di astronomia e di fisica invece di credere a queste stronzate, ignoranti che non siete altro, la terra che rallenta e si ferma?? AHAHAHAHAHAH!!! ma trovatene un’altra per far leggere il vostro blog

    • solleviamoci dice :

      Federico, il fatto che questo post e l’altro sullo stesso tema siano così seguiti e commentati ha stupito anche noi – che comunque non abbiamo bisogno di ricorrere a certe “stronzate” come dici tu per far leggere il nostro blog. Siamo quasi a 6500 post, alla data, e solo due parlano di 2012… fai un po’ il conto della proporzione. Poi è chiaro che ognuno commenta come si sente e magari “spara anche idiozie” o cose che tu (e magari anche noi) non condividi.
      Non ti piace? Non leggere! Oppure commenta e dissenti, ma non c’è bisogno di insultare il prossimo, che oltrettutto è il sistema peggiore per fargli cambiare idea.
      ciao. elena

  36. masy dice :

    ..parecchi di noi neanche arriveranno al 2012….non create allarmismi…tanto se è vero che ci saranno tutti questi cataclismi l’uomo non si potra opporsi….21 dicembre 2012….dicono che la terra sta rallentanto quindi il 21 dicembre in realta’ potrebbe essere un 25 dicembre (non rallentato)…..potrebbe ritornare qualcuno…il salvatore…..

  37. livia dice :

    ho paura,aiutatemi!!!!mi sta venendo l’ansia x la pesunta fine delmondo!

    • geronimo dice :

      vedi,cara Livia purtroppo la mente umana è talmente fragile che si lascia condizionare facilmente da tutto e da tutti,e a questo non c’è rimedio.Io voglio solo dire a te e a tutte le persone che in questo periodo hanno la tua stessa convinzione ,che devi recarti in un posto pieno di alberi,godere della vista degli animali, dei fiori ,assaporarne l’odore, guardare in alto nel cielo per vedere quelli uccelli,che spinti dal candido soffio del vento,si spingono sempre più in alto nel cielo e che godono della vista della terra.Toccare con mano la terra odorare il suo profumo e respirare intensamente.Fatti scaldare dal sole e riempiti i polmoni di aria pura.Poi ritorna nella realtà di tutti i giorni e affronta la vita così come viene.Non dobbiamo aspettare il 2012 come un evento catastrofico,se dovesse succedere qualcosa,ma come un passaggio ad una era migliore per tutta la generazione presente e futura .

  38. solleviamoci dice :

    Tranquilla: Maya o non Maya, 2012 o meno, la fine del mondo prima o poi è inevitabile. Stiamo trattando talmente male il pianeta che prima o poi giocoforza si ribellerà.
    Ma invece di farti venire crisi di panico, cerca di cominciare a fare quello che puoi per contrastarla (la fine del mondo): maggior rispetto per l’ambiente e per il tuo prossimo. Prevenire è meglio che curare… anche se in troppi preferiscono seminare il panico.

  39. michi napoli dice :

    ragazzi ma x favore…ma ke ne sanno questa gente…la fine del mondo e venuta gia..e questa crisi ke non va piu via….uno ke uccide l’altro x mangiare,questa e la fine del mondo….a queste persone ke dikono queste kose,,,,VERGOGNA.

  40. michi napoli dice :

    oh letto un commento da un ragazzo di 11 anni…mi rivolgo specialmente a lui…non li dar conto a questa stronzate ke dikono..ma kosa possono mai pensare dei ragazzini di11 anni su queste cose??solo pauree……un mio augurio?,,,diventa calciatore al massimo e poi vieni a napoli a giokare……ciao..

  41. michi napoli dice :

    e quando viene sta fine del mondo….piu rovinati di kosi non possiamo stare quindi…quando verrà ce la prendiamo….

  42. massimo dice :

    io credo di dio e deve scegliere grande dio!tutti noi è inutile!!!!!!

  43. Veve the best dice :

    Sinceramente questo argomento mi affascina molto solo che secondo me sono solo storie per spaventare la gente e fare soldi…se però questa “fine” oppure questo “nuovo inizio” dovrà arrivare celo beccheremo e chi soppravive rimane gli altri “bye bye”. In fondo queste 72 ore in cui la terra si fermerà in quanti soppraviveremo se ci saranno tutti questi cataclismi??? Penso quasi nessuno a parte i potenti (forse) che sicuramente saranno più preparati di noi che dovremmo badare a tutto da soli con la nostra famiglia. E poi non so se avete visto il triler del film “2012”…se succederà questo…andrà molto male…ma se poi ci sarà la pace e tutte queste cose mi sta bene…solo speriamo che accada solo perchè la Terra deve cambiare rotazione e i poli magnetici si devono invertire…o speriamo che non accada niente,che forse è meglio !!! Vabbe io vado…bye bye

    Veve

  44. fillipo napoletano dice :

    io ho visto un film misteri gli scienziati anno previsto la fine del mondo in 2012 ottobre

  45. fillipo napoletano dice :

    adate su google e scrivete polemiche della fine del mondo e uscira che sta scritto un bambino sogno la fine del mondo

  46. andrea dice :

    COME SUCCEDERA LA FINE DEL MONDO?

  47. VALEX dice :

    IO CREDO SOLO A DIO NO COME LA FINE DEL MONDO E VOI

  48. VALEX dice :

    E SOLO UNA CAZZATA A FINE DEL MONDO

  49. VALEX dice :

    VOI CREDETE ALLA FINE DEL MONDO SI O NO

  50. VALEX dice :

    ALLORA PERCHE NON VIENE LA FINE DEL MONDO SU MARTE INVECE SULLA TERRA

  51. Michele dice :

    Ho tutto il rispetto per voi e per quello che leggo nel testo ma onestamente ho seri dubbi su un dettaglio. Avete scritto che in prossimità dell’ora x il moto rotatorio della Terra rallenterà fino alla totale fermata….ok, però poi elencate solo i possibili cataclismi naturali che ne conseguirebbero (terremoti, tsunami…ecc), ma tralasciate una cosa estremamente importante: se la terra smettesse di ruotare, la forza di gravità aumenterebbe a tal punto che tutti gli esseri viventi, ma anche tutte le altre cose verrebbero schiacciate sotto il loro stesso peso! Ecco che allora sfumerebbe del tutto la possibilità che qualcuno si salvi. Dico bene o sbaglio?…aspetto risposte da chi ne sa più di me.

  52. francy d bar dice :

    allor..buongiorno a tutti sono d bari ho 13 anni ed è il prio giorno che leggo ste cose…sinceramente..sono tute cazzate…viene un po’ l’ansia ma …godiamoci la vita mo…poi la fine del mondo quando arriva arriva..forza baaaaaarriiiiii…barret si u megh…gdiamoci questo bari in serie a e avast…rispondete…ciaoa tutti
    FOZA BAR

  53. francy d bar dice :

    BARESI RISPONDETEMIII 😀

  54. solleviamoci dice :

    francy d bar: guarda che questo non è il sito dei tifosi del bari…

  55. luciano77 dice :

    ciao prima di postare ovviamente oltre ad essermi informato e “acculturato sull’argomento” lo dico tra virgolette di proposito…x quanto ne possa capire!

    1-rispondo a tutti quelli che continuano a scrivere che son tutte cazzate

    MA ALLORA IN QUESTO DIBATTITO CHE CI FATE?
    LA MANINA PERO’ VI HA TIRATO SULL’ARGOMENTO EH…

    2-gli imbecilli che si limitano a scrivere di cazzate
    e poi cercano di tenere calmi i ragazzini

    ALLORA CERCATE DI DARE SPIEGAZIONI LOGICHE E PLAUSIBILI GRAZIE

    io mi voglio solo limitare a dire che a livello scientifico x quello che ne ho capito gli indizi di una possibile fine ci possono ache essere…
    la speranza e’ quella che poi gli effetti siano i meno devastanti possibili anche se dalla futura mappa elaborata dlla nasa saranno pochi i posti abitabili sulla terra visto che il 90% della terra vera’ sommerso…

    il dubbio piu’ grosso che ho e chiedo anche a voi e’?perche’ i grandi della terra stanno costruendo bunker in norvegia e stanno stipando tutti i semi possibili??vedi bill gates e rockfeller e maiali simili?il fatto x cui ci credo maggiormente e’ questo poi sul fatidico pianeta x dicono che tra qualche mese sia visibile anche se gia’ in altre regioni della terra si vede(argentina sud america)
    quindi il giorno non troppo lontano che avremo come due soli in cielo forse sara’ il caso di pensare poi quel che sra’ sara’.
    ciao

  56. logzero dice :

    Ragazzi, le teorie che citate sono completamente FALSE, se avete voglia di informarvi ci sono fior fior di siti che hanno le spiegazioni e CITANO da dove le hanno prese…

    Nel mio piccolo, ecco un riassunto del perchè questo del 2012 è un’immensa cagata:

    http://logzero.wordpress.com/2009/08/01/21-dicembre-2012-fine-mondo/

  57. giuseppe dice :

    io o letto tutto e kredo ke non verra per nnt la fine del mondo e poi kosi presto? ci sara sikuramente la fine del mondo ma non cosi presto questo e poko ma sikuro

  58. MariaSerena dice :

    Aaahhh!!! che sollievo che ci dai!!

  59. sandro dice :

    io ho calcolato che nel campionato 2012-13 la roma dovrebbe vincere lo scudetto, possibile che prima con moggi e ora con la profezia maya ci dobbiamo privare di tale gioia ? se nel periodo del blak out c’ci dovesse essere il derby c’è la possibilità che giochino uguale, magari non in notturna ? ma gli abbonati sky come faranno a vedere la partita senza corrente elettrica ? e i terminali della snai ? speriamo che sia ancora al governo il berusca così ci tirerà fuori da questa immane catastrofe !!!

  60. FALBEZ dice :

    Ciao ragazzi, sono Falbez un informatico un po pazzo … nel senso buono, è da un po che ci sto sopra a questo evento, e ho fatto diverse scoperte per conto mio in merito, ho capacità e competenze di vario genere scientifico ed eletronico… potrei esservi utile. PS= forse ho una mezza teoria che potrbbe avvicinarsi di molto alla realtà dei fatti. Ciao a presto!

    • faberspring dice :

      ciao falbez, anch’io ho una teoria sul 2012 che si ricollega alla civiltà di atlantide distrutta da un cataclisma planetario come quello che si potrebbe verificare nell’anno in questione. ho ricollegato il lontano passato e il prossimo futuro per spiegare la storia dell’umanità, avendo letto molto sull’argomento. A questo punto potremmo scambiarci le informazioni e trovare un posto sicuro, se la situazione dovesse realmente peggiorare drasticamente nei prossimi mesi. Scrivimi se vuoi e condividiamo quanto sappiamo.

  61. Falbez dice :

    Ciao faberspring , grazie per aver risposto cosi rapidamente al mio post, ti faccio avere presto mie notizie.

  62. Mel dice :

    basta cacchio io ho paura di morire! e poi? credo agli alieni ma penso che si facciano gli affari loro! nn credo a nostradamus e agli altri ciarlatani..i maya potranno essere stati esatti nei calcoli ma c’è sempre una prima volta per sbagliare no? e poi i furboni si sn fatti sterminare in 4 e 4 otto dagli spagnoli…errore che stiamo facendo noi ora.pensiamo troppo alla nostra fine futura quando nel presente viviamo in pericolo costante,tra centrali nucleari,test balistici a nostra insaputa,veleni nel cibo ecc..viviamo tranquilli, quel che sarà sarà!

    • faberspring dice :

      scusa mel se mi permetto, ma intanto i maya non sono stati sterminati dagli spagnoli..quando cortes è arrivato in messico i maya erano già estinti da secoli per ragioni misteriose. Gli spagnoli hanno sterminato gli aztechi sfruttando varie circostanze favorevoli. Pensare e preoccuparci del nostro futuro poi non ci esime certo dal preoccuparci per il presente: i pericoli di cui parli sono tutti reali ma locali; l’allineamento galattico, le tempeste solari, il salto nella quarta dimensione e tutto il resto di positivo che ne consegue di cui parla falbez invece, avverranno su scala planetaria e avranno quindi un’importanza ben maggiore…

  63. daniel dice :

    secondo me e una stupidaggine perche secondo la religione cristiana solo dio sa quando dovremo morire

  64. Falbez dice :

    Ragazzi state tranquilli! nessuno a detto che dobbiamo morire! Diciamo che il nostro sistema solare ha bisogno di evolversi come del resto fanno tutte le galassie.
    Questo meccanismo di evoluzione è indispensabile è alla base del energia , dove tutti i corpi celesti che ne fanno parte si riassettano in modo di creare un nuovo equilibrio.
    l’anima che pulsa nel nostro Sole è la medesima che fa pulsare ogni cosa nel nostro cosmo e ogni Sole a sua volta fa vivere il proprio sistema.
    Questa è la vibrazione che rende possibile a tutti gli esseri viventi di vedere la materia e a tutti le cose di prendere forma, non è un concetto semplice perchè noi viviamo in un mondo a 3 dimensioni e quindi questo concetto può apparire per assurdo ‘Inconcepibile’ ma nella realtà dei fatti come sosteneva A.Einstein già agli inizi dello scorso secolo esistono più dimensioni che viaggiano su piani distinti e paralleli, esse forse non si incontreranno mai?!(forse)Ritorniamo al discorso di partenza perchè ci sarebbero troppi concetti di fisica quantistica e gravità quantica che non saprei veramente da che parte incominciare.
    L’unverso come lo conosciamo era decisamente diverso 3-4 milioni di anni fa, e questa è un periodo molto breve se consideriamo la presunta data del BIGBANG , ora e questo è dimostrato come a sempre fatto si espande e si contrae, il reverbero che ne esce e anche questo è dimostrato influisce su ogni corpo che lo compone
    in una perfetta armonia, ogni sistema a sua volta viaggia ovvero si sposta e lo attraversa secondo una rotta precisa che prese alla sua formazione.
    In questo suo ‘viaggiare’ che avviene su piani diversi incontrerà galassie diverse e quindi energie diverse, queste influenzeranno il campo magnetico del sole e quindi inevitabilmente quello di tutti i pianeti del nostro sistema solare (solo perchè ‘forse’ non cocosciamo gli effetti su gli altri sistemi vicini)
    Ora il nostro pianete si trova in una fase di trasformazione che riassetterò molto provabilmente le condizioni di polarità magnetica che al contrario di quello che si dice , invertendosi completamente puo far invertire il senso di rotazione terrestre, ovviamente questo non è ancora un dato certo , ma si stanno facendo molti esperimenti a riguardo.La Nasa stessa ci conferma di una radiazione Solare massiva per il 21 dicembre 2012 .
    Forse quel corpo che si avvicina ovvero ‘Nibiru’ o Pianeta X, sta riportando il nostro sistema in un assetto di partenza una specie di Controllore cosmico che da il Setting di ogni corpo , questo per riprodurre l’energia neccessaria a farlo ripartire nuovamente, forse la Nasa conosce bene questo modello di sviluppo delle galassie , negli anni 60 si sono osservati gli effetti che una nana rossa diede in una galassia simile alla nostra, si poteva osservare che l’energia gravitazionale scaturita da essa, influiva in maniera permanente sulle orbite e le velocità dei pianeti coinvolti, trasformandone su alcuni le caratteristiche chimiche e morfologiche, ovviamente questa informazione diventò ‘TOP-SECRET’ poco dopo che i media rendevano pubblica la notizia.
    Ora c’è da chiedersi se con la conoscienza attuale è possibile fare questo tipo di osservazione.. e 40 anni fa? forse l’uomo dispone da tempo di tecnologia molto più avvanzata di quella finora messa in usofrutto globale, questo spiegherebbe molte cose.

    Spero di non avervi fatto più confusione che altro, in ogni caso si sta preparando un nuovo giorno, e nessuno fino a tale data potrà realmente fare dei pronostici, rimaniamo quindi nella consapevolezza che non bisogna ne credere troppo ne far finta di niente, prepariamoci al peggio per essere uniti come un vero popolo , come non è mai stato fatto. FLZ

    • MariaSerena dice :

      Grazie Falbez, finalmente qualcuno che riesce a spiegarsi con parole semplici ma con competenza! E’ un piacere leggerti, anche io penso che si stia preparando un nuovo mondo e che non tutto sia negativo o pauroso, credo che ci sia bisogno di un “reset” anche a livello umano oltre che geologico e non ho per niente paura…sarà quel che sarà! Forse molto meglio di quello che temiamo!

  65. Falbez dice :

    * Ragazzi state tranquilli! nessuno ‘ha’ detto che dobbiamo morire! *

  66. veridas dice :

    Il 2012? Tutta una montatura pubblicitaria..

  67. MariaSerena dice :

    Grazie Falbez, finalmente qualcuno che riesce a spiegarsi con parole semplici ma con competenza! E’ un piacere leggerti, anche io penso che si stia preparando un nuovo mondo e che non tutto sia negativo o pauroso, credo che ci sia bisogno di un “reset” anche a livello umano oltre che geologico e non ho per niente paura…sarà quel che sarà! Forse molto meglio di quello che temiamo!

    • ZaX dice :

      MariaSerena, non basta scrivere tre parole citando (a sproposito) Einstein per essere competenti.
      Falbez dice cose semplicemente FALSE.

      La NASA non conferma nulla di quello che ha scritto, la terra non sta invertendo i poli magnetici e anche se lo facesse non ruoterebbe al contrario.

      Inoltre non c’è nessun Nibiru o pianeta X, a 3 anni dal suo presunto arrivo lo vedrebbero anche astronomi amatoriali, quindi state tranquilli, se volete cambiare il mondo o fare un RESET, sono altre le strade, purtroppo non c’è Dio o Nibiru che tenga, dobbiamo muoverci noi!

      Maggiori info:
      http://logzero.wordpress.com/2009/08/01/21-dicembre-2012-fine-mondo/

  68. sandro dice :

    solo berlusconi ci potrà salvare!!!

  69. Falbez dice :

    Ciao Zax, ti volevo dire inanzitutto 2 cose, la prima e che io ho formulato solo una mia teoria e se leggevi bene si capiva, la seconda e che non basta che mi dai un link da leggere che comunque è molto vago, se leggessi di più le riviste scentifiche e ti aggiornassi sulle informazioni reali sentendo più ‘CAMPANE’ non la penseresti forse nello stesso modo, io non volevo spaventare nessuno ho semplicemente messe in guardia che molte cose vengono dette ufficialmente dai governi e dalle agenzie spaziali sono spesso vere per metò o riportate modificate, tu sei senza offesa un chiaro esempio di come questo sistema ci plasma la mente e ci condiziona nelle scelte. {peace man}
    Per quanto riguarda la MariaSerena che la ringrazio per l’atenzione , libeissima di pensare a ciò che vuole e di apprezzare se ne ritiene il caso anche delle idee altrui, di sicuro non l’ho fatto per fare colpo su qualcuno ne per ottenere credito delle mie a mio avviso giuste preocupazioni.FLZ

    • ZaX dice :

      Falbez, io ascolterei anche più “campane”, se queste avessero un fondamento scientifico… un po’ di esami di fisica me li sono fatti, quindi so riconoscere quando una cosa ha senso e quando non ce l’ha.

      Non mi è chiaro come sia possibile secondo te che la NASA ci dica bugie mentre le tue “riviste scientifiche” invece no…
      Che io sia “l’esempio di come il sistema plasma le menti” è assolutamente ridicolo, semplicemente so riconoscere quando una cosa è totalmente fuori dalla realtà (la fine del mondo nel 2012) e quando probabilmente ci stanno prendendo per il culo (Ustica, la strage di Bologna, la strategia della tensione, le guerre in Iraq e Afghanistan, eccetera).

      Andare sempre e comunque “contro” quello che dicono le fonti ufficiali è sbagliato, quando si parla di scienza non si possono tirar fuori “teorie” a casaccio e pensare che queste abbiano lo stesso valore di teorie con milioni di prove reali e tangibili.

  70. Pablito dice :

    Fondatori del Progetto 2012,

    ho letto con attenzione il vostro manifesto che è decisamente interessante per l’approccio alla risoluzione del problema.
    Ricordo i racconti dei miei antenati alpini che nella ritirata di Russia avevano capito che, nella confusione generale del momento, solo sostenendosi a vicenda sarebbero sopravvisuti alle avversità climatiche e alle imboscate (“non si lascia indietro nessuno!”). Quelli che invece rimasero da soli o in piccoli gruppi non ritornarono mai più.
    La concezione di una comunità che non vuole solo salvare la pelle, ma salvare i valori umani, la tecnologia non distruttiva del pianeta e la cultura, l’esperienza e la storia delle epoche passate appare come una soluzione possibile, se non l’unica, in contrapposizione a quei tentativi che certamente saranno operati dai governi all’ultimo momento per salvare la nomenclatura.
    Per i miseri mortali bisognerà arrangiarsi perchè potranno sopravvivere solo comunità sparse. Come peraltro è successo nell’era precedente.
    Io vivo in parte sulle Dolomiti e mi domando se nel caso dello scioglimento delle calotte artiche e nell’aumento del livello del mare per fenomeni gravitazionali sarebbero anche quelle totalmente sommerse. Nè mi consola che gli orsi, mal tollerati nel Trentino e nella mia valle in particolare, alla fine avranno più possibilità di sopravvivere della mia famiglia, in quanto più integrati nell’ambiente.
    Qui si è pensato parlando con altri valigiani che nell’ipotesi di cataclismi climatici come le innondazioni e frane previste nel 2012, situazione che ho già vissuto nell’alluvione del 1966 anche se ero un bambino, la soluzione è trovarsi più in alto possibile e lontano da costoni rocciosi che possono precipitare per le scosse telluriche e le infiltrazioni d’acqua. Ricordo, infatti, che dopo il terremoto del 1976 diverse porzioni di roccia si staccarono causando la modifica dei percorsi degli alpinisti. Molti di essi insistendo sulle pareti conosciute in precedenza persero la vita per il cedimento degli appigli.
    Inoltre, da queste parti, nonostante gravi limiti conosciamo bene il termine “comunità” con tutti i suoi pregi.
    Voi cosa ne pensate per quanto riguarda il luogo ideale qui in Italia? Perchè ritengo che trasferirsi sulla Cordigliera delle Ande all’ultimo momento risulterebbe impraticabile per chiunque viva in Italia.
    A ZaX dico: guardati il sito della NASA e leggi (se conosci l’inglese come spero) cosa dicono sull’attività solare prevista dal 2011 e i riflessi sull’attività elettromagnetica. Se conosci così bene la fisica dovresti anche sapere cosa è successo nel 1928 e cosa si riproporrà. Perchè lì lo dicono chiaramente
    Con i miei migliori saluti a tutti

    Pablito

    • faberspring dice :

      ciao pablito, condivido le te riflessioni e i tuoi timori. Io vivo lungo la costa abruzzese e mi sto organizzando per trasferirmi all’interno, in un’area risultata sicura anche al recente terremoto. quello che possiamo fare è trovare un tetto sicuro, in un’area il più lontana possibile da coste, vulcani e aree a forte rischio sismico e in quel luogo stoccare acqua, medicinali e viveri, e soprattutto prepararsi mentalmente e psicologicamente per non rimanere troppo sorpresi da ciò che potrebbe succedere. Certo, l’italia a livello macro non è uno dei posti più sicuri…ma emigrare è comunque una strada poco praticabile e poi per andare dove??

  71. Falbez dice :

    Vedi Zax, io non sono un credulone e se ne parlo cosi con una certa convinzione è perchè sono una persona che lavora a stretto contatto con i media e che in famiglia a uno zio ex colonnello della aviazione e un cugino che è attualmente in carica presso l’ente nazionale aereospaziale , nn posso e credimi espormi di più in merito.
    Io non ho mai detto che sta venendo la fine del mondo, ho parlato di cambiamenti e di osservazioni effetuate già negli anni ’60.
    In orbita attualmente non ci sono solo i telescopi di osservazione che noi tutti sappiamo, c’è ben altro , molto più…. se sei una persona sveglia e credo di si hai capito a cosa alludo.
    Comunque la scienza non è scritta e come ben sai viene spesso rivista per essere migliorata o cambiata se serve.
    Storicamente quante volte è accaduto?
    Nemmeno all’ epoca credevano a certe cose non ti pare? però nel tempo tutti si sono ricreduti… la scienza nasce dalle intuizioni, delle ipotesi , dalle sperimentazioni ma sopprattutto dalla consapevolezza che l’essere umano preclude anche il limite fisico di non vedere oltre a certi concetti, il bisogno di capire e di spiegare con parole conosciute le varianti del caso e sempre stata fin dalle origini parte del nostro DNA.
    Spingersi oltre a volte significa naufragare in una miriade di soluzioni diverse, vedi per esempio le energie sfruttate e quelle che potrebbero essere state l’evoluzione di questo nuovo secolo che rimangono ad ammufire perchè non producono investimenti apetibili a sodisfare gli sciacalli finanziari che crollano perchè sono nati su delle fondamenta deboli e senza il sostegno delle libertà e del minimo rispetto per l’ambiente,
    viviamo in un meccanismo complesso , precario, inlogico, come possiamo parlare di fiducia se coloro che dovrebbero guidarci sono ormai i primi a nasconderci le cose per tornaconto personale, è difficile
    sentirsi ottimisti al giorno d’oggi, e capirai ben presto che sotto 100 finzioni ci sono almeno 10 verità.
    Sei libero di credere o meno non è questo il punto, vorra dire che se avrò torto e lo spero ti offrirò un caffè, nel caso contrario … cerca almeno di organizzarti ed unirti con un gruppo di persone fidate perchè farà la differenza. FLZ Venice Italy

  72. lorenzo dice :

    una parola sola x qst sito:ridicolo!!! se non lo pubblicate è vero…ciao

  73. lorenzo dice :

    ps è vero lo stesso

  74. solleviamoci dice :

    Lorenzo: meglio far ridere che far piangere! Poi per fortuna ogni tanto arriva qualcuno con la verità in tasca a rivelarcela…

    Intendiamoci: non è che io – o gli altri autori di questo blog, quanto a questo – condivida sempre e comunque i commenti che altri lasciano, però, contenti loro… ma il tuo pensiero, per come l’hai formulato, sottende una critica al SITO e non ai commenti. Da qui il mio, di commento.
    elena

  75. paolo dice :

    ciao a tutti, sono pienamente convinto che nel 2012 succederà qualcosa,e sto cercando altre persone della mia zone che la pensano come me, per trovare un sito sicuro e organizzarci,mi trovo sul litorale tirrenico tra tarquinia e s.marinella contattatemi ciao.

  76. giuseppe dice :

    l’unica risposta la lascio alla natura e al cielo ho 63 anni non bastano i lutti e le sofferenze individuali che la scienza e la religione impotentissima di fronte ai mali dell’umanità e che continuano a gettare discretito facendo credere che le cose vanno a gonfie vele, certo che a me farebbe piacere un cambiamento epocale. Ahimè però voglio precisare solo una cosa importantissima. E’ vero che la società maya ha una cultura antica, ma fatemi sapere un pò come la mettiamo con la parola di DIO? DOVE UN VERSO BIBLICO DICE CHIARAMENTE quanto a quel giorno e quell’ora dessuno lo sà nè gli angeli nè il figlio ma solo il padre di gesù cristo questo verso mi tranquillizza completamente la vita e rimando al mitt. ogni opinione a meno che la profezia maya non supera la parola del padre di Cristo

  77. MariaSerena dice :

    Io sto seguendo da molto tempo siti, blog e forum che trattano l’argomento 1012 e sebbene ammetto di non avere per niente le idee chiare e soprattutto nessuna certezza (e chi può everne?) credo che tutti noi dobbiamo riflettere su alcuni dati oggettivi: 1) Il gran fiorire di fonti di ogni genere ed in tutte le lingue che si trovano sul web. 2) Esistono già gruppi di persone che si stanno organizzando e addirittura alcuni hanno già trovato luoghi e stanno costruendo villaggi. 3)Articoli che cominciano ad apparire sulla stampa internazionale a proposito di comunicazione della Nasa che mette in allarme per una forte tempesta solare prevista proprio per il 2012 Vedi link:

    http://archivio.lastampa.it/LaStampaArchivio/main/History/tmpl_viewObj.jsp?objid=9192718

    Ora mi domando, possibile che di fronte a tutto questo e altro ancora che circola sul web, ci siano persone che ostinatamente e presuntuosamente continuano ad affermare che sono tutte scemenze e folklore? Credo che si dovrebbe avere almeno l’umiltà di ammettere che FORSE qualcosa sta accadendo e potrà accadere……

  78. Fabio dice :

    ora premettendo che sono un ragazzo di 15 anni e che mi affascina questo argomento, dopo tutte le informazioni apprese riguardo questi argomenti non so cosa pensera, ma voglio essere tranquillo e sereno. Ora la voglio pensare come voi: Il 2012 sarà con molta probabilità la “fine di un’epoca”, ma non la “fine del mondo”. Forse ci saranno momenti difficili per tutti, ma alla fine ci sarà un premio per coloro che avranno seguito l’unica strada possibile: la strada del buon senso e dell’amore.

    Questa frase mi porta su il morale, ma non posso essere certo a crederci… E degli alieni cosa dite? troppe domande, sono confuso

  79. Andrea80 dice :

    La profezia dice: “Attenti a voi uomini della Terra, verrà la fine dei cavalieri giaguaro e l’inizio di una nuova era che nascerà dalle ceneri della vecchia; e sarà il tempo dell’incontro con i signori delle stelle.

  80. Pablito dice :

    Ciao faberspring,
    qui nella mia valle abbiamo pensato a Passo Rolle tra le Dolomiti. E’ a circa 2000 metri, lontano dalle montagne più alte uno spazio sufficiente perchè non ci franino sopra. E’ facilmente raggiungibile da una strada accessibile e sempre sgombra. Il problema è che a dicembre del 2012 sarà coperto di neve se il clima all’epoca lo concederà. La nostra zona è abitata da tempo immemorabile e nella mitologia locale trasmessa oralmente è presente il ricordo di un periodo in cui tutta la valle era occupata da un lago e che solo ad un certo punto è sceso ripermettendo di riabitare le zone precedentemente abbandonate. E’ il ricordo dei cataclismi avvenuti dopo l’ultima glaciazione 12.000 anni fa? Sinceramente io ed altri di qui ci organizzeremo per non trovarci impreparati a una riedizione di quanto già visto, nella speranza che non tutto venga allagato anche a quote più basse.
    Ma ho la sensazione che non occorrerà aspettare il 21 dicembre per vedere qualcosa. Voi dove avete pensato di sistemarvi?
    Saluto tutti, anche gli scettici. Spero che abbiano ragione, ma se non fosse così?

    • faberspring dice :

      ciao pablito, mi piace il tuo approccio razionale al problema. Anch’io penso che è meglio trovarsi un luogo di rifugio il più possibile sicuro, se poi gli scettici sono molti per noi è un vantaggio: meno persone teme il peggio più le nostre probabilità di salvezza aumentano. io come luogo ho pensato a un paesino sull’appennino abruzzese a oltre 1000 m di quota. Un posto che dall’ultimo terremoto è uscito totalmente indenne, perché costruito su un costone di roccia. penso di stoccare lì acqua, viveri e medicinali a partire dal 2011, quando i segnali di quello che potrebbe accadere saranno più evidenti. La cosa più importante sarà un generatore di corrente elettrica per non rimanere al freddo e al buio. E voi come vi state organizzando?

      • Pablito dice :

        Ciao faberspring e saluti anche a MariaSerena,
        noi siamo ancora in fase di progettazione e i problemi non sono pochi, perchè come prendi una decisione, questo comporta tutta una serie ci conseguenze, ma dal 2011 intendiamo passare alla realizzazione. Ad esempio chi ha una stalla con degli animali dentro non sa cosa fare perchè non si possono portare a 2000 metri in pieno inverno… Per quanto riguarda la questione illuminazione il discorso generatore è importante (dagli economici a due tempi a quelli più potenti da 2000W a quattro tempi), ma bisogna stoccare il carburante in cospicua quantità. Noi si è pensato di usare i generatori in caso di utilizzo di attrezzature necessariamente elettriche, ma per illuminare si è deciso di usare le lampade a carburo, molto economiche, di facile utilizzo, discreta durata e con il carburante facile da stoccare. Ancora adesso sono utilizzate per illuminare le baite non raggiunte dall’elettricità. Ma come vedi non è sempre facile utilizzare la tecnologia giusta nel modo giusto. Io ho esperienza dell’alluvione del 1966 in cui la mia zona è rimasta isolata senza elettricità e acqua corrente per quasi un mese. Non è stato per niente divertente andare a cercare le fonti d’acqua non inquinate per potersi lavare e cucinare (per bere usavi l’acqua minerale) e trasportaresela in bottiglioni di due litri nello zaino fino a casa.

  81. MariaSerena dice :

    Cari amici, credo che sarebbe tempo di cercare di mettersi in contatto tra coloro che ritengono possibilistiche le teorie catastrofiche del 2012. A me personalmente fa ancora più paura (più della data del 21/12/12) i fatti che potrebbero accadere a livello sociale ed economico, in questo lasso di tempo che va sino alla fine del 2012… ritengo infatti che presto molte più persone verranno a conoscenza di queste profezie ed inoltre gli eventi cominceranno a precipitare (sia quelli climatici che quelli politici e sociali) e quindi sarà sempre più difficile potersi organizzare da un punto di vista pratico. Io vivo in Versilia e mi piacerebbe trovarmi una sistemazione sulle alpi apuane, ma non sono affatto certa della sicurezza della zona. Qualcuno di voi è delle mie parti e/o sa qualcosa di più su queste zone? Attendo vostri riscontri!

  82. Andrea80 dice :

    Ragazzi, ma voi crdete davvero di trovare la salvezza sulla Terra se qualcosa dovesse realmente accadere? Non spetterà a noi giudicare noi stessi ma a ‘QUALCUN ALTRO’…e sarà questo qualcun altro a decidere chi merita di sopravvivere e chi no. Credo che i meritevoli saranno portati in un altro pianeta, la terra verrà resettata e successivamente riabitata..come d’altronde è già accaduto.

  83. mikii system dice :

    eeeeoooo ma vi riprendete o no??’stiamo proprio rovinati sai pke??pke ci sono questa gente ke credono ankora alle favole di pinokkio….svegliatevi e non ci pensate piu…questa e la fine del mondo

  84. francesca dice :

    io sono preoccupata per questo evento e spero che siano tutte bugie…………………non potrei immaginare il nostro mondo distrutto in fiamme e senza più vita………………….SPERO CHE SIANO BALLE sennò SPERO DI SALVARMI INSIEME AI MIEI PARENTI E ANIMALI………………SONO LA MIA VITA SPERIAMO TUTTO BENE RAGAZZI

  85. Pablito dice :

    Tutti speriamo che si trattino di supposizioni sbagliate o di profezie errate. In ogni caso è bene non farsi cogliere impreparati come a Taiwan quando è passato il tifone Morakot ed ha scaricato due metri di pioggia in un attimo.
    In effetti l’unica cosa sicura è che si sta trattando troppo male questo pianeta tra inquinamento e riscaldamento globale. La scienza ufficale ci dice che se aumenta troppo la temperatura degli oceani aumenta di conseguenza la violenza delle precipitazioni. E’ abbastanza semplice capire che all’interno dell’atmosfera è come trovarsi all’interno di una pentola a pressione: se si aumenta la temperatura dell’acqua aumenta la turbolenza e il clima temperato va a farsi benedire. E’ abbastanza triste osservare che al G8 dell’Aquila i potenti della terra si sono “quasi” accordati perchè l’innalzamento della temperatura media della terra non superi di 2 gradi la temperatura media attuale (già troppo alta, chiedetelo aquelli rimasti sepolti a Taiwan) con una riduzione delle emissioni per il 2050 (sic!). Due gradi sono una quantità enorme! Se poi aumenta anche l’attività solare che contribuisce al surriscaldamento globale è logico aspettarsi qualcosa di sgradevole, anche senza credere alle teorie catastrofiste sul 2012. Provate solo a contare il numero di fulmini presenti in un qualsiasi temporale alle vostre latitudini! Praticamente uno segue l’altro.

  86. sissi dice :

    interessante , ma solo degli esperti potranno salvarci . speriamo ke non accadrà niente . x me siccome avete detto ke la maggior parte dell’umanità sopravviverà e salvarmi io e la mia famiglia……

  87. riccardo dice :

    siete dei buffoniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  88. Danilo dice :

    Io volevo solo dire ke x me nn è vero xkè teniamo ancora 2 anni davanti..e ci potrebbero essere migliaia di cambiamenti sulla terra..se poi nel 2012 ci sarà “la fine del mondo” nn ci dobbiamo allarmare trpp xkè certo nn sappiamo ne se ci salviamo o e muoriamo ma ci salveremo in tutti e due i casi perkè andremo in un mondo migliore senza scuola :P..dove staremo tutti uniti..
    Grz a tt ciaoo continuate a commentare così leggo un po e mi rendo conto della situazione:P:D

  89. Danilo dice :

    ^
    ||

    3 ANNI SCUSATE..:P..meglio ancora..

  90. Danilo dice :

    se nel 2012 veng fin a cas vost e v’arap a cap..

  91. Pablito dice :

    Ma perché bisogna sempre offendere?
    Si può anche non condividere la visione del proprio futuro in maniera collettiva, ma si può anche discuterne con un certo senso civico e con rispetto per quelli che non condividono la tua opinione.
    Prima di offendere vai a farti una ricerca su Google sulle teorie di Charles Hutchins Hapgood
    (The Earth’s Shifting Crust: A Key to Some Basic Problems of Earth Science) pubblicato nel 1958 con prefazione di Albert Einstein, scritta poco prima della sua morte. Forse, potrai obiettare, che non tutti i geologi ortodossi accettano questa teoria. Ma quante volte delle intuizioni si sono rivelate esatte al lato pratico? Prova a cercarlo in biblioteca e leggiti qualche pagina (c’è anche in italiano) e dopo ne riparliamo.
    E leggiti magari anche il comma primo dell’art. 21 della Costituzione.

    Pablito

    • gino 59 dice :

      ciao pablito vedo che ai letto quello che o scritto la lista del materiale occorrente puo essere abbastanza lunga dimmi di dove sei ciao gino 59

  92. Davide dice :

    Da quello che ho letto ho solo capito che c’e’ qualcosa di piu’ terribile della fine del mondo…
    mi spaventa l’idolatria,il fondamentalismo di tutte le religioni e il terrorismo conseguente, le sette basate sul denaro,le sette che adorano satana per giustificare la loro violenza,la gente che si trova la domenica in Chiesa e una volta uscita da li si sentono migliori pur essendo le peggiori,mi spaventa l’estremismo politico,la xenofobia,la delinquenza,la mente umana che crea mostri che segregano bambini al buio e sottoponendoli a sevizie, torture e violenze, la gente che si accoltella o si spara per un parcheggio,stragi di famiglia.
    Perdo la fiducia nell’intelligenza umana quando sento e vedo persone che si ipnotizzano davanti al grande fratello, bambini grassi parcheggiati per giornate davanti alla playstation,tasse che aumentano senza che nessuno si incazzi davvero,persone in cassaintegrazione che non sanno come arrivare a fine mese,genete in difficolta’ per strada che soccombe nell’indifferenza di tutti, come galline che muoiono in mezzo a centinaia di altre in mezzo ad un pollaio.
    Magari arrivasse la fine del mondo per porre fine a tutto questo…se esiste un Dio davvero, fino adesso e’ stato pietoso con noi,ci ha dato infinite possibilita’ ma ognuno di voi se raccogliesse tutte le efferatezze dell’umanita’ nella storia si rendera’ conto che la razza umana non ha diritto di esistere.
    Cercate di vivere come uomini al meglio delle vostre possibilita’e al meglio nel rispetto e in armonia col prossimo e lasciate stare le sacre scritture…perche’ le abbiamo scritte noi, o meglio persone non migliori di noi…se la Religione di ogni tipo fosse che si professa non sarebbe esistita l’Inquisizione,Le Crociate le corruzioni,i crimini, il terrorismo, gli stermini dei quali si e’ macchiata…
    Pensate con la vostra testa e non con quella dei religiosi, cercate la verita’ e sarete liberi.

    • faberspring dice :

      Ben detto!! infatti il 2012 sarà una grande svolta per l’umanità, una nuova età dell’oro, basata sulla solidarietà, e non più sull’egoismo e sul materialismo. La società attuale dovrà presto perire e purtroppo questo significherà stravolgimenti e catastrofi in cui molti moriranno, ma alla fine di questo periodo di caos, come dopo il diluvio universale, una nuova umanità nascerà consapevole che le interrelazioni sono fondamentali, che siamo tutti sulla stessa barca, che se vogliamo pace e prosperità per i nostri figli dobbiamo smetterla con questo modello di sviluppo sbagliato e ingiusto che ingrassa le multinazionali e le grandi banche e schiavizza le persone, rendendole sempre più disperate, tristi e infelici.

  93. savina dice :

    mi avete spaventata…
    anch’io voglio partecipar al progetto…

  94. Apocalipse Now dice :

    Famo na cosa raga: na mega Org… famo prima scusate è!! XD ma ancora che credete alle favole???

    ma sapete quante volte dovevamo morire?

    prima nell’anno 1000 poi nel 2000 ora nel 2012 a dicembre pergiunta!!
    Gli scienziati non hanno ancora dato una spiegazione sulle civiltà, sopratutto MAYA, non sanno effettivamente ciò che dicono le iscrizioni e si dice: La fine del mondo avverrà nel 2012… bha.. io non so voi ma continuerò a fare la mia vita, lavorativamente schifosa a causa di governi di BIP ma tralasciamo, e sinceramente da parer mio non ci credo a tutto ciò poi ognuno è libero di creder a ciò che ritiene più giusto per se stessi, per la propria vita futura o altro. ognuno di noi si aggrappa a una qualsiasi speranza, a un qualcosa che non riusciamo a spiegar e su cui rifletterci.

    ciao a tutti!!!

  95. gino 59 dice :

    vorrei rispondere alle persone che si illudono che i nostri governanti diano un allarme di tale entita. la risposta per logica ve la potete dare da soli,immaginate cosa scatenerebbe una tale notizia,panico paura le forze dell’ordine non avrebbero piu controllo perche la gente farebbe cose assurde ,provate a ragionare e fate qualcosa per ognuno di voi male che vada non succedera niente ma se tutto quello di cui si parla dovesse accadere proverete a salvare voi stessi e gli altri se ci proverete .
    sicuramente i nostri cari politicanti sanno e stanno provvedendo di conseguenza.
    sono un padre anchio e mi preoccupo sicuramente,cerchero di aiutare amici e parenti , anche intorno a me ci sono persone scettiche ma nessuno dice all’altro che e una pazzia , ma bisogna discutere e confrontare i pro e i contro.
    tanti saluti a tutti

  96. gino 59 dice :

    sono una persona di cinquantanni padre e nonno con trentacinque anni di lavoro sulle spalle.mi guardo in torno e vedo tanto menefreghismo da parte della gente e dei politicanti.spero di arrivare alla pensione , ma ne dubito molto, l’argomento 2012 deve far pensare a tutti , vero o falso che sia , piuttosto bisogna affrontare tutto quello che ci viene propinato dai masmedia ,e giusto confrontare i propri pensieri con gli altri discutere semmai di cosa si possa fare e magari nella possibilita organizzarsi in gruppo e cercare di sopravvivere a conseguenze che potrebbero realmente accadere. io sto provvedendo mi sto preparando e cerco di preparare gli altri non sono un catastrofista ,ma ci penso e se ci sono altre persone che ne vogliono parlare sono disposto .saro lieto di rispondere a chi ne a bisogno,purche non ci siano spropositi o frasi ignobili di persone maleducate .
    tanti saluti a tutti

    • faberspring dice :

      ciao, mi piace il tuo approccio pragmatico e serio al problema e vorrei parlarne meglio soprattutto riguardo al famoso “Che fare?”. ho 39 anni e mia moglie è in dolce attesa. Magari non succederà nulla (chiaramente non ci si deve fare abbindolare da tanti falsi profeti in giro che seminano panico per spillare soldi), ma se ci fosse qualcosa di vero? dove occorre andare e soprattutto come attrezzarsi per costituire un piccolo gruppo di sopravvivenza? In ogni caso, tutto l’argomento 2012 deve farci riflettere tutti su un modello di sviluppo compeltamente sbagliato che depaupera il pianeta, ci rende schiavi delle multinazionali e in ultima analisi ci rende infelici, creandoci bisogni effimeri che ci oblbigano alla rincorsa verso un consumismo miope e profondamente ingiusto. Spero che tutti riflettiamo sul fatto che i governi ogni giorno che passa ci tolgono un pizzico di libertà, con la scusa del terrorismo, e intanto magari loro intanto si attrezzano nei bunker antiatomici alla catastrofe possibile….!!

  97. gino 59 dice :

    ciao,vorrei dirti di non farti condizionare da tutto quello che si dice. io mi sono posto delle domande. 1 possibile che tanti stati costruiscano dei bunker nelle montagne ? a quale scopo spendere tanti soldi se non ci fosse un motivo . 2 possibile che in tutto quello di cui si parla non ci sia niente di vero? io sono convinto che c’e qualcosa nell’aria che ci nascondono. 3 perche stanno affrettando le cose affinche sia tutto pronto per quella data ? giustamente non possono dirti come stanno le cose ,pensa al caos che si verrebbe a creare. questo sta a noi capirlo .per quanto riguarda il che fare ci sto pensando con degli amici ,io vivo in piemonte e abbiamo le montagne vicino , tu non so fammi sapere. se ti va teniamoci in contatto io ti diro cosa fare. vedi ormai i nostri politicanti ci anno tolto anche l’aria che respiriamo sembra quasi di fare una vita da vegetali.non so se ai visto la puntata di atlantide di ieri 18 era importante parlavano dell’ultima profezia di nostradamus riferita al 2012.segui la puntata di voyager lunedi su rai due.
    ti faccio tanti saluti a risentirci possiamo parlarne ancora. ciao

    • faberspring dice :

      ciao, ripeto mi piace il tuo approccio e rispondo alle tue domande: 1) vero, è un campanello d’allarme importante che non va sottovalutato 2) certo, buona parte della classe al potere sa molte cose che ovviamente non intende divulgare.
      Io vivo in Abruzzo e vorrei trasferirmi in un paesino sulle montagne del nostro appennino, a 1000 m di altezza, potrebbe essere sufficiente a salvarmi da onde anomale che potrebbero colpire le nostre coste. Avremo il problema della corrente elettrica e dello stoccaggio di acqua, viveri e medicinali. Da non sottovalutare il tema della sicurezza per proteggersi dal panico sociale. Anch’io non faccio parte di sette, tanto meno faccio politica…se non lo hai già fatto ti consiglio di vedere i film di Zeitgeist, davvero molto illuminanti e capaci di aprire gli occhi a tanti che ancora non si rendono conto del mondo in cui viviamo.

  98. gino 59 dice :

    voglio specificare alcune cose .
    non faccio parte di una setta.
    sono cattolico ma non vado in chiesa .
    sono una persona comune come tanti.
    legato ai sani principi e alla famiglia .
    non faccio politica non fa per me .gia non sopporto i nostri di politici.
    cerco di vivere o di soppravvivere. ma sono ancora giovane per affrontare tutti i problemi che la vita mi pone davanti.
    saluti a tutti

  99. gino 59 dice :

    ciao da gino.
    1 ti consiglierei oltre i1500 mt. non si sa mai.
    2 ti consiglierei essendo elettricista un generatore e dei pannelli solari per la ricarica di energia e
    lettrica.
    3 per l’acqua una fonte naturale un ruscello in alta quota.
    4 per i viveri occorrono cibi a lunga conservazione tipo scatolami vari. per te che avrai tra poco un figlio saranno adatti cibi adatti a lui o a lei tanti auguri.
    5 semi di vari ortaggi da seminare
    6 la cosa piu importante sara l’abbigliamento non troppo purche idoneo a proteggerti dal freddo tute scarponi maglioni bincheria intima.
    se ti sara possibile avere una casa altrimenti una tenda idonea al tuo gruppo famigliare attrezatura varia per la sopravvivenza.
    7 molto importante. come hai detto il pericolo piu grande sara lottare contro gente impazzita ecco perche formare dei gruppi e non come tanti che pensano alle sette rendo l’idea.
    sono un istruttore di sopravvivenza nel tempo libero se vuoi ti faccio un dettagliato elenco di cosa ti puo servire.
    ti ringrazio e ti saluto a risentirci presto ciao

  100. gino 59 dice :

    tieni presente che tu vivi in una zona altamente sismica e se dovesse accadere quello che dicono (ripeto spero che non avvenga assolutamente niente e spero di incontrarti un giorno e berci sopra a tutto questo ) dovrai combattere contro a due forze della natura. spero vivamente che dio non permetta tutto questo.

  101. gesi dice :

    ad ogni persona interessata al progetto consiglio un libro che potrebbe riassumere in modo chiaro e semplice come si potrebbe vivere all’interno di un gruppo sociale libero da influenze religiose o politiche : L’ISOLA di A.HUXLEY
    SE SI CONDIVIDE UNA TALE VISIONE DEL MONDO ALLORA SI PUO’ PARLARE DI CAMBIAMENTO.
    CIAO A TUTTI E
    CARPE DIEM

  102. Pablito dice :

    Noi siamo circa un gruppetto di una decina di persone più i bambini. Non intendiamo trasferirci tutto un inverno in alta montagna nelle vecchie gallerie scavate nella roccia e che conosciamo bene, visto che viviamo già sul fondo valle. Ma ci stiamo organizzando con l’essenziale per un rapido trasferimento là (in un’ora – un ora e mezza) e la possibilità di tener duro per almeno tre mesi. Speriamo non sia necessario, ma è meglio essere preparati per ogni evenienza, anche non la fine del mondo, ma grossi problemi climatici.
    Io alla lista aggiungerei anche delle radio ricetrasmittenti e piccoli pannelli solari per ricaricare le batterie.

  103. Pablito dice :

    Ciao gino59,
    io abito nelle Dolomiti a circa 700 metri, dove sono sempre vissuto. Ma passo anche parecchio tempo in città per lavoro. Qui siamo in parecchi che ci siamo accorti dei cambiamenti climatici intercorrenti in questi ultimi anni. Forse abitando nelle città non ci si accorge tanto di questo: a cominciare dal vento che qui era quasi mai presente od era solo una leggera brezza ed ora è molto intenso e dai fulmini che sono aumentati in frequenza nei temporali. E’ questo che inizialmente ci ha portato a discutere tra amici e parenti su cosa si farebbe se ci capitasse un cataclisma. Situazione già vissuta molti anni fa. Poi è scivolata fuori questa storia del 2012, ma il terreno era già fertile. E’ da tempo che discutiamo su cosa è veramente utile portarsi dietro e come si può sopravvivere in condizioni avverse.
    Inizialmente è stato come un gioco, poi ci siamo resi conto di come è fragile la nostra società, anche se ci fornisce degli splendidi materiali per la montagna. Ma qui siamo anche tutti abituati ad un diverso rapporto con la natura.

  104. Federica dice :

    Tutti dobbiamo morire…
    Tanto vale morire in comitiva almeno non ci rompiamo le palle di vedere il mondo che va avanti anche se tu sei morto….

    MORTI TUTTI INSIEME ALLEGRAMENTE!!!!!!!!!!!!!!!!!

  105. Pablito dice :

    Dimenticavo gino, che ne dici di provare a fare un elenco completo di cosa è utile portarsi dietro, anche tenendo conto che ci deve stare dentro in un’autovettura? Io e i miei amici abbiamo quasi tutti anche un fuoristrada (a volte anche solo una Panda 4×4) che qui serve per lavoro, per la caccia o solamente per non rimanere bloccati se avviene un’abbondante nevicata. Sarebbe interessante discuterne per chiarirsi le idee, e sarebbe utile anche agli altri che seguono questo blog, che ne dici?

    • gino 59 dice :

      ciao pablito, sono daccordo con te su quanto dici . il cambiamento della natura sta peggiorando sempre di piu eventi naturali che non si sono mai verificati , le piogge i temporali gli eventi sismici. una persona intelligente un buon osservatore amante della natura nota questi cambiamenti. probabilmente la gente e presa da tanti problemi della vita e non nota queste cose e questo va a favore di chi domina e fanno cio che vogliono.
      Abiti in un bel posto non e da meno a dove risiedo io, a volte sono proprio le cose fatte per gioco che ti aiutano a capire aggingici che la gente dovrebbe imparare a parlare di pui fra loro , il tuo pensiero e quello degl’altri devono servire a qualcosa di utile anche alle persone che non hanno la nostra opinione. qui nessuno vuole che succeda qualcosa di catastrofico sono solo delle deduzioni di cio che potrebbe realmente accadere.
      sono daccordo a farti una lista di cio che puo essere piu utile.
      per chi a una piccola utilitaria munirsi almeno di un baule da tetto .
      cominciamo con l’abbigliamento.
      1- zaino a spalle capiente almeno 80 lt.
      2- abbigliamento comodo adatto ad ambienti di montagna ( almeno un cambio a persona) piu biancheria intima.
      3- tute da montagna imbottite guanti scarponi .
      4- una tenda canadese ,sacchi a pelo,
      5- fornello da campo con bombole di scorta
      6- gavetta e posate
      7- torce con ricarica a dinamo-bussola-binocolo-fischietto-rice trasmettitori-borraccia-coltello da caccia-una canna da pesca-maschera anti gas-pastiglie per depurare l’acqua-scaldini per riscaldarsi e pastiglie-occhiali protettivi-pala accetta e segaccio-accendino zippo con benzina-fiammiferi anti vento-pastiglie per accendere il fuoco-almeno 80 mt. di corda -maschettoni vari-cinghie d’imbragatura-
      8- kit pronto soccorso-antibiotici – antidolorifici e tutto cio che puo servire
      9-cartina geografica delle alpi.
      10-generatore di corrente -pannelli solari per la ricarica di energia elettrica taniche in ferro per la scorta carburante-
      11- dotate le auto di una doppia batteria-un invertitore di corrente-e attrezzatura per le riparazioni-tanica carburante -kric idraulico puo essere sempre utile
      Chi puo visto che formate un gruppo attrezzatura per lavori di ricostruzione siete in tanti per cui distribuitevi il trasporto nel gruppo che ci siano persone adatte a fare lavori diversi o persone capaci di fare di tutto.per altre cose ci risentiamo questo penso sia il minimo che possa servire ad ognuno.
      ciao a risentirci presto
      per l’auto difesa ognuno si procuri cio che puo.

  106. Sabry dice :

    Ecco……..IO HO SOLO 10 ANNI,HO APPENA INIZIATO LA 1 MEDIA NN HO NEANKE UN RAGAZZO…..nn mi potete venire a dire ke appena avrò finito la 3 media ci sarà la FINE DEL MONDOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Insomma nn è giusto…..solo soltanto ca….e e str…..e!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    KE QUALCUNO MI TRANQUILLIZZI, VI PREGOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  107. AURELIA79 dice :

    IO NON SO COSA ACCADRA’ MA IN GIRO C’E’ UN SITO ASTRONOMIA.COM (RICONOSCIUTO DALLA NASA)IN CUI UN PROFESSORE (UN PLANETOLOGO) E ALTRI PERSONAGGI DI UN CERTO LIVELL0,CERCANO DI SPIEGARE APPORTANTO SPIEGAZIONI SCIENTIFICHE,COSA NON DOVREBBE ACCAREDE NEL 2012.IO L’HO TROVATI INTERESSANTE

  108. Pablito dice :

    Grazie Gino,
    mi sembra una lista veramente molto completa, ma anche sinteticamente pratica. Ci sono diverse cose che non ci avevamo pensato.
    E’ vero il carico va distribuito tra le varie autovetture e divisi i compiti.
    Bisogna anche considerare che in situazioni di emergenza gli incidenti sono all’ordine del giorno e così le malattie respiratorie. Siamo troppo abituati a chiamare il pronto soccorso per ogni piccola evenienza e non a cavarcela da soli. Qualsiasi piccola ferita può diventare letale se si infetta, qualsiasi piccola tosse può diventare una polmonite.
    In questo momento personalmente sto elaborando cosa portarci dietro come kit farmaceutico e di pronto soccorso e direi:
    1) antibiotici per ferite o malattie, penicilline e cefalosporine per i non allergici (bacacil, cronocef o cefixoral) (zimox per i bambini) per bocca e endovena per i casi più gravi (rocefin 1 g) (vanno bene se anche a qualcuno gli prende un mal di denti)
    2) Antibiotici per persone allergiche con la stessa indicazione (Zitromax o Azitrocin)
    3) antinfiammatori per i dolori come Aulin e Voltaren (Tachiprina per i bambini)
    4) cortisonici come Solumedrol dato intramuscolo per evitare edemi da trauma che sono più dannosi del trauma stesso, diuretici come il Modiuretic e il Lasix
    5) siringhe per la somministrazione, aghi-canule. Un paio di flebo con soluzione fisiologica (se qualcuno sa prendere una vena)
    6) pinza per suture e aghi con filo in seta o prolene (seta per le mucose e il prolene per la cute), forbici da suture, pinzette e pinze per estrarre corpi estranei penetrati sotto la cute (se c’è qualcuno che ha coraggio) (bisogna sterilizzare tutto e usando buste sigillate, per risterilizzare si usa i vecchi metodi)
    7) disinfettanti come acqua ossigenata e bialcol, sterptosil liquido
    7) varie garze (medicate, elastiche ecc.), stecche per bloccare gli arti.
    8) utile anche il contenuto di una di quelle valigette da pronto intervento (costa poco) con una piccola bombola ad ossigeno, maschere, canule e pallone da ventilazione (salvano la vita e sono facili da usare, le istruzioni sono semplicissime).
    Ci sta tutto in un unico zaino (grande) e bisogna che ci siano almeno un paio di persone disposte a occuparsene. Nel mio gruppo sarò io ad occuparmene.
    Bisogna pensare che magari non si avrà aiuto per giorni oppure che qualcun altro potrà aver bisogno di aiuto. Sono poche le persone che pensano a questo, ma è fondamentale per la sopravvivenza.
    Che ne pensi? C’è qualcuno che ha qualche consiglio sulla mia lista?

    • gino 59 dice :

      ciao pablito.
      complimenti cosa sei un infermiere o un paramedico?
      anchio o visto la trasmissione ieri sera ,e ho avuto la sensazione che ci stasse dando lo zuccherino prima della pastiglia amara.deve aver ricevuto ordini dall’alto ,o la sensazione che da ora in poi attenueranno parecchio questa storia hanno visto che troppa gente comincia ad interessarsi.Proprio lui che a spillato soldi col suo libro e proprio vero abbindolano la gente tirano la pietra e nascondono la mano.tutti pezzi di documentari vecchi mi aspettavo delle smentite nuove o argomenti che chiarissero di piu la cosa.
      rimango sempre del mio parere finche non avro delle smentite chiare saro convinto che ci nascondono qualcosa di grande che sta per accadere.
      Direi che la tua lista e ok. poi ognuno ci aggiunga cio che vuole l’importante e che non sia superfluo,a discapito di altre cose necessarie.
      Voglio darti un consiglio e valga per tutti, formate dei gruppi di almeno 20/30 persone che abbiano una specializzazzione diversa fra loro munitevi di libri che vi possono servire per il poi,e come ti ho detto precedentemente munitevi di attrezzi per la ricostruzione .
      Ci vorrebbero anche delle tute antiradioattivita-un contatoregajger-e medicine.
      ci risentiamo ciao a tutti

  109. Pablito dice :

    Ieri sera ho visto Roberto Giacobbo per TV a Vojager. E’ indubbiamente un ottimista! Ma io non lo sarei altrettanto a cominciare dal Codice Maja di Dresda, all’aumento dell’attività solare in presenza di riduzione del campo magnetico terrestre, per finire con lo slittamento della crosta terrestre. Sicuramente non è un catastrofista, ma ha presentato alcune teorie in maniera abbastanza funzionale a rassicurare i presenti. Ci sarebbe parecchio da discutere.
    Un saluto a tutti.

  110. gino 59 dice :

    ciao faberspring, che fine ai fatto pensavo che anche tu commentavi cio che abbiamo scritto io e pablito fatti sentire tanti saluti ciao

  111. maurizio dice :

    Credo che prepararsi al 2012 sia inutile; anche se secondo me prima o poi qualcosa succederà, ma non credo che accadrà il 21/12/2012.
    C’è chi sostene che ci sarà un cambiamento dimensionale!
    Ma questo potrebbe accadere in una parentesi temporale che và dal 2007 al 2015 compreso.
    Viviamo sereni giorno per giorno e pensiamo anche che potrebbero anche essere i nostri ultimi giorni…
    Di sicuro c’è in programma la creazione del nuovo ordine mondiale…
    Con il progetto di mettere un microchip a tutti!
    Questo a me fa veramente paura;piu di qualsiasi catastrofe naturale che non dipende da noi

  112. maurizio dice :

    Tanti saluti a tutti e auguri!

  113. Pablito dice :

    Ciao Gino,
    si ho studiato medicina e faccio l’insegnante. Non è tanto facile riprendere le cose in mano, ma ognuno deve mettere a frutto i propri passati talenti in questa situazione.
    Tra il nostro gruppo di amici/parenti ognuno ha una conoscenza in qualcosa, anche perchè sei costretto per forza ad arrangiarti in ogni campo se vivi in montagna (se c’è un temporale spesso salta l’energia elettrica, se fa troppo freddo ghiacciano i tubi dell’acqua, se non abbatti con la motosega gli alberi vicini alla casa cresciuti troppo prima o poi te li ritrovi sul tetto della casa…).
    I ogni caso quasi tutti abbiamo un orto e sappiamo come coltivarlo, anche se lo fai solo da primavera inoltrata.
    Sono daccordo con te sul fatto che ci sono persone che sicuramente sanno qualcosa di più sulla questione clima e preferiscono non diffondere le notizie nella popolazione. Per questo mi sono stupito di Obama che ha usato toni apocalittici oggi alla conferenza sul clima a new York.
    Ha detto testualmente “Il tempo per correre ai ripari sta per scadere. Se non agiremo rapidamente consegneremo alle future generazioni una catastrofe”.
    Lo stesso ha detto il segretario ONU che, è sfuggito a molti, due settimane fa è andato a visitare nelle famose isole norvegesi il bunker “per le sementi” su progetto della FAO (sarà andato a prendersi le misure per i mobili della cucina???) con la scusa di valutare di persone il ritiro dei ghiacci dell’antartide (cosa c’entra con le isole novegesi?).
    A me dà l’impressione che qualcosa bolle in pentola. Basta leggere tra le righe senza fare dietrologia.

  114. Pablito dice :

    P.S. Alla mia lista vanno assolutamente aggiunti gli anestetici locali (carbocaina o articaina) in fiale che puoi montare direttamente sulla siringa (tipo carpule), se vuoi bene alle persone che vuoi cucire e medicare. Non tutti sono Rambo per essere cuciti a vivo!!

  115. ZaX dice :

    Pablito e Gino 59 sono talmente fuori di testa che secondo me vi prendono tutti in giro.

    Questa storia del 2012 non ha alcun senso, dovrebbero ingabbiare tutti coloro che sfruttano così la paura e l’ignoranza della gente!!!

  116. Amigu dice :

    …il clima sta gia cambiando, non siamo piu’ in grado di tenere a bada un acquazzone di qualche giorno senza che venga allertata la protezione civile,macchine sommerse,montagne che franano e vite spente sotto il fango.
    il grande cambiamento sta avvenendo sotto i nostri occhi,non e’ un annullamento ma il nostro pianeta cambiera’ volto,non avra’ piu’ senso la parola “palazzo” o ” condominio”, abiteremo in capanne e piccole casette di legno, la terra tremera’ continuamente giorno e notte in ogni angolo del pianeta, chi rimarra’ in pianura soccombera’ per l’inabissamento del territorio, si salvera, chi si ritirera’ in montagna, bisognera’ scegliere un posto in catene montuose unite e alte,chi si trovera su montagne isolate da altri rilievi si ritrovera’ come su un isola divisa dal resto delle altre cime dal mare,occorrera’ portare imbarcazioni come gommoni,benzina e motore da usare con molta parsimonia. E’ tutto scritto”… ci osservano da tempo,conoscono le nostre colpe ma non intervengono, sanno che la fine del nostro pianeta l’abbiamo voluta noi traviati dal dio denaro e lasceranno che l’umanita’ incontri la rovina, solo dopo la Grande Apocalisse i pochi sopravvissuti saranno guidati dalle creature celesti e aiutati alla ricostruzione del mondo nuovo…” Krojan libro IV

  117. Pablito dice :

    Caro ZaX,
    dovresti spiegarmi la logica dei tuoi interventi in questo sito. Arrivi, insulti tutti, interrompi le discussioni, fai scappare chi vi partecipa.
    Non mi sembra che brilli molto per tolleranza. Dovresti capire che se una persona non la pensa come te non è per forza un idiota. Esiste anche il rispetto tra le persone ed il rispetto per le persone che non la pensano come te.
    Hai gia lasciato più sopra le indicazioni per il tuo post su un altro sito in cui illustri le tue teorie rigorosamente basate su fonti ufficiali rigorosamente prestigiose. Ma è proprio per questo che non mi hai convinto.
    Io altrettanto non intendo convincerti della mia idea basata su altre fonti per così dire “alternative”.
    Hai il tuo sito dove ricevi i complimenti per le tue osservazioni.
    Mi spieghi le tue incursioni qui che hanno allontanato persone educate che volevano solo esprimere le loro perplessità come Falbez o MariaSerena?
    Non ti sei accorto del titolo di questo blog?
    Se vuoi te lo rileggo: “2012, Fine del Mondo? Forse. Ma salvarsi si può”.
    Ecco se questo è il titolo ed hai una idea diversa cosa ci fai qui?
    E in che modo sfrutterei la paura e l’ignoranza della gente? Mi risulta decisamente oscura la tua osservazione. Ma mi è invece chiaro il tuo desiderio di vedere in galera tutti quelli che non la pensano come te.
    Non ci fai una bella figura, credimi.

    • MariaSerena dice :

      Caro Pablito, non mi sono allontanata, vi seguo costantemente anche se non intervengo mai e il motivo è che continuo, è vero, ad avere perplessità e dubbi e soprattutto ho anche un pò le mani legate in quanto non ho basi d’appoggio magari in montagna a un migliaio di metri di altezza o giù di lì…. (come per esempio Faberspring). Partire da zero è difficile e se potessi almeno condividere questi dubbi e/o perplessità con qualche persona delle mie parti… (versilia) sicuramente mai come in questi casi l’unione fa la forza!
      Per ZaX: non condivido il tuo approccio a prescindere dal fatto che potresti anche avere ragione, pertanto non rispondo ai tuoi interventi.
      Saluto calorosamente tutte le persone educate e rispettose del pensiero altrui
      (se qualcuno è delle mie parti mettiamoci in contatto anche solo per parlarne più approfonditamente e di persona) MSerena

  118. ZaX dice :

    Ah, allora non state scherzando, chiedo scusa, mi sembrava incredibile che stavate sul serio discutendo su cosa portare in montagna per salvarvi dal 2012…

    Potreste magari spedirvi dei messaggi in privato, così non dobbiamo partecipare tutti alla vostra scampagnata di dicembre tra tre anni, che ne dici?

    Tornando a noi, sul titolo c’è scritto “forse”, ma poi si parla di progetto, di mezzi e di luogo di ritrovo, dando per scontato che avvenga un non-specificato qualcosa.

    Poi nei commenti vostri e del mio blog leggo di giovani e meno giovani che credono veramente a questa folle ipotesi di fine del mondo, sono preoccupati e pensano al peggio, e mi incazzo.

    Con tutti i problemi che ha il mondo, per colpa nostra, correre dietro alla fine del mondo dei Maya del 2012 è l’ultima cosa che ci serve.
    Soprattutto quando non c’è NESSUNA base scientifica SERIA alla base di queste teorie.

    • faberspring dice :

      caro zax, volevo dirti anch’io che non troverai mai nessuna teoria tra quelle della scienza ufficiale che ti parli di una possibilità, pur lontana, di avvenimenti catastrofici in corrispondenza del grande passaggio epocale che vivremo tre poco più di tre anni! Tu ovviamente sei libero di non crederci, anzi sai che ti dico, meno persone ci credono, più aumentano le possibilità di salvezza delle persone che intendono fare qualcosa per sopravvivere! Pablito, sono stato un po’ lontano ma ho letto tutti i vostri post e sono molto interessato: ho iniziato a cercare le lampade al carburo di cui mi parlavi ma non sembra facile, cercherò tra qualche vecchio ferramenta e intanto vorrei approfondire il tema del generatore di corrente ricaricabile con pannelli solari. Resto convinto che le cose più importanti sono la fonte di energia e il kit di sopravvivenza, compreso il tuo esaustivo elenco di medicinali. A Gino, dico che mi fermerò a 1000 mt di altitudine, perché lì ho una casa e credo che sia un ottimo punto a favore del mio gruppo, per il resto sto cercando esperti nella mia zona (Abruzzo). Se qualcuno delle mie parti mi vuole contattare è il benvenuto!!

  119. Apocalipse Now dice :

    Buonasera,

    scusate se mi intrometto anceh se il post precedente diciamo voleva sdrammatizzare e al tempo stesso poteva esser fuori luogo. io penso da parte mia che sia un concetto errato che la fine del mondo avvenga nel 2012 poichè se andiamo a vedere realmente nella storia tutti i fatti e tutti gl iavvenimenti, come detto già in precedenza saremmo morti svariate volte no?.

    io pure sono un cristiano credo in dio, non mi reputo un santo ma tra qui a dire” la fine del mondo avverrà nel 2012 perchè lo ha detto la civiltà Maya” bhè… dal mio punto di vista è illogico come non ha senso.. poi ognuno è libero di pensar ciò che vuole. il concetto di cui parla fabersping è sbagliato e sapete perchè? perchè dici ok non ci credi meglio gli altri si salvano. ma chi siamo noi per poter giudicare o meglio dire dare dei giudizi esaustivi? siamo uomini ecco che siamo. siamo coloro che abbiamo distrutto un mondo e ancora adesso l ostiamo distruggendo. io credo e sarà sicuramente così che se avverrà qualcosa è a livello climatico e di movimenti terrestri causati dall’uomo che con la sete di distruzione di ogni cosa stiamo abbattendo le ultime nostre possibilità di vita. la sopravvivenza puoi farla quanto ti pare ma quanto duri? se succede, e non succederà, uan catastrofe descritta di tsunami temi climatici impazziti ecc, tu pensi realmente che a quota 1000 metri sopravvivi? in abbruzzo che addirittura uno scienzato, preso per pazzo, anticipò i terremoti e nessuno gli credette? secondo me bisogna riflettere poichè nessuno sa realmente cosa possoano dire realmente i maya, le loro incisioni, ognuno può interpretarle a modo suo no? 😉 la stessa cosa vale epr gli egizi e tante altre civiltà.

    non bisogna basarci su tante cose allargate dai mass media o da qualche persona che vuole a tutti i costi obblicarci a tremare o ad aver paura. la vita è quel che abbiamo, ognuno ha il proprio “libero Arbitrio” su ogni decisione ed è giusto che creda a ciò che vuole senza obblighi 🙂

    grazie per l’attenzione vi auguro una buona serata!!

  120. faberspring dice :

    buona sera apocalypse now, guarda che io non parlo di fine del mondo, ma di cataclismi connessi a eventi astronomici che i Maya hanno saputo predire perché dotati di tutta la sapienza astronomica che gli derivava da contatti con popoli atlantidei sopravvissuti a un’analoga catastrofe. Nel 2012 non è che finirà il mondo, ma “questo” mondo che l’uomo con il suo comportamento miope e antiambientalista sta distruggendo. L’Abruzzo è una terra sismica, ma comunque non più di tante altre in Italia, ma il luogo che ho individuato non ha avuto nessun danno dal recente sisma, perché poggia su una lastra di granito che rende il paese molto stabile. Se quel geologo non ha avuto credito è perché il governo ha sottovalutato le scosse e solo quelli che hanno avuto timore sono scappati e si sono salvati…se qualcuno vuole aspettare cosa succede senza fare nulla, faccia come crede, io rispetto l’opinione di tutti, ma è chiaro che meno siamo a renderci conto del pericolo meglio è! buon notte a tutti!

  121. prof. guia dice :

    Dopo mesi di documentazione,scremando scienza,storia,leggenda,curiosita’ e incongruenze storiche,possibile fantasia.Riassumendo In breve il lavoro di

    centinaia di studiosi in varie discipline scientifiche:
    Non c’e’ da temere la vita o la morte.

    Credo che ci troviamo di fronte alla fine del mondo che conosciamo.
    Nibiru e’ in arrivo,viene osservato da circa 20 anni ma non pubblicizzato.Nibiru e’ Il motivo piu’ plausibile di tutti i disastri diventate varie leggende

    perdute nel tempo e giunte a noi come tali.
    Il suo passaggio ciclico crea scompensi sui pianeti del nostro sistema solare,sole e Terra compresi.
    Si ricordi che nibiru porta con se uno sciame di “rocce anche enormi”,una di queste in un antico passaggio si teorizza divenne venere entrando in orbita nel

    nostro sistema solare.
    Solo pochi anni fa l’avanguardia dello sciame di nibiru ha colpito giove.Lo ricorderete.
    Uno spostamento degli assi terrestri in un tempo cosi’ repentino della terra,dovuto forse dalla gravita’ creata dal passaggio dell’enorme nibiru, da scampo

    solo a pochi fortunatissimi.(studi effettuati sulla polarizzazione dei vari strati di lava solidificati confermano nel passato uno spostamento radicale

    dell’asse della terra nell’ordine dei secondi).
    Cambio di polarita’ della nostra terra gia’ cominciata.
    Come in un immenso gioco, le rocce (pianeti soli…) ballano nello spazio con un ritmo ormai stabile e cadenzato nei millenni(rispetto al caos spaziale di

    4miliardi di anni fa).
    La terra ha gia’ cominciato a rallentare,in alcume zone la polarita’ ha gia cominciato a mutare.come una trottola che sta per fermarsi e ‘attendere l’arrivo’

    di nibiru per una nuova spinta rotativa,forse in senso opposto,spostando comunque l’asse della terra.
    Gli studi confermanno sia gia’ successo almeno 3 volte.
    Considerate la terra che si ferma per poche ore dice la scienza,l’acqua degli oceani,mari e laghi,continuano a girare per un po’ prima di arrestarsi(solo

    questo crea uno spostamento di acqua a livello planetario sopra la terra ferma).

    Scivolamento della crosta terrestre attorno il nucleo liquido,maremoto planetario,terremoto planetario,eruzioni straordinarie,meteore di misure piu’

    disparate(dipende dalla fortuna offerta dallo sciame),glaciazione parziale di zone precedentemente temperate o totale glaciazione.A questo punto la bolla di

    plasma creata dal sole di cui si parla diventa irrilevante,non ci sara’ piu’ elettronica che si possa guastare.Ma le radiazioni per gli esseri viventi

    saranno alte visto che la protezione offerteci dal campo magnetico verra’ meno per qualche ora dovuto all’arresto del movimento rotatorio.
    Se vogliamo aggiungiamo poi eventuali alieni che ritornano ogni volta che il disastro si ripete ,per darci una mano a rimetterci in piedi.
    Consideriamo infine che un essere umano non educato fin da piccolo,poco si differenzia dagli altri animali.
    E’ la Natura dell’universo che scandisce i propri ritmi.

    Poco importa se ultimamente si dice che nibiru potrebbe essere un’astronave grande 3 volte la terra che si avvicina proprio per consentire con la sua

    gravita’ ldi ripristinare la rotazione terrestre e ripristinare il campo magnetico in tempi brevi.

    Come e’ successo per noi,qualcuno un giorno trovera’ qualche resto(i nostri) e si porra’ delle domande.
    La nostra storia tramandata e’ frammentaria e arriva a malapena a 5000 anni fa.Cosa c’era prima?E prima ancora?Perche’ periodicamente si perdono le tracce

    del passato?Le piramidi maya e quelle egiziane c’erano gia’ prima del popolo maya ed egiziano.Il popolo e’ scomparso lasciando un segnale chiaro.Un

    avvertimento.Una data scritta nelle leggende di tutti i popoli:21dicembre2012.
    Perche’?
    La risposta e’ chiara ma non divulgata con conferme formali,forse lo fareste anche voi se foste ‘i potenti’ che sanno.Difficile salvarsi.

    Teniamoci quindi strette le persone che amiamo e godiamocele finche’ possiamo,rispettiamo chi non conosciamo e mettiamo da parte paure e sentimenti negativi.
    Se il giorno 22 dicembre 2012 non sara’ successo niente,continuiamo ad amare,a comportarci bene e mettendo il bene e la coscienza innanzi a tutto.
    Entriamo in questa nuova era cosmica ritrovando valori e pulizia delle nostre coscienze.

    Ma prima o poi riaccadra’ di nuovo,dipende se volete credere o meno alla data del 21 dicembre 2012 tramandataci dal passato.

    Se volete provare a salvarvi,non credo ci sia realmente un posto sicuro.In alta montagna ma nascosti in una grotta?Fate scorta,perche’ gli anni duri saranno

    tanti.Siete fortunati?Speriamo.

    Credo che le basi sotterranee esistenti e quella che stanno costruendo in norvegia(ospitera’ 2.000.000 di persone comprese banca del seme vegetale e si

    mormora anche animale)oltre a quella ufficiale della famiglia rockfeller, se sopporteranno un cataclisma di tale portata,renderanno la vita dei sopravvissuti

    solo un po’ piu’ lunga ma la conoscienza umana attuale andra’ persa nel giro di pochi decenni.
    Chi si salvera’ avra’ quindi l’obbligo e la speranza di tramandare la nostra storia,che diventera’ frammentaria e leggendaria nel giro degli anni a venire.

    E tutto ricomincia.

    In ogni caso,permettetemi,

    Dio c’e’ e w la patata.

    Prof. Guia

  122. Pablito dice :

    Ciao a tutti!
    Mi fa piacere risentirvi MariaSerena e Faberspring, era un po’ che non vi facevate vedere!
    Vorrei rispondere ad Apocalipse Now, il cui intervento è interessante e pone diverse tematiche. Fermiamo un attimo l’aspetto pratico della discussione su come salvarsi e ritorniamo alle premesse teoriche.
    Il 2012 non è una data precisa, ma più che altro un simbolo, un punto di inizio più che una fine. E sicuramente non la fine del mondo.
    C’è chi è più ottimista e lo considera un punto di partenza o una svolta epocale della razza umana e chi è più pessimista lo considera sì un punto di svolta, ma in seguito a stravolgimenti climatici che porrebbe la razza umana di fronte alla necessità di un salto evolutivo.
    Io più sommessamente non voglio salvare il mondo, ma cercherei di salvare la mia famigliola nel caso avessero ragione i secondi.
    Credo che nessuna persona di buon senso possa pensare che andando a dormire il 21 dicembre 2012, il giorno dopo al suo risveglio troverebbe un mondo completamente ribaltato.
    Quindi quello che si ipotizza possa succedere nel 2012 potrebbe anche succedere, perchè no, il 2013 o il 2014 o il 2020, o magari anche prima, il 2011 per esempio.
    L’unica cosa certa, dovrai convenire, che vi sono delle avvisaglie climatiche e politiche piuttosto inquietanti.
    Mi sembra che tutti siamo daccordo che il pianeta sta attraversando una situazione di surriscaldamento, secondo alcuni per l’opera umana e secondo altri per motivi astronomici/solari. Personalmente ritengo che sia per tutti e due i motivi.
    Avrai sicuramente sentito che ormai con quest’anno le navi da carico passano tranquillamente attraverso il famoso passaggio a nord-ovest al di sopra della Siberia, perfino senza l’uso di un rompighiaccio.
    Leggi qui:
    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_settembre_15/polo_nord_ghiacci_d6c32d2c-8318-11dd-a6c8-00144f02aabc.shtml

    Il motivo per il quale sono preoccupato per lo scioglimento dei ghiacci nelle calotte artiche è che questi hanno un’azione destabilizzante sul moto di rotazione terrestre in quanto non sono distribuiti in maniera regolare. La rotazione terrestre trasmette alla crosta terrestre rigida il moto centrifugo da essa determinato, ma se si supera ad un certo momento il valore critico, vi sarà una pressione eccessiva delle calotte polari sulla litosfera sottostante, provocando la dislocazione della crosta terrestre.
    E’ la famosa teoria di Hapgood del 1958, sostenuta anche da Einstein, che puoi facilmente trovare anche su internet.
    Questo articolo è quello di più facile lettura
    http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1905

    Perchè l’attuale riduzione dei ghiacci polari è da considerare un avvisaglia del cataclisma del 2012, in rapporto al messaggio di Obama? Perchè tutti gli studi che ho incontrato sugli scioglimenti dei ghiacci trattano della riduzione generale della superficie dei ghiacciai, ma non prendono mai in considerazione la irregolarità del riassorbimento nelle diverse zone del pianeta per motivi climatici e gravitazionali. Ciò potrebbe destabilizzare fortemente la connessione tra crosta terrestre e mallo sottostante.
    Prova a guardare anche questo, ma è di più difficile lettura anche se più esaustivo e non riguarda assolutamente il 2012, ma è stato scritto per altri motivi.
    http://shardanapopolidelmare.forumcommunity.net/?t=29719913

    Sicuramente Obama è a conoscenza di più cose di noi e nel suo ultimo discorso all’ONU del 23 settembre e pubblicato sul New York Times al terzo punto dice che “Il pericolo del cambio del clima non può essere negato … La terra che gli esseri umani hanno abitato per millenni scomparità … Le future generazioni quardandosi indietro si domanderanno perchè non abbiamo agito quando potevamo” (mia traduzione n.d.r.!).
    Molto inquietante. Guarda qui se hai voglia di leggerlo in inglese.
    http://www.nytimes.com/2009/09/24/us/politics/24prexy.text.html?_r=3

    Capisci che le motivazioni per essere turbato sono parecchie ed allora si cerca di essere preparati non solo praticamente, ma anche e soprattutto mentalmente.

    • MariaSerena dice :

      Ciao Pablito e ciao a tutti i membri del forum, anche ai nuovi.

      Desidero dire che io ci sono sempre stata e ho sempre seguito le discussioni, ma non intervengo quasi mai un pò per motivi di tempo e poi perché preferisco “ascoltare”; ammiro moltissimo la cultura e il grado di informazione di persone come te, Pablito, ed è un piacere tenermi aggiornata attraverso questa membership. Per tutti coloro che sono spaventati e ansiosi di fronte a queste eventualità, mi sento soltanto di dire che, nonostante anche io condivida questo stato d’animo, credo che la nostra vita su questo piano di esistenza sia ormai agli sgoccioli, ma questo non ci deve spaventare perché ogni vita è come un abito che indossiamo e poi gettiamo quando lasciamo il corpo, l’importante è la consapevolezza e l’essenza di chi siamo veramente… Condivido e apprezzo sia l’intervento di Walter che di Prof. Guia. E’ vero certe cose è spesso più difficili da spiegare che da imparare ma voi avete fatto degli interventi molto profondi e spirituali e credo che sia molto importante affrontare il futuro che ci si prospetta soprattutto da questo punto di vista e cercare di dare in questo senso una speranza alle persone che sono angosciate e spaventate all’idea di perdere la vita a breve…. grazie per la compagnia che mi fate ogni giorno. Un abbraccio. MSerena

  123. Pablito dice :

    Chiedo scusa pr gli errori di sintassi, ma è davvero molto presto!

  124. Salvina dice :

    io vivo in Veneto mi piacerebbe sapere se qualcuno di voi vive dalle mie parti per formare un altro gruppo .
    Salvina

  125. gino 59 dice :

    Ciao a tutti, forse per qualcuno parliamo cinese,qui nessuno sta parlando di fine del mondo ,sono solo opinioni e pareri di piu persone che si confrontano. Qui si sta parlando di eventi naturali che potrebbero accadere o per colpa nostra o di altra natura.Non mi pare che la NASA abbia smentito l’avvicinarsi del famoso Pianeta X o di una forte ondata di Plasma Solare.gia a loro conoscenza dagli anni 80. SE siete veramente convinti che questo e falso ditemi perche spendere miliardi e miliardi per costruire dei bunker . Mi sembra che non servano solo per la conservazione dei semi. (vi pare ? ) Fino a prova contraria finche non ci saranno delle smentite ufficiali, ognuno e padrone di pensare cio che vuole.
    Ciao Faberspring , per le lampade puoi vedere nelle fiere agricole, li trovi di tutto, oppure nei mercatini di roba vecchia.
    Ciao MariaSerena, non ti conosco ma vorrei dirti di stare tranquilla.
    Se avrai bisogno penso che nei gruppi ci sara un posto anche per te ciao.
    Caro zax, non ti conosco, ma mi dai l’impressione di essere un politicante da quattro soldi,quando perdete i colpi vi arrampicate sui vetri, ma scivolate lo stesso nella bagna! .Non mi pare che tu sia un buon predicatore, non ai abbastanza seguaci e non sei abbastanza dmocratico per cui lascia che la gente esprima cio che pensa.Se ti danno fastidio i nostri commenti cambia sito,se vuoi un SMS te lo mando ugualmente.
    Se un domani avrai bisogno chiamaci e ti diremo cosa fare tanti saluti.
    ciao a tutti a presto

  126. gino 59 dice :

    P:S NESSUNO VUOLE FARTI CAMBIARE LE TUE IDEE O OPINIONI MA TU NON INSULARE L’INTELLIGENZA DELLE PERSONE E SOPRATTUTTO CIO CHE PENSANO.
    CHIARO NO ZEX!

  127. gino 59 dice :

    MI SORGE IL DUBBIO CHE TU SIA UNO DEGLI ELETTI CHE ANDRA NEI BUNKER.ECCO PERCHE CERCHI DI CONVINCERE NOI DI NON PREOCCUPARCI.E IL GIOCO DEI NOSTRI POLITICANTI NON ALLARMARE LA GENTE AFFINCHE NON SI VENGA A CREARE DEL CAOS VERO ? VIVI LA TUA VITA COME MEGLIO CREDI NOI LA VIVIAMO UGUALE . MA LASCIACI I NOSTRI PENSIERI GIUSTI O SBAGLIATI CHE SIANO QUELLI CHE DOVREBBERO INGABBIARE SIETE PROPRIO VOI . INCAZZATI QUANTO VUOI SE NON SONO DEL TUO PARERE TU PUOI ESSERE UN OTTIMISTA ANCHIO LO SONO MA MI PREPARO UGUALMENTE ALLE’EVENIENZA CHE POSSA ACCADERE QUALCOSA E LO DICO APERTAMENTE CON QUELLO CHE DICI NON MI FAI CERTO CAMBIARE LE MIE OPINIONI .ANZI ME LI ALIMENTI ANCORA DI PIU.SPERO CHE LA GENTE IMPARI A PENSARE ANCHE DA SOLA SENZA ESSERE CONDIZIONATA DA QUELLO CHE DICI TU O QUELLO CHE DICO IO , ALMENO LO SPERO .
    TANTI SALUTI

  128. caterina dice :

    Permessoooo….
    ciao a tutti…scusate il disturbo io sono Caterina la vicina del forum qui accanto (sempre di solleviamoci) casualmente mi sono accorta del vostro forum e visto che si sta’ parlando dello stesso argomento (noi un po’ di tutto) ora anche del sole.
    Se a qualcuno puo’ interessare cio’ che stiamo dicendo, sono argomenti che forse vi servira’ x vedere il 2012 sotto un’altro aspetto!!

    @GINO 59
    non arrabbiarti tanto di ZAX ce ne sono tanti !!!
    se vai un salto nel forum qui accanto ti accorge delle nostre battaglie contro questi INTELLIGENTONI !!!

    CIAO A TUTTI !!

    • gino 59 dice :

      ciao caterina, piacere di fare la tua conoscenza,non sono arrabbiato sono persone inutili che pensano di essere intellettuali sapientoni.(imbecilli intellettuali) .non li valuto nemmeno.
      mi auguro che la gente abbia un minimo di intelligenza e che non segua quello che dice lui o quello che dico io, ma che usino la propria testa per capire come stanno realmente le cose .
      o dato un’occhiiata al tuo sito lo ritengo interessante probabilmente interverro ogni tanto.ciao a risentirci

  129. antonella dice :

    ciao sono antonella e volevo dirvi che io sto piangendo per tutto questo perfavore consolatemi ditemi che tutto questo è uno scherzoooooooooooo

  130. walter dice :

    Cosa succederà nessuno può saperlo perchè la vita nn è un libro già scritto però è altrettanto vero che in natura tutto si ripete ciclicamente . Personalmente credo che 21-12-2012 nn avverrà niente di particolare ma nello stesso tempo sono sicuro che i nostri sono veramente i tempi finali , non del pianeta, ma della nostra civiltà cosi come la conosciamo , credo che tutto avverrà entro 25/30anni . Come faccio a saperlo ? 1°hò letto libri di esoterica/metafisica/spirituali x 25 anni proprio nella speranza di capirci qualcosa 2° qualche anno fà ebbi un’incredibile (e x ora unica) esperienza di innalzamento di coscienza a livelli superiori (satori) e tante cose mi sono diventate chiare .Il principio x avere certe esperienze è questo( in poche parole): se riesci , tramite pratiche meditative,ad eliminare la tua personalità e a cessare il flusso ininterrotto dei tuoi pensieri , nella tua mente si forma uno spazio vuoto che viene subito riempito da una forma mentale superiore che credo sia il Dio delle religioni.Comunque qualsiasi cosa succeda non preoccupatevi vi posso assicurare ,x quello che vale , che questa vita terrena è solo un’ illusione e ve lo spiego con un esempio : stanotte andrete a letto e sognerete ma non saprete che era un sogno fin quando non vi sarete svegliati, mentre sognate quella è la realta .Ebbene questa vita è un sogno che invece di durare 8 ore dura 80anni . Nella creazione divina è tutto sogno e realtà nello stesso tempo in base da quale prospettiva si guarda la cosa .La creazione divina si basa su una serie di realtà parallele(sogni) via via sempre piu evolute sulle quali si sposta la nostra consapevolezza / mente ( sognatori). Il sogno/realtà è legato al concetto di spazio/tempo quindi hà un inizio e una fine , il sognatore(noi) invece è indefinito e non hà limiti quindi è eterno. Qualcuno ci hà capito qualcosa? spero di si ,spiegare queste cose a chi non le conosce è quasi più difficile che venirne a conoscenza

  131. caterina dice :

    @ GINO 59
    MI FEREBBE PIACERE SENTIRE IL TUO PARERE.
    CIAO

  132. Apocalipse Now dice :

    Gino 59 scusami se intervengo ma.. chi sei tu per giudicare? è vero che Zax ha esagerato nel proporsi o a esporsi in maniera non proprio “bella” ma addirittura a generalizzare di almeno a chi ti riferisci no senza fa il bello con le donne 🙂 il problema è che non bisogna giudicare se non si vuol esser giudicare giusto? ognuno esponde la sua idea e il suo concetto in un contesto, in questo caso relativo al 2012, e tu offendi gli altri? allora facendo così ti poni allo stesso livello morale oltremodo indecoroso. Faberspring ha preso e spiegato pure a me nel rispondermi in maniera oculata e esaustiva e ritengo sia una risposta accettabile, anzi son contento che uno discute magari si posson aver informazioni e idee differenti da poter prender e imparare un “qualcosa” o no? nel rispondere a Zax che ti incazzi a fa scusami 🙂 ha un concetto errato e si esponde male ha offeso stop ma non a dover magari offender anche tu allora vai al suo stesso livello? io penso che ognuno di noi è abbastanza intelligente da capire e avere delle proprie valutazioni, chi poi esagera è un altro discorso, e poi scusa ti reputo pure una persona colta a te come ad altri non eccediamo o andiamo su bassi livelli 😉

    • gino 59 dice :

      egregio apocalipse now, premetto che non mi pare di aver offeso qualcuno ,ma che semmai ho risposto e reagito a una battuta che chi la scritta ritiene essere spiritosa.
      Sia a te che a zax vi ricordo che si stavano esponendo delle opinioni su eventuali cataclismi , per cui si parlava di cosa fare o dove andare in questi situzioni oppure di cosa potesse servire in quel caso, non capisco perche fare delle battute spiritose ? .
      Cercate di fare pace col vostro cervello.
      Oppure cambiate spacciatore visto che quello che leggete vi fa tanto male.
      Come ai detto tu , non Giudicare se non vuoi essere Giudicato, e dal momento che qualcuno cerca di prendermi per il culo, IO REAGISCO.
      Non so cosa ai letto, forse ai letto lucciole per lanterne o detto INCAZZATI PURE , non che sono incazzato.
      DISTINTI SALUTI

  133. caterina dice :

    @ Apocalipse now

    scusami se intervengo in un forum
    che non centro niente, ora per capirci e senza fraintendimenti, quando si esprimono opinioni senza offendere nessuno, ogni pensiero e’ lecito, ma nel mio caso ho ricevuto parole del tipo: folle, pazza, bugiarda, ridicola, ora anche burlona.
    La gentilezza a volte scappa (non e’ bello) ma a volte una SANA lite serve, x poi venirsi incontro e capirsi meglio!!
    questo e’ il mio pensiero.
    ciao

    • Apocalipse Now dice :

      Caterina scusami forse mi son spiegato male io ed è normale può capitare 😉 logico che uno si spazientisce no nsaremmo esseri umani 🙂 dicevo al fatto di non curarsene magari di una persona atta a offender e a parlar, come nel caso di zax o come si chiama, sennò gli si da solo corda tutto la. mi spiace non volevo offenderti anzi! m idispiace solo che succedono queste cose. logico che il tuo pensiero è quello ognuno di noi ne ha uno purtroppo alcuni pure sbagliato -.-”.

      vabbuo scusami per il disturbo non volevo accenderei focoloai ne tantomeno offedere

  134. gesi dice :

    io sono assolutamente una POSSIBILISTA’ , per carita’ senza eccedere negli estremismi religiosi o altro… perche’ non dovrebbe poi accadere niente, pensiamo veramente di essere eterni ? e perche’ dovrebbe accadere proprio ora e non so magari tra 10, 100 1000 anni … per cui ben vengano persone che si mobilitano per avere una possibilita’ .. ma non ci possiamo illudere che andra’ , se ” andra’ ” , bene per tutti !! no ?
    io sono un’ isolana e sara’ che la mia terra mi da sicurezza preferisco stare qua.. seguiro il mio istinto !! questa e’ la mia semplice opinione in merito. ciao a tutti.

  135. caterina dice :

    @Apocalipse Now
    no prablem non mi hai offesa….

  136. caterina dice :

    @ Gesi
    seguire il proprio istinto e’ un dovere verso noi stessi ,e tutti dovrebbero cominciare a fare…..non ci sara’ un fine del mondo !!!
    comunque io sto parlando di cose molto serie (nel forum di solleviamoci 2012 allarme dalla Nasa) e mi piacerebbe invitare piu’ persone a commentare cio’ che sto’ scrivendo, riguarda tutti noi, x farvi capire dove si nasconde la verita’ di una politica marcia.!!
    ciao

  137. caterina dice :

    ciao WALTER
    IO ho capito perfettamente quello che hai scritto…..sono nata con le percezioni extra sensoriali , quello che hai spiegato e’ perfetto tranne una cosa
    non ti elevi perche’ Dio lo a voluto, me perche’ l’uomo lo sa fare da sempre ma “qualcuno” lo impedisce!!
    anche a te, come a tutti vi invito a leggere (se volete) quello che sto’ scrivendo vi fara’ capire cio’ che non immaginerete!!!
    MA CREDO CHE TU WALTER, POSSA CAPIRE IN MODO PARTICOLARE…(senza togliere nulla a gl’altri ) perche’ sei gia’ dotato di particolari aperture energetiche.
    ciao

  138. Pablito dice :

    Ciao Gino59,
    prova dare un’occhiata anche qui, forse potrebbe interessarti.
    http://freeforumzone.leonardo.it/cartella.aspx?c=26483&f=26483&idc=647494

    A presto

    • gino 59 dice :

      ciao pablito.mi piaci sei molto esaustivo in quello che scrivi, sono convinto che con le persone bisogna parlare terra terra, senza andare su argomenti troppo scentifici,anche perche li si metterebbe in difficolta.non siamo dei specialisti di materie scentifiche .daro un’occhiata al sito che mi ai indicato .
      scusatemi per lo sfogo che o avuto .
      ciaoa presto

      • millenonpiumille dice :

        ….dal 22 12 2012 in poi dobbiamo imparare a parlare con la gente luna a luna visto che non ci sara più la Terra. Ma va gino non prendere sta cosa troppo sul serio, perche dal 22 12 2012 in poi sarete tutti oggetto di riso e barzellette. Parola di millenonpiumille.

  139. MariaSerena dice :

    Cari amici, ecco la traduzione completa del discorso di Obama a cui fa riferimento Pablito. L’ho trovata sul web e così com’è ve la giro:

    Il discorso di Obama sull’ambiente
    THE WHITE HOUSE
    Office of the Press Secretary
    23 settembre 2009

    Signor presidente, signor segretario generale, illustri delegati, signori e signore: è un onore rivolgermi a voi per la prima volta nella qualità di quarantaquattresimo presidente degli Stati Uniti d’America. Mi presento di fronte a voi col peso della responsabilità che il popolo degli Stati Uniti mi ha affidato, consapevole delle enormi sfide di questo momento storico e determinato ad agire con ambizione e con il concorso di tutti per il bene della giustizia e della prosperità, in patria e all’estero. Sono in carica da appena nove mesi, anche se certi giorni mi sembra che siano molti di più. Sono più che cosciente delle aspettative che accompagnano la mia presidenza in tutto il mondo. Queste aspettative non hanno nulla a che fare con me. Esse affondano le loro radici – di questo sono convinto – in un malcontento nei confronti di uno status quo che ha sempre più messo l’accento sulle nostre differenze, e che è superato dai nostri problemi. Ma affondano le loro radici anche nella speranza, la speranza che un cambiamento vero è possibile, e la speranza che l’America possa assumere un ruolo guida nella strada che porta a questo cambiamento. Sono entrato in carica in un momento in cui tanti, in tutto il mondo, vedevano l’America con scetticismo e sfiducia, in parte per percezioni e informazioni sbagliate sul mio Paese, in parte perché contrari a politiche specifiche e convinti che su certe questioni di primaria importanza l’America abbia agito unilateralmente, senza riguardo per gli interessi altrui. Tutto questo ha alimentato un antiamericanismo quasi istintivo, che troppo spesso è servito come scusa per la nostra inazione collettiva. Come tutti voi, la mia responsabilità è agire nell’interesse della mia nazione e del mio popolo, e non chiederò mai scusa per aver difeso questi interessi. Ma sono profondamente convinto che oggi, nel 2009, più che in qualsiasi altro momento della storia umana, tutte le nazioni e tutti popoli abbiano interessi comuni. Le convinzioni religiose che nutriamo nel nostro cuore possono forgiare nuovi legami fra le persone o dividerle aspramente. La tecnologia che padroneggiamo può illuminare la via per la pace o può spengerla per sempre. L’energia che usiamo può alimentare il nostro pianeta o distruggerlo. Quel che ne sarà delle speranze di un unico bambino, in qualunque parte del mondo, potrà arricchire il nostro pianeta o impoverirlo. In quest’aula veniamo da molti posti diversi, ma condividiamo un futuro comune. Non possiamo più permetterci il lusso di mettere l’accento sulle nostre differenze, a scapito del lavoro che dobbiamo fare insieme. Ho portato questo messaggio da Londra ad Ankara, da Port of Spain a Mosca, da Accra al Cairo; ed è di questo che parlerò oggi. Perché è venuto il momento per il mondo di muoversi in una direzione nuova. Dobbiamo entrare in una nuova era di impegno, basata su interessi reciproci e sul rispetto reciproco, e il nostro lavoro deve cominciare da subito. Sappiamo che il futuro sarà determinato dai fatti, e non semplicemente dalle parole. I discorsi da soli non risolveranno i nostri problemi, servirà un’azione costante. E a coloro che mettono in discussione la natura e la causa della mia nazione, chiedo di guardare alle azioni concrete che abbiamo compiuto in appena nove mesi. Nel mio primo giorno da presidente ho proibito, senza eccezioni e senza equivoci, l’uso della tortura da parte degli Stati Uniti d’America. Ho ordinato la chiusura della prigione di Guantánamo e stiamo lavorando con impegno per creare una struttura che consenta di combattere l’estremismo rimanendo nei confini della legalità. Tutte le nazioni devono saperlo: l’America saprà essere all’altezza dei suoi valori e saprà assumere un ruolo guida attraverso l’esempio. Abbiamo stabilito un obbiettivo chiaro e focalizzato: lavorare con tutti i membri di questo organismo per contrastare, smantellare e sconfiggere al-Qaida e i suoi alleati estremisti, una rete che ha ucciso migliaia di persone, di tante fedi e nazioni diverse, e che aveva un piano per far saltare in aria questo stesso edificio. In Afghanistan e in Pakistan noi, e molte nazioni che sono qui, stiamo aiutando quei Governi a sviluppare le capacità per mettersi alla testa di questi sforzi, lavorando al tempo stesso per garantire più opportunità e sicurezza alla propria gente. In Iraq stiamo responsabilmente mettendo fine a una guerra. Abbiamo rimosso le unità da combattimento dalle città irachene e abbiamo fissato una scadenza, il prossimo agosto, entro la quale rimuoveremo tutte le nostre unità da combattimento dal territorio iracheno. E ho affermato con chiarezza che aiuteremo gli iracheni nella transizione per giungere ad assumersi una piena responsabilità per il proprio futuro, e che manterremo il nostro impegno di portare via tutti i soldati americani entro la fine del 2011. Ho delineato un programma generale per raggiungere l’obbiettivo di un mondo senza armi nucleari. A Mosca, gli Stati Uniti e la Russia hanno annunciato riduzioni importanti delle testate e dei lanciamissili. Alla Conferenza sul disarmo ci siamo accordati su un piano di lavoro per negoziare la fine della produzione di materiali fissili a scopo nucleare. E questa settimana il mio segretario di Stato diventerà il primo alto rappresentante del Governo degli Stati Uniti a presenziare all’annuale conferenza degli Stati membri del Comprehensive Test Ban Treaty [il trattato che mette al bando gli esperimenti nucleari]. Appena sono entrato in carica ho nominato un inviato speciale per la pace in Medio Oriente, e l’America lavora con costanza e determinazione per l’obbiettivo di due Stati – Israele e Palestina – dove la pace metta radici e siano rispettati i diritti sia degli israeliani che dei palestinesi. Per combattere i cambiamenti climatici abbiamo investito 80 miliardi di dollari nell’energia pulita. Abbiamo reso molto più stringenti i parametri di efficienza per i carburanti. Abbiamo fornito nuovi incentivi per la difesa dell’ambiente, abbiamo lanciato una partnership 3 energetica in tutte le Americhe e siamo passati da spettatori a protagonisti nei negoziati internazionali sul clima. Per sconfiggere una crisi economica che tocca ogni angolo del mondo, abbiamo lavorato con le nazioni del G20 per dare vita a una risposta internazionale coordinata di oltre duemila miliardi di dollari di misure di stimolo, per salvare dal baratro l’economia mondiale. Abbiamo mobilizzato risorse che hanno contribuito a prevenire un ulteriore allargamento della crisi ai Paesi in via di sviluppo. E insieme ad altri abbiamo lanciato un’iniziativa da 20 miliardi di dollari per la sicurezza alimentare globale, che tenderà la mano a chi ne ha più bisogno e li aiuterà a costruire una capacità produttiva propria. E siamo tornati a impegnarci con le Nazioni Unite: abbiamo pagato quello che dovevamo; siamo entrati nel Consiglio per i diritti umani; abbiamo firmato la Convenzione sui diritti delle persone disabili; abbiamo abbracciato pienamente gli Obbiettivi di sviluppo del millennio. E affrontiamo le nostre priorità qui, in questa istituzione, ad esempio attraverso la riunione del Consiglio di sicurezza che presiederò domani sulla non proliferazione e il disarmo nucleare, e attraverso gli argomenti che tratterò oggi. Questo è quello che abbiamo fatto. Ma è soltanto un inizio. Alcune delle nostre azioni hanno prodotto passi avanti. Alcune hanno gettato le basi per progressi futuri. Ma una cosa va detta chiaramente: non può essere solo uno sforzo degli Stati Uniti. Quelli che prima si scagliavano contro l’America perché agiva in solitudine non possono ora mettersi da una parte e aspettare che l’America risolva da sola i problemi del mondo. Stiamo portando avanti, con le parole e con i fatti, una nuova era di impegno con il mondo. Ora è tempo che tutti ci prendiamo la nostra parte di responsabilità per una risposta globale a sfide globali. Se siamo onesti con noi stessi dobbiamo ammettere che in questo momento non siamo all’altezza di quella responsabilità. Pensate a quello che succederebbe se non riuscissimo a gestire lo status quo: estremisti che seminano terrore in varie parti del mondo; conflitti prolungati che si trascinano in eterno; genocidi e atrocità di massa; sempre più nazioni dotate di armi nucleari; ghiacci che si sciolgono e popolazioni devastate; miseria persistente e pandemie. Non dico questo per seminare paura, ma per affermare un fatto: le nostre azioni non sono ancora commisurate alla portata delle nostre sfide. Questo organismo è stato fondato nella convinzione che le nazioni del mondo potevano risolvere i loro problemi insieme. Franklin Roosevelt, che è morto prima di poter vedere il suo sogno di un’istituzione di questo tipo diventare realtà, la descriveva in questi termini: «La struttura della pace del mondo non può essere l’opera di un unico uomo, o di un unico partito, o di un’unica nazione […] non può essere una pace di grandi nazioni, o di piccole nazioni. Dev’essere una pace che poggia sullo sforzo cooperativo del mondo intero». Lo sforzo cooperativo del mondo intero. Queste parole suonano ancora più vere oggi, quando ad accomunarci non è semplicemente la pace, ma la nostra stessa salute e prosperità. Ma io so anche che questo organismo è composto da Stati sovrani. E purtroppo, ma era prevedibile, questo organismo spesso è diventato un forum per seminare discordia, invece che per forgiare un terreno comune: un 4 luogo dove mettere in atto giochi politici e sfruttare rancori, invece che per risolvere problemi. D’altronde, è facile salire su questo palco e puntare il dito, fomentare le divisioni. Non c’è nulla di più facile che dare la colpa agli altri dei propri problemi, e autoassolversi dalla responsabilità per le proprie scelte e le proprie azioni. Questo lo può fare chiunque. Per esercitare responsabilità e leadership nel XXI secolo ci vuole di più. In un’era in cui il nostro destino è comune il potere non è più un gioco a somma zero. Nessuna nazione può o deve cercare di dominare un’altra nazione. Nessun ordine mondiale che ponga una nazione o un gruppo di persone al di sopra di un altro può avere successo. Nessun equilibrio di potere fra nazioni può reggere. La tradizionale divisione tra nazioni del Sud e nazioni del Nord non ha senso in un mondo interconnesso. E nemmeno hanno senso schieramenti di nazioni ancorati alle divisioni di una guerra fredda che è finita da tempo. È tempo di rendersi conto che le vecchie consuetudini e i vecchi argomenti sono irrilevanti per le sfide che devo affrontare le nostre popolazioni. Essi spingono le nazioni ad agire in contrasto con gli obbiettivi stessi che sostengono di perseguire, e a votare, spesso in questo organismo, contro gli interessi del loro stesso popolo. Essi costruiscono muri fra di noi e il futuro che i nostri popoli perseguono, ed è giunto il momento di abbattere questi muri. Insieme, dobbiamo costruire nuove coalizioni che colmino le vecchie divisioni, coalizioni di fedi e convinzioni diverse, tra Nord e Sud, tra Oriente e Occidente, tra neri, bianchi e marroni. La scelta è nostra. Potremo essere ricordati come una generazione che ha scelto di trascinare nel XXI secolo le diatribe del XX, che ha scelto di rinviare le decisioni difficili, che ha rifiutato di guardare avanti e non è stata all’altezza, perché abbiamo messo l’accento su quello che non volevamo invece che su quello che volevamo. Oppure possiamo essere una generazione che sceglie di vedere l’approdo oltre la tempesta, una generazione che unisce le forze per gli interessi comuni degli esseri umani e che finalmente dà un senso alla promessa insita nel nome che è stato dato a questa istituzione: le Nazioni Unite. Questo è il futuro che l’America vuole, un futuro di pace e prosperità che potremo raggiungere solo riconoscendo che tutte le nazioni hanno dei diritti, ma anche che tutte le nazioni hanno delle responsabilità. Questo è il patto che fa funzionare tutto ciò, questo dev’essere il principio guida della cooperazione internazionale. Oggi io propongo quattro pilastri fondamentali per il futuro che vogliamo costruire per i nostri figli: la non proliferazione e il disarmo; la promozione della pace e della sicurezza; la conservazione del nostro pianeta; e un’economia globale che dia più opportunità a tutte le persone. Per prima cosa dobbiamo fermare la diffusione delle armi nucleari e perseguire l’obbiettivo di un mondo privo di bombe atomiche. Questa istituzione è stata fondata agli albori dell’era nucleare, ed è stata fondata anche perché era necessario mettere un freno alla capacità dell’uomo di uccidere. Per decenni abbiamo evitato il disastro, anche grazie allo stallo fra le due superpotenze. Ma oggi la minaccia della proliferazione cresce di portata e di complessità. Se non riusciremo ad agire favoriremo una corsa agli armamenti nucleari in 5 tutte le regioni e la prospettiva di guerre e azioni terroristiche di proporzioni che riusciamo a malapena a immaginare. Sulla strada di questo esito spaventoso si frappone un fragile consenso, l’elementare compromesso che è alla base del Trattato di non proliferazione, che dice che tutte le nazioni hanno diritto all’energia nucleare civile, che le nazioni dotate di armi nucleari hanno la responsabilità di procedere verso il disarmo e che le nazioni che non dispongono di armi nucleari hanno la responsabilità di rinunciarvi. I prossimi dodici mesi saranno decisivi per appurare se questo patto verrà rafforzato o se si dissolverà lentamente. L’America terrà fede ai patti. Cercheremo un nuovo accordo con la Russia per ridurre in modo considerevole le testate e i lanciamissili in nostro possesso. Procederemo alla ratifica del trattato per la messa al bando degli esperimenti nucleari, lavoreremo insieme ad altri perché questo trattato entri in vigore, in modo da giungere a un divieto permanente degli esperimenti nucleari. Completeremo una revisione della situazione nucleare, che aprirà la porta a tagli più consistenti e ridurrà il ruolo delle armi atomiche. E faremo appello alle nazioni per avviare a gennaio negoziati su un trattato per mettere fine alla produzione di materiale fissile a scopi militari. Inoltre, ad aprile organizzerò un vertice per riaffermare la responsabilità di ogni nazione di garantire la sicurezza del materiale nucleare presente sul proprio territorio, e per aiutare quelli che non ne sono in grado: perché non dobbiamo mai consentire che anche un solo apparecchio nucleare cada nelle mani di un estremista violento. E lavoreremo per rafforzare le istituzioni e le iniziative contro il contrabbando e il furto di materiale nucleare. Tutto questo mira a sostenere gli sforzi per rafforzare il Trattato di non proliferazione. Quelle nazioni che rifiuteranno di ottemperare ai propri obblighi dovranno affrontare le conseguenze. Non si tratta di additare singole nazioni, si tratta di battersi per i diritti di tutte le nazioni che adempiono alle loro responsabilità. Perché un mondo in cui si rifiutano le ispezioni dell’Aiea e si ignorano le richieste delle Nazioni Unite esporrà tutti noi a un maggiore pericolo, e renderà tutte le nazioni meno sicure. Con il comportamento mostrato fino a oggi, il Governo nordcoreano e quello iraniano minacciano di trascinarci lungo questa china pericolosa. Noi rispettiamo i loro diritti in quanto membri della comunità delle nazioni. Io credo in una diplomazia che apra la strada a una maggiore prosperità e a una pace più sicura per entrambe queste nazioni, se sapranno far fronte ai loro obblighi. Ma se i governi di Iran e Corea del Nord dovessero scegliere di ignorare gli standard fissati a livello internazionale; se dovessero anteporre il loro desiderio di entrare in possesso di armi nucleari alla stabilità regionale, alla sicurezza, alle opportunità per il loro stesso popolo; se fossero dimentichi dei pericoli di un’escalation nucleare sia in Asia orientale sia in Medio Oriente, allora dovrebbero essere costrette a rispondere del loro operato. Il mondo deve sentirsi unito, coeso, e dimostrare che la legalità internazionale non è una vuota promessa e che i trattati devono essere applicati e tradotti in realtà. Noi dobbiamo insistere su un punto: il futuro non deve cadere preda della paura. 6 Ciò mi porta a illustrare il secondo pilastro sul quale si ergerà il nostro futuro: il perseguimento della pace. Le Nazioni Unite nacquero con la premessa che i popoli della Terra potessero vivere le loro vite, mantenere e far crescere le loro famiglie, risolvere le loro divergenze in modo pacifico. Purtroppo, però, sappiamo che in troppe aree del mondo questo ideale resta pura astrazione. Possiamo accettare che questo sia inevitabile, e tollerare continui conflitti destabilizzanti. Oppure possiamo ammettere che il desiderio di pace è universale, e riaffermare la nostra determinazione a porre fine ai conflitti nel mondo. Questo impegno deve iniziare dall’incrollabile principio che l’assassinio di uomini, donne e bambini innocenti non sarà mai tollerato. Su questo punto non possono esserci polemiche e dispute. Gli estremisti violenti che promuovono la guerra distorcendo la loro stessa fede hanno perso di credibilità e si sono isolati da soli. Non hanno altro da offrire che odio e devastazione. Nell’affrontarli, l’America costituirà delle durature partnership, finalizzate a prendere di mira i terroristi, mettere in comune le intelligence, coordinare l’attuazione pratica della legge e proteggere il nostro popolo. Noi non permetteremo che esista alcun rifugio sicuro e inviolabile dal quale al Qaeda possa scagliare i suoi attacchi, dall’Afghanistan o da qualche altra nazione. Noi ci schiereremo al fianco dei nostri amici e alleati sulla linea del fronte, come domani faremo insieme a molte nazioni per promuovere aiuti al popolo pachistano. E naturalmente proseguiremo in questo impegno positivo, per costruire ponti tra le varie confessioni religiose e creare nuove partnership per dare opportunità a tutti. I nostri sforzi per promuovere la pace, tuttavia, non possono essere limitati a sconfiggere gli estremisti violenti, e questo perché l’arma più potente nel nostro arsenale è la speranza degli esseri umani, la convinzione che il futuro appartiene a chi lo costruisce, non a chi lo distrugge, e perché nutriamo la fiducia che i conflitti possono terminare, che una nuova alba può nascere. Ecco le ragioni per le quali rafforzeremo il nostro aiuto per un’efficace missione di peacekeeping, pur continuando a consolidare i nostri sforzi volti a sventare i conflitti prima ancora che esplodano. Cercheremo di firmare una pace duratura con il Sudan concedendo aiuti alla popolazione del Darfur, e con l’attuazione pratica del Comprehensive Peace Agreement, così da garantire al popolo sudanese la pace che esso merita. Nei Paesi devastati dalla violenza – da Haiti al Congo a Timor Est – lavoreremo accanto alle Nazioni Unite e agli altri partner per dare il massimo aiuto per una pace duratura. Personalmente continuerò altresì ad adoperarmi per una pace giusta e duratura tra Israele, Palestina e mondo arabo. Ieri ho avuto un incontro molto costruttivo con il primo ministro Netanyahau e il presidente Habbas. Abbiamo fatto qualche passo avanti. I palestinesi hanno moltiplicato i loro sforzi miranti a tenere sotto controllo la sicurezza. Gli israeliani hanno concesso una maggiore libertà di movimento ai palestinesi. Di conseguenza, grazie agli sforzi di entrambe le parti, l’economia in Cisgiordania ha iniziato a crescere. Ma occorrono altri progressi. Dobbiamo continuare a esortare i palestinesi a porre fine all’istigazione alla violenza contro Israele, e continueremo a far presente a gran voce che l’America non accetta che Israele continui a considerare legittimi gli insediamenti dei coloni nei Territori. 7 È venuto il momento di rilanciare i negoziati – senza precondizioni di sorta – che affrontino una volta per tutte le questioni di sempre: sicurezza per gli israeliani e palestinesi; confini; profughi e Gerusalemme. L’obiettivo è chiaro. È quello di due stati che vivono l’uno accanto all’altro in pace e sicurezza: lo stato ebraico di Israele, veramente sicuro per tutti gli israeliani; e lo stato palestinese indipendente, con un territorio contiguo al primo nel quale abbia fine l’occupazione iniziata nel 1967, e che possa consentire ai palestinesi di raggiungere il loro pieno potenziale. Mentre ci accingiamo a perseguire questo scopo, intendiamo promuovere anche la pace tra Israele e Libano, tra Israele e Siria, e più in generale la pace tra Israele e i molti Paesi con esso confinanti. Nel perseguire questo obiettivo, intendiamo mettere a punto delle iniziative regionali con una partecipazione multilaterale, insieme a negoziati bilaterali. Non sono un ingenuo. So bene che tutto ciò sarà difficile da ottenere. Ma noi tutti dobbiamo decidere se facciamo sul serio parlando di pace o se ci limitiamo a far finta di parlare e muoviamo soltanto le labbra. Per spezzare i vecchi parametri, per rompere il circolo vizioso di insicurezza e disperazione, tutti noi dobbiamo dichiarare ufficialmente ciò che ammettiamo a porte chiuse. Gli Stati Uniti non rendono un favore a Israele quando mancano di abbinare a un risoluto impegno alla sua sicurezza l’istanza che Israele rispetti le legittime richieste e i legittimi diritti dei palestinesi. E tutte le nazioni di questa Assemblea non rendono un favore ai palestinesi quando costoro scelgono di lanciare attacchi al vetriolo invece di una costruttiva volontà di riconoscere la legittimità di Israele, e il suo diritto a esistere, in pace e in sicurezza. Dobbiamo ricordarci che il prezzo più pesante di questo conflitto non lo paghiamo noi. Lo paga quella ragazza israeliana che a Sderot ha chiuso gli occhi temendo che un razzo le togliesse la vita nel cuore della notte. Lo paga quel bambino palestinese di Gaza che non ha accesso all’acqua potabile e non ha un Paese che può chiamare patria. Questi sono tutti figli di Dio. Al di là della politica, degli atteggiamenti e delle posizioni, qui si parla dei diritto di ogni essere umano a vivere con dignità e sicurezza. Questa è la lezione di fondo delle tre grandi religioni che chiamano Terrasanta quella piccola striscia di terra. Ecco perché, malgrado io sappia che ci saranno battute d’arresto, false partenza e giorni molto difficili, io non derogherò dal mio impegno volto a perseguire la pace. Terzo: dobbiamo riconoscere che nel XXI secolo, non ci potrà essere pace nel mondo se non ci assumeremo la responsabilità di preservare il nostro pianeta. Il pericolo costituito dal cambiamento del clima è innegabile, e la nostra responsabilità a farvi fronte è indifferibile. Se continueremo lungo l’attuale percorso, ogni membro di questa Assemblea assisterà all’interno dei suoi stessi confini a cambiamenti irreversibili. I nostri sforzi volti a porre fine ai conflitti saranno eclissati dalle guerre per i profughi e per le risorse. Lo sviluppo avrà fine, sarà fermato dalla siccità e dalle carestie. La terra sulla quale gli esseri umani hanno vissuto per millenni scomparirà. Le generazioni future si guarderanno indietro e si chiederanno per quale ragione noi ci rifiutammo di agire, perché non riuscimmo a lasciar loro 8 in eredità l’ambiente così come noi lo avevamo a nostra volta ereditato. Quanto ho detto spiega perché i giorni in cui l’America tergiversava su queste questioni sono ormai alle spalle. Noi procederemo, andremo avanti a investire per trasformare la nostra economia energetica, fornendo incentivi per far sì che l’energia pulita sia l’energia redditizia nella quale investire. Eserciteremo pressioni da ora in poi, taglieremo le emissioni di gas serra per raggiungere gli obiettivi fissati per il 2020, e in seguito per il 2050. Continueremo a promuovere le energie rinnovabili e l’efficienza energetica, condividendo nuove tecnologie con i Paesi di tutto il mondo. E coglieremo ogni occasione propizia per il progresso per affrontare questa minaccia con uno sforzo concertato con il mondo intero. Le nazioni ricche gravemente responsabili dei danni arrecati all’ambiente per tutto il XX secolo devono accettare il nostro dovere a guidare questa missione. Ma la responsabilità non finisce qui. Dobbiamo riconoscere la necessità di risposte differenziate, e ciascuno sforzo mirante a ridurre le emissioni di diossido di carbonio deve coinvolgere i Paesi che rilasciano CO2 nell’atmosfera a ritmo incalzante e che possono fare di più per ridurre l’inquinamento della loro aria senza inibire la crescita. Qualsiasi sforzo che trascuri di aiutare le nazioni più povere ad adattarsi ai problemi che il cambiamento del clima sta già creando e al contempo proseguire verso lo sviluppo lungo una strada pulita non funzionerà. È difficile cambiare qualcosa di così fondamentale come il modo col quale noi utilizziamo l’energia. Ancora più difficile è farlo nel bel mezzo di una recessione globale. Sicuramente starcene tranquilli ad aspettare in attesa che siano gli altri a intervenire per primi è una bella tentazione. Ma non possiamo affrontare questo cambiamento se non camminando tutti insieme. Dirigendoci prossimamente a Copenhagen, cerchiamo di essere determinati, di concentrarci su ciò che ciascuno di noi può fare per il bene del nostro futuro comune. Ciò mi conduce a parlare dell’ultimo pilastro sul quale si dovrà reggere il nostro futuro: un’economia globale che migliori le opportunità di tutti i popoli. Il mondo si sta ancora riprendendo dalla peggiore crisi economica che sia mai intervenuta dai tempi della Grande Depressione. In America vediamo che il motore della crescita sta iniziando ad agitarsi, e malgrado ciò in molti ancora stentano a trovare un posto di lavoro o pagare le loro bollette. Nel pianeta stiamo vedendo qualche segnale promettente, ma poche sicurezze su che cosa ci aspetta di preciso. Ancora troppe persone in troppi luoghi vivono le crisi quotidiane che rappresentano una sfida per il comune genere umano: la disperazione di uno stomaco vuoto, la sete provocata da acqua sempre più carente, l’ingiustizia di un bambino agonizzante per una malattia che sarebbe curabile, una madre che muore mentre mette al mondo la sua creatura. A Pittsburgh lavoreremo con le più grandi economie del mondo per delineare una traiettoria per la crescita, affinché sia bilanciata e sostenuta. Questo significa vigilare, per garantire che non rinunceremo prima che tutti siano tornati a lavorare. Questo significa prendere iniziative per rigenerare la domanda, così che una ripresa globale possa essere sostenuta. Questo, infine, significa stabilire nuove regole 9 per andare avanti e rafforzare i regolamenti per tutti i centri finanziari, così da poter porre fine all’avidità, agli eccessi, agli abusi che ci hanno sprofondato in questo disastro. Così da evitare che una crisi come questa possa verificarsi di nuovo. In quest’epoca di massima interdipendenza, noi abbiamo un interesse morale e pragmatico preciso nelle questioni legate più in generale allo sviluppo. Pertanto porteremo ancora avanti il nostro impegno storico mirante ad aiutare tutti i popoli ad avere di che sfamarsi. Abbiamo messo da parte circa 63 miliardi di dollari per portare avanti la nostra battaglia contro l’Hiv e l’Aids, per evitare che si possa ancora morire per tubercolosi e malaria, per sradicare la poliomielite, per rafforzare i sistemi sanitari pubblici. Ci stiamo unendo agli altri Paesi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per contribuire a produrre i vaccini contro il virus dell’H1N1. Integreremo un numero maggiore di economie in un sistema di commercio globale. Sosterremo gli Obiettivi per lo Sviluppo del Millennio e ci recheremo al Summit dell’anno prossimo con un piano globale finalizzato a tradurli in realtà. Ci concentreremo sull’obiettivo di sradicare – adesso, nell’arco delle nostre stesse vite – la povertà. È venuto il momento per noi tutti di fare la nostra parte. La crescita non sarà sostenuta o condivisa se tutte le nazioni non decideranno di assumersi le proprie responsabilità. Le nazioni più ricche devono aprire i loro mercati a un numero maggiore di prodotti e tendere una mano a coloro che hanno meno, riformando al contempo le istituzioni internazionali per dare a un numero maggiore di nazioni una voce più forte. Dal canto loro le nazioni in via di sviluppo dovranno sradicare completamente la corruzione che costituisce un ostacolo al progresso, perché le opportunità non fioriscono là dove gli individui sono oppressi, dove per fare affari è necessario pagare bustarelle. Per tutto ciò noi daremo aiuto e sostegno alle polizie oneste, ai giudici indipendenti, alla società civile, al settore privato. Il nostro obiettivo è semplice: un’economia globale, nella quale la crescita sia sostenuta, nella quale le opportunità siano accessibili a tutti. I cambiamenti che vi ho illustrato oggi non saranno raggiungibili facilmente. Non saranno raggiunti semplicemente da leader che come noi si ritrovano in riunioni come questa, perché come in qualsiasi altra Assemblea, il vero cambiamento potrà aver luogo soltanto grazie ai popoli che noi qui rappresentiamo. Ecco per quale ragione dobbiamo accollarci il duro lavoro di gettare le basi e le premesse per il progresso nelle nostre rispettive capitali. Ecco perché dobbiamo costruire un consenso che ponga fine ai conflitti e pieghi la tecnologia a scopi di pace, per cambiare il modo col quale utilizziamo l’energia, per promuovere la crescita che può essere sostenuta e condivisa. Io credo che i popoli della Terra vogliano questo futuro per le loro discendenze. E questo fa sì che noi si debba diventare propugnatori e paladini di questi principi, che garantiscono che i governi riflettono la volontà dei rispettivi popoli. Questi principi non possono essere ripensamenti: la democrazia e i diritti umani sono di cruciale importanza per il raggiungimento di ciascuno degli obiettivi di cui ho parlato oggi. Perché i governi del popolo ed eletti dal popolo hanno maggiori probabilità di operare nell’interesse generale del loro popolo più che per i bassi interessi di coloro che sono al potere. 10 La nostra leadership non sarà valutata in rapporto al grado col quale abbiamo alimentato paure e odi tra i nostri popoli. La vera leadership non sarà valutata dall’abilità con la quale si seminano dissenso e zizzania, si intimidiscono o si perseguitano le opposizioni nei nostri rispettivi Paesi. I popoli della Terra vogliono un cambiamento. Non tollereranno a lungo coloro che si schierano dalla parte sbagliata della Storia. La Carta di questa Assemblea specificatamente impegna ciascuno di noi – cito testualmente – a “riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell’uomo, nel valore della persona umana e nell’eguaglianza dei diritti degli uomini e delle donne”. Tra questi diritti vi è la libertà di parlare e pregare come si desidera; la promessa di eguaglianza tra le razze, e la possibilità per le donne e le bambine di cercare di raggiungere il loro pieno potenziale; la possibilità per i cittadini di poter dire la loro su come intendono essere governati, e di avere fiducia nell’amministrazione della giustizia. Per lo stesso motivo per cui nessuna nazione dovrebbe essere costretta ad accettare la tirannia di un’altra nazione, così nessun essere umano dovrebbe essere costretto ad accettare la tirannia del suo stesso governo. Da afro-americano, non dimenticherò mai che non sarei qui oggi se nel mio Paese non ci fosse stato un impegno determinato a perseguire un’unione più perfetta. Ciò mi induce a credere fermamente che a prescindere da quanto cupo possa essere il giorno, coloro che hanno scelto di essere dalla parte della giustizia possono produrre un cambiamento e una trasformazione. Io prometto che l’America sarà sempre dalla parte di coloro che si battono per la loro dignità e i loro diritti, dello studente che vuole imparare, dell’elettore che chiede di essere ascoltato, dell’innocente che anela a essere liberato, e dell’oppresso che brama l’uguaglianza. La democrazia non può essere imposta a nessuna nazione dall’esterno: ciascuna società deve tracciarsi il proprio cammino e nessun cammino è perfetto. Ciascun Paese deve tracciarsi un cammino radicato nella cultura del proprio popolo e – in passato – l’America troppo spesso è stata selettiva nel promuovere la democrazia a suo piacere. Ciò non indebolisce affatto il nostro impegno: al contrario, lo rafforza. Ci sono principi di base, universali. Ci sono verità certe, che sono palesi. E gli Stati Uniti non derogheranno mai dal proprio sforzo volto ad affermare il diritto dei popoli, ovunque essi siano, a decidere del loro stesso destino. Sessantacinque anni fa, uno sfinito Franklin Roosevelt si rivolse al popolo americano nel suo quarto e ultimo discorso inaugurale. Dopo anni di guerra, egli cercò di trarre le lezioni che si potevano trarre dai terribili avvenimenti vissuti, dagli enormi sacrifici compiuti, e disse: «Abbiamo imparato a essere cittadini del mondo, membri del genere umano». Le Nazioni Unite furono create da uomini e donne come Roosevelt, di ogni angolo della Terra, provenienti dall’Africa e dall’Asia, dall’Europa e dalle Americhe. Quegli artefici della cooperazione internazionale avevano un idealismo tutt’altro che ingenuo e utopistico, radicato com’era nelle dure lezioni imparate dalla guerra, nella consapevolezza che le nazioni avrebbero potuto portare avanti i loro rispettivi interessi agendo insieme, invece che divise. 11 Adesso è giunto il nostro turno, perché questa istituzione sarà ciò che noi ne faremo. Le Nazioni Unite fanno del bene straordinario nel mondo, sfamando gli affamati, curando i malati, ricostruendo i luoghi distrutti. Ma è pur vero che questa istituzione fa fatica a tradurre in realtà la propria volontà e a vivere all’altezza degli ideali dei suoi fondatori. Io credo che queste carenze non siano una ragione sufficiente a staccarci da questa istituzione. Sono anzi un richiamo a raddoppiare i nostri sforzi. Le Nazioni Unite possono essere la sede nella quale litigare per istanze del passato, oppure la sede nella quale costruire un terreno comune. Possono essere la sede nella quale concentrarci su ciò che ci separa, oppure la sede nella quale concentrarci su ciò che ci tiene insieme; la sede nella quale lasciare che i tiranni prosperino o la fonte di un’autorità morale. In sintesi: le Nazioni Unite possono essere un’istituzione slegata da ciò che conta davvero per la vita dei nostri popoli o diventare indispensabili per portare avanti gli interessi dei popoli al servizio dei quali noi siamo. Abbiamo raggiunto una fase epocale. Gli Stati Uniti sono pronti a dare inizio a una nuova fase di cooperazione internazionale, nella quale si riconoscano i diritti e le responsabilità di tutte le nazioni. Fiduciosi nella nostra causa, disposti a impegnarci per i nostri valori, facciamo appello a tutte le nazioni affinché si uniscano a noi per costruire il futuro che i nostri popoli meritano. Grazie.

    Traduzione di Anna Bissanti e Fabio Galimberti
    [Da Repubblica]
    mercoledì, 23 settembre 2009

  140. Pablito dice :

    Grazie MariaSerena di aver trovato tutto il discorso di Obama in Italiano. Io l’avevo letto dal New York Times in inglese e mi aveva colpito perchè, primo tra i potenti della terra, aveva richiamato il pericolo dello sciogliersi del ghiaccio ai poli, senza retorica. Ma usando toni drammatici.
    Come si sa, nei discorsi dei politici più che le righe del loro discorso, bisogna leggere tra le righe del loro discorso, e toni così allarmati non si erano mai sentiti prima.
    Come giustamente dice Gino59, bisogna però usare parole semplici per spiegare cosa significa, tralasciando le spiegazioni troppo tecniche, ma andando al sodo del discorso.
    E’ evidente che qualcosa di veramente pericoloso e nuovo è stato osservato dagli esperti del presidente Obama sul nostro pianeta. Ciò lo ha convinto ad assumere un atteggiamento molto deciso e soprattutto urgente sull’argomento cambiamenti climatici. Non è solo un nuovo modo per fare affari a qualcuno lucrando sull’ambiente.
    Significa autorizzare quei ricercatori che hanno una visione più pessimistica per un futuro condotto in questo modo a ipotizzare gli scenari peggiori, mentre vengono messi da parte i soliti comunicati tranquillizanti delle agenzie governative (vedi NASA). Sul tipo: nel 117 avanti Cristo c’è stato un clima analogo… non c’ è nessuna variazione climatica… si tratta di fenomeni temporanei ricorrenti… e così via.
    Ora si può pensare anche al peggio, ma con anche la speranza che forse qualcosa sarà fatto prima che succeda e se questo viene fatto forse il cataclisma del 2012 potrebbe anche non esserci. Staremo a vedere, perchè da quel che si capisce c’è poco tempo e i prossimi due anni faranno capire in che direzione andare. Se ci pensano loro a far qualcosa o dobbiamo pensare noi a salvarci, nel nostro piccolo.
    In ogni caso il mondo deve cambiare o ci penserà la terra a cambiare il mondo così come lo conosciamo. Speriamo.

  141. Apocalipse Now dice :

    @gino 59
    per te neanche rispondo perchè sarebbe inutile discutere con una persona che non sa spiegarsi e tantomeno offendere quindi non ti sento 😉 Ps. fatti una camomilla e fai pace tu con il cervello grazie che non ti stavo prendendo per culo anzi hai solo dimostrato di non saper reagire oltremodo offendendomi quindi stop con te inutile parlarci 🙂

    @Pablito io ti ringrazio e sei stato oltremodo bravissimo nonchè mi hai dato delle ottime informazioni in merito. ti ringrazio molto e hai saputo spiegare molte cose 🙂 non è poi così difficile ciò che hai condiviso poichè se uno bene o male ha studiato o si è informato sugli argomenti bene o male sa di cosa si parla.
    Per i lfattore climatico vero siamo noi stessi la disgrazia di tutto ciò, noi uomini, siamo autodistruttivi e credo sia normale che ci siano dei cambiamenti però penso poi non so io la vedo in chiave positiva non credo ci saranno sconvolgimenti disastrosi anzi qualcosa cambierà ma non in maniera esponenziale o distruttiva.
    Grazie ancora fortuna ci sono alcune persone con cui poter discutere e ragionare in maniera intelligente e senza esser offesi 🙂 buona giornata!

  142. ...dj... dice :

    ma dai cmq io nn ci credo q ste stronzate xkè loro il mondo doveva finire già il 2000 e cm vedete non è successo niente… guardate secondo me è meglio ke vivete tranquilli senza pensare a niente come avete fatto finora e smettetela con queste bugie del 2012 e kiunque cosa succedesse fatevi coraggio e non abbiate paura!!! xkè nessuno può sapere quando finisce il mondo tranne DIO e non dai maya…

  143. cono alla crema dice :

    Adoro il gelato, ci saranno le gelaterie dopo il 2012? Per favore qualcuno mi risponda perchè
    sto andanndo in panna.

  144. millenonpiumille dice :

    @ cono alla crema

    Come ti permetti di scherzare con un tema così
    serio e importante? Ci ho rimesso la faccia 1009
    anni fa, ciò rimesso il resto nove anni fà, non sò piu cosa rimetterci fra circa tre anni. Ma per favore mangiati il tuo gelatozzo e smettila di fare
    il burlone. Si tratta della fine del mondo non della fine di un gelato.

  145. samuel dice :

    Avete letto quanto e’ bello e inusuale il discorso di obama inserito da mariaserena qui sopra?
    sembra piu’ un discorso di un ‘predicatore’ piu’ che di un comunque straordinario presidente degli usa.
    Che sia lui il ‘papa’ nero descritto da nostradamus e che indicava la fine del mondo dopo l’ascesa di un papa nero?:)

  146. ZaX dice :

    Va bene ragazzi, continuate pure a parlare tra di voi di questo 2012, non vi annoierò oltre.
    Dopotutto ognuno è libero di credere a quello che preferisce, se pensa che un sito internet di un ragazzino o Voyager siano da prendere in considerazione più di centinaia di anni di scienza e fisica, nessun problema.

    Magari insieme allo zainetto per la fuga in montagna, iniziate a guardarvi intorno e scoprirete che a distruggere il mondo non serve Nibiru, da soli stiamo facendo tutto senza alcun problema!

    Ci risentiamo il 22 dicembre 2012, vediamo che grasse risate che ci faremo

    • MariaSerena dice :

      Ciao Ciao!! XD

    • giovanna strano dice :

      vorrei dire semplicemente cre
      dere in dio,io non ho paura e poi non credo a queste cose solo lui sa …………..tutti gli altri come lo sono io non siamo niente.lui provvederà e ci aiuterà.però direi a queste persone che allarmano a il mondo intero smettetele grazie

  147. Pablito dice :

    Ed ora che apparentemente ZaX ha tolto il disturbo (ne dubito), forse si può ricominciare a parlare dei possibili scenari nel caso ci sia qualcosa di vero nelle ipotesi catasrofiche connesse al 2012.
    Carl von Clausewitz, ancora all’inizio dell’800, diceva che un buon stratega è un buon stratega se oltre a un piano di attacco si prepara anche un buon piano di fuga.
    Bene. Questo è il piano di fuga.
    Se si vuole possiamo anche chiamarlo piano B o comunque si voglia chiamarlo, se cose vanno male, permette di uscire vivi da una situazione difficile.
    Non parliamo di fine del mondo, ma di come farcela se il nostro pianeta comincia ad avere il mal di pancia.
    E’ di queste ore la tragedia delle Filippine, dove la capitale è stata sommersa da sei metri d’acqua e dove con centinaia di morti si è ripetuto quello che solo poche settimane fa era successo a Taiwan con il tifone Morakot. Vedi qui:
    http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/esteri/filippine/filippine-tifone/filippine-tifone.html
    e qui
    http://www.corriere.it/esteri/09_agosto_14/tifone_morakot_taiwan_2db0b1b2-88a0-11de-a986-00144f02aabc.shtml
    E’ chiaro che la violenza dei tifoni sta raggiungendo un livello inusuale e poco serve alzare le spalle e replicare che tutto ciò avviene dall’altra parte della terra.
    Facendo la parafrasi di quanto scritto da un famoso scrittore statunitense direi che non bisogna mai chiedersi per chi suona la campana, perchè questa suona anche noi.

  148. Giancarlo dice :

    Che ci crediate o no alle profezie, alle previsioni di catastrofi o addirittura alla fine del mondo, vivete ogno giorno come fosse l’ultimo.
    Siate sereni con voi stessi e con gli altri comportatevi con giustizia e amore.
    Un Bacio a tutti!

  149. Pablito dice :

    Partendo dal presupposto che non si può partire per il Sudafrica all’ultimo momento, cominciamo a ragionare sul dove in Italia conviene sistemarsi e attrezzarsi. Ricordo che la Sardegna è sicuramente l’area geologica più antica e di maggiore stabilità, ma è difficilmente raggiungibile in modo rapido per il fatto di essere circondata totalmente dal mare. Fortunato chi ci abita, vista anche la vastità del territorio montuoso.
    Date un’occhiata alla mappa dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, pubblicata anche sulla Gazzetta Ufficiale:

    Fai clic per accedere a mappa_opcm3519.pdf

    Ognuno di noi può capire dove è sicuramente pericoloso vivere (anche senza il 2012).

  150. Pablito dice :

    Ciao Gino 59, io penso che i geologi continuano a considerare i terremoti come un fenomeno puramente geologico dalla patogensi oscura. In ambito accademico si continua a rifiutare l’idea che la crosta terrestre sia influenzata nei suoi movimenti anche da fenomeni gravitazionali estranei al pianeta stesso. La scienza “ufficiale” continua a considerare la terra come se fosse avulsa dalle influenze degli altri elementi del sistema solare. Io credo, invece, che nonostante vi sia un’ampia distanza dagli altri pianeti, dal sole e dalla luna la massa di questi corpi sia spaventosamente grande ed in grado di influenzare i movimenti della crosta terrestre in zone dove c’è una faglia con particolari congiunzioni planetarie, solari e lunari (la gravità si attenua con il quadrato della distanza tra due corpi che si attraggono, ma è direttamente proporzionale alla massa degli stessi – legge di Newton).
    Così come la luna influenza le maree, così i corpi celesti possono influenzare i movimenti della crosta rerrestre, che rispetto il pianeta è spessa solo 40 Km e galleggia su un magma tuttaltro che solido.
    Per questo temo particolari condizioni astronomiche che possono verificarsi talora.
    Ha visto che roba? Almeno quattro onde anomale alte 8-10 metri che sono penetrate per chilometri nella terra. Credo che quasi nulla può resistere ad una forza del genere se non posta ad una quota non raggiungibile dall’onda.

    • faberspring dice :

      ciao Pablito e Gino 59, gli eventi catastrofici si cominciano a susseguire in modo allucinante..(che mi dite anche del tifone Ketsana?). Io penso che lo slittamento della crosta terrestre potrebbe essere causato da un corpo celeste che ciclicamente colpisce la Terra (65 mln di anni fa un asteroide cadde nel golfo del Messico causando l’estinzione dei dinosauri e 11500 anni un altro colpì la baia di Hudson causando la fine del Pleistocene, grandi estinzioni di massa e il crollo della civiltà di Atlantide..)
      Lo dico a tutti gli altri del forum: nessuno ci dirà nulla, ognuno ragioni con la sua testa e tragga le sue conclusioni…da tutto questo nascerà un nuovo mondo più giusto e umano! Tranquilli ragazzi: è solo l’inizio di una nuova era!

      • gino 59 dice :

        ciao faberspring, piu che a un meteorite sono sempre piu convinto di questo famoso pianeta x. vi rendete conto che in 24 ore si sono verificati 4 terremoti , tutti fortissimi, non riesco a pensare che tutto questo sia normale. ormai la gente deve cominciare a convivere con questi cataclismi cosi violenti.ma normali a detta di alcuni studiosi geofisici. tutto questo non mi va mi e difficile credere in quello che dicono. gente che perde la vita senza neppure rendersene conto.mi domando perche continuano a nascondere le cose ,e giusto che se qualcosa sta accadendo la gente lo sappia e si mobiliti come vuole .credere o non credere e alla facolta di ognuno di noi.

  151. millenonpiumille dice :

    Ho sentito una notizia che a dir poco mi ha terrorizzato, tremo solo al semplice pensiero….
    Accreditato scienziato delle isole Piupiu nel pacifico
    sostiene che a seguito dei eventi del 21 dicembre
    2012 ossia dopo brusca frenata della rotazione
    della terra e la ripresa in senso contrario, dovuto
    le forze in gioco, la terra assumera la forma di
    un cubo!!! Per favore qualcuno mi dica che non è
    vero!!!!!

  152. Dr Maya Lino dice :

    @millenonpiumille

    Zekondo mia kalcoly, mai deto terra diventa kubo,
    vedi mia syto, yo dire terra potera diventato, kukubo, kukubo fruto typyka di Isola Piupiu.
    Un spremuto di kukubo a matino e uno sera fare andare banyo zenza forsa. Kukubo avere forma di banano, avere colore di banano, avere sapore dibanano, arbero di kukuba essere ecuala a arbero di banano. Kuesto avere deto.

  153. caterina dice :

    @ TUTTI
    SCUSATE SE INTERVEGO , VI ALLEGO UN POST CHE HO GIA’ SCRITTO NEL BLOG ” ultime dalla Nasa” visto che state parlando ti terremoti, spero di farvi capire da cosa sono veramente causati…..vi parlo anche di come riescono a volare gli oggetti non indentificati (Ufo) che ultimamente popolano i nostri cieli, x farvi capire, come usano le stesse energie.

    L’uso di forze magnetiche di attrazione (sospensione magnetica) o di repulsione (levitazione magnetica vera e propria) permette di realizzare un vero e proprio supporto senza contatto, anche in assenza di aria.
    I materiali diamagnetici sono sostanze che vengono debolmente respinte da un campo magnetico, quindi restano in sospensione, muovendosi .

    Studiando i modelli di volo degli Ufo, il sistema di propulsione antigravitazionale può essere raggiunto con flussi elettromagnetici.

    Lo stesso flusso(nelle mani sbagliate) può essere applicato per intensificare o neutralizzare la gravità in una scala massiccia in grado letteralmente di spostare placche tettoniche o neutralizzarne il movimento. Quando la stessa tecnologia è usata ad un più basso livello, essa può causare terremoti, tsunami, smottamenti, cicloni, tempeste, e anche eruzioni vulcaniche.
    La serie di terremoti avvenuti tra Novembre 2004 e Marzo 2005 (compreso lo tsunami del 2004) e il terremoto avvenuto in Abruzzo, e ora nelle sole Samoa , farebbe parte di un ‘pacchetto sperimentale’ di marca extraterrestre,
    CON L’AIUTO DI ESSERE UMANI CORROTTI.!!

    • lilian dice :

      si pero’ basta dir cagate.
      mi si e’ rotto il cesso a casa ed e’ uscita un sacco d’acqua dal water…e’ stato et?il sole?o i tuoi sensi?

    • Dr. Piccio Naio dice :

      Mi sa che stai confondendo un po le cose, ossia, per quando riguarda l’ inversione magnetica, e lecito pensare che avvega, però attenzione, pur che non sia a U, poi chè in questo caso sarebbe una grave contravenzione al codice della strada. Tornando a noi, e risaputo, devo riprendere il mio discorso di prima, che il brodo quantistico si accartoccia su se stesso quando le variabili temporali si incrociano in prossimita dell’ infinito, ossia se derivi i termini privi di variabili, e integri due volte in X e una vola in Y lasciando invariato Z, è facile osservale che la costante di temporale richiede luso dell’ ombrello di Olms, in cui la forma tridimensionale a forma di ombrello ci protegge da elementi espuri che vengono generati volata per volta si voglia integrare in modo circolare la zona sottostane a tale superficie. Detto questo, riprendo la formula di Kakkais per produrre quelle costanti che messe in posizione opportuna nei fattori trascendenti, ci danno una chiara visione del valore assunto dalla variabile dipendete. Detto questo è tutto molto chiaro non avendo neccessita di ulteriori dimostrazioni, basta mettere in evidenza il risultato abbinato al vettore divergente e con il teorema di Green trovare il valore esatto del punto di cottura.
      Bene pensaci e magari se hai qualche osservazione dimmi qualcosa. Si tratta di un problema simile alla Zeta di Rieman, pero se sviluppi secondo le indicazioni che sopra ti ho illustrato vedrai che e abbastanza chiara l’interpretazione del risultato senza dor far uso a complesse operazioni di piu e meno.

  154. Pablito dice :

    Ciao a tutti!
    Sono daccordo con Gino 59 e Faberspring: sta succedendo qualcosa già adesso e non occorrerà aspettare tre anni.
    A Messina sono caduti 300mm di pioggia in pochi minuti, non come a Taiwan, ma non si può dare la colpa solo all’abusivismo edilizio.
    Ma, provate a vedere questo su Bendandi, l’uomo che sapeva predire i terremoti in base alle posizioni dei pianeti:
    http://www.express-news.it/?p=18716

    A MariaSerena: sei riuscita a trovare qualcuno con cui condividere l’organizzazione in Versilia?

    • MariaSerena dice :

      Ciao! Effettivamente sembra che ci sia un’accellerazione in tutti gli eventi sismici e climatici… è impressionante. Nel mio piccolo ieri ho vissuto un’esperienza che non mi era mai capitata! A Pisa centro in pochissimi minuti si è scatenato un nubifragio in una zona circoscritta e in altrettanti pochissimi minuti è tornato il sole… io e mia figlia e tutte le persone intorno a noi, sembravamo appena uscite dalla doccia, e mentre attraversavo correndo il ponte sull’Arno, mi sono voltata un attimo per vedere da dove veniva quel finimondo e …. ho visto un muro nero di pioggia che sembrava voler inghiottire tutto!! Ma la cosa che mi ha veramente impressionato è stata la repentinità del cambiamento da sole a pioggia e viceversa!! Non avevo mai visto niente di simile!

      Caro Pablito, purtroppo qui dalle mie parti sembra che nessuno si stia minimamente preoccupando. Chi ignora quasi completamente il problema e chi invece è assolutamente scettico… speriamo che prima o poi possa trovare persone che condividano le mie preoccupazioni e con cui organizzarsi per il prossimo futuro. Un abbraccio a tutti, MariaSerena

  155. Pablito dice :

    Hai ragione MariaSerena, è la velocità con cui avvengono le precipipazioni che è cambiata. Quello che mi colpisce è che con questi cataclismi tropicali in Italia per il telegiornale la colpa continua ad essere dell’abusivismo
    E’ evidente a qualunque persona di buon senso che 300mm di pioggia in pochi minuti non è un evento normale. Ci sono già state altre alluvioni in quelle zone anni fa, ma la gente aveva avuto il tempo di scappare.
    La differenza è la velocità con cui è caduta un’enorme quantità d’acqua dal cielo. Non come a Taiwan con il tifone Morakot dove ci sono stati 1000mm in pochi minuti, ma poco meno.
    La differnza perciò la fa il clima che è cambiato e non da più il tempo di farvi fronte.
    E’ troppo facile dare la colpa all’abusivismo per non creare panico.
    La verità è che la velocità di queste precipitazioni non permette di farvi fronte con i normali presidi utilizzati fino ad ora alle nostre latitudini.
    Ora le avvisaglie sono arrivate anche da questa parte del pianeta e non si può più alzare le spalle (di sicuro in questo sito non lo si è mai fatto).

    Vedi qui:
    http://www.corriere.it/cronache/09_ottobre_02/messina-testimonianze-nubifragio_57a0af0e-af42-11de-8f80-00144f02aa...

    • gino 59 dice :

      ciao pablito, concedimi di dire che queste sciagure sono dovute anche all’abusivismo. come tu sicuramente sai qui al nord non costruisci niente se non ai i permessi e ok degli enti preposti. giu nel meridione non e cosi,io ho visti costruire una casa in 24 ore tutto abusivamente e questo sicuramente lo possono fare per via delle conoscenze che hanno da quelle parti.Certo sono case che stanno su con lo sputo come dicono.e queste sono le conseguenze.sono molto dispiaciuto per le persone che hanno perso la vita non e giusto ,e non c’e niente di giusto negli eventi che si stanno verificando. quello che non capisco e perche gli enti protezione che abbiamo ,non mettano in allarme la popolazione quando arrivano questi fenomeni strani. avvertire la gente servirebbe almeno a salvare delle vite umane specialmente nelle zone dove ci sono delle variazioni di dissesto geologico.si vorrebbe che queste cose non succedano mai , ma come gia detto ormai la gente deve cominciare a preoccuparsi ed a coinvivere con questi eventi della natura.

  156. millenonpiumille dice :

    @ Dr. Maya Lino

    Senta Dr. Maya, Lei non mia ha chiarito un bel nulla!!!! Quale nesso c’ è tra il pianeta nubira e KuKUba? Avrebbe quest’ ultimo la forma di una banana o qualcosa di simile? Su quali basi scientifiche lei afferma tutto ciò? Nessun osservatorio astronomico ha mai avvistato una banana in arrivo!!!! E se cosi fosse sappia che il suo guscio corrisponde al 25 per cento del frutto.
    Mi sa che i scienziati di Piupiu non siano cosi seri come ci tengono a far credere. Ma quanto alla terra dopo l’ inversione di rotazione quale forma assumerà, di un kukubo o di una banana, per favore qualcuno mi risponda!!!!!!

    • Dr Maya Lino dice :

      Sentire me, io parlare da alto di grande palma, iu no permeter ke parlare male di zieziati di Isola Piupiu, iu da alto di grande palma vedere grande Kukuba, da mia kalkoli no sapere tragito preciso, sapere piro ke grande kukuba non ezere ankora madura. Yu adezo xendere da grande palama e andare in mare fare banio.

  157. ET dice :

    @tutti voi

    Et go home, Et go home, plese!!!! please!!!!!
    Et go home…..

  158. Pablito dice :

    Certo Gino 59, hai perfettamente ragione, l’abusivismo è la causa prima del dissesto a Messina. Ma non è il solo.
    Quello su cui volevo mettere l’accento è che rispetto le precedenti alluvioni verificatesi in quel luogo, questa volta la quantità di pioggia che è scesa si è concentrata in breve tempo.
    Quindi è la diversità della qualità di precipitazione che ha fatto la differenza con le volte precedenti.
    Ciò non toglie che se le case fossero state costruite nel modo giusto e nel punto giusto non sarebbe accaduta nessuna tragedia.
    Devi convenire che è cambiato qualcosa nel clima rispetto gli anni precedenti. Altrimenti sarebbe successo con le stesse modalità anche qualche anno fa.
    La mia sensazione è che si cerchi di non creare allarme nella gente spostando il nocciolo del problema. E’ il solito problema: si cerca di non creare panico per non creare squilibri nell’economia: nelle assicurazioni (che non pagano i risarcimenti se è proclamato lo stato di calamità naturale) e le banche ( che non possono recuperare il capitale prestato per costruire la casa costruita in un posto pericoloso). Alla fine è preferibile che la gente muoia piuttosto che si turbino i delicati equilibri all’interno della società sorti da un profitto conseguito in maniera discutibile…
    In effetti l’esperienza di MariaSerena a Pisa è emblematica: il clima sta cambiando già ora e questo può mettere a nudo situazioni precarie come a Messina che si reggevano su un equilibrio precario sicuramente, ma consolidato.
    Ti do ragione anche sul fatto che purtroppo bisogna cominciare a convivere anche con queste eventualità naturali.
    E noi, non ne eravamo abituati fino ad ora, ma credo che saranno sempre di meno, d’ora in poi, quelli che faranno spallucce di fronte a piogge quasi monsoniche.

    • gino 59 dice :

      ciao a tutti , sacrosante parole pablito sono d’accordo con te su quello che dici vorrei tanto che la gente smetta di fare spallucce, e che cominci ad aprire gli occhi per quanto riguarda il nostro futuro.
      E vero il clima sta cambiando repentinamente, e diventa sempre piu violento. la scetticita della gente e dovuta alla paura per questo fingono di ignorare queste evidenze, facendo come gli struzzi che nascondono la testa nel buco.
      Ma piano piano vedrai che cominceranno ad aprire gli occhi, dovrebbero soffermarsi a pensare cosa sono 300 mm. pi acqua scaricate con tanta violenza, venti che superano i 250 km. l’ora in posti come i nostri che non si erano mai verificati.Tutto questo fa tanta paura

    • gino 59 dice :

      ciao a tutti, sacrosante parole pablito sono pienamente d’accordo con quello che dici.spero tanto che la gente la smetta di fare le spallucce, ma vedi anche tu che la paura e talmente tanta che preferiscono ignorare queste cose facendo come gli struzzi nascondono la testa per non vedere.
      Se si soffermassero a pensare cosa sono i 300 mm. di pioggia scaricati con tanta violenza, e i venti che soffiano ad oltre 250 km. l’ora comincerebbero a preoccuparsi.
      Il clima sta veramente cambiando ,ai detto giusto non bisogna aspettare il 2012 per le catastrofi, perche si verificheranno spesso in questi anni a venire l’altra settimana mi sono trovato in mezzo ad un temporale spaventoso, e ti dico che pur essendo una persona molto previdente ,per un attimo mi sono preoccupato. ma la mia preoccupazione era dovuta nel vedere come si comportava la gente ,gente che si riparava nei posti piu assurdi e pericolosi col rischio di farsi veramente male .

  159. Dr Maya Lino dice :

    Yu avere deto, la terra asumira la forma di grande kukuba. Non dovere ascoltare parole di popolo maya. Loro non capaci di prevedere loro fine. Kome prevedere fine terra? Yu salito su grande palma pir fare oservata in celo e non vedere nubira ma grande kukuba.

  160. karla dice :

    mamma mia credetemi fino a questo momento nn sapevo nulla di questa cosa e gia mi sento malissimo,perke morire in questo modo io cio ventanni sono e mi sento piccolissima x morire poi ce il mio fratellino ke ne a 16,poi ci sono i miei genitori ma xke questa fine nn possiamo morire tutti di ansianita o piu in la di qualsiasi altra kosa ma ke nn sia con la fine del mondo ke tutti dicono,ma di una morte accidentale nn programmata,credetemi ma se solo io avessi solo e dico solo la certezza ke fosse tutto vero io mi toglierie la vita prima xke nn potrei stare con un ansia del genere …..mamma mia gia sto troppo male vi sembrero esagerata ma e tutto vero e poi ke cavolo no kosi no…..e dire ke la mia piu grande paura e la morte

    • Pablito dice :

      Guarda Karla che nessuno ha detto che si debba morire, anzi stiamo discutendo di come sopravvivere. Quindi non ti preoccupare troppo, e se vuoi seguici, ma senza tanta angoscia.

  161. Marco dice :

    aiutoooo sono terrorizzato!!! stanotte non ho nemmeno dormito… Sono sicuro che succederà una catastrofe, sarebbe un evento del tutto naturale e reale, non è invece naturale e reale pensare che ciò non avvenga, anche perchè da un punto di vista delle grandezze marcoscopiche (si pensi alla terra, al sole o addirittura alla nostra galassia o all’universo) noi siamo formiche e poco possiamo fare

  162. Pablito dice :

    Che ne dite se ricominciamo a ridiscutere su come salvarsi?
    C’eravamo fermati sul discorso terremoto e avevo postato la mappa di pericolosità sismica poco più in su.
    In effetti nelle ipotesi di catastrofe al ridosso del 2012 il terremoto è sicuramente quello che fa più paura. Soprattutto se a macchia di leopardo per il determinarsi di rotture conseguenti alle numerose sorgenti sismogenetiche presenti attualmente nella penisola.
    Se si trascura la Sardegna, geologicamente più stabile, ma alla quale è possibile pervenire solo via mare o area dal continente, rimangono le Alpi come zona più sicura facilmente raggiungibile anche con un autoveicolo. Questo perché gli Appennini risultano interessati da zone di compressione, distensione e svincolo che rendono ragione dei numerosi terremoti visti in questi ultimi anni (basta guardare la prevalenza del colore ambra fino al violetto nella mappa postata!).
    Tra queste zone appenniniche buona mi pare l’idea di faberspring di porsi in un paese posto su un enorme blocco di granito. Ma per il resto è lecito aspettarsi qualcosa in queste zone se i movimenti tellurici saranno veramente forti.
    Ma neanche le Alpi si salvano perché ci sono delle zone di interazione tra piastra europea e piastra adriatica che rendono ragione della banda colorata che parte dal Friuli e passa al di sotto del Trentino attraversa la Lombardia e scende lungo i confini della Valle d’Aosta e del Piemonte fino alla Liguria. La Svizzera appare senza problemi.
    Quindi se bisogna scegliere dove rifugiarsi bisogna tener conto di questi problemi.
    Ma certo c’è poco da fare se accade qualcosa come in questo video:

    • gino 59 dice :

      ok pablito proviamo a parlarne con calma, o dato un’occhiata alla mappa che ai indicato e vista cosi ritengo che non ci siano molti posti che si potrebbero ritenere sicuri da eventi sismici , sicuramente per le persone che vivono distanti dalle alpi sara molto difficile cercare un posto idoneo ,ma io in queste situazioni cercherei ugualmente di salvarmi.Ti spiego cio che io ho ritenuto di fare in caso dovesse mai verificarsi questi cataclismi. Io abito a 30 minuti dalla valle d’aosta.essendo un amante della montagna o avuto modo di girare in lungo e in largo tutte le alpi, la prima cosa che o fatto con gli amici e stato individuare una zona idonea al nostro fabbisogno e cioe , un posto semi pianeggiante tra i monti con un corso d’acqua vicino con delle gallerie o caverne nella roccia oppure delle vecchie miniere abbandonate. la seconda cosa che abbiamo fatto e stata quella di percorrere le strade piu impensabili dai sentieri di campagna a tutto cio che era percorribile con le auto questo per individuare i tempi di percorrenza, come tu sai in questi casi saranno inpercorribili qualsiasi strada,fatto cio abbiamo poi affrontato il modo di come muoverci .
      1. in tutte o quasi le famiglie vi sono piu autovetture per cui abbiamo deciso di equipaggiare un autoveicolo a testa con tutto cio che ci potra servire ,in base a cio che succedera nel prossimo futuro sposteremo queste auto nel luogo scelto poi torneremo a casa se si verranno a verificare dei pericoli immediati abbiamo provveduto di munirci di moto e scooter perche in quel caso serviranno di piu per raggiungere il posto da noi scelto dopo tutto cio ci affideremo alle mani del signore.
      Tornando a cio che dicevi tu se non mi sbaglio un geofisico vulcanologo a detto che nel sisma accaduto in abruzzo si e venuta a creare una spaccatura nel sottosuolo e nel caso di altri eventi questa spaccatura potrebbe dividere veramente l’italia in due parti.
      Cio che o detto lo farei anche se abitassi in un’altra zona d’italia dimmi cosa ne pensi? ciao a tutti

  163. Pablito dice :

    Dici delle cose veramente di buon senso gino 59.
    Sapevo che discutendone sarebbero venite fuori le idee migliori!
    Nel mio gruppo non avevamo pensato di fare una prova generale di fuga, valutando i tempi e i percorsi alternativi. Ma, in effetti, la confusione e la concitazione dei momenti può far perdere tempo prezioso, se non si sono fatte delle prove accurate e si sono fatte delle suddivisioni precise di compiti.
    Abbiamo cominciato appena ad attrezzare le automobili per trasportare più roba e a percorrere con tranquillità lo sterrato, ma delle prove generali anche di percorso no, non ci avevamo pensato (anche perché ci sono ancora dei dubbiosi che si fanno trascinare).
    Potrebbe però essere anche un diversivo domenicale divertente anche per i bambini!
    Invece, mi pare non opportuno l’uso di moto o motorini in una situazione di caos perché, come ti sei accorto anche tu, in quelle situazioni precarie la gente fa di tutto per fare stranezze e poco ci vuole che ti travolga per sbadataggine o solo perché ha fretta. Poi con i bambini non sarebbe possibile.
    Non credo che sia una buona idea lasciare gli autoveicoli incustoditi in prossimità del luogo prescelto per gli stessi motivi di cui sopra e anche e soprattutto perché potrebbe succedere qualcosa che ti impedisca di raggiungere quel luogo.
    Con il tuo post mi hai fatto pensare, al contrario, che forse bisogna cercare più di un punto in cui cercare la salvezza (ottimo semipianeggiante come dici tu e lontano da possibili frane – noi ne avevamo individuato solo uno) adattando il proprio itinerario ai motivi contingenti che si possono frapporre tra la propria volontà e la situazione di quel momento. Sì, credo che bisogna cercare almeno altre due possibili alternative al punto di salvezza (magari in direzioni diverse) con una priorità crescente e diversa difficoltà. Il tempo disponibile deve essere la variabile.
    La cartina sul rischio sismico lascia aperte comunque varie possibilità anche senza finire sulle Alpi.
    L’importante è non collocarsi proprio sopra una faglia!
    Grazie dei consigli Gino, e proviamo a ragionarci ancora sopra.
    C’è qualcuno che vuol darci una mano?

    • gino 59 dice :

      ciao pablito grazie, io con i miei amici abbiamo deciso di fare cosi e ti spiego, dove porteremo le auto ci sara sempre qualcuno abbiamo amici del posto, e faremo anche a turno per questo, riteniamo di usare le moto proprio per il motivo che tu ai detto ( il caos che si verrebbe a creare ) usando questi mezzi potremo usufruire di sentieri non percorribili con le auto anche perche nessuno puo sapere quando potrebbe succedere qualcosa di grande. percio abbiamo optato per questo mezzo di fuga contrariamente useremo i mezzi a nostra disposizione.
      noi abbiamo gia individuato dei siti dove andare tutto dipendera da tempo abbiamo tre siti che vanno dai 1600mt. ai 2500mt.
      non male l’idea di savina di poterci incontrare e esporre le nostre idee con gli altri cosa ne dici? tanti saluti a tutti ciao

      • gino 59 dice :

        dimenticavo ,i tre siti da noi individuati sono distanti tra loro ma raggiongibili comunque in ogni evenienza con delle mulattiere percorribili sia a piedi che in auto.

  164. savina dice :

    Vi seguo da un pezzo con molto interesse e vorrei unirmi con la mia famiglia al vostro gruppo.
    Ho fatto diversi corsi di sopravvivenza e viviamo in Veneto. Anche in Trentino ci sono dei siti possibili come zone probabili. Mi piacerebbe parlarne con voi …ho visto che non viviamo così lontani gli uni dagli altri.Si potrebbe proporre una gita in comune , giusto per capire i tempi e le modalità di attuazione del progetto. Il percorso andrebbe pianificato prima

  165. millenonpiumille dice :

    Sono d’accordo a fare una gita, e come obbiettivo propongo il zoologico. A Voi piace dare le noccioline alle scimmie? Che ne pensate? Tornando al tema dei probabili siti posti al sicuro per proteggerci dal 2012 day ho sentito dire da noto personaggio (Topo Gigio) che le reti fognarie cittadine potrebbero servire da ampio rifugio visto che non tutti sarebbero disposti a farne uso. Che ne pensate? Su ragazzi, su col morale, non lasciatevi abatere in fine si tratta solo della fine del mondo nient’ altro, su su!!

  166. Pablito dice :

    Ciao Savina e Gino, per me non ci sono problemi, anzi direi che è un’ottima idea. Più persone convinte (normali) ci sono per confrontare le proprie idee, meglio è.
    Casomai facciamo una bella gita con la famiglia, dopo aver pianificato il percorso e le possibilità. Più intelligenze motivate si mettono assieme e meglio si ragiona. Certo che non possiamo scambiarci le email così semplicemente, con tutte le teste matte che ci sono su Internet. A cominciare da ZaX che attraverso altri pseudonimi continua tormentarci (avete osservato che ha lo stesso lessico? Credo che abbia bisogno di uno psichiatra). Però escogiteremo un modo riservato.

  167. karla dice :

    scusatemi e allora quello ke hanno lasciato scritto i maya sara vero o no?ke prima del 21 12 2012 avremmo 72 ore bi buio?e ke la terra si fermera?xke se e kosi in queste 72 ore potremmo cercare di salvarci prima della catastrofe anche se non ho capito come anokora

  168. savina dice :

    non ci sono siti sicuri al cento per cento…però l’uomo, come del resto tutti gli animali, è provvisto dell’istinto di sopravvivenza che in casi estremi, si riattiva portandolo a muoversi seguendo l’istinto e tutte le conoscenze acquisite nel corso della sua esistenza. Noi dobbiamo fare in modo che queste si focalizzino sulla intenzionalità collettiva …per questo organizzarsi prima è importantissimo…evita il panico totale e punta sulla speranza.
    Ci sono diversi siti tra l’Italia e le barriere estere vicine , tipo la Svizzera …ma anche l’Austria. Però bisogna che si visitino in modo tale da poter escogitare un piano di fuga indirizzato in posti certi…senza sorprese. Bisogna che nel frattempo si impari ad accendere un fuoco velocemente e a costruire rifugi di fortuna, riconoscere le piante e utilizzarle ….insomma un pò come si faceva nel medioevo….perchè credo che qualunque mezzo a disposizione e qualunque tecnologia sia limitata ad un tempo definito….dopo si potrà contare solo sulle conoscenze personali sulla natura.
    Il modo per mettersi in contatto senza scocciature potrebbe essere quello di darsi appuntamento ad una chat ad una determinata ora e chiedere una conversazione privata ( si può fare due per volta) scambiandosi in quell’occasione la propria mail o il cell. Da lì organizzarsi per vederci e magari cominciare a prevedere come dividersi i compiti , compresi quelli di seguire corsi o prepararsi personalmente su tutto ciò che può tornarci utile.
    Ciao Gino e Ciao Pablito! aspetto vostre risposte

  169. kamikaze dice :

    milleenonpiumille
    topo gigio rispetto a te e molto intelligente.
    devi essere praticamente dell’ ambiente visto che conosc bene le fogne ,tu sei peggio dei topiche ci vivono,le noccioline mettitele nel buco cel c………

    • millenonpiumille dice :

      ….scusami kamikaze, pensavo ti piacessero le noccioline. Pensavo di dare il mio piccolo contributo, secondo il Dott. Maya Lino è in avvicinamento una grande Kukuba, non so bene cosa sia, ma si pensa habbia la forma di una grande banana, tutta simile ad una banana anche nel sapore e colore (sara vero?) . Ecco se non ti vanno le noccioline….

  170. Pablito dice :

    Ciao Savina,
    sono d’accordo con te. Bisogna prepararsi per tempo e le tecnologie avranno comunque un limite nel tempo, se si salva poco del resto. La speranza è che non ci sia una distruzione così massiva come ipotizzano alcuni.
    D’altra parte la fase preparatoria è molto importante, a cominciare dal pianificare con cura i possibili scenari dovuti agli squilibri gravitazionali – climatici (ci saranno terremoti come nel Pacifico? Oppure l’attività solare sarà più intensa e modificherà completamente il clima? Oppure ci saranno anche delle alluvioni e magari anche si alzerà il livello degli oceani? Oppure l’atmosfera si raffredderà per un aumento dell’attività dei vulcani?). Perché in realtà nessuno di noi può sapere cosa accadrà veramente (per rispondere a karla) e come reagirà questo pianeta. Pertanto bisogna essere pronti ad ogni eventualità per non soccombere.
    Credo che comunque avremo dei segni premonitori molto precisi su come orientare le nostre scelte solo nei prossimi anni. Non credo che avverrà tutto all’improvviso, probabilmente ci sarà qualche giorno per capire. Ma i segni premonitori devono trovare una mente preparata e preparata deve essere.
    In questi ultimi mesi devo dire che ho modificato varie volte la mia opinione affinandola (con conseguente difficoltà di comunicazione con gli altri del mio gruppo) con un riflesso notevole su l’attrezzatura prevista dall’inizio e che stiamo cominciando a raccogliere.
    Quando parlavo di un metodo di comunicazione riservato intendevo proprio quello, Savina, perché, come vedi, c’è comunque in rete una serie di talebani scatenati e di certi particolari non si può parlarne pubblicamente senza correre rischi (anche se le chat le uso raramente).
    Se però ne parlo in rete di questi argomenti è proprio per un senso di umana condivisione con chi si sta appena avvicinando a questo problema. Mi sembra giusto che anche le altre persone possano conoscere come cavarsela di fronte ad un’ipotetica minaccia.
    Che ne pensi Gino?

    • faberspring dice :

      Sì è vero, anch’ io ho cambiato idea più volte negli ultimi mesi: il problema è proprio quello che non sappiamo, nessuno può sapere, ciò che accadrà effettivamente, ma sono d’accordissimo con te. Dobbiamo saper leggere i segni premonitori e prepararsi a ogni evenienza. Di sicuro, in passato ci sono stati almeno due di questi momenti apicali nella vita del nostro pianeta, e come ci insegna la scienza ciò che è accaduto una volta può accadere di nuovo. Io ho difficoltà a radunare persone seriamente interessate a costituire un gruppo di sopravvivenza (in Abruzzo): gli amici non mi prendono sul serio e per ora sono solo con la mia famiglia. Ma avremo bisogno di medici, tecnici, agronomi, geologi, ingegneri, etc…Cerco di prepararmi almeno mentalmente a tutte le eventualità e i tuoi consigli pablito mi sono davvero preziosi. Seguiamo ora il cambio di stagione imminente (sono i momenti in cui la natura si risveglia più selvaggiamente) e entro l’anno prossimo dobbiamo essere pronti a tutto!

  171. Pablito dice :

    Al kit medico da portarsi assolutamente dietro, che avevo consigliato poco sopra, bisogna anche aggiungere i colliri (la vista è importante!!). Il BluYal A protegge la cornea se c’è troppo riverbero come in alta montagna e aiuta la riepitelizzazione della cornea. Il Naflox è un collirio antibiotico (macrolide) buono anche per gli allergici alla penicillina nel caso di infezioni oculari. Dello stesso tipo è l’Exocin pomata (antibiotica). Se c’è un medico con voi che può estrarre un piccolo corpo estraneo (scheggia) che si è conficcato nel globo oculare in seguito ad un incidente (spero non nella cornea) il collirio anestetico Rovesina è utile. Ma bisogna saperlo usare per non creare danni peggiori.

  172. savina dice :

    Capisco le perplessità di Faberspring sul fatto che si fa fatica ad accettare il fatto che le cose stanno cambiando con troppa velocità per poterci credere realmente ….anch’io faccio fatica a convincere le persone a me care , ma intanto mi basta partire da quelle più vicine come la mia famiglia ; per gli altri credo basterà avvicinarsi a quella data e i segni non mancheranno. Io credo che non avverrà tutto in pochi minuti ma che ci siano mesi in cui la terra ci manderà segnali forti….come del resto stiamo già notando con la crescita cospicua dei terremoti in tutto il mondo, le pioggie abbondanti, la crosta terrestre sui fondi oceanici , innalzamento delle temperature, il cambiamento delle abitudini di alcune specie animali….come se volessero adattarsi a qualcosa che noi non siamo ancora in grado di vedere ma che percepiamo…insomma, chi presta un pò d’attenzione, di segni ce ne sono a sufficienza.
    Sulle cose da portare, credo ci sia tempo per organizzarsi; l’idea è che tutti dovrebbero portare un pò di tutto, ma anche che ognuno si specializzi in qualcosa in modo tale da diventare bravi in un determinato settore, tipo medico, agricolo, distinzione tra ciò che è tossico e ciò che non lo è, preparazione di cibi alternativi, ricerca di fonti potabili, studio della terra per riconoscerne le risposte, capacità di calmare gli stati di panico, organizzatori di gruppo . Tutti dovranno fare la loro parte come si faceva secoli fa all’interno di quelle piccole comunità in cui ogni singolo individuo diventava catena del gruppo.
    Anch’io non navigo spesso sulle chat, ma conosco quella di libero. Intanto iscrivetevi (è gratuito) e poi decidiamo in quale stanza entrare per conversare liberamente , in quale data e per quale ora.

    • gino 59 dice :

      ciao a tutti ,sono pienamente daccordo con quello che dite.
      avremo sicuramente sia i segni di preavviso che il tempo di prepararci, anchio o gente intorno a me che sogghigna a sentir parlare di queste cose ma sono convinto che cambieranno idea col passare del tempo , l’ importante e preparare e prepararsi a cio che potra accadere ,sara un vantaggio per noi.
      Il problema sara sicuramente per gli altri se non si troveranno pronti e attrezzati come si deve.
      Se siete d’accordi io vi do il mio indirizzo di posta elettronica ,voi mi manderete il vostro avendone due una potro chiuderla per gli eventuali scocciatori.

  173. savina dice :

    per me va bene
    aspetto il tuo indirizzo di posta elettronica e poi ti invio il mio.
    buona giornata

  174. MariaSerena dice :

    Cari amici,
    continuo come sempre a seguirvi con attenzione anche se raramente intervengo, questo anche perché sinceramente mi sento un pò isolata in quanto non riesco a condividere con nessuno della mia zona l’interesse all’argomento, le relative preoccupazioni e magari anche la condivisione su un’organizzazione seria così come la state predisponendo voi. Spero sinceramente che il fatto che vogliate scambiarvi le email non precluda la possibilità di continuare ad utilizzare questa membership e quindi ad escludere ancora di più tutte le persone che come me non vivono dalle vostre parti! Che ci siano talebani o burloni che si divertono a scrivere insulti o canzonamenti non credo che ci debba preoccupare, anzi penso che sorridere alle loro esternazioni (a volte anche buffe e simpatiche) e di seguito ignorarli, sia la politica migliore… almeno io credo! Vi abbraccio tutti caramente e attend ancora vostri interesanti interventi. MariaSerena

    • gino 59 dice :

      almeno da parte mia ti garantisco che continuero a parlarne, e continuero a dare dei consigli a tutti quelli che me li chiederanno ,stai tranquilla penso che anche pablito , faberspring e tutti gli altri continueranno a farlo ciao

    • 007 dice :

      I consyglyare you dy stare serena, burlony exystere yn tutta mondo. Fyinalmet a 22 12 2012 molta burlony no dare pyu fastydyu. I purtopo non potere dare mya name a te peche i esere agente segreto, i non potere nianky ezere cui palare a te peche I esssere yn mission zakreto. Yu ympazire peche non trovare karta zekreta con mya yndyrizo email zegreta sgkrita con pena invisible. Scoltare me stare zerena.

  175. savina dice :

    Ciao Mariaserena, anch’io continuerò a scrivere su questo blog, anche perchè nel tempo saranno sempre di più quelli che vorranno più spiegazioni o semplicemente più sostegno. Il fatto che si cerca di mettere in piedi un’organizzazione seria non preclude quello di aggiornare il più possibile tutti gli altri che si collegano sulle eventuali novità. Non devi preoccuparti se non sei delle “nostre” zone….in realtà io non so neanche di che zone siano gli altri, io vivo in Veneto. Ma la posizione geografica è del tutto irrilevante al momento. Diventerà fondamentale solo quando servirà spostarsi…e in quel caso, da qualunque altra parte d’Italia tu provenga, sarai sempre avvisata circa i possibili siti sicuri. Invece, circa le cose da fare , troverai liste sempre più dettagliate, perchè aggiornate di continuo

    • gino 59 dice :

      piu sopra maria serena sia io che pablito abbiamo messo degli elenchi di attrezzatura e medicinali occorrenti,piu svariati consigli dati anche dagl’altri che ci seguono in quest’avventura ciao

    • Dr Maya Lino dice :

      Buna sera da isola Piupiu, anca yu da sopra grande palama continuare scrivendo zu cuesta grupo. No dubiamo laziare ke burloni ci intimidare. Noi perzone serie. Yu zeguire tragitu di grande Kukuba ma non sapere con certeza si grande Kukuba ezere gia madura. Io da grande palma di isula Piupiu continaro dare mia preziozo cotribhuto a nostro grupo di pirsone zerie. Ze vulete pozo dari miu indirizo, ma zolo se volete. Cozi pussiamo dire coza piupiu zeria pe posta.

  176. faberspring dice :

    bene, anch’io concordo con savina: scambiamoci pure le email ma maria serena non ti preoccupare anch’io continuerò a scrivere su questo blog intanto perché nuovi iscritti potranno arricchire il nostro bagaglio e poi perché è divertente leggere i commenti degli scettici che ancora non si sono resi conto! Io sono abruzzese, ma se verrà l’ora x sarebbe bellissimo riunirsi e creare un gruppo di sopravvivenza. Pablito, la cartina che hai condiviso con noi è ottima, ma credo che tranne la sardegna (che però essendo più vicina allo stretto di gibilterra potrebbe andare incontro a ondate gigantesche provenienti dall’atlantico), non vi sono posti totalmente sicuri, per cui bisognerà esaminare il terreno caso per caso a livello locale (come ho fatto io nel paese abruzzese dove vorrei rifugiarmi, che mi dicono poggiante su una lastra di granito). a presto a tutti!

    • 007 dice :

      Ankio scambiare mia indirizo ma solo in modo zekreto. Mia indirizo essere skrito su carta secreta con penna inkyostra invizibily. Yu avere tanta karta su mio skrivanya, tuta karta zekreta skryta kon pena ynvisible. Non sapere piu quale karta avere mia indyrizo zekrreto. Anche yu zono in dificolty per zapre mya yndiryzo email. Kualkuna dy voy puoy help me? Yo dovere trovare pezo karta con mya yndiryzo zecreto skryto con pena invysyble. Please help me!!! Please help me!!!!!

  177. Max dice :

    Cari amici, ho trovato un sito che ritengo molto interessante. E’ un sito nuovo che parla del 2012, e si direbbero persone competenti e con una visione ampia delle cose.
    Non trattano di temi legate alle profezie, ma si basano solo su argomentazioni scientifiche. Mi sono iscritto alla mailing list e devo dire che ho ottenuto informazioni importanti sulla mia zona di residenza.
    Mi è piaciuta particolarmente l’intervista fatta ai fondatori.
    Vi linko l’indirizzo:
    http://www.butterfly2012.eu/intervista.php

    Ciao a tutti!

    Max

    • faberspring dice :

      grazie Max, ho consultato il sito agevolmente e devo dire che l’intervista è chiara e propone un approccio pragmatico al problema: queste persone hanno sfruttato il 2012 per creare un’impresa, ma credo che l’intento sia nobile, anzi il più nobiledi tutti, aiutare gli altri a affrontare i cambiamenti senza terrorizzare le persone. Del resto quanti scrittori catastrofisti ci sono che fanno soldi con queste paure…uno addirittura un giorno è arrivato a chiedermi 10mila dollari per unirmi al suo gruppo di sopravvivenza in sudafrica..!! Ogni contributo serio come il tuo è sempre ben accetto, grazie ancora!

      • 007 dice :

        I yndagare su cueso machina di paura per fare money. Loro abusare di credulita popolare. I usare mia strategy top secret per smaskerare cueste impostori. I non soportare cuesti ke inventare story per spaventare povera gente ke kredere yn tuto. I volere dare mya andress email ma non trovare pezo di karta secret dove skryto mya andress top secret kon pena invisible.

      • Gio dice :

        L’intervista sarà chiara !?, ma uno che afferma che “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” siano parole di Einstein è uno che ha qualche problema a livello scientifico (non ne sa gran che), per carità, io non ne so tantissimo, ma quella frase è ciò che afferma la prima legge della termodinamica, Einstein non c’entra.
        Per chi vuole approfondire:
        http://it.wikipedia.org/wiki/Primo_principio_della_termodinamica

        meditate gente, meditate

    • Giorgio dice :

      Ho fatto un giro nel sito che tu dici. Di nobile non ho visto nulla. Quello che credo è che sia un tentativo di fregare soldi. Premesso che non credo a nessuna delle catastrofiche ipotesi da loro prospettate (si può verificare facilmente che sono tutte bufale) credo invece le cose seguenti:
      1- Voi pensate che se dovesse arrivare sulla terra, non un grosso meteorite, ma un pianeta intero, loro possono dietro pagamento, indicarvi un posto dove rifugiarvi per stare in sicurezza?
      2- La stessa cosa per le altre terribili cose da loro paventate.
      3- Già noi terrestri saremmo sfigati se una sola di quelle orribili cose dovesse accadere, ma loro ci dicono che in un modo o in un altro ce le dobbiamo aspettare trutte; così ricevono soldi per suggerire dove rifugiarci se attraversiamo la fascia fotonica ?? oppure se avverrà l’inversione del campo magnetico, o se il livello del mare salirà di sessanta metri in una notte.
      4- Chiamano info scientifiche un insieme di taglia e incolla di windows fatto con pezzi di frasi prese qua e la per la rete. Prese da frasi che a loro faceva comodo prendere.
      5- Non possono rivelare a tutti la loro immensa sapienza, solo a chi paga di più.
      6- Stanno (o il loro conto è) in Svizzera perchè così non hanno neanche bisogno di esportare i soldi all’estero, glie li mandano direttamente lì i più fessacchiotti.
      7- Sono convinto che si tratti di due o tre ragazzotti, peraltro bocciati alle superiori, che sfruttano il periodo attuale dove altri, per altri motivi (ma sempre per soldi) hanno creato questo stato di tensione. Siatene convinti anche voi: NON è un team di scienziati dediti allo studio di cose serie.
      8- Provate a scrivere loro che chiedete aiuto per salvarvi dalla prossima distruzione globale, ma dite loro che siete cassintegrati senza un soldo o imprenditori senza un euro a causa del fallimento della vostra azienda e guardate se o come vi risponderanno.
      9- Anch’io guardo Voyager o quel bambozzo di Ruggeri, e i due programmi mi piacciono; ma mi piacciono come quando guardavo tutte le puntate di Star Trek o mi leggevo centinaia di Urania. La fantascienza e la scienza sono due cose diverse.
      10- Quanto tempo ci rimane prima della collisione Signor Spock ?
      1150 giorni 12 ore 36 minuti 14 secondi Capitano.
      Soluzioni al problema Signor Spock ?
      Capitano, è strano, tutti i nostri sensori segnalano che nulla di orribile stia per capitare alla terra (eccezion fatta per il comportamento irresponsabile dei terrestri). Faccio una rifasatura ai sensori Signore, per sicurezza… Confermo Capitano, non c’è nulla che minacci la Terra.
      Uhura, si metta in contatto con la Butterfly, voglio il loro responsabile sullo schermo.
      Subito Capitano…impossibile signore: la mamma dice che deve fare i compiti, altrimenti verrà bocciato anche quest’anno.
      Come immaginavo. Scotty, ha sempre i faser puntati su Lugano?
      Sissignore, alla massima potenza, e il cannone fotonico è diretto allo studio dove registrano Voyager, attendo l’ordine di fuoco…

      Sono solo ragazzi che giocano, allarme rientato; Spock prenda solo misure amministrative; Scotty la potenza dei faser ai motori.
      Alla via così Signor Sulu…

  178. millenonpiumille dice :

    Ragazzi nell’ elenco dei medicinali io aggiungerei anche il Guttalax, non si sà mai…..

    …ha dimenticavo rotoloni e rotoloni di carta igienica, ma tanta, perche quando verrà a mancare saranno amari….

  179. 007 dice :

    OK boys an girls se volete posso prestare mio nascondilho segeto a prova di burloni.

    Io avere molta paura di 2012 pechè 2012 essere un giorno molto percoloso.

    Io pensare che 22 dicembre 2012 sara giornata modiale delle scuse e giuistificazoni e di riinvio della fine mondo a data da stabilirsi.

    Molti di voy cambiara name, ….chi lo a visto?!!!

    Ci sara da ridere molto…

    Ciao ciao

  180. gino 59 dice :

    ciao a tutti. questa e la mia email.
    tano.cast@virgilio.it
    pablito .faberspring.maria serena,inviatemi al vostra email dopo io inviero ad ognuno le email degl’altri ciao

  181. Pablito dice :

    Certo che bisogna continuare a mantenere vivo questo gruppo di discussione!
    Si possono fare benissimo tutte e due le cose: costruire qualcosa personalmente, dividendo e confrontando le proprie esperienze, e continuare a discuterne qui per mettere a conoscenza anche gli altri dei propri risultati. Credo che una delle caratteristiche più positive dell’umanità è il condividere con generosità. Ormai è un bel po’ che ne discutiamo, ma devo dire che rispetto altri siti, questo blog è quello che mi sembra più a mano (bisogna ringraziare i fondatori, decisamente molto in gamba) e di semplice utilizzo. Ad esempio il sito segnalato da Max non è di semplice accesso (perlomeno dal mio computer) e richiede un lavoro di copia-incolla per leggere più parti.
    Un grazie sincero anche a Gino che mette a disposizione la propria e-mail per il bene di tutti, mettendo in pratica quanto detto sopra e un abbraccio a tutti voi.

  182. Dr. Piccio Naio dice :

    Dopo approfonditi studi del brodo quantistico e del ingrippamento dello spin terrestre con possibile degenerazione dellla derivata terza della formula di Kakkais, e facile dedurre che integrando due volte termini indipendenti e derivando il termine trascendete del secondo ordine sempre rispetto alla traslazione Jackobbiana, il rotore assume la forma di derivata tripla del terz’ ordine. Fermo restando il gradiente termico della formula di Puzzi abbinato al risultato precedente e tenendo conto del problema irrisolto della Z di Ryeman, e facile dedurre che dopo il 21 12 2012
    per comunicare im modo efficiente avrete bisogno di piccioni con un rendimento alare che lhi permetta di difondere un messaggio alla velocita delle onde eletromagnetiche tuttora attive.
    Questo problema non è di facile soluzione tenedo conto che la formula semplificata di Furyer che descrive la forma d’onda del piccione alato non ha soluzione per mezzi fluidi la cui massa e legata alla problematica digestiva dell’ animale.
    Percio vedetela voi.

  183. Prof. Fritz Ghunter Laxer dice :

    @millenonpiumille

    Tu dire cosa sbaglata. Nella eleco da portare in alternativa di Guttalax, ugnuni portare copia di testo completo di questa grupo di discuzione, fara steza risulatato.

    Non dimenticare bira e shucrutz con patata.

  184. ester dice :

    provare a salvarsi fa parte dell’essere umano.spirito di sopravvivenza.
    ma chi crede realmente che nel 2012 arrivera’ la fine del mondo,sa anche che non ci sara’ posto sicuro dove nascondersi,forse nemmeno i bunker serviranno.
    dio abbia misericordia di noi

  185. Nu bravu guagliune dice :

    —-andu stanne!!! sune scumparse tette quante!!!!

  186. Nu bravu guagliune dice :

    …scusa, vulivu dire TUTTE quante.

  187. millenonpiumille dice :

    ………AFFONDATO……..

  188. Giulia dice :

    Ciao.
    In questi ultimi giorni in classe mia si è veirificata una sorta di “paura verso il 2012”.
    Io credo che prima o poi ci sarà un’apocalisse, una fine ma non penso che la nostra fine sarà la morte provocata da eventi catastrofici come terremoti o tsunami.
    Nessun essere umano è in grado di stabilire quando e come avverrà la fine del mondo.
    Cerchiamo di immaginarla come una cosa lontana e magari chissà anche bella, perchè no?
    Se invece qualcuno è a conoscenza di eventi catastrofici di natura scientifica è in dovere di informare tutta l’umanità e cercare di salvare il salvabile.
    Io ho quindici anni e voglio poter immaginare di avere tutta la vita davanti. ciao.

    • Gio dice :

      Hai tutta la tua vita davanti. Rispondo a te perchè ti chiami come mia figlia. Ho letto un pò di risposte in qua e la (forse con un pò di tempo le leggo tutte).
      Perchè hai la tua vita davanti? perchè non succederà nulla; perchè se domattina quando fai colazione,fai girare la tazza intorno al caffelatte, vedi che dopo un pò inizia a girare anche il caffelatte. Quando fermi la tazza il latte e caffe continua a girare per forza di inerzia. Vedrai che piano piano rallenterà e poi si fermerà. Questo è dovuto all’attrito tra il caffelatte e la tazza. se non ci fossero attriti continuerebbe a girare. La terra gira nello spazio senza attriti. Ha una massa molto più grande del latte nella tua tazza. Chi vuoi che la fermi? E se si dovesse fermare sarebbe un rallentamento graduale di migliaia di anni. Perchè dovrebbe frenare in due anni ? Stai tranquilla e goditi i tuoi 15, 20, 30 ecc. anni.
      Quello di cui io sono sicuro è che il giorno dopo del 21/12/2012 ci sarà il 22/12/2012 e qualche giorno dopo sarà ancora Natale.
      Ciao

  189. gino.59 dice :

    ciao a tutti

  190. lorio dice :

    Non abbiate paura,continuate a vivere,sognare,progettare come avete sempre fatto,anzi,cercate di essere migliori!
    Penso che sia chiaro che gli antichi abbiano scritto nella roccia ‘indelebile’,che ciclicamente avvengono dei cataclismi naturali.(e non credo stessero tramandando dei romanzi di fantascienza).
    Non possiamo opporci al destino della grande creazione dell’universo.
    Se qualcosa accadra’,e’ altresi chiaro che la vita terrena e’ solo una parte di cio’ che l’universo ci riserba.Chiamatelo dio,budda,o come volete voi….ma io credo fortemente in un dopo.Questa non e’ la fine,ma solo l’inizio.

  191. michael dice :

    ci sono generazioni di ragazzi che nn sanno csa succedera e chi ha detto che finisce il mondo ?

  192. gaudenzio dice :

    Scusate la bachettata, ma qualcuno di voi ha mai aperto il proprio libro di fisica ?

    Direi di fare un bel ripassino sulle leggi della gravitazione ecc., e per la precisione il campo magnetico terreste e probbabilmente un effetto della rotazione non la causa (non solo almeno).

    Vi consiglio il seguente libro (contine pochissima matematica ed è molto discorsivo):
    Il libro di fisica
    di Isaac Asimov (si è anche un romanziere)
    Oscar Mondadori

  193. Pablito dice :

    Interessante il tuo approccio Giorgio o Gio. Credo che sei la stessa persona visto che l’avatar è lo stesso. È importante avere un “avvocato del diavolo” serio in questo blog e non qualcuno che si diverte solo a prendere in giro, accusando tutti di creduloneria, tanto da bloccare la discussione.
    Ma come la metti con l’aumento della frequenza dei terremoti verificatasi ultimamente o l’aumento della violenza delle precipitazioni? Lo scorso 6 giugno in provincia di Treviso si è abbattuto un tornado di categoria EF4 e altri tornado minori si sono abbattuti in Piemonte e Friuli. Con un’atmosfera modificata dai gas prodotti dall’uomo, i fenomeni si localizzano in aree sempre più ristrette, ma risultano molto più intensi.
    Lo stesso Obama ne ha parlato con drammaticità al terzo punto nel suo discorso del 23 settembre che troverai più in su riportato da MariaSerena e tra i vari governi mondiali si diffonde la preoccupazione (persino tra i cinesi e gli indiani che sono i più inquinatori attualmente). È troppo facile dare la colpa solo all’abusivismo per quanto successo in provincia di Messina.
    E come la metti con il comunicato della NASA riguardo a una enorme breccia nella magnetosfera che trovi qua:

    http://science.nasa.gov/headlines/y2008/16dec_giantbreach.htm

    La NASA è un ente governativo ultra prudente eppure se cerchi sul loro sito troverai che il diminuire dell’attività solare in questo periodo è da considerare “La quiete prima della tempesta” che con una diminuzione del campo magnetico terrestre non preannuncia nulla di buono.
    E’ vero, non bisogna diffondere inutili allarmismi e neppure affidarsi a discutibili interpretazioni di testi antichi e frammentari, ma se qualcuno si aspetta il peggio non puoi stupirtene.
    Nessuno parla di fine del mondo e nessuna persona ragionevole pensa che la data del 21/12/2012, indicata solo dai Maya solo come fine di un’epoca e non del mondo, sia una data da prendere in considerazione seriamente se non come un simbolo.
    Ma come spieghi tutte le altre evidenze scientifiche, astronomiche, metereologiche o geologiche?

    • Giorgio dice :

      Olà Pablito,
      io sono uno ottimista, anche se per tanti motivi miei potrei non esserlo, ma forse vedere il buono delle cose mi aiuta.
      Per quanto riguarda i terremoti, da ingegnere edile posso dirti che ci sono sempre stati e per come è fatta la terra ci saranno sempre. Quando progettiamo in zona sismica, a seconda di che zona sismica si tratti e in base a che edificio stiamo progettando, facciamo riferimento ad un ipotetico terremoto “di progetto”, che potrà anche non avvenire mai, o il giorno dopo che abbiamo terminato il nostro edificio.
      In base all’importanza ed alla utilità dell’edificio, stimiamo che il più grave terremoto che potrà avvenire sia di potenza tot, perchè magari è quello che può verificarsi ogni 500 anni. Ma se per caso arriva un terremoto più grande il nostro edificio potrebbe non resistere. D’altra parte una regola ci vuole, non si possono costruire gi edifici, tutti, atti a resistere a terremoti che mai si sono verificati perchè sarebbe uno spreco di soldi; quindi ci si affida ad una statistica di quello che è già successo e che potrebbe succedere ancora. La statistica è, come sai, quella scienza che se tu mangi due polli ed io nessuno, dice che ne abbiamo mangiato uno ciascuno. Però il tutto ci fa capire che, in base a certe zone:
      1 Un terremoto di una certa importanza potrebbe avvenire entro un certo periodo di tempo
      2 Non ci dice con che frequenza avverranno i terremoti
      3 Meno che meno qualcuno può dirci quando e dove.
      Da quanto sopra si può ricavare che avverranno ancora di sicuro, di intensità più o meno grande e con una frequenza da 0 al massimo (che possiamo e non possiamo aspettarci).
      Pertanto ci saranno periodi di tempo in cui non ci saranno terremoti avvertibili dalle persone ed altri periodi in cui saranno di più. E’ stato sempre così. Ed io non mi allarmo quando ce n’è uno (a meno che non sia sotto casa mia). Tutti sappiamo che un giorno o l’altro ne succederà uno spaventoso in California per motivi tettonici (.)(.), ma è il quando che è un problema sapere, e se dovesse succedere oggi sarà un caso, non sarà legato alla fine del periodo Maya.
      Le alluvioni: ricordo che quando feci la tesi (tanti anni fa) sul progetto di una rete di fognatura, mi necessitò conoscere quanta pioggia può arrivare dal cielo e mi procurai i dati di alcuni pluviometri della zona con i dati di parecchi anni addietro. Ricordo che rimasi colpito da quanta acqua, in alcuni casi era stata registrata dagli apparecchi misuratori, ci sono dei periodi che piove, ti assicuro, tantissimo. Anche qui come per i terremoti con distribuzione casuale. Per cui non mi allarmo nemmeno se piove da qualche parte un pò più del solito (perchè sicuramente una pioggia così era già successa anni prima e succederà ancora tra qualche anno). Una trentina di anni fa ero (giovincello) in vacanza a Zambrone in Calabria con la tenda ed una notte una tromba d’aria sfiorò il campeggio dove stavo io, e prese in pieno quello vicino; portò le tende e le roulottes in mezzo al mare. I locali ci dissero che non era mai successa una cosa simile e ci credo. Non so se si sia ripetuta negli ultimi trenta anni, forse sì forse no. Tu mi dici che ora è successo a Treviso; è il caso, l’anno prima sarà successo 100 volte in altri posti e l’anno prossimo succederà 125 o 75 volte altrove.
      Le conseguenze delle forti piogge invece sono problemi seri e dovuti fondamentalmente all’ignoranza o peggio dell’uomo (il peggio leggilo come: ignorare certi fattori per un interesse personale). Se su una collina taglio le piante che con le loro radici trattengono gli strati superficiali del terreno è sicuro che alla prima pioggia quel terreno, non più trattenuto, se ne scivola a valle. Se costruisco e, peggio, mi autorizzano a costruire la mia casa in quel terreno dove pare che una volta ci scorresse un fiume, ma è tanti anni che è secco… arriva di sicuro una di quelle piogge forti che cade per terra, si incanala in mille rigagnoli, forma qualche ruscello, si fonde nel fiume che una volta aveva la sua sede e quando arriva alla casa nell’alveo, se la porta via. E’ cattivo dirlo, ma è giusto così.
      A venti chilometri da casa mia un Comune ha autorizzato la costruzione di un insediamento industriale in una zona pianeggiante, comoda; hanno costruito decine di capannoni industriali e il letto del fiume secco da anni è stato ridotto ad un canale di un metro per un metro. Una notte ha piovuto come da tanto tempo non succedeva e si è allagato tutto con milioni di danni.
      Nel 99.9% delle alluvioni la colpa è solo dell’uomo. E noi tutti paghiamo i danni.
      Mettessero in galera i sindaci e gli amministratori che autorizzano le scempiaggini per incassare gli oneri (o qualche altra cosa).
      Fin qui l’essere ingegnere mi ha aiutato a risponderti.
      Veniamo alla Nasa. Premesso che per l’inglese sono uno che si arrangia (una volta non era materia necessaria all’Università), mi pare di aver capito che uno scienziato ha scoperto una falla sullo schermo che ci protegge dal vento solare.
      Quello che voglio credere è che si sia utilizzata per misurare questo un’apparecchiatura più sofisticata di quella che si era usata in precedenza, per cui potrebbe essere che da sempre ci sono dei periodi in cui lo schermo cede e poi si rafforza, oppure che sia stato sempre così. Poi le particelle che entrano nella magnetosfera che siano di un ordine di grandezza superiore, a quei livelli mi sposta poco: io non posso sbagliare di un ordine di grandezza la superficie di una casa, perchè un conto è farla 10^2 mq e un conto è farla 10 ^3 mq; ma se le particelle che entrano sono 1×10^26 o 1×10^27 mi da l’idea che siano state comunque tante anche con un ordine di grandezza in meno. Questo scompenso cosa porta? problemi alle comunicazioni ? (non si ferma certo la rotazione della terra), forse ci saranno aurore boreali più grandi e più belle. L’articolo chiude con: potrebbe verificarsi la più forte tempesta geomagnetica che abbiamo visto in molti anni. Ma non è detto che non ce ne siano state altre prima; forse prima eravamo meno o per nulla schiavi di computer e comunicazioni, potremmo avere qualche problema a quei livelli.
      Ora chiudo, credo di aver abusato della tua pazienza. Credo di aver risposto alle evidenze metereologiche (non ne vedo se non nel caso), evidenze geologiche (non ne vedo altre che non dipendano dal fatto che tutte le terre che conosciamo galleggiano e si spostano sopra una palla di roccia fusa). Per le evidenze scientifiche, quello che la mia cultura scientifica mi propone è di non preoccuparmi più di tanto. In tutto quello che ho visto e letto sul 2012 non ho visto niente di scientificamente preoccupante che stia portando il nostro pianeta ad una fine prematura o annunciata. Le mie paure sono più forti per un incidente in qualche centrale nucleare o in qualche pazzia di un qualche paese dotato di armi atomiche. Non ho paura della mamma terra in se.
      E ti assicuro che normalmente i perchè me li pongo, perchè sono stato abituato a farlo.
      Per chiudere voglio raccontarti di quando prima di un esame all’Università, aspettando il nostro turno col sederino stretto (mi pare fosse meccanica razionale), mentre eravamo fuori della porta prima che iniziasse l’appello, uno di noi se ne uscì fuori con questa frase: “ragazzi, ma quanto si stava bene alle
      scuole medie, ti domandavano: qual’è la capitale della Francia?, tu rispondevi: Parigi, ma nessuno ti domandava: Perchè?”
      Eh si, fondamentalmente si stava meglio quando si stava peggio.

      Hasta la vista Pablito

  194. millenonpiumille dice :

    Ei ragazzi come è andata la gita nel zoologico? Avete dato le noccioline alle scimie? E il mondo come va? Siete tornati a sparare k______e su questo blog? Ho avuto delle ultimissime dal Dot. Maya Lino, secondo lui la grande KuKuba che si avvicina alla terra si sta pelando e forse arriverà un po appasita, in altre parole forse piovera una forma di guano, copritevi!!!!!

  195. Pablito dice :

    Caro ZaX,
    siamo su un altro blog dove tu sei bannato. Pensi che non sia conoscibile il tuo IP? Non penserai mica di essere l’unico su WordPress? Comunque non sei così astuto perchè ti sei fatto beccare.
    In ogni caso scimmie si scrive con due “m”, appassita si scrive con due “s”, si mette l’apostrofo dopo ” un po’ ” e pioverà si scrive con l’accento.

    • Giorgio dice :

      Olà Pablito 2,
      ho letto qui sotto la ruggine che c’è tra te e Zax, allora sono andato più su a cercare di capire chi sia questo ZaX, ho trovato alcuni suoi post ed in uno un link al suo sito.
      Posso dire che mi trovo completamente d’accordo su quello che dice relativamente al 2012 e altre cose; non su tutto: io non sono ateo. Vorrei inoltre farti notare che è uno che sa scrivere le doppie quando servono.
      Per inciso, il nuovo nome che si é dato, mi ha fatto ricordare quando da bambino, per un po’, ho avuto paura dell’anno 2000, perchè mi era stato detto che da qualche parte era scritto che gli anni avrebbero potuto essere al massimo mille più mille.
      Allo stesso modo di quelli che nel 900 avevano terrore dell’anno 1000.

      Tra l’altro non esiteva all’epoca neanche il DOS che risparmiava bytes sulle date.

    • ZaX dice :

      io sarei quel “Mille non più mille” qui sopra?
      Ma per favore.

      Se ho detto che non scrivo più mantengo la parola (beh, a parte ora per difendermi da queste ridicole accuse).

      Il mio post l’ho fatto, non ho altro da dire, a meno che voi diate nuove “ipotesi” che abbiano senso.
      Cosa che non vedo

      Ciao

  196. Pablito dice :

    Ciao Giorgio!
    Devo dire che hai un discreto senso del humor che condivido pienamente.
    Non c’è dubbio che sei un ottimista (forse un po’ fatalista?) ed hai i piedi ben piantati per terra. Certo io, al contrario timoroso del Cosmo, ma anche molto curioso per quello che mi circonda, non posso condividere tutta la tua analisi, ma comunque la trovo ben chiara ed in parte sottoscrivibile.
    Direi anzi che mi hai dato parecchi spunti. Il primo per fare un post sul sito del mio gruppo. Il secondo, se mi concedi e lo permetti, sull’idea di includerlo nelle “opinioni contrarie” sempre del nostro sito in preparazione, un po’ minimalista, ma che credo in un paio di mesi sarà totalmente operativo.
    I miei amici ed io ci includiamo nel gruppo di quelli che vogliono vederci chiaro, senza lasciarsi impressionare da falsi profeti, ma neppure trascurando quei dati storici o scientifici che possono dirimere in un senso o nell’altro la faccenda 2012, preparandosi adeguatamente.
    È molto bello poter discutere pacatamente di qualche cosa, magari anche confrontando opinioni opposte, ma che alla fine della discussione contribuiscono al formarsi un’idea più chiara sull’argomento. Il rispetto credo che sia alla base della convivenza tra le persone.

    Al contrario ZaX non ha tutti i torti nella sua elencazione sul suo blog che appare molto rigorosa, ma passa automaticamente dalla parte del torto quando tende ad imporre la propria opinione, soprattutto con metodi puerili e semplicemente maleducati. Guarda cosa ha combinato nel blog sul 2012 vicino a questo. Si può discutere sugli argomenti esposti dai partecipanti, ma utilizzare più pseudonimi con messaggi a contenuto delirante per impedire una discussione su cui non si è d’accordo è semplicemente tipico di una persona incivile. Noi qui abbiamo abbandonato e ci siamo trasferiti altrove. I nostri vicini sono stati più bravi ed hanno tenuto duro, ma con che fatica!
    Vieni a farti un giro anche sul dominio
    http://www.salviamoci2012.eu
    seppure in fase di iniziale preparazione.
    A presto

  197. smoke dice :

    raga io credo che sia tt una bugia raccontata da ttti perchè quello che potrebbe succedere ne 2012 potrebbe succedere anche adesso e nn dobbiamo stare a sentire dei vecchi cretini che sarebbero i maya che si mettevano a pariare a dire che nel 2012 finisce il mondo ….. loro anno campto in grazia di dio e poi vengono a rompere il bip a noi e poi nn sanno più cosa inventarsi sul 2012 secondo me lo fanno solo per spettacolo nn so a voi
    ciaoooo a tutti???? s+s

  198. smoke dice :

    se qlkn mi vuole contattatare s è il mi cont msn thehollywood95@live.it nn solo x parare d qst ciaoooooooooo

  199. ZaX dice :

    Ciao Pablito, casualmente torno da queste parti e noto che stai parlando di me e dici:
    “Guarda cosa ha combinato nel blog sul 2012 vicino a questo”

    cos’ho combinato? e dove?
    Mi daresti il link?

    Credo ci sia stata qualche incomprensione, perchè è da un po’ che non partecipo a discussioni sul 2012 (non ha alcun senso come anche “le iene” hanno mostrato ieri).

    Fammi sapere, ciao

  200. james cole dice :

    Salve a tutti sono un neo utente e vorrei avere un contatto con Falbez.

  201. kitia dice :

    secondo me è inpossibile la terra nn c’e nessuno che puo dire quando finira solo quando arriverè il momento finira solo il nostro creatore cioè :Dio secondo me dovete smetterla di dire commenti su quando finira il mondo non é bello che sia normale che si vada avanti senza terremoti ne distruzioni qui c’e una vita bella dove vivono tante persone famose di qualunque genere brutte o cattive e molto meglio se rimanga cosi sono molto contenta di cosa fate vedere ma non interrogate le persone per questa bugia quindi vi saluto e vi ringrazio .RISPONDETEMI!!!!!!!

  202. Pablito dice :

    Sì, sì. Sei passato per caso. Ma se vuoi facciamo un armistizio e ne discutiamo con calma dal punto di vista storico-scientifico senza posizioni estremiste.

    • ZaX dice :

      Certo che sono passato per caso, ho visto che da qui arrivavano più visite del solito verso il mio blog e ho controllato cosa stava succedendo.

      Possiamo discutere quando vuoi, se hai da ribattere ai punti scritti sul mio sito con argomenti convincenti sono pronto a replicare.
      Ciao

  203. Gian Luca dice :

    Saluti a tutti, mi chiamo Gian Luca e da circa 9 anni iniziando per curiosità e per riscontro a ciò che percepivo in diversi modi (non voglio ora elencarli tutti) qualcosa è cambiato e tutti siamo daccordo. Il campo geomagnetico si sta modificando e “grazie” alla nostra evoluzione ci ritroviamo con i nostri 40 milioni di ricettori celebrali inutilizzabili, ma lo sanno molto bene gli animali soprattutto quelli migratori ( vedi farfalle e uccelli). Queste specie animali si sono spinte sino alla Finlandia e forzano nel farci credere che ciò a causa dell’inquinamento, ma non siamo tutti deficenti…… Nel sud del pacifico e iniziata su di una superficie di circa 100mila km\2 l’inversione magnetica e le specie animali tranne l’uomo lo rilevano. Nel mio vagabondare web e su vari testi scritti e nella testa ho trovato tutte le convergenze delle profezie, dati biblici (vangeli) ed altre religioni, studi astronomici, astrofisici, geologici, è riconducibile ad un immenso puzzle senza trovare alcun ostacolo o divergenza nel trarre conclusioni su ciò che ci aspetta e per fortuna non ci è dato di sapere perchè come ha detto “John Titor” è giusto che restino inattesi. Egli parlava della terza guerra mondiale per depistarci ma le sue parole risuonano come quelle di Gesù nei Vangeli, le sue risposte, ad oggi, distanti nove anni dal suo “intervento” nel web sono disarmanti e di certo non era un ciarlatano, leggete e rileggete cosa ha detto ed ogni volta vi stupirà. Vorrei, vorrei veramente aiutare l’umanità per i cambiamenti che subirà, ma…….quando la natura attacca nessuno può convincerla del contrario. Quando le cose si sporcano solo un “buon lavaggio” ridona il candore vero! Un saluto a tutti e al 2013

  204. Katias98 dice :

    secondo me non succederà nulla
    hanno confermato la fine del mondo nel 2000 e non c’è stato niente.
    una pazza americana ha confermato la fine del mondo 5 mesi fà. niente.
    i maya ce la stanno rompendo da anni, e c’avessero azzeccato una volta.

  205. Pablito dice :

    Bene ZaX, se accetti la sfida come si conviene tra due uomini di scienza nel territorio neutro di questo blog, io sono pronto. Il tutto senza trovate dialettiche, ma usando solo la logica suffragata da prove scientifiche. Decideranno quelli che seguono questo blog chi ha ragione.
    Voglio farti solo tre domande, ma prima nell’ipotesi vediamo di distinguere la scienza dalla magia e la storia dalla fantascienza. Quindi facciamo subito piazza pulita da ipotesi assurde tipo fine del mondo, aumento della risonanza di Schumann o arrivo del pianeta X. La prima domanda della mia tesi è:
    1) ritieni che i cataclismi (terremoti e alluvioni) che possono colpire la terra hanno solo scala locale (nello stile fatalista di Giorgio poco più sopra) oppure esiste il pericolo reale di un cataclisma su scala globale che può mettere in pericolo l’intera civiltà?

  206. Gian dice :

    Non credo che esista una fine del mondo prevedibile e programmata. E’ solo una pia illusione che qualcuno o qualcosa dal’esterno possa intervenire per raddrizzare tutti i torti e la ingiustizie di questo mondo. Ma se così fosse, se davvero accadesse un evento tale da rimettere in discussione le fondamenta della nostra società, beh…… allora sarebbe il momento migliore per provare a ricostruire qualche cosa di nuovo. Certo che questo periodo storico corrisponde in modo incredibile a quello descritto dalle varie profezie apocalittiche, anche quelle di matrice Cattolica….il male vestito da festa in tutte le sue forme è presente nella nostra società. Le grandi lobby, la multinazionali, i governi compiacenti si arricchiscono a spese della povera gente. Ma anche i singoli individui si danno da fare per tentare di sopraffare o fregare il prossimo…facciamoci un esame di coscienza. Ospedali pieni di malati con le patologie le più letali: andate avedere nei reparti di oncologia quante persone muoiono ogni giorno. E’ la filosofia del capitalismo: fai ammalare per curare, inquina per disinquinare, fai grandi profitti ma soprattutto crea dipendenza. Non guarire ma obbliga le persone a prendere una pillola tutta la vita..cosi si guadagna di più, e in questo meccanismo siamo tutti coinvolti in modo più o meno consapevole. E ciliegina sulla torta è arrivato anche il grande fratello (Orwell). Ci imboniscono ci indottrinano ci fanno credere ciò che vogliono e noi anche senza volerlo cadiamo nella rete. Naturalmente non tutto è male, ma prima o poi questo meccanismo, questo giocattolo si romperà e allora saranno davvero guai, come al solito però i potenti avranno qualche possibilità in più di cavarsela, mentre noi comuni mortali saremo davvero nella M…….. Ci sentiamo il 27/12/2012 dopo avere festeggiato il Natale. ciao a tutti Gian.

  207. frank dice :

    la nostra conoscenza e limita da molti fattori. per cui non possiamo pretendere di capire cose che altri intepretano a loro giudizio . la comprensione e molto soggetiva . pensa sempre con la tua logica e istinto e vedrai che le risposte le trovi in te stesso.

  208. ZaX dice :

    Pablito, prima di tutto dammi il link di questo sito in cui avrei cambiato pseudonimo e usato contenuti deliranti, sono curioso di vedere per chi mi hai scambiato.

    Comunque dicendo che “spazziamo via ipotesi assurde come la fine del mondo” hai già preso posizione contro l’ipotesi di cui dovremmo discutere e passi ad altro, ad una tua visione del mondo e del futuro che esula totalmente dall’argomento 2012, e quindi dovremmo parlarne altrove.
    In questo momento c’è gente terrorizzata per il 2012 e persone che ne approfittano e si fanno pagare per dare consigli e farle trasferire dalle proprie abitazioni (vedi mio ultimo articolo sul blog).

    Comunque sia, rispondo alla tua domanda:
    1) i cataclismi a livello globale sono avvenuti sulla terra milioni di anni fa e potrebbero avvenire in futuro, è una questione di statistica, come dice anche Giorgio. La probabilità che questi avvengano domani, nel 2012 o tra diecimila anni è uguale, ed è bassissima.
    Quindi è inutile terrorizzarsi mentre è utile monitorare queste fonti di pericolo, come ad esempio gli asteroidi NEO (vicini alla terra), un dato di fatto e un pericolo reale, anche se molto molto poco probabile (ma probabile causa della fine dei dinosauri).

    Per quanto riguarda i terremoti e le alluvioni… sembrano più frequenti in questi anni grazie alle TV, che prima non esisteva o non arrivava in certe zone del mondo, mentre ora riesce a mostrarci immagini anche in tempo reale di quello che avviene a Sumatra…
    In realtà ci sono sempre stati e sempre ci saranno, compito della scienza è studiarli e cercare di anticiparne l’arrivo. Compito dell’ingegneria è costruire case resistenti. Eccetera

    In ogni caso (e quello per cui mi incazzo coi voi che parlate del 2012) il vero rischio per la terra è la lenta autodistruzione che stiamo causando noi umani con il nostro comportamento consumistico distruggendone il fragile ecosistema.
    E questo col 2012 non ha niente a che vedere, anzi… se nascessero più gruppi che cercassero di impegnarsi ad affrontare i problemi reali invece che ipotetici Nibiru o fantomatici terremoti che dovrebbero arrivare chissà per quale motivo nei prossimi anni, sarebbe molto ma molto meglio!

    E invece no, tutti a pensare a cosa mettere nello zainetto nel 2012!

  209. Andrea dice :

    Ieri ho visto il film 2012. Devo dire fatto molto ma molto bene. Esci dal cinema che hai voglia di cominciare ad organizzarti per sopravvivere. Ma dopo un paio d’ore ti rendi conto che l’uomo riesce a creare il businnes dal nulla. Fiumi di inchiostro, siti web impazziti, trasmissioni televisive, film apocalittici, tutto per macinare soldi a palate. Sapete che vi dico, se nel 2012 dovesse arrivare la fine del mondo sarà meglio morire così che non essere ammazzato da un Rom o da un albanese ubriaco alla guida.

  210. Gian luca dice :

    Credo veramente a tutto “tranne che al genere umano” sono falsi, ipocriti e qualcuno si spinge oltre……. il vero male da debellare è il denaro, falsa ogni logica di vita e tutti noi abbiamo paura del 2012 in quanto non siamo privi di colpe. Personalmente sono molto più inca….to sulla gente che muore per mano di altri esseri umani che sul 2012.
    E poi non mi sembra giusto cancellare le opinioni altrui da questo blog come è successo a me!!!!!!!

  211. Pablito dice :

    Bene ZaX grazie per il post, che richiede una risposta attenta e circostanziata. Per questo lasciamo da parte per il momento le polemiche (tipo zainetto, ecc.) che riserviamo a dopo e ritorniamo sul tema principale che comunque è legato al 2012.
    Molto interessanti anche gli interventi di Gian Luca, Gian e Frank.
    Comunque ZaX, come vedi, anche tu convieni che è possibile un cataclisma su scala planetaria. Tu vedi questo rischio molto remoto soffermando la tua attenzione sui possibili asteroidi o comete che possono cadere sul nostro pianeta. Grazie ai satelliti sul nostro pianeta sono stati contati circa 200 siti di impatto, ma chissà quanti sono realmente, perché non possono essere contati quelli che si trovano al di sotto del mare e sotto i ghiacci. Ma in un periodo di circa 500 milioni di anni ben 5 volte c’è stato un rischio di estinzione totale della vita sulla Terra per oggetti giunti dallo spazio. La più celebre di queste meteore è quella di 65 milioni di anni fa, caduta a cavallo della penisola dello Yucatan che provocò la scomparsa dei dinosauri probabilmente assieme a quella caduta di fronte al mare di Bombay nello stesso periodo e che ha provocato un cratere sottomarino di 500 km di diametro (Cratere Shiva). Si trattava di asteroidi di 30-40 km di diametro. Tutto ciò accadrà ancora, lo sappiamo, quando non si sa e poco potremmo farci, alla faccia di quanto detto da Margherita Hack su Apophis.
    Ma hai trascurato un altro fattore di pericolo: il nostro pianeta, vivo, pulsante e per nulla benevolo nei nostri confronti. Qualsiasi movimento tettonico può provocare la fuoriuscita improvvisa di magma. Ma non parlo di esplosioni su scala locale sul tipo del vulcano Santorini 1700 a.c. che cancellò la civiltà Minoica o di Krakatoa nel 1883 d.c. con onde di tsunami alte 40 metri. Parlo ad esempio del vulcano Toba 74.000 anni fa (http://it.wikipedia.org/wiki/Lago_Toba), la cui colonna di cenere e lapilli perforò l’atmosfera per 80 km lasciando dietro una voragine lunga 100 km, larga 30 e profonda 450 metri e provocò l’estinzione di diverse forme viventi. In realtà basta molto di meno per oscurare l’atmosfera dell’intero pianeta per mesi, provocare la morte delle piante per mancanza di luce e interrompere la catena alimentare. Tutto ciò riaccadrà, ma non sappiamo quando. Non è in dubbio il “se”, ma solo il “quando”
    Ma passiamo alla seconda domanda più scabrosa e che farebbe sobbalzare più di qualche accademico dalla sedia.
    2) Tu pensi che un cataclisma del genere non sia già accaduto alla nostra civiltà un certo tempo fa, oppure credi che non sia mai successo?

  212. ZaX dice :

    Pablito, tu stesso dici:
    “in un periodo di circa 500 milioni di anni ben 5 volte c’è stato un rischio di estinzione totale della vita sulla Terra”

    Vorrei farti notare che 1 evento a “rischio di estinzione” ogni 100 milioni di anni è VERAMENTE MA VERAMENTE poco, le prime civiltà umane sono di 8mila anni fa, cioè 0,00008 centinaia di milioni di anni fa (per rendere più chiara l’irrisoria distanza temporale).

    Stare qui a preoccuparci dell’estinzione dovuta a catastrofi naturali nei prossimi milioni di anni quando invece entro 50 anni di questo passo avremo distrutto la nostra Terra a causa di inquinamento, sovrappopolazione, sfruttamento delle materie prima è quantomeno ridicolo!

    Quindi la risposta alla tua domanda 2 è banale:
    certo che è successo, ma è un problema assolutamente secondario rispetto a tutto quello che dovremo affrontare nei prossimi anni ed è causato (anche se a volte solo in parte) da noi, a partire dall’effetto serra fino ad arrivare all’esaurimento delle riserve petrolifere.

    Se dovessimo badare a tutte le minime probabilità di morte che incontriamo ogni giorno dovremmo foderare i gradini delle scale di piume, evitare di uscire in strada e trincerarsi tra letto e divano. Di incidente d’auto muoiono più di 1 milione di persone l’anno, di AIDS 2 milioni l’anno, di fame 36 milioni l’anno, mentre di eruzioni vulcaniche e asteroidi caduti? Dimmi tu.

  213. mauro dice :

    VORREI SALVARMI SU UNA BARCA ASSIEME A PRODI E BERTINOTTI E D’ALEMA AL TIMONE ,
    MA CHE CAZZ DICO UNO SCOGLIOOOOOOO
    MINCHIA ERA L’UNICO LISCIO E PELATO COME CAZZ… ERA IL CORPO SI BERLUSCA ALLA DERIVA .. MINCH… SIAMO A BAGNO VIVI ANCORA PER POCO , CHE FAI D’ALEMA TI ACCAPARRI COME UN SALVAGENTE IL CADAVERE DI SILVIO ? HA PRODI LO FAREBBE AFFODARE SOLO DA MORTO , BERTINOTTI CHE FAI NON TI PRENDI UNA PARTE DI BOA? COSA SI E’ STACCATO L’AGGANCIO CAZZ, IL PARRUCCHINO SI E’ STACCATO ‘ E’ IN DECOMPOSIZIONE , SI E’ STACCATO PERCHE’ ERA SOLO COLLA , NON E’ ANCORA DECOMPOSTO, D’ALEMA DICE CHE E’ ANCORA CALDO, MA QUALE CALDO SONO LE PILE CHE VIAGGIANO ANCORA, TOGLIAMOLE E GUARDIAMO SE POSSIAMO SALVARCI IN QUALCHE MODO, DAI APRILO TE CON IL COLTELLO DA SUB, IN CHE POSIZIONE SI TROVANO? COSA !LE PILE, CAZZZ
    A.. COLPISCILO NEL MEZZO E TIRA SU UN LATO VEDRAI CHE QUALCOSA USCIRA’ PURE DA DENTRO, ATTENTO A NON INFILZARLE POTRESTI MORIRE PER UN CORTO D’ALEMA,
    DAI SFERZARGLI QUESTO COLPO DAI SE NO GLIELO DO IO, TE NO BERTINOTTI TE NO GLIO DO IO INVECE , TE NEPPURE MAURO TI CHIAMI MAURO VERO? SI MI CHIAMO MAURO , SENTI TRA ME E BERTINOTTI CHI SCEGLIERESTI DA FARE DARE UNA COLTELLATA AL SILVIO PER ESTRARRE QUESTE SANTE BENEDETTE PILE?
    SENTIAMO ROMANO COSA HA DA DIRE , ROMANO TRA MAURO BERTINOTTI E D’ALEMA CHI SCIEGLIRESTI PER FAR DARE UNA COLTELLATA AL SILVIO PER ESTARRE LE PILE CHE DICE D’ALEMA CHE SONO ANCORA IN FUNZIONE , E CALDE.

    • giorgio dice :

      Da wikipedia:
      « La follia è una condizione umana. In noi la follia esiste ed è presente come lo è la ragione. Il problema è che la società, per dirsi civile, dovrebbe accettare tanto la ragione quanto la follia, invece incarica una scienza, la psichiatria, di tradurre la follia in malattia allo scopo di eliminarla. Il manicomio ha qui la sua ragion d’essere »

      (Franco Basaglia)

  214. lino dice :

    Mauro!
    Ho provato a rileggere 2 volte cio’ che hai ‘scritto’.
    Minchia se sei disconnesso e apparentemente picchiato forte…mah!

  215. parisnett1 dice :

    Io spero ke voi stiate skerzando!
    Sinceramente ho letto l’articolo di ZaX e ci ho capito qualcosa…
    ho letto questo e avevo non 1 ma 1000 dubbi…

    Cioè…O ci fate o ci siete!
    Se dobbiamo morire tutti lo faremo, inutili saranno zaini o gruppi! Se è una cosa tanto catastrofica come dite MORIRETE cmq è!
    Dove scappate! I terremoti non si possono prevedere da ke mondo è mondo:quindi magari ne farà uno devastante anke sulla VOSTRA montagna no?

    E poi scusate: SE SIETE COSI CONVINTI DI QUESTA FINE DEL MONDO: xkè non smettete tutti voi ke dite queste cazzate di lavorare, cominciate a fare la vita da pashà facendo debiti a dx e sx, almeno vi godete gli ultimi 2 anni!

    Evidentemente sapete da soli ke state dicendo una merea di minkiate, vi divertite a fa certe cose,,,a me fate quasi pena xkè poi c è gente ke ve crede davvero!

    Cmq x quei 2 scemi ke si stanno preparando provviste e zainetti:
    sai il 22 dicembre 2012 quanta gente ci starà qui sopra a prendervi x il culo?

    Il primo sarà ZaX e fa proprio bene!!!

  216. parisnett1 dice :

    e se non lo mandate è solo xkè mandate solo quelli della gente ke vi crede senno poi nn ve crede + ness1

  217. Bruna dice :

    ieri ho visto il film 2012..
    non giudiko chi ci crede o chi non ci crede..
    io personalmente ci credo..
    ma sarò una di quelle persone ke nel film muoiono -.-
    io un miliardo di uero x salvarmi non ce l’ho mika -.-”
    a parte l’ironia..che brutta kosa..davvero..

  218. animancorata dice :

    La terra continuerà a vivere… anzi forse “riprenderà” finalmente a vivere; gli esseri umani con buona probabilità si estingueranno… e per fortuna! La distruzione non durerà una sola notte o pochi giorni… Spero che i buoni muoiano nella prima ondata di distruzione, così i malvagi si ritroveranno a dover morire in tempi successivi e in modi molto più atroci.

  219. febry dice :

    dal 15 dicembre al fino al 26 dicembre , tutti in montagna al sicuro , senza tante storie e basta !!! solo una cosa vi dico, anche i ricchi che pensano che questa cosa del 2012 é una bufala….. intanto loro si stanno costruendo bunker immensi ! e la NORVEGIA……….. andate a curiosare……. nei vari siti e la SViZZERA dove vivo io…………

  220. Pablito dice :

    Ciao ZaX, scusa se hai atteso tanto per la risposta, ma mi sono preso l’influenza A/H1N1 ed ero fuori combattimento.
    Tornando a noi. La mia seconda domanda non era tanto banale perché presuppone una catastrofe planetaria già avvenuta 12.450 anni fa e che ha coinvolto l’intero pianeta rispedendo indietro la società umana al neolitico. In particolare ti cito il diluvio presente sia in testi sacri come la Bibbia cristiana che nei Veda indù che nell’Epopea di Gilgamesh dei Sumeri. In tutte questi scritti si narra di eroi incaricati di allestire delle imbarcazioni con un congruo preavviso rispetto un immenso cataclisma climatico.
    C’è infatti un periodo troppo lungo dalla comparsa dello stadio evolutivo di Sapiens Sapiens circa 100.000 anni orsono e lo sviluppo all’unisono di società progredite 5.000 anni orsono. Infatti in diverse parti del mondo comparirono quasi contemporaneamente: i Sumeri in Mesopotamia, la civiltà della Valle dell’Indo in India, la civiltà Megalitica in Europa, la Civiltà Egizia in Africa, gli Olmechi nell’America Centrale (dalla cui cultura derivano i Maya). C’è da domandarsi se i loro scritti sono solo testimonianze di civiltà embrionali o quello che rimaneva di una civiltà precedente andata distrutta da un cataclisma e rende conto di alcune conoscenze molto avanzate rispetto il tipo di società che le ha, per così dire, prodotto.
    Questa è una teoria molto avversata dagli archeologi e rende conto del furore per la scoperta delle piramidi in Bosnia. A livello europeo il più critico e il prof. Harding dell’European Association of Archeologists che ha aperto una vera e propria crociata contro le piramidi bosniache dichiarando che si tratta di una frode, ma senza portare alcuna prova di questo e senza aver mai visitato il sito di Visocica dove esse si trovano.
    Ma è una teoria non meno balzana di tante congetture storiche divulgate nel mondo scientifico come certezze.
    Quindi preso come ipotesi che c’è già stata una civiltà progredita a livello planetario che è andata distrutta per via di un cataclisma climatico, scatta la terza ed ultima domanda che rappresenta la conclusione del ragionamento seguito fin qui.
    3) Quanto tempo pensi che ci resti andando avanti così con la produzione di gas serra prima che si inneschi un nuovo cataclisma climatico a livello planetario? Lo ritieni possibile a breve termine o a lungo termine?

  221. ZaX dice :

    Pablito, non funziona così la scienza.
    Non puoi inventarti una catastrofe 12450 anni fa (con grande precisione tra l’altro! Posta un link dove se ne parla) e continuare senza che gli altri chiedano delle prove.
    O meglio, puoi farlo, ma non con gente che è abituata a informarsi personalmente prima di credere a quello che legge.
    Le leggende di Atlantide non valgono 🙂

    Per non parlare di sumeri, egizi ed olmechi, si parla di 4500AC, 3300AC e 1200AC, ti sembra siano comparsi “quasi contemporaneamente”? Hai una concezione particolare delle migliaia di anni…

    Per quanto riguarda la piramide bosniaca, gli stessi archeologi bosniaci hanno detto che non c’è nessun resto di artificio umano e quella è semplicemente una collina. Solo un tale Osmanagić c’ha scritto dei libri un po come Braden per il 2012, creando un gruppetto di fan che supportano le sue idee ciecamente, senza ovviamente richiedere prove.
    Credi che gli archeologi non sarebbero ultrafelici di avere una nuova piramide da scoprire?

    Arriviamo alla domanda 3.
    Il problema dei gas serra e del surriscaldamento globale è un problema serio e a breve termine, ma totalmente scorrelato dal 2012.
    Prima di tutto è a breve termine nel senso di decine di anni, e il processo sarebbe lento e certo non sotto forma di catastrofe (“the day after tomorrow” era un film, non può esistere una cosa del genere nel mondo reale).
    Poi, invece che urlare alla catastrofe imminente, bisognerebbe sensibilizzare le persone alla necessità di cambiare abitudini, forzare i governi a ratificare protocolli di contenimento delle emissioni, evitare gli sprechi e votare chi vuole risolvere il problema dei gas serra invece che quelli che pensano solo ai propri interessi.

    Ripeto, che c’entra il surriscaldamento del pianeta col 2012? I maya sapevano che avremmo comprato troppe automobili?

    • Gian dice :

      hai ragione al giorno d’oggi la scienza è la “cosa” più attendibile che abbiamo per capire ed interpretare la natura/mondo, ma purtroppo soffre anche lei di alcune malattie che a volte la rendono cieca davanti a certi fatti. Vuoi perchè vi sono grossi interessi economici dietro ad alcune innovazioni tecnologiche perche potrebbero alterare gli attuali scenari politici economici, vuoi perchè vi sono delle organizzazioni politico-religiose che non lascerebbero mai passare una certa visione del mondo gli esempi sono sotto gli occhi di tutti (di coloro che sono attenti,) La lotta dei creazionisti contro il pensiero evoluzionistico di Darwin ha come effetto collaterale la modifica dei libri di testo delle scuole primarie a fovore o contro le due teorie con lo zampino di varii enti e organizzazioni anche religiose,( mi sembra una cosa da medio evo in quanto il creazionismo cosi come viene presentato è contro ogni logica simile alla teoria della terra cava presentata/avvallata dai gerarchi nazzisti ) altro esempio a livello scentifico è stata la storia di Shumaker (geologo americano)colui che dopo circa 40 anni di lotta contro i circoli accademici è riuscito (grazie alla caduta di una decina di asteroidi su Giove negli anni 90, evento ben documentato e forse visibile anche su you tube)a dimostrare che questi “sassi”possono cadere sulla terra con effetti devastanti. NB prima la comunità scientifica rifiutava di accettare questa realtà e ha tentato in tutti i modi di metterlo a tacere dicendo che certi eventi non si sarebbero mai potuti verificare. Di esempi di teorie valide ma scomode bollatate come eretiche ma poi rivalutate, la storia della scenza ne è piena. Quindi oggi giorno non è facile distingure ciò che vero, e spesso il vero è quello che piace o è politicamente corretto a livello accademico, e spesso prove anche attendibili a causa di questi meccanismi perversi finiscono nel dimenticatoio. Dalle teorie azzeccate o accettate dipende la ceriera a livello accademico. Se appoggi una teoria eretica sei letteralmente rovinato. Saluti

  222. Pablito dice :

    Caro ZaX immaginavo che avrei rinverdito la tua vena polemica. È per questo che è interessante parlare con te: tu chiedi le prove e attivi la discussione.
    Bene. Per prima cosa intendo correggerti sulle date che dai sulla nascita delle civiltà Sumerica, Egizia e Olmeca.
    Per i Sumeri si parla di periodo protodinastico nel 3000-2800 a.c. (vedi http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_dei_Sumeri )
    Per gli Egizi si parla di inizio periodo statale nel 3300 a.c.) ( vedi http://it.wikipedia.org/wiki/Antico_Egitto ) .
    È chiaro che le mie fonti non sono Wikipedia, ma te le pongo anche di seguito insieme ad altri siti per una tua più rapida consultazione.
    Per gli Olmechi ti basta pensare che il calendario Maya cita una data esatta della nascita della loro civiltà (13 agosto 3114 a.c.) e per loro civiltà intendevano anche quella da cui derivavano, ossia quella Olmeca. Bisognerebbe che tu mi spiegassi come una civiltà che secondo gli archeologi ufficiali non aveva neanche inventato la ruota utilizzasse un calendario astronomico perfetto, tanto da centrare una eclissi sul Centro america nel 1998 con poche decine di secondi di errore, pur avendola calcolata da 800 a 1000 anni prima. Se non avevano inventata la ruota come facevano a possedere un calendario astronomico basato su tre ruote ingranate una nell’altra? Non è che per caso il calendario era retaggio di una civiltà precedente più evoluta?
    Quindi abbiamo una data all’incirca intorno al 3100 a.c. circa comune a questi popoli. E poi puoi dirmi che con sicurezza se si trattava del 2800 oppure il 2900 o il 3000 a.c.?
    Hai idea come si fanno le datazioni? Con il carbonio 14 di solito. Ma se non hai mai usato il carbonio 14, sai dirmi quanto ha di errore? Te lo dirò io che ho avuto modo di conoscerlo in antropologia archeologica: è quasi di 100 anni (+ e – 50 anni). E per i reperti più antichi anche di 400 anni. Per questo non si usa in medicina forense, ma solo per datazioni biologiche antiche per cui ha importanza sapere se il reperto organico è di 500 o di 1500 anni fa.
    “Solo in presenza di una serie sufficientemente ampia di date concordanti fra loro e con gli altri dati disponibili una cronologia ricavata con il metodo del 14C può essere ritenuta pienamente attendibile” come dice anche Wikipedia ( http://it.wikipedia.org/wiki/Metodo_del_carbonio-14 ).
    Quindi quando si parla della “Cultura di San Lorenzo” degli Olmechi risalente al 1800 – 1200 a.c. mi fa un po’ ridere: è 1200 oppure 1500 oppure 1800? E perché non 2800 a.c.? In realtà si tratta di datazioni che sono state date per assodate, ma in realtà tutte da discutere ancora. E c’è parecchia gente che ci lavora ancora.
    Per quanto riguarda le piramidi di Bosnia e il dott. Samir Osmanagich perché non vieni anche tu al campo per volontari che si organizza dal 1 dicembre 2009 a Visoko? ( http://www.piramidasunca.ba/en/index2.php?option=com_content&do_pdf=1&id=1234 ). Io vado a verificare di persona la prossima estate e poi, mi dispiace di smentirti, ma Osmanagich ha tuttora l’appoggio del Ministero della Culura Bosniaco.
    Però hai ragione che per motivi oscuri, anche se facilmente intuibili, qualcuno ha cercato di bloccare gli scavi attraverso alcuni funzionari statali. Avendo fatto parte anch’io della comunità scientifica un tempo anche se in altro campo, ti confermo che quando viene presentato un risultato non in linea con l’establishment accademico, non se ne discute nemmeno, ma la ricerca viene ignorata o peggio avversata con vari metodi ed il ricercatore viene emarginato. Alla fine scopri che è tutta una ragione di finanziamenti che i pezzi grossi potrebbero perdere se viene fatta una nuova scoperta. Credo che tu hai una visione troppo ottimistica del mondo accademico (forse ne fai parte?). In questo caso, però, il nazionalismo bosniaco per una volta in senso positivo ha impedito che questo avvenisse e gli scavi non sono stati fermati nonostante le pressioni. Guarda anche su http://www.bosnian-pyramid.com e http://www.piramidasunca.ba/en/ , ti può essere d’aiuto.
    Ma stiamo uscendo fuori tema e tu vuoi sapere cosa c’entra tutto questo con il 2012.
    Per questo dovrai attendere il mio prossimo post per non dilungarmi troppo su questo.
    Per quanto riguarda il 10.450 a.c. (è sempre una data approssimativa) hai ragione tu, ne riparleremo in altra sede.

  223. Pablito dice :

    Nell’attesa che il mio post precedente di risposta a ZaX venga approvato da “Solleviamoci” (in quanto pieno di link) e sia inserito in bacheca, mi sento di concordare pienamente sull’intervento di Gian.
    Un esempio chiaro a tutti dell’affidabilità di un certo mondo accademico è proprio di questi giorni: la fuga di notizie sul Global Warming dall’Università dell’East Anglia in Inghilterra, dove parecchie email scambiate tra i diversi scienziati sono finite su Internet giovedì notte dopo un attacco di un pirata informatico.
    Il file originale fa orripilare.
    Una bella sintesi in italiano la trovate qui sul Foglio: http://www.ilfoglio.it/soloqui/3890

  224. maurizio dice :

    Ciao a tutti, ho visto il film sul 2012, devo dire anche comico, mà è il classico cacatone americano!
    Istintivamente credo che in questi anni a cavallo del 2012 o prima o dopo qualcosa succederà.
    Personalmente non ho paura di morire…
    La terra a causa nostra é in pericolo, se non succede niente, e noi stupidi esseri umani continuamo a rincoglionirci con la televisione, giornali, in parte internet, facebook…
    Continuamo a lavorare,lavorare… per poi spendere i soldi in cazzate che ci rendono schiavi…
    La maggior parte di noi non apprezza più le piccole cose della vita…
    insomma se succede una catasrofe globale e 3 o 4 miliardi di persone muoiono, più un’altro miliardino muore dopo di stenti, per la nostra madre terra è una bella boccata di aria fresca.
    A me non dispiacerebbe vivere in una società più arcaica,senza elettricità,senza automobili,in cui saremmo a contatto con gli animali e la terra;Con professioni artgianali, e SENZA DENARO.
    Se vogliamo migliorare il mondo, iniziamo a ridurre drasticamente i nostri consumi, così si affossa questo sistema perverso che é la nostra economia basata sulla crescita infinita!
    In una società più giusta ed evoluta il denaro dovrebbe essere un mezzo convenzionale per lo scambio di merci e servizi, e non gravato di interessi.
    Se così fosse ci sarebbero meno inposte fiscali e tasse, e forse invece di lavorare 8 ore e più al giorno… ne lavoreremo solo 3 o 4 ore al giorno.
    il mio motto personale è lavorare meno,consumare meno, ho meno soldi,meno stress più libertà.
    Anche se dovessi morire, ci fosse una catastrofe globale che si porta via 3 o 4 miliardi di persone, e la nostra società tecnologica a me farebbe veramente piacere.
    La mia paura reale é NWO.
    Un saluto a tutti, in particolare a Giorgio, Gino, Pablito e MariaSerena, io sono di Lucca…
    P.S
    Un nativo americano credo verso la fine dell’ottocento disse:
    E quando l’ultimo albero sarà stato abbattuto, l’ultimo pesce pescato.
    Soltanto allora vi renderete conto che il denaro non si può mangiare.
    A me pare che ci siamo quasi, o no?

    • faberspring dice :

      Maurizio, sono perfettamente d’accordo con te. Il 2012 x me rappresenta appunto l’occasione di cambiamento di un mondo che non va. La gente comincia a accorgersi che le oligarchie bancarie e le grandi corporation hanno affamato il mondo: ci avevano detto che nel 2000 si sarebbe sconfitta la fame del mondo e invece le cose peggiorano sempre di più. Sostuiremo il meno al più—-produrre meno, consumare meno, comprare meno e ci dedicheremo di più a coltivare i rapporti umani e l’amore per la natura. Volevo solo chiederti: cos’è il NWO? Sarà mica il WTO (world trade organization) o il FMI (fondo monetario internazionale) proncipali affamatori del mondo? Ottima anche la citazione credo di Geronimo…insomma le antiche civiltà ci hanno lasciato un messaggio di avvertimento: ma io penso che il genere umano si salverà, anche se il cataclisma porterà via molte vite, ma il mondo risorgerà sulle ceneri di questo che ha fatto il suo tempo e ha fatto troppi danni. Scusate lo sfogo un po’ sconclusionato..))) un abbraccio anche agli scettici!

    • MariaSerena dice :

      Ciao Maurizio, io sono di Viareggio! Se ti fa piacere possiamo scambiarci le email e metterci in contatto di persona. Poi ricordati di visitare il sito e blog ce ha creato Pablito:
      http://www.salviamoci2012.eu

      Attendo tua risposta!

      MariaSerena

  225. animancorata dice :

    ZaX: “Non puoi inventarti una catastrofe 12450 anni fa (con grande precisione tra l’altro! Posta un link dove se ne parla) e continuare senza che gli altri chiedano delle prove.”

    Be’, la scienza ufficiale è convinta che all’incirca in quel periodo stava avendo fine una glaciazione. (Si parla in termini di milleni, quindi non state a farvi pensieri mentali su quando il primo ghiacciolo potrebbe essersi formato e su quando il primo potrebbe esserci sciolto!)

    Una glaciazione è, per la cronaca, un evento catastrofico provocato da altrettanti eventi catastrofici, non certo una cosetta da niente.

    Pensate che sono ancora molto controverse le cause che portano il clima terrestre a entrare e uscire ciclicamente (e sottolineo ciclicamente) da una glaciazione. Usando però un po’ di immaginazione, qualche buona causa la si trova.

    Immaginate un momento di estremi sconvolgimenti climatici e terrestri: placche che si sfregano e che provocano terremoti e maremoti, conseguentemente si verificano numerose eruzioni vulcaniche; le polveri e le ceneri coprono i cieli, oscurano il sole, le piante muoiono, manca l’ossigeno e l’aria si raffredda. Le forme di vita scompaiono, ma la terra continua a vivere, si congela per un po’, si rigenera, si depura e torna in pista tutta bella pulita, con un taglio nuovo e una nuova veste!

    Purtroppo i resti di una glaciazione sono le uniche prove che possono avvalorare la tesi di una catastrofe avvenuta nel periodo 10500 a. C. Se non vi bastano… Non esistono filmati o registrazioni che possano rafforzare quest’ipotesi ^^

    I resti di una glaciazione sono anche le uniche prove tangibili della tesi che sostiene che a quel tempo esisteva una civiltà forse più progredita della nostra, perché è questo il punto di cui più si dovrebbe parlare…

    La maggior parte della gente non accetta l’idea che una precedente civiltà non possa aver lasciato alcun segno della sua presenza sulla terra… Per questo è molto più facile credere che non sia mai esistita e che noi siamo gli unici fighetti ad aver cambiato il mondo.
    Purtroppo però non tutti sanno che se ora una catastrofe ci facesse estinguere, nel giro di nemmeno 1000 anni (davvero pochi in termini millenari), anche tutto quello che abbiamo costruito finirebbe per sparire. Qualsiasi materiale, qualsiasi opera architettonica, oggetti, libri figuriamoci, anche la terribile plastica… tutto, dalla prima all’ultima cosa, senza la manutenzione dell’uomo, letteramente si disintegra e torna alla terra. (Questo, per la cronaca, è scientificamente provato).

    Allora, per chi continua a cercarle… Non possono esistere in alcun modo prove della presenza di una precedente civiltà.

    Allo stesso modo però non possono esserci nemmeno prove che nessuna civiltà prima di noi sia esistita! Non è la classica risposta della “tesi al contrario” È che, come ho spiegato, qualsiasi resto umano sparisce nel giro di poco tempo, quindi in alcun modo non possiamo provare come vorremmo l’una o l’altra cosa.

    C’è da dire però che la scienza nel pensare e mettere per iscritto che non sia esistita alcuna civiltà prima di noi si è dimostrata fin troppo presuontuosa, dato che è più facile (parlando ora in termini di probabilità) che da quando esiste l’uomo (1.500.000 anni) alle prime civiltà ufficiali (6000 anni fa circa) sia accaduto qualcosa di più di una stupida e lunghissima preistoria. Vista soprattutto la velocità alla quale ci evolviamo… (Anche se a livello di cervello si torna indietro). È più scientificamente possibile che sia esistita un’Atlantide invece che niente di niente.

    Per quanto mi riguarda… Alla situazione attuale, visti i deficienti che si riproducono come funghi sul nostro pianeta, mi sembrano decisamente più valide le ipotesi dei miti antichi invece delle rassicuranti e mielose parole ripetute dalla scienza e dai mistificatori mass media.

    A parte sorridere un po’ sul 2012 e prepararmi ad accettare un’eventuale catastrofe, preferisco guardare più al passato che al futuro, un passato nascosto, tergiversato e spiegato “alla buona” con prove insufficienti che pochi, da tutti considerati visionari, osano mettere in discussione.

  226. ZaX dice :

    Troppa carne al fuoco, e NULLA riguardo al 2012, ma tutto su improbabili catastrofi cicliche millenarie e varie ipotesi su civiltà antiche.
    Non ha molto senso andare avanti a parlarne qui, comunque rispondo:

    @animacorata: le glaciazioni veramente distruttive che hanno ricoperto la terra sono di milioni di anni fa, quella di 10mila anni fa ha coperto canada, nord europa, alpi… ma eventuali civiltà sarebbero benissimo potute sopravvivere.
    Inoltre, che l’uomo esista da 1,5 milioni di anni è una sciocchezza, il sapiens-sapiens è di 250mila anni fa… l’evoluzione è lenta, non funziona come preferisci tu, ci sono milioni di prove, altro che “alla buona”.

    @pablito: per quanto riguarda sumeri ed egizi ok, diciamo allora che si siano sviluppati nello stesso millennio, prendendo i primi insediamenti si parla di 5500-5000 AC, ma la cosa è piuttosto normale per due popoli così vicini. Per quanto riguarda i Maya non sono certo esperto, ma wikipedia parla di inizio della civiltà attorno al 1800AC, mentre il 3114AC è semplicemente l’inizio dell’era del lungo computo del loro calendario.
    Non sono archeologo e mi astengo dal parlare del calendario astronomico, certo che le conoscenze astronomiche delle civiltà antiche sono notevoli, anche in Cina 2000 anni prima di cristo mi pare fossero molto avanzati.

    Buona visita in Bosnia, spero che troverai qualcosa di realmente interessante, sarebbe una scoperta davvero importante.
    Non faccio parte del mondo accademico ma immagino che spesso certe scoperte siano ingiustamante combattute (basta pensare alle difficoltà di Darwin e Einstein!), ma alla fine la verità viene a galla, se ci sono prove inconfutabili.
    Non resta che trovarle!

    @Gian: hai ragione, ma non per questo bisogna appoggiare tutte le teorie strampalate che esistono, tipo quelle sulle catastrofi del 2012 basate su Nibiru, risonanza schumann e quant’altro.
    Anzi, PER FORTUNA fare forti innovazioni in campo scientifico è così complesso, questo “muro” evita di fare errori grossolani e costringe i ricercatori a trovare prove inconfutabili prima di venire ascoltati dalla comunità scientifica.

  227. Adamo dice :

    In attesa dell’evento catastrofico valutata l’impossibilità di farlo nell’immediatezza del dramma ed essendo conscio che sarò l’unico uomo a salvarsi, propongo a tutti voi di considerare l’opportunità di inviarmi già da subito i vostri poveri oggetti in oro perchè io, che raggiungerò l’eternità su questa terra, possa trattare con gli alieni che giungeranno nel futuro, attratti dal fumo e dalla polvere dell’apocalisse, l’accoppiamento con una o più aliene al fine di dare origine ad una seconda generazione umana. Ricordandomi di voi, sentitamente….. Adamo.

  228. Pablito dice :

    No ZaX non direi che c’è troppa carne al fuoco, ma bisogna stringere i fili del discorso che sono ancora troppo sciolti.
    Animancorata ha capito perfettamente il senso del mio ragionamento.
    Quando ho parlato di più di 10-12.000 anni fa (usiamo a questo punto un termine più lato) intendevo proprio l’ultima glaciazione. Glaciazione che ha comunque permesso la sopravvivenza e lo sviluppo di civiltà a latitudini più basse, ma al suo termine cosa è successo? La maggior parte degli studiosi parlano di un lentissimo trapasso del clima da un periodo freddo ad uno meno freddo. Ma di questo non ci sono molte prove, anche se viene spacciato come dogma. Ma se prendiamo in mano l’orologio delle ere geologiche e lo poniamo indietro di 2 milioni di anni scopriamo che le temperature hanno sempre avuto un andamento altalenante, periodi lunghissimi di freddo intenso (100.000 anni) intercalati a periodi caldi (brevi) detti interglaciali della durata circa di 10.000 anni. Noi attualmente stiamo godendo di un periodo di caldo iniziato 12.000-10.000 anni fa.
    Tuttora non si è ancora capito perché si verificano questi repentini cambiamenti climatici. Si parla di cause astronomiche in quanto particolari allineamenti dei pianeti possono perturbare il moto dell’orbita elittica della terra che non è costituita solo da due corpi, terra e sole (teorie di Milanković e l’ipotesi di Croll) ( http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_astronomica_delle_glaciazioni ) e sottolineo anche le profezie astronomiche dei Maya nel Codice di Dresda concordano su questi cicli e così la Pietra del Sole http://www.salviamoci2012.eu/Mitienotiziestoriche.htm#Il%20Codice%20di%20Dresda ).
    E qui ritorniamo al 2012. Ma si parla anche della variabilità dell’irradiazione solare (ridotta e non aumentata, come in questo periodo per assenza di macchie solari, alla faccia di quello che prevede la Nasa) e soprattutto “Vi è tuttavia un consenso generale nell’indicare tre fattori come determinanti per il verificarsi di questo processo: la composizione dell’atmosfera (in particolare la quantità di biossido di carbonio (CO2) e metano (CH4)), i cambiamenti dell’orbita terrestre intorno al Sole e dell’orbita del Sole intorno la Via Lattea; la disposizione dei continenti sulla superficie terrestre.Il primo di questi tre fattori è probabilmente il più influente, e giocò un ruolo fondamentale soprattutto nella prima glaciazione, la più rigida di tutte” come dice Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Glaciazione . E come dice Wikipedia anche la posizione del sistema solare nella Via Lattea ha importanza in questa ciclicità, esattamente come esemplificato dai Maya nel Lungo Computo.
    Da questo deriva anche la mia terza domanda sul clima sulla quale concordo con la risposta di ZaX.
    Quello che i Maya avevano previsto (ma credo piuttosto la civiltà che li aveva preceduto) era l’allineamento astronomico che avrebbe creato qualche scompiglio a livello climatico, ma non avevano previsto l’intervento dell’uomo con la produzione dei gas serra (biossido di carbonio e metano responsabili delle glaciazioni) che avrebbe provocato una drammatizzazione climatica estranea ai normali processi ciclici naturali.
    La mia seconda domanda serviva a far capire che cataclismi ambientali susseguenti alla fine dell’ultima glaciazione cancellarono le civiltà preesistenti riportando i sopravvissuti ad un pianeta primitivo e sconvolto. In effetti io aderisco totalmente alla teoria eretica di un termine dell’ultima glaciazione molto più drammatico di quello che si pensa ed in grado di riportare l’uomo a livelli molto bassi di civilizzazione. Per questo le piramidi di Giza vanno di molto retrodatate come età, così come i templi di Chichén Itzá e alcuni dei templi cambogiani di Angkor Wat. Non dimentichiamo poi le fondamenta di Machu Picchu che sono state costruite con maggior precisione delle sovrastrutture successive e dagli stessi Inca riconosciute come precedenti alla loro civiltà.
    In questo mi sento di concordare pienamente su quanto scritto dal mio amico faberspring su questo argomento ( http://www.salviamoci2012.eu/Argomentazionivarie.htm ) e la scoperta delle piramidi in Bosnia avvallerebbero questa teoria.
    Quindi quanto è successo può succedere ancora, ma è chiaro non in un giorno o in una notte.
    Per ultimo la mia prima domanda era per far capire che il nostro pianeta non è sospeso nell’azzurro del cielo in una quiete eterna, ma è sempre in pericolo per motivi sia esogeni che endogeni. Vive in un delicato equilibrio facile da sconvolgere e che l’uomo contribuisce non poco a turbare.
    Chiedo scusa se cercando di esemplificare questa teoria sono stato troppo lacunoso o troppo sintetico, ma lo spazio per scrivere è ridotto e non vorrei annoiare.
    Saluto tutti ed in particolare i miei amici MariaSerena e faberspring, gino 59 e savina; grazie ad animancorata che ha capito tutto, Maurizio, gian e giorgio che stanno sicuramente seguendo il dibattito.
    Grazie anche a te ZaX della tua pazienza fin qui e ti chiedo anche se ora posso mettere il link per il tuo blog tra le opinioni contrarie sul nostro sito.
    In un dibattito è ovvio che ci siano delle opinioni anche molto contrastanti, ma è questo che accende la discussione e rende interessante la ricerca che ognuno dovrebbe fare su queste argomento per risolvere le proprie perplessità.

  229. AURELIA79 dice :

    Ciao Pablito volevo chiederti se secondo te ,viste le tue conoscenze nel campo,e’ possibile una glaciazione in 3 anni? Io non sono esperta e alquanto ignorante in materia ma credo che per un certo tipo di cambiamento occorrano sicuramente decenni se non millenni.Grazie

  230. animancorata dice :

    Zax: “le glaciazioni veramente distruttive che hanno ricoperto la terra sono di milioni di anni fa, quella di 10mila anni fa ha coperto canada, nord europa, alpi… ma eventuali civiltà sarebbero benissimo potute sopravvivere.”

    Occorre chiedersi perché è avvenuta una glaciazione. Per quanto possa esser stata meno distruttiva rispetto alle altre, si è verificata in seguito a condizioni diverse da quelle normali, in seguito a sconvolgimenti climatici e terrestri che, per forza di cose, finiscono per interessare l’intero pianeta. In un panorama di sconvolgimenti così particolari, è così assurdo ipotizzare che mentre nord Europa e Canada si congelavano, nel resto del mondo accadeva altro, magari di peggio? È anche meno probabile che una glaciazione colpisca l’intero globo invece di solo alcune parti, ma non per questo si deve pensare che una glaciazione più piccola abbia conseguenze meno catastrofiche di una più grande… Significherebbe pensare superficialmente.

    Pablito “Per questo le piramidi di Giza vanno di molto retrodatate come età, così come i templi di Chichén Itzá e alcuni dei templi cambogiani di Angkor Wat.”

    Aggiungiamo anche la sfinge =) La teorie che le piramidi, i templi di Angkor e quelli in Messico siano molto più antichi di quel che si pensa si basa soprattutto su allineamenti astronomici, sempre contestati e poco accettati da quelli che pensano alle coincidenze e identificano i calcoli come pressioni nel voler trovare il mistero in numeri casuali.
    La sfinge presenta invece delle prove scientifiche, date da segni di corrosione di acqua su tutto il monumento, segni in grado di insinuare un piccolo ma pericoloso dubbio in quelle che sono le fondamenta storiche dell’antica civiltà egizia.

    AURELIA79: “e’ possibile una glaciazione in 3 anni?”

    Be’ di millenni dall’ultima ne sono passati e forse già da allora si preparava la prossima. Per l’evento come invece ce lo immaginiamo (temperature che si abbassano), per quanto poco ne sappiamo, 3 anni potrebbero essere troppi. Sembra siano stati trovati fossili di Mammuth perfettamente congelati col cibo nello stomaco, come se la loro fine fosse avvenuta in un tempo fin troppo breve. Sembra vivessero in zone miti, prima di venire improvvisamente congelati.

  231. Pablito dice :

    Animancorata hai perfettamente ragione quando parli della Sfinge. Il dato della corrosione da precipitazioni e non dall’azione del vento e della sabbia è incontrovertibile e, anche se non si accetta la teoria degli allineamenti astronomici, questo non si può negare e indica che un tempo in quella zona il clima era subtropicale. Appare evidente, inoltre, che la testa è stata riscolpita assumendo la foggia del faraone perché è molto più piccola rispetto al corpo. La stessa corrosione non è presente sulle piramidi perchè è stata tolta loro la ricopertura che le faceva risplendere anche a distanza.
    Aurelia 79, per quanto riguarda la tua domanda sulla rapidità del determinarsi di una glaciazione, rifacendosi alle passate glaciazioni, questo è possibile anche in tempi relativamente brevi e concordo con animancorata.
    Ma tu non vuoi sapere se si può avere una glaciazione in tre anni, ma se è possibile che si sviluppi nei prossimi tre anni, ossia nel 2012.
    Su questo non ti posso rispondere. Se accettiamo la profezia Maya, che a questo punto assomiglia più ad una previsione, non possiamo non domandarci cosa sapevano in più loro rispetto a noi e cosa gli ha permesso di formulare con sicurezza la possibilità di un cataclisma climatico alla fine della nostra era (la quinta). Ma, ritorno a dire, la loro civiltà era abbastanza compiuta, ma secondo me (che sono nessuno) non in grado di elaborare teorie così sofisticate e previsioni astronomiche così complesse. Non vedo che la possibilità che queste siano state trasmesse da civiltà precedenti più evolute e poi conservate. Non dimentichiamo che nella Pietra del Sole è presente tutta la loro cosmogonia e dimostra che erano a conoscenza dei passati rischi di estinzione nel numero esatto, come facevano a saperlo? Non si tratta solo di metafore.
    Posso dirti che se dovessi portarmi via in fretta tutto quello che posso, di sicuro non mancherei di portarmi via anche il mio semplice astrolabio in acetato (della De Agostini) che mi serve per identificare le stelle nel cielo. Non saprei farne a meno. Se poi lo donassi a qualche sopravvissuto di qualche tribù dell’Amazzonia dicendogli che è dono di un Dio, sarei quasi sicuro che quella conoscenza non verrebbe persa, senza che lui abbia avuto la possibilità di capire come era stato elaborato o concepito, ma saprebbe usarlo.
    Guarda l’immagine a cui si riferisce la profezia ( http://www.salviamoci2012.eu/Teorie.htm ) è abbastanza inquietante. Ma ribadisco, i Maya non potevano prevedere l’aumento dei gas serra, che hanno un peso notevole sull’andamento del clima.
    Se poi guardiamo la questione solo dal punto di vista scientifico, soprattutto in relazione ai messaggi di posta elettronica tra gli scienziati dell’Università dell’East Anglia in Inghilterra finite su Internet l’altra settimana, si comprende che anche i più prestigiosi climatologi della terra non riescono a spiegarsi come mai in questi ultimi anni, nonostante l’aumento dei gas serra, la temperatura planetaria non è aumentata, ma al contrario è in parte diminuita. Per questo motivo hanno truccato i dati: per non fare brutta figura.
    In realtà c’è qualche parametro che ci sfugge e potrebbe essere l’attività solare. E tutti sappiamo che è il sole il vero motore del clima sulla terra. Bisognerà tenerlo d’occhio.
    Un saluto a tutti quanti

  232. ZaX dice :

    @animaancorata: io mi chiedo come si faccia a sparar fuori sentenze che contrastano con quello che afferma la scienza in modo così banale e poco sensato.

    In base al fatto che si è trovato 1 mammut e ripeto UNO, con del cibo nello stomaco tu derivi che le glaciazioni possono essere rapidissime?
    Ma pensare alla cosa più banale, cioè che quel mammut è caduto in un lago ghiacciato o è stato colpito da una valanga no?
    NON ESISTONO GLACIAZIONI VELOCI, “the day after tomorrow” è un film!

    Che poi voi vogliate credere che ci sono state civiltà intelligenti prima della nostra è affar vostro, è fuori argomento 2012, non ne discuto oltre.

    • faberspring dice :

      scusami zax se intervengo a supporto di pablito e animancorata, ma chi ti dice che i mammut ritrovati siano solo UNO? Io ho letto che ne sono stati trovati a centinaia parzialmente decomposti, ma ancora in buone condizioni soto il permafrost siberiano. E inoltre, considera che all’epoca la Siberia aveva un clima subtropicale e dunque laghi ghiacciati non c’erano, nè tanto meno potevano verificarsi valanghe di neve… Detto questo, tu come spieghi quindi il ritrovamento di mammut tipici di climi più caldi, con ancora nello stomaco resti di erbe che crescono solo a latitudini tropicali? La scienza ufficiale ritiene questo un mistero. Per il resto sono d’accordo con te, che dovremmo preoccuparci più degli attuali capi di governo e di come stanno guidando il mondo verso la distruzione, piuttosto che del 2012, ma attento le due cose potrebbero anche essere connesse…senza per questo parlare di fine del mondo che giustamente, anche secondo me, i Maya non hanno mai profetizzato. Gli antichi popoli ci hanno lasciato messaggi importanti che la nostra civiltà ha deciso di snobbare: speriamo di non doverne pagare le conseguenze.

      • ZaX dice :

        @faberspring: è stato ritrovato solo UN mammuth con il cibo nello stomaco, non un mammut in tutto. Questo solo per dire che non esistono glaciazioni istantanee, ma ci vogliono tempi molto lunghi.

        Che poi il motivo della loro estinzione non sia ancora appurato con esattezza non significa nulla, e ci porta solo a divagare lontani dall’argomento 2012.
        Divagare per divagare leggo che si sono in gran parte estinti a causa della glaciazione, quindi mi pare piuttosto naturale che ci fosse neve e ghiaccio quando si sono estinti (per rispondere al “clima subtropicale” di faberspring).

        ciaoo

  233. ZaX dice :

    @pablito: hai raccolto abbastanza materiale per scrivere un libro alla dan brown, ma tanti fatti veri o pseudo reali messi vicini non danno come risultato finale “il 21-12-2012 ci sarà la fine del mondo”, anzi.

    La ciclicità delle glaciazioni è millenaria, e fino a prova contraria le temperature stanno crescendo, in questi anni, non è ancora chiaro se per l’effetto serra o cause esterne. (a proposito, mi spiegheresti cos’è l’allineamento astronomico a cui ti riferisci? Spero non quella sciocchezza dei pianeti allineati con il “centro” della galassia…)

    Per quanto riguarda le cause delle glaciazioni, le varie ipotesi sono ben indicate in wikipedia inglese (la versione italiana è decisamente ridotta), e viene spiegato che la posizione dell’orbita terrestre conta fino ad un certo punto:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Ice_age#Causes_of_ice_ages

    qui si parla dei tempi:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Milankovitch_cycles#Present_and_future_conditions

    Per quanto riguarda il “delicato equilibrio” della nostra terra sono parzialmente d’accordo.
    Mentre sono totalmente in disaccordo sui problemi che dovremmo affrontare per evitare di rompere questo equilibrio! Tu guardi alle profezie di ipotetiche civiltà di 10mila anni fa, io guardo a 20 presidenti mondiali che se ne sbattono di come stiamo riducendo la nostra Terra pur di continuare a correre incontro al denaro e al consumismo.

    Altro che Maya

    p.s. Puoi mettere link al mio sito dove vuoi, no problem

  234. fedechan dice :

    (Sono sempre animancorata, ho solo avuto un problema con l’account)

    ZaX, non ho dedotto da un mammuth una verità assoluta che non lascia spazio ad altro, ho solo ribadito una DELLE possibili spiegazioni, soprattutto quando di un fenomeno come le glaciazioni si conosce relativamente poco.

    La scienza spesso e volentieri archivia fatti e fenomeni con spiegazioni alquanto insufficienti. Non è riduttivo e decisamente banale un atteggiamento simile?

    La teoria di antiche civiltà precedenti alla nostra è in realtà molto connessa al 2012 =)

    Infine, Pablito, non posso che quotare quel che hai già scritto ^^

  235. ZaX dice :

    @fedechan: la scienza non archivia nulla, se uno scienziato porta delle prove a supporto di un proprio studio, la comunità scientifica si attiva per vedere se l’idea è valida o meno e soprattutto se le prove contrarie (di cui voi non vi interessate) non ne smentiscono completamente la tesi.
    Al momento parlare di civiltà precedenti al 10mila avanti cristo è solo una bella leggenda, la totale mancanza di reperti e scavi archeologici a riguardo non la rende degna di essere discussa seriamente (in ambito scientifico, noi possiamo divertirci quanto vogliamo)
    Si possono fare mille film e cento libri, ma se non si trova niente è tutta fantascienza.

    In ogni caso, associare la fine del mondo del 2012 alle civiltà antiche significa distruggere le speranze di venire ascoltati, diciamo che dal 2013 anche se la piramide bosniaca fosse reale probabilmente appena aprirete bocca ci saranno solo risate…

  236. Pablito dice :

    Ciao ZaX , fedechan (alias animancorata) e ciao a tutti quanti seguono il dibattito.
    Credo di capire caro ZaX quale sia l’equivoco in cui sei caduto discorrendo con me. Tu credi che il 21/12/2012 correrò su e giù per le montagne dotato di zainetto multiloculare alla ricerca di un rifugio. Niente di tutto questo. Se ti ricordi all’inizio del dibattito abbiamo detto: facciamo subito piazza pulita di ipotesi assurde tipo che il 21 dicembre 2012 la terra fermerà la sua rotazione e ripartirà all’incontrario. Sappiamo tutti, anche senza applicare le nozioni di fisica, per fare una cosa del genere con l’inerzia di un intero pianeta occorrerebbe una forza spaventosa. Per ottenere una cosa del genere occorrerebbe che un pianeta delle dimensioni della Terra ci cozzasse contro. Cosa estremamente improbabile. In quel caso non credo che basterebbe arrampicarsi su una montagna per salvarsi. Il problema in un caso del genere neppure si porrebbe.
    La profezia del 2012 guardata con occhio critico nasce da una profezia Maya (che io la chiamo piuttosto previsione) è presente solo su due testi dei quattro scampati alla furia dell’inquisizione. Ed in particolare solo uno (il Codice di Dresda) è così esplicito sulla possibilità di un cataclisma ambientale. Tutto il resto, gridato ai quattro venti dai predicatori senza scrupoli del tipo “pentitevi che la fine è vicina!!” è alla stregua del “penitentiagite!” dei frati dulciniani del Medio Evo e mi fa solo sorridere. Un po’ meno mi fa sorridere la dottrina New Age che annuncia a tutti una nuova Era di pace e consapevolezza (Era dell’Acquario), ma sottintende maliziosamente, dopo uno sterminio di massa di parte della popolazione a causa di catastrofi planetarie.
    Anche la profezia (quella sì che è una profezia) del Libro dei Morti della civiltà Egizia parla del passaggio dalla costellazione dei Pesci a quella dell’Acquario, ma in maniera molto più lata. Perché sbagliare di 1 grado nel passaggio tra una costellazione all’altra significa, mi pare, circa 72 anni.
    Quindi solo i Maya danno una data esatta vista la possibile corrispondenza tra calendario Maya e calendario Cristiano.
    Quindi nella mia personale ricerca su una possibile verità dietro la previsione Maya tendo a considerare il 21 dicembre 2012 solo come un riferimento come il conseguimento della maggior età a 18 anni: una pura e semplice convenzione. Quindi niente zainetti stracolmi e madri preoccupate per il futuro della crescita dei loro figli che non li portano più neanche al mare nell’attesa dell’onda di tsunami. E poi chi andrebbe al mare, quantomeno qui in Italia il 21 dicembre 2012?
    Per questo la tua opera di svelare le sciocchezze che circolano su questo argomento e che lasciano attoniti e basiti le anime semplici la trovo decisamente meritoria (a proposito grazie per la concessione del link!).
    Se, invece, cerchiamo cosa possa esserci di vero in una previsione basata su calcoli astronomici svolti più di un migliaio di anni fa l’approccio è differente.
    In primo luogo, non dobbiamo considerare questa previsione come il retaggio primitivo di una comunità tribale. Un errore comune nel pensare dell’età contemporanea è ritenere che tutte le culture prima della nostra siano tutte da considerare primitive.
    Per questo ho cercato di vederci chiaro e ho fatto una ricerca bibliografica ed ho raccolto talmente tanti documenti da scriverci un libro (come dici tu), un libro però di cui bisognerebbe buttare via più del 95% di quello che c’è dentro.
    Ma ho fatto anche delle corrispondenze tra la previsione Maya e possibili allineamenti e congiunzioni astronomiche, e senza ragionamenti del tipo: “se i dati trovati non corrispondono alla mia teoria li cancello immediatamente” atteggiamento comune tra molti ricercatori.
    Non ho trovato nulla di particolarmente interessante, tranne quello che sapevo già, ossia che (uso termini e concetti molto semplici per farmi capire da tutti) l’orbita terrestre è continuamente influenzata dalla posizione degli altri pianeti nel sistema solare che creano piccole variazioni dell’orbita stessa (N.B. questo intendo per allineamento astronomico e discusso è ancora il movimento del sistema solare all’interno della Via Lattea), in quanto la terra non è l’unico corpo che ruota intorno al sole e per di più con un’orbita ellittica che è possibile perturbare con l’azione gravitazionale di altri corpi planetari. Da questo l’estremo interesse degli astronomi Maya per i passaggi di Venere e il calcolo delle eclissi.
    Queste piccole variazioni dell’orbita terrestre contribuiscono a modificare, in sinergia con altri parametri come ad esempio l’attività solare o i gas serra, il clima sulla Terra, in particolare l’alternanza dei periodi interglaciali e glaciali all’interno della attuale glaciazione.
    Ma il fatto stesso che i veri studiosi della materia siano in disaccordo tra loro su quale sia la causa più importante per lo svilupparsi delle glaciazioni indica che siamo ben lungi dall’aver capito la reale natura del processo. Il sole comunque rimane il protagonista, tanto che i Maya lo piazzano in mezzo alla loro Pietra del Sole come vero motore delle loro Ere.
    Non voglio intrattenerti ancora su questo punto che se vuoi possiamo approfondire ancora, visto che è il nocciolo della questione. Ma mi sono detto: “sta a vedere che quello che loro consideravano cataclisma ambientale (alluvioni e inondazioni) alla loro latitudine, corrisponde all’inizio di una nuova glaciazione alla nostra latitudine?” (è anche l’ipotesi di animancorata). Si tratta sicuramente di una forzatura, ma vedremo se il tempo mi darà ragione e se questa era la giusta interpretazione della loro previsione, che comunque si riferiva ai loro climi e a ciò che si poteva percepire nella loro localizzazione geografica.
    Non dimentichiamo che si tratta di testi che si è impiegato anni prima di capire e qualche traduzione potrebbe non essere totalmente esatta: i Maya legavano ogni movimento celeste ad un’azione di un Dio.
    In ogni caso parecchi post più sopra ho detto che se succederà veramente qualcosa nel 2012 lo capiremo molto prima.
    Dai intanto un’occhiata a questo grafico sul ritiro in tempo reale dei ghiacci dall’Artico:
    http://www.ijis.iarc.uaf.edu/en/home/seaice_extent.htm
    Non ti pare strano che, nonostante il Global Warming, i ghiacci dopo un livello minimo rilevato nel 2007 si stiano vigorosamente riformando al Polo?
    È per questo che tengo d’occhio il sole con il mio piccolo telescopio Newton dotato di filtro apposito per il sole (non vorrei che altri lo facessero senza) e di macchie solari non ne vedo l’ombra alla faccia della previsione (questa sì è una previsione) della NASA di una maggior attività solare a partire da quest’anno.
    Guarda come va con il sole qui: http://daltonsminima.wordpress.com/2009/12/01/il-ciclo-24-non-ce-la-fa-sta-abortendo/
    La quiete prima della tempesta la chiamano alla NASA. Ma le avvisaglie di questa tempesta non si sono ancora viste e la quantità dei raggi cosmici che raggiungono la Terra ha raggiunto un livello mai misurato prima dagli anni ’60, quando si è cominciato a misurarli (fidati anche se non ti posto il link).
    In questo sono perfettamente in accordo con quello che suggerisce John Casey, responsabile dello Space and Scienze Research Center (Florida) (http://www.spaceandscience.net/id1.html ) che collabora anche con la NASA, ma con una struttura indipendente, sul rapporto esistente tra clima e macchie solari. Anche in Italia c’è qualcuno che pensa così ed è il metereologo Paolo Ernani (colonnello Ernani).
    In effetti non mi fido molto delle comunicazioni ufficiali delle organizzazioni internazionali.
    Guarda quante comunicazioni ufficiali sono state fatte dalle agenzie di rating prima della crisi finanziaria globale. Si è continuato fino alla fine come niente fosse per ridurre sul lastrico migliaia di risparmiatori. Ma nulla di ufficiale è comparso all’orizzonte prima del crack, ma c’erano già molte persone che sapevano prima e si sono cautelate per bene.
    Io sarei ben felice di essere smentito per la mia tesi, per questo basta aspettare ancora un po’, poi possiamo berci sopra. A me basta aver incrinato giusto un po’ le tue certezze. Ricordati che questa è una teoria e richiede altre prove, ma basta aspettare. Quanto è già successo nel passato può succedere ancora e da questo l’importanza della conoscenza storica del contesto.
    Per quanto riguarda la prossima riunione di Copenhagen, anch’io sono scettico come te che i potenti della Terra si accordino. Il denaro come primo valore. Mi fa ridere l’accordo di base per un dimezzamento delle emissioni di gas serra solo nel 2050 (sic!). In ogni caso se anche sapessero che può succedere qualcosa di importante intorno al 2012 pensi che lo direbbero al mondo? Io non credo proprio.

  237. Pablito dice :

    Questo è un documentario del National Geographic uscito pochi giorni fa ed è totalmente a sostegno della mia tesi e di animancorata su questo blog. Tesi scritta molto prima della trasmissione di questo documentario.
    In particolare del cataclisma climatico si parla nella parte quinta e vengono date delle prove molto interessanti. Dovete fare un copia-incolla con il vostro browser, aggiungendo prima del testo sottostante e prima del www la parola http://. Non si può fare il link completo perchè altrimenti appesantisce il blog. Buona visione.

    1. http://www.youtube.com/watch?v=zJwFEuVCKsY&feature=related
    2. http://www.youtube.com/watch?v=Ahthgfti6ps&feature=quicklist
    3. http://www.youtube.com/watch?v=E3aXIDFGBe0&feature=quicklist
    4. http://www.youtube.com/watch?v=VBql0QpULMM&feature=quicklist
    5. http://www.youtube.com/watch?v=fX5ky-bw4bo&feature=quicklist

  238. Pablito dice :

    Correzione: il link funziona lo stesso senza il copia-incolla. Bene!!

  239. maurizio dice :

    Buongiorno a tutti! visto l’ora.
    Ma siamo sicuri che tutto quello che dice la scienza,quello che ci insegano nelle scuole e nelle università sia vero?
    Personalmente credo che ci nascondano una parte di verità.
    Secondo me la scienza, e i governi ufficiali devono rendere conto a un gruppo di “quattro gatti” che veramente decidono le sorti del mondo. E’ in atto ormai da molti anni la creazione di un “nuovo ordine mondiale” (NWO) ormai i politici di tutto il mondo ne parlano apertamente; in Italia ne hanno parlato Napolitano e Tremonti…
    E io credo che questo progetto “diabolico” si cocretizzerà a cavallo del 2012 anno più anno meno, se non prenderemo coscenza della realtà che ci circonda.
    Con i nostri pensieri positivi o negativi creiamo la nostra realtà; IL POTERE questo lo sà benissimo,di coseguenza ci tengono in uno stato di continua paura: TERRORISMO, CRISI ECONOMICA, VIRUS H1N1….
    Guardatevi su google video il documentario “ZEITGEIST” o digitate su you tube “NWO” “ILLUMINATI” “COSPIRAZIONE GLOBALE” Io non credo che tutti quelli che immettono questi filmati sul web siano dei pazzi paranoici….
    Ho sentito voci non so quanto fondate, che immetteranno in circolazione anche un nuovo virus.
    Per quanto riguarda i Maya essi non hanno mai parlato di “fine del mondo” ma di “fine di un ciclo astronomico”.
    Ciao a tutti, Maurizio

  240. jack dice :

    premetto che, nonostante io sia scettico riguardo alla “fine”, mi sono chiesto: ma perchè pensare che tutto questo sia vero? una persona come potrebbe risolvere qualcosa se nemmeno è a conoscienza di quello che avverrà? si beh certo, si può prevenire, ma, vi siete mai chiesti come reagireste di fronte alla FINE? cosa potremmo fare? CHI ha detto di salire più in alto possibile? CHI ci assicura che i poli, e tutto il resto stiano per modificarsi? io credo che il 2012 sia solo un cambio radicale della terra che nessuno può sapere ancora nei dettagli. Si stanno affrontando da molti anni vari studi ma niente è certo come si vuol far credere… perciò viviamo tutti serenamente. Lei mamma di 22 anni residente sull’isola della laguna veneta, non si preoccupi. 🙂 Pensi solo a crescere la sua bambina con tanto amore, vedrà che presto la cosiddetta fine cambierà completamente suono. 🙂

  241. stefano dice :

    se FOSSE LA FINE DEL MONDO SN CERTO CHE DIO SCENDERA SULLA TERRA PER GIUDICARE PER PORTARE I MISERICORDIOSI E I PURI DI CUORE AL COSPETTO DEL REGNO DEI CIELI E ALLA PUNIZIONE COLORO CHE HANNO SOLO FATTO DEL MALE!!! IO CREDO TANTO IN DIO E SPERO CHE SIA COSI! VIVIAMO LA VITA PER DONARE AMORE AL PROSSIMO E SENTIAMO DIO VICINO TUTTI I GIORNI ANCHE MENTRE SI REALIZZANO I PROPRI SOGNI! ANCHE IO AVRò 25 ANNI E NN CREDO ALLA VITA ETERNA DELL’UOMO SULLA TERRA!!!!

  242. Pablito dice :

    Sono d’accordo con te Maurizio (anche tu nottambulo eh?).
    Il NWO sta creando guasti enormi nella nostra società e tutti li stiamo scontando, anche se ci credo poco alle ascendenze babilonesi del problema anche se ne usa la simbologia.
    Perfino nel film “2012”, nonostante l’americanata, la visione del mondo post 2012 è molto pessimistica con un futuro riservato solo ai notabili e ai potenti. Emblematica la scena della regina Elisabetta II di Windsor (famiglia di “illuminati”) che sale giuliva sull’Arca assieme ai suoi cani mentre tutti gli altri sono travolti dalle onde.
    Niente eroi sull’Arca stavolta, ma solo quelli che comandano veramente anche adesso. Evidentemente è un’idea che fa breccia anche ad Hollywood.
    Dai un’occhiata alla recensione del film, soprattutto nella seconda parte, che abbiamo scritto a quattro mani io e Faberspring e dimmi se ti ci ritrovi visto che sei già andato a vederlo.
    La trovi qui: http://www.salviamoci2012.eu/Recensionedi2012diRolandEmmerich.htm

  243. Rachel dice :

    Normalmente, se si afferma:
    “Secondo ricerche da noi effettuate, ci risulta che il 21 dicembre del 2012 la rotazione della Terra sul proprio asse subirà una fermata che durerà 72 ore per poi riprendere a ruotare in senso inverso, con la conseguente inversione dei poli magnetici”

    si dovrebbe quantomeno illustrare riferimenti agli studi, prove oggettive e in grado di confermare le vostre asserzioni.. Ma per favore, evitate di speculare sulle menti delle personi più deboli con scempieggini simili! Tante chiacchiere sui vostri “studi” e nemmeno un minimo riferimento che li confermi… Vi riscrivo nel 2013, nel frattempo costruitevi pure il vostro campetto… che in caso di eventuali cataclismi rimarrà sicuramente in piedi 🙂

  244. Rachel dice :

    Normalmente, se si afferma:
    “Secondo ricerche da noi effettuate, ci risulta che il 21 dicembre del 2012 la rotazione della Terra sul proprio asse subirà una fermata che durerà 72 ore per poi riprendere a ruotare in senso inverso, con la conseguente inversione dei poli magnetici”

    si dovrebbe quantomeno illustrare riferimenti agli studi, prove oggettive e in grado di confermare le vostre asserzioni.. Ma per favore, evitate di speculare sulle menti delle personi più deboli con scempiaggini simili! Tante chiacchiere sui vostri “studi” e nemmeno un minimo riferimento che li confermi… Vi riscrivo nel 2013, nel frattempo costruitevi pure il vostro campetto… che in caso di eventuali cataclismi rimarrà sicuramente in piedi 🙂

  245. parisnett1 dice :

    Una domanda sola: ma sulle montagne ke ci andate a fare?
    tanto se la fine del mondo viene non è ke le montagne sono escluse!!!!

    ma come ragionate?
    ma io on ho parole su cosa scrivete qui, un branco di pazzi davvero

    • faberspring dice :

      Sulle montagne ci andremmo per tentare di sfuggire alle onde alte degli tsunami…se accade il peggio è meglio tenersi il più lontano possibile dalla costa. Poi è ovvio che prima di farlo, occorre avere ragionevoli motivi per trasferirsi, ma l’importante è essere pronti nell’eventualità. Poi tu fai come vuoi, nessuno vuole convincerti di niente, ma ti assicuro che, almeno io, non sono pazzo. Ciao)))

  246. Pablito dice :

    Per chi è attento a quello che ho detto precedentemente, ma dal punto scientifico, c’ è una piccola avvisaglia interessante. Il SIDC – Solar Influence Data Analysis Center ( http://sidc.oma.be/ ), prestigioso istituto di ricerca europeo, ha finalmente riconosciuto che l’attività solare in questo periodo non è normale. Il sole dorme come un bambino è non ha nessuna intenzione di svegliarsi per ora. Le previsioni NASA di un aumento dell’attività solare, che sono anche l’argomento del blog qui vicino su Solleviamoci, sono ormai totalmente K.O.
    Il vento solare è al minimo, la temperatura del plasma solare è via via più bassa. Un vento solare ridotto quasi a zero ha forti influenze climatiche sulla nostra povera Terra. Noi per ora rimaniamo caldi come una pietanza nel microonde spento da poco, ma se va avanti così… Arriva la fine del periodo interglaciale, con tutto ciò che ne consegue. Personalmente spero che ci sia solo un minimo di Maunder (per chi sa di cosa sto parlando) come nel 1.600 d.c. e che durò per 70 anni, non è che proprio tifi per i cataclismi, ma senza il volano dell’irradiazione solare l’attuale clima temperato va a farsi friggere dalle nostre parti.
    Comunque è scandaloso che la NASA, che studia il sole da decenni, taccia, mentre gli altri istituti che seguono il sole stanno cominciando a sbilanciarsi. Non è che per caso che non vogliono turbare gli affari che si stanno facendo tuttora con la storia del Global Warming?
    Un saluto a tutti.

  247. Fedechan dice :

    ZaX: – Al momento parlare di civiltà precedenti al 10mila avanti cristo è solo una bella leggenda, la totale mancanza di reperti e scavi archeologici a riguardo non la rende degna di essere discussa seriamente –

    Come ho detto nel mio commento precedente, le uniche testimonianze di un’eventuale civiltà antica sono rintracciabili in miti e leggende. Ma questo non perché è sicuro che testimonianze non siano mai esistite, ma perché qualsiasi reperto non resiste intatto a così tanti secoli. Ha bisogno di manutenzione e di controllo, altrimenti addio.

    Se adesso ci fosse davvero una distruzione e tra 10000 anni si formassero nuovi esseri umani… non scoprirebbero niente della nostra civiltà e crederebbero di essere i primi ad abitare la terra.
    Di noi non troverebbero un solo dato tangibile, perché ogni creazione umana sparisce al massimo in 1000 anni.

    Quel che voglio dire è che credere che sia esistita o non crederlo è la stessa, identica cosa. Non si può avere sicurezza né dell’una né dell’altra ipotesi… Abbiamo però dei miti comuni, dei testi simili di civiltà mai state in contatto fra di loro, lontane chilometri e chilometri, che parlano tutte di eventi l’uno simile all’altro. Perché dobbiamo banalizzare e buttare in modo superficiale questi, anche se poveri e poco validi, elementi? Il tutto perché siamo così sicuri che prima di noi non ci sia stato nessuno!

    Io, come altri, non dico di considerare l’esistenza di un’antica civiltà scomparsa come un’assoluta verità, dico però che un’ipotesi del genere non può essere scartata a priori, come invece fa la scienza.

  248. Gabriele dice :

    Il nuovo ciclo solare 24 è iniziato da poco più di un mese, e gli spotless-days sono ancora numerosi, il che implica un’attività solare bassissima. Difficilmente, quindi sembra che possa verificarsi il picco eccezionale (la NASA, gli australiani e l’IPCC hanno già rivisto al ribasso numerose volte l’intensità del ciclo 24, che da molto intenso è stato classificato moderato-debole) che avvalora talune ipotesi catastrofiste. Non so se qualcosa accadrà o meno, ma sono un po’ fatalista: se non posso entrare a dir la mia su come viene diretta l’economia mondiale, specie energetica, come volete che possa farlo nei confronti della natura? E’ vero, si sono estinti i dinosauri, con struttura fisica decisamente più robusta della nostra, ma è anche vero che il loro cervello era da rettile, istintivo e nulla più. Crediamo davvero che 7 miliardi di persone (mica noccioline) vengano spazzate via in un amen? E se davvero fosse? servirebbe a qualcosa qualsiasi discorso? Se non sappiamo neanche cosa esattamente può accadere, come pensiamo di affrontarlo? Personalmente, qualora ci avvicinassimo a qualcosa di simile (e se un pianeta ci tampona lo dovremmo sapere qualche giorno avanti, altrimenti prendiamo per buona questa cavolo di data) darò un bel sonnifero alle mie due bimbe, in modo che non si accorgano di nulla, e tromberò con la mi’ moglie finché abbiamo fiato e finché non fuma il basso ventre a tutti e due. Se ci sarà verso di scappare, prenderemo le bimbe e scapperemo, altrimenti le conclusioni saranno due: o non moriremo ed avremo fatto una chiavata memorabile, o moriremo chiavando. In tutti e due i casi si starà bene….

    • luca dice :

      ma per me la fine del mondo non verra anzi verra l’epoca di una nuova era perchè si di dei calendari maya per me nel 2012 finerà calendario maya

  249. Pablito dice :

    Caspita Gabriele! La tua logica non fa una grinza!
    Sono però d’accordo con te sul ciclo solare 24. Ormai sono 17 i giorni spotless e come dici tu difficilmente si realizzerà quanto previsto dalla NASA. Si preannuncia una piccola era glaciale (piccola per ora), ma non temere, vedrai che in questo caso la Toscana diventerà la nuova Svezia d’Europa! Quelli che se la passeranno peggio sarà ai Tropici, tra tifoni e uragani conseguenti.
    Intanto in Antartide in piena estate, dell’estate sembra che non ne vedano neppure l’ombra. Guarda qui, alla faccia di quello che dicono a Copehagen:
    http://daltonsminima.wordpress.com/2009/12/09/freddo-atipico-in-antartide/
    Bisognerà prepararsi anche qui da noi. Se va avanti così cominceremo ad accorgerci di qualcosa entro tre anni (detta a spanne), vedremo.
    È da un po’ che dico in questo blog che bisogna tenere d’occhio quello che fa il sole.

    Per fedechan: sono totalmente d’accordo con te.
    Guarda cosa abbiamo scritto sull’argomento Faberspring ed io qui a proposito di miti e notizie storiche :
    http://www.salviamoci2012.eu/Mitienotiziestoriche.htm
    Peccato che ZaX non partecipi più al dibattito. Il suo contraltare è importante per discussione! Ma forse siamo entrati in ipotesi più plausibili di quelle proposte dall’articolo da cui ha preso spunto questo blog.
    Un salutone a tutti!

    • ZaX dice :

      Ci sono ci sono, ho solo poco tempo.

      Il riscaldamento globale è un fatto, sfruttare dati parziali su zone circoscritte non è serio, globalmente le temperature medie sono in aumento:

      Si può discutere su quanto sia colpa nostra e quanto siano fattori esterni, ma dire che non esiste è pura follia, sono concordi tutti i maggiori dipartimenti scientifici di tutti i paesi più importanti al mondo…

      I cicli solari sono poco conosciuti e sembra che dal 2004 stiamo entrando in un minimo locale… ma NULLA che possa rendere la Toscana una Svezia d’Europa, siamo pazzi? Male che vada mitigherà un po’ il surriscaldamento globale, quindi possiamo addirittura dire che sia un bene
      🙂

  250. Pablito dice :

    Anche oggi solo qualche brufolino sul Sole. Se per ora è tutto quello che riesce a dare, l’ipotesi di un minimo di Maunder anche nella nostra epoca appare sempre più all’orizzonte. Ma, ovviamente, il Sole può anche cambiare direzione e riprendere tra poco. Bisogna aspettare per capire meglio che intenzioni ha.
    L’unica cosa certa è che, per quanto gli attuali studiosi del Sole abbiano osservato a fondo i cicli solari, non sono ancora in grado di capirne la loro complessità. Forse i Maya erano più bravi di loro. Ma come facevano con la loro tecnologia rudimentale? Forse la conoscenza era di qualcuno prima di loro?

    • faberspring dice :

      Certo Pablito! Il sapere e le conoscenze astronomiche e matematiche dei Maya provenivano loro direttamente da profughi atlantidei sfuggiti al cataclisma del 9792 a.C. che portò il loro continente all’interno del circolo polare antartico, intrappolandolo tra i ghiacci. Del resto, i Maya, che erano ferratissimi in queste scienze, non conoscevano la ruota e la carrucola e tanto meno il principio basilare in agricoltura della rotazione delle colture, motivo oggi più accreditato per spiegarne l’estinzione. Abbiamo purtroppo smarrito nel corso nei secoli molte delle conoscenze che ad Atlantide facevano parte della vita quotidiana. Ecco perché non ci sappiamo spiegare tanti misteri, che circondano l’archeologia più antica. Un saluto a tutti!

      • ZaX dice :

        Caspita, chi non conosce il famoso cataclisma del 9792aC…

        Ma fammi il piacere faberspring, se la scienza funzionasse per come ragioni tu saremmo come i Maya, senza la ruota e senza carrucola!

  251. faberspring dice :

    Ciao Zax, quella data è contenuta nel libro seguente.
    http://www.macrolibrarsi.it/libri/__sopravvivere_al_2012.php
    Ovvio che la data può essere sbagliata, ma molti degli scienziati ufficiali ormai hanno accettato che in quell’epoca qualcosa di tremendo è accaduto al pianeta. Sai, quando il dito indica la luna, lo sciocco guarda il dito, cioè magari sta a cavillare sulla data. Ma non fa nulla: non sei obbligato a crederci. Solo ti consiglio di leggere anche qualcosa di alternativo, ogni tanto, in modo da ampliare un po’ il punto di vista. Poi chiaro tutto va sempre metabolizzato con spirito critico.
    Sui Maya, se la scienza avesse proceduto secondo i loro canoni forse non avremmo ruota e carrucola, (anche se non è detto) ma sapremmo prevedere i terremoti, costruire edifici grandiosi e vivere rispettando di più la natura.

    • ZaX dice :

      faber, io leggo di tutto (non per niente sono qui a discutere con voi), ma quel libro è totalmente fuori dalla realtà, basta leggere i dettagli:

      “Patrick Geryl dimostra, in queste avvincenti, pagine come il ciclo delle macchie solari sarebbe in grado di influenzare il magnetismo della Terra e indurre l’inversione sia dei poli che del moto terrestre.”

      cioè il ciclo delle macchie solari potrebbe invertire il moto terrestre???? E’ totalmente fuori di senno, spero te ne renderai conto anche tu.

      Dimmi te perchè dovremmo credere ad uno scrittore di best seller invece che ad un’intera comunità scientifica.
      E non venitemi a parlar male della scienza, perchè mi risulta che negli ultimi 100 anni abbia avuto qualche successino, o mi sbaglio?
      Credete che questo sarebbe possibile se la comunità di scienziati fosse una specie di cospirazione universale contro la verità?

  252. Radapanda dice :

    A) Ho letto il libro 2012 di Geryl e lo ho trovato fra i peggiori che mi siano mai capitati: scritto veramente male, con sciatteria. Senza uno schema, pieno di ripetizioni, e contraddizioni continue. Le formule finali poi sembrano giochini con i numeri da fare ai bambini per insegnare loro la matematica.
    Non credo basti scrivere nella presentazione: “accurato” e “scientifico” per dare valore a un testo.
    B) Come si può parlare del 21/12/12 come una data fatidica fissata dai Maya – a parte la coincidenza con un solstizio – quando chiunque conosce il nostro calendario sa che è stato riaggiustato più volte per varie incongruenze con l’effettivo movimento della terra attorno al sole (ad es.: l’anno 2000 è stato un bisestile “straordinario”; 1700, 1800 e 1900 non lo sono stati e non lo sarà il 2100; prossimo sarà il 2400).
    Quindi credo che si debba raffrontare un po’ meglio questo mitizzato calendario Maya con il nostro (N.B.: valido solo per noi “occidentali”, perché ebrei, musulmani e altri usano calendari ben diversi).
    C) La terra si fermerà per 3 giorni e riprenderà a ruotare in sensso inverso. Mi risulta che la terra DEVE ruotare su se stessa e contemporaneamente attorno al sole ad una velocità ben precisa per mantenere l’equilibrio fra le forze centrifuga e centripeta. E’ una semplice legge fisica dimostrabile con un sasso legato ad uno spago da far ruotare velocemente sopra di noi: se lascio la corda il sasso scapperà, se arresto il moto circolare mi cadrà in testa. Scusate ma è roba da scuola media.
    D) Se la velocita di rotazione sull’asse stesse veramente diminuendo, i giorni si allungherebbero. Mi pare invece che gli orari di alba e tramonto – rilevabili su molti quotidiani – vengano puntualmente rispettati.

    Almeno fin qui possiamo fare previsioni. Se poi il Sole volesse mandarci qualche mega-lingua di fuoco proprio il 21/12/12 (notare la magia di questa data), vedremo.

  253. Pablito dice :

    Ciao a tutti! Bentornati a ZaX e Faberspring. Sentivo la mancanza del nostro pizzicarci un po’!
    Bene da dove ricominciamo? Io direi dal riscaldamento globale citato da ZaX.
    Dunque, confermo quanto riferito da ZaX e lo richiamo anche in ambito italiano: http://daltonsminima.wordpress.com/2009/12/11/anomalie-temperature-e-precipitazione-italia-%E2%80%93-dati-cnr-novembre-2009/
    Come da questa fonte (affidabilissima, io la seguo da tempo), riguardo la temperatura, anche il mese di novembre si chiude con un’anomalia in rialzo. Ma come visibile dai grafici che partono dal 1800, non è una novità assoluta rispetto agli anni precedenti.
    Invece sul grafico postato da ZaX tratto da Wikipedia bisogna fare una piccola critica. I dati sono reali, è vero e confermo, ma giocando sulla scala dei valori sull’asse delle ordinate, come nel disegno indicato, si può dare un aspetto “drammatico” al proprio grafico. È un vecchio trucco che si usa ai congressi quando si vuole rendere la propria teoria più interessante. Un immagine vale più di mille spiegazioni e se ad un grafico si fa un po’ di cosmesi tutto calza come un guanto.
    La mia battuta sulla Toscana come la Svezia era, ovviamente, una battuta perché l’intervento di Gabriele era stato davvero divertente e dalla loquela di Gabriele si capiva perfettamente che scriveva da lì.
    Stendiamo un velo sul blocco della rotazione terrestre e il ripartire del moto all’incontrario. Certo che fa impressione, ma non è possibile senza la collisione con un corpo di dimensioni enormi. Ne abbiamo parlato poco più sopra. La rotazione non c’entra niente con l’inversione di polarità che, invece, è stata verificata dai geologi, ma in una scala di centinaia di migliaia di anni. A me questa storia della paura del blocco della rotazione terrestre mi ricorda la fobia di quelle persone che hanno paura che le loro ginocchia si possono piegare anche all’indietro.
    Invece il sole anche per oggi non sembra riprendere e si conferma sempre più un andamento molto sottotono. Il vento solare è al minimo storico. Questo è il vero problema.
    Se davvero stiamo andando verso il termine dell’attuale periodo interglaciale, alla faccia di quello che dicono a Copenhagen, si prospettano diversi scenari. Innanzi tutto, quanto tempo potrà impiegare un fenomeno del genere a manifestarsi? Pochi anni o un decennio? Sicuramente non 50 o 100 anni vista la rapidità con la quale si è realizzato ad esempio il minimo di Maunder, grazie al comportamento del Sole in quell’epoca (1645-1715 d.c.).
    Per quanto riguarda la data citata da Faberspring del cataclisma globale io proporrei un compromesso: parliamo di fine dell’ultima glaciazione e basta. Quindi una data intorno al 10.000 a.c. + o – 500 anni, fino ad un massimo di mille. Quindi basta parlare di date esatte, tutte opinabili.
    Se però, come ritengono più correnti di pensiero tra gli studiosi di Scienza della Terra, la fine della glaciazione non è stato un fenomeno così lento, ma piuttosto repentino (sempre in una scala geologica del tempo) la differenza di peso tra ghiaccio che si scioglieva e acqua che si formava nella tettonica a zolle ha provocato sicuramente l’emergere di alcuni continenti e l’affossarsi di altri. Ciò ha creato sicuramente uno sfregamento tra le diverse aree, con tutto ciò che ne consegue in termini di cataclismi.
    Può realizzarsi ancora tutto ciò? Forse, ma stiamo a vedere nei prossimi 24 mesi che succede. Avremo comunque il tempo di preparaci adeguatamente. L’importante è prendere in considerazione i chiari fenomeni premonitori; anche se, torno a dire, nessuna istituzione mondiale si prenderà la briga di avvisarci con un certo anticipo. Altrimenti sarebbe la solita storia: crollo della borsa, problemi con il credito, problemi di ordine pubblico, imprenditori che falliscono e via così. Meglio far continuare a suonare l’orchestrina sulla tolda del Titanic!

  254. Pablito dice :

    Ciao a tutti di nuovo!
    Ritorno con un post a proposito di civiltà scomparse risalenti a prima della fine dell’ultima glaciazione e scomparse a seguito di cataclismi verificatesi in quella epoca. Era quello di cui si parlava con Fedechan, Faberspring e ZaX.
    Guardate qui un po’ cosa si è scoperto:
    http://ilfattostorico.com/2009/12/11/una-misteriosa-citta-sommersa-nei-caraibi/
    e qui
    http://www.heralddeparis.com/more-from-caribbean-site-new-detail-images-just-released/65927
    ci sono anche altri siti che riportano la notizia, ma questi mi sembravano i più semplici da consultare. Direi che è sempre più accreditata la notizia di civiltà esistenti ai tropici molto evolute, scomparse per fenomeni naturali conseguenti a un cataclisma planetario susseguente alla fine dell’ultima glaciazione. Forse è questa che ha fornito la conoscenza ai Maya del loro famoso calendario.

  255. mauro dice :

    Ciao a tutti ,ho letto molti messaggi, di adulti di ragazzi, e in comune vi è( paura indifferenza perplessità ingnoranza)di ciò io penso che chi ha voluto tutto questo siamo noi stessi ,perche noi siamo parte di chi ci ha creato, per quanto non arriveremo mai a conoscere il suo volere la sua forza. La sua grandezza è il suo amore per noi umani!!! è talmente vero che ci permette ancora di crescere, in questo mondo corrotto pieno di male che si è incacrenito di noi. (fortuna) non di tutti.Aspettiamo il suo giudizio che sarà unico ed eterno. Mauro

  256. Pablito dice :

    Ciao a tutti. Volevo segnalarvi che finalmente la Nasa ha cominciato a far uscire qualche notizia sul minimo solare in atto. Ne è un esempio questo articolo che parla del sensore EVE lanciato nello spazio per studiare il minimo solare attuale attraverso la rilevazione delle emissioni ultraviolette del Sole.
    Lo trovate qui in italiano: http://daltonsminima.wordpress.com/2009/12/16/la-nasa-lancia-un-satellite-per-studiare-la-diminuita-luminosita-del-sole/
    E l’originale in inglese qui: http://science.nasa.gov/headlines/y2009/27oct_eve.htm
    Viene riconosciuto che “La variabilità intrinseca del Sole ed i suoi possibili cambiamenti futuri non sono ancora molto ben compresi”. Era ora che lo riconoscessero. Sembrava che da qui al 2012 dovessimo essere tutti inceneriti da qualche flare solare (come nel film”Segnali dal futuro”). Ormai appare chiaro che la Nasa si era sbagliata nelle sue previsioni, anche se la possibilità di una glaciazione non mi rende tranquillo, vedi qui:
    http://www.salviamoci2012.eu/Conclusioni.htm

  257. Pablito dice :

    Come molti hanno capito, sostengo da parecchio tempo l’ipotesi che a partire dal 2012 si sviluppi una Nuova Era Glaciale, seguendo il filone catastrofista connesso al 2012. Provate ora a leggere lo stralcio delle dichiarazioni e delle pubblicazioni di questi prestigiosi scienziati che avvalorano questa ipotesi in base al minimo solare che si sta sviluppando in questo periodo:
    http://www.salviamoci2012.eu/UnaNuovaEraGlaciale.htm
    Rileggendo gli articoli presenti sul sito della NASA, non si scappa. Loro prevedevano originariamente un massimo solare che sarebbe iniziato nei primi tre mesi del 2010. Ora dopo curiose e buffe acrobazie siamo arrivati oltre la metà del 2013.
    Come il solito queste istituzioni fanno di tutto per coprire quello che potrebbe turbare il grosso affare economico tanto sostenuto dai paesi industrializzati (e ormai anche quelli in via di sviluppo) avviato dal supposto riscaldamento globale di cui si discute tanto a Copenhagen. Siamo alle solite: si inquina per poi disinquinare, si surriscalda per poi raffreddare…
    Intanto però fanno di tutto per nascondere quello che sta per succedere veramente. Ma i cinesi si sono accorti di questo e non hanno nessuna intenzione di abboccare al Global Warming.

  258. faberspring dice :

    Sì Pablito, il tuo punto di vista è chiaro. Vorrei però, soprattutto a beneficio di quanti ci seguono e di tutti coloro che martellati dalle campagne mediatiche sono convinti che è il global warming il pericolo ormai in atto, tu ci spiegassi bene quali sono secondo te gli interessi economici che hanno creato la trappola del global warming. Io ho capito che se ne parla perché si vuole interrompere o frenare lo sviluppo economico delle nazioni emergenti. C’è dell’altro? cosa intendi per inquinare per poi disinquinare? Conoscerai il pensiero del prof. Battaglia dell’università di Modena. Ti chiedo di esplicitarlo meglio: questa che può essere una grande verità bisogna chiarirla il più possibile: solo così si può smascherare e diffondere. Ciao a tutti!

  259. Pablito dice :

    Ciao Faberspring! Sì, conosco le teorie del prof. Franco Battaglia soprattutto nella parte in cui giudica l’energia solare come intermittente ed inaffidabile, vista la sua alternanza nel tempo in base ai cicli solari. Non vi è nulla di antiecologico in questa affermazione, ma la realtà dei fatti. Bisogna cercare altre energie alternative rinnovabili.
    Ma, a proposito di interessi economici mossi dal Global Warming vorrei citarti quanto scritto da John Coleman cosiddetto “TV weatherman” di San Diego. Egli descrive il meccanismo mediatico del Riscaldamento Globale come un mostro gigante a sei zampe come il ragno titanico (Shelob) della saga del “Signore degli Anelli”.
    La prima zampa è data dalla grande quantità di denaro che sovvenziona i ricercatori del cambiamento climatico e le loro potenti istituzioni, dai centri governativi alle università.
    La seconda zampa è data dall’ONU del Gruppo Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) con sede a Ginevra (quelli del recente scandalo sui dati climatici truccati), fortemente finanziato da una burocrazia controllata da un governo mondiale di politici che hanno interesse a spingere il Global Warming.
    La terza zampa è rappresentata da quegli ambientalisti che nella loro filosofia cercano di usare la minaccia del caos climatico per impedire l’uso di combustibili fossili e ritornare ad uno stile di vita più “naturale” (beati loro a sopravvivere senza riscaldamento e antibiotici).
    La quarta zampa è costituita da quei governi i cui leader politici si ritrovano ad affrontare il riscaldamento globale come un’opportunità per cementare il loro status di leader mondiali salvandoci da un ipotetico disastro.
    La quinta zampa è data dai mezzi di comunicazione che sono popolati da persone che amano parlare di catastrofe imminente e si propongono come consulenti per il disastro globale. Sanno che il titolo migliore di tutti è “il cielo sta cadendo sulle vostre teste!!” (ma magari ci mettono un po’ di pubblicità nell’intermezzo).
    La sesta zampa è Al Gore in persona, che usa il suo status di ex-senatore di successo e Vice Presidente come il punto di partenza per promuovere il suo messaggio, un messaggio imparato alle lezioni di scienze naturali al suo college e alle quali deve avere veramente creduto per molti anni, ma che ora potrebbero essere solo una minaccia a vuoto.
    A questo ragno gigante va aggiunto un letale pungiglione avvelenato fatto di risorse finanziarie e di una struttura di potere impressionante.
    Un gigantesco mostro fatto per terrorizzarci con visioni di un mondo senza ghiacci, con i mari che ci sommergeranno, in cui moriremo di caldo, migliaia di specie animali si estingueranno, gli habitat saranno distrutti, gli uragani saranno più frequenti e intensi. Tutto questo starebbe già accadendo, ci viene detto, a causa della anidride carbonica (CO2) prodotta dall’uomo. Per porvi rimedio l’unica soluzione è finire nella sua ragnatela e Copenaghen rappresenta la quindicesima volta in cui i delegati si incontrano per creare una tela di ragno in cui contrastare queste oscure visioni (la prossima mi pare sarà a Monaco).
    L’articolo originale in inglese lo trovate qui: http://www.kusi.com/weather/colemanscorner/78708422.html
    Questo ragno non si è accorto, invece, che il clima sta prendendo un’altra strada che non è quella delle loro risorse finanziarie e contrasta qualsiasi altra ipotesi (quella della prossima glaciazione). Non riconosce che l’uomo è solo in parte responsabile dei cambiamenti climatici che hanno caratteristiche di variazione ciclica.
    L’uomo, invece, è sicuramente responsabile di un avvelenamento generale da inquinamento massivo del globo, dai capodogli che si spiaggiano anche in Italia alle malattie tumorali generate dall’uso di sostanze tossiche nell’industria cinese (ma non solo). Ma di questo a Copenhagen non se ne parla. Si parla solo di CO2, perché è politicamente corretto e perché non bisogna irritare le nazioni emergenti, fonte di nuovi buoni affari.
    Provate anche a vedere le fotografie su questo sito, su quello che accade in Cina in questo momento: http://www.chinahush.com/2009/10/21/amazing-pictures-pollution-in-china/
    Un saluto a tutti quanti seguono questo dibattito

  260. Pablito dice :

    Peccato che il dibattito langue. Comunque dopo questa inaspettata ondata di freddo intenso sull’emisfero nord spero che qualcuno di voi cominci ad avere qualche dubbio sulla realtà del Riscaldamento Globale. In ogni caso attenzione a quelli che stanno in Pianura Padana, domani potrebbe esserci anche la famosa pioggia ghiacciata.
    Intanto il sole langue e tutte le istituzioni preposte fanno ancora finta di niente, come il NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) o la NASA. Ma come ho detto poco sopra, non è che i potenti della Terra non lo sappiano e il fallimento dell’accordo sul clima a Copenhagen ne è una prova. Come il solito i cinesi e gli indiani sono i più pragmatici, ma gli USA hanno salvato la faccia.
    Per gli inguaribili cospirazionisti volevo ricordare che gira la voce in Internet che un amministratore di Wikipedia, è stato rimosso in quanto scoperto appartenente alla banda del Global Warming. Si dice che sfruttava la sua posizione per rimuovere da Wikipedia in maniera riservata tutte le notizie contrarie all’ipotesi del riscaldamento globale. Sarà vero? Io credo di sì. Basta leggere qua e là sui vari argomenti connessi al clima.
    Se la previsione sul ciclo solare è esatta (basta aspettare qualche mese) per il 2012 dobbiamo proprio aspettarci discrete conseguenze sul clima. Ma, spero di essere smentito.
    Comunque i prossimi giorni pubblicherò un nuovo articolo su questo argomento sul solito sito http://www.salviamoci2012.eu nella rubrica notizie.
    Un saluto a tutti quelli rimasti in ascolto

  261. cirulla dice :

    scusatemi ma siccome il mondo prima o poi finirà…. ora nel 2009\2010 bisogna godercelo
    e poi io nn ci credo k nel 2012 il mondo finirà
    ma dai fatemi ridere

  262. ZaX dice :

    Ciao Pablito, non ho molto tempo ultimamente, comunque la tua teoria della cospirazione mondiale che ci fa credere al “global warming” invece che alla tua “nuova era glaciale” fa acqua da tutte le parti…

    Infatti tutti i punti con cui il weatherMan che tu citi attacca le “6 zampe” del mostro potrebbero benissimo essere validi anche se a copenaghen si fosse parlato dei rischi dovuti al freddo invece che al caldo… e poi vorrei sapere come spieghi i dati provenienti da tutto il mondo che mostrano come negli ultimi decenni le temperature siano costantemente salite… il dubbio c’è su PERCHE’ siano salite, ma nessuno dubita che siano salite!

    Il problema del sole è curioso, ma assolutamente secondario a questo costante innalzamento delle temperature.

    Il freddo presente in questi giorni in Europa è dovuto alle correnti dalla Siberia, non certo al Sole birichino.

    Ciao

  263. faberspring dice :

    scusami Zax se mi intrometto tra te e pablito, che di certo non ha bisogno delle mie difese, ma vorrei replicare a quello che hai scritto. Le sei zampe parlano tutte del riscaldamento climatico e non del raffreddamento: i mass media, Al Gore, gli ambientalisti, i governi, l’Onu ci bombardano ogni giorno con la storia del global warming. Non li ho mai sentiti paventare una nuova glaciazione. Sul fatto che le temperature siano cresciute, non ne sarei così sicuro: attento ai dati che ci propinano. Il fatto che il sole abbia una influenza secondaria sulla temperatura, mi sembra una baggianata. In realtà dal sole dipende la vita sul nostro pianeta e quindi soprattutto le temperature e l’alternanza di glaciazioni e periodi interglaciali. L’ondata di freddo di questi giorni è decisamente fuori dal comune, e le correnti siberiane ci sono sempre state. Tutto dipende dagli interessi economici che sono in gioco e le potenze occidentali hanno tutto l’interesse a parlare di minaccia da riscaldamento globale, per dissuadere le nazioni emergenti dal loro vorticoso sviluppo economico. Ciao

    • ZaX dice :

      faber, perchè le potenze occidentali non usano la minaccia dell'”era glaciale” per dissuadere le nazioni emergenti?
      Se ne devono inventare uno apposta?

      Per quanto riguarda le temperature, basta andare in un qualsiasi centro che le rileva per accorgersene…
      dati CNR: “Tutti i primi 10 anni più caldi dal 1800 ad oggi in Italia sono successivi al 1990 e che, di questi, sei su 10 sono successivi al 2000.”

      Qui altri dati presi dal NOA statunitense:
      http://www.newsfood.com/q/54124/clima-il-2008-e-allottavo-posto-nella-classifica-degli-anni-piu-caldi-degli-ultimi-due-secoli/

      E si può andare avanti per decine di link… secondo voi tutti falsi? E’ un mega complotto? Ma vi rendete conto che per fare i propri interessi l’ultima cosa utile sarebbe investire soldi nell’energia pulita, se questa non fosse realmente necessaria???

      Per quanto riguarda la poca importanza delle macchie solari ri-cito un pdf che Pablito usava come dimostrazione della presenza di un minimo solare:

      Fai clic per accedere a minimum_eng.pdf

      il minimo c’è, ma la sua influenza sulla temperatura sarà impercettibile

  264. faberspring dice :

    alla tua prima domanda, zax, rispondo che non usano la minaccia dell’era glaciale perchè devono dissuaderle dall’utilizzatore combustibili fossili, che producono CO2 e gas serra. Ecco perché il terrore di questa famosa CO2, quando ho letto invece che molta CO2 in atmosfera farebbe diminuire le temperature, non aumentarle. Hai fatto caso che non si parla più del buco dell’ozono? che fine ha fatto? si è richiuso? Che risate! noi occidentali ci siamo sviluppati e ci sviluppiamo ancora grazie a carbone e petrolio ( il contributo delle energie pulite è risibile, così come gli investimenti fatti in questo senso) e quindi si vuole frenare lo sviluppo delle nazioni del Basic convincendole a non utilizzare combustibili fossili, con una politica a dir poco egoistica. Cioè noi occidentali siamo responsabili della gran parte dell’inquinamento e chiediamo a Cina, India etc di fare a meno dei combustibili fossili, inventandoci la storia del global warming…. i dati sulle temperature non sono attendibli perché per misurare un eventuale incremento si devono considerare misurazioni nel corso di secoli e secoli, non solo degli ultimi 200 anni. Mi fido molto di più dell’attività solare per prevedere le temperature future, piuttosto che del CNR. Sul minimo solare, lascio eventualmente a pablito l’onere di replicare.

  265. 1979 dice :

    oggi è il mio 30°compleanno!!!Ecco lo sapevo che mi toccava andarmene all’età di 33anni!!!
    Ciao a tutti del forum da LUCA!:)

    • faberspring dice :

      anche tu morirai sulla croce?!? mi dispiace, ma vedrai che risorgerai anche tu come quel tale di circa 2000 anni fa.))

      • YHWH dice :

        Quel tale a cui ti riferisci porta un nome che è più seperiore del tuo,al quale tu hai rinnegato da tempo a questa parte!!!Rispetto signor faberspring per chi crede!E visto che ti fai portavoce della scienza e della sapienza gettando su questo forum perle piene di saggezza,bè sai che dico?UMILTA’!!!Che non manchi mai,poichè sappi che c’è sempre da imparare dagli altri,e abbiamo tutti bisogno l’uno dell’altro!
        E’ questa la vera forza dell’umanità,e ciò che ci rende più umani!
        Sè avessimo praticato,MESSO IN PRATICA,gli insegnamenti del MAESTRO OGGI L’UMANITA’ SAREBBE PIù GIUSTA E IL MONDO CHE ORA CONOSCIAMO SAREBBE ASSAI E BEN DIVERSO!!!MA Tutto questo cambierà…mi dispiace solo per tutti i giovani e i bambini che dovranno pagarne il prezzo per tutta l’iniquità commessa!

  266. 1980 Luckystar dice :

    Tanti tanti auguri Luca e come chi oggi come te compie gli anni,in particolare a chi come te avrà la tua stessa età il giorno della fine del mondo!!!33anni per l’appunto!!!IRONIA DELLA SORTE!Comunque Luca non temere NON CI SARA’ NIENTE DI TUTTO QUELLO CHE E’ STATO AMPIAMENTE DESCRITTO IN QUESTI ANNI RELATIVO AL 2012!
    Sono solo leggende metropolitane e per quello che sò di date sulla fine del mondo…eiiii ai voglia…potrei scomporle e giocarci al superenalotto per vincere i quasi 105milioni di euro…19 14 61 75 80 numero jolly 20 o 12ahahahah!!!Good lucky

  267. Pablito dice :

    Ciao a tutti. Mi sono assentato un giorno dal blog e ritrovo il caos.
    Cerchiamo tutti di mantenere tutti un po’ la calma e la pacatezza degli animi. Nessuno vuole offendere nessuno e non bisogna scambiare qualche battuta scherzosa con offese alla religione. Qui tutti abbiamo rispetto degli altri e del loro pensiero. YHWH forse non hai letto qualche post più in su, perché qui molti parlano anche di religione e con totale rispetto.
    Qui nessuno dispensa perle di saggezza e si confrontano solo opinioni.
    Ad esempio io, Faberspring e ZaX (bentornato) ci scambiamo critiche feroci da mesi, ma in maniera costruttiva.
    Cerchiamo di abbassare i toni e vediamo di non riportare anche qui le cattive abitudini della politica strillata o della televisione becera, perché così non si va da nessuna parte. E se qui siamo tutti a discutere pubblicamente su questi argomenti è proprio per un senso di condivisione e di umana solidarietà. Quindi i nostri valori sono il rispetto per l’opinione degli altri, anche se non piace, e la solidarietà nel condividere le nostre tesi, anche se non possono essere sempre accettate.
    In ogni caso vorrei sapere da 1980 Luckystar su cosa basa la sua sicurezza che nei prossimi anni (bada bene non ho parlato di 21/12/12) non succederà proprio nulla, sia che si tratti di Global Warming o di New Ice Age, visto che abbiamo già scartato le ipotesi di blocco della rotazione terrestre, risonanza Schumann, o arrivo di Nibiru e altre idiozie.
    In ogni caso buon compleanno 1979 anche da me!

    Ritornando alla discussione sul Riscaldamento Globale associato al 2012 direi che Faberspring ha ben riassunto il problema del volano innescato dai paesi occidentali con la teoria del Global Warming Antropico, più comunemente abbreviato in AGW.
    Antropico ha il significato di “concernente l’uomo”, ossia che è l’uomo con la sua industrializzazione selvaggia e non rispettosa dell’ambiente che causa il riscaldamento globale.
    E qui è il nocciolo del problema, perché anche il termine “riscaldamento globale” significa che riguarda tutto il pianeta e non solo alcune zone.
    Quindi invito tutti ed in particolare a ZaX, che ha formulato una maggior sicurezza sul fatto che ci sono molti dati che convergono verso un diffuso innalzamento delle temperature nel globo, a consultare questo grafico a questa URL, che corrisponde ad un sito che sostiene il Global Warming:
    http://www.appinsys.com/GlobalWarming/GW_NotGlobal.htm
    In esso, e questo è un sito fortemente sostenitore dell’AGW, si dimostra che il riscaldamento non è omogeneo in tutto il pianeta, ma in relazione al campo magnetico terrestre. Quindi è possibile che in alcune zone si verifichi un aumento delle temperature medie, ma è compensato dall’abbassamento delle temperature in altre zone. Comunque i dati NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration), citati da ZaX e in via indiretta dalla Coldiretti poco più sopra, sembrano non essere estranei allo scandalo del cosiddetto “Climategate”, vedi:
    http://www.salviamoci2012.eu/UnpiratasvelaitrucchidelGlobalWarming.htm e soprattutto
    http://daltonsminima.wordpress.com/2009/12/15/effetto_climagat/
    Nei quali si esemplifica la metodica con la quale sono stati introdotti dei dati drogati nei grafici che dimostrano l’innalzamento globale delle temperature. Non si tratta di una bufala in quanto dopo la diffusione di queste notizie il direttore del CRU (Centro di Ricerche sul Clima dell’Università dell’East Anglia in Inghilterra) si è autosospeso fino alla conclusione dell’inchiesta governativa, a conferma della veridicità delle email intercettate e incriminate.
    Quindi vi invito a leggere questo articolo dallo stesso sito che è tra i più letti e seri sull’argomento clima in Italia (guardate il numero di visite!), riguardo a Copenhagen:
    http://daltonsminima.wordpress.com/2009/12/21/copenaghen-una-torre-di-babele/

    La tesi di molti studiosi è che, a parte i dati drogati, non sia opera dell’uomo la variazione verso l’alto della temperatura del pianeta riscontrata ultimamente, ma conseguenza di variazioni climatiche cicliche. Ovviamente sostenere questa tesi non dà ritorno economico ed è per questo che è avversata dalle corporations.
    Diversa cosa è sostenere la necessità della riduzione dell’inquinamento. Qui è in ballo la nostra salute e non vi possono essere compromessi (ZaX hai visto quel link che ho messo sull’inquinamento in Cina?), ma di questo non si è parlato a Copenhagen.
    Per quanto riguarda la mia teoria sulla possibilità di una Nuova Era Glaciale o di una piccola era glaciale, forse ti è sfuggito ZaX, che in realtà io ho solo riportato l’opinione di vari studiosi le cui pubblicazioni ( http://www.salviamoci2012.eu/UnaNuovaEraGlaciale.htm ) concordano su questa possibilità. Quindi non è una mia teoria. Ma una loro teoria che ho fatto anche mia.
    Inoltre, il fatto che il sole sia il vero motore del clima sulla Terra è decisamente incontrovertibile. Non dimentichiamo che grazie alla sua energia si è sviluppata la vita sulla Terra e quando è stato oscurato, come nelle grandi eruzioni vulcaniche della storia con grandi espulsioni di cenere che hanno invaso l’atmosfera, in quel momento si sono creati reali danni nell’equilibrio ecologico della Terra, per interruzione della catena alimentare. Ma lo stesso è accaduto anche quando i suoi cicli hanno raggiunto minimi prolungati documentati, come nel minimo di Maunder, durante il quale in vari testi storici è riportato che in alcuni anni il grano non riusciva neppure a maturare nelle pianure attorno a Roma, causando gravi carestie.
    La mia teoria è, invece, e qui posso darti ragione sulla forzatura, che i Maya abbiano previsto quelle serie variazioni climatiche descritte nella parte finale del Codice di Dresda ( http://www.salviamoci2012.eu/CodicediDresda.htm ) che sembrano quasi realizzarsi ora. Ricordo che glaciazione da noi, significa tifoni e alluvioni da loro. Questo puoi dire che non ti convince (http://www.salviamoci2012.eu/Conclusioni.htm ) in quanto solo un’intuizione. In ogni caso per una conferma della mia supposizione non occorre aspettare tre anni, ma solo tre-quattro mesi, quando sarà chiarito il futuro comportamento del sole.
    Ma, come ho già detto, niente zainetti il 21-12-12, casomai una copertina ben imbottita.

  268. maurizio dice :

    Ciao a tutti, in particolare a Pablito, Faberspring, e Zax.
    Secondo la scienziata eretica Giuliana Conforto, e l’americano David Wilcock, e altri, pare che tutti i pianeti del sistema solare si stanno riscaldando.
    Come tutti sappiamo la terra ruota su se stessa e gira intorno al sole.
    Ma anche il sole ruota intoro al centro della galassia portandosi dietro ovviamente tutti i pianeti.
    Domenica sera a Lucca abbiamo avuto la pioggia ghiacciata.
    Il direttore di nexus italia in un’intervista del 2008 sosteneva che il pianeta terra nel 2007 si è raffreddato di 0,7 gradi. (?)
    Teniamo in considerazione la corrente del golfo del messico, che dà un clima temperato all’europa, se i poli continueranno a sciogliersi l’acqua fredda potrebbe blccare il flusso della corrente… Così in europa le temperature medie scenderebbero almeno di 10 20 gradi.
    Il regno unito più o meno è alla stessa latitudine del canada, il canada ha inverni rigidi, il regno unito ha inverni miti; La cornovaglia ha un clima mediterraneo, ci crescono anche i pini.
    Per ora é tutto, buon natale a tutti, concludo con una frase di jimi hendrix.
    “when the power of love will overtake the love of power, the world will know peace”

  269. faberspring dice :

    ciao maurizio e ricambio gli auguri! Condivido in pieno ciò che hai scritto e complimenti per la dotta citazione. )))

  270. ZaX dice :

    Risponderò nei prossimi giorni, comunque sappiate che i vostri amici di butterfly2012 mi minacciano di querela per il mio post.

    Andiamo bene.

    • faberspring dice :

      Zax, anch’io ti sono solidale e mi dispiace per quanto ti è accaduto: vedrai si risolverà tutto in una bolla di sapone la minaccia di questi signori che in ogni modo non conosco. Volevo dirti che stimo i tuoi ragionamenti anche se spesso non li condivido, ma è questo il bello di una discussione, che comunque deve sempre lasciare le persone più ricche di quanto non lo fossero prima. I miei migliori auguri a te a a tutti e un bentornato caloroso a Savina!

    • giorgio dice :

      Signor Sulu, inverta immediatamente la rotta, Spock imposti le coordinate di Lugano, Scotty pronto a trasferire la potenza ai faser ?.
      Pronti capitano i faser sono armati.
      Uhura, contatti ZaX, a curvatura otto saremo operativi in tre giorni.
      Se ZaX ritiene utile il nostro intervento possiamo polverizzare gli uffici di Butterfly 2012 in 2,67 nanosecondi Signore.
      D’accordo Spock – allarme giallo.
      Signor Sulu, ci porti in orbita attorno alla terra …

  271. Pablito dice :

    Ciao ZaX, mi dispiace per quello che ti sta accadendo, sai bene quanto stimo la tua opera di demolizione di teorie deliranti, figurati quanto posso stimare coloro che ci lucrano sopra. Quindi hai tutta la mia solidarietà. Lo sai bene che in Italia accade abbastanza spesso che chi agisce in giudizio lo fa cercando la cosiddetta “causa temeraria” e sfrutta al massimo la lentezza della giustizia. Il tuo post mi è sembrato, invece, ben strutturato e inattaccabile dal punto di vista giuridico. Se quelli tentassero di spaventarti, non aver timore credo che sarebbero puniti dal giudice e non solo perderebbero la causa (è l’unico caso previsto nel nostro diritto in cui il giudice può punire la parte soccombente). Perché le cause temerarie finiscono sempre molto male per chi le avvia. Io piuttosto segnalerei per via telematica alle autorità di Pubblica Sicurezza quanto sta succedendo. Nel loro sito c’è un’apposita sezione per i possibili reati commessi in via informatica.
    Comunque faccio anche un saluto a tutti e ricambio gli auguri di Buon Natale di Maurizio. Quindi un saluto particolare a ZaX e suggerirei anche agli altri che seguono il dibattito di dargli sostegno e solidarietà.

    • ZaX dice :

      Grazie Pablito, le minacce sono quasi certamente una farsa per far togliere parte del post, spero non si vada oltre un certo limite.

      Ho già contattato alcune persone per farmi darme una mano se le cose peggiorassero, vediamo un po’…

      Intanto buone feste a tutti, ciao!

      • giorgio dice :

        Se non ti fosse arrivato ancora nessun messaggio dalla nave stellare Enterprise, sappi che hai tutta la mia solidarietà.

  272. savina dice :

    ciao Pablito e Faberspring in particolare e ciao a tutti gi altri…scusatemi se non ho più scritto nulla , ma sono uscita ieri dall’ospedale e adesso mi attende una lunga convalescenza….sono stata vittima di un incidente ….ma non voglio annoiarvi….solo informarvi che sono tornata. Datemi ancora qualche giorno di tempo e mi unirò di nuovo alle discussioni. Ho letto le ultime novità . ZaX hai tutta la mia solidarietà, credo anch’io si tratti “solo” di intimidazioni per evitare che tu possa in qualche modo danneggiare la loro “immagine”. Per tutti quanti un felice Natale e Pablito e Faberspring un caloroso abbraccio

  273. MariaSerena dice :

    Carissimi,
    innanzitutto bentornata a Savina e auguri per una pronta guarigione, poi vi chiedo scusa ma non ho capito a quale post si riferisce Zax e pertanto non riesco a seguirvi nel discorso… non è che qualcuno gentilmente me lo può linkare cosicché ci vedo un pò più chiaro? Voglio inoltre informare tutti che vi seguo costantemente e sempre con grande interesse e ammirazione: Pablito, Faberspring e Zax vi stimo e mi piace moltissimo leggere i vostri post e i vari punti di vista e angolazioni… non intervengo in quanto sinceramente non mi sento all’altezza di controbattere ad alcuna vostra se pur diversa opinione e preferisco anzi formarmela piano piano proprio seguendo il dibattito. Approfitto per farvi i miei più sentiti auguri di buone feste e speriamo tutti in un migliore nuovo anno, perché francamente questo e anche quelli prima mi sembrano davvero un gara ad un degrado sempre più grande in tutti settori: sociale, ambientale morale, politico, etico e chi più ne ha più ne metta! Auguri quindi a tutti noi per un anno colmo di Amore (vero e incondizionato) Pace sulla terra e Condivisione con tutti i popoli della Terra. Namastè a tutti. MSerena

  274. Pablito dice :

    Bentornata Savina! Mi spiegherai via email cosa ti è successo? Avevo avuto sentore che era successo qualcosa… Auguri di pronta guarigione anche da parte mia!
    Cara MariaSerena grazie per gli auguri che contraccambio sinceramente e di cui condivido totalmente lo spirito. Sei comunque sempre modesta quando dici che non puoi controbattere, a me sembra, a giudicare dai link che metti su Facebook, che sei sicuramente molto meglio di noi!!
    Il post di ZaX a cui ci riferiamo si trova sul suo blog personale e riguarda la sua critica riguardo al lucrare sulle paure del 2012, lo trovi qui:
    http://logzero.wordpress.com/2009/11/12/2012-chi-ne-approfitta/#comment-324
    A questo punto faccio anch’io gli auguri per un Sereno Natale a tutti quanti!

  275. Lulù dice :

    La verità è nella bibbia, Dio promette che la Terra sussisterà a tempo indefinito, si per sempre e l’uomo vi vivrà pacificamente per l’eternità.
    La terra sarà trasformata in un paradiso, infatti perchè è chiamato paradiso terrestre?
    Nel 2012 non succederà proprio nulla………
    Affidatevi alla bibbia e alle sue profezie e vedrete che non c’è nulla di preoccupante ma solo belle notizie per chi è dalla parte di Dio!

    • anonimo dice :

      grazie mille ora grazie a te sono piu tranquilla ti adoro nn smettero mai di ringraziarti sn una bambina di 11 anni ke per questa cosa non riusciva a dormire la notte comunque questa cosa e passata ma le altre no ho paura dei ladri vampiri diavolo tutte le cose brutte di questo mondo mi puoi aiutare??????????

  276. Pablito dice :

    Date un occhiata a questo articolo recentissimo “Le sonde Voyager scoprono una nube interstellare” qui:
    http://www.salviamoci2012.eu/LesondeVoyagerscopronounanubeinterstellare.htm
    L’ho inserito in Notizie nel capitolo Attività solare.
    E’ una notizia seria che sembra seguire le teorie New Age delle onde di energia cosmica, anche se non in maniera altrettanto amichevole. Sembra che il Sistema Solare stia per attraversare una nube cosmica interstellare di forte magnetismo, esito dell’esplosione di una Supernova. Tratto dal sito della NASA. E’ connesso alle teorie sul 2012?

  277. faberspring dice :

    Chi può dirlo? Certezze non ce ne sono. Ma gli uccelli migratori che sbagliano strada durante le loro tradizionali rotte, i cetacei che si spiaggiano migliaia di miglia lontano dai loro percorsi tradizionali ci dicono che forse il campo magnetico della Terra sta diminuendo e che i poli sono prossimi all’inversione (altro che buste di plastica trovate nei capodogli in Puglia). Del resto gli animali hanno una sensibilità che è di gran lunga superiore a quella umana, dato che la nostra si è drasticamente ridotta grazie a secoli di razionalismo e materialismo. La nube interstellare è indubbiamente una scoperta interessante e conferma quanta influenza può avere il cosmo nella nostra vita quotidiana. Se ciò è connesso alle teorie sul 2012 è presto per dirlo: l’importante però è continuare la ricerca e prestare ascolto ai segnali e alle notizie che vengono da fonti così autorevoli, senza troppi deliri antropocentrici.

    • GINO 59 dice :

      ciao a tutti i membri di questo blog. Un caloroso augurio di buone Feste a tutti uno particolare a Pablito ,Faberspring , Mariaserena , Savina un caloroso abbaccio. Scusatemi per la mia assenza ma vi seguo costantemente. A te Zax ti auguro che non ci siano conseguenze a quello che ti e accaduto. ciao a presto

  278. faberspring dice :

    Bentornato gino 59 e tantissimi auguri anche a te. Buone feste a tutti e soprattutto Buon 2010!

  279. claudio dice :

    contattatemi

  280. hermes2012 dice :

    Sono nuovo del blog…presto inizierò a partecipare con occhio critico alle vostre divagazioni che non condivido completamente, direi che mi colloco tra zax e faberspring. non credo che la famigerata data ci porterà a sconvolgimenti epocali, comunque che qualcosa stia cambiando e avvenendo in scala mondiale è fuori dubbio. A noi sta capire se tutto questo è dovuto a una mera profezia, a cause naturali, o ancor peggio alla scelleratezza umana sempre più rivolta a una logica consumistica.
    chiudo questa chiosa augurando un anno ricco di salute e nuove consapevolezze rivolte a conoscere meglio il modo per cercare la felicità!

  281. Pablito dice :

    Ciao Gino bentornato! Finalmente sei ritornato con noi. Sentivamo la tua mancanza. Un saluto caloroso anche a te
    Grazie Faberspring per le tue osservazioni. In effetti sto leggendo gli articoli scientifici scritti da Merav Opher (parecchio difficili) sulla possibilità che il nostro Sistema Solare stia andando a cozzare contro una nube interstellare fortemente magnetizzata a breve, di cui parlavo poco sopra, e la mia impressione sulla serietà dello studio è molto positiva.
    Ho scritto un articolo su questo qui: http://www.salviamoci2012.eu/Unarticolocontroverso.htm
    Intanto faccio gli auguri per un Buon 2010 (cerchiamo di godercelo!) a tutti quanti, in particolare a Mariaserena, Savina, Faberspring, Gino59 e ZaX (quando mi scrivi un articolo scettico anche per il mio sito, da mettere in opinioni contrarie?), Maurizio, Fedechan (ma quando vi fate risentire?).
    Benvenuto anche al nuovo entrato Hermes2012.

  282. anonimo dice :

    io sn una bambina di 11 anni ke a molta paura vorrei chiedervi se ci si puo salvare e come perfavore qualcuno mi risponda io ho molta paura nn ho letto cs cera scritto perche avevo paura e cosi non dormire piu la notte aiutatemi perfavore!!!!!!!!!!

    • ulisse dice :

      mia cara bambina di 11 anni ti salverai sicuramente anche perche’ quel giorno o li’ vicino non succedera’ proprio niente!!!solo succedera’ che gli iettatori, gli astrologi, i farneticanti da strapazzo dovranno inventare qualcos’altro scomodando alieni, tribu antiche, incantesimi, oroscopi, per tenere sempre in apprensione una buona fetta di gente che purtroppo e’ spaventata da scemenze di ogni genere. Tutte le ipotesi catastrofiche che vengono prospettate, nessuna e’ provata nemmeno minimamente dal punto di vista scientifico..le datazioni dei maya servivano solo per misurazioni particolari delle varie epoche ( noi abbiamo quella del fuoco, del ferro , del bronzo ecc.) ma non e’ documentato o provato da nessuna parte che l’inizio o la fine di un periodo fosse segnato da immani catastrofi, e che dire di quel sacerdote maya intervistato nella trasmissione voyager che si dice “di razza pura” ( i pochi discendenti dei maya si sono mescolati nei secoli tra le varie etnie, ma fammi ridere, sarebbe un brutto copione anche per indiana jones ) custode del sapere e dei segreti dei maya…. l’inversione del magnetismo, la terra che smette di girare da una parte si ferma un po’, poi decide di girarsi dall’altra parte se no il sole se la mangia, tutto in quattro e quattrotto… fenomeni estremi a cui si potrebbe arrivare ma gradualmente in centinaia di migliaia di anni…. forse allora vivremo in un’altra galassia…. il pianeta x cosi’ enorme ci sta centrando in pieno, intanto e’ piu’ piccolo della luna, e scientificamente (con i numeri non con le parole, capito?) provato che simulando la distanza tra i due pianeti di un campo di calcio , circa 140 mt, la probabilita’ e’ la medesima che un granellino di sabbia colpisca un’altro granellino di sabbia a proporzioni fatte…… poi il sole raggiungera’ la sua massima attivita’ con tempeste solari…..si tratta di un ciclo che si verifica circa ogni 12 anni,l’ultima e’ stata solo nel 2000 e siamo ancora vivi, solo qualche problema ai satelliti che sono in prima linea…..allineamenti eccezionali di pianeti….ce ne sono stati tanti, senza il benche’ minimo avvenimento (fanno notizia solo per l’oroscopo)…i popoli antichi che conoscevano le stelle erano dei veri fenomeni ….ma ci pensate regazzi a quell’epoca non c’era internet, il cellulare, la carta stampata, non c’era l’enel e alla sera l’unico spettacolo serale era sdraiati sguardo verso il cielo , vi garantisco senza nessuna superbia che anche io a furia di guardarle sarei diventato un astronomo…..pero’ quarda caso loro studiavano il cielo non per calcolare il tempo, le stagioni, le fasi lunari,quindi per loro utilita’, nooo!!! ma solo per mandarci dei messaggi, che presto sarebbe arrivata la fine……, tutti i popoli antichi che pensano a noi, che carini,ma quanto siamo egocentrici!!!)….noi siamo solo delle comparse e non i protagonisti di questo mondo lo vogliamo capire?…poi ci mancava Nostradamus che quello tutte le volte lo tirano fuori’ (quello se giocava non vinceva nemmeno al totip)…..guardate se uno vuol fare credere quello che vuole basta togliere dalla verita’ tutto quello che non serve e il gioco e’ fatto e ci sarebbe da divertirsi, qui invece no perche si sfrutta la superstizione o la suscettibilita’ di persone deboli come anche i bambini, che invece andrebbero rassicurati…quindi a te bambina a cui ti auguro di dormire sonni tranquilli, sii sempre parte attiva nella salvaguardia della natura del nostro pianeta, perche’ l’unico timore che dobbiamo avere e’ di perdere il nostro pianeta a causa nostra…speriamo che i lorsignori capi di stato prendano coscienza della gravita’ della situazione ambientale con decisioni anche drastiche per recuperare il tempo perduto, e noi nel nostro piccolo dobbiamo fare la nostra parte……..l’unica paura e’ solo nei nostri difetti , la natura ci e’ amica e merita solo tanto rispetto ….buona vita

  283. maurizio dice :

    buon anno a tutti!
    Con la speranza e il desiderio che la coscienza creatrice divina mandi tantissima luce alla nostra madre terra,e a tutta l’umanità.
    Soprattutto a quei pochi individui che dirigono le sorti del mondo nell’ombra…

  284. nik97 dice :

    buon uanno a tt

  285. nik97 dice :

    buon anno sabry.invia un commento col u tu numero

  286. Sonya dice :

    salve a tt… da un pò mi sto interessando di qst argomenti..
    c’è sempre chi pensa bianco e chi nero!
    a volte mi dico: meglio se ci sarà la fine del mondo migliorerà il futuro per chi sarà dopo noi, quindi prima o poi SI MUORE, O DA VEKKI O DA RAGAZZI IL MONDO LO DOBBIAMO LASCIARE!!
    poi è anke vero che credere ke nn succ nulla fa comodo..
    secondo me… (abito in sicilia, catania)
    è INUTILE PREPARARSI …
    I MARI COPRIRANNO LA TERRA
    I CIELI INGHIOTTIRANNO L’ACQUA!
    I TERREMOTI ARRIVERANNO A SPAKKARE ANCHE I NEBRODI!!! QUINDI LE MONTAGNE NN SONO SICURE PER NIENTE..
    SE SI ABBATTERANNO TT QST COSE NN CI SARà LA SALVEZZA PER NESSUNO.
    da pikkola ho sempre fatto dei sogni che in un modo mi dicevano come sarebbe finita la mia giornata, ho avuto momenti che già avevo visto e sentito,si può capitare, ma nn credo che tt sia a caso.
    la fine del mondo è già in corso ai tempi della creazione…
    da qnd eva e adamo mangiarono il frutto proibito!
    il principe della terra satana, regna da sempre tra noi, anzi siamo noi stessi che alimentiamo il suo potere distruttivo.
    a me nn fa paura morire! mi fa paura vedere le persone che stanno male, sono sole, che si uccidono… ma morire è legge di vita…
    nn sono pessimista…
    sono realista!
    guardate dovremmo spargere il volere di dio… invece come ci siamo ridotti??!
    uccidendo i nostri fratelli,
    stuprati dai genitori che ci mettono al mondo..
    il potere ci plagia gg per gg!!!
    i maya definirono l’epoca dell’oro la nostra!!! ecco perkè deve finire!!
    l’oro è disperazione, dolore, morte … ect ect..
    si sono estinti i dinosauri che nn hanno mai peccato, figuriamoci noi che siamo schiavi di lucifero.
    dovremmo pregare di più e aiutarci e sicuramente egoisti di meno…
    ma le preghiere per arrivare lassù… devono essere vere.. se no dio e cristo nn possono essere sicuri del pentimento e solo in quel modo il mondo sarà salvo.
    …preghiamo non solo per noi stessi… ma per l’intera galassia e il resto che verrà…
    lui ascolta…
    ci aiuterà…
    gesù nn ci abbandoma mai..
    gesù siamo noi
    e noi siamo gesù..
    lui ci creò a sua immagine e somiglianza.
    la terra è ancora giovane il più giovane dei pianeti
    e anche se impossibile crederci che finirà o no solo dio lo sa…
    che sia destino o fatalità
    che sia scritto o no!
    sia fatta la sua volontà come in cielo così in terra.

  287. Pablito dice :

    Ritornando sulla Terra, o meglio nello spazio, e riferendomi ai post precedenti riguardo alla nube interstellare scoperta dalle sonde Voyager e che siamo in procinto di attraversare: il problema è che molto probabilmente in epoche passate il nostro Sistema Solare ha già incontrato questa nube fortemente magnetizzata nel suo moto di rotazione all’interno della galassia. Ma non ne abbiamo testimonianza diretta. Ma non abbiamo neppure testimonianza di cose più recenti, come ad esempio come erano le macchie solari alla fine dell’ultima glaciazione o anche solo com’erano quando Annibale valicò le Alpi portandosi dietro anche gli elefanti. Come era il clima in quel periodo? Come ha fatto se c’era la neve? E come era il Sole allo scoccare delle quattro Ere precedenti citate dai Maya e corrispondenti alle nostre glaciazioni?
    In realtà noi sappiamo ben poco sull’attività solare delle epoche passate e perfino dell’attuale minimo solare (vedi qui http://www.salviamoci2012.eu/Daccordoilsolesembraessereripartitomaveramentecosi.htm ) e non sappiamo neppure come può reagire la nostra stella quando l’intero Sistema Solare si ritroverà nel campo magnetico della nube interstellare e tra i detriti della supernova esplosa.
    Certo che è già successo, visto che la Terra e la nube hanno milioni di anni, ma non sappiamo il come e il quando.
    Perciò quando la prof.ssa Opher, autrice dello studio sul magnetismo della nube interstellare, dice che “vivremo tempi interessanti” intende la visione classica di questa frase, anche se chi riporta l’intervista per conto della NASA (Tony Phillips) non l’ha capito per niente.
    Per gli antichi dire che si vivranno tempi interessanti, e chi ha una cultura classica lo sa, significa vivere tempi di forte crisi, molto difficili e pieni di rovesci imprevedibili.
    Bisogna dire che Merav Opher ha il senso dell’umorismo nero.

    • MariaSerena dice :

      Ciao Pablito, interessante davvero questo tuo ultimo post, quanto tempo credi che
      occorra per avvertire chiaramente gli effetti di questo attraversamento?
      MSerena

  288. faberspring dice :

    ciao pablito e ciao a tutti. Sì la verità è che sappiamo davvero molto poco del clima sulla Terra e di come questo è variato nel corso dei millenni passati. Pensate solo che la Groenlandia (terra verde) si chiama così perché quando i vichinghi la scoprirono era piena di vegetazione, mentre ora è pressoché ricoperta dal ghiaccio per tuto l’anno (e meno male che ci parlano di riscaldamento climatico!). I tempi che viviamo sono indubbiamente molto interessanti qualsiasi cosa succeda, compreso eventi apocalittici, perché a ben guardare sono davvero molte le implicazioni delle scoperte scientifiche nella nostra vita quotidiana, e le relazioni tra i popoli forse non sono mai state così strette, ma al tempo stesso così problematiche. L’importante è continuare la ricerca in modo indipendente, approfondito, senza verità preconcette e nella massima libertà di giudizio: l’umorismo molte volte cela grandi verità da cogliere fra le righe, se si hanno però occhi attenti e orecchi disposti a ascoltare.

  289. Pablito dice :

    Ciao MariaSerena! Il lavoro della Opher è l’unico sull’argomento e non vi sono altri scienziati che studiano il problema. In particolare ha pubblicato solo due articoli, sul numero di marzo 2006 di The Astrophysical Journal e su Nature nel dicembre 2009.
    Se vai a cercare il lavoro originale della Opher su Nature qui trovi l’abstract (http://www.nature.com/nature/journal/v462/n7276/full/nature08567.html#top ). Scoprirai che la Opher ha misurato una deflessione del plasma solare già causato dalla nuvola, che non è orientata con il piano galattico, ma a 30° dallo stesso. Inoltre la nuvola sta provocando già una deviazione di 20-30° del campo magnetico della eliosfera, che è la “bolla” di magnetismo che dovrebbe proteggerci dalla nuvola. Conclude dicendo che il campo magnetico della nuvola interstellare è turbolento e provoca una deformazione dell’eliosfera. Quindi siamo già ai suoi margini e la risposta alla tua domanda è: pochi anni.
    Già…, ma come si comporterà l’intero Sistema Solare in un periodo come questo nel quale abbiamo un minimo solare così estremo che vi è una completa caduta del magnetismo prodotto dal sole?
    Sarebbe bello saperlo, perché il lavoro della Opher è stato scritto all’inizio di quest’anno, è stato inviato nel maggio 2009 a Nature, accettato in ottobre e pubblicato in dicembre, quando non era ancora evidente lo stato del minimo solare attuale.
    Come si comporterà, dal punto di vista astrofisico, un’eliosfera indebolita man mano che si approfondisce nella nuvola interstellare?
    Saranno tempi interessanti. Da vedere.
    E Fabersprig ha proprio ragione: dietro l’umorismo spesso si celano grandi verità.

  290. LORA97 dice :

    BALLATE IO NON CI CREDO PROPRIO CHE TUTTI PROPRIO TUTTI MORIRANNO.QUALCHE STERMINI NATURALE CI SARA ALCUNI POPOLI SCOMPARIRANNO MA NON TUTTI MORIRANNO…

  291. Pablito dice :

    In effetti dormo 4-5 ore per notte, a caso. Ma ormai sono abituati in famiglia!
    In questo momento sto sorseggiando il caffè,
    ne approffitto per segnalarti questa pubblicazione scientifica ( http://www.agu.org/pubs/crossref/2009/2009GL040613.shtml ) che mi sembra interessante e che dimostra che i dati dei modelli statistici finora diffusi dai sostenitori dell’AGW (Anthropogenic Global Warming) sull’associazione tra variazioni climatiche e aumento dell’anidride carbonica nell’aria non possono essere confermati. Il loro studio, basto sui dati grezzi della CO2 rilasciata dai suoli e dagli oceani nelle diverse decadi, dimostra una variazione molto vicina allo zero e dovuta in gran parte non alle attività umane, ma allo scambio tra oceani ed ecosistemi terrestri con l’atmosfera.
    Quindi non solo non esiste un riscaldamento globale causato dall’uomo, ma neppure un aumento della frazione della CO2 nell’atmosfera!!!

    La trovi tradotta (questa notte!) e commentata qui:
    http://www.salviamoci2012.eu/Mastaveramenteaumentandolaquantitdianidridecarbonicapresentenellaria.htm

  292. AURELIA79 dice :

    Ciao a tutti ma in particolare a Pablito …e volevo chiedergli quanti anni ha e di dove e’….mi e’ simpatico e mi piace il suo modo di esporre le sue idee….anke se mi terrorizzano!!!
    Buon anno a tutti

    • Pablito dice :

      Ciao Aurelia, ho circa 20 anni più di te e sono della provincia di Trento. Non devi aver paura di quanto scriviamo su questo blog o di quanto è pubblicato sul nostro sito. Se discorriamo su questi argomenti è perché nessuno è ancora convinto di cosa succederà nel 2012, se succederà qualcosa o se succederà proprio in quel determinato anno, oppure dopo. Ormai sono parecchi mesi che hai modo di leggere dei post sull’argomento e come avrai visto anche sui siti astronomici che hai frequentato, le opinioni razionalmente contrarie sono tante. Però sei anche attirata da questo tema perché ti affidi da ex bambina indaco alla tua sensibilità, alla percezione ed all’intuito più che alla ragione, che è lo stesso motivo che ci tiene inchiodati qui tutti quanti. Senti nell’aria dei messaggi contrastanti, ma non senti di mollare tutto e non senti neppure che devi archiviare questo tema come una semplice bufala, come fanno molti.
      Quindi l’unica cosa che credo bisogna fare è cercare di capire ancora di più dai segni (chiamale piuttosto prove), più che dalle parole o dalle teorie, se qualcosa avverrà, magari anche di positivo e non solo una catastrofe, con mente serena e preparata. Bisogna credere nell’Umanità che, a parte alcuni casi nel cui cuore non alberga proprio nulla, saprà rispondere adeguatamente ad ogni periodo di crisi.

  293. AURELIA79 dice :

    @Pablito

    GRAZIE 😉

  294. gdn dice :

    speriamo che l’alitalia nn chiuda!!!

  295. Pablito dice :

    Volevo segnalare a tutti questo articolo che ho scritto per approfondire l’argomento Nube Interstellare: http://www.salviamoci2012.eu/LaNubeInterstellareLocaleoLocalFluff.htm
    Consultando le pubblicazioni di altri astrofisici (date un’occhiata alla bibliografia) ho capito che il problema non è che stiamo andando a sbattere contro la nuvola, ma stiamo per uscirci. Su questo gli astrofisici sono concordi. Quello sul quale non sono concordi e il “quando”.
    Si parla da pochi anni a 3.000 anni!

  296. raffaele dice :

    ciao a tutti voglio dire 2 parole a tal proposito; siamo quasi vicino a questa data misteriosa che ormai da tempo ci sta terrorizzando a tutti solo a pensare un eventuale catastrofe.
    allora si suppone l’invasione di alieni,fiamme dal cielo,fine della rotazione terrestre insomma di tutto! ma la cosa che si parla dappertutto e forse piu credibile è la storia dell’impatto di asteroidi sulla terra con traettoria rivolti verso l’america.
    ammettiamo che sia vero; ma se veramente questi asteroidi stanno per colpire la terra è possibile che nessuno studente dilettante dotato di tutti i mezzi tipo telescopio e altri attrezzi,non abbia segnalato che stanno per colpire la nostra terra?? per ora non abbiamo ricevuto nessuna segnalazione e non riceveremo niente neanche nei prossimi due anni altrimenti se erano gia in traettoria gli studenti osservatori che si occupano di queste cose avrebbero gia messo in allarme dicendo di aver avvistato un asteroide! ragioniamo su certe cose! e poi la verità è nella bibbia! cio che disse il nostro Dio è la verità! dio è la nostra salvezza ed egli disse che il mondo rimarra eternamente vivo e diventera ”paradiso” ”non alzera più un dito” come disse l’onnipotente quindi state tranquilli al massimo ci potra essere una nuova rinascita il mondo non finira mai è Dio che lo ha detto bisogna credere nella bibbia! e comunque ricordatevi che era prevista la fine del mondo anche nel 2000 e poi nel 2009 ,il 17 agosto scorso, quindi bisogna dormire tranquilli!

  297. faberspring dice :

    ciao raffaele, sono contento per te che tu abbia una fede così sentita..davvero. Anch’io credo in Dio e non vorrei deluderti ma nella Bibbia o in qualche vangelo non ricordo bene, si parla anche di apocalisse e di giudizio universale. Qui nessuno vuole terrorizzare nessuno, stiamo solo cercando di raccogliere informazioni e di vivere questi tempi nel modo più consapevole possibile, voglio dire da protagonisti, andando alla ricerca di quelle informazioni alternative che ovviamente il sistema non ci dà. Poi uno può anche dire che non ce le dà perché non esistono, e mi sta bene, ma credo che sia opportuno approfondire certi argomenti. E se c’è un briciolo di verità in quello che si legge di catastrofico, mi dispiace dirti che nessuno ti dirà mai niente del genere a livello ufficiale.

  298. yoy dice :

    Lo sapevo che mori…….. a 14 anni. Ma ho tanta paura e vorei vivere per altri 40 anni ……!!!!!!

    • giorgio dice :

      Ma scherzi ? 40 anni sono un attimo, devi voler vivere almeno per altri cento anni.
      E ce la farai, non dar retta alle favole; da piccola, forse, avevi paura dell’uomo nero o del lupo, poi ti sei accorta che non esistono; nel 2013 vedrai che anche altre cose che ti hanno spaventata non esistono ed è sbagliato averne paura da oggi !! Ci saranno tante situazioni in cui ti imbatterai crescendo, belle e brutte, ci siamo passati tutti, ma la vita è così. Ti auguro di incontrare solo cose belle, ma non dire e non pensare più alle sciocchezze. Ciao

  299. Pablito dice :

    Ciao a tutti!
    Faberspring volevo complimentarmi con te per l’ultimo articolo che hai scritto con tempismo perfetto, qui: http://www.salviamoci2012.eu/Labufaladelriscaldamentoclimatico.htm .
    Alla luce di quanto sta succedendo nel Nord Europa questi giorni, direi che l’ipotesi di una Piccola Glaciazione si sta facendo sempre più strada, alla faccia del riscaldamento globale. Anche perché la corrente del Golfo del Messico sta deviando verso il Labrador, invece che puntare verso le coste europee dell’Atlantico. Guardate qui: http://daltonsminima.wordpress.com/2010/01/09/la-corrente-del-golfo-che-devia-a-nord-ovest-quali-impatti-sul-clima/ . Comprate tutti abiti pesanti.
    Chissà cosa ne pensa ZaX?
    La prossima settimana apriremo il forum sul nostro sito. Un forum in stile social network tipo Facebook e potremo discutere con maggior profondità su più temi contemporaneamente riguardo il 2012, senza rimanere ancorati a questa storia della terra che si ferma tre giorni e riparte all’incontrario come scritto un po’ più sopra.

  300. 1980 LuckyStar dice :

    Siamo davvero sicuri che i pianeti del nostro sistema solare non ospitano qualche forma di vita?Mercurio,Venere,Marte,Giove,Saturno,Urano,Nettuno,Plutone cosa stanno fare lì?Un motivo reale ed oggettivo ci deve essere della loro presenza!Cioè si può ancora credere ad una scienza che prontamente nasconde,occulta in nome di cosa o per qual motivo?Eppure la Terra e continuamente visitata da coloro che noi chiamiamo da tempo u.f.o. e tante persone nel mondo hanno avuto e fatto esperienza di ciò con tantissime testimonianze in merito!Perchè scartare la possibilità che provengano,gli u.f.o,dal nostro sistema solare o dalla stessa nostra Terra e prendere in considerazione altre ipotesi come altri sistemi solari esterni al nostro?Eppure nessun umano ha mai varcato la soglia della Terra,nessun umano ha mai visitato nessun pianeta data anche l’impossibilità delle distanze e dei mezzi tutt’ora impossibili per compiere tali imprese!
    Io mi auguro che questo nuovo decennio 2010-2020 porti all’umanità intera le possibilità di un nuovo risveglio con tutte le possibilità opportune per avere una consapevolezza maggiore e veritiera capace di trasformare le menti,il razzocinio di ogni singolo individuo!
    Io mi auguro che questo fatidico 2012 non sia altro che la conferma evidente e palese che l’uomo non è e non sarà mai l’unica creatura vivente nell’universo!Ciao a tutti ragazzi e naturalmente BUON 2010 A TUTTI!

  301. hermes2012 dice :

    Saluti a tutti…ho visto lo speciale 2012 voyager ieri pomeriggio su rai 2. la mappa scaglion dove si vede il planisfero nella sua nuova conformazione dopo il 2012 mi pare una gran str…anche l’autore dice di averla sognata! cmq 2 cose sono senza dubbio prossime nell avverarsi, una forte tempesta solare che porterà immagino gravi situazioni tipo black-out in metropoli. e il raffreddamento progressivo della terra, causa del sole addormentato!
    la cosa che temo di più è la prima, immaginate solo quante persone chiuse in ascensore o isolate ecc per dire due cose che sembrano banali, figuriamoci quelle ben più serie, ospedali, traffico impazzito e cosi via, meglio dotarci di alimentatori alternativi, pannelli solari ed altro…unica cosa positiva avremo l’aurora boreale alla nostra latitudine…basterà per consolarci? 😉

    • faberspring dice :

      ciao a tutti! le tempeste solari e il raffreddamento climatico sono due aspetti contradditori, che non avvengono contemporaneamente. In realtà, stando a qual che la scienza ha accertato, momenti di forti tempeste solari con notevole produzione di macchie sono associati a periodi interglaciali sulla Terra con temperature in ascesa. Ciò a cui stiamo assistendo, invece, negli ultimi mesi è un minimo solare prolungato (con la quasi assenza di macchie) i cui effetti dovrebbero essere quelli di un raffreddamento climatico – c’è chi parla addirittura di mini era glaciale, da contrapporre all’ideologia imperante del global warming. Cioè, voglio dire, se gli effetti di questo minimo solare si vedranno più nettamente nei prossimi mesi, il problema non saranno affatto i black out e le tempeste elettriche, ma un generale raffreddamento del pianeta. E allora piuttosto che dotarci di generatori di corrente, saranno più utili coperte e maglioni, per riscaldarci e ovviamente niente aurore boreali..))

  302. ZaX dice :

    Buongiorno!
    Non ho molto tempo per partecipare, comunque ringrazio tutti per il supporto (pare che quelli di butterfly mi abbiano lasciato in pace).

    Giusto due parole sul freddo di questo inverno: non si possono trarre conclusioni da qualche mese di neve e congelamento, bisogna aspettare l’estate che, se è come quella dello scorso anno e dei precedenti, saranno ancora una volta nettamente sopra la media.

    Esempio a caso:

    Fai clic per accedere a 090109Estate2009.pdf

    I ghiacci d’inverno possono anche formarsi, ma se poi si sciolgono tutti d’estate…

    Altre info:
    http://www.geo.unizh.ch/wgms/mbb/sum08.html

    Che poi il riscaldamento globale non sia al 100% colpa dell’uomo è un altro discorso.

    Ciao a tutti

  303. savina dice :

    avete visto cosa è successo ad Haiti?
    …i terremoti da quelle parti si fanno sempre più frequenti e violenti….chi ha ancora dubbi che la terra ci sta mandando dei messaggi circa il suo malessere generale?

  304. Salvo dice :

    Salve! avete mai sentito parlare di legge d’attrazzione?..bene,io sono convinto che se la stragrande maggioranza delle persone pensa ad una ipotetica “fine del mondo”,non facciamo altro che attrarla.A parte il fatto che i veri responsabili siamo noi “umani” solo noi stiamo contribuendo ad una vera e propria fine del mondo perchè nn abbiamo nessun rispetto per la natura e per il nostro pianeta che ci ospita e intendo a darci molto di più solo se noi lo volessimo.Quindi è inutile farci prendere dal panico…ognuno di noi giorno dopo giono contribuisce a far si che il nostro meraviglioso pianeta terra soffra, e nel frattempo ci preoccupiamo per la fine del mondo,nn credete che siamo contraddittori?Un saluto.

  305. Pablito dice :

    Giorgio sei il re degli scettici. Savina non intendeva dire che il terremoto ad Haiti sia un evento straordinario, ma che ci sono molto segni che tutti sommati assieme possono allarmare.
    Certo che se si considera routine un terremoto di quel genere con tutti quei morti, allora bisogna considerare routine anche i migliaia di morti nello tsunami nel Sud-Est asiatico di qualche anno fa (che è riuscito perfino a spostare l’asse terrestre). Sono routine i centinaia di morti per le inondazioni avvenute in Sud America di recente. E, perché no, sono routine le centinaia di migliaia di morti di AIDS in Africa ogni anno oppure per le guerre latenti nel globo, i migliaia di morti di tumore a causa dell’inquinamento in Cina e, visto che ci siamo, mettiamoci pure le morti e le malformazioni che avvengono tuttora per l’Agente Arancione sganciato dagli USA in Vietnam negli anni 60-70 su quei brutti musi gialli.
    E no. Non ci sto ad essere così cinico, mi spiace. Si può vivere meglio su questo pianeta e prevenire ciò che accade senza veder sparire di colpo tutte quelle vite umane. Credimi, non sono un moralista. Ma credo che qualcosa si può fare per evitarlo e guai se non fosse così.

    ZaX sono contento che quelli di butterfly sono spariti e ti stimo per aver tenuto duro. Hai ragione per il resto che dici: bisogna avere più prove e mi sono salvato i tuoi link.
    Dacci un’occhiata anche tu a questo articolo che ho tradotto e che porta acqua al mio mulino. L’ho messo qui: http://www.salviamoci2012.eu/Ilsolecomeveromotoredelclimaterrestre.htm ma che recita anche “Un importante dibattito infuria nella comunità degli studiosi del clima sul ruolo del Sole per il controllo della temperatura della Terra. Ci sono molti scienziati di punta studiosi del clima che credono che l’impatto della variabilità solare sia trascurabile, mentre altri ritengono che sia fondamentale l’apporto del Sole nel controllo della temperatura della Terra.
    Entrambi i gruppi pubblicano regolarmente sulle riviste scientifiche, e (per ora n.d.r.) non c’è nessuna prova empirica e teorica che riesca a sostenere totalmente l’uno o l’altro gruppo”.
    Quindi bisogna ancora attendere ancora perché “c’è ancora molto di più da imparare”.
    Vienici a trovare anche sul nostro forum che abbiamo aperto con oggi qui: http://www.salviamoci2012.eu/forum/

    • giorgio dice :

      No Pablito, non possiamo fare nulla contro il verificarsi dei terremoti, degli tsunami e parte delle inondazioni.
      Questo non vuol dire che io sia cinico. Sono addolorato quanto te o Savina o tutti per il mezzo milione o più di morti ad Haiti. Ma questo terremoto rientra nella statistica; te lo avevo detto più sopra che di tanto in tanto possono verificarsi terremoti più o meno grandi di quelli che ci sono già stati. E tenendo a mente che tutte le terre emerse che conosciamo galleggiano e si spostano sopra una palla di roccia fusa, è chiaro che di tanto in tanto le forze in gioco si scaricano facendo tremare tutto. La terra è viva ed è bene che sia così, penso che non ci stia mandando messaggi particolari o diversi dal solito.
      Che poi gli edifici siano fatti male e si distruggano a seguito di un sisma, uccidendo le persone che stanno dentro, questo è un altro discorso ed è qui che bisogna intervenire per limitare i morti; ma non credo che io e te possiamo fare molto perchè si costruisca in maniera antisismica nel mondo. Nei paesi ‘civili’ abbiamo Leggi e regolamenti e circolari e prescrizioni e controlli che impongono di progettare e costruire (il nuovo e alcuni interventi importanti) secondo criteri antisismici. Per quello che già esisteva, a parte ospedali e scuole penso che, anche da noi, se un vecchio edificio ancora è in piedi è perchè ha superato, a modo suo, gli eventi sismici che fin qui ha subìto. Se viene un terremoto più grande chi lo sa? E un terremoto più grande può sempre arrivare per vie naturali, non possiamo e non potremo mai prevenirlo o evitarlo.
      Nei paesi meno ‘civili’ (non per colpa loro), non so che leggi esistano o le modalità di applicazione o verifiche o controlli, ma immagino che non ce ne siano tanti; e purtroppo queste sono le conseguenze.
      Dell’aver costruito male, non del fatto che sia arrivato un sisma imprevedibile o prevedibile statisticamente o geologicamente. Nelle poche immagini che ho visto ieri al telegiornale, ho visto un pilastro a terra, rotto in tanti pezzi; l’armatura di ferro che aveva erano quattro tondini di metallo del diametro al massimo di sei millimetri, e non so nemmeno quanto era alto l’edificio. Qui da noi con quella armatura ci fanno i pali per le vigne o per le recinzioni dei giardini.
      Quando arriverà il terremoto in California, sentirai che botto. Lo sanno anche loro; sono civili quanto e quasi più di noi, tutto perfetto, ma sarà un disastro perché il terremoto sarà grande. Non sono cinico neanche qui, spero che accada tra un milione di anni, così si saranno preparati ancora meglio al disastro, ma credo che arriverà prima.
      Ricapitolando sui terremoti: costruire case alla meno peggio è come stare su una barchetta a remi e costruire un castello di carte sopra un tavolino. Finchè il mare è calmo il castello è tanto bello, ma prima o poi il mare diventerà mosso, di sicuro, e il castello si romperà.

      Per quanto riguarda le altre cose che dici: guerre possibili, aids, inquinamenti vari, ormai sembrano produrre morti di routine, è vero. E’ vero anche che si potrebbe e dovrebbe fare molto. Sono d’accordo con te e con ZaX (anche lui lo ha detto sempre) che qui le colpe dell’uomo e dei governanti sono evidenti e occorre fare da subito non qualcosa, ma molto, perchè è quasi (troppo?) tardi. Credo anch’io che chi governa il mondo ha interessi che non coincidono con i nostri; occorrerebbe un disastro selettivo, un terremoto, uno tsunami che porti via solo e soltanto loro e le loro sette e poi ricominciare in un nuovo mondo con persone diverse, con i ragazzi di oggi. Però questa non è utopia, è fantascienza e poi andiamo fuori tema 2012.

  306. Massimo dice :

    Scusate ragazzi, ma non faccio parte dei catastrofisti per il 2012.

    Nonostante tutto, cerco di informarmi il più possibile su questo evento e, da studente di geologia al primo anno, alcune cose mi sembrano impossibili da realizzarsi. Almeno secondo le teorie attuali della scienza ufficiale.

    Quindi vorrei porvi alcune domande e premetto che non lo faccio né per sminuire l’argomento, tantomeno per provocare.

    Veniamo al dunque.
    Attualmente la teoria più accreditata per spiegare il campo magnetico terrestre è che esso è generato dai moti convettivi all’interno del pianeta che scambiano calore dal nucleo esterno liquido a quello più interno solido. Questi trasferimenti di calore, uniti al moto di rotazione della Terra intorno al proprio asse, danno vita semplicisticamente parlando a una sorta di “effetto dinamo”.
    Quindi è la rotazione della Terra (insieme con altri fattori) che genera il campo magnetico e non viceversa.

    È vero che in passato ci sono state delle inversioni del campo magnetico terrestre tali da rimanere “registrate” nelle rocce, ma non è scritto da nessuna parte che questi cambiamenti siano avvenuti nel giro di 72 ore, ma soprattutto da nessuna parte è scritto che quando ci sono state queste inversioni il nostro splendido – quanto martoriato – pianeta abbia cominciato a girare al contrario.

    Altra cosa importante è che queste inversioni avvengono in maniera poco regolare (tra 1 e 2 milioni di anni) e, per di più, all’interno di ogni epoca magnetica sono presenti delle anomalie di svariate migliaia di anni.

    Ad ogni modo poniamo il caso che un qualcosa, come un pianeta grande quanto la terrà o più, entri nel sistema solare e con il suo forte campo gravitazionale (dovuto alla massa) faccia fermare la Terra: perché poi dovrebbe girare al contrario? Perché si fermerebbe proprio per 72 ore? Non sarebbe fisicamente più corretto prevedere che la rotazione si arresti per sempre? Oppure che la Terra sia catturata dall’orbita di questo pianeta e ne diverrebbe un satellite?

    È da considerare poi che la migrazione dei poli magnetici è già in atto così come il rallentamento della rotazione che è stata misurata in due millesimi di secondo ogni cento anni.
    A riprova di questo esistono gli anni bisestili per riallineare le stagioni all’anno civile; e ogni 400 anni invece il giorno in più a febbraio non si aggiunge proprio per compensare il rallentamento (l’ultima volta è capitato nel 2000, che era bisestile, ma a febbraio non è stato aggiunto il 29° giorno).

    Secondo Gregg Braden questo rallentamento è esponenziale e mettiamo anche che sia vero. Ma a meno di due anni dal dicembre 2012, questi effetti non dovrebbero essere riscontrabili anche dai “non addetti ai lavori”? Non dovremmo già avere un giorno sensibilmente più lungo? E questo non mi sembra che avviene.

    Un’altra cosa poco chiara è la correlazione tra il modo di conteggiare gli anni dei Maya rispetto al nostro. Loro avevano un calendario ciclico il nostro è continuo.
    Come si esegue questa sorta di equivalenza tra i due sistemi?
    Bisognerebbe partire quanto meno da una data di riferimento in comune, ma poiché il calendario dei Maya è ciclico, esistono infinite correlazioni.
    Qualcuno mi risponderebbe con le eclissi di sole o della Luna, ma anche quelle sono cicliche e quindi d’impossibile collegamento.

    Credo quindi che i Maya erano sicuramente abilissimi matematici e astronomi, però le loro previsioni erano relative al loro tempo. Mi spiego meglio: loro avrebbero potuto affermare con matematica certezza che ad esempio un’eclisse di sole avviene ogni 345 giorni, 5 ore, 10 minuti e 4 secondi. Va da se che essendo il loro calendario ciclico non avrebbe avuto senso parlare di una data precisa, come invece facciamo noi col 2012.

    Tra l’altro in alcuni siti si parla del 21 dicembre, in altri del 20 e in altri ancora del 22…

    Ho letto poi tra i vari commenti che molte persone si sono organizzate in piccole comunità e stanno scegliendo un posto dove stabilirsi in quel periodo.
    Voglio dire a queste persone che l’Italia, da nord a sud, è tra i paesi al mondo col maggiore rischio sismico.
    Andare sulla costa? È pericoloso per eventuali maremoti.
    Rifugiarsi in alta montagna? Alpi e Appennini sono pieni di faglie mooooolto attive e in caso di terremoti planetari ballerebbero il tip tap.
    Pianure interne? E lì c’è rischio che vengano coperte da frane o dal mare che avanza verso l’interno.
    La soluzione migliore, in territorio italiano, è il Gennargentu in Sardegna, ma non mi sembra che se ne sia parlato…

    Ho letto anche che in quella data, la Terra si allineerà con il sole al centro della Via Lattea. Ma questo avviene ogni anno e la spiegazione è di tipo geometrico!

    Su internet si parla anche dell’aumento cospicuo del numero di terremoti e si fa menzione degli eventi catastrofici in Asia, all’Aquila e per ultimo ad Haiti.
    A mio avviso anche queste sono constatazioni che vanno prese con le pinze: prima di tutto questi luoghi sono situati nei posti in cui c’è convergenza di placche e quindi la probabilità di avere terremoti è molto elevata. A questo si aggiunge il modo in cui si costruiscono gli edifici e le varie infrastrutture, ma questo è un altro discorso.
    In secondo luogo si pensi che sono poco meno di 1000 anni che vengono catalogati i terremoti più forti (con molte vittime) e solo dal 1700, con l’invenzione del sismografo, sono state registrate le scosse di qualsiasi intensità.
    Considerando che la roccia più vecchia trovata sulla Terra risale a circa 4,3 miliardi di anni fa (4.300.000.000 di anni fa) siamo riusciti a schedare solo lo 0. 00000697% della vita del nostro pianeta. A mio avviso un po’ pochino per farne una statistica.

    Io mi preoccuperei della tempesta solare prevista per il 2012. In una società come la nostra in cui la tecnologia la fa da padrona, c’è il serio rischio che un evento del genere possa portarci di nuovo al medioevo.

    Per quanto riguarda invece il tacere dei governi davanti alla catastrofe, pure mi sembra una teoria tutta da verificare. Che senso avrebbe (socialmente, economicamente, giuridicamente, etc) se in una nazione come gli Stati Uniti che conta 305 milioni di abitanti (305.000.000 di abitanti) se ne salvassero solo un migliaio?

    Un ultima cosa.
    Alcune persone, leggendo tutte queste T E O R I E si sono suicidate:
    andiamoci piano e pensiamo già da domani a come migliorarci… non è necessario il 2012 per rinascere, indipendentemente da cosa accadrà.

    BUONA VITA A TUTTI!

  307. faberspring dice :

    Ottimo post Massimo! cerco di integrare la tua analisi, da non tecnico. La teoria del campo magnetico terrestre che hai descritto non considera il sole, vero moto energetico e principale causa dei cambiamenti climatici. il sole potrebbe addirittura favorire i teremoti, accelerando i moti convettivi nel nucleo. Circa gli spostamenti dei poli, potrebbero avvenire anche nel giro di pochi giorni, se diamo seguito alle teorie di Charles Hapgood sul dislocamento della crosta. Considera che in passato vi sono stati cambi climatici davvero fulminanti come quello che avvenne all fine del pleistocene e denominato younger dryas. Così fulminante da estinguere centinaia di razze animali e congelare un mammut lanoso in siberia con il cibo ancora nello stomaco! Il moto di rotazione al contrario è una forzatura, ma lo spostamento dei poli rapido è una circostanza già accaduta nella storia e quindi ripetibile. Sul calendario maya, posso essere parzialmente d’accordo, ma considera che vi sono anche altre profezie che parlano di qualcosa che accadrà in questi anni, non necessariamente nel 2012. Sui luoghi dove andare, volevo correggerti nel senso che abbiamo già detto che l’unico posto sicuro è la sardegna, ma è difficile che possa accoglierci tutti, per cui si dovrà trovare un’altra soluzione. Sul senso che avrebbe il comportamento ei governi nel non comunicarci nulla, direi che il senso è proprio quello di salvarsi la pelle. Se venisse diffuso un allarme di questa portata, panico e follia sociale scatenerebbero il caos, pregiudicando la salvezza seppur di pochi. Nel vituperato film 2012 si descrive la situazione molto bene, se vuoi visita il nostro sito http://www.salviamoci2012.eu, dove trovi una simpatica recensione niente affatto catastrofista. Per concludere, il tuo punto di vista mi piace ma considera anche che la scienza occidentale ha rigettato parecchie conoscenze, relegandole nel ghetto delle credenze popolari, e che il razionalismo e il materialismo scientifico non è in grado di salvarci dalle catastrofi e dai terremoti. Io sono ottimista e penso che l’epoca che verrà sarà migliore dell’attuale, e che per necessità gli uomini smetteranno di aggredire, inquinare, sfruttare il pianeta, per puro egoismo. Credo a una prossima rinascita dell’umanità e non sono affatto un catastrofista. Saluti a tutti e buona vita anche da parte mia!

  308. vale99 dice :

    sn sicura ke GESù ci salverà anche se n ci credete GESU ci salvera quando ho visto il video ke esopra volevo piangere ma poi anke se viene una volta dobbiamo morire nn cosi ma cn una malattia adesempio
    ciao.
    rispondetemi

  309. Pablito dice :

    Giorgio, OK ho capito, ottimo post. Ma cerchiamo di non abituarci proprio a tutto.
    Guarda che ti rinnovo l’invito, perché non scrivi un post sul tuo modo di vedere le cose che poi pubblichiamo? Se vuoi contatta il sito a info@salviamoci2012.eu
    Vale99, non avere paura, domenica pubblichiamo un articolo sul nostro sito (il solito: http://www.salviamoci2012.eu) di Savina sulla paura che potrebbe interessarti. Non temere, si dicono tante cose sul 2012, ma non devi crederci proprio a tutto, come ad esempio alla puntata di Mistero su Italia 1 della scorsa settimana. E poi nessuno, proprio nessuno, ha detto che il mondo finirà nel 2012!

  310. vale99 dice :

    sisi tu sei sicuro cmq grz e poi hai ragione solo DIO sa quando finisce il mondo

  311. Massimo dice :

    Ciao Faberspring.
    Sono contento che mi hai risposto e ti chiedo scusa se io lo faccio solo adesso.

    La teoria che l’attività solare possa influenzare il clima è verosimile. La correlazione tra i periodi freddi e la presenza di macchie solare è abbastanza provata. Fosse solo per il fatto che la formazione e la diradazione delle nuvole è molto sensibile a questo tipo di anomalie.

    Per non parlare delle variazioni dell’orbita terrestre ampiamente argomentate da Milankovitch. Infatti, ogni 23’000, 42’000 e 100’000 anni cambia la posizione della Terra rispetto al sole e di conseguenza anche l’apporto di calore che le varie zone ricevono. Il nesso tra questi cicli e le varie ere glaciali ormai è accertato.

    Sul discorso terremoti, sto cercando d’informarmi, ma ho trovato poco su internet.

    Personalmente lo ritengo improbabile per un motivo molto semplice: i moti convettivi come ben sai sono movimenti di materiale parzialmente fluido dalla parte più profonda del mantello – che ha una temperatura di 4000 °C – circa verso quella più superficiale e più fredda.
    Maggiore è la differenza, maggiore è la velocità di questi moti.

    Va da sé che per accelerarli così tanto da provocare dei terremoti, bisognerebbe o aumentare la temperatura della zona inferiore o diminuire quella superiore del mantello.

    Ora la parte profonda è in fase di raffreddamento in sostanza da quando si è formato il sistema solare; se il sole aumenta per qualche motivo la quantità di calore che “spedisce” verso la Terra, prima di riscaldare la parte profonda, deve prima riscaldare quella superficiale dato che il calore la incontra per prima. La differenza di temperatura quindi fra le zone in gioco resterebbe più o meno costante o diminuirebbe, ugualmente la velocità dei moti convettivi rimarrebbe costante o tutt’al più rallenterebbe.

    La zona superficiale invece ha una temperatura notevolmente più bassa. Per raffreddarsi maggiormente dovrebbe arrivare meno calore dal sole. Questo potrebbe avvenire solo se aumentasse l’albedo. Se ciò accadesse, com’è successo in passato, la temperatura calerebbe sì di diversi gradi rendendo difficile la vita dei vari esseri viventi, tuttavia non sarebbe una variazione tale da accelerare in maniera decisa i moti convettivi.

    Matematicamente parlando, considera che nello Younger Dryas la temperatura media diminuì in Groenlandia di circa 15 °C. E fu la variazione maggiore dato che in Inghilterra calò invece di “soli” 5 °C.
    Pertanto, considerando che nella parte profonda del mantello la temperatura raggiunge i 4000 °C, la differenza di temperatura è pari allo 0,3%. Se la differenza di temperatura e la velocità dei moti convettivi sono direttamente proporzionali, come credo sia logico supporre, allora dovrebbero aumentare anch’essi dello 0,3%. E onestamente credo sia un po’ poco per immaginare un aumento dei terremoti in maniera tanto evidente.
    Ribadisco di nuovo che questa è una mia personale teoria.

    La teoria di Charles Hapgood, devo ammettere che è molto affascinante, ciò nonostante non fa altro che dare un ulteriore contributo alla teoria della tettonica delle placche.

    Tanto è vero che Hapgood studiava il paleomagnetismo delle rocce cercando di capire se fossero i continenti a spostarsi oppure i poli magnetici. La risposta fu: entrambi.
    Infatti, dal supercontinente Pangea che esisteva circa 250 milioni di anni fa ad oggi, ne sono avvenute d’inversioni: basti pensare che negli ultimi 5 milioni di anni ne sono avvenute una decina!
    E poi, mentre i poli si muovevano per fatti loro, avveniva appunto la deriva dei continenti.
    In ogni caso non mi sembra che parlasse di variazioni del campo magnetico nell’arco di due giorni…

    Sullo Younger Dryas invece c’è da dire che il raffreddamento fu davvero rapido.
    È bene dare però una spiegazione su cosa s’intende per rapido.

    Ho davanti a me degli appunti di ciclostratigrafia (stratigrafia che si occupa di studiare tracce nelle rocce di eventi rapidi). Considera che il paleomagnetismo, con le inversioni che sono durate tra i 30’000 e i 500’000 anni, è attualmente il metodo più preciso per eseguire una datazione relativa delle rocce.
    Ora si sta cercando di utilizzare anche gli effetti dei cicli di Milankovitch per effettuare le datazioni.
    Eppure ricordo che queste fluttuazioni orbitali hanno una durata di 23’000, 42’000 e 100’000!

    Per questo in geologia il termine “rapido” ha un valore diverso rispetto a quello che di solito la nostra mente ci propone.
    La durata dei cicli di Milankovitch, le inversioni del campo magnetico terrestre, le ere glaciali, considerando l’età del sistema solare, corrispondono a 3 giorni di vita di un essere umano!

    Ad ogni modo, tornando allo Younger Dryas, per il climatologo Dansgaard che ha studiato questa piccola era glaciale (e su cui ho preparato un esame) 12’800 anni or sono la corrente del Golfo si fermò e fece precipitare le temperature in tutta Europa.

    Tuttavia queste temperature ci misero 100 anni per crollare di 15 gradi e ce ne misero circa 20 per riprendersi!
    E pensare che questa era glaciale è stata tra le più rapide.

    Un’altra piccola era glaciale è avvenuta nel Medioevo e durò circa 500 anni. Ma in quel caso l’abbassamento delle temperature non fu così violento come per lo Younger Dryas.

    Per quanto riguarda il mammut lanoso, se ti riferisci a Lyuba, il cucciolo trovato morto in Siberia, la datazione al radiocarbonio ha rivelato che sia morto 40’000 anni fa quindi 27’000 anni prima dello Younger Dryas. E poi non morì congelato, bensì affogato perché cadde in un fiume di fango della tundra siberiana.

    È vero però che durante lo Younger Dryas, e in altre ere glaciali lunghe o brevi che siano, molte specie si estinsero… per poi magari ripresentarsi sotto altre forme.

    Poi vorrei chiederti informazioni sulle altre profezie che mirano al 2012 in modo da poterci dare uno sguardo anche io.

    Sono contento che affermi anche tu che qualcosa potrebbe accadere intorno al 2012 e non necessariamente in quella data. E questo credo sia il fulcro della discussione perché ridimensiona parecchio tutta la questione.

    Infatti, ho letto su internet che il 21 dicembre del 2012 si completerà il ciclo della precessione degli equinozi, uno dei tre cicli studiati da Milankovitch.
    Questo in parte è vero perché effettivamente ci avviamo al completamento, ma la cosa che mi fa veramente sbellicare dalle risate è questa precisione! Vorrei chiedere a queste persone come cavolo fanno a sapere in che data precisa c’è stata l’ultimo completamento della precessione degli equinozi e, ammesso che lo sappiano, cosa da’ loro la certezza che questo movimento non si completi ad esempio con 100 anni di ritardo, vale a dire con un errore dello 0,4% e 4 generazioni di essere umani!
    E pensare che ho visto su internet anche dei libri pubblicati sulla correlazione tra la precessione degli equinozi e il 2012… con disastri annessi. Che tristezza!

    Sul fatto della Sardegna, chiedo veramente scusa se non l’ho letto nei messaggi precedenti: ne sono veramente tanti (e sono davvero contento per l’autore del sito) che mi è sfuggito.

    E poi è vero che la scienza occidentale (che io preferisco definire “dei tanti”) in alcune occasioni ha fallito. L’esempio che più mi ha colpito è quello di Alfred Wegener che fu il primo ad enunciare la teoria della tettonica delle placche che da spiegazione alla maggior parte degli eventi geologici del nostro pianeta. Ebbene, quest’uomo morì in pratica da matto e solo dopo molti anni e con le nuove tecnologie la sua teoria ebbe l’importanza che meritava.

    È altrettanto vero però che una teoria per avere un minimo di fondamento deve essere dimostrata e per quello